PDA

Visualizza versione completa : Raccomandate online


Flying Luka
27-07-2005, 09.55.13
<p align="center"><img src="http://www.amore-mio.it/fisso/iprezzipostali/spiegazione/raccomandata/raccomandata1.jpg"></p><p align="center"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2"></font></p><p align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif"><strong>La raccomandata viaggia online. Il servizio, attivo da oggi, nasce dalla collaborazione con Microsoft. La lettera viene poi consegnata al destinatario con mezzi tradizionali. </strong></font></p><p align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">ROMA. La raccomandata viaggia online. Arriva a destinazione con un click da casa o dall’ufficio la nuova raccomandata elettronica, presentata a Roma da Poste italiane. </font></p><p class="p" align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">La missiva viene poi consegnata con i mezzi tradizionali. Al servizio che nasce da un’intesa con Microsoft, si accede dal </font><a class="a" href="http://www.poste.it/online/postaraccomandataonline/"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">sito di Poste italiane</font></a><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2"> dopo aver scaricato gratuitamente il programma applicativo. </font></p><p class="p" align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">Poste Italiane provvederà alla conferma della data e dell’ora di accettazione, alla stampa, all’imbustamento e alla consegna, con i tempi e le modalità della tradizionale posta raccomandata cartacea. La ricevuta della spedizione sarà inviata all’indirizzo di posta elettronica “postemail”, offerto gratuitamente ai clienti. Presto il servizio potrebbe essere esteso a dispositivi mobili quali, per esempio, telefoni cellulari, smartphone e palmari. </font></p><p class="p" align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">Il costo dell’operazione è di 3,50 euro fino a 20 grammi, che corrisponde a 3 pagine formato A4. Si può anche optare per l’invio dell’avviso di ricevimento con posta ordinaria (3,90 euro) o prioritaria (4,10 euro). Da 21 a 100 grammi, quindi da 4 a 18 pagine, il prezzo aumenta di un euro. «Grazie al sistema Epm, Electronical postal mark - spiega Marco Comastri, amministratore delegato di Microsoft Italia – i dati sono bloccati e la raccomandata ha valore legale, come quella tradizionale». È anche possibile inviare raccomandate ai titolari di caselle postali._</font></p><p class="p" align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">Il testo della raccomandata può essere inserito scrivendo direttamente on line o allegando un file della dimensione massima di tre megabyte. Il pagamento può essere effettuato on line tramite carta di credito o con la card postepay. </font></p><p class="p" align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">La ricevuta arriva in posta elettronica nella casella “postemail”. Lo stesso documento può essere inviato a più destinatari con una sola operazione.</font></p><p class="p" align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2"><strong><u>Il servizio è disponibile tutti i giorni, 24 ore su 24.</u></strong></font></p><p class="p" align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">«L'investimento di Poste in questo progetto - dice Massimo Sarmi, amministratore delegato di Poste italiane - è relativamente modesto». Sarmi ha anche ricordato che il piano strategico 2006-2008, approvato ieri, prevede investimenti per i prossimi tre anni per 750 milioni di euro, in gran parte destinati proprio alle tecnologie e all’Information technology.</font></p><p class="p" align="justify"><font face="verdana,arial,helvetica,sans-serif" size="2">Per il futuro la nuova frontiera è rappresentata dai telegrammi e da tutti gli altri servizi postali online.<br></font><data></p><br><br><a href="../framer.php?url=http://www.ilsole24ore.com/fc?cmd=art&artId=695869&chId=30&artType=Articolo&back=0" target="_blank"> Fonte </a><br><br><br><br>

Astro
27-07-2005, 10.09.09
Bello, comodo.

Ma la privacy?

(Sono molto ignorante, vorrei solo delle delucidazioni!)

rasta
27-07-2005, 10.34.57
peccato che invece di costare meno costa di PIU'!!!
peccato che non sia nuovo...
peccato che funzioni solo con Microsoft Office...
vedi: http://punto-informatico.it/p.asp?i=54324&r=PI

Flying Luka
27-07-2005, 10.37.11
Veramente funziona "ANCHE" da Microsoft Office...

Thor
27-07-2005, 10.44.31
Originariamente inviato da rasta
peccato che invece di costare meno costa di PIU'!!!

non ho guardato, quindi mi fido. se così, è la solita occasione persa per invogliare la gente a usare di più la comunicazione online! :rolleyes:

Flying Luka
27-07-2005, 10.47.19
Originariamente inviato da Thor


non ho guardato, quindi mi fido. se così, è la solita occasione persa per invogliare la gente a usare di più la comunicazione online! :rolleyes:

Secondo me è una gran cosa, indipendentemente dal costo, da MS Office, dall'idea obsoleta o meno.

Si evitano:
1) code negli uffici postali, soprattutto negli orari di punta
2) sportellisti PT notoriamente scortesi
3) spintoni e stress
4) complessivamente: gran perdite di tempo e nervosismo.

:)

Sbavi
27-07-2005, 10.53.36
Per semplici "prodotti postali" quali raccomandate in genere mi ritaglio 10 minuti nella pausa pranzo, evitando le code e gli imbecilli.
Tuttavia per il serizio online sono ben felice di spendere l'euro in più, ovviamente è innegabile la comodità.
Sono però un po perplesso riguardo le ricevute virtuali che non hanno il bollo postale "fisico". Avranno la stessa valenza di legge in caso di controversie legali?

TyDany
27-07-2005, 11.25.06
Originariamente inviato da sbavi
Per semplici "prodotti postali" quali raccomandate in genere mi ritaglio 10 minuti nella pausa pranzo, evitando le code e gli imbecilli.
Tuttavia per il serizio online sono ben felice di spendere l'euro in più, ovviamente è innegabile la comodità.
Sono però un po perplesso riguardo le ricevute virtuali che non hanno il bollo postale "fisico". Avranno la stessa valenza di legge in caso di controversie legali?

Quoto, è la stessa cosa che mi son chiesto io... per quanto riguarda il costo in più c'è cmq da dire che, usando il metodo online, non si deve più stampare la raccomandata ed imbustarla, c'è un risparmio su carta, toner e buste... ovvio, non paragonabile all'aumento, però c'è anche da dire che questa procedura se a deve smazzare la posta al nostro posto ;)

afterhours
28-07-2005, 03.04.29
http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=4267&numero=999

Flying Luka
28-07-2005, 03.49.31
Originariamente inviato da afterhours
http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=4267&numero=999

uhmm....:mm:
Come articolo mi sembra un po' fazioso; il titolo dice: "Raccomandate via Office (TM)" per cui sembrerebbe che ci si può avvalere del servizio raccomandare On Line solo ed unicamente attraverso MS Office.

Leggendo però attentamente, nell'ultimo capoverso è scritto: "Il file può essere in formato doc, txt, tif, xls o jpg e avere una dimensione massima di 3 MB".


Da quanto mi risulta solo l'estensione *.doc e *.xls sono di MS Office, tutte le altre sono estensioni di un comune WordPad; programma presente in ogni versione di Windows.

Per cui, se porprio si vuole parlare di imparzialità, la discriminazione sta tra cui usa Windows (praticamente il 90% delle aziende italiane) e chi non lo usa (il restante 10%).

Oltretutto, ponendo anche il caso che quanto asserito fosse vero, non hanno preso in considerazione che il citato (e discrminato!) Open Office apre, legge e salva anche i formati di MS Office, i citati "doc" e "xls" inclusi!

Peccato, fino ad oggi ero convinto della serietà ed imparzialità di Zeus News... ma ho dovuto ricredermi.

Dav82
28-07-2005, 04.26.14
Avevo scritto una cappellata :p

cippico
28-07-2005, 13.07.47
se puo´ interessare...spero non sia gia´ stato segnalato...

http://www.poste.it/online/postaraccomandataonline/

ciaooo a tutti