Telefonino.net network
Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE SEZIONE NEWS WEB NEWS SOFTWARE PUBBLICITA'
Guida ai parametri principali del bios


Force 4-Way Interleave [Enabled/Disabled]

Forza la memoria a lavorare nella modalità 4-Way Interleave. Se la memoria supporta questa opzione, si avrà un incremento prestazionale ben percettibile, specialmente se attivato unitamente con i numerosi parametri della temporizzazione. Le applicazioni più pesanti saranno eseguite in maniera più fluida, come applicazioni di rendering e scenari 3D. Spremere le prestazioni dalla memoria aiuterà la scheda grafica a generare più velocemente i fotogrammi, ed aiuterà il processore ad alleggerire il carico di lavoro complessivo. Non tutti i tipi di memorie sono progettate per questa modalità, e ne potrebbe risultare un decadimento prestazionale.


Enable Dram 4K-Page Mode [Enabled/Disabled]

Abilita la memoria a lavorare nella modalità 4K-Page. Se la RAM supporta la teclologia a 64 MBit si avrà un visibile incremento prestazionale, unitamente agli altri settaggi sulla memoria. Per l'incremento prestazionale vale lo stesso discorso del '4-Way Interleave'. Non attivare se la memoria è di vecchia concezione.


RAM Clock

Imposta la frequenza di lavoro della memoria. Ad esempio, le vecchie memorie SDRAM Pc 100 andavano alla stessa velocità del BUS (100 MHz). Se la memoria è del tipo SDRAM PC133 la velocità può essere pari al BUS di sistema (133 MHz) oppure, con un BUS di sistema a 100 MHz, può essere pari al BUS di sistema + BUS PCI (100 + 33 = 133). La velocità della memoria è quindi indipendente da quella del processore. Se invece la memoria è del tipo DDR Pc 2100, la sua frequenza sarà pari al bus di sistema (266 FSB).Ovviamente una frequenza maggiore aumenta il flusso dati scambiato e diminuisce il tempo d'accesso, riducendo la latenza. Impostando la memoria ad hoc si otterranno veramente tanti benefici, specialmente nelle applicazioni più complesse ed i giochi 3D. Alcune memorie Pc133 reggono una frequenza di 150 MHz, battendo in prestazioni le più performanti DDR Pc2100. In questo caso il processore, chipset e le altre schede devono reggere però questa impostazioni fuori specifica.E' quindi sconsigliata un'impostazione 'al limite' o fuori specifica con memorie di bassa qualità e con ventilazione del case insufficiente.

Date & Time [mm:dd:yy & hh:mm:ss]

Impostano la data e l'ora salvando l'informazione nell'orologio di sistema. Se la batteria della scheda madre è scarica oppure sono stati resettatti i CMOS della scheda madre, sarà necessario reimpostare questi settaggi. Si può modificare la data e l'ora anche dall'interno del sistema operativo.


IDE Primary Master/Slave & Secondary Master/Slave [Auto/Manual]

Queste voci possono avere dei sotto-menu e permettono di configurare le unità disco rigido collegate alla scheda madre. Tipicamente non è necessario modificare questi parametri ed è consigliabile la modalità di rilevamento automatica, se possibile.


Access Mode [Auto/Normal/LBA/Large]

- Auto: adatta alla maggioranza dei casi e non si hanno problemi con i dischi di grande capacità.
- Normal: adatta per i vecchi dischi rigidi.
- LBA (Logical Block Addressing): utilizzano un'indirizzamento dei dati in maniera differente rispetto all'opzione 'Normal'. Utile per superare il limite dei 8.4 Gb ovvero 1024 cilindri.
- Large: permette di scavalcare il limite dei 1024 cilindri per i sistemi operativi come MS-DOS.


Capacity

Qui viene mostrato il valore della capacità effettiva del disco.


Cylinder, Head, Sector & Landing Zone

Queste impostazioni compromettono l'avvio del sistema e possono provocare la perdita dei dati del disco fisso. Da usare con vecchi sistemi Unix e dischi rigidi di vecchia concezione.


Halt on [All Errors / No Errors / All, But Keyboard / All, But Diskette / All, But Disk-Key]

Indica su quali errori il sistema deve bloccarsi. Lasciate attive più voci possibili, poichè altrimenti in seguito a degli errori, il sistema continua l'esecuzione del programma e possono essere letti e scritti dati a caso senza che l'utente ne sia consapevole. Bloccandosi, il pc impedirà questa disastrosa evenienza.

Virus warning [Enabled/Disabled]

Quando questa impostazione è attivata, nessun programma o Setup di installazione di sistemi operativi avrà accesso in scrittura al contenuto dell'MBR (Master Boot Record) del disco rigido. E' utile per evitare l'inoculazione di virus in questo settore del disco. Questa voce deve essere disattivata per l'installazione del sistema operativo ed in particolar modo se si desidera installare più sistemi operativi da avviare con boot di scelta multipla. L'MBR contiene le informazioni sulla posizione del sistema operativo sul disco rigido, in questo modo durante l'avvio il Bios va a leggere questo settore del disco passando così il controllo al sistema operativo.


CPU Level 1 Cache [Enabled/Disabled]

Questa impostazione è usata per attivare o disattivare la cache di primo livello (L1) del processore. Quest'ultima è una memoria molto piccola, dell'ordine delle decine di KB, operante alla stessa frequenza del processore, e rifornisce ad alta velocità il processore stesso di dati e spezzoni di programmi. Questa piccola memoria costituisce l'insieme dei registri del processore, ovvero gli elementi di appoggio sui quali il processore opera. Disattivare questa opzione potrebbe compromettere il caricamento del sistema operativo e rendere il pc estremamente lento.


CPU Level 2 Cache [Enabled/Disabled]

Questa impostazione permette di attivare o disattivare la cache di secondo livello (L2) del processore. Come la cache di primo livello, quest'ultima serve per rifornire in maniera molto veloce il processore ed è anche usata come deposito temporaneo per i dati ed i programmi usati più di frequente, in modo da non dover accedere continuamente alla più lenta memoria RAM di sistema. Disattivando questa impostazione, si avrà un notevole decadimento prestazionale negli applicativi più esigenti. Può essere disattivata per problemi di funzionamento con vecchi programmi MS-DOS.


CPU L2 cache ECC Check [Enabled/Disabled]

Controlla la validità dei dati sulla memoria di secondo livello L2. L' ECC (Error Correcting Code) produce segnali aggiuntivi di controllo che possono ridurre minimamente la velocità d'accesso ai dati ma ne assicurano la validità.


Quick POST (Power On Self Test) [Enabled/Disabled]

Imposta la rapidità e la quantità di controlli che vengono eseguiti all'accensione del pc. Disattivare se si intende controllare eventuali anomalie nell'hardware.



First Boot Device [A/C/CDROM/D/SCSI oppure FLOPPY/HDD0/HDD1/CDROM/SCSI/ATARAID]

Dopo la fase di POST, il BIOS passa il controllo al sistema operativo, che può risiedere su unità disco diverse. Ad esempio, per avviare Windows occorrerà impostare l'unità C oppure HDD-0 o qualunque controller o disco che ospita l'unità logica sulla quale risiede l'MBR ed il sistema operativo. Per avviare il pc da un floppy disk avviabile, impostare A oppure Floppy. Per far partire l'installazione di Windows direttamente dal cd, impostare D oppure CD-ROM. Se il lettore cd è collegato ad un controller SCSI che permette il boot, impostare SCSI ed eventualmente configurare il controller SCSI.


Second Boot Device [A/C/CDROM/D/SCSI oppure FLOPPY/HDD0/HDD1/CDROM/SCSI/ATARAID]

Imposta a quale unità disco deve essere passato il controllo qualora la periferica impostata nel First Boot Device non contiene un filesystem avviabile.


Third Boot Device [A/C/CDROM/D/SCSI oppure FLOPPY/HDD0/HDD1/CDROM/SCSI/ATARAID]

Imposta a quale unità disco deve essere passato il controllo qualora le periferiche impostate nel First Boot Device e nel Second Boot Device non contengono un filesystem avviabile.


Boot Other Device [Enabled/Disabled]

Quando questa opzione è attivata, il BIOS tenta di avviare tutte le periferiche o unità disponibili qualora il boot non abbia avuto successo nelle tre periferiche impostate.


Swap Floppy Drive [Enabled/Disabled]

Se all'interno del pc sono collegate due unità floppy anzichè una, scambia tra loro le lettere di unità A e B. Utile per non aprire il case ed invertire la posizione delle unità lungo il cavo.


Boot Up Floppy Seek [Enabled/Disabled]

Se questa opzione è attivata, all'avvio del pc viene cercata la presenza del floppy drive. Serviva in origine per l'inizializzazione delle vecchie unità. Si può tenere disattivata per risparmiare tempo durante l'avvio.


Boot Up NumLock Status [On/Off]

Questa opzione, sae attivata, imposta il tastierino numerico in modalità numeri. Se disattivata, lo imposta in modalità cursore. Nella maggioranza dei casi è più comoda la prima opzione.


Typematic Rate Setting [Enabled/Disabled]

Questa impostazione controlla il lampeggiamento del cursore per la modalità MS-DOS. L'utente può impostarne a piacimento il ritardo e la velocità.


Typematic Rate (Chars/Sec) [6/8/10/12/15/20/24/30]

Questa impostazione regola il numero di ripetizione del carattere quando viene mantenuto premuto un tasto. Si imposta il numero di caratteri per secondo che devono essere stampati sullo schermo.


Typematic Delay (msec) [250/500/750/1000]

Questa impostazione regola il tempo di ripetizione del carattere, espresso in millisecondi, dovuto alla continua pressione di un tasto.


Security Option [System/Setup]

Questa impostazione regola il numero di ripetizione del carattere quando viene mantenuto premuto un tasto. Si imposta il numero di caratteri per secondo che devono essere stampati sullo schermo.

ATTENZIONE: se dimenticate la password, sarà necessario aprire il case e resettare il contenuto dei circuiti CMOS, che memorizzano le impostazioni del BIOS.


OS Select For DRAM > 64MB [OS2/Non-OS2]

Questa opzione può essere impostata su OS2 qualora si utilizzi un sistema operativo OS2 e la memoria RAM di sistema è maggiore di 64 MB. In tutti gli altri casi, come Windows, Unix, Linux, ecc.. impostare 'Non-OS2'.


Video BIOS Shadow [Enabled/Disabled]

Questa opzione, se attivata, copia il contenuto del video BIOS in una zona della più veloce memoria RAM. Si avrà pertanto un maggiore accesso a questa piccola porzione di dati. Le moderne schede grafiche non necessitano di questa opzione ed in alcuni casi potrebbero presentarsi dei problemi. Disattivare questa opzione su una scheda grafica AGP può aiutare ad avere un pc stabile.


Shadowing address range [Disabled/C8000-CBFFF/CC000-CFFFF/D0000-D3FFF/D4000-D7FFF/D8000-DBFFF/DC000-DFFFF]

Questa opzione è usata in particolari situazioni e generalmente deve essere disattivata. Permette di riservare una porzione di memoria RAM, espressa tramite un indirizzo esadecimale, nella quale copiare il contenuto di una ROM BIOS presente su una scheda di interfaccia che generalmente è molto piu lenta della memoria RAM di sistema. Disattivare l'opzione per prevenire conflitti. Attivare solo su specifica indicazione del manuale della scheda d'interfaccia.


Delay For IDE Initial (sec) [0-15]

Questa impostazione permette di intrudurre alcuni secondi di ritardo all'avvio per permettere il riconoscimento di alcuni dischi rigidi di vecchia concezione. Normalmente non è necessario introdurre il ritardo.

S2K Bus Driving Strenght [Auto/Manual]

Questa opzione si trova nel Bios delle schede madri dotate di chipset AMD con Socket A. S2K è il bus del processore AMD Athlon, tale opzione controlla appunto l'intensità dei segnali sul bus stesso. Si consiglia di lasciare il valore su Auto e apportare modifiche manuali solo se si vuole overcloccare il sistema, ma a rischio di rendere il computer estremamente instabile o danneggiare i componenti della scheda stessa. Quando si esegue un overclock la qualità del segnale degrada a causa della durata inferiore dei cicli di frequenza, quindi occorre alzare tale valore per rendere il sistema più stabile. Tale intensità può essere modificata tramite le opzioni S2K Strobe P Control e S2K Strobe N Control, un valore più alto rende il segnale più forte e stabile, soprattutto se è in atto un overclock, ma allo stesso tempo un valore eccessivo potrebbe danneggiare i componenti della mainboard. Viceversa un valore basso determinerà frequenti blocchi del computer.

DRAM TIMING [BY SPD/OPTIMAL/SPD/YES/Manual]

Nomi alternativi: Configure Sdram By SPD, DRAM TIMING SELECTABLE, MEMORY DETECT BY, MEMORY TIMING, SDRAM CONFIGURATION, SDRAM CONTROLLED BY.

Tramite questa impostazione è possibile impostare la velocità di accesso alle memorie installate nel computer, si consiglia di lasciare l'impostazione su BY SPD o Auto in modo che il bios setti automaticamente la velocità delle memorie leggendola direttamente nel chip SPD (Serial Presence Detect) presente sulle memorie stesse. Quando si imposta un valore più veloce per questa voce si ottengono buoni incrementi di performance ma a rischio di rendere instabile il sistema.


CPU: DRAM CLOCK RATIO [Auto, Default]

Nomi alternativi: DRAM FREQUENCY, FSB RATIO, CPU RATIO

Si consiglia di lasciare questa funzione impostata su Auto o su Default in modo da evitare problemi di instabilità del sistema, infatti questo valore imposta il valore di frequenza tra la CPU e la memoria. La stessa voce è presente anche per memorie di tipo Rambus dove cambia il nome in RDRAM FREQUENCY o FSB RATIO.


DRAM CLOCK [Auto, BY SPD, SPD]

Nomi alternativi: DRAM FREQUENCY, MEMORY FREQUENCY

Tramite questa impostazione è possibile impostare la velocità di accesso alle memorie DDR installate nel computer, si consiglia di lasciare l'impostazione su BY SPD o Auto in modo che il bios setti automaticamente la velocità delle memorie leggendola direttamente nel chip SPD (Serial Presence Detect) presente sulle stesse. La stessa voce è presente anche per memorie di tipo Rambus dove cambia il nome in DIRECT RAMBUS CLOCK.


Video Memory Cache Mode [USWC/UC]

Impostando questa voce su USCW (Uncacheable Speculative Write Combinig) si accelerano i tempi delle applicazioni grafiche come i giochi 3D, infatti con questa funzione attiva i dati che solitamente vengono scritti nella memoria della scheda video vengono memorizzati in un buffer speciale molto più veloce. In questo modo i dati vengono inviati direttamente alla scheda grafica senza occupare la CPU che rimane libera da operazioni di scrittura nella memoria grafica. Si consiglia invece di impostare la voce su UC in caso di blocchi di sistema durante l'avvio con relativo schermo nero.


Bank 0/1, 2/3, 4/5 DRAM Timing [8-10ns/Normal/Medium/Fast/Turbo/Back to 10 ns]

Questa impostazione regola la temporizzazione sull'accesso alla memoria. Una temporizzazione molto spinta, unita alle altre impostazioni di performance della memoria, implica un notevole aumento di prestazioni negli applicativi più esigenti, ma se la memoria non è di ottima qualità il sistema può diventare estremamente instabile. Si possono provare le impostazioni partendo da quello più basso. Se il sistema diventa instabile si può aumentare leggermente la tensione di I/O, se la scheda madre lo permette.. In ogni caso è consigliabile applicare la stessa impostazione per ogni banco di memoria. Non si possono pretendere risultati convincenti da banchi di memoria di bassa qualità.


DRAM Bank Interleave [Disabled/2-Way/4-Way]

Questa impostazione, unita agli altri settaggi sulla performance della memoria, implica un notevole aumento delle prestazioni negli applicativi più esigenti. Non si possono pretendere risultati convincenti da banchi di memoria di bassa qualità. L'impostazione più performante è l'interleave in '4-Way'.


Delay DRAM Read Latch [Auto/No delay/0.5ns/1.0ns/1.5ns]

Questa impostazione regola il ritardo dopo il quale possono venir letti gli elementi di , distribuita anche su banchi diversi. Con un solo banco di memoria di discreta qualità è possibile impostare un ritardo nullo migliorando nettamente le prestazioni assieme a tutte le altre impostazioni sulla temporizzazione della memoria. E' consigliabile lasciare l'impostazione sul valore predefinito se la memoria è distribuita su più di un banco, e soprattutto se gli stessi non sono perfettamente identici. Ogni memoria ha dei cicli di funzionamento leggermente diversi l'una dall'altra: questo rende necessario introdurre un ritardo per poter sincronizzare il trasferimento dei dati.


MD Driving Strenght [HI/Lo]

Questa impostazione regola l'intensità del segnale tra il chipset e il bus dati per la memoria. Si può lasciare su 'Hi' per ridurre l'immunità ai disturbi, rendendo il pc più stabile. Se impostato su 'Lo', si avrà una riduzione del consumo di corrente abbastanza irrilevante.


SDRAM Cycle Lengh o CAS Latency [3/2/1]

Questa è l'impostazione più importante che influisce sulle prestazioni della memoria. Indica quanti cicli di clock il sistema attende per andare a leggere il dato in memoria. La maggior parte delle memorie in commercio reggono stabilmente il CAS Latency (ritardo Column Address Strobe) impostato a 2. Attenzione: un'attesa troppo breve potrebbe non assicurare la stabilità del dato e rendere il pc estremamemte instabile. Se il sistema lo permette, si può alzare leggermente la tensione di I/O per migliorare l'affidabilità. Non si possono pretendere risultati convincenti da banchi di memoria di bassa qualità o di non recente produzione. Se si vogliono alte prestazioni dalla memoria, è consigliabile utilizzare un solo banco. Se la quantità di RAM non dovesse essere sufficiente, è consigliabile affiancare moduli di memoria il più possibile identici. Questo perchè ogni memoria ha dei cicli di funzionamento leggermente diversi l'uno dall'altra, e per sincronizzare il trasferimento dati occorre inserire un periodo di ritardo (DRAM Read Latch).


<< Pagina 1 Pagina 3 >>

 In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad



Nel Web in WinTricks
Copyright © 1999-2012 Master New Media s.r.l. p.iva: 02947530784
COPYRIGHT . PRIVACY . REDAZIONE . STORIA . SUPPORTA
 

Warning: include(/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php) [function.include]: failed to open stream: Permission denied in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/hardware/guida_bios2.html on line 518

Warning: include() [function.include]: Failed opening '/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php' for inclusion (include_path='.:/usr/share/php:/usr/share/pear') in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/hardware/guida_bios2.html on line 518