PDA

Visualizza versione completa : Fotografato negli abissi del Pacifico il primo calamaro gigante vivente


Gigi75
28-09-2005, 01.41.56
http://www.repubblica.it/2003/e/gallerie/scienzaetecnologia/calmgigg/reuters68583572709234928_big.jpg
Due ricercatori giapponesi sono riusciti nell'impresa utilizzando un'esca e una macchina fotografica: un mostro lungo 8 metri ha abboccato
Finora erano stati trovati solo esemplari morti o spiaggiati.
Recuperato un pezzo di tentacolo: servirà per ulteriori studi

Uomo e calamaro gigante alla fine si sono incontrati. Il primo mostro marino catturato - vivo - dal nostro occhio è un membro della specie Architeuthis lungo otto metri. Stava cacciando a 900 metri di profondità quando gli obiettivi di una macchina fotografica lo hanno immortalato. Hanno visto i suoi tentacoli abbrancare la preda, il suo corpo avvolgerla e succhiarla. In superficie intanto due ricercatori giapponesi del National science museum di Tokyo, Tsunemi Kubodera e Kyoichi Mori esultavano per il successo.

Finora gli unici esemplari di calamaro gigante erano stati ripescati, morti, quando delle circostanze casuali li avevano sollevavati dagli abissi. Impigliati nelle reti dei pescherecci o spiaggiati sulle coste, avevano scatenato la fantasia dei biologi, con l'esemplare più grande che raggiungeva i diciotto metri di cui dodici di tentacoli.

Kubodera e Kyoichi hanno fotografato il calamaro gigante il 30 settembre 2004 nei mari del Pacifico del Nord non lontano dalle coste del Giappone. Raccontano i particolari del loro incontro nella rivista Proceedings B of the Royal Society. Sono partiti inseguendo i capodogli, che sono ghiotti di calamari e da settembre a dicembre organizzano delle partite di caccia al largo delle isola Ogasawara. Arrivati al punto giusto con la nave, i due biologi marini hanno calato nel mare più nero, freddo e profondo possibile un'esca e una macchina fotografica legata a un cavo puntata sull'esca. Ed ecco che il mostro si è presentato all'appuntamento. "La caratteristica più impressionante del calamaro gigante - raccontano - è il paio di tentacoli lunghissimi che usa per afferrare la preda. Da soli costituiscono i due terzi della lunghezza del corpo, e si distinguono nettamente dagli altri otto tentacoli più corti". L'impeto con cui il mostro ha abbrancato l'esca e la voracità con cui l'ha ingurgitata hanno stupito gli stessi ricercatori, che non si aspettavano un essere così famelico e un predatore così attivo.

A Tokyo Kubodera e Kyoichi sono tornati con un frammento di tentacolo che era rimasto impigliato all'amo con l'esca. Sollevato fino al ponte della nave, continuava ancora a muoversi e avvolgersi con le ventose intorno agli oggetti che toccava, incluse le braccia dei marinai. Le sue cellule serviranno ora a caratterizzare meglio la specie, capire a quale famiglia esattamente appartiene e sequenziarne il codice genetico.

Il successo della spedizione arriva dopo un decennio di ricerche inutili. Tra il 1996 e il '99 in particolare Stati Uniti e Nuova Zelanda avevano speso tempo e risorse per dare la caccia al mostro marino. Salvo poi ritirare il guanto della sfida senza risultato alcuno e lasciare l'onore del primo faccia a faccia agli esperti biologi giapponesi.

Frequency
28-09-2005, 08.08.06
:eek:

exion
28-09-2005, 08.15.34
mamma mia che fritto misto ne verrebbe fuori!! :D

interceptor
28-09-2005, 09.46.55
Originariamente inviato da exion
mamma mia che fritto misto ne verrebbe fuori!! :D


:p SLURPPPPPP!!!!!!!!!!!!

TyDany
28-09-2005, 10.02.32
WOW :eek:

Doomboy
28-09-2005, 10.07.17
Lo preferirei in insalata, col sedano, il prezzemolo e magari due fagioli bianchi... però forse rimane un tantino stoppaccioso :D

exion
28-09-2005, 10.07.57
Originariamente inviato da Doomboy
Lo preferirei in insalata, col sedano, il prezzemolo e magari due fagioli bianchi... però forse rimane un tantino stoppaccioso :D

mi sa che con un polpo da 8 metri, l'unica cosa che ci puoi fare è il brasato :D

Giorgius
28-09-2005, 10.08.45
Errata Corrige

http://www.news24.com/Images/Photos/20050928081320giant_squid.jpg

La "bestia" non era lunga "8 metri", bensì "18 metri" (fonte Reuters)

Scientists capture giant squid on camera

Leggi: http://www.arabtimesonline.com/arabtimes/breakingnews/view.asp?msgID=10239

exion
28-09-2005, 10.11.24
18 metri????? :eek:


sti.... :D

un palazzo di 6 piani :eek:

Doomboy
28-09-2005, 10.20.55
Originariamente inviato da exion
18 metri????? :eek:


sti.... :D

un palazzo di 6 piani :eek:

Già :rolleyes:

Bisognerà farlo bollire per almeno due settimane :D

handyman
28-09-2005, 11.09.32
Ma siamo sicuri che un coso del genere sia commestibile? :mm:

Doomboy
28-09-2005, 11.11.32
Originariamente inviato da handyman
Ma siamo sicuri che un coso del genere sia commestibile? :mm:

Ciò che non strozza, ingrassa! Ergo: Se lo mangi quando è morto, vai tranquillo :D

TyDany
28-09-2005, 11.44.03
A parte le battute, a me sta cosa affascina un casino... penso che gli abissi marini ci nascondano ancora tante cose... e poi 18 metri è da paura :eek:

Doomboy
28-09-2005, 11.59.31
Originariamente inviato da TyDany
A parte le battute, a me sta cosa affascina un casino... penso che gli abissi marini ci nascondano ancora tante cose... e poi 18 metri è da paura :eek:

Ineffetti le profondità marine, così buie, sono ancora inesplorate.

:)

Ghandalf
28-09-2005, 11.59.44
Splendidi animali, se ne nutrono i capodogli. Il grande Verne ancora una volta era stato profetico col suo "20000 leghe sotto i mari".

Animali innocui nonostante la tradizione popolare li dipinga come terribili mostri marini (Verne non fa eccezione). Il corpo e' lungo circa 6 metri, poi ci sono gli 8 tentacoli 'classici' piu' 2 tentacoli clavati che sporgono molto dal corpo dell'animale e gli fanno raggiungere la lunghezza record:

http://usuarios.lycos.es/kraken10/images/g13.jpg

Il nome scientifico, limitandosi al genere, e' Architeuthis.

Deep73
28-09-2005, 12.10.01
Allora quel film tv aveva un fondo di verità! Anche lì non era un "mostro" bensì solo in cerca di cibo... colpa nostra se gli andiamo a genio come pasto??? :D :D :D

Ghandalf
28-09-2005, 12.24.10
Originariamente inviato da Deep73
Allora quel film tv aveva un fondo di verità! Anche lì non era un "mostro" bensì solo in cerca di cibo... colpa nostra se gli andiamo a genio come pasto??? :D :D :D

bhe...questo era molto superficiale, e' difficile che vengano tanto su da beccare anche semplicemente un sottomarino, anche perche' nel buio pesto che c'e' un chilometro sotto la suerficie dell'acqua e considerando quanto lontano e veloci si fiffondono i rumori e' difficile avvicinare qualunque forma di vita: noi umani siamo troppo casinisti!..:D

zen67
28-09-2005, 12.47.13
Originariamente inviato da Ghandalf
Splendidi animali, se ne nutrono i capodogli. Il grande Verne ancora una volta era stato profetico col suo "20000 leghe sotto i mari".

Animali innocui nonostante la tradizione popolare li dipinga come terribili mostri marini (Verne non fa eccezione). Il corpo e' lungo circa 6 metri, poi ci sono gli 8 tentacoli 'classici' piu' 2 tentacoli clavati che sporgono molto dal corpo dell'animale e gli fanno raggiungere la lunghezza record:

http://usuarios.lycos.es/kraken10/images/g13.jpg

Il nome scientifico, limitandosi al genere, e' Architeuthis.

Miii! Ma vi siete mai avvicinati ad un pesce tirato su dal mare in stato di decomposizione? E' na robba micidiale... un tanfo da fantascienza... sti tre tipi o hanno na sinusite da paura o vomiterano tra un pochino....:x:

Ghandalf
28-09-2005, 12.54.51
Originariamente inviato da zen67


Miii! Ma vi siete mai avvicinati ad un pesce tirato su dal mare in stato di decomposizione? E' na robba micidiale... un tanfo da fantascienza... sti tre tipi o hanno na sinusite da paura o vomiterano tra un pochino....:x:

una volta mi e' capitato di andare a recuperare le ossa, per un museo, di una balena morta e poi portata a riva da una mareggiata. Gia in stato di decomposizione..sugli scogli, sotto il sole. Armati di coltellacci per togliere il grosso del grasso e della carne dalle ossa. Credimi non si puo' immaginare...ma alla fine ci fai l'abitudine..:)

Thor
28-09-2005, 12.56.55
caspita! :)

mi piaccion sempre queste notizie su scoperte nel mondo animale!

Giorgius
28-09-2005, 13.39.21
Ricordiamoci del recente ritrovamento nelle foreste del Perù, di uno scheletro fossile di un antenato dei coccodrilli odierni, lungo circa "40" Metri. ;)

TyDany
28-09-2005, 15.03.21
Originariamente inviato da zen67


Miii! Ma vi siete mai avvicinati ad un pesce tirato su dal mare in stato di decomposizione? E' na robba micidiale... un tanfo da fantascienza... sti tre tipi o hanno na sinusite da paura o vomiterano tra un pochino....:x:

A giudicare dalla foto anche la barca mi sembra in avanzato stato di decomposizione :p

Ghandalf
28-09-2005, 15.33.07
Originariamente inviato da TyDany


A giudicare dalla foto anche la barca mi sembra in avanzato stato di decomposizione :p

Cercavo disperatamente la barca...chiamala NAVE!!..:D:D...comunque credo sia un molo!

dave4mame
28-09-2005, 15.38.47
anche "fresco" non so quanto sia commestibile... la percentuale di ammoniaca contenuta nel corpo lo rende più adatto a lavare il pavimento, che non a riempire la panza :D

TyDany
28-09-2005, 18.38.02
Originariamente inviato da Ghandalf


Cercavo disperatamente la barca...chiamala NAVE!!..:D:D...comunque credo sia un molo!

:D ho pensato alla nave perchè "a punta" ma magari è l'obbiettivo ;)

Sharok
28-09-2005, 18.52.17
Lionsquid è piu' grande di te!!!! :eek: :D :p

LoryOne
29-09-2005, 16.47.18
Qual'è quell animale che è lungo 8 m ma ce l'ha lungo 10 m ?

LoryOne
29-09-2005, 16.48.38
Da dai che è facile ! :D

TyDany
29-09-2005, 18.07.33
Originariamente inviato da LoryOne
Qual'è quell animale che è lungo 8 m ma ce l'ha lungo 10 m ?

io :o

LoryOne
29-09-2005, 19.04.20
...allora ecco la ricetta:

TyDany alla Livornese


Ingredienti per 4 persone:
1 chilo di pesce vario
ad esempio scorfano nero, razza, gallinella, palombo,
mezzo chilo di molluschi , come polpi, seppie, totani (i TyDany sono ottimi per la ricetta),
3 etti di cicale di mare,
3 grosse cipolle rosse,
10 spicchi di aglio,
1 etto di prezzemolo,
10 foglie di salvia,
2 etti di pomodori pelati,
20 gr. Di concentrato di pomodoro,
mezzo litro di Monteregio Rosso d’annata,
fette di pane toscano raffermo,
olio extravergine di oliva,
sale, pepe e peperoncino

La prima operazione riguarda la pulitura del pesce: i pesci più grandi vanno decapitati, sviscerati e diliscati, tenendo comunque il tutto gelosamente da parte, quindi si taglia i filetti in tranci di medie dimensioni. Mettiamo metà dell’olio in un tegame di medie dimensioni, e ci facciamo imbiondire la metà delle cipolle, dell’aglio, della salvia e del prezzemolo.
Si mettono a cuocere i tranci di filetto, scottandoli e facendoli dorare da entrambe le parti, quindi si bagna con un bicchiere di vino, lasciandolo lentamente evaporare. Si aggiungono allora i pelati sfatti, e si lascia sobbollire per alcuni minuti. Togliamo dalla casseruola i filetti di pesce, conservandoli comunque al caldo e riservando la salsa con i pomodori a parte.
Nella casseruola mettiamo tutti i pesci piccoli, i resti di quelli grandi, cioè le teste e le lische principali, e le cicale.

Tutto ciò va rosolato per circa dieci minuti, provvedendo a salare, pepare, e a bagnare con due bicchieri di vino. Dopo che questo è evaporato, si aggiunge il concentrato di pomodoro e mezzo litro di acqua, lo si lasci ridurre della metà ed infine lo si passa al passino, questa volta più fine. Si versa la crema nella casseruola di cottura e si aggiunge a parte la salsa di pomodoro.

Ancora a parte si bolle il polpo tagliato a tranci e si conserva l’acqua di cottura. Attenzione, non gettate il trancio del polpo nell’acqua bollita, ma infilzatelo in un forchettone, ed immergetelo per varie volte, circa tre o quattro, nell’acqua bollente, per poi ritirarlo via rapidamente: osserverete che il tentacolo tende ad arrotolarsi. Questa operazione fa si che il polpo non diventi troppo duro. In un’altra casseruola si cuociono le seppie, i TyDany, tagliati a strisce, con l’altra metà dell’olio e degli odori, si bagna con il restante vino e lo si fa evaporare prima di aggiungere l’acqua di cottura del polpo. Cuociamo il tutto fino a ridurre il composto alla metà. Si riunisce quindi il tutto nella casseruola, scaldiamo e regoliamo di sale, di pepe e di peperoncino.

Tostiamo le fette di pane, strofiniamo l’aglio e le disponiamo in ogni piatto, una prima fetta sul fondo e le altre tre in verticale sui bordi. Distribuiamo nelle scodelle la zuppa, e serviamo caldo.

Sbavi
29-09-2005, 20.04.47
Originariamente inviato da TyDany


io :o
Era da tutto il pomeriggio che monitoravo il 3D :o
Era evidente che stesse aspettando un pirla :D



















Scherzo

:p :p