PDA

Visualizza versione completa : Le grandi opere moderne architettoniche ed urbanistiche... perchè l'Italia no?


Lu(a
14-04-2005, 12.44.36
Seguendo NONSOLOMODA spesso realizzano dei servizi sulla grandi opere architettoniche ed urbanistiche di arte moderno/contemporanea in giro per l'Europa.

Nuovi quartieri, palazzi, centri mostra, centri di ricerca, fiere, saloni d'arte ecc. ecc.

Esempi...

http://architettura.supereva.it/architetture/20050411/02_c.jpg

http://architettura.supereva.it/architetture/20050325/03.jpg

http://architettura.supereva.it/architetture/20050325/09_c.jpg

http://architettura.supereva.it/sopralluoghi/20050104/01.jpg

Vabè, ci sarebbero milioni di foto da mettere, ma avete capito di cosa parlo...

Francia (c'è ka citttadina di Lille che è un polo meraviglioso per l'architettura moderna, la stazione TGV è qualcosa di spettacolare), Olanda e Spagna in primis sebreno impegnatissime in questo settore, Amsterdam, Barcellona, Granada... passando ovviamente poi per Londra, Parigi, Francoforte... tutto all'insegna dell'architettura moderna, tralasciando ormai il postindustriale.

E mi chiedo, ma perchè l'Italia no?

Non ci sono i soldi?
Non siamo interessati?
Nessuno è disposto ad investire in questo paese?
Non lo capiremmo?

Cosa c'è che non va? Perchè non siamo anche noi, sotto questo punto di vista, attivi?


Voi che ne dite? :)

Zolla the Dwarf
14-04-2005, 12.50.52
Beh, tralasciandoche alcune costruzioni sono davvero orride, sgraziate e prive della benchè minima armonia, diciamo che parliamo solo di quelle "belle", comunque in un paese ricco di storia come l'Italia sarebbe un po' complicato armonizzarle di fianco ad un Colosseo o ad un Duomo di Milano, credo, no?

Fëanor
14-04-2005, 12.53.57
A: non ci sono i soldi
B: quando trovano i soldi la metà se li mangiano
C: per quanto mi riguarda, quelle cose oscene, almeno a Roma, non vorrei vederle mai, se non in periferia ESTREMA e il più lontano possibile dal centro. preferisco tenermi Bernini, Borromini, Michelangelo e tutte le opere dei romani. le VERE GRANDI OPERE

:)

Lu(a
14-04-2005, 12.54.28
Originariamente inviato da Zolla the Dwarf
Beh, tralasciandoche alcune costruzioni sono davvero orride, sgraziate e prive della benchè minima armonia, diciamo che parliamo solo di quelle "belle", comunque in un paese ricco di storia come l'Italia sarebbe un po' complicato armonizzarle di fianco ad un Colosseo o ad un Duomo di Milano, credo, no?


L'armonia del classico, o cmq del postindustriale che siamo abituati a vedere non è quella del moderno ;) Anche le nuove auto con forme moderne tipo le BMW fanno storcere il naso un po' a tutti, ma purtroppo le forme sono quelle e vanno capite. :)

Non si tratta di amronizzare affianco ad un colosseo, si tratta di capire che l'architettura si evolve ;) e la nuova frontiera è proprio quella di far convivere classico e moderno...


Mah, la rispista già la vedo chiara.... non lo capiremmo. :rolleyes: siamo ancora "vintage" noi.... voi.....specifico. :)

Fëanor
14-04-2005, 12.58.44
io non voglio far convivere classico e moderno.
roma è conosciuta nel mondo per la sua storia, e non voglio che il primo architetto del cazzo si metta a fare pensiline, stazioni spaziali e missili intergalattici dentro il colosseo, o che inondi di luce Piazza Venezia, o che mi lastrichi di vetro via del corso.

(vedi Isozaki a firenze, che gli prendesse un colpo a quel demente e a chi p'ha fatto lavorare)

Lu(a
14-04-2005, 13.01.13
Originariamente inviato da Fëanor
io non voglio far convivere classico e moderno.
roma è conosciuta nel mondo per la sua storia, e non voglio che il primo architetto del cazzo si metta a fare pensiline, stazioni spaziali e missili intergalattici dentro il colosseo, o che inondi di luce Piazza Venezia, o che mi lastri di vetrovia del corso.

(vedi Isozaki a firenze, che gli prendesse un colpo a quel demente e a chi p'ha fatto lavorare)

Non t'incazzare Fea :D :)


Cmq, ribadiasco... i soldi non ci sono, ma pure ce si fossero non le capiremmo 'ste cose... siamo ancora, anche in questo aspetto, molto dietro rispetto al resto d'Europa...
... Italia, il paese delle massaie.

:)

Doomboy
14-04-2005, 13.02.22
Originariamente inviato da Fëanor

C: per quanto mi riguarda, quelle cose oscene, almeno a Roma, non vorrei vederle mai, se non in periferia ESTREMA e il più lontano possibile dal centro. preferisco tenermi Bernini, Borromini, Michelangelo e tutte le opere dei romani. le VERE GRANDI OPERE

:)

Effettivamente un paio delle opere postate da Lu(a non si possono vedere :D

A Roma non ci starebbero per niente bene.


E comunque anche l'aspetto economico è fondamentale. Se ci sono due soldi, cerchiamo di spenderli, per esempio, per il trasporto pubblico e la riqualificazione delle periferie urbane, piuttosto che per sti casermoni osceni :)

Lu(a
14-04-2005, 13.04.38
Originariamente inviato da Doomboy





E comunque anche l'aspetto economico è fondamentale. Se ci sono due soldi, cerchiamo di spenderli, per esempio, per il trasporto pubblico e la riqualificazione delle periferie urbane, piuttosto che per sti casermoni osceni :)

Mah, la maggior parte di queste opere, sono realizzate da privati... ma dubito che un privato si metta a realizzate cose del genere in Italia, sarebbe solo uno spreco di denaro, tempo e fatica.

Lu(a
14-04-2005, 13.07.57
Poi si dice che la modernità raggiunge si ferma a Milano... e ce credo, di qualche grado in più, ma la mente certamente ce l'hanno sicuramente più aperta...

C'è per esempio, il nome della piazza non me lo ricordo, quell'opera rappresentante l'ago che entra nel terreno con attorno piscine e luci, uno spettacolo che si integra benissimo con i vecchi palazzi postindustriali :).... vallo a fare qui va...è scandalo :rolleyes:

Ripeto, Italia popolo di massaie di famiglia patriarcale...

Lu(a
14-04-2005, 13.18.30
A Napoli, in pieno centro, un tocco di modernità ce l'abbiamo... ovviamente non apprezzato :rolleyes:... la gente preferisce ancora i bassi... e poi si vogliono confrontare con l'Europa :rolleyes:

http://www.globalgeografia.com/album/italia/campania/napoli11.jpg

http://www.alfonsomartone.itb.it/tcxaeb.jpg

dave4mame
14-04-2005, 13.19.08
ma se grazie al nostro grande padre avremo il ponte a campata unica più lungo di tutto il globo terracqueo....


comunque IMHO classico e moderno possono coesistere, se miscelati con cura.

ad esempio il "nuovo" louvre a me piace...

Zolla the Dwarf
14-04-2005, 13.20.50
Originariamente inviato da Lu(a


... siamo ancora, anche in questo aspetto, molto dietro rispetto al resto d'Europa...
... Italia, il paese delle massaie.

:)


tu dici più indietro? io direi più equilibrati, forse? ;)

...per quel che riguarda il paese delle massaie tieni presente che in Germania ci sono state fior di campagne pubblicitarie del "pubblicità progresso" locale che -> invitavano a fare proprio lo stile di vita italiano <- poichè la popolazione è troppo stressata.

Rivalutiamola questa Italia... che non fa poi così schifo ;)
L'italia non è solo quella dei telegiornali e della pagina di cronaca ;)

Lu(a
14-04-2005, 13.25.55
Originariamente inviato da Zolla the Dwarf



tu dici più indietro? io direi più equilibrati, forse? ;)

...per quel che riguarda il paese delle massaie tieni presente che in Germania ci sono state fior di campagne pubblicitarie del "pubblicità progresso" locale che -> invitavano a fare proprio lo stile di vita italiano <- poichè la popolazione è troppo stressata.

Rivalutiamola questa Italia... che non fa poi così schifo ;)
L'italia non è solo quella dei telegiornali e della pagina di cronaca ;)

1) Equilibrati... è una giustificazione ;) Indietro lo siamo e come... ma non lo dico con fare denigratorio :)

2) Lo stile di vita è una cosa, apprezzare l'arta moderna un'altra :), il nostro stile di vita è magnifico, ho sempre detto che non sono andato negli USA proprio perchè il modo di vivere italiano meridionale mi sta tropo bene.

3) Io mica butto giù l'Italia, anzi.. però vorrei che sapessimo capire e apprezzare anche la modernità :)...

4) No, l'italia non è solo quella è ben altro e lo so bene :)


La mia idea del paese delle massaie, vera, provata e discussa...la mia, ribadisco, si lega proprio al fatto che non vogliamo evolverci, non so se per ignoranza, mancanza di voglia, disinteresse....booh.


:)

Lu(a
14-04-2005, 13.27.51
Originariamente inviato da dave4mame
ma se grazie al nostro grande padre avremo il ponte a campata unica più lungo di tutto il globo terracqueo....

Beh, non ne sarei stato dispiaciuto...


comunque IMHO classico e moderno possono coesistere, se miscelati con cura.

Vaglielo a spiegare...

einemass
14-04-2005, 13.52.32
premesso che sono daccordo con feanor
premesso Lu(a che Napoli E' quella dei bassi, li c'è la vera napoli, non quella skifezza di centro direzionale e grattacieli annessi. Se napoli diventasse tutta grattacieli perderebbe la sua identità.
Immaginati una bella skifezza di quelle che hai postato ( non me ne volere ho visto la stazione di Lille ad esempio, è uno spettacolo), e sotto magari il pescivendolo che urla Aliccc..... alic..... a mill lir o kil :D (alici a mille al kkilo), oppure chessò una bella cagata di quelle di renzo piano proprio in mezzo alla Duchesca* :D

Poi vorrei sottolineare un'altra cosa.
Finchè si tratta di opere Artistiche, cioè una statua etc.. allora ok
ma quando si tratta di opere fatte per la comunità (stazioni, grattacieli e quant'altro) non bisogna andare a vedere tanto la bellezza quanto la praticità.
Il fatto poi che si commissionino opere del genere ad architetti famosi ne fa lievitare notevolmente i prezzi. Non vedo perchè in italia se fai una stazione la deve fare per forza renzo piano o simili. Che poi se ne vanno una cifra di soldi in più per pagare lui e le sue idee strampalate, alcune saranno pure belle per carità, ma costose e una amministrazione cittadina deve badare al sodo. A me cittadino interessa una stazione che funzioni non una stazione piena di archi in metallo che sono costati l'ira di dio e stanno li solo perchè fanno scena .
vabbè
ciao
einemass


°Lu(a ... nel film "Così parlò Bellavista, Luciano de crescenzo (e ho detto tutto ) dice "Duchesca" :D :D fammocc

dave4mame
14-04-2005, 13.55.37
beh... se tutti avessero ragionato così, al posto della cupola di sanpietro avremmo un cubo di mattoni...

Lu(a
14-04-2005, 14.34.41
Originariamente inviato da einemass



°Lu(a ... nel film "Così parlò Bellavista, Luciano de crescenzo (e ho detto tutto ) dice "Duchesca" :D :D fammocc

S' ric' maddalena! :o


:D :D :D

Lu(a
14-04-2005, 14.37.27
Originariamente inviato da dave4mame
beh... se tutti avessero ragionato così, al posto della cupola di sanpietro avremmo un cubo di mattoni...

Credo che anche all'epoca risultò difficile accettare le nuove forme di architettura ed arte in genere...


:)

infinitopiuuno
14-04-2005, 16.32.41
Ho visto di recente un servizio su l'Eur a Roma. a me è sembrata un'architettura moderna e da visitare.

Per Milano, ok la nuova fiera ma qual è la vera schifezza?

La stazione ferroviaria (da restaurare) e il Pirellone da abbattere perchè si tratta di un giacimento di amianto a cielo aperto.

exion
14-04-2005, 16.54.10
Bisogna anche considerare quali sono gli spazi, e la storia dell'urbanistica mondiale.

La storia dell'Italia è particolare, non essendoci un'unità nazionale prima del 1861.
Nello stesso periodo, grandi potenze economiche come Francia e Inghilterra erano in grado di ristrutturare completamente gli spazi delle loro città.
L'industrializzazione nel XIX secolo accompagna le modifiche all'urbanizzazione, suggerendole, obbligfando a ripensare intieri quartieri di certe città.

In Italia non è successo primo perchéappunto non c'era uno stato nazionale in grado di accolarsi la spesa, e secondo perché l'industrializzazione è arrivata più tardi.

Ci ha provato il fascismo a rimodellare le città italiane, ma il tempo per lasciare una modifica significativa nel paesaggio urbano è stato troppo corto: 20 anni non bastano (per fortuna oserei dire, vista l'archittetura del ventennio :p)


Ora... cosa c'entrano queste cose storiche con le opere architettoniche moderne?
Tanto, perché è in quel periodo che in molte città europee si sono creati ampi spazi aperti, con l'abbattimento dei quartieri più insalubri, che oggi possono essere a loro volta rimodellati secondo il gusto della nostra epoca.

Le città italiane invece sono rimaste abbarbiccate sui loro centri storici medioevali. Sono cresciute sempre in larghezza, in modo concentrico, ma senza mai ricostruire veramente al centro.

Di palazzi e monumenti antichi, come il Castello Sforzesco o il Colosseo, nelle grandi capitali europee ne sono rimasti ben pochi, mentre invece da noi abbondano. Le capitali europee, eccetto Roma, possono vantare gran bei palazzi sette/ottocenteschi, ma le testimonianze di un passato più remoto sono quasi del tutto assenti.
Lo stesso concetto di "centro storico" è principalmente un concetto italico proprio per questo motivo.

Quindi di fatto mancano gli spazi per realizzare le grandi opere architettoniche contemporanea.

Ciò non toglie che laddove si possono fare, senza distruggere il patrimonio storico culturale, si fanno anche in Italia

http://www.geocities.com/albecarbo/bigo.JPG

Lu(a
14-04-2005, 16.55.07
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Ho visto di recente un servizio su l'Eur a Roma. a me è sembrata un'architettura moderna e da visitare.




L'EUR a me piace tantisasimo....:) Ho degli amici li e non perdo occasione per andarli a trovare :)

Fëanor
14-04-2005, 17.21.51
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Ho visto di recente un servizio su l'Eur a Roma. a me è sembrata un'architettura moderna e da visitare.

Per Milano, ok la nuova fiera ma qual è la vera schifezza?

La stazione ferroviaria (da restaurare) e il Pirellone da abbattere perchè si tratta di un giacimento di amianto a cielo aperto.

l'Eur è l'ultimo esempio di architettura funzionante. almeno a roma.
ed è del '42

Lu(a
14-04-2005, 17.24.35
Originariamente inviato da Fëanor



ed è del '42


...e si vede, l'impronta del "nonno" :D :p

Fëanor
14-04-2005, 17.29.13
esatto :D

infinitopiuuno
14-04-2005, 17.32.08
Originariamente inviato da Fëanor


l'Eur è l'ultimo esempio di architettura funzionante. almeno a roma.
ed è del '42

Ma và! Eppure mi ricordo di aver sentito parlare dell'Eur come di una costruzione moderna e di averla vista.....mah vabbeh mi sono sbagliato.

Fëanor
14-04-2005, 17.43.53
Originariamente inviato da infinitopiuuno


Ma và! Eppure mi ricordo di aver sentito parlare dell'Eur come di una costruzione moderna e di averla vista.....mah vabbeh mi sono sbagliato.

guarda qui (http://www.ilperiodico.it/eur_storia.htm) :)

MadMark
14-04-2005, 18.40.30
Il discorso è che l'Eur è strutturato tutto in maniera uniforme.. è stato costruito in maniera ravvicinata nel tempo ed è stato ben proporzionato tra strade e palazzi. Prova tu a costruire una roba del genere dove i palazzi sono appiccicati e le strade sono strette... ma poi dico abbiamo tante di quelle architetture storiche da mostrare, a meno che non si tratti di nuovi quartieri e zone altamente periferiche perchè andare a voler inserire modernità dove non c'azzecca niente?!

Pensa che a me i palazzi che hai mostrato piacciono anche.. ma decisamente a Roma (la prendo ad esempio) non ci sarebbe posto per loro..
pensiamo piuttosto a risanare quello che abbiamo.. Fatevi un giro alla Galleria Colonna.. vicino Fontana di Trevi.. è stata riaperta da poco ed è un vero spettacolo..