Telefonino.net network
Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE SEZIONE NEWS WEB NEWS SOFTWARE PUBBLICITA'
Faq Modem

Pagina 4 di 5

by Francesco Morelli for Aiutamici.com


Problemi comuni

Da una recente statistica risulta che la maggior parte degli utenti di Internet sono altamente insoddisfatti della velocità del caricamento delle pagine e del download dei programmi. Cerchiamo di capire dunque cosa è possibile fare per cercare di risolvere i comuni problemi di lentezza partendo dai rimedi più ovvi per finire con quelli che molti non conoscono.

1) La prima e più ovvia cosa da fare è quella di abilitare la casella "COMPRIMI DATI" che trovate in Proprietà Modem -> Connessione -> Avanzate.

Per chi volesse saperne di piu', il controllo flusso e' una specie di "semaforo" che decide quando interrompere e quando riprendere il flusso di dati in caso di eccessivo riempimento del buffer. Nel controllo hardware il flusso viene controllato usando dei piedini della RS232 dedicati a questo scopo: CTS e RTS. Nel controllo software il modem e il PC si scambiano degli Xon-Xoff (ASCII 17 e 19) per fermare/riprendere la trasmissione dei dati. Il modem ed il computer devono quindi essere in grado di distinguere gli ASCII 17/19 ricevuti per controllare il flusso da quelli effettivamente contenuti nel file binario che si sta inviando. Il controllo via software richiede quindi un po' piu' di tempo, ma si tratta di un ritardo praticamente irrisorio (una frazione di secondo), mentre il controllo hardware e' piu' veloce ma lo si puo' usare solo se il cavo che collega il PC al modem ha i fili necessari per il trasferimento degli appositi segnali.

Ho quindi consigliato il controllo Software perche' non necessita del collegamento suddetto e si puo' quindi usare su qualunque computer, ma se la casella Hardware fosse abilitata e' preferibile selezionare quest'ultima in modo da risparmiare quella frazione di secondo necessaria per effettuare l'operazione suddetta. E' pero' necessario sottolineare che e' praticamente impossibile accorgersi "ad occhio" della differenza in termini di velocita', dato che soprattutto sui moderni computers superveloci la differenza e' irrisoria.

2) Altra ovvia constatazione è che occorre abilitare anche la casella "Attiva compressione software" che trovate in Risorse del computer-> Accesso remoto-> cliccate con il tasto destro sul nome della vostra connessione e cliccate su "Proprietà"-> Tipi di Server.

Alla stessa casella si può arrivare attraverso il percorso Risorse del Computer-> Pannello di Controllo-> Internet-> Connessione-> Impostazioni.

3) Un altro importantissimo parametro da configurare è il valore dell' MTU.
Quando scarichiamo file da internet questi non vengono scaricati tutti insieme, bensì a "pacchetti", un pò alla volta e riassemblati dal nostro computer. Il valore di MTU indica appunto la dimensione dei pacchetti di bit.

Detto in questi termini potrebbe sembrare che sia necessario impostare l' MTU sul valore massimo possible, ma la situazione è molto più complessa perchè dobbiamo fare i conti con le impostazioni del server da cui preleviamo i files.

Quando il livello di MTU da noi impostato non coincide con quello utilizzato dal server, il pacchetto di bit verrà ulteriormente suddiviso e verranno utilizzate le impostazioni più basse tra le due possibili. Tutto ciò porta dunque ad un'eccessiva frammentazione di questi pacchetti (che già di per sè rappresentano una frammentazione del file da prelevare e che con impostazioni sbagliate vengono ulteriormente suddivisi facendoci perdere molto tempo in più).

Per default Windows 95/98 utilizza un valore di MTU di 1500 ritenuto da tutti troppo alto per assicurare una adeguata velocità di download, ed è quindi necessario configurare questo parametro ricorrendo ad appositi programmi o configurandolo manualmente entrando nel registro di configurazione alla voce:
HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\Services\Class\NetTrans\0002

In alternativa è possibile creare con il normale Notepad un file di testo salvandolo con l'estensione .reg ed inserendoci questo comando:

REGEDIT4
[HKEY_LOCAL_MACHINE\System\CurrentControlSet\
Services\Class\NetTrans\0002]
"MaxMTU"="576"

Nella categoria "Acceleratori" della sezione Software di aiutamici e' possibile comunque trovare moltissimi programmi in grado di incrementare la velocita' di trasferimento dei dati modificando non solo l'MTU, ma anche altri importanti parametri quali TTL, RWIN e PPL. Molti di questi programmi sono gratuiti e, al contario di MTU Speed Pro, sono compatibili anche con Windows 98, Windows 2000, Windows NT ed il nuovo Windows ME.

Altra importante annotazione e' che solitamente viene consigliato di settare il valore di MTU su 576, dato che quest'ultimo e' utilizzato da gran parte dei servers presenti su internet. Ma e' possibile che i servers ai quali accedete di solito utilizzino un valore di MTU diverso da quello degli altri servers, quindi nel vostro caso puo' essere utile controllare l'esatto valore di MTU utilizzato dai servers desiderati, e per far questo ci si puo' servire dell'utilissimo programma gratuito EasyMTU: basta inserire l'indirizzo di un sito (es. www.aiutamici.com) e premere il pulsante START. Il programma provvedera' ad effettuare un test e al termine ci segnalera' quale valore di MTU ci conviene impostare per ottenere una maggiore velocita' di trasferimento dati. Anche EasyMTU e' presente nella sezione Software di aiutamici.

4) Un modo molto semplice (e scontato) per accedere più velocemente alle pagine web già visitate in precedenza è quello di avviare Internet Explorer; dalla voce Visualizza selezionate "Opzioni Internet"; nella sezione "File Temporanei di Internet" cliccate sul pulsante "Impostazioni" e selezionate l'opzione "Mai".

La stessa cosa si può fare con Netscape Navigator con il percorso:
Modifica-> Preferenze-> Avanzate-> Cache-> Mai.

5) Se il vostro provider possiede una cache remota visitabile dai suoi utenti, a volte è conveniente selezionare la casella "abilita proxy".

Ma è necessario notare che il Proxy Server può rallentare o velocizzare la connessione a seconda delle vostre abitudini. Mi spiego meglio: il proxy non è altro che la cache del server del vostro provider e contiene quindi le pagine più frequentemente visitate dai suoi utenti.

Se solitamente visitate siti importanti e che ritenete siano già stati visitati da qualcuno prima di voi, in tal caso vi conviene sicuramente abilitare la casella del proxy dato che così facendo scaricherete un programma o visiterete una pagina web prelevandola direttamente dalla cache del vostro provider anzichè dal server di origine.

Ma se invece di solito frequentate siti non molto "gettonati" e che ritenete non siano stati visitati da altri utenti prima di voi, in tal caso vi consiglio vivamente di disabilitare la connessione tramite proxy perchè in questo caso il vostro computer dovrà cercare la pagina desiderata nella cache del vostro provider, e solo se non la trova qui dovrà collegarsi direttamente al sito desiderato. Questa ricerca infruttuosa vi farà ovviamente perdere diversi secondi per cui in tal caso ci converrebbe utilizzare la connessione diretta anzichè tramite proxy.

6) Per aumentare la velocità di connessione sarebbe inoltre opportuno collegare il modem alla presa principale del vostro impianto telefonico e di staccare la spina a tutti quei telefoni inutilizzati che possono creare interferenze e disturbi nel normale trasferimento di dati durante le vostre connessioni.

E' inoltre necessario utilizzare cavi quanto più corti possibili evitando nella maniera più assoluta nodi, intrecci e attorcigliamenti della parte eccedente. Ricordate infatti che i cavi assorbono tutte le radiazioni emesse da eventuali apparecchiature elettriche vicine come TV, stereo, videoregistratore o altro (tutte cose da evitare se possibile) e che queste radiazioni vengono assorbite maggiormente da matasse di filo piuttosto che da un filo lineare senza nodi o...fiocchi !

Infine sarebbe opportuno disabilitare durante la connessione il servizio "avviso di chiamata" della Telecom perchè questo potrebbe far cadere la linea nel caso si riceva una telefonata durante la connessione ad internet o comunque determina interferenze e disturbi alla linea provocando così un rallentamento nel trasferimento dei dati; per lo stesso motivo è preferibile evitare di installare il contascatti, e cioè quel particolare apparecchietto con display fornito dalla Telecom (non mi riferisco quindi a programmi come AUCH o altro).

Ricordate che la lentezza di Internet non dipende da quest'ultima ma dai cavi attraverso i quali vengono trasferiti i dati. Per questo motivo tutte le modifiche suddette al registro di configurazione, alle impostazioni del modem, alla configurazione delle porte di comunicazione ed i comandi AT, servono solo per portare la velocità di connessione a livelli ottimali, ma per far sì che le pagine web si carichino istantaneamente e che sia possibile scaricare programmi di un centinaio di mb in pochi secondi è necessario attendere il prossimo decennio (o prima, incrociamo le dita!


|   Pagina1  |  Pagina 2 Pagina 3  |  Pagina 4  | Pagina 5  |

Torna all'Inizio

 In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad



Nel Web in WinTricks
Copyright © 1999-2012 Master New Media s.r.l. p.iva: 02947530784
COPYRIGHT . PRIVACY . REDAZIONE . STORIA . SUPPORTA
 

Warning: include(/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php) [function.include]: failed to open stream: Permission denied in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/manuali/modem4.html on line 302

Warning: include() [function.include]: Failed opening '/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php' for inclusion (include_path='.:/usr/share/php:/usr/share/pear') in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/manuali/modem4.html on line 302