PDA

Visualizza versione completa : [Info] acquisto case in cooperativa


dave4mame
13-12-2005, 20.58.41
ho fatto una figuraccia con un'amica; mi ha chiesto come funziona esattamente e non ho saputo risponderle in modo adeguato.

come principio so come funziona; un gruppo di persone si riunisco e fanno da appaltatori a un'impresa edile alla quale si commissiona la costruzione.
le spese vengono poi ripartite pro quota.

quello che non so è come ci si finanzia.
chi richiede il mutuo o l'impresa?
se sono i soci... che cavolo di garanzia portano, se la casa è ancora da erigere?

a ben pensarci il problema si ha anche quando si compra la casa "sulla carta".
il costruttore immagino voglia almeno una parte della cifra per cominciare a costruire; ma uno come fa a chiedere il mutuo, se non ha l'immobile da dare in garanzia? :confused:

infinitopiuuno
13-12-2005, 22.14.16
Non entro nel merito del funzionamento delle cooperative ma generalmente funziona così:

L'immobile non c'è ancora, ma c'è l'area edificabile che di per sè ha un valore notevole.

La banca eroga un finanziamento a SAL ossia a stato avanzamenti lavori; si presentano le fatture di acquisto materiale e di prestazioni di terzi del mese e viene erogato un ulteriore prestito.

Nelle cooperative sono soprattutto i soci a prestare le garanzie (soldi) che vengono gestiti dal costruttore che spesso si "enuclea":)

exion
13-12-2005, 22.31.12
"enucleare" è un eufemismo per "telarsela alla chetichella"? :D

infinitopiuuno
13-12-2005, 23.24.10
Originariamente inviato da exion
"enucleare" è un eufemismo per "telarsela alla chetichella"? :D

Esatto:) Comunque dal 2005 è in vigore una norma, qui ben spiegata, che da un lato tutela il compratore e dall'altro farà innalzare ulteriormente i costi delle case e strangolerà molti costruttori:)

http://www.immobiliareangra.com/Normative/Legge210.htm

dave4mame
14-12-2005, 11.18.29
acco il trucco; non avevo considerato il valore del terreno che già permette di chiedere finanziamenti garantiti.


però se è così mi pare di capire che almeno in fase iniziale il costruttore prende i soldi dai soci; questi sono garantiti dal valore del terreno (immagino tramite ipoteca).
e fin qui il discorso regge.

ma.... nel caso non improbabile che i soci debbano chiedere a loro volta finanziamento, come fanno?

infinitopiuuno
14-12-2005, 14.55.17
Originariamente inviato da dave4mame


ma.... nel caso non improbabile che i soci debbano chiedere a loro volta finanziamento, come fanno?

Nelle cooperative? Boh!

Normalmente gli acquirenti si recano in banca con il preliminare; a fronte di ciò la banca da un finanziamento che diventa ipoteca all'atto di compravendita.

In caso di socio di una cooperativa la questione potrebbe essere simile.

Ma a partire dal 2005 circa, mi preme sottolineare che chi dovesse dare una caparra e/o acconti, ha diritto da una fidejussione per le stesse; in caso di insolvenza del costruttore, si riprenderanno i soldi poichè garantiti dalla banca/assicurazione ecc.

Norma a tutela dei consumatori che farà lievitare un po' i prezzi delle abitazioni.

dave4mame
14-12-2005, 15.33.29
'petta...
nel caso di acquisto di casa già edificata so bene come funziona:
prima si fa la compravendita e immediatamente dopo l'atto di mutuo.

in questo caso tutti contenti.
il venditore che incassa i soldi subito, l'acquirente che diventa proprietario nel momento in cui caccia la lira, la banca che acquisisce l'ipoteca nel momento in cui da i soldi all'acquirente.

è nel caso in cui la casa non ci sia ancora che ho qualche dubbio;
a meno che la banca non sia in grado di rilasciare almeno qualche soldino prendendo a garanzia il terreno, non so come altro possa funzionare.

la fidejussione obbligatoria è una sacrosanta tutela verso gli acquirenti.
non è che pagare una casa e poi vedersela sparire sia granchè bello...

infinitopiuuno
14-12-2005, 15.51.19
Quando ancora non c'è la casa, in generale, è il costruttore che si finanzia con i SAL e i potenziali compratori, cacciano i soldi solo al rogito, a parte la caparra per "fermare" l'appartamento.

Io costruisco il 1° gennaio 2005 e a Marzo vedo i primi acquirenti, supponiamo: con gran q lo le "vendo" tutte e cioè faccio i preliminari dove incasso la caparra..(e qualche acconto)
Arrivato al tetto, con i serramenti ecc. vado dal notaio con i compratori....questi mi danno i soldi con il finanziamento che in seguito diventerà mutuo ipotecario....ok..

DAL PUNTO DI VISTA DEL SOCIO DI UNA COOPERATIVA, scusa se urlo :D :D , credo che i soci o abbiano i soldini e se li facciano anticipare dalla banca portando come "garanzia" la documentazione della cooperativa(copia atto costitutivo, libro soci ecc con le planimetrie dell'abitazione).

Di più non saprei ma non c'è come rivolgersi alla propria banca per saperlo.

PS
Aggiungo che alcune cooperative sono imprese edili mascherate da cooperative.

dave4mame
14-12-2005, 16.37.18
in effetti immaginavo anche io una cosa del genere.
però c'è qualcosa che non mi torna: le banche che concedono mutui con erogazione a stato avanzamento lavori cacciano le prima lira non prima che siano state edificate le solette.

mi sa che in effetti nella prima fase i soci devono un pochino arrangiarsi.
d'altra parte se c'è gente che c'ha lasciato i quattrini una spiagazione ci deve essere...