Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE SEZIONE NEWS WEB NEWS SOFTWARE PUBBLICITA'
Microsoft Windows XP beta 2 preview

a cura di Casper
ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2001

In attesa della versione definitiva, che le ultime informazioni danno in uscita per il prossimo 25 Ottobre, vi proponiamo un sintetico colpo d'occhio delle principali caratteristiche di Microsoft Windows XP, attualmente in beta testing. Abbiamo scelto di basare queste prime impressioni sulla release americana, perchè la localizzazione in italiano attualmente disponibile si segnala in negativo per la sconcertante approssimazione con cui è stata realizzata.

Non c'è solo il deserto a fare da sfondo...

La casa di Seattle ha stabilito che il prossimo sistema operativo sarà commercializzato nelle versioni Personal e Professional con il marchio XP, Experience. Come potrete constatare con i vostri occhi nel corso di questa breve rassegna, si tratta di una definizione particolarmente azzeccata: se l'esperienza è maestra, il lungo cammino di Windows a partire dalla ormai lontana versione 95 sembra aver insegnato molto al team di sviluppo Microsoft. Il primo impatto con XP lascia infatti favorevolmente colpiti per l'altissima qualità delle soluzioni grafiche adottate e l'impressionante cura dei dettagli.

Comincia l'installazione La solita luna sulle solite dune Un acquario sulla scrivania

La procedura di installazione si svolge quasi completamente in ambiente grafico, soprattutto se avviata dall'interno dell'attuale sistema operativo in uso. Alla proposta di aggiornare la propria versione di Windows si aggiunge l'opportunità di installare XP in una partizione separata sull'hard disk, in modo da apprezzarne le caratteristiche senza rischiare più o meno spiacevoli sorprese. In ogni caso non è permesso, per comprensibile prudenza, aggiornare una versione italiana di Windows con questa beta americana. I tempi di installazione non sono diversi da quelli purtroppo biblici ai quali Windows 2000 ci ha già abituati: circa tre quarti d'ora dopo l'inserimento del CD nel lettore, la nostra copia di Windows XP Personal beta 2 era comunque pronta a funzionare. Il sistema parte per impostazione predefinita con la nuovissima interfaccia, nota in codice come 'Luna', che prende il nome dall'ormai celebre sfondo con le dune del deserto. Questa immagine è talmente diffusa in rete da far sospettare che alcuni siti abbiano proposto ai propri lettori una recensione preliminare senza neppure avere mai provato realmente il sistema operativo. Innumerevoli fonti su Internet hanno infatti pubblicato fino all'esasperazione le stesse immagini ufficiali distribuite da Microsoft.

E' il momento di entrare

L'accesso al sistema avviene attraverso una gradevole schermata di benvenuto; da questo momento in poi ci si ritrova immersi nei toni del blu e nelle sfumature che contraddistinguono la nuova interfaccia. In un secondo tempo, è possibile personalizzare tanto il nome dell'account amministrativo quando la simpatica immagine che gli viene associata. Una verifica più approfondita conferma che le potenzialità multiutente di Windows XP sono letteralmente eccezionali, al punto da poter passare da un account all'altro senza interrompere le applicazioni in funzione, dettaglio che sarà particolarmente gradito in famiglia, dove lo stesso computer è spesso utilizzato da più persone. In quest'ultimo caso, Windows può essere facilmente configurato per impedire agli utenti meno esperti di mettersi nei guai curiosando nelle impostazioni più delicate o nelle informazioni private di altri utenti.

Nuova organizzazione delle risorseNuovo menù Start

Fra le caratteristiche del nuovo sistema operativo, il menù Start e la diversa organizzazione delle risorse richiederanno un piccolo sforzo iniziale di apprendimento, benchè sia comunque possibile in qualsiasi momento tornare alla tradizionale struttura di Windows. Start diventa il vero e proprio centro di accesso alle risorse del PC, al punto che l'unica icona presente sul desktop è quella del cestino. Ogni finestra propone una banda laterale sensibile al contesto e sorprendentemente ricca di opzioni, sottolineando al di là di ogni possibile dubbio come nel realizzare la nuova interfaccia i progettisti di Microsoft abbiano inteso spostare l'attenzione sulle attività, piuttosto che sugli oggetti come in passato.

Opzioni di gestione dei filesMenù contestuale per cartella immaginiParte della barra contestuale

Il comfort d'uso è semplicemente senza precedenti: l'impressione è quella di essere sprofondati in poltrona, serviti da un efficiente e silenzioso maggiordomo senza volto. Ogni attività anche solo vagamente complessa è assistita da procedure amichevoli, del tutto intuitive, che riducono considerevolmente il tempo necessario per ottenere dal sistema la risposta desiderata. Windows XP anticipa le necessità dell'utente in modo piacevole e discreto. Ad esempio, inserendo nel lettore un CD contenente files audio, il sistema domanda se vogliamo ascoltarli, premurandosi di chiedere se vogliamo che si comporti in questo modo anche la volta successiva, se preferiamo che la richiesta di istruzioni si ripeta in futuro o se infine non vogliamo mai più essere disturbati e procedere all'ascolto senza assistenza. In modo analogo, la configurazione di una rete locale è talmente banale da far considerare vergognose le difficoltà tipiche dei predecessori di XP.

La solidità del kernel e l'efficace gestione dinamica della memoria fanno il resto. Ammesso che si disponga di un PC adeguato, con particolare riferimento a una più che generosa disponibilità di RAM, Windows XP eclissa completamente i predecessori.

System Restore

Come già per Windows Millennium Edition, la funzione di ripristino del sistema consente di rimediare in modo del tutto trasparente a eventuali problemi che si presentassero in seguito all'installazione di driver non certificati per le periferiche o di applicazioni invasive e mal progettate. La perplessità degli utenti più avanzati sull'effettiva utilità di System Restore è nota, tuttavia non si può negare che si tratti di un elemento rassicurante per chiunque non abbia una conoscenza approfondita di Windows. La stessa guida in linea appare radicalmente rinnovata rispetto a Windows 2000, al punto da consentire la soluzione a distanza dei problemi da parte di personale qualificato attraverso la nuovissima procedura di Remote Desktop Connection.

Se avete mai rimpianto l'impossibilità di chiamare un amico esperto ma distante per invitarlo a risolvere un problema incomprensibile sul vostro PC, sappiate che con XP il vostro 'angelo custode' potrà collegarsi alla vostra macchina in qualunque posto si trovi, come se fosse davanti al monitor con voi. La filosofia che traspare da ogni dettaglio è chiara: il tempo dell'utente è prezioso e non deve essere sprecato costringendolo a occuparsi di questioni tecniche o configurare di persona quello che la macchina può occuparsi di gestire automaticamente. Rispetto alla frustrante e burocratica mentalità dei sistemi operativi esistenti, si tratta di un progresso spettacolare.

Internet Explorer 6 e il nuovo WindowsUpdate

Nuova grafica per la barra di Explorer

Alcuni dei più attesi applicativi Microsoft per la navigazione in rete, la gestione di contenuti multimediali e il lavoro d'ufficio saranno integrati in XP o disponibili contemporaneamente al rilascio del sistema operativo sul mercato. Sarà bene anticipare subito che le attese non andranno deluse: Internet Explorer 6 e Windows Media Player 8, per quanto ci è possibile constatare in questo momento, saranno ampiamente all'altezza delle aspettative.

Il nuovo browser si conferma a nostro avviso come il migliore software di navigazione disponibile, nonostante alcuni dettagli siano indubbiamente ancora da definire. Microsoft sta preparando una nutrita serie di contenuti web specifici per XP, a partire dall'innovativo supporto WindowsUpdate completamente ristrutturato per l'occasione, e nuovi servizi multimediali attualmente in sperimentazione nell'ambito del network MSN di proprietà dell'azienda.

Nel momento in cui scrivo non è ancora chiaro se Media Player 8 potrà essere installato anche sui sistemi operativi precedenti per aggiornare l'attuale versione 7, tuttavia abbiamo già potuto verificare che la qualità dello standard WMA è ulteriormente migliorata, al punto da rappresentare probabilmente la migliore soluzione per la codifica audio e video. Riteniamo che WMA risulti infatti nettamente superiore all'ormai obsoleto standard MP3, mentre la codifica video appare estremamente promettente. Se Microsoft non cadrà nella tentazione di interferire in modo inaccettabile con la libertà degli utenti, imponendo le ridicole e ingiustificabili restrizioni richieste a gran voce, ad esempio, dalla potente lobby delle industrie discografiche, è facile prevedere una rapida e solida affermazione sul mercato del software multimediale integrato in Windows XP.

Più attenzione per la privacy

Lo stesso Internet Explorer 6 è in grado di riprodurre contenuti audio e video senza coinvolgere il mastodontico Media Player 8. Del nuovo browser abbiamo già segnalato l'apprezzabile attenzione per la privacy dell'utente, nonostante si debba osservare come la grande maggioranza dei siti web sia lontana dall'adeguarsi ai nuovi protocolli standard per la tutela delle informazioni personali, al punto che i filtri del browser arrivano a segnalare come invasivi i contenuti degli stessi siti Microsoft. Non dubitiamo che l'azienda provvederà quanto prima a risolvere questo problema: ci piacerebbe tuttavia pensare che lo farà adeguandosi ai nuovi standard, piuttosto che 'aggiustando' opportunamente le impostazioni di Explorer 6 in modo da far apparire che tutto è regolare.

Se evidenziata in rosso, la connessionè è protetta

La questione della privacy è strettamente correlata al complesso problema della sicurezza dei collegamenti in rete. Da questo punto di vista, se i predecessori di Windows XP spiccavano in negativo per la proverbiale facilità con cui era possibile metterli in crisi con attacchi più o meno gravi dall'esterno, fatta eccezione per Windows 2000, il nuovo sistema operativo integra un apprezzabile personal firewall in grado di offrire un'efficace protezione generale. Non è detto che l'epoca dei lamer impegnati a cercare in rete la vittima di turno sia finalmente sulla strada del tramonto, tuttavia l'utente comune si troverà quantomeno nelle condizioni di affrontare la sfida da una posizione enormemente più vantaggiosa rispetto a quanto purtroppo avviene oggi.


Appuntamento al 25 Ottobre 2001

Naturalmente non saranno tutte rose e fiori: la beta 2 americana presenta tuttora aspetti migliorabili sotto molti punti di vista, a partire dal supporto non proprio entusiasmante per alcune periferiche anche recenti, fino alla compatibilità con alcuni pacchetti software molto diffusi che sembrano soffrire di inaspettate difficoltà se installati su Windows XP.

Il ritardo nella tabella di marcia, che ha rimandato la distribuzione delle stesse versioni beta e allungato i tempi della commercializzazione, si giustifica proprio con l'emergere di problemi di retrocompatibilità.

Da parte nostra apprezziamo comunque lo sforzo di innovazione intrapreso da Microsoft, finalmente in linea con le esigenze degli utenti, a partire dai principianti e da quanti non riescono a impostare un rapporto efficace con il personal computer proprio a causa della discutibile e spesso inutile complessità dei sistemi operativi esistenti.

In questa occasione abbiamo voluto riassumere a grandi linee, senza alcuna pretesa di completezza, alcune delle caratteristiche del nuovo prodotto Microsoft in preparazione. L'esperienza ha insegnato anche a noi che è meglio attendere la release definitiva di una piattaforma software, prima di scendere nel dettaglio ed esprimere una valutazione oggettiva. Per quanto ci è possibile constatare finora, Windows XP lascia intravedere una impostazione amichevole e innovativa che ha impressionato in positivo anche alcuni dei più scettici componenti del nostro staff. Vi diamo dunque appuntamento al prossimo Ottobre, per la recensione approfondita.

Appuntamento al 25 Ottobre

Sito ufficiale di Microsoft Windows XP


 In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad



Nel Web in WinTricks
Copyright © 1999-2012 Master New Media s.r.l. p.iva: 02947530784
COPYRIGHT . PRIVACY . REDAZIONE . STORIA . SUPPORTA
 

Warning: include(/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php) [function.include]: failed to open stream: Permission denied in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/recensioni/xpbeta.html on line 370

Warning: include() [function.include]: Failed opening '/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php' for inclusion (include_path='.:/usr/share/php:/usr/share/pear') in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/recensioni/xpbeta.html on line 370