Visualizza messaggio singolo
Vecchio 27-10-2005, 10.28.28   #10
exion
Guest
 
Messaggi: n/a
Quota:
Originariamente inviato da stranyera
ex...sai che ti dico'...che son tutte palle...come le 3 ore di test psico-attitudinali che ti fanno fare per andare a lavorare in un call center (e poi guarda caso in 15 minuti mi son sentita attaccare il telefono in faccia da 3 diversi operatori...tutto perchè non sapevano cosa rispondermi)...oppure come quando vieni rifiutata/o perchè cercano una persona come la tua pero' hai lavorato troppo, ti sei troppo formato in un ambito e allora non va bene...o come quando ti chiamano per un colloquio per il quale hai inviato una risposta a una loro domanda e poi che ti dicono?..."La ringraziamo, ci faremo sentire, ma se non va bene teniamo il suo cv nella nostra banca dati per occasioni future..." e poi rifai lo stesso colloquio con le stesse persone come se le vedessi per la prima volta...peccato che è la terza volta in 6 mesi che la vedi. quasi quasi ci si invita a casa per un caffè!

io personalmente mis ono stancata...e ti giuro che una piccola bombicella ai palazzi la metterei volentieri....
Basta con lo spirito da questuante!!! Alzati e combatti!

Quasi quasi ci si invita per un caffé? Togli il quasi quasi!! Fallo!

Dai un taglio all'ipocrisia che vuole che vi comportiate come se non vi conosceste, anche se gli hai visti tre volte negli ultimi 6 mesi. Stupiscili! Abbagliali!! Sconvolgili al limite, perché no?

Tanto che hai da perdere? Nulla! Un colloquio andato male in più o in meno, non credo faccia differenza a questo punto.
Allora volgi la situazione a tuo favore, e gioca in campo libero: sii la scheggia impazzita che stravolge le regole del gioco e riscrivile a tua convenienza

Ti "accusano" di avere lavorato troppo? Di esserti troppo formata in questo o quell'altro settore? Ribalta la situazione e accusali tu di cercare un pivello che accetti uno stipendio da fame, accusali tu di voler assumere gente inesperta per competenze specifiche solo per risparmiare sulla forza lavoro! Mettili davanti alle loro responsabilità e fa capire loro che non sei cieca, che sai benissimo interpretare lucidamente il loro linguaggio.

Sii proattiva!
  Rispondi citando