PDA

Visualizza versione completa : Com'è difficile diventare vecchi!


Flying Luka
02-12-2005, 11.40.03
Oggi sono in ferie e sono andato a trovare una mia amica che lavora all'accettazione in un centro di fitokinesiterapia, ovvero quei centri dove fanno tutti quegli esercizi di rieducazione motoria per muscoli ed ossa.

Età media dei pazienti: 75 anni.

Ora, a parte il fatto che per questa mia amica dovrebbero già iniziare il processo di beatificazione per la pazienza che ha, mi sono reso conto di quanto sia difficile e complesso dover trattare con le persone della terza età.

Vi confesso che oggi ho deciso di non voler diventare vecchio se, invecchiare, significa diventare così: irascibili, nervosi, intolleranti, brontoloni e polemici.

Sono uscito sconvolto, preferisco mi venga un colpo verso i 60 - 65 e non pesarci più... non mi vedo a diventare così... soprattutto non voglio diventare così!

Mi ricollego per un attimo a quella vecchia canzone di Claudio Baglioni dal titolo: "I Vecchi". E' piuttosto famose e qualcuno di voi dovrebbe ricordarsela, almeno chi come me è sulla 30ina.

I vecchi sulle panchine dei giardini
succhiano fili d'aria a un vento di ricordi
il segno del cappello sulle teste da pulcini
i vecchi mezzi ciechi
i vecchi mezzi sordi...

I vecchi che si addannano alle bocce
mattine lucide di festa che si può dormire
gli occhiali per vederci da vicino
a misurar le gocce
per una malattia difficile da dire...

I vecchi tosse secca che non dormono di notte
seduti in pizzo a un letto a riposare la stanchezza
si mangiano i sospiri e un po' di mele cotte
i vecchi senza un corpo
i vecchi senza una carezza...

I vecchi un po' contadini
che nel cielo sperano e temono il cielo
voci bruciate dal fumo
e dai grappini di un'osteria...
I vecchi vecchie canaglie
sempre pieni di sputi e consigli
i vecchi senza più figli
e questi figli che non chiamano mai...

I vecchi che portano il mangiare per i gatti
e come i gatti frugano tra i rifiuti
le ossa piene di rumori
e smorfie e versi un po' da matti
i vecchi che non sono mai cresciuti...

I vecchi anima bianca di calce in controluce
occhi annacquati dalla pioggia della vita
i vecchi soli come i pali della luce
e dover vivere fino alla morte
che fatica...

I vecchi cuori di pezza
un vecchio cane e una pena al guinzaglio
confusi inciampano di tenerezza
e brontolando se ne vanno via...
I vecchi invecchiano piano
con una piccola busta della spesa
quelli che tornano in chiesa lasciano fuori bestemmie
e fanno pace con Dio...

I vecchi povere stelle
i vecchi povere patte sbottonate
guance raspose arrossate
di mal di cuore e di nostalgia...
I vecchi sempre tra i piedi
chiusi in cucina se viene qualcuno
i vecchi che non li vuole nessuno
i vecchi da buttare via...

Ma i vecchi... i vecchi
se avessi un'auto da caricarne tanti
mi piacerebbe un giorno portarli al mare
arrotolargli i pantaloni
e prendermeli in braccio tutti quanti...
sedia sediola... oggi si vola...
e attenti a non sudare...

(F)

The_Prof
02-12-2005, 11.47.39
quote
------------------------------------------------------------------
Sono uscito sconvolto, preferisco mi venga un colpo verso i 60 - 65 e non pesarci più... non mi vedo a diventare così... soprattutto non voglio diventare così!
------------------------------------------------------------------

Ma scherzi, devi vivere fino a 100 anni, tanto la tua situazione non puo' peggiorare :D

dave4mame
02-12-2005, 11.50.16
ma tranquillo... che quando arriva a 55 "sposta in là" l'asticella :D

Flying Luka
02-12-2005, 11.56.34
Mah... speravo si potesse intavolare una bella discussione sociale, senza buttarla sul sarcastico... :(

In fondo è una meta che auspicabilmente raggiungeremo tutti, e sarebbe bello raggiungerla nel migliore dei modi.

Sbavi
02-12-2005, 11.59.28
Quando sarò vecchio io saranno cazzi amari per tutti :o

MALEDETTO MODE ON

Anche se spero di morire entro i 27 anni come i grandi del rock, altrimenti la mia vita sarà stata priva di senso.
:devil: :p

MALEDETTO MODE OFF

Robbi
02-12-2005, 11.59.38
Beh! alla soglia dei 50, in effetti sono un bel rompiballe..:p
ma se mi guardo indietro, da ragazzo, ero anche peggio :cool: di conseguenza, andando avanti, dovrei avere ulteriori margini di miglioramento


:D

Robbi
02-12-2005, 12.00.40
Originariamente inviato da sbavi
Quando sarò vecchio io saranno cazzi amari per tutti :o


gia' adesso figghiozzo... gia' adesso... :cool: :D :D

Astro
02-12-2005, 12.04.33
Innanzitutto mi auguro che nella mia vecchiaia io sia autosufficiente... Già è un bel traguardo. vedo molti vecchietti che devono essere aiutati nel vestirsi, nel magiare, nel fare tutte quelle piccole cose che ogni giorno siamo intenti a fare.

E poi come te non vorrei diventare come quei vecchi rompic****ni (scusate il termine) che per ogni piccola cosa si lamentano.
Non giudico e non voglio giudicare gli anziani che si lamentano sempre, sono sempre abbastanza paziente con loro, alla fine non lo fanno con cattiveria, ma purtroppo è l'età che li ha resi insofferenti. Ma a me non piace diventare come loro, quindi... Ben venga il "trapasso" prima che diventi così... :(

Astro
02-12-2005, 12.07.13
Originariamente inviato da sbavi
MALEDETTO MODE ON

Anche se spero di morire entro i 27 anni come i grandi del rock, altrimenti la mia vita sarà stata priva di senso.
:devil: :p

MALEDETTO MODE OFF


Scusa ma tu non hai 27 anni? Vuoi dire che presto ci lascierai? :( :crying:

Doomboy
02-12-2005, 12.13.08
Originariamente inviato da sbavi

MALEDETTO MODE ON

Anche se spero di morire entro i 27 anni come i grandi del rock, altrimenti la mia vita sarà stata priva di senso.
:devil: :p

MALEDETTO MODE OFF

Che problema c'è? Vai al cinese, stasera, ed ordina pollo crudo :o


:D

Doomboy
02-12-2005, 12.14.03
Tornando seri ed In Topic io non lo so.

Ho prestato servizio civile in una casa di riposo per il classico anno e posso dire che seppur pieni di difetti, i "vecchi" hanno da insegnarci tante di quelle cose da far paura.

:)

Sbavi
02-12-2005, 12.14.05
Originariamente inviato da Astro



Scusa ma tu non hai 27 anni? Vuoi dire che presto ci lascierai? :( :crying:

(Y) Esattamente, da oggi ho un mese di tempo.

:p

exion
02-12-2005, 12.14.21
Conosco persone anziane di una dolcezza, di una comprensione, di una pazienza infinita. Mai un lamento, mai una rivendicazione, mai un mugugno.

C'è ancora speranza.

Oltrettutto credo che la vecchiaia non cambi la personalità, ne accentua solo i tratti caratteristici. Quini chi è isopportabilmente bisbetico a 75 anni, lo era già a 30. E' solo che l'età abbassa la soglia delle inibizioni, da giovani si cerca di compensare con l'apparenza. Invecchiando l'apparenza non conta più nulla e allora aviene fuori tutto il vero carattere senza più alcun freno.

Sbavi
02-12-2005, 12.20.44
Originariamente inviato da exion
Conosco persone anziane di una dolcezza, di una comprensione, di una pazienza infinita. Mai un lamento, mai una rivendicazione, mai un mugugno.

C'è ancora speranza.

Oltrettutto credo che la vecchiaia non cambi la personalità, ne accentua solo i tratti caratteristici. Quini chi è isopportabilmente bisbetico a 75 anni, lo era già a 30. E' solo che l'età abbassa la soglia delle inibizioni, da giovani si cerca di compensare con l'apparenza. Invecchiando l'apparenza non conta più nulla e allora aviene fuori tutto il vero carattere senza più alcun freno.

(Y) (Y) (Y)

exion
02-12-2005, 12.24.50
eh ma che freddo fa in questo forum????

Qulcuno può PER CORTESIA chiudere qualche post? Eh? Che con tutti questi spifferi mi sta tornando il dolore alla cervicale!!!

Giovinastri accalorati!!! Fate sesso da mattina a sera, per forza che avete caldo! Pervertiti!!!

Non ci sono più i valori che c'erano ai tempi miei!!!


:D :p

infinitopiuuno
02-12-2005, 12.24.55
Io ho frequentato un po' di ospedali ultimamente e di anziani/e ne ho visti..però erano malati.

C'è una certa perdita di dignità quando non sei più autonomo; una signora ha fatto i suoi bisognini 3 volte in una notte e tre volte è stata pulita con il cambio delle lenzuola.

Più che la vecchiaia di per sè, mi spaventa la perdita della mia autonomia poichè è logico che occorre mettere in conto acciacchi vari, dentiere ecc..a quello sarò pronto ma a stare immobile su un letto o non riuscire a camminare o a farmi un caffè..beh questo è demoralizzante...spero, in futuro, di avere la possibilità di una badante e il diritto ad una pensione umana.

dave4mame
02-12-2005, 12.38.03
Originariamente inviato da Flying Luka
Mah... speravo si potesse intavolare una bella discussione sociale, senza buttarla sul sarcastico... :(

In fondo è una meta che auspicabilmente raggiungeremo tutti, e sarebbe bello raggiungerla nel migliore dei modi.


io devo buttarla sull'ironico... è un argomento che non sono in grado di trattare in modo serio :(

succhione
02-12-2005, 13.10.13
...mio Nonno è stato un riferimento fino alla fine, non ho mai visto la vecchiaia come un declino..anzi...
..chiaramente, se da giovani si è stronzi....difficilmente si migliora !
..per quanta riguarda le condizioni fisiche, dipende molto da noi e da quanto ci teniamo ai "tagliandi"...
...oggi, il mondo è in mano ai vecchi...paradossalmente, sono loro che trainano la società, in politica, in economia, esistono vecchi DOC che hanno l'energia e la brillantezza di 10 giovani...
...Andreotti ne è l'esempio..che-chè se ne dica...

Billow
02-12-2005, 13.30.20
Originariamente inviato da Doomboy
- cut- che seppur pieni di difetti, i "vecchi" hanno da insegnarci tante di quelle cose da far paura.

:)

condiviso al 100 % ..
adoravo ascoltare mio/a nonno/a o mio padre che mi raccontavano storie di guerra o di "come si viveva"

fossero andati loro all'isola dei famosi .. l'avrebbero trasformata in un GRAND HOTEL ;)


una volta tanto quoto succhione
esistono vecchi DOC che hanno l'energia e la brillantezza di 10 giovani...

succhione
02-12-2005, 13.36.58
Originariamente inviato da Billow




...una volta tanto quoto succhione


...guarda che non costa....$quasi$....... nulla quotarmi..!!!

....:p

wilhelm
02-12-2005, 13.37.09
Originariamente inviato da Doomboy
Tornando seri ed In Topic io non lo so.

Ho prestato servizio civile in una casa di riposo per il classico anno e posso dire che seppur pieni di difetti, i "vecchi" hanno da insegnarci tante di quelle cose da far paura.

:)

Già, è quello che penso anch'io!!!

Incredibile quanto hanno da raccontare e da insegnare. Econ chi riesce a farli sentire desiderati e importanti sono spesso disponibilissimi!!!


Porto rispetto per gli anziani anche quando questi, brontoloni e scorbutici, non ne portano a me: sono 60-70 in più sulle spalle che pesano, lo accetto.

Tante persone anziane suscitano in me comunque il più totale desiderio di arrivare un giorno come loro sono ora!
E guardo la loro vita per imparare, coglierne i segreti, ecc.

succhione
02-12-2005, 13.42.19
...la paura di invecchiare, la mania di restare belli/e..storpiando il tempo sul nostro corpo con trucchi chirurgici, paradossalmente, fa apparire ancora + "vecchi"...
..nei cervelli delle persone rifatte, secondo me...c'è infiltrazione di silicone !

Astro
02-12-2005, 13.43.28
Originariamente inviato da succhione
...la paura di invecchiare, la mania di restare belli/e..storpiando il tempo sul nostro corpo con trucchi chirurgici, paradossalmente, fa apparire ancora + "vecchi"...
..nei cervelli delle persone rifatte, secondo me...c'è infiltrazione di silicone !

Questo è tutto un altro discorso...

Qui non si parla di apparenza, ma di comportamenti...

succhione
02-12-2005, 13.46.16
Originariamente inviato da Astro


Questo è tutto un altro discorso...

Qui non si parla di apparenza, ma di comportamenti...

..noon credo sai !
...Slegami l'apparenza dal comportamento...!!
..Chi non ha paura di apparire...non si comporta diversamente da quello che è !!!

Astro
02-12-2005, 13.47.30
Originariamente inviato da succhione


..noon credo sai !
...Slegami l'apparenza dal comportamento...!!
..Chi non ha paura di apparire...non si comporta diversamente da quello che è !!!

Ma i vecchi brontoloni non si comportano così perché hanno paurra di comparire...



Se dico un altro "VECCHIO" qualcuno anziano mi picchia... :rolleyes:

succhione
02-12-2005, 13.49.59
Originariamente inviato da Astro


Ma i vecchi brontoloni non si comportano così perché hanno paurra di comparire...



Se dico un altro "VECCHIO" qualcuno anziano mi picchia... :rolleyes:

...no..
..mi riferivo a quelli che cercano di non sembrare vecchi !
...Che poi...a modo loro, brontolano..e pure parecchio, ma d'avanti allo specchio !

Robbi
02-12-2005, 14.04.25
Originariamente inviato da Astro

Se dico un altro "VECCHIO" qualcuno anziano mi picchia... :rolleyes:

Sto gia' partendo... con il legno :p


:D

Doomboy
02-12-2005, 14.06.05
Originariamente inviato da wilhelm


Già, è quello che penso anch'io!!!

Incredibile quanto hanno da raccontare e da insegnare. Econ chi riesce a farli sentire desiderati e importanti sono spesso disponibilissimi!!!


Porto rispetto per gli anziani anche quando questi, brontoloni e scorbutici, non ne portano a me: sono 60-70 in più sulle spalle che pesano, lo accetto.

Tante persone anziane suscitano in me comunque il più totale desiderio di arrivare un giorno come loro sono ora!
E guardo la loro vita per imparare, coglierne i segreti, ecc.

Alle volte, saper ascoltare è così semplice e risolutivo :)

einemass
02-12-2005, 14.15.02
Originariamente inviato da Flying Luka
Vi confesso che oggi ho deciso di non voler diventare vecchio se, invecchiare, significa diventare così: irascibili, nervosi, intolleranti, brontoloni e polemici.
Sono uscito sconvolto, preferisco mi venga un colpo verso i 60 - 65 e non pesarci più... non mi vedo a diventare così... soprattutto non voglio diventare così!
(F)

quoto alla stragrande ;)

appena cominceranno i primi segni, non solo quelli che dice luka, ma mi riferisco ad arteriosclerosi, alzehimer, parkinson e così via, spero di avere il coraggio di farla finita :D
Ve lo dice uno il cui babbo ha da poco compiuto 97 anni :D
Quindi so come è difficile questa situazione sia per se stessi sia per quelli che ti sono intorno. Ovviamente vabbè ci sarebbero molte cose da tener presente, molto dipende dai casi.

ciao
einemass

Billow
02-12-2005, 15.13.50
Originariamente inviato da succhione


...guarda che non costa....$quasi$....... nulla quotarmi..!!!

....:p

io ti quoterei + spesso..
se solo riuscissi a capire cosa diavolo scrivi :D

Deep73
02-12-2005, 16.14.40
Ma, io sono d'accordo che da anziani i lati del carattere più odiosi che si han sempre avuti dirompono fuori con veemenza. Se uno era testa calda da giovane, poi si è mitigato con il lavoro, la famiglia e le responsabilità... una volta anziano, queste cose vengono progressivamente meno (per una ragione o per l'altra) e rispunta fuori il caratteraccio, magari condito ed aggravato da qualche difetto in più. E' naturale.

Vivendo in una città di anziani, me ne accorgo ogni giorno. Ci sono anziani bisbetici ed intolleranti (ahimè, la maggioranza o cmq. quelli che si fanno + sentire) ed anziani che potrei definire "santi", la cui unica pecca è che sono soli. Entro in contatto con questa realtà ogni giorno, dal bus agli articoli sul giornale nei quali ci si lamenta del "baccano dei giovani" in qualsiasi locale notturno :rolleyes:

Le case di riposo ENFATIZZANO i lati + negativi della cosa. Gli anziani che finiscono lì è per qualche motivo (famiglia, mancanza di autosufficienza).

Boh. Da un lato sarebbe da capirli perchè la maggioranza degli anziani di oggi ha passato almeno UNA guerra... cose che noi giovani vediamo solo in tv al giorno d'oggi. Dall'altro però molte volte LORO dovrebbero anche capire noi.

Personalmente il mio orgoglio attuale immagino che da anziano verrà di gran lunga enfatizzato e, una eventuale :tie: mancanza di autosufficienza credo mi porterebbe ad una decisione drastica :( Sono uno che a conti fatti, è abituato a non chiedere aiuto a nessuno!
A ciò si aggiunge che una mia parente è deceduta di Parkinson... so cosa vuol dire ed effettivamente è l'unica cosa che mi fa PAURA :eek:

Feintool
02-12-2005, 18.09.09
Il cammino della vita e' tutta una grande avventura, i piccoli grandi conflitti iniziano da quando nasci e continuano fino alla morte quindi non e' una questione di tempo ma delle regole che la societa' ti impone, da piccoli siamo insoddisfatti perche' ci sentiamo esclusi dal "rutilante" mondo degli adulti, piu' avanti desideriamo di avere le stesse possibilita' (spesso economiche) di chi si e' gia' affermato dopo la trentina e quando si passano gli "anta" si vorrebe tornare indietro per poter fare cio' che non si e' realizzato in passato, come si puo' vedere le varie eta' hanno varibili comuni che ci portano ad affermare la propria insoddisfazione. Personalmente penso che bisogna vivere la vita cogliendo le opportunita' che caratterizzano le verie fasi del nostro cammino, piccoli grandi tesori che arricchiranno il nostro bagaglio di esperienza nel futuro,quando si diventa anziani si combatte una dura lotta per andare avanti in un mondo che cerca di lasciarci fuori perche ci reputa ormai inadatti (che brutta definizione!) per i compiti che la societa' impone ad ogni individuo, e' davvero arduo competere con chi ha l'energia della gioventu' per stare al passo con i tempi e cosi' si inizia a vivere di ricordi quando la vita ci dava molto e ci si sentiva partecipi e non semplici spettatori inermi, questo sentimento purtroppo indurisce il cuore e come in un sentimento di invidia si inizia ad essere contro tutto e tutti specialmente quando si vive in solitudine. Penso che la miglior cosa sia la comprensione, capire che anche l'anzianita' e' un passo naturale di ogni persona e che in fondo anche dietro ad un viso scavato dal tempo c'e' sempre un giovane cuore che spera in un domani migliore, una parola gentile o anche di un semplice sorriso per sentire che e' ancora vivo.

succhione
02-12-2005, 21.44.16
Originariamente inviato da Feintool
.... una parola gentile o anche di un semplice sorriso per sentire che e' ancora vivo.

...un Uomo di 80anni che viene abbandonato...non ha nessuno che gli vuole bene...
..io non abbandonerei mai mio Nonno o mio Padre...o Una qualsiasi persona a cui voglio bene..solo xchè la sua agilità non è + quella di una volta o dimentica le cose..
..con il cinismo che ci vuole in certi casi, ognuno raccoglie ciò che semina...
..così come non accetto differenze legate all'età....non devo commiserare uomini "morti" x colpa loro....

( premetto che x tutto il resto sono daccordo... )

Feintool
02-12-2005, 23.24.35
E' una buona opinione la tua succhione ma considera che spesso ci sono situazioni in famiglia che portano a scelte difficili, tristi anche solo pensarle, io sono stato vicino ai miei genitori fino all'ultimo attimo estemo e lo rifarei ancora ma in fondo le mie scelte erano diciamo piu' semplici perche' le mie decisioni coinvolgevano solo me, se hai figli che hanno bisogno della tua presenza costante o se tu stesso sei in difficolta' devi fare una scelta, difficile perche' un sacrificio e' l'unica via per risolvere la situazione insolvibile. Penso anche che alle volte bisognerebbe far tacere l'orgoglio personale perche' come dice un detto: "ci vuole molto piu' coraggio a perdonare che continuare ad odiare.." e il perdono eleva l'animo di chi sa riconoscere una debolezza umana.

succhione
03-12-2005, 09.16.02
Originariamente inviato da Feintool
..io sono stato vicino ai miei genitori fino all'ultimo attimo estemo e lo rifarei ancora ma ..... se hai figli che hanno bisogno della tua presenza costante o se tu stesso sei in difficolta' devi fare una scelta...

...portare un anziano non autosufficente in un centro che gli possa dare le cure del caso, quando x noi diventa difficile....ritengo non possa considerarsi abbandono, specie se le condizioni di salute coinvolgono oltremodo chi gli stà intorno....
...l'affetto non deve essere frainteso con...l'ostinazione, ne mi dovrò mai sentire obbligato a tenere mio padre morente in casa solo per timore che in un'ospedale potrebbe sentirsi abbandonato...
...tutto ciò che mi interessa è ciò che c'è dentro e c'è stato con mio padre, ne vorrò un trattamento speciale se dovessi rincoglionirmi io tra qualche "secolo"......
...arrivata l'ora X...occorre lasciare dignitosamente la scena, se possibile..in punta di piedi....
;)