PDA

Visualizza versione completa : Rimessaggio moto - How to....


Lionsquid
20-12-2005, 13.17.50
Regole per un buon rimessaggio della nostra amata moto

queste regole scaturiscono dalla mia esperienza e dai consigli di "vecchi" marpioni, meccanici di moto con decenni di esperienza ;)



Serbatoio pieno, in altenativa svuotatelo e mettete dentro un sacchetto di silicagel legato ad un nastro sottile e chiudete il serbatoio. L'umidit provoca l'affioramento della ruggine che poi con lo sciacquio della benzina si distacca intasando i filtri. Ovviamente vale per i servatoi in lamiera, qualora fossero di materiale diverso il problema di tenerlo pieno non si pone, anzi, in tal caso meglio svuotarlo poich le benzine invecchiate sono dannose.

Carburatori vuoti, da fare assolutamente, la benzina evaporando dal carburatore (la fase leggera) lascia le gomme e le lacche che intasano ugelli e incollano spilli (l'invecchiamento della benzina il principale responsabile delle detonazioni nelle moto rimessate male e usate senza accortezze)

Gomme, abbassare la pressione a 1 bar e tenetele sollevate entrambe dal suolo, copritele con telo opaco

Cilindri, svitare candele e spazzolarle, filettatura compresa, preparate una siringa con 1 cc di benzina e 3cc di olio motore, sparatene 2cc per cilindro e senza le candele montate fate girare per alcuni secondi il motore, ripetere dopo qualche minuto. Questo lavoro da fare se si pensa di rimessare la moto per lungo tempo (es. 1 anno). Lubrificate e riavvitare le candele a mano e non serrarle a fondo. Per periodi + lunghi bene far ruotare il motore, anche di poco (ad es. con la 2 o 3 marcia e far girare la ruota posteriore in modo da far compiere al motore qualche giro, meglio se allentate le candele ;) ) per evitare incollaggi e formazioni di depositi. A fine rimessaggio l'olio motore da cambiare!

Batteria, staccare almeno il morsetto del polo positivo, meglio ancora rimuoverla dalla moto e collegarla solo se serve far frullare qualche secondo il motore nei lunghi rimessaggi

Catena, non dimenticando che la catena l'organo meccanico che pi necessita di manutenzione (pulizia e lubrificazione) utile differenziare se la catena o meno con gli o-ring di tenuta. Nel primo caso va pulita con cura e lubrificata molto pi frequentemente. Lo spray per catene al teflon (PTFE) il miglior lubrificante. Per chi vuol fare un lavoro profondo, meglio smontarla, immergerla in kerosene o gasolio per qualche ora e successivamente completare la pulizia con un pennello (io uso un pennello ovalino con le setole tranciate al 50%, diventa pi rigido e aggressivo ;)) risciacquate con prodotto pulito. Successivamente va lubrificata abbondantemente con PTFE. Le catene con o-ring invece richiedono minore lubrificazione (almeno finch tengono gli o-ring) ma sempre valido il consiglio di pulirle spesso. Le catene con o-ring NON vanno immerse in solventi, benzina, kerosene o gasolio, pulire con petrolio e subito asciugare, successivamente lubrificare con PTFE che non danneggia la gomma degli o-ring. Ultimo consiglio, quando registrate la catena EVITATE di tenderla troppo, nel dubbio meglio un filo pi lenta che troppo tesa. L'eccesso di tensione provoca un carico eccessivo sul cuscinetto del pignone accorciandone la vita! (eppoi son palanche per sostituirlo!)

Impianto elettrico, normalmente non necessita di alcun intervento, eccetto nel caso che si proceda al rimessaggio della moto poco dopo una bella escursione sotto la pioggia o lavaggio a getto. In tal caso prudente salvare le parti critiche dell'impianto (bobine e centraline) con opportuni deumidificanti come il 6-66 della CRC (o similari). Per le moto datate opportuno spruzzare un po anche nella zona del pick-up (o puntine se davvero datata)



to be continued..... (per altri minori interventi)

PS: inserite delle precisazioni sul serbatoio, info su catena e I. elettrico

PPS: chiunque ne abbia notizia, mi potrebbe informare quale moto possiede serbatoi in alluminio o altri meteriali non ossidabili??

einemass
20-12-2005, 13.21.43
scrivilo per che per le moto, o vale per tutto? ;)

Lionsquid
20-12-2005, 13.29.25
Originariamente inviato da einemass
scrivilo per che per le moto, o vale per tutto? ;)

in teoria vale per tutto, ovviamente per le auto ci sono minori esigenze a livello di protezione motore e il serbatoio non metallico, ma per gomme e batteria uguale... le auto storiche che non si fanno circolare costantemente sono tenute su cavalletti ;)

in particolare, per i motori raffreddati ad aria, bisogna essere + attenti per via delle fortissime dilatazioni a cui sottoposto ;)



Edit ortografico :)

n@ndo
20-12-2005, 13.39.20
riguardo la batteria a me risulta che bisogna staccare il negativo non il positivo,per evitare che la batteria si scarichi.

Billow
20-12-2005, 13.42.56
non cambia poi molto...
una volta che i poli sono staccati..
(anch'io a naso staccherei il positivo) ;)

staccare il negativo serve a resettare la centralina delle auto ;)

n@ndo
20-12-2005, 13.47.02
io ho visto che staccando il positivo della batteria di un'audi 100 dopo due mesi la batteria era scarica poi dopo aver letto da qualche parte non ricordo dove,ho staccato solo il negativo, funziona alla grande,parte a primo colpo anche dopo mesi.

einemass
20-12-2005, 14.36.26
Originariamente inviato da Lionsquid
e il serbatoio non metallico,


oddio, scusa l'ignoranza e di che fatto allora ? :confused:

Lionsquid
20-12-2005, 14.45.50
perdonatemi, ma una volta interrotto il circuito, che cambia in funzione delle correnti circolanti?

ve lo dico io, nulla!

staccare il positivo o il negativo indifferente per la autoscarica delle batterie

la prassi quella di staccare il positivo poich nel 100% dei casi il cavo isolato, mentre in molti mezzi (auto) il negativo era una grossa treccia di rame nudo (oppure parzialmente isolato)... tecnicamente non differente, eccetto per i contatti accidentali, ma qui si entra in un campo minato :D, la sfiga non si combatte, bisogna solo tenerla lontano con opportune prevenzioni, ma se ti si para davanti... soccombi :D:D

Lionsquid
20-12-2005, 14.48.47
Originariamente inviato da einemass


oddio, scusa l'ignoranza e di che fatto allora ? :confused:

i serbatoi delle auto hanno una doppia pelle e molti sono in materiale "plastico" (resine e derivati), in puro metallo ferroso non se ne producono + (si trovano invece in moltissime auto d'epoca)

quelli in resina hanno degli inserti metallici in corrispondenza dei bocchettoni e degli ancoraggi

n@ndo
20-12-2005, 19.19.57
ehmmm....
http://www.bandit.it/public/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=7495&forum=38
se posso, :)

Lionsquid
20-12-2005, 19.57.47
Originariamente inviato da n@ndo
ehmmm....
http://www.bandit.it/public/modules/newbb_plus/viewtopic.php?topic_id=7495&forum=38
se posso, :)

certo.. leggo poi, adesso vado a cena

sono sempre avido di conoscenza ;)

Lionsquid
20-12-2005, 23.22.22
letto

MESSA FUORI SERVIZIO
Se il veicolo rimane fermo per lunghi periodi sempre meglio togliere la batteria, caricarla e immagazzinarla in un luogo fresco.
Comunque, se la batteria rimane fissata all'interno del veicolo, togliere il terminale negativo e controllare periodicamente lo stato di carica.


ma non c' uno straccio di spiegazione tecnica sul perch si debba effettuare il distacco del polo negativo piuttosto che del positivo :(

tutte le info in merito sono da me conosciute eccetto queste:

1) GEL - l'elettrolito viene trasformato in una sostanza gelatinosa con l'aggiunta di agenti indurenti
2) AGM (Acido Assorbito) - l'elettrolito viene assorbito da un separatore in fibre.



appena ho un p di tempo mi metto in caccia di info tecniche specifiche ;)

n@ndo
21-12-2005, 04.35.45
una spiegazione posso dartela io per quel poco che n s di elettronica :p semplicemente perch s si stacca il negativo e si lascia il positivo collegato l'impianto carico (condensatori) ma aperto quindi nel momento in cui si collega il negativo non ci sar un assorbimento eccessivo di elettricit dovuta al carico dei condensatori quindi l'unico consumo dovuto all'accensione del motore.

Lionsquid
21-12-2005, 07.25.26
Originariamente inviato da n@ndo
una spiegazione posso dartela io per quel poco che n s di elettronica :p semplicemente perch s si stacca il negativo e si lascia il positivo collegato l'impianto carico (condensatori) ma aperto quindi nel momento in cui si collega il negativo non ci sar un assorbimento eccessivo di elettricit dovuta al carico dei condensatori quindi l'unico consumo dovuto all'accensione del motore.


no, se l'impianto aperto, alla fine il condensatore si scaricher comunque per le perdite attraverso il dielettrico e tale scarica pu variare da pochi secondi a qualche minuto, non di pi.

per un'impianto in rimessaggio, IMHO, l'innesto di un polo indifferente perch ci sar comunque il picco di assorbimento per la carica dei condensatori

la tua ipotesi regge solo per disconnessioni brevi

sto cmq, ragionando su 2 ipotesi, appene le ho chiare le espongo

ciao

Lionsquid
22-12-2005, 00.08.14
aggiornamento

ho intavolato una discussione con un meccanico (bmw) ma anche un restauratore

anche lui mi conferma che staccare i poli per il rimessaggio indifferente se positivo o negativo

n@ndo
22-12-2005, 06.45.47
mmmhh
eppure lo letto s una rivista (quattroruote)e provato la diffferenxa c'.

Lionsquid
22-12-2005, 07.12.13
beh, speriamo di trovarla scritta da qualche parte

per strano, sul web si parla di staccare il negativo in maggioranza, ma in nessun posto si spiega il perch