PDA

Visualizza versione completa : Problema con firewall


marioski
27-07-2005, 17.07.35
Ho un problema di questo tipo:
nel mio luogo di lavoro è stato messso un firewall per impedire le connessioni ad internet; ogni pc ha un indirizzo statico ed il firewall, riconoscendo l'indirizzo di ogni pc, autorizza o meno l'accesso ad internet.
Adesso per collegarmi utilizzo l'indirizzo (IP) di un mio collega che fa un orario di lavoro diverso dal mio (quando c'è anche lui la rete mi impedisce di duplicare l'indirizzo.
Volevo sapere se c'è un modo per ingannare il firewall e fargli credere che io abbia sempre quell'indirizzo (o comunque se un modo per ingannarlo e farmi collegare sempre)!!!!
Grazie fin d'ora.
Marioski

Sbavi
27-07-2005, 17.11.43
Se viene filtrato il MAC address, mi pare che ci siano piccoli tool in grado di modificarlo.
Ma ti conviene rischiare il posto di lavoro per simili minchiate?

marioski
27-07-2005, 17.34.07
No, non rischio il posto di lavoro, semmai una tirata d'orecchi.....
Mi sai dire come fare o dove trovare questi tools?

marioski
29-07-2005, 16.09.46
Nessuno mi risponde, ma davvero non c'è modo????

Macao
29-07-2005, 17.47.12
se nn sbaglio questo tipo di operazione si chiama tunneling, ma nn so quanto sia legale

http://www.google.it/search?hl=it&q=tunneling&spell=1
--------------------------------------------------

bha...ho letto un paio di link, e mi sa che ho detto una boiata

cippico
29-07-2005, 23.34.08
a proposito di tunneling...il prg in questione permetteva di aggirare alcune restrizioni...pero' non permetteva il massimo della velocita'...acquistandolo pero' la velocita' a disposizione raggiungeva il massimo consentito dalla connessione...

ti parlo di qualche anno fa...purtroppo non ricordo il nome del prg...magari su google si trova qualcosa di piu' recente...

ciaooo

marcoGTO
02-08-2005, 10.12.40
il tunnelling serve per fregare un firewall che non fa passare determinati servizi incapsulandoli in pacchetti di protocolli diversi (HTTP o HTTPS su tutti).
il problema di marioski è diverso, perchè non ha l'accesso HTTP.

Marioski:
SE il tuo collega ha un PC con due schede di rete puoi utilizzare lui come gateway verso il firewall -praticamente il suo PC fa da router NATtando i tuoi pacchetti.

Doomboy
02-08-2005, 11.41.27
Ragazzi, tutto ciò è abbastanza contro la legge... o per lo meno per una cosa del genere, marioski rischia il licenziamento per giusta causa...

Se l'azienda dove lavora ha deciso che lui non deve navigare in internet, aggirare tale blocco da parte sua è reato.

Rischia oltre al posto, una bella denuncia penale.


E' giusto farlo presente, come ha già fatto sbavi.

marcoGTO
03-08-2005, 11.45.10
Originariamente inviato da Doomboy
Ragazzi, tutto ciò è abbastanza contro la legge... o per lo meno per una cosa del genere, marioski rischia il licenziamento per giusta causa...

Se l'azienda dove lavora ha deciso che lui non deve navigare in internet, aggirare tale blocco da parte sua è reato.


beh...qui si stava disquisendo di una questione tecnica.
E' ovvio che ciò deve essere messo in atto SOLO SE consentito.

marioski
03-08-2005, 16.23.03
Grazie a tutti che vi preoccupate per il mio lavoro e per le denunce penali.
La questione è, come le più pericolose questioni, di principio.
Io mi potrei accontentare di accedere alla rete nelle ore in cui il mio collega va via (come sto facendo adesso), ma non mi va giù di avere una limitazione della mia libertà (sia ben chiaro che non starei sempre attaccato alla rete!!!).
Secondo me, se vedessi nella rete il firewall, potrei modificare le impostazioni per i diritti di accesso...... se lo vedessi!!!

marcoGTO
04-08-2005, 09.35.07
Originariamente inviato da marioski
Secondo me, se vedessi nella rete il firewall, potrei modificare le impostazioni per i diritti di accesso...... se lo vedessi!!!

sul firewall di norma c'è impostata la regola di stealth proprio per non essere direttamente raggiungibile. :P
e non credo che tu abbia i permessi per modificare le impostazioni del firewall, a meno che tu non sia il netadmin.

se proprio non riesci a farti inserire nell'elenco delle persone abilitate, l'unica alternativa percorribile è utilizzare il PC di qualcuno come gateway, come ti avevo scritto.

marioski
05-08-2005, 13.06.40
Come dovrei fare, secondo te, ad utilizzare un altro pc come gateway?
Non penso di essere abbastanza esperto per farlo senza aiuto.......

marioski
10-08-2005, 14.08.43
Anche se non sono troppo esperto l'ho fatto ugualmente...... ma purtroppo non ho le autorizzazioni necessarie..... vedrò di procurarmele.........

Doomboy
10-08-2005, 14.28.30
Originariamente inviato da marioski
La questione è, come le più pericolose questioni, di principio.
Io mi potrei accontentare di accedere alla rete nelle ore in cui il mio collega va via (come sto facendo adesso), ma non mi va giù di avere una limitazione della mia libertà (sia ben chiaro che non starei sempre attaccato alla rete!!!).


Perdonami, marioski, non ti voglio in nessun modo attaccare, ma sento il dovere "professional-morale" di chiarire che non è nella tua libertà personale utilizzare strumenti forniti dall'azienda per la quale lavori per scopi personali. L'azienda ha tutto il diritto legale di limitare la fruibilità degli strumenti a te forniti, ivi compreso l'accesso ad internet, ad i soli fini della produttività aziendale ;)

E' brutto e burocratese, ma è così.

C'è gente licenziata dalle aziende per "giusta causa", solo perchè ha usato il telefono sulla propria scrivania per chiamare a casa...