WinTricks Forum

WinTricks Forum (http://forum.wintricks.it/index.php)
-   Chiacchiere in libertà (http://forum.wintricks.it/forumdisplay.php?f=5)
-   -   Le barzellette più assurde che conoscete (http://forum.wintricks.it/showthread.php?t=21033)

TyDany 21-01-2002 21.04.36

Una mamma premurosa, che vuole iniziare la sua bimba di dieci anni ai
segreti del sesso, non sa come entrare in argomento, ma infine decide di
prendere il discorso alla larga: "Matilde, tu forse non sai ancora come si
fa per avere un bambino..." "No mamma, ma so come si fa per NON averlo!"


- Una suora va dal ginecologo e gli spiega preoccupata che tutte le volte
che fa il bidè trova dei francobolli nella passera. Il dottore la visita,
guarda e dice: - "Ma che francobolli! Questi sono bollini Ciquita!"

TyDany 21-01-2002 21.08.00

Se la tua ragazza è una nana non approfittarne quando sbadiglia!:D

TyDany 21-01-2002 21.13.51

Un sera un tale vedendo un Carabiniere carponi sotto un lampione, si
avvicina e gli chiede:
- Avete perso qualcosa?
- Si, le chiavi di casa.
- Ma dove le avete perse esattamente?
- Laggiù. Vicino alla porta di casa.
- E allora perché le cercate qui?
- Perché qui c'è più luce...


Un Carabiniere, appena trasferito al Nucleo Radiomobile come autista,
esce di pattuglia col Maresciallo più anziano. Entra in macchina e la
avvia tenendo la testa inclinata indietro e facendo una smorfia con
la bocca aperta. Il Maresciallo vedendolo:
- Ma che cazzo fai?
- Marescia'... al corso di guida operativa mi hanno detto di inserire
la chiave sempre con i denti in alto!

6.6.6 21-01-2002 22.37.24

Spaccianeve e i sette nasi
 
Spaccianeve viveva ai margini del bosco fatato, un monolocale fuori equo-canone semi arredato, e si guadagnava da vivere non vendendo rose, bensì campava smerciando la dose. Con lei abitavano i sette Nasi contenti che poi erano i suoi migliori clienti: c'erano Spinolo, Passalo, Scaldalo, Pillolo, Trippolo e Rollo, e infine Sniffolo, che era di tutti il rampollo, si alzavan di mattina a un'ora molto presta e prendevano la pista attraverso la foresta, era una pista lunga e polverosa che conduceva a una radura erbosa, dove i Nasi lavoravano tutta la settimana coltivando papaveri e canapa indiana. "Andiam (sniff-sniff) andiam (sniff-sniff), andiamo a coltivar tanti bei papaveri da raffinar, e noi vogliam (sniff-sniff) vogliam (sniff-sniff), vogliamo respirar la polverina che ci darà la felicità!" Ma Spaccianeve dirigeva la piantagione e suggeriva moderazione: "Portate pazienza miei giovani amici, mettete un freno alle vostre narici, soltanto se i raccolti saranno buoni verranno soddisfatte le vostre aspirazioni" Intanto la malvagia Regina nel suo superattico con piscina stava armeggiando senza fretta con uno specchio e una lametta, ah, no, scusate, mi son sbagliato, con uno specchio sì, ma fatato. "Specchio, specchio delle mie brame chi ha la roba più buona del reame?" "Regina, una volta l'avevi tu, ma ora Spaccianeve ne ha più buona e molta di più!" "Ah, sciagurata! Come osa ostacolarmi? Dimmi dov'è, sicché io possa vendicarmi!" "Ai bordi del bosco valla a cercare e questo strano frutto in regalo le dovrai portare." Così la Regina partì un bel mattino sotto mentite spoglie di un pusher marocchino e giunse poco dopo alla casina portando in tasca una siringa piena di stricnina. "Benvenuto amico mio, posso darti una mano?" disse Spaccianeve quando vide l'Africano, gradisci un chilom, un trip, un caffè con la panna?" aggiunse poi, rollandosi una canna. "Gara Sbaggianeve, di ringrazio dell'invido e g'hai gulo ghe sdasera sono brobrio ben fornido! Gosa ne digi di farmi entrare gosì questa bella bera gi bossiamo sbarare?" Spaccianeve accettò volentieri la proposta, senza neanche immaginare la malvagità nascosta, ma poco dopo cadde riversa sulla schiena con l'ago ancora piantato nella vena. Ora la Regina, tornata normale, quella sventurata si mise a sbeffeggiare: "Guardati, Spaccianeve, sei ridotta ad uno straccio, ed ho di nuovo io il monopolio dello spaccio! Vedi cosa succede alle persone golose? Chi troppo vuole alla fine si ritrova in overdose!" Immaginate voi lo strazio e la disperazione che colse i nasetti di ritorno dalla piantagione, il primo di essi aprendo la porta la vide distesa che sembrava morta: "Oh, Spaccianeve, dicci chi è stata chi ti ha venduto roba tagliata! Come faremo noi la mattina senza la magica polverina?" E rimasero a fissare quel corpo inerte che aveva le gambe tutte scoperte: "Certo però che è proprio carina!" sussurrò Sniffolo con la sua vocina, rispose Rollo "Che vuoi che ti dica, è sempre stata un gran pezzo di fica, ma adesso che è in coma non sente niente, potremmo farcela tranquillamente!" Così si disposero in fila indiana davanti all'ingresso di quella tana, entrando a turno per pochi minuti, finché tutti quanti non furon venuti., quindi riposero quel corpo giallo dentro una bara di puro cristallo e dopo un viaggio di pochi minuti la scaricarono in mezzo ai rifiuti. Da quel dì vissero nella disperazione trascurando persino la piantagione, e diedero fondo con ritmi indecenti alle riserve di stupefacenti. Era da tempo finita la scorta quando qualcuno bussò alla porta, e di chi era quel tocco lieve? Ma che domande, di Spaccianeve! L'accolsero tutti con entusiasmo, addirittura quasi sfiorando l'orgasmo, quindi le chiesero come si chiamava quel tipo strano che l'accompagnava. "Cari Nasetti, prestate attenzione, è a lui che devo la resurrezione, è dolce come il miele, tenero come il burro ed il suo nome è Principe Buzzurro!" Costui era un tipo un casino alternativo, capelli lunghi, la barba, lo sguardo primitivo, i jeans unti e strappati, portava un grosso anello, gli puzzavan le ascelle, fumava lo spinello, e quando i sette Nasi gli chiesero una spiegazione lui rispose così, grattandosi il panzone: "A nasè, cioè, io stavo a rovistà n'a mondezza quando d'un tratto te vedo 'sta bellezza, stava ferma, distesa, tutta sbracata, e che dovevo fà, io m'a sò chiavata!" "E lei - chiesero stupiti i Nasi - si è svegliata?" "No, però la voja mica m'era passata, e lei stava sempre la, dentro 'sta scatola de vetro, aho, io l'ho ggirata, m'a so' fatta pure dietro!" "Ed a a quel punto - insistettero i Nasi - che lei si è risvegliata?" "Manco pe' gnente, però la voja io me l'era levata. Me ne stavo a annà, abbonandome i carzoni quando questa caccia n'urlo - mi cojoni! 'A moré - me dice - pe' tutta 'sta trafila vedi un po' de calà na bbella centomila!" E siccome che 'sta cifra nu je la potevo dà m'ha chiesto de seguirla, ed ora eccoce qua!" E da quel giorno vissero ai margini del bosco Spaccianeve, i sette Nasi, con in più quel tipo losco, ripresero a coltivare, e tutto andava bene anche perché avevano le narici sempre piene, mentre invece la Regina, travolta dall'egoismo si era data addirittura all'alcoolismo. "Tutto è bene ciò che ti fa star bene", dice il saggio e a volte ne basta appena un assaggio. Ma... lunga la pista, stretta la via, occhio che arriva la Polizia!!
:o

Ewag 23-01-2002 22.07.38

Ragazzi sapete perchè le lavatrici sono come le donne?

....
....
Danno il massimo a 90°

:D :D :D :D :D :D

(senza offesa)

eporta 24-01-2002 13.51.17

Un uomo dal dottore:
"Dottore, ho un problema:
Mangio ravioli e cago ravioli,
mangio lasagne e cago lasagne,
mangio risotti e cago risotti!!
Ma cosa posso fare??"
Ed il dottore: "Mangi merda!!" :D :cool:

bubba 24-01-2002 14.34.38

Un napoletano in Francia sta consumando il suo "petit dejuner" (caffé,
croissant, pane, burro e marmellata) quando un francese, masticando la sua
immancabile gomma, si siede accanto a lui. Il napoletano lo ignora
vistosamente, ma nonostante tutto il francese l'apostrofa:
"Voi il pane lo mangiate tutto?"
Il napoletano risponde, di malumore: "Certamente."
Il francese fa un bel palloncino con la gomma:
"Noi no. In Francia noi mangiamo solo la mollica. La crosta la raccogliamo
in un contenitore, la ricicliamo, la trasformiamo in croissant e la
vendiamo
a Napoli.", prosegue, con una smorfietta insolente.
Il napoletano resta in silenzio.
Il francese insiste: "Ci metti la marmellata, sul pane?"
Il napoletano: "Certamente."
Il francese, rigirando la gomma tra i denti e ridacchiando, fa: "Noi no. In
Francia a colazione noi mangiamo la frutta fresca,
mettiamo tutte le bucce e gli scarti in un contenitore, li ricicliamo, ne
facciamo marmellata e li vendiamo a Napoli."
Il napoletano allora chiede: "Voi francesi fate sesso?"
Risponde: "Ma certo!", con un gran sorriso.
"E cosa fate coi preservativi usati?" prosegue il napoletano.
"Li gettiamo via, naturalmente."
"Noi no" conclude il napoletano. "a Napoli, li mettiamo in un contenitore,
li ricicliamo, li trasformiamo in gomma da masticare e li vendiamo in
Francia."

TyDany 26-01-2002 17.32.52

Una persona arriva nell'ufficio dell'anagrafe e fa all'impiegata:
- Scusi, vorrei cambiare nome...
E l'impiegata:
- Beh, nessun problema, ma lei sa che la legge italiana permette il
cambiamento di nome solo in caso di vera necessità. Come mai vuole
cambiarlo? Come si chiama?
- Ehm... mi chiamo Antonio Merda!
- Ah, ok, posso capirla. Chissà le battute spiritose...
- Non ne ha idea di quante ne ho sentite. Fin da quando andavo
all'asilo...
- Eh, immagino. Comunque, credo che la ragione ci sia. Allora come
vorrebbe chiamarsi?
- Beh... pensavo Giuseppe...

TyDany 26-01-2002 18.00.23

Un prete che sta viaggiando con la vettura parrocchiale incontra lungo la
strada una bellissima e giovane suora.
Si ferma e le dice: "Cara sorella, salite sulla mia macchina che sono ben
lieto di darle un passaggio fino al convento".
La suora sale e si siede a fianco del prete incrociando le gambe, latunica
si apre leggermente facendo intravedere una parte delle gambe.
Il prete non riesce a distogliere gli occhi da tale visione, quindi colto
da passione comincia ad accarezzare le gambe della giovane suora.
La suora gli dice "Padre, ricordatevi del versetto 129". Il prete si scusa
e continua a guidare.
Passa un po' di tempo e la visione di queste cosce semi-scoperte annebbia la
volontà del prete che ricomincia a toccare le gambe dell'avvenente suora.
La suora gli dice "Padre, ricordatevi del versetto 129". Il prete toglie la
mano e risponde "Perdonatemi sorella, ma la carne é debole."
Nel frattempo il tragitto fino al convento é terminato, la suora scende
dall'auto e saluta in prete ringraziandolo.
Una volta rientrato nella sua parrocchia il prete decide di visionare il
famoso versetto 129 a cui la suora faceva riferimento e scopre che dice
"Continuate a cercare più in alto e troverete la Gloria.."
Consiglio per le donne:
Se non volete restare tutta la vita insoddisfatte parlate chiaro!
Consiglio per gli uomini:
Mettetevi in testa una volta per tutte che le donne non ve lo diranno mai
direttamente!

TyDany 27-01-2002 14.13.46

1) Lanciata nuova lavatrice sul mercato. Due morti e quattro feriti.
2) Scoppia scatola di piselli al supermercato. Cinque donne incinte.
3) Chi vuole intendere intenda, gli altri in roulotte.
4) Al cinema il sesso c'è sempre stato. Solo che adesso è anche sullo schermo.
5) Gesù a Dio: "E non farti pregare."
6) Ragazza stufa scappa di casa. I genitori muoiono di freddo.
7) Cosa fanno due maiali sul divano? I porci comodi!
8) Stai attento a quel cemento! Perché? E' armato!
9) Cosa fa una gallina in tribunale? Depone.
10) Una papera chiede ad un altra papera: dove sei? QUA!
11) Un fungo alla funghetta: Spogliati. La funghetta: PORCINO!!
12) Sapete perché i carabinieri si lavano i denti di nascosto?Usano la pasta del capitano!
13) Due cacciatori in Africa sono assaliti da un leone. Il primo spara, ma il fucile si inceppa. Il compagno: "Cilecca!" e il primo: "No, ci mangia!"
14) Topolino è contento perchè si fa le tope. Paperino è contento perchè si fa le papere. Pippo non è contento!!
15) Con le donne sono sempre stato un disastro. Da piccolo quando si giocava al dottore a me toccava guidare l'autoambulanza!
16) Un cannibale sale su un aereo. Arriva la hostess e gli chiede: "Desidera qualcosa?", "Si, mi porti la lista dei passeggeri".
17) "Grazie a Dio sono ateo."
18) Cosa dice un cieco con una grattugia in mano?"Chi ha scritto tutte queste cavolate?"
19) Cosa ordina un cannibale al ristorante? Il cameriere!
20) Falegname impazzito tira seghe ai passanti.
21) "Bambini, sapete cosa sono gli spermatozoi?" Si alza uno e dice: "certo maestra, se vuole le faccio uno schizzo alla lavagna"
22)Perché i carabinieri rimangono fissi per ore davanti ad uno scaffale del supermercato? Perché su alcuni prodotti c'è scritto: Concentrati.

vivo 28-01-2002 14.26.54

UN TIZIO ENTRA IN UN CAFFE'
SPLAAAASH!!!
:(

TyDany 28-01-2002 14.35.02

Quota:

Originariamente inviato da vivo
UN TIZIO ENTRA IN UN CAFFE'
SPLAAAASH!!!
:(

:crying: :crying: :crying:






















Sai che è morto Zucchero????



















è caaduto nel caffè:eek::p(W):D

TyDany 28-01-2002 21.13.31

Un distinto professionista, armato di valigetta ventiquattrore e
telefono cellulare con auricolare, si reca in banca. Arrivato allo
sportello, l'impiegato lo accoglie con la massima cortesia:
- Buongiorno signore. In cosa possiamo servirla?
- Buongiorno. Vorrei aprire un c@zzo di conto in questa c@zzo di
banca!
L'impiegato rimane di sasso per alcuni istanti, poi:
- Ma signore... come si permette? Questa è un istituto bancario
rispettabilissimo!
- Non stia a discutere! Voglio aprire un c@zzo di conto in questa
c@zzo di banca!
- Mi ascolti. O si rivolge a me in tono più adeguato, o mi vedrò
costretto a chiamare un funzionario!
- E chiami pure 'sto funzionario! Io voglio aprire un c@zzo di conto
in questa c@zzo di banca!
L'impiegato, ancora sconvolto, va a chiamare un funzionario, che
arrivato, fa:
- Mi scusi, ma non sono al corrente della situazione. Che problema
c'è?
- Nessun problema! Voglio solo aprire un c@zzo di conto in questa
c@zzo di banca!
Anche il funzionario rimane alquanto interdetto:
- Signore, la nostra banca ha una tradizione centenaria di competenza
e cortesia... ma lei non ne può approfittare in questo modo!
- Allora non mi sono spiegato: voglio aprire un c@zzo di conto in
questa c@zzo di banca!
Il funzionario, non riuscendo ad intravedere una soluzione, decide di
chiamare il direttore. Dopo alcuni minuti arriva anche il direttore:
- Buongiorno. Mi potrebbe spiegare l'origine della controversia?
- Niente... stavo dicendo ai suoi dipendenti che voglio semplicemente
aprire un c@zzo di conto in questa c@zzo di banca!
Il direttore vacilla:
- Ma come si permette di usare questi termini??? E poi... quale
sarebbe l'entità di questo conto?
- Sei milioni di euro...
Il direttore rivolto al cassiere:
- PASSAMI UN PO' QUEL C@ZZO DI MODULO!!!

Kandran Kane 29-01-2002 18.56.40

io so anche esagerare.

- Ehi hai un cetriolo nell'orecchio...............Ehiiiiiiiiiiiiiiiiiii hai un cetriolo nell'orecchio!!!!!!
- Scusa puoi parlare più forte non ti sento, ho un cetriolo nell'orecchio


Oppure

- Papà, ma i drogati sono fatti come noi?
- Di più figlio mio, di più

TyDany 05-02-2002 00.28.49

Suor Logica e Suor Matematica sono a passeggio nei boschi attorno al
convento.
E' tardi e comincia ad imbrunire.
SM: hai notato l'uomo che ci segue? Chissa cosa vuole.
SL: e logico, ci vuol violentare.
SM: oddioddio, dalla distanza in cui si trova ci raggiungera in 5' e 18".
Che fare?
SL: l'unica cosa logica e accelerare il passo.
SM: odddioddio, non funziona!
SL: Eh gia! Logicamente ha accelerato anche lui.
SM: oddioddio, la distanza e diminuita, ci raggiungera in 1' e 44"!
SL: l'unica soluzione logica e dividerci, tu vai di la, io di qua.
Logicamente non puo seguire tutt'e due.
L'uomo decide di seguire SL, cosi SM raggiunge salva il convento,ma molto
preoccupata per l'altra, che peraltro arriva in convento poco dopo.
SM: Suor Logica, grazie oddioddio! Racconta, racconta!
SL: l'uomo non poteva logicamente che seguire una di noi e scelse me.
SM (un po' irritata): si, si, lo so, ma dopo?
SL: secondo i canoni della logica, io correvo sempre piu forte e lo stesso
faceva lui.
SM: si, si, ma poi?
SL: com'e logico, mi raggiunse.
SM: oddioddio, e tu che facesti?
SL: l'unica cosa logicamente possibile: mi tirai su la veste.
SM: orrore, orrore, e lui?
SL: logicamente, si tiro giu le brache.
SM: Gesu, Gesu, che accadde allora?
SL: Logico! Una monaca con la veste su corre molto piu velocemente di un
uomo con le brache giu.....!


Orario GMT +2. Ora sono le: 12.18.26.

vBulletin 3.8.6 - Copyright ©2000 - 2020, Jelsoft Enterprises Ltd.