Telefonino.net network
Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE SEZIONE NEWS WEB NEWS SOFTWARE PUBBLICITA'
Sicurezza nella Rete

Alex : Come possiamo proteggerci dallo spam?
King-Lion : Per mettere al riparo gli indirizzi di posta dallo spam basta seguire alcune semplici e piccole regole.
mai fornire pubblicamente la propria email, su forum o blog, esistono dei bot che scandagliano le pagine web mondiali alla ricerca di indirizzi mail, che salvano e rinchiudono in un proprio database.

Se proprio non possiamo fare a meno di fornire la nostra email, possiamo usare il supporto delle immagini inserendo ad esempio una gif jpg png o altro con la nostra email, (come quella che ho visto nel tuo blog Alex), in questo modo non sarà tracciabile dal bot.
Inoltre è meglio usare dei client di posta che hanno il filtraggio delle email, cioè che in automatico riconoscono se non tutte, gran parte delle mail spazzatura.

Alex : Tu Alessandro come la pensi?
Erreale : La protezione degli account di posta e del relativo client è importante tanto quella della protezione e dell’irrobustimento del browser e delle sue impostazioni. I malware (worm, trojan o virus) hanno da sempre utilizzato la posta elettronica per diffondersi.
In effetti è un sistema veloce e sicuro per infettare quanti più sistemi possibili. Le raccomandazioni per la difesa degli account di posta vanno dalle più semplici, e forse perché scontate, non messe in atto, a quelle più tecniche.

A parte i vari malware che possono arrivare attraverso la posta elettronica esiste un fenomeno sempre più in voga e che spesso si associa, lavorando in sinergia, con i malware o il phishing: lo spam!

Secondo alcune stime ufficiali si è raggiunta la percentuale record di spam circolante pari al 92%. Ovvero 9 mail su 10 sono spam! C’è da dire che molto spesso una buona percentuale di queste mail viene già filtrata dai server dell’ISP, con la conseguenza che gli utenti percepiscono una minore percentuale di spam rispetto a quello effettivamente circolante nella rete.

Abbiamo detto che una buona percentuale è filtrata a monte. E quella non filtrata? Beh…quella…la ritrovate puntualmente, tutti i giorni nelle vostre caselle di posta.

Alex : Ma allora che facciamo?
Erreale : Per combattere, o ancor meglio prevenire il fenomeno spam ci sono molte cose che un utente può fare.
-Evitare di diffondere ai 4 venti il proprio indirizzo di posta.
Molti siti richiedono in fase di registrazione l’inserimento della casella di posta. Se pensiamo di registrarci ad un sito sicuro e nel quale pensiamo di accedervi spesso anche in futuro possiamo tranquillamente inserire i nostri dati.
Se invece ci stiamo registrando ad un servizio del quale non si hanno informazioni sulla “rispettabilità” o magari ci interessa iscriversi su un sito temporaneamente, beh…in quel caso sarebbe opportuno usare i vari servizi di email usa e getta che si possono trovare in rete. Alcuni di questi servizi possono creare email che si “autodistruggono” con tempi variabili da pochi minuti a qualche ora.

Alex : Puoi fare un esempio con qualche client di posta?
Erreale : Per esempio Outlook Express consente di scegliere in quale area collocare la posta in arrivo: nell’area Internet o nell’area siti con restrizioni. La scelta dell’area dipende dalla pericolosità attribuita al contenuto attivo, come ad esempio controlli e script ActiveX e applicazioni Java, rispetto alla possibilità di visualizzare il contenuto nel proprio computer. Per ogni area, inoltre, è possibile impostare un livello di protezione Alto, Medio, Basso o Personalizzato.

clip_image002.jpg

Per modificare le impostazioni delle aree di protezione di Outlook Express, selezionare il menu Strumenti selezionare Opzioni e quindi la scheda Protezione (Nota: se si modificano le impostazioni per l’area Internet o l’area Siti con restrizioni, saranno modificate anche le impostazioni per Internet Explorer e vice versa.)

Impostare il client di posta in questo modo corrisponde a navigare con il browser con l’area siti con restrizioni al massimo della sicurezza. Una mail con il client così impostato non sarà in grado di eseguire contenuti attivi: javascript, applet java, activex ecc ecc

Ultima raccomandazione: non leggere le email in formato html, ma solo in formato testo

<<Pagina 4   Pagina 7 >>

 In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad



Nel Web in WinTricks
Copyright © 1999-2012 Master New Media s.r.l. p.iva: 02947530784
COPYRIGHT . PRIVACY . REDAZIONE . STORIA . SUPPORTA
 

Warning: include(/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php) [function.include]: failed to open stream: Permission denied in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/recensioni/hacker6.html on line 130

Warning: include() [function.include]: Failed opening '/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php' for inclusion (include_path='.:/usr/share/php:/usr/share/pear') in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/recensioni/hacker6.html on line 130