Telefonino.net network
Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE SEZIONE NEWS WEB NEWS SOFTWARE PUBBLICITA'
G-mail + Free pops

- G -

made by TOPOV

Forse non tutti sanno che anche Google si è messo a fare le caselline di posta,
o per meglio dire...... Le casellone!

Come sua abitudine, il fido motore di ricerca guarda avanti e cerca di precorrere i tempi. La webmail di Google si chiama GMail ed offre gratuitamente:

  • La potenza della ricerca Google per cercare tra le mail archiviate
  • 1 GB di spazio (1000 mb) per le email
  • Servizio antispam
  • Creazione di filtri per lo smistamento delle mail
  • Creazione e personalizzazione di cartelle
  • Casella su server pubblico
  • Gestione e importazione lista contatti

Non male eh ?

Purtroppo tutto ciò è ancora in fase di testing, quindi di sviluppo. L' account è stato attivato solo a pochi beta tester ed articolisti.


Alcuni di noi sono riusciti ad ottenere uno di questi account, per provare GMail in tutte le sue potenzialità.
Prima di cominciare non possiamo sorvolare sul fatto che GMail è ancora tutto da migliorare e ciò non va dimenticato ; il fatto che la webmail offra 1 giga di spazio a tutti , fa pensare, che per Google la situazione diverrà presto insostenibile a causa delle troppe numerose iscrizioni, il "poco" spazio disponibile e degli abusi (alcuni usano GMail come Hard Disk secondario).
Anche i costi di gestione si alzeranno e molto probabilmente i banner AdWords e le altre strategie pubblicitarie non saranno sufficenti a coprire i costi di gestione.
Nonostante ciò, il tutto sembra procedere a gonfie vele ed i possessori di indirizzi:
"at gmail dot com" notano dei miglioramenti con cadenza giornaliera e la continua implementazione di nuove funzioni nella loro casella di posta online.

"Online", infatti GMail non ha server POP e non è ufficialmente possibile gestire le email dal client di posta (in seguito vedremo come scavalcare questo problema).

E mentre Google fa lavorare i suoi programmatori, Hotmail, Yahoo, Lycos si preoccupano per il nuovo concorrente: le risposte dalla loro parte non mancano.

Per Yahoo si ottengono gratis 100 mb e pagando 20 dollari l'anno 2 gb.
Microsoft da invece 250 mb agli utenti free, 2 gb agli utenti Hotmail Plus (che possono usufruire anche di altri servizi) per 19.95 dollari/anno.
Il pioniere resta Lycos con il suo gigabyte.


Vediamo ora in dettaglio a GMail.

GMail in pratica
A primo impatto l'interfaccia web della GMail risulta un po' spartana e potrebbe piacere a pochi, ma in poco tempo ci si abitua e ci si rende conto che in fondo è pratica, essenziale.

Appena loggati si può subito vedere la casella inbox, ovvero le mail in arrivo. In grassetto quelle nuove, testo normale le già lette.

- G -

Il menù a lato consente di accedere a tutte le cartelle, di comporre email, di gestire la lista contatti. Il browser delle email a fianco visualizza mittente, oggetto, data e una porzione di corpo del messaggio.


E' possibile selezionare i messaggi attraverso diversi criteri, per poi agire su di essi: possiamo cancellarli, marcarli e muoverli tra le cartelle.
Se abbiamo appena ricevuto un messaggio importante o vogliamo ricordare ci basterà applicare la stellina star mediante un semplice click. Per evidenziarlo il messaggio verrà automaticamente spostato, meglio dire collegato, in "Starred" qualunque sia la sua cartella d'origine.


starred

 

 

 In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad



Nel Web in WinTricks
Copyright © 1999-2012 Master New Media s.r.l. p.iva: 02947530784
COPYRIGHT . PRIVACY . REDAZIONE . STORIA . SUPPORTA
 

Warning: include(/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php) [function.include]: failed to open stream: Permission denied in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/recensioni/g-mail1.html on line 185

Warning: include() [function.include]: Failed opening '/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php' for inclusion (include_path='.:/usr/share/php:/usr/share/pear') in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/recensioni/g-mail1.html on line 185