Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE SEZIONE NEWS WEB NEWS SOFTWARE PUBBLICITA'
MP3 da professionista

MP3 allo stato dell’arte…e, volendo, anche del tutto gratis.


Premessa: devo anzitutto un sentito ringraziamento a Fat George che grazie alla qualità del suo fantastico player mi ha messo in condizione di percepire sfumature che nessun altro riproduttore da me testato era in grado di rilevare.

Questo mini-howto è rivolto esclusivamente a coloro che desiderano avere degli mp3 di alta qualità.

Quanto segue deriva dall’esperienza e da un numero imprecisato di prove,  nonchè da una lunga e consolidata attitudine all’ascolto dal vivo.

Perciò non vi aspettate commenti sugli algoritmi di compressione o su parametri arzigogolati e di dubbia utilità, se non addirittura ridondanti e nocivi; la disquisizione sugli infiniti metodi di encoding audio non è l’argomento di questo articolo.

Ciò che realmente mi ha spinto a scrivere questo (spero utile) mini-manuale, è la ormai vasta diffusione dei lettori mp3, che per un utilizzo “da diporto” possono offrire una eccellente qualità audio con un impiego minimo di risorse, principalmente in termini di €, e di ingombro.

Con la procedura che andrò a illustrare non si otterrano dei file audio mp3 particolarmente piccoli, ma ne vale assolutamente la pena, dati i risultati.

Diciamo, tanto per fornire qualche cifra, che se con la classica (e mediocre) codifica a 128 kbps in un cd di 700 mb abbiamo a disposizione occhio e croce 700 minuti di audio, qui ne avremo un 25% circa in meno…ma con tutt’altra musica.

Accertatevi, ovviamente, che il vostro lettore mp3 sia VBR compatibile…perché al bitrate variabile andremo a parare…ma vi dico fin d’ora che praticamente qualsiasi lettore mp3, sia su dispositivo fisico (leggi supporto CD) che su memoria flash o altro, in commercio attualmente, è in grado di supportare tale tipo di codifica.

Perché il VBR e non il CBR? (che non è una JAP, ma significa Costant bitrate) ?

Semplice, perché a parità di dimensioni fisiche del file suona meglio il VBR…o anche, che è + o – lo stesso: a parità di qualità ne vien fuori un file più piccolino.

Cominciamo con i software necessari.

1) Innanzitutto è indispensabile o quasi avere installati gli ASPI sul proprio sistema operativo.

Vi rimando a questo articolo per sapere come fare e perché.

Io sono un convinto sostenitore della versione 4.60 anche sui sistemi NT Based, e/o dell’utilizzo del Force Aspi (1.8) di cui si parla nel suddetto articolo.

Ma non ci sono controindicazioni di sorta per versioni di ASPI successive.

2) Exact Audio Copy scaricabile in versione senza installer  e con relativa localizzazione italiana.

Scompattare in una cartella, nessuna installazione è richiesta.

Di questo programma faremo un uso “improprio”, perché, anche se è considerato dai guru il miglior “grabber” esistente…per l’orecchio del sottoscritto ( :D ) non lo è, ma è preceduto di un pelino dal  seguente:

3) Audiograbber che oltretutto è anche più intuitivo e attraente da utilizzare.

Non fatevi trarre in inganno dal setup ; in realtà è sufficiente un clic destro sul file agsetup.exe per estrarre tutto l’occorrente in una cartella di vostro gradimento, e quindi non serve alcuna installazione nemmeno per questo programma.

Anche per Audiograbber abbiamo una traduzione dell’interfaccia in italiano.

4) LAME 3.96 che in definitiva è il nostro codec, ossia il perno della faccenda :D

Consiglio questa versione perché nonostante i pareri di alcuni tra i titolati guru di cui sopra, alle orecchie del Conte i conti tornano (o i torni contano) e le suddette nobili appendici :o dicono che è la versione migliore.

Dello zip scaricato in realtà ci servono solo due file:

lame.exe e lame_enc.dll, da scompattare nella cartella di Audiograbber.

P.s.: ho provato una dozzina di codec più o meno sperimentali…più o meno blasonati o decantati dai soliti guru; il lame è il miglior codec disponibile per mp3, e il più stabile…tutto il resto lasciamolo a chi ha voglia di farsi venire un esaurimento nervoso.

5) Daemon Tools e relativa localizzazione in italiano.

Si tratta di un software in grado di installare uno o più drive virtuali che appariranno come unità fisiche in Esplora Risorse del vostro WIN…niente di particolarmente sinistro, insomma, contrariamente a quanto il nome lascerebbe presagire.

Su quella/e unità andremo a montare delle immagini, cioè in poche parole ci faremo suonare, e rippare, o streamare (e chi più ne ha + ne metta) i nostri CD audio da HD anziché dal lettore di competenza…insomma una cosa piuttosto utile anche al di là dei fini di questo articolo…per esempio per evitare di bruciare una mezza dozzina di CD-R/RW prima di accorgersi che c’è qualcosa che non va o nel vostro lettore/masterizzatore o nel vostro SO, o nel vostro software, o nel vostro “modus operandi”.

Ovviamente l’utilizzo delle Daemon Tools non è limitato al campo audio…ma questo è un altro discorso…e poi esistono le guide, ed è pure interessante leggerle…sennò che gusto c’è???


Comunque: installatele, riavviate, poi copiate la 1040.dll nella sottocartella Lang e fine dei problemi.

 

 

 In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad



Nel Web in WinTricks
Copyright © 1999-2012 Master New Media s.r.l. p.iva: 02947530784
COPYRIGHT . PRIVACY . REDAZIONE . STORIA . SUPPORTA
 

Warning: include(/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php) [function.include]: failed to open stream: Permission denied in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/recensioni/MP3_1.html on line 209

Warning: include() [function.include]: Failed opening '/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php' for inclusion (include_path='.:/usr/share/php:/usr/share/pear') in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/recensioni/MP3_1.html on line 209