PDA

Visualizza versione completa : Mercati rionali: a cosa servono? Sono davvero utili?


Flying Luka
13-09-2005, 10.10.12
Riflettevo questa mattina sull’effettiva utilità dei mercati rionali nelle grandi città.
Servono?
Dunque io abito a Milano, città notoriamente e cronicamente congestionata dal traffico, soprattutto nelle fasce orarie critiche quali mattina e tardo pomeriggio (leggesi come orari di ingresso e di uscita dagli uffici).
A peggiorare la situazione, in determinate zone di questa città ed in tutti i sacrosanti giorni della settimana, ci sono i mercati rionali.
Arrivano alla mattina e si installano lungo un percorso di circa 2 km con furgoni, auto, bancarelle, cartoni, scatole e imballaggi; invadono marciapiede, carreggiata, strada, posteggi… tutto il calpestabile e percorribile da esseri umani, bipedi, quadrupedi, auto, autobus (!!!), moto e bici. Naturalmente tutto questo NON avviene in vie modestamente frequentate. Troppo facile, sarebbe bello ed intelligente, ma putroppo non è così. I sigg. ambulanti arrivano in vie ad alta densità di uffici, di traffico di posteggi e di "pedonalità".

Risultato: CAOS!

Mi chiedo quale utilità.
Su una serie di posteggi mancanti, una serie di persone imbottigliate nel traffico che deve andare a lavorare, ecc... ecc... A che pro? Per la signora Rossi che risparmia 0,25 euro su un kg di mele?

Perché non allestire i mercati rionali in piazze, aeree dedicate, spazi appositi?

Robbi
13-09-2005, 10.25.44
Urca, Luka, se ti sente mia moglie ti spella! :eek: :D E' figlia di ambulanti!! :D

A parte gli scherzi, per quanto riguarda una grande citta' ti do ragione.. troppo caos, bisognerebbe regolamentare in qualche modo!
Nei paesi invece IMHO e' totalmente diverso... e' quasi una festa, guai se non ci fossero, ravvivano l'ambiente con un po' di colore, nel mio paesello alle ore 19... non trovi in giro piu' un' anima... DU PALLE!! Almeno al sabato arrivano questi del mercato e fanno un po' di casino. Ti diro', ultimamente il mercato dopo un periodo di crisi ha ricomnciato a "tirare" e te credo! :eek: con la rella che c'e' in giro!! Al mercato puoi sempre un po' trattare sul prezzo...

:)

dave4mame
13-09-2005, 10.31.51
non so cosa dire.
io personalmente li odio (preferisco gli ipermercati).
la mia morosa li adora e fa carte false per riuscire a tornare a casa quando c'è il mercato (che è un mercato cittadino normale, nulla di caratteristico)

Dav82
13-09-2005, 10.36.39
Originariamente inviato da dave4mame
...la mia morosa li adora e fa carte false per...

Ma questo rientra nella normale dipendenza da shopping femminile :D :p


Non so, quello nel mio paese non mi da fastidio più di tanto, al posto che girare a destra vado diritto al primo incrocio davanti a casa...

certo che quando lo becchi a Milano può essere devastante :eek:

einemass
13-09-2005, 10.41.52
Guarda il mercato è fondamentale e ti assicuro che il risparmio è tantissimo. Non tanto sugli alimentari (per quello abbiamo il mercato vero e proprio all'ingrosso, dove però posso andare pure io ) ma per il vestiario, casalinghi e ciarabattole varie è un must ;) Inoltre ( e parlo per la mia zona) essendo una presenza fissa, il caos nn lo crea più visto che tutti ormai sanno che il lunedì chiudono quella determinata strada e ormai nessuno rimane bloccato etc...
Non ti dico se acchiappi poi gli ambulanti veri e propri, altro che risparmio , i prezzi della frutta etc.. sono più che dimezzati
ciao
einemass

Doomboy
13-09-2005, 10.43.26
Spero che i mercati rionali continuino ad esistere: Sono una di quelle cose che mantengono il contatto con certe tradizioni e abitudini che spero davvero non muoiano mai.

Non vado certo spesso al mercato, la mia routine quotidiana non me lo permette, ma mi piace passeggiare lungo i banchi, sentendo i profumi della frutta e della verdura, le voci dei banchisti che attirano i clienti e così via, mentre trovo non ci sia nulla di più freddo e sterile del mega ipermercato "chotuttoio".

Inoltre, almeno in teoria, sui beni di prima necessità i prezzi del mercato sono inferiori a quelli della grande distribuzione.



Che volete farci, sono affezionato al caro, vecchio sacchetto di carta marrone :p

E preferisco di gran lunga il caos dovuto al mercato che quello dovuto alla congestione del GRA :o


:)

dave4mame
13-09-2005, 10.44.35
Originariamente inviato da Dav82


Ma questo rientra nella normale dipendenza da shopping femminile :D :p



mica tanto...

insomma al centro commerciale ci va (ci si va, a dire il vero) ma senza "dipendenza".
per il mercato è una cosa tipo "grandi manovre".
piglia accordi con la sua amica che è rimasta a monza almeno una settimana prima.
quando le ho detto che avrei fatto la danza della pioggia per il giorni fatidico me ne ha dette dietro di tutti i colori! :D


sulla convenienza... mah, non saprei.
senz'altro io non ho l'occhio allenato, ma mi sembra che, a parità di qualità, non ci si discosti molto dai negozietti tipo "ciao ciao" o dal centro commerciale...

Gigi75
13-09-2005, 10.59.05
Originariamente inviato da Doomboy
Spero che i mercati rionali continuino ad esistere: Sono una di quelle cose che mantengono il contatto con certe tradizioni e abitudini che spero davvero non muoiano mai.


Che volete farci, sono affezionato al caro, vecchio sacchetto di carta marrone :p

E preferisco di gran lunga il caos dovuto al mercato che quello dovuto alla congestione del GRA :o


:)

(Y)(Y)(Y)

Mi piacciono molto. A volte sono scomodi è vero, ma non per il mercato in sè, ma per la loro organizzazione.
Ho visto mercati all'estero in pieno centro perfettamente organizzati e per nulla fastidiosi.

Cmq li adoro, sopratutto quelli di vario genere (non solo alimentare).
Spero non muoiano mai, sono una cosa che rende particolare una città (F)

succhione
13-09-2005, 11.00.41
Originariamente inviato da Flying Luka
Riflettevo questa mattina sull’effettiva utilità dei mercati rionali nelle grandi città.
Servono?

Perché non allestire i mercati rionali in piazze, aeree dedicate, spazi appositi?

...almeno nella mia città, dove possibile, il comune ha attrezzato delle aree coperte ove ospitare gli ambulanti, prima, le condizioni, sia igieniche che logistiche..lasciavano molto a desiderare...
..l'utilità ?
..Credo di interpretare indispensabile, specie in quelle realtà sociali in cui il rapporto diretto/umano è vitale, oltre alla possibilità di risparmiare ed avere il proprio riferimento di fiducia...
..nei centri commerciali..x ovvi motivi, non esiste questo scambio umano, tutti si spostano su rotte virtuali...( ma questa è un'altra storia )

Flying Luka
13-09-2005, 11.02.53
Originariamente inviato da succhione


...almeno nella mia città, dove possibile, il comune ha attrezzato delle aree coperte ove ospitare gli ambulnti, prima, le condizioni, sia igieniche che logistiche..lasciavano molto a desiderare...


Questo sì che si chiama ragionare! (Y)(Y)(Y)

Cosa, per altro, che mi aspetto da un Comune (come quello di Milano) che si vanta di essere all'avanguardia.... :rolleyes:

Gigi75
13-09-2005, 11.11.07
Originariamente inviato da succhione


...almeno nella mia città, dove possibile, il comune ha attrezzato delle aree coperte ove ospitare gli ambulanti, prima, le condizioni, sia igieniche che logistiche..lasciavano molto a desiderare...
..l'utilità ?
..Credo di interpretare indispensabile, specie in quelle realtà sociali in cui il rapporto diretto/umano è vitale, oltre alla possibilità di risparmiare ed avere il proprio riferimento di fiducia...
..nei centri commerciali..x ovvi motivi, non esiste questo scambio umano, tutti si spostano su rotte virtuali...( ma questa è un'altra storia )

Si succhiò ma non è più come prima però.
Non so, il coperto ha tutto un altro effetto.

Magari è giusto per il mercato fisso, ma vuoi mettere le urla che fanno eco tra i palazzi..
Boh.. più comodo ma meno emozionante :)

infinitopiuuno
13-09-2005, 11.21.38
Nelle metropoli non saprei; sicuramente ingolfare il traffico, da sempre caotico come quello milanese, è una cosa da rivedere.

Qua a Treviglio siamo invece all'avanguardia; il Sabato, giorno di mercato, delle piattaforme mosse da motori atomici, dal basso ventre delle cittadina, si innalzano a livello stradale, con incorporati automarkets, merci e dipendenti; il Mercato ha inizio.

Alle 14.00 tutto si richiude sotto l'asfalto, compresi clienti attardati ma alcuni osservatori, si chiedono quali canali di uscita usino gli stessi commercianti per raggiungere la propria dimora.

Gli imballaggi vengono aspirati da elicotteri messi a disposizione dal Comune.....anche qua, si deve prestare molta attenzione ai bambini sotto i 20 kg.

Robbi
13-09-2005, 11.28.47
:D:D:D

Doomboy
13-09-2005, 11.33.44
A Roma ogni circoscrizione ha un mercato coperto, spesso pluripiano, questo fin dall'epoca del governo fascista. Ineffetti credo li abbia fatti realizzare proprio Mussolini.

Ci sono anche i mercati rionali all'aperto, ma di solito sono piccoli e circoscritti a piccole vie, non come quelli di Milano, che tuttavia a me piacciono molto ;)

Gigi75
13-09-2005, 11.37.27
Originariamente inviato da Doomboy
A Roma ogni circoscrizione ha un mercato coperto, spesso pluripiano, questo fin dall'epoca del governo fascista. Ineffetti credo li abbia fatti realizzare proprio Mussolini.

Ci sono anche i mercati rionali all'aperto, ma di solito sono piccoli e circoscritti a piccole vie, non come quelli di Milano, che tuttavia a me piacciono molto ;)

Andavo spesso a quello di Via Gregorio VII..ehhhhhhh.. nostalgia canaglia :o :p

Una volta a quello di Ponte Milvio ;)

succhione
13-09-2005, 11.40.18
Originariamente inviato da Gigi75


Si succhiò ma non è più come prima però.
Non so, il coperto ha tutto un altro effetto.

Magari è giusto per il mercato fisso, ma vuoi mettere le urla che fanno eco tra i palazzi..
Boh.. più comodo ma meno emozionante :)

...:o..romanticone !!!
..Sempre molto difficile è...far coesistere il folclore ed i sapori..con il nuovo che avanza...
..daccordo con te, quando vado nelle piazze coperte, tutto è + triste..smunto...
..però quello di c.so Mazzini è una via di mezzo...tra i teli di copertura le urla hanno quel non sò chè..di teatrale....
..:p

Flying Luka
13-09-2005, 11.42.54
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Nelle metropoli non saprei; sicuramente ingolfare il traffico, da sempre caotico come quello milanese, è una cosa da rivedere.

Qua a Treviglio siamo invece all'avanguardia; il Sabato, giorno di mercato, delle piattaforme mosse da motori atomici, dal basso ventre delle cittadina, si innalzano a livello stradale, con incorporati automarkets, merci e dipendenti; il Mercato ha inizio.

Alle 14.00 tutto si richiude sotto l'asfalto, compresi clienti attardati ma alcuni osservatori, si chiedono quali canali di uscita usino gli stessi commercianti per raggiungere la propria dimora.

Gli imballaggi vengono aspirati da elicotteri messi a disposizione dal Comune.....anche qua, si deve prestare molta attenzione ai bambini sotto i 20 kg.

:idea: ecco dove potrei provare a vendere Infy! :idea:

Totor@
13-09-2005, 13.48.22
Originariamente inviato da Flying Luka
Riflettevo questa mattina sull’effettiva utilità dei mercati rionali nelle grandi città.
Servono?
Dunque io abito a Milano, città notoriamente e cronicamente congestionata dal traffico, soprattutto nelle fasce orarie critiche quali mattina e tardo pomeriggio (leggesi come orari di ingresso e di uscita dagli uffici).
A peggiorare la situazione, in determinate zone di questa città ed in tutti i sacrosanti giorni della settimana, ci sono i mercati rionali.
Arrivano alla mattina e si installano lungo un percorso di circa 2 km con furgoni, auto, bancarelle, cartoni, scatole e imballaggi; invadono marciapiede, carreggiata, strada, posteggi… tutto il calpestabile e percorribile da esseri umani, bipedi, quadrupedi, auto, autobus (!!!), moto e bici. Naturalmente tutto questo NON avviene in vie modestamente frequentate. Troppo facile, sarebbe bello ed intelligente, ma putroppo non è così. I sigg. ambulanti arrivano in vie ad alta densità di uffici, di traffico di posteggi e di "pedonalità".

Risultato: CAOS!

Mi chiedo quale utilità.
Su una serie di posteggi mancanti, una serie di persone imbottigliate nel traffico che deve andare a lavorare, ecc... ecc... A che pro? Per la signora Rossi che risparmia 0,25 euro su un kg di mele?

Perché non allestire i mercati rionali in piazze, aeree dedicate, spazi appositi?


al di la del caos che creano pero' in Milano i mercatini rionali, tipo quello di Piazza Lodi o nei pressi di Papignano, hanno dei prezzi accessibilissimi a tutti.
Sono favorevole e la loro "utilita'" e' alla portata di tutte le tasche...

Dav82
13-09-2005, 14.10.26
Originariamente inviato da Totor@ i Papignano

Papiniano :p

Totor@
13-09-2005, 14.21.49
Originariamente inviato da Dav82


Papiniano :p

:eek:

afterhours
13-09-2005, 14.27.12
ma per fortuna che esistono i mercati... io ormai compro solo li...

Gigi75
13-09-2005, 14.39.19
Io molto spesso, sopratutto vestiti sportivi:)

Flying Luka
13-09-2005, 14.41.33
Sarebbe interssante sapere l'opinione di qualcuno che abita in una metropoli grande ed incasinita come la mia.

Vorrei sapere questo senso romantico - old fashioned dove va a finire...

Gigi75
13-09-2005, 14.58.32
No sta tranquillo che Bari non sarà Milano.. ma il casino, quello vero non ci manca.
Il problema non è l'estensione, ma la densità e la (dis)organizzazione.. e lì siamo campioni :p

Ci si adatta.. ecco tutto. L'arte del vivere insomma :)
Vero che sono scomodi, ma ALMENO quando li uso è meglio che andare all'ipercoop ;)

Doomboy
13-09-2005, 15.04.56
Originariamente inviato da Flying Luka
Sarebbe interssante sapere l'opinione di qualcuno che abita in una metropoli grande ed incasinita come la mia.

Vorrei sapere questo senso romantico - old fashioned dove va a finire...

Io l'opinione te l'ho data, e Roma oltre ad essere incasinata è pure più grande ed urbanisticamente più caotica di Milano.

:)

succhione
13-09-2005, 16.17.15
Originariamente inviato da Gigi75
No sta tranquillo che Bari non sarà Milano.. ma il casino, quello vero non ci manca.
Il problema non è l'estensione, ma la densità e la (dis)organizzazione.. e lì siamo campioni :p

Ci si adatta.. ecco tutto. L'arte del vivere insomma :)
Vero che sono scomodi, ma ALMENO quando li uso è meglio che andare all'ipercoop ;)

...:o...ma su-su...che abbiamo anche il centro con le transenne radio-satellite-umts controllato....da anni, che non funziona....!!!
...:D

exion
13-09-2005, 18.55.41
Originariamente inviato da Flying Luka
Riflettevo questa mattina sull’effettiva utilità dei mercati rionali nelle grandi città.
Servono?
Dunque io abito a Milano, città notoriamente e cronicamente congestionata dal traffico, soprattutto nelle fasce orarie critiche quali mattina e tardo pomeriggio (leggesi come orari di ingresso e di uscita dagli uffici).
A peggiorare la situazione, in determinate zone di questa città ed in tutti i sacrosanti giorni della settimana, ci sono i mercati rionali.
Arrivano alla mattina e si installano lungo un percorso di circa 2 km con furgoni, auto, bancarelle, cartoni, scatole e imballaggi; invadono marciapiede, carreggiata, strada, posteggi… tutto il calpestabile e percorribile da esseri umani, bipedi, quadrupedi, auto, autobus (!!!), moto e bici. Naturalmente tutto questo NON avviene in vie modestamente frequentate. Troppo facile, sarebbe bello ed intelligente, ma putroppo non è così. I sigg. ambulanti arrivano in vie ad alta densità di uffici, di traffico di posteggi e di "pedonalità".

Risultato: CAOS!

Mi chiedo quale utilità.
Su una serie di posteggi mancanti, una serie di persone imbottigliate nel traffico che deve andare a lavorare, ecc... ecc... A che pro? Per la signora Rossi che risparmia 0,25 euro su un kg di mele?

Perché non allestire i mercati rionali in piazze, aeree dedicate, spazi appositi?

Beh ma allora lo stesso ragionamento puoi applicarlo a Corso Buenos Aires, ai suoi negozi e allo shopping del sabato. A che pro? Il sabato pomeriggio da Piola fino a Repubblica e da Loreto fino a Corso Venezia non trovi un posto manco a pagarlo oro, tutti a fare shopping, e se in quella zona ci abiti... cavoli tuoi.
Orde di colletti bianchi si riversano in centro da Segrate, Assago, Corsico per venire a fare scioppin' in centro...

Non potrebbe il comune allestire delle zone commerciali ai limiti della città?

Al mercato a Milano ci andavo perché la frutta del supermercato fa schifo, è sempre acerba e insipida, mentre dal fruttivendolo dovevo accendermi un mutuo. Il mercato era quanto di meglio potessi sperare in termini di rapporto qualità-prezzo e soprattutto quando ero studente per me ogni lira risparmiata era una lira guadagnata.

Sull'allestimento di spazi ad hoc... certo questo sarebbe l'ideale, ma che lavori mastodontici bisognerebbe compiere per accogliere questi mercati che effettivamente hanno un'estensione mica da ridere?

Comunque taluni mercati pongono più problemi in provincia che non in città.
Non esiste né a Roma né a Milano l'equivalente di un mercato del sabato a Sanremo o, ancora peggio, del mercato del venerdì a Ventimiglia. Provare per credere.

welcome
13-09-2005, 20.44.45
sono favorevole ai mercati rionali,non ci vado solo perchè non ho tempo il mattino.sono lo specchio di una città.
certo ti capisco luka chi vive in zona mercati spesso devono sopportare il frastuono che creano già dalle 5 del mattino.
ma poi penso sè non esistessero molte massaie userebbero la macchina per fare la spesa, quindi il traffico aumenterebbe di parecchio.

dave4mame
14-09-2005, 00.28.54
mah... sul discorso della frutta rimango un pò perplesso.
con qualche eccezione tutta la frutta di milano arriva dal mercato generale...

exion
14-09-2005, 01.11.24
Originariamente inviato da dave4mame
mah... sul discorso della frutta rimango un pò perplesso.
con qualche eccezione tutta la frutta di milano arriva dal mercato generale...

Mah può darsi.

Quel che so è che quando compravo una pesca, una clementina o dei kiwi al supermercato erano immangiabili. Le stesse cose comprate dal fruttivendolo di fiducia (ma a che prezzo!) o al mercato scegliendo il banco giusto, erano buonissime.

Inoltre al mercato non possono barare.
Se noti bene, non c'è supermercato che non metta la frutta sotto lampadoni dalla luce caldissima. Se fai una foto, con la pellicola che rivela senza pietà i toni della luce, ti verrebbe fuori una dominante nei toni del giallo o del magenta dell'altro mondo.
Tutto questo perché così diventa difficile giudicare dal colore se la frutta è matura o acerba, e i clementini che ti sembravano di un arancio accecante al super si rivelano a casa di un aranciognolo pastello che vira al verde.

Solo per questo motivo, vale la pena comprare frutta e verdura al mercato: alla luce del sole.

Flying Luka
14-09-2005, 07.01.49
Originariamente inviato da exion

Beh ma allora lo stesso ragionamento puoi applicarlo a Corso Buenos Aires, ai suoi negozi e allo shopping del sabato. A che pro? Il sabato pomeriggio da Piola fino a Repubblica e da Loreto fino a Corso Venezia non trovi un posto manco a pagarlo oro, tutti a fare shopping, e se in quella zona ci abiti... cavoli tuoi.
Orde di colletti bianchi si riversano in centro da Segrate, Assago, Corsico per venire a fare scioppin' in centro...

Non potrebbe il comune allestire delle zone commerciali ai limiti della città?

Al mercato a Milano ci andavo perché la frutta del supermercato fa schifo, è sempre acerba e insipida, mentre dal fruttivendolo dovevo accendermi un mutuo. Il mercato era quanto di meglio potessi sperare in termini di rapporto qualità-prezzo e soprattutto quando ero studente per me ogni lira risparmiata era una lira guadagnata.

Sull'allestimento di spazi ad hoc... certo questo sarebbe l'ideale, ma che lavori mastodontici bisognerebbe compiere per accogliere questi mercati che effettivamente hanno un'estensione mica da ridere?

Comunque taluni mercati pongono più problemi in provincia che non in città.
Non esiste né a Roma né a Milano l'equivalente di un mercato del sabato a Sanremo o, ancora peggio, del mercato del venerdì a Ventimiglia. Provare per credere.

Ma che c'entra scusa?!?! Eddai exion, quando fai questi ragionamenti non ti riconosco.

I negozi sono negozi!!! Cemento, mattoni, calce e muratuta. Sono spazi che non intasano il traffico, non invadono i pochi posteggi disponibili, non itralciano chi è di fretta, sono lì, sono sempre stati lì e, soprattutto, NON SI MUOVONO NE' CAMBIANO DI POSIZIONE DI GIORNO IN GIORNO.
E come se tu mi paragonassi, a questo punto, una casa o qualsivoglia appartamento ad una roulotte o ad un camper.

Posso darti ragione sullo shopping milanese del sabato...ma, per l'appunto, è di sabato quando, cioè, l'attività lavorativa è meno febbrile dei giorni tipo dal lunedì al venerdì.

Pensa solamente che la zona preposta ad accogliere l'insediamento del mercato diventa già OFF LIMIT dalla sera prima: ovvero tutta una serie di spazi finalizzati al posteggio delle auto (che sono già pochi, fra aree blu, gialle e finti handicappati) diventa inacessibile e quindi NON posteggiabile perchè alle sei del mattino arrivano loro e se per caso ti sei dimenticato, e hai lasciato lì la tua auto, te la rimuovono... a meno che, anzichè alzarti alle 7 per essere in ufficio alle 9, ti svegli alle 5, scendi e sposti l'auto.
Ma stiamo scherzando?!?!?!

Sul discorso della qualità dei prodotti, forse, può anche essere vero, ma rimango dell'idea che il gioco non valga assolutamente la candela.

Il mercato ambulante, anzi la "concezione" di mercato ambulante, poteva avere una sua ragione di essere 30 anni fa, quando il traffico non era congestionato, quando le automobili erano la metà rispetto ad oggi, quando i nostri ritmi di vita erano meno serrati, decisamente più tranquilli, ovvero più lenti e rilassati.

Fuori dalle scatole, via, confinateli in aeree dedicate (esempio in aree pedonalizzate) e non intralciate la routine della gente che deve lavorare.

einemass
14-09-2005, 07.33.10
Originariamente inviato da Flying Luka

se per caso ti sei dimenticato, e hai lasciato lì la tua auto, te la rimuovono... a meno che, anzichè alzarti alle 7 per essere in ufficio alle 9, ti svegli alle 5, scendi e sposti l'auto.
Ma stiamo scherzando?


se ti sei dimenticato è colpa tua mica del mercato :D


Il mercato ambulante, anzi la "concezione" di mercato ambulante, poteva avere una sua ragione di essere 30 anni fa, quando il traffico non era congestionato, quando le automobili erano la metà rispetto ad oggi, quando i nostri ritmi di vita erano meno serrati, decisamente più tranquilli, ovvero più lenti e rilassati.


e tu manderesti in malora tutto questo solo perchè oggi c'è più traffico? naaaaaa
piuttosto bisognerebbe aumentare i mezzi pubblici e vedria che il traffico sarà meno congestionato


Fuori dalle scatole, via, confinateli in aeree dedicate (esempio in aree pedonalizzate) e non intralciate la routine della gente che deve lavorare.

Sei di milano per caso? :D ma possibile che pensate smepre a lavorà :D eh eh eh
eddaglie che così hai una buona scusa per arrivare tardi in ufficio :D :D
ciao
einemass

Flying Luka
14-09-2005, 07.35.24
Dal tuo commento, spero non serio, capisco che non abiti a Milano. Anche perchè dovresti vedere i mezzi pubblici, da te citati, tentare di passare in zona mercato.

einemass
14-09-2005, 07.38.18
Originariamente inviato da Flying Luka
Dal tuo commento, spero non serio, capisco che non abiti a Milano.

ci mancherebbe pure che fosse serio anche se non era completamente scherzoso però. Volevo solo farti capire che a volte dovresti provare a vedere pure il lato positivo della cosa o cmq una soluzione meno drastica, ti vedo un pò troppo pessimista tutto qui
ciao
einemass

exion
14-09-2005, 08.49.51
Originariamente inviato da Flying Luka


Ma che c'entra scusa?!?! Eddai exion, quando fai questi ragionamenti non ti riconosco.

I negozi sono negozi!!! Cemento, mattoni, calce e muratuta. Sono spazi che non intasano il traffico, non invadono i pochi posteggi disponibili, non itralciano chi è di fretta, sono lì, sono sempre stati lì e, soprattutto, NON SI MUOVONO NE' CAMBIANO DI POSIZIONE DI GIORNO IN GIORNO.
E come se tu mi paragonassi, a questo punto, una casa o qualsivoglia appartamento ad una roulotte o ad un camper.

Posso darti ragione sullo shopping milanese del sabato...ma, per l'appunto, è di sabato quando, cioè, l'attività lavorativa è meno febbrile dei giorni tipo dal lunedì al venerdì.

Pensa solamente che la zona preposta ad accogliere l'insediamento del mercato diventa già OFF LIMIT dalla sera prima: ovvero tutta una serie di spazi finalizzati al posteggio delle auto (che sono già pochi, fra aree blu, gialle e finti handicappati) diventa inacessibile e quindi NON posteggiabile perchè alle sei del mattino arrivano loro e se per caso ti sei dimenticato, e hai lasciato lì la tua auto, te la rimuovono... a meno che, anzichè alzarti alle 7 per essere in ufficio alle 9, ti svegli alle 5, scendi e sposti l'auto.
Ma stiamo scherzando?!?!?!

Sul discorso della qualità dei prodotti, forse, può anche essere vero, ma rimango dell'idea che il gioco non valga assolutamente la candela.

Il mercato ambulante, anzi la "concezione" di mercato ambulante, poteva avere una sua ragione di essere 30 anni fa, quando il traffico non era congestionato, quando le automobili erano la metà rispetto ad oggi, quando i nostri ritmi di vita erano meno serrati, decisamente più tranquilli, ovvero più lenti e rilassati.

Fuori dalle scatole, via, confinateli in aeree dedicate (esempio in aree pedonalizzate) e non intralciate la routine della gente che deve lavorare.

Ribadisco la correttezza del mio ragionamento :D
E' una questione di punti di vista: a me poneva molti più problemi il caos del sabato (lavoravo anche di sabato, come molti milanesi) che non quello legato ai mercati.
Inoltre così come tu trovi che i vantaggi del mercato non valgano il caos che ne deriva, allo stesso modo io non credo che l'"attività ricreativa" dello shopping pre-domenicale valg il congestionamento totale di mezza città e la presa in ostaggio dei residenti in quelle zone.

E' per sottolineare che il tuo di ragionamento è corretto, ma va inserito in un discorso molto più globale di organizzazione della città.

Francamente, a me che vietassero la sera prima il parcheggio in via Eustachi per il mercato del mercoledì non mi cambiava nulla all'incubo quotidiano legato non al mercato ma al lavaggio strade, i cui effetti sui parcheggi sono molto più perversi, estesi e snervanti.
Inoltre mi pare che il divieto di parcheggio per il mercato e per il lavaggio strade in via Eustachi cadano lo stesso giorno, per cui in effetti mercato o non mercato non sarebbe cambiato nulla: da questo punto di vista, se si appliccasse lo stesso metodo in tutte le strade dove si fanno i mercati rionali, il problema sarebbe non dico risolto ma assumerebbe un altro aspetto.


A Milano c'è una volontà amministrativa (e non politica, è importante) di ingrassare le casse comunali col lavaggio strade.
A Milano manca completamente un qualunque raziocinio urbanistico che porti a delle scelte chiare: o scoraggiare completamente l'uso dell'automobile in centro, oppure al contrario realizzare parcheggi sotterranei. Non si fa né l'uno né l'altro, gli automobilisti si arrangino e, "per favore", non si lamentino se prendono multe.
A Milano, infine, credo che i milanesi abbiano perso l'amore per la loro città, e questo forse spiega perché su molti aspetti della vita sociale, la città lombarda sia ormai completamente alla deriva da almeno un decennio.

Considerando la situazione globale, quella dei mercati rionali mi sembra proprio una preoccupazione minima.

Flying Luka
14-09-2005, 09.11.49
Ottimo ragionamento, un filo contorto e macchiavellico, ma ottimo... solo che il problema rimane, come rimane la scarsa viabilità, la mancanza di posteggi... ed i mercati rionali che rompono le maracas, complicando una serie di situazioni già complicate. :(

dave4mame
14-09-2005, 09.28.32
cmq notare il lapsus freudiano di luka...

confinateli in aeree dedicate

lavori troppo! :D

Flying Luka
14-09-2005, 09.30.57
Originariamente inviato da dave4mame
cmq notare il lapsus freudiano di luka...



lavori troppo! :D

:eek::eek::eek:































ehm.....


























:D:D:D

Doomboy
14-09-2005, 09.34.50
Originariamente inviato da dave4mame
cmq notare il lapsus freudiano di luka...



lavori troppo! :D

:D

exion
14-09-2005, 14.16.47
Originariamente inviato da Flying Luka
Ottimo ragionamento, un filo contorto e macchiavellico, ma ottimo... solo che il problema rimane, come rimane la scarsa viabilità, la mancanza di posteggi... ed i mercati rionali che rompono le maracas, complicando una serie di situazioni già complicate. :(

io sono machiavellichissimo :D

Flying Luka
14-09-2005, 14.34.48
Originariamente inviato da exion


io sono machiavellichissimo :D

http://objectiva.blogs.sapo.pt/arquivo/Malta%20-%20muro.jpg

+

http://www.repubblica.it/2005/c/motori/marzo05/goodyearexcellence/este_25123802_40040.jpg

=

Flying Luka
14-09-2005, 14.36.14
Scherzo!!!!!;) :) (D)