Telefonino.net network
Win Base Win Adv Win XP Vista Windows 7 Registri Software Manuali Humor Hardware Recensioni Blog Download Foto
INDICE SEZIONE NEWS WEB NEWS SOFTWARE PUBBLICITA'
LAN Casalinga con Linux e Windows


Step4 - Intallazione di samba

Cosa e' samba? Samba e' di fatto un server che puo' girare sui sistemi linux per offrire supporto al protocollo di rete Windows e permettere la comunicazione in LAN di macchine Windows con macchine linux.

Per l'installazione di samba non ci sono grosse note da fare se non ricordarvi che ogni distribuzione ormai integra un sistema di gestione del software, quindi utilizzando quello potrete installare tutto l'occorrente avendo risolte in automatico le dipendenze.


Una delle cose più importanti di samba e' il suo file di configurazione, come al solito un semplicissimo file di testo il cui percorso assoluto e':

/etc/samba/smb.conf


a questo punto cominciamo la configurazione di samba.


Step5 - Configurare samba

Possiamo seguire due strade nella configurazione di samba, una sempre old school editando il file di configurazione a mano e l'altra utilizzando uno dei tool piu' completi per l'amministrazione del sistema attraverso un' interfaccia web: webmin. Ma per questa guida il nostro obiettivo è essere il più rapidi possibile e cosi' eviteremo di utilizzare webmin essendo questo un programma eccessivo per quelli che sono i nostri scopi.

Iniziamo dando un'occhiata al file di configurazione di samba, quello qui sotto riportato è un semplice esempio, ridotto all'osso che comunque può servire per ispirarvi nella vostra configurazione:

[global]
workgroup = WORKGROUP # non essendo in presenza di dominio impostiamo il workgroup
security = share # indica il livello di sicurezza predefinito

[nomeshare] # sostituitelo col nome che volete windows visualizzi
comment = share su portatile # sostituite con la descrizione dello share
path = /path/to/share # sostituite con il percorso allo share su linux
read only = no # la risorsa NON deve essere in sola lettura
guest ok = yes # chiunque e qualunque IP può accedere alla risorsa condivisa


il file è suddiviso in sezioni ed ogni sezione si riferisce ad un particolare aspetto del comportamento di samba nei confronti delle postazioni windows che lo contatteranno.

Questo file è veramente scarno, per avere un'idea di quello che potrebbe essere potete fare riferimento al man di smb.conf, oppure agli esempi che troverete in /etc/samba.

Ma nel nostro caso vogliamo semplicemente attivare uno share senza troppi pensieri riguardo le impostazioni avanzate e la sicurezza.

Riavviamo samba:

/etc/init.d/samba restart


A questo punto da risorse di rete saremo in grado di accedere allo share che abbiamo impostato.


Step6 - Gestione delle risorse di rete attraverso samba

Adesso vediamo quali sono gli strumenti che abbiamo a nostra disposizione per vedere le risorse condivise da windows sulla nostra macchina linux.

Faremo riferimento ad un tool in particolare che fa parte proprio del pacchetto di samba:

mount.cifs


esiste anche smbmount, più famoso, ma nel nostro caso non utilizzeremo smbfs (il file system di samba per le risorse di rete) ma cifs, l'evoluzione di smbfs che ci offre una serie di vantaggi, tra i quali, non limita la dimensione dei file trasferibili a 2Gb.

La sintassi per montare uno share windows su un sistema linux è la seguente:

mount -t cifs //NOMEWINDOWSPC/nomeshare /mountlocale/ -o user=username,password=password,uid=username1,gid=users,domain=workgroup,rw


ho utilizzato mount -t cifs, che in realtà richiama mount.cifs, seguito dal percorso dello share windows e dal percorso su cui vogliamo sia montato sulla nostra macchina linux.

-o indica che da qui in poi specifichiamo le opzioni da passare a mount.cifs:
user=username
# lo username dell'utente windows con cui vogliamo accedere alla risorsa
password=password # la password
uid=username1 # l'utente a cui vogliamo lo share montato in locale appartenga
gid=users # il gruppo a cui vogliamo lo share montato in locale appartenga
domain=workgroup # in questo caso il gruppo di lavoro a cui appartiene l'utente


Esiste anche un altro modo per passare username e password a mount senza dichiararli direttamente nel comando, ma (credo per un bug) non funziona ancora bene con cifs. L'username e la password possono essere salvati in un file di testo che viene poi dato tra le opzioni di mount con la seguente sintassi al posto di user= e password=:

credentials=/path/to/passwordfile


Per concludere possiamo inserire il mount in fstab per montarlo in automatico all'avvio del PC, oppure semplicemente col comando:

mount /mountlocale


Quindi con qualunque editor di testo apriamo /etc/fstab ed aggiungiamo la seguente linea:

//NOMEWINDOWSPC/nomeshare /mountlocale cifs noauto,user=username,password=password,uid=username1,gid=users,domain=workgroup,rw 0 0


cambiando noauto in auto lo share verrà montato ad ogni avvio di linux.


Articoli Correlati:

- Creazione di una rete locale
- FAQ di RETE
- VPN remote connection

- Commenta sul Forum


 

 

 In evidenza Registrare la TV da iPhone e iPad



Nel Web in WinTricks
Copyright © 1999-2012 Master New Media s.r.l. p.iva: 02947530784
COPYRIGHT . PRIVACY . REDAZIONE . STORIA . SUPPORTA
 

Warning: include(/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php) [function.include]: failed to open stream: Permission denied in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/linux/LANLinux3.html on line 234

Warning: include() [function.include]: Failed opening '/mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/bottom.php' for inclusion (include_path='.:/usr/share/php:/usr/share/pear') in /mnt/host/www/wintricks/wintricks.it/www/linux/LANLinux3.html on line 234