Telefonino.net network
Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE SEZIONE NEWS WEB NEWS SOFTWARE PUBBLICITA'
Windows 2003 Server Preview

 

Windows 2003 server – Peculiarità

Proprietà

Di primo acchito si presenta abbastanza "User Friendly", poiché ad ogni uscita di un nuovo sistema operativo , la Microsoft, continua a calcare il polso sulle migliorie implementate, sulle migliorate, affidabilità, la disponibilità, scalabilità, magari anche sulla fruibilità degli stessi, ci andremo piano , ed analizzeremo le parti del sistema operativo , una ad una.
L’idea di base è stata che Windows 2000 andava soprattutto migliorato in alcune parti, in modo da poter essere accettato in molti data center. Ebbene, tale idea è stata ora finalizzata quasi completamente con Windows 2003 server.


Affidabilità

Nel nuovo sistema operativo, per applicare le patch , ed i service pack, (che in un secondo tempo quasi certamente usciranno) , non sarà necessario riavviare il server. Windows 2003 ora supporta, la possibilità di concatenare le cosiddette QFEs in un solo passo, senza bisogno quindi, di riavviare il server.
Le temutissime “Blue Screen of death” (BSOD) , per la verità abbastanza rare già con Windows 2000, sono praticamente sparite con Windows 2003, grazie al miglioramento della verifica dei driver che è stata completamente riprogettata. e (quantomeno in teoria) ulteriormente migliorata rispetto al suo predecessore.

Oltre a ciò, è stato implementato un servizio, prima presente esclusivamente sulle versioni beta di casa Microsoft, per la verifica di quali possano essere state le cause di un eventuale riavvio indesiderato. In questo modo, tutti i dati dei singoli casi, verranno raggruppati in un database, che verrà in seguito utilizzato per sviluppare eventuali Patch , aumentando, di conseguenza le possibilità per la creazione di un vero Sistema operativo FINALE.


Disponibilità

La peculiarità di ogni sistema operativo STABILE, è quella di poter essere accessibile, anche in caso di crash. La possibilità di accedere “in qualsiasi caso “ al S.O. è realizzata tramite clustering, e tecnologie definite “fail over”.
Il clustering in particolare ha subito una radicale modifica, passando dalla tipologia a 4 nodi, a quella a 8 , ma allo stesso modo, esso risulta più
facile da settare, grazie ad un wizard, che guida l’amministratore di rete nel suo lavoro , indicando se vi è la possibilità che qualche “cluster” sia danneggiato, ed eventualmente riparandolo.

Windows 2003 server, implementa questa “feature” per mezzo di un supporto “mirroring”, cercando inoltre di assicurare, che nessun problema alle memorie di massa, possa far crashare il server stesso.
Le tecnologie che “HOT plug PCI”, che permettono di cambiare le schede senza riavviare il server, “HOT add memory” che offre la possibilità di aggiungere memoria, a caldo, (ma non di rimuoverla – funzione che verrà con buona probabilità, implementata unicamente nel futuro “LongHorn”) .
Windows 2003 server oltre a ciò, supporta la possibilità di implementare SAN (storage area network) ovvero il file system, senza le classiche lettere dei drive (c:\ - d:\).


Scalabilità

La sfida iniziata con Windows 2000 prosegue con il suo successore. Microsoft punta ad avere Windows Server, quale il più diffuso e possibilmente performante , sistema operativo per reti.
Il punto di arrivo è che Windows Server possa fregiarsi del titolo di S.O. capace di battere ogni tipo di benchmark , nei confronti della concorrenza.
Oltre a ciò si è cercato di puntare sulla capacità di adattarsi al maggior numero di periferiche possibili, e “chiaramente” cercare di rubare una fetta di mercato, a coloro che ancora utilizzano abitualmente UNIX.

Un nuovo “Resource manager” (WRM), offre la possibilità di creare e/o modificare servizi, affidando a ciascuno di essi una possibile priorità sulla ram o sul processore, offrendo inoltre la possibilità di “schedulare” le applicazioni a determinati intervalli di tempo, o a date ed ore prestabilite.

 

 

 In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad



Nel Web in WinTricks
Copyright © 1999-2012 Master New Media s.r.l. p.iva: 02947530784
COPYRIGHT . PRIVACY . REDAZIONE . STORIA . SUPPORTA
 

Warning: include(/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php) [function.include]: failed to open stream: Permission denied in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/recensioni/win2003-4.html on line 183

Warning: include() [function.include]: Failed opening '/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php' for inclusion (include_path='.:/usr/share/php:/usr/share/pear') in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/recensioni/win2003-4.html on line 183