Telefonino.net network
Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE SEZIONE NEWS WEB NEWS SOFTWARE PUBBLICITA'
CHIPSET FEATURES SETUP

Pagina 4/6

AGP Aperture Size (MB)
Opzioni: 4, 8, 16, 32, 64, 128, 256

Questa opzione seleziona la dimensione dell'apertura AGP. L'apertura è una parte del campo di indirizzo di memoria PCI dedicata allo spazio per l'indirizzo della mamoria grafica. I cicli host che hanno colpito la aperture range sono spediti all'AGP senza bisogno di traslazione. Questa dimensione determina anche la massima quantità di RAM di sistema che può essere allocata alla scheda grafica per memorizzare le textures.
AGP Aperture size è settato dalla formula: massima dimensione di memoria di AGP usabile x 2 +12MB. Questo vuole dire che dimensione di memoria AGP usabile è meno della metà della dimensione di aperture AGP. Ciò avviene perchè il sistema ha bisogno della memoria AGP (non cached) più una uguale quantità di area di scrittura della memoria combinata ed di ulteriori 12MB per l'indirizzamento virtuale. Questo è lo spazio dell'indirizzo, la memoria non fisica usata. La memoria fisica è allocata e rilasciò quando necessario solo quando Direct3D crea una chiamata "create non-local surface".
Win95 (con VGARTD.VXD) e Win98 usa un " effetto cascata". Le superfici sono create prima in memoria locale. Quando questa memoria è piena, la superficie creata si riversa nella memoria AGP ed poi nella memoria di sistema. Quindi, l'uso della memoria è ottimizzato automaticamente per ogni applicazione. L'AGP e la memoria di sistema non sono usate se non assolutamente necessario. La dimensione di apertura non corrisponde alla prestazione quindi aumentandola non migliorerà la prestazione. Molte schede grafiche comunque richiedono una dimensione di apertura AGP più grande di 8MB per lavorare propriamente pertanto avrai bisogno di settare un minimo di 16MB come dimensione di apertura AGP. Anche così, dovrai settare la dimensione dell'apertura con un settaggio più alto così da essere grande abbastanza per adeguarsi ad ogni richiesta di memorizzazione delle textures in modo che i tuoi giochi/applicazioni possano girare correttamente. Al momento, una regola a naso è quella di dimensionare l'apertura AGP da circa 64MB a 128MB. Aumentando la dimensione di apertura AGP oltre 128MB non è dannoso per la prestazione ma realmente sarebbe ancora meglio mantenere la dimensione dell'apertura ad approssimativamente 64MB-128MB così che la tabellaGART non sia troppo grande. Così' come aumentare la quantità di RAM sulla mainboard e la compressione della texturs diventa un luogo comune, non c'è nessun bisogno per la dimensione dell'apertura AGP di incrementare oltre 64MB. Quindi, si raccomanda di settare l'AGP Aperture Size a 64MB o al massimo, a 128MB.


AGP 2X Mode
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

Questa caratteristica del Bios abilita o disabilita il protocollo di trasferimento AGP2X. L'AGP1X standard usa solo il picco del segnale AGP per il trasferimento dei dati. A 66MHz, esso trasla in un bandwidth di 264MB/s. Abilitare il modo AGP2X raddoppia il bandwidth trasferendo i dati sia sul picco che sulla caduta del del segnale. Perciò, mentre la velocità di clock del bus AGP rimane ancora a 66MHz, il l'effettivo bandwidth del bus è raddoppiato. Questo è lo stesso metodo dal quale UltraDMA 33 deriva la sua alta prestazione.
Tuttavia sia il chipset della motherboard che la scheda grafica, devono supportare i trasferimenti AGP2X prima di poter usare il protocollo di trasferimento AGP2X. Se la tua scheda grafica supporta il trasfert AGP2X, abilita il modo AGP 2X per un maggiore transfer rate AGP. Disabilitala solo se hai problemi di instabilità (specialmente con le motherboard Super Socket 7) o se intendi overclockare il bus AGP oltre 75MHz e non puoi disabilitare il sidebanding.

AGP Master 1WS Read
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

Per default, il device del busmastering AGP aspetta almeno 2 stati di attesa o cicli clock AGP prima di avviare un'operazione di lettura. Questa opzione del Bios ti permette di ridurre il ritardo a 1 solo stato di attesa o ciclo clock. Per migliorare la prestazione AGP di lettura, abilita questa opzione ma disabilitala se ci sono strane anomalie della grafica come effetti wireframe e pixel artefatti dopo avere abilitato questa opzione.

AGP Master 1WS Write
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

Per default, il device del busmastering AGP aspetta almeno 2 stati di attesa o cicli clock AGP prima di cominciare un'operazione di scrittura. Questa opzione del Bios ti permette di ridurre il ritardo a 1 solo stato di attesa o ciclo clock. Per migliorare la prestazione AGP di scrittura, abilita questa opzione ma disabilitala se ci sono strane anomalie della grafica come effetti wireframe e pixel artefatti dopo avere abilitato questa opzione.

USWC Write Posting
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

L'USWC o Uncacheable Speculative Write Combination migliora la prestazione per i sistemi con Pentium Pro (e possibilmente anche gli altri microprocessori P6) con schede grafiche che hanno un framebuffer lineare (tutte quelle nuove). Combinando i più piccoli dati scritti in 64-bit di scrittura, riduce il numero di operazioni richieste per una particolare quantità di dati da trasferire nel framebuffer lineare della scheda grafica.
Comunque, esso può causare dei problemi come alterazione della grafica, crashes, problemi di avvio etc.. se la scheda grafica non supporta tale caratteristica.
Inoltre, prove che usano FastVid (in un vecchio articolo - The Phoenix Project) hanno mostrato che tale settaggio possibilmente può ridurre la prestazione, invece di aumentarla! Questo è stato osservato con la motherbuard Intel 440BX.
Quindi, se stai usando un Pentium Pro o una motherboard basata su più vecchio chipsets, abilitala per una prestazione grafica più veloce. Se possiedi una recente motherboard, puoi provare ad abilitarla ma cerca di fare alcuni tests per determinare se questa caratteristica migliora realmente la prestazione. È abbastanza possibile che non serva a nulla o che riduca la prestazione.


Spread Spectrum
Opzioni: Abilitato, Disabilitato, 0.25%, 0.5%, Smart Clock

Quando il generatore clock della motherboard pulsa, i valori estremi (punte) degli impulsi crea il fenomeno EMI (Electromagnetic Interference).
La funzione Spread Spectrum riduce la generazione EMI modulando gli impulsi così che i picchi siano ridotti e appiattiti. Così facendo si varia la frequenza in modo da non usare una particolare frequenza per più di un momento. Questo riduce i problemi d'interferenza con le altre elettroniche nell'area.
Comunque, mentre abilitare lo Spread Spectrum decresce l'EMI, la stabilità del sistema e la prestazione possono essere leggermente compromesse. Questo può essere specialmente vero con devices critici come i devices clock-sensitive SCSI.
Alcuni BIOSes offrono un'opzione Smart Clock. Invece di modulare la frequenza degli impulsi nel tempo, Smart Clock spegne i segnali dell'AGP, del PCI e della SDRAM quando non sono usati. Così, l'EMI può essere ridotto senza compromettere la stabilità del sistema. Inoltre, usando lo Smart Clock si può anche ridurre il consumo.
Se non hai problemi di EMI, lascia il settaggio ad Disabilitato per una maggiore stabilità del sistema e una ottimale prestazione. Ma se sei afflitto da EMI, usa il settaggio di Smart Clock se possibile e setta su Abilitato o su uno dei due altri valori se Smart Clock non è disponibile. I valori percentuali denotano la quantità di distorsione (variazione) che il Bios compie sulla frequenza di clock. Quindi, un valore più basso (0.25%) è ovviamente meglio per la stabilità del sistema mentre un valore più alto (0.5%) è meglio per la riduzione dell' EMI.


Auto Detect DIMM/PCI Clk
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

Questa funzione è simile all'opzione Smart Clock della funzione di Spread Spectrum. Il Bios esamina l'AGP, il PCI e l'attività dell'SDRAM. Se non ci sono schede in quegli slots, il Bios spegne gli adeguati segnali clock dell'AGP, PCI o della SDRAM. E quando non c'è attività negli slots occupati dall'AGP / PCI /SDRAM, il Bios spegne anche quei segnali di clock.
In questo modo, l'EMI (Electromagnetic Interference) può essere ridotta senza compromettere la stabilità del sistema. Questo permette anche di ridurre il consumo del computer poichè verranno alimentati solo i componenti che stanno operando.
Inoltre, se non hai problemi di EMI, lascia il settaggio a Disabilitato per una maggiore stabilità di sistema e prestazione ottimale. Abilitalo solo se sei afflitto da EMI o se devi risparmiare potenza.

Flash BIOS Protection
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

Questa funzione protegge il Bios da danni accidentali provocati da utenti non autorizzati o da virus del computer. Quando abilitata, i dati del BIOS' non si possono modificare quando si tenta di aggiornare il Bios con una Flash utility. Per aggiornare il Bios, dovrai disabilitare la funzione Flash BIOS Protection.
Dovresti sempre abilitare questa funzione. L'unica volta che la devi disabilitare è quando vuoi aggiornare il Bios.
Dopo avere aggiornato il Bios, immediatamente riabilitala per proteggerti dai virus.

Hardware Reset Protect
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

Questa funzione è utile per file server e routers, ecc. che hanno bisogno di stare in attività 24 ore al giorno. Quando abilitata, il bottone di resete dell'hardware del sistema non funzionerà. Questo evita la possibilità di qualsiasi casuale azzeramento. Quando è settato come Disabilitato, il bottone di reset funzionerà in modo normale.
È raccomandato di lasciarla Disabilitato se non lavori su un server e se non hai bambini che amano solo premere il piccolo bottone rosso.

DRAM Read Latch Delay
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

Questa è una funzione del Bios che introduce un piccolo ritardo prima che il sistema legga i dati da un modulo DRAM. Questa caratteristica è stata aggiunta per facilitare l'uso dei moduli SDRAM speciali che hanno tempi insoliti. Non hai bisogno di abilitare questa caratteristica se non hai crash di sistema strani che credi siano dovuti all'instabilità della memoria.
Quindi, è raccomandato di lasciarla come Disabilitato se non hai problemi di stabilità del sistema. In quel caso, puoi abilitare questa funzione del Bios per vedere se il tuo modulo DRAM è uno di quelli con tempi insoliti e correggere quel problema.

DRAM Interleave Time
Opzioni: 0ms, 0.5ms

Questa funzione del Bios controlla il tempo di lettura del prossimo banco di dati quando viene abilitato DRAM Interleave o SDRAM Bank Interleave. Naturalmente, minore è il tempo, più velocemente i moduli DRAM possono interscambiare dati e di conseguenza, si migliora la prestazione.
Quindi, si raccomanda di settare il tempo il più basso possibile per migliorare la prestazione della DRAM. Aumentan il tempo di interleave della DRAM solo se hai problemi di instabilità del sistema.

Byte Merge
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

Byte merging prende le scritture a 8-bit o 16-bit dalla Cpu al bus PCI in un buffer dove accumula ed unisce scivendo a 32-bit. Il chipset scrive allora i dati nel buffer al bus PCI quando può. Come puoi vedere, unire le scritture a 8-bit o 16-bit riduce il numero delle operazioni PCI, liberando su così la bandwidth e la Cpu.
Quindi, si raccomanda di abilitare questa caratteristica per migliore la prestazione della PCI.

PCI Pipeline / PCI Pipelining
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

Questa funzione del Bios combina la pipeline della PCI o della Cpu con byte merging.
Byte merging è usato allora per migliorare la prestazione della scheda grafica. Questa funzione controlla la caratteristica di byte-merge per i cicli del framebuffer. Quando Abilitata, il controllore ispeziona gli otto segnali di CPU Byte Enable per determinare se i dati bytesi letti dal bus PCI dalla Cpu possono essere uniti.
Quindi, si raccomanda di abilitare questa caratteristica per migliore la prestazione della tua scheda grafica PCI. Inoltre anche gli altri devices PCI possono trarre profitto da questa caratteristica.

Onboard IDE-1 Controller
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

Questa opzione consente di attivare/disattivare il primo canale IDE del controller IDE contenuto sulla mainboard. Dovresti lasciarlo abilitato se stai usando questo canale IDE. Disabilitandolo si eviterà il non funzionamentoche dei devices IDE collegati a questo canale.
Se non hai dei devices IDE collegati a questa porta (o se stai usando una scheda SCSI / IDE esterna), puoi disabilitare questo canale IDE per liberare un IRQ per altri usi.

Onboard IDE-2 Controller
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

Questa opzione consente di attivare/disattivare il secondo canale IDE del controller IDE contenuto sulla mainboard. Dovresti lasciarlo abilitato se stai usando questo canale IDE. Disabilitandolo si eviterà il non funzionamentoche dei devices IDE collegati a questo canale. Se non hai dei devices IDE collegati a questa porta (o se stai usando una scheda SCSI / IDE esterna), puoi disabilitare questo canale IDE per liberare un IRQ per altri usi.

Master/Slave Drive PIO Mode
Opzioni: 0, 1, 2, 3, 4, auto

Questa caratteristica si trova di solito sotto l'opzione Onboard IDE-1 Controller o Onboard IDE-2 Controller. Essa è collegata ad uno dei canali IDE così se ne disabilita uno, la corrispondente opzione Master/Slave Drive PIO Mode per quel canale IDE o scompare o non è selezionabile.
Questa caratteristica ti permette di settare il PIO (Programmed Input/Output) mode per i due devices IDE (drives Master e Slave) connessi a quel particolare canale IDE. Normalmente, dovresti lasciarlo come Auto e dovresti consentire al Bios di scoprire il PIO mode del drive IDE. Dovresti settarlo manualmente solo per le seguenti ragioni:
- se il Bios non può scoprire il Pio mode corretto e se vuoi tentare di avviare il device IDE con un PIO mode più alto per il fatto di aver overclockato il bus PCI ed uno o più devices IDE non può funziona propriamente (puoi correggere il problema usando un PIO mode più lento)
Nota che overclockare il transfer rate del PIO può provocare la perdita dei dati.
Sotto è riportata una tavola dei diversi tranfer rate del PIO e la loro corrispondente massima prestazione.
PIO Data Transfer Mode Maximum Throughput (MB/s)
PIO Mode 0 3.3
PIO Mode 1 5.2
PIO Mode 2 8.3
PIO Mode 3 11.1
PIO Mode 4 16.6


Master/Slave Drive UltraDMA
Opzioni: Auto, Disabilitato

Questa caratteristica si trova di solito sotto l'opzione Onboard IDE-1 Controller or Onboard IDE-2 Controller. È collegato ad uno dei canali di IDE così se disabiliti uno, il Master/Slave Drive Estremista corrispondente l'opzione di DMA per quel canale di IDE o scompare o è resa grigio fuori.
Questa caratteristica ti permette di abilitare o disabilitare il supporto UltraDMA (se disponibile) per i due devices IDE (drives Master e Slave) connessi a quel particolare canale IDE. Normalmente, dovresti lasciarlo come Auto e consentire al Bios di scoprire se il drive supporta l'UltraDMA. Se lo fa, saranno abilitati per quel drive il corretto modo di trasferimento UltraDMA, permettendogli di gestire dati fino a 100MB/s.
Dovresti disabilitarlo solo se ci sono guasti.
Nota che settandolo ad Auto non abilita l'UltraDMA o qualsiasi modo del DMA più lento per i devices IDE che non supportano l'UltraDMA.
Inoltre, perchè qualsiasi modo DMA possa lavorare (incluso i modi UltraDMA), dovrai abilitare il trasferimento DMA sal sistema Operativo. In Win9x può essere fatto segnando il checkbox DMA nella finestra delle proprietà di quel drive IDE.
Sotto è riportata una tavola di diversi transfer rate del DMA e le loro rispettive massime prestazioni.

DMA Transfer Mode Maximum Throughput (MB/s)
DMA Mode 0 4.16
DMA Mode 1 13.3
DMA Mode 2 16.6
UltraDMA 3 333.3
UltraDMA 6 666.7
UltraDMA 100 100.0


Ultra DMA-66/100 IDE Controller
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

Questa opzione ti permette di abilitare o disabilitare il controller onboard addizionale UltraDMA 66/100 (se disponibile). Questo non include il controller built-in IDE di Intel ICH1 e i i chipsets ICH2 di VIA che già supportano l'UltraDMA 66/100. Questa funzione è solo per il controller addizionale IDE (da HighPoint o Promise) che è stato incluso onboard sulla motherboard, oltre al controller built-in IDE del chipset.
Se hai uno o più devices IDE connessi a questo controlle UltraDMA 66/100, dovresti abilitare questa funzione per essere capace di usare quei devices IDE. Dovresti disabilitarlo solo per le seguenti ragioni:
- se non hai qualsiasi device IDE connesso ad un controller aggiuntivo UltraDMA 66/100 o se la tua motherboard non ha un controller aggiuntivo UltraDMA66/100 onboard per la localizzazione dei guasti. Nota che disabilitando questa funzione si può velocizzare la procedura di avvio. Questo perchè il Bios del controller IDE non sarà caricato e non ci sarà così bisogno di aspettarre la richiesta dei devices IDE sui suoi canali IDE. Così se non lo usi, pèotrebbe essere meglio disabilitarlo.



USB Controller
Opzioni: Abilitato, Disabilitato

Questa funzione è simile ad Assign IRQ For USB. Abilita o disabilita l'allocazione IRQ per l'USB (Universal Serial Bus). Abilitala se stai usando un device USB. Se la disabiliti usando un device USB, puoi avere dei problemi per il funzionamento dei device. Comunque, se non usi i devices USB, setta l'opzione ad Disabilitato. Libererà un IRQ cho potrà essere usato per altri devices.

<< Vai a pagina 3

 In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad



Nel Web in WinTricks
Copyright © 1999-2012 Master New Media s.r.l. p.iva: 02947530784
COPYRIGHT . PRIVACY . REDAZIONE . STORIA . SUPPORTA
 

Warning: include(/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php) [function.include]: failed to open stream: Permission denied in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/faq/bios_4.html on line 412

Warning: include() [function.include]: Failed opening '/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php' for inclusion (include_path='.:/usr/share/php:/usr/share/pear') in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/faq/bios_4.html on line 412