PDA

Visualizza versione completa : Politica & co.: full throttle!


Pagine : 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 [16] 17 18 19 20

Brunok
05-01-2006, 23.24.50
constatazione:

mah, in sti giorni son sotto i riflettori parecchi personaggi sinistri.... per la vicenda Fiorani - consorte d'Alema Fassino BNL etc etc etc e guarda caso tutti fan finta di nulla.... nessuno dice nulla nessuno parla nessuno commenta....

fosse stato Berlusconi avrebbero tutti sparlazzato ed inveito .... criticato e dato adosso...

of course: come volevasi dimostrare... bingo!
come si può evidentemente notare.

ls differenza è proprio questa :)

2 pesi e 48 misure!!! :D:D:D

Robbi
05-01-2006, 23.34.56
Sai com'e' Bruno,
le feste :p, Il natale :p, la befana :p

comunque vera o no questa storia ancora tutta da sviscerare, io a prescindere, a D'Alema e Mortazzone un bel trent'anni di galera glieli darei comunque!! :cool:

:D:D:D

maxy
05-01-2006, 23.38.17
avete visto il DVD di Beppe Grillo? guardatelo e aprite gli occhi, se non fosse vero quello che ha detto credete che non sarebbe già in galera da un pezzo?.....vedetelo e riflettete bene

Robbi
05-01-2006, 23.50.57
Si certo, giovanotto... meno male che ci sei tu a ricordarci che esiste Beppe Grillo :rolleyes:

Forse tu non eri ancora nato, quando andavo allo Stabile di Genova a vedere i suoi spettacoli... autore dei testi Antonio Ricci, produttore Osvaldo dal Monte, vuoi che ti dica anche il nome della segretaria? Oppure se preferisci ti recito i suoi spettacoli a memoria, da Te la do io l'America in poi??

maxy
06-01-2006, 00.01.46
credi che se non fosse stato vero il berluska lo avrebbe lasciato stare? dove vivi?

Robbi
06-01-2006, 00.14.12
Senti amico... non ho voglia di incazzarmi, ma se vai avanti con questo tono, ti garantisco che stai per riuscire nel tuo intento.

Non permetterti di fare insinuazioni o spiritosaggini di bassa lega con me!! :mad:

hai qualcosa di intelligente da dire??
DILLO!!

Ma non venire qui a fare il saccente e a pretendere di dare lezioni su come la gente deve stare al mondo!



edit... mi scuso per il tono, non con te.. ma chi legge il forum.

eventualmente si chiarisce in pvt!

exion
06-01-2006, 00.23.32
Originariamente inviato da Brunok
constatazione:

mah, in sti giorni son sotto i riflettori parecchi personaggi sinistri.... per la vicenda Fiorani - consorte d'Alema Fassino BNL etc etc etc e guarda caso tutti fan finta di nulla.... nessuno dice nulla nessuno parla nessuno commenta....

fosse stato Berlusconi avrebbero tutti sparlazzato ed inveito .... criticato e dato adosso...

of course: come volevasi dimostrare... bingo!
come si può evidentemente notare.

ls differenza è proprio questa :)

2 pesi e 48 misure!!! :D:D:D

Infatti, due pesi e due misure. Berlusconi è un delinquente con sentenze passate in giudicato, eppure i suoi elettori continuano a votarlo. O non glie ne frega nulla di avere per primo ministro un delinquente, o forse perché addirittura molti di loro ci trovano un tornaconto succoso, i suoi "fan" gli perdonano tutto.

Contro D'Alema e Fassino al momento non c'è nulla di nulla, se non l'utilizzo strumentale da parte dei giornali di destra di intercettazioni telefoniche che non contengono nulla, ma proprio nulla di probante sul piano penale. In compenso, se dovesse venire fuori qualcosa di concreto che provi che D'Alema o Fassino o chi per essi ha mangiato una fetta di torta, stai pur certo che questa dirigenza DS è finita: saranno gli elettori di sinistra a punirla duramente...

Ecco tutta la differenza cruciale, non tra i politici di destra e di sinistra, ma tra la coscienza civica degli elettori di destra e quella degli elettori di sinistra.

Nothatkind
06-01-2006, 01.02.35
Originariamente inviato da exion

Ecco tutta la differenza cruciale, non tra i politici di destra e di sinistra, ma tra la coscienza civica degli elettori di destra e quella degli elettori di sinistra.

Ahi ahi, prevedo problemi... :D

Comunque, sulla capacità fin troppo autocritica della sinistra non posso che essere d'accordo...

infinitopiuuno
06-01-2006, 01.03.21
Secondo me sono tutti corrotti o corruttibili. Silvio in questo è il più grande e gli altri si arrangiano alla belle meglio.

E' vero che gli elettori di sinistra hanno un senso civico più alto ma cosa intendi per punire? Votare a destra? Alla fine voteranno il meno "impuro" dato che ritengono gli eletti, circondati da un'aurea di santità.

Io non me la sento di dire nulla contro Fassino in quanto ci sono solo intercettazioni telefoniche, siamo in campagna elettorale e gli mancano i globuli rossi.

Però la Unipol è dentro fino al collo e queste notizie su Repubblica le trovi solo nelle pagine di "Economia".

Rimane sempre il vecchio discorso e cioè che gli elettori hanno i governanti che si meritano.

E per ultimo, a mio avviso, non abbiamo visto ancora nulla sia a destra che a manca, prima delle elezioni...fuochi d'artificio e i protagonosti saranno i magistrati, as usual.

exion
06-01-2006, 01.11.46
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Secondo me sono tutti corrotti o corruttibili. Silvio in questo è il più grande e gli altri si arrangiano alla belle meglio.

E' vero che gli elettori di sinistra hanno un senso civico più alto ma cosa intendi per punire? Votare a destra? Alla fine voteranno il meno "impuro" dato che ritengono gli eletti, circondati da un'aurea di santità.

Io non me la sento di dire nulla contro Fassino in quanto ci sono solo intercettazioni telefoniche, siamo in campagna elettorale e gli mancano i globuli rossi.

Però la Unipol è dentro fino al collo e queste notizie su Repubblica le trovi solo nelle pagine di "Economia".

Rimane sempre il vecchio discorso e cioè che gli elettori hanno i governanti che si meritano.

E per ultimo, a mio avviso, non abbiamo visto ancora nulla sia a destra che a manca, prima delle elezioni...fuochi d'artificio e i protagonosti saranno i magistrati, as usual.


Per punire intendo, ad esempio, la Margherita che prende più voti dei DS, e di Fassino e D'Alema non ne sentiremo parlare mai più.

Il che non signfica che, coscientemente, gli elettori DS delusi voteranno Margherita. Significa invece che si sparpaglieranno, chi votando Rifondazione o Radicali/Socialisti per ripicca, chi Margherita per convinzione, chi ancora Di Pietro per disperazione. Alla fine per un fenomeno relativo, la Margherita rischia così di diventare primo partito della sinistra.

Però non siamo ancora a questo. Aspetto di vedere gli sviluppi futuri, e soprattutto a chi appartengono i conti svizzeri...

parlo di DS e Margherita e non di partito democratico perché allo stato attuale mi sembra più probabile che ognuna vada per sé, purtroppo :(

Nothatkind
06-01-2006, 01.15.04
Originariamente inviato da exion



Per punire intendo, ad esempio, la Margherita che prende più voti dei DS, e di Fassino e D'Alema non ne sentiremo parlare mai più.

Sai che bella roba... vuol dire tornare alla DC e tanti saluti al "centrosinistra"... non saprei dire cosa è peggio :p

Dav82
06-01-2006, 01.15.36
Il Rutellone no vi prego, il Rutellone no :D

Nothatkind
06-01-2006, 01.18.02
Un trombato più trombato di lui... che rimanesse a magnare cicoria per altri 17 anni e se ne stesse in disparte :mad:

exion
06-01-2006, 01.20.47
Originariamente inviato da Nothatkind
Un trombato più trombato di lui... che rimanesse a magnare cicoria per altri 17 anni e se ne stesse in disparte :mad:

Magari i conti svizzeri sono di sua moglie :devil:

Flying Luka
06-01-2006, 01.24.46
Io sono giunto a mia volta alla conclusione che in politica gli incorruttibili ed integerrimi non esistono...

Devo dire che Berlusconi forse è stato proprio un pollo perchè ha fatto "le sue" apertamente, ed in maniera scandalosamente evidente se le è messe a posto approfittando del suo potere.

Anche l'opposizione ne ha fatte, e forse anche peggio. Ma almeno le hanno fatte in modo più elegante e meno plateale.

Oggi come oggi non so davvero chi sia peggio...

Robbi
06-01-2006, 01.27.12
ot per Luka ;)

mailbox full!!

exion
06-01-2006, 01.28.16
Originariamente inviato da Flying Luka
Io sono giunto a mia volta alla conclusione che in politica gli incorruttibili ed integerrimi non esistono...

Devo dire che Berlusconi forse è stato proprio un pollo perchè ha fatto "le sue" apertamente, ed in maniera scandalosamente evidente se le è messe a posto approfittando del suo potere.

Anche l'opposizione ne ha fatte, e forse anche peggio. Ma almeno le hanno fatte in modo più elegante e meno plateale.

Oggi come oggi non so davvero chi sia peggio...

E' peggio colui che lo ha fatto platealmente e malgrado ciò rimane al potere. Significa che chi lo vota se ne frega della legalità.

Flying Luka
06-01-2006, 01.29.46
Originariamente inviato da robbi
ot per Luka ;)

mailbox full!!

svuotata

:)

mariolino
06-01-2006, 01.48.49
Originariamente inviato da exion


Magari i conti svizzeri sono di sua moglie :devil:

E' un poveraccio:
Redditi dei Leader di partito.


...
Dodicesimo il leader della Margherita Francesco Rutelli con 123.394 euro...

exion
06-01-2006, 01.55.23
Originariamente inviato da mariolino


E' un poveraccio:
Redditi dei Leader di partito.


...
Dodicesimo il leader della Margherita Francesco Rutelli con 123.394 euro...

Pillitteri ufficialmente era nullatenente! :devil:
Però tutti nel ponente ligure sapevano che la villa dove passava il mese di Agosto a Bordighera, intestata a sua moglie, valeva diverse centinaia di milioni.

Sono proprio quelli che sulla carta sono più diseredati da cui bisogna diffidare maggiormente :D

mao
06-01-2006, 02.17.19
A parte le critiche politiche che si possano fare a D'Alema, mi pare che ci sia ben poco su cui far leva dal punto di vista della corruzione: da quanto dichiarato, aveva solo aperto un mutuo in una filiale della BPL per comprare una barca in società con altri. Io ho il conto in una filiale della Banca di Roma, ora vorrei capire: se per caso Geronzi finisce in galera io divento complice?

Quanto a Fassino, mi pare che la magistratura non abbia ritenuto di dover procedere contro di lui, poiché in effetti non c'è nessun reato. Al massimo un errore politico il fatto di essere contento per una scalata di Unipol a BNL, per altro manifestato dopo l'offerta. Non credo che avesse il potere di favorire Unipol nell'OPA.

Ma di Calderoli e gli altri della CDL non si parla più, com'è? E tutte le porcate del Berlusca fatte in questi anni? chi se le scorda? Per fortuna ad Aprile il CD VA A CASA!!!!!!

exion
06-01-2006, 02.22.24
Originariamente inviato da mao
A parte le critiche politiche che si possano fare a D'Alema, mi pare che ci sia ben poco su cui far leva dal punto di vista della corruzione: da quanto dichiarato, aveva solo aperto un mutuo in una filiale della BPL per comprare una barca in società con altri. Io ho il conto in una filiale della Banca di Roma, ora vorrei capire: se per caso Geronzi finisce in galera io divento complice?

Quanto a Fassino, mi pare che la magistratura non abbia ritenuto di dover procedere contro di lui, poiché in effetti non c'è nessun reato. Al massimo un errore politico il fatto di essere contento per una scalata di Unipol a BNL, per altro manifestato dopo l'offerta. Non credo che avesse il potere di favorire Unipol nell'OPA.

Ma di Calderoli e gli altri della CDL non si parla più, com'è? E tutte le porcate del Berlusca fatte in questi anni? chi se le scorda? Per fortuna ad Aprile il CD VA A CASA!!!!!!

Aspetta, aspetta, che io sono fiducioso per Calderoli... La "Padania"
è così tanto vicina alla Svizzera! :D :D :D

Robbi
06-01-2006, 10.47.14
Originariamente inviato da exion


Aspetta, aspetta, che io sono fiducioso per Calderoli... La "Padania"
è così tanto vicina alla Svizzera! :D :D :D

Si Mat, ma gli svizzerotti, saranno anche un po' contadini, ma mica dei pirla :p non credo vogliano anneterci ;) per prendersi chi? questo qua?
:eek: :eek: aiuto!!! paura!!!

:D

Robbi
06-01-2006, 10.55.37
Originariamente inviato da mao
Ma di Calderoli e gli altri della CDL non si parla più, com'è? E tutte le porcate del Berlusca fatte in questi anni? chi se le scorda? Per fortuna ad Aprile il CD VA A CASA!!!!!!

Guarda, in questi anni ci hanno talmente massacrato i maroni con Berlusconi e company, che se per qualche mese ci risparmiano, il popolo Italiano commosso ringrazia! :o

il Cd (forse) va a casa, ma sai che cambio!! :eek:
con Mortazza e compagnia cantante!!

Sara' meglio che il Faustino, ;) si inventi qualcosa, e alla svelta per mandare anche loro a casa il piu' presto possibile!!

Voglio una persona seria a fare il capo del Governo!!!! Che D'Alema e soci si guardino un po' in torno, nel loro partito... che c'e'!, caspita! se c'e'!!

Nothatkind
06-01-2006, 10.57.16
La padania non esiste da nessuna parte; è un po' come dire "Frogisupercalifragilistichespiralidania", hanno lo stesso senso :D

Ghandalf
06-01-2006, 11.02.20
Originariamente inviato da Brunok
constatazione:

mah, in sti giorni son sotto i riflettori parecchi personaggi sinistri.... per la vicenda Fiorani - consorte d'Alema Fassino BNL etc etc etc e guarda caso tutti fan finta di nulla.... nessuno dice nulla nessuno parla nessuno commenta....

fosse stato Berlusconi avrebbero tutti sparlazzato ed inveito .... criticato e dato adosso...

of course: come volevasi dimostrare... bingo!
come si può evidentemente notare.

ls differenza è proprio questa :)

2 pesi e 48 misure!!! :D:D:D

Non ho avuto adesso il tempo di documentarmi a sufficienza, riprometto di farlo ed il mio punto di vista sulla disonestà non cambia. Non mi importa certo se fassino ha problemi con la giustizia, spero solo che in questo caso possa essere processato ed eventualmente condannato come chiunque...ma le speranze, visti i precedenti sono poche.

Una cosa che non tollero è che invocano tutti sempre l'immunità parlamentare. Adesso i ruoli si sono invertiti, la destra che chiede giustizia e la sinistra che sostiene di essere perseguitata.

Poi, bisogna appunto vedere cosa c'è di vero, quali sono i fatti? Personalmente non li conosco bene, prometto di informarmi.

Diventare parlamentare aumenta le responsabilità, invece tutti pensano che diventare parlamentare le dimminuisca e che l'immunità autorizzi a fare tutto quando l'immunità nasceva per difendere la libertà di pensiero.

Bruno, se puoi, aspetto una documentazione completa da parte tua sulla situazione...chi meglio di te? Io rischierei di esser di parte..:)

Robbi
06-01-2006, 11.08.58
Mi piace, e molto il post di Ghandalf... :o
(Y)

Serieta', serieta' ci vuole serieta'!!

Son stufo di nani e ballerine
:)

exion
06-01-2006, 11.12.06
Originariamente inviato da Nothatkind
La padania non esiste da nessuna parte; è un po' come dire "Frogisupercalifragilistichespiralidania", hanno lo stesso senso :D


Forse la Padania non esiste, ma sono pronto a scommettere che i giudici sui conti in Svizzera troveranno un bel pò di bigliettoni verdi. Non dollari americani, ma euro padani! :D

Astrid
06-01-2006, 11.14.35
Originariamente inviato da exion



Forse la Padania non esiste, ma sono pronto a scommettere che i giudici sui conti in Svizzera troveranno un bel pò di bigliettoni verdi. Non dollari americani, ma euro padani! :D

plin plon: comunicazione interna_______

_______e basta parlare di politica! vieni giù che andiamo a pranzare come si deve! :D :D :D

Robbi
06-01-2006, 11.15.40
Originariamente inviato da exion



Forse la Padania non esiste, ma sono pronto a scommettere che i giudici sui conti in Svizzera troveranno un bel pò di bigliettoni verdi. Non dollari americani, ma euro padani! :D

;)
:D

Gli azionisti Credinord.. sentitamente ringraziano!
:D

maxy
06-01-2006, 11.25.14
Originariamente inviato da robbi
Senti amico... non ho voglia di incazzarmi, ma se vai avanti con questo tono, ti garantisco che stai per riuscire nel tuo intento.

Non permetterti di fare insinuazioni o spiritosaggini di bassa lega con me!! :mad:

hai qualcosa di intelligente da dire??
DILLO!!

Ma non venire qui a fare il saccente e a pretendere di dare lezioni su come la gente deve stare al mondo!



edit... mi scuso per il tono, non con te.. ma chi legge il forum.

eventualmente si chiarisce in pvt!
insinuazioni di bassalega con te NON ne faccio nè tantomeno spiritosaggini, ma dico la verità, se non ti piace non è certo colpa mia, se sei dalla parte di Cesaucescou o Saddam Ussein(Berluska)non me ne frega nulla , ma quando ti rivolgi a me fallo con rispetto e con educazione come fanno tutti!

maxy
06-01-2006, 11.30.14
e di tutte le PANZANE che berluska ha raccontato di aver aumentato le pensioni? come mai ieri al TG una povera pensionata lo ha denunciato xchè prende € 517 di pensione e non gli ha aumentato nulla e lo ha fatto convocare e denunciato davanti al giudice di pace?

Nothatkind
06-01-2006, 11.47.38
Originariamente inviato da Astrid


plin plon: comunicazione interna_______

_______e basta parlare di politica! vieni giù che andiamo a pranzare come si deve! :D :D :D


ma lol, me sembri mi' nonna, con questa frase :D :p

Robbi
06-01-2006, 12.10.31
Originariamente inviato da maxy
insinuazioni di bassalega con te NON ne faccio nè tantomeno spiritosaggini, ma dico la verità, se non ti piace non è certo colpa mia, se sei dalla parte di Cesaucescou o Saddam Ussein(Berluska)non me ne frega nulla , ma quando ti rivolgi a me fallo con rispetto e con educazione come fanno tutti!


se vuoi in pvt.. non c'e' problema ma qui non rispondo piu'!
arrivederci!

Brunok
06-01-2006, 13.16.57
E tutte le porcate fatte dai sinistri in tutti gli anni precedenti???? chi se le scorda??? gli stessi sinistri che hanno la memoria corta e che si ricordano solo di ciò che fa loro comodo... :rolleyes: e che ora si mettono a difendere l'indifendibile negando come sempre anche l'evidenza... cosa della quale bisogna riconoscere che son maestri..

se si fosse trattato del Berlusca lo avrebbero martoriato e crocefisso se avessero potuto ma questo comprova una volta di più che nel giudizio di costoro esistono appunto 2 pesi e 48 misure ad hoc! ecco perchè la politica è veramente alla fine una cosa sporca, molto sporca...

Fassino insolitamente diretto: «E allora siamo padroni di una banca?», si lascia scappare e Consorte: «È chiusa, sì, è fatta».

maxy
06-01-2006, 14.48.54
concordo con te Bruno , bisognerebbe buttare tutti a mare e ripartire da capo con gente NUOVA , NESSUNO di quelli che ci sono ora!altrimenti l'Italia non uscirà mai dalla situazione che è avete visto la classifica Americana delle nazioni? fino a un'anno fà ervamo alla 21° esima posizione ora siamo preicipitati alla 41°! peggio anche del Ghana!:mad:

infinitopiuuno
06-01-2006, 18.13.40
Maxy vai in Ghana, vedrai che ti troverai bene. Le case costano poco e le pensioni sono alte.

Poi quando torni ci dici e ci racconti.

Di gente che spara contro il nanetto ce n'è a bizzeffe e personalmente non si sentiva la tua mancanza.

Robbi
06-01-2006, 18.19.54
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Maxy vai in Ghana, vedrai che ti troverai bene. Le case costano poco e le pensioni sono alte.

Poi quando torni ci dici e ci racconti.

Di gente che spara contro il nanetto ce n'è a bizzeffe e personalmente non si sentiva la tua mancanza.

Infy, tempo perso.. e' un altro genio della lampada.. avesse esposto una mezza idea sulla quale dibattere

maxy
06-01-2006, 18.52.44
idee ne ha a bizzeffe il "nanetto" e non credo abbia bisogno delle nostre/vostre

The_Prof
07-01-2006, 12.27.02
In tempi non sospetti ero stato preso per demente :D in merito all'affermazione del redde rationem tra Margherita e DS.
Alla mia eta' probabilmente lo sono, ma gli ultimi accadimenti, sembrano darmi ragione.
Fuor di appartenenza politica, alcuni avvenimenti, anche secondari, dovrebbero far riflettere.
La crociata del Corriere della Sera contro Unipol e Consorte, appoggiata ,se pur con cautela, da Repubblica.
La magistratura che interviene pesantemente su Consorte, il suo braccio destro, e sulla stessa Unipol per non aver predisposto adeguate misure di controllo.
L'attacco politico concentrico su Fassino e D'alema.
La nomina di Mario Draghi a Governatore della Banca d'Italia, che non predispone certo all'accettazione dell'Opa su BNL.
La probabile entrata in campo di Della Valle con una sua lista di centro.
Nella CDL, Fini e Casini, che gongolano dopo la penosa esibizione del Cavaliere a Porta a Porta.

Ne deduco che si voglia leggittimare quanto prima la leadership di Rutelli e Veltroni, magari dopo un paio di mesi di governo Prodi, con l'unico intento di eliminarlo definitivamente dalla scena politica.

E forse fra qualche tempo, vedremo nascere un partito di stampo socialdemocratico di stampo Europeo.

Naturalmente IMHO un ***** :D

Nothatkind
07-01-2006, 12.27.09
Bellissimo questo, l'ho trovato su un altro forum, è degno di nota...


Il programma di Berlusconi (da leggere fino in fondo)

"Nel nostro partito politico manteniamo le promesse.

Solo gli imbecilli possono credere che

non lotteremo contro la corruzione.

Perché se c'e qualcosa di sicuro per noi è che

l'onestà e la trasparenza sono fondamentali

per raggiungere i nostri ideali.

Dimostreremo che è una grande stupidità credere che

la mafia continuerà a far parte del nostro governo come in passato.

Assicuriamo senza dubbio che

la giustizia sociale sarà il fine principale del nostro mandato.

Nonostante questo, c'è gente stupida che ancora pensa che

si possa continuare a governare con i trucchi della vecchia politica.

Quando assumeremo il potere, faremo il possibile affinché

finiscano le situazioni di privilegio.

Non permetteremo in nessun modo che

i nostri bambini muoiano di fame.

Compiremo i nostri propositi nonostante

le risorse economiche siano esaurite.

Eserciteremo il potere fino a che

Si capisca da ora che

Siamo il partito di FORZA ITALIA, la nuova politica".


Ora leggetela al contrario, partendo dall'ultima riga :devil:

Nothatkind
07-01-2006, 12.31.08
Originariamente inviato da The_Prof
...
leggittimare quanto prima la leadership di Rutelli
...



Grazie, mi hai rovinato la giornata, mi è passato l'appetito...
:p

Robbi
07-01-2006, 13.02.03
Guarda Cesare, neanche ti quoto, tanto ti adoro... :p
trovo le tue deduzioni splendide e per nulla campate in aria, altro che demenza senile over 50 :D

Proporro' a Tony la tua partecipazione "coatta" in questo forum, visto che posti troppo poco!!

Ciao Mulon!

;)

Flying Luka
07-01-2006, 13.08.38
Un aricolo, pubblicato sul Giornale, che dovrebbe far riflettere sull'onestà dei pariti... nessuno escluso:


Ecco come le cooperative finanziano i Ds

Malgrado le smentite, oltre 470mila euro in soli nove mesi sono arrivati a esponenti di Quercia e Margherita a sostegno delle loro campagne elettorali


Quasi mezzo milione di euro in nove mesi. È la cifra delle donazioni da marzo a dicembre delle cooperative all'Unione, e in particolare ai Ds, come risulta dai dati aggiornati della Camera e consultabili da ogni cittadino. «La coop sei tu, chi può darti di più?», recitava il vecchio spot, che ora potrebbe essere riveduto alla luce di quanto sta accadendo nel mondo delle cooperative per la vicenda Unipol e la scalata alla Bnl. Certamente di più, nel caso della coalizione di centrosinistra, di quanto i Ds avrebbero potuto raggranellare con rimborsi elettori e donazioni di privati, persone e società, come si nota dalle cifre di Montecitorio. Osservando le donazioni ai partiti, che devono essere dichiarate puntualmente alla Camera, emerge infatti il ruolo quasi provvidenziale del tessuto della cooperazione per la Quercia, un «apparato» che si muove all'unisono, che in alcuni casi, come per il governatore dell'Emilia-Romagna Vasco Errani, è stato determinante per arrotondare o addirittura recuperare le spese per la campagna elettorale. La parte del leone in questo fiume di «doni» che risulta dagli elenchi dei contribuenti ufficiali l'ha rivestito la Manutencoop, società di servizi della Lega Coop, un colosso del settore con numerose società affiliate, il cui presidente, Claudio Levorato, è nel consiglio di amministrazione di Holmo, la società controllante di Unipol.
«Il collateralismo? - si domandava Levorato giovedì in una dichiarazione alle agenzie - Fantasmi del passato». Forse la parola collateralismo è un po' fastidiosa a livello lessicale e apre scenari di «inciuci»,


http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=55299

exion
07-01-2006, 13.24.28
Originariamente inviato da Flying Luka
Un aricolo, pubblicato sul Giornale, che dovrebbe far riflettere sull'onestà dei pariti... nessuno escluso:


Ecco come le cooperative finanziano i Ds

Malgrado le smentite, oltre 470mila euro in soli nove mesi sono arrivati a esponenti di Quercia e Margherita a sostegno delle loro campagne elettorali


Quasi mezzo milione di euro in nove mesi. È la cifra delle donazioni da marzo a dicembre delle cooperative all'Unione, e in particolare ai Ds, come risulta dai dati aggiornati della Camera e consultabili da ogni cittadino. «La coop sei tu, chi può darti di più?», recitava il vecchio spot, che ora potrebbe essere riveduto alla luce di quanto sta accadendo nel mondo delle cooperative per la vicenda Unipol e la scalata alla Bnl. Certamente di più, nel caso della coalizione di centrosinistra, di quanto i Ds avrebbero potuto raggranellare con rimborsi elettori e donazioni di privati, persone e società, come si nota dalle cifre di Montecitorio. Osservando le donazioni ai partiti, che devono essere dichiarate puntualmente alla Camera, emerge infatti il ruolo quasi provvidenziale del tessuto della cooperazione per la Quercia, un «apparato» che si muove all'unisono, che in alcuni casi, come per il governatore dell'Emilia-Romagna Vasco Errani, è stato determinante per arrotondare o addirittura recuperare le spese per la campagna elettorale. La parte del leone in questo fiume di «doni» che risulta dagli elenchi dei contribuenti ufficiali l'ha rivestito la Manutencoop, società di servizi della Lega Coop, un colosso del settore con numerose società affiliate, il cui presidente, Claudio Levorato, è nel consiglio di amministrazione di Holmo, la società controllante di Unipol.
«Il collateralismo? - si domandava Levorato giovedì in una dichiarazione alle agenzie - Fantasmi del passato». Forse la parola collateralismo è un po' fastidiosa a livello lessicale e apre scenari di «inciuci»,


http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=55299

Perché scusa? Cosa c'è di disonesto? Le cooperative sono storicamente vicine alla sinistra. Cosa c'è di più scontato che fare donazioni ai partiti politici amici delle cooperative?

Non funziona forse così anche negli Stati Uniti? Non si chiama forse lobbying? I produttori di armi finanziano la campagna elettorale di Bush, i grandi giornali newyorchesi finanziano la campagna di Kerry, i miliardari e i personaggi dello spettacolo finanziano questo o quel candidato a seconda delle proprie simpatie.

E allora? A partire dal momento che tutto è chiaro e fatto alla luce del sole, che problema c'è? Il Giornale queste cose le ha potute sapere perché sono pubbliche. Perché invece non fanno un'inchiesta seria su come si finanziano TUTTI i partiti?

E i cartelloni di Forza Italia quanto costano? E i soldi dove li prendono? Dagli iscritti? Eh....


Comunque l'unica cosa che posso dire, è la stessa cosa che mi risponderesti se quotassi un articolo di Repubblica che parla male di Forza Italia: "Ah beh certo, visto la fonte!" :devil:

Robbi
07-01-2006, 13.49.48
@ Luka e exion
Bene! il forum ritorna alla sua "normalità"

Leggo sempre con piacere i vostri interventi.. anche quando vi "pungete" :D

Per la cronaca, la legge stabilisce che le donazioni liberali a favore dei partiti debbono essere obbligatoriamente registrate a bilancio!

Aspettiamo gli sviluppi dell'inchiesta e forse ne vedremo delle belle!!

:)

The_Prof
07-01-2006, 13.53.45
Originariamente inviato da exion

Perché scusa? Cosa c'è di disonesto? Le cooperative sono storicamente vicine alla sinistra. Cosa c'è di più scontato che fare donazioni ai partiti politici amici delle cooperative?

Ti sei risposto da solo.
Gli enti cooperativi non dovrebbero avere fini di lucro, e comunque gli eventuali utili, dovrebbero essere tassati, e non elargiti ai Partiti.

Flying Luka
07-01-2006, 13.55.35
Appunto!
...oltre al fatto, forse più grave, che le "cooperative", dopo le agenzie di interinale, sono quanto di più disonesto ed al limite della legalità che esista nel territorio nazionale.

infinitopiuuno
07-01-2006, 14.03.12
Personalmente sono favorevole alle "cooperative" e per particolari beni, soprattutto in questo momento triste per le tasche degli Italiani.

Solo che sono tutte contrassegnate di rosso:)

Se gli utenti di WT aprissero una coop ci sarebbero dei vantaggi notevoli per tutti (è un'ipotesi soltanto:p).

Esempio auto....eh mi piacciono:D

Se uno di noi volesse disfarsi dell'auto perchè inutilizzata o altro, avrebbe difficoltà da venderla ad un commerciante(dico venderla e non svenderla)....comunque si fà...l'auto vale sul mercato 10.000 euro e il commerciante te ne dà al max 5.500...arrivo io e la pago 10.000€.

Non contesto i 4.500 di guadagno considerando la garanzia e le spese che un rivenditore deve sostenere ma se ci fosse un contatto diretto tra offerta e domanda, tutti i soci ci guadagnerebbero salvo le spese di gestione della coop stessa.

Se poi qua finisce come in Argentina le pseudo-coop o centri di baratto, nasceranno naturalmente ma per scambi alimentari.

Mi ho spiegato?

infinitopiuuno
07-01-2006, 14.04.41
Sono favorevole come concetto o idea e per certi tipi di beni....sulla realtà italiana no comment.;)

Flying Luka
07-01-2006, 14.08.25
Infy, scusa, hai mai dato un'occhiatina, anche veloce, ai contratti di lavoro di un socio lavoratore di una cooperativa, per caso???

Robbi
07-01-2006, 14.10.41
Mi mordo la lingua... esistono cooperative rosse che han fatto cose... :rolleyes:

Tutto verificabile presso la procura di Milano!
periodo: 1992/1994

exion
07-01-2006, 14.11.52
Originariamente inviato da The_Prof


Ti sei risposto da solo.
Gli enti cooperativi non dovrebbero avere fini di lucro, e comunque gli eventuali utili, dovrebbero essere tassati, e non elargiti ai Partiti.


Io non mi intendo di diritto societario. Ma mi pare abbastanza scontato che se una cooperativa fa una donazione a un partito iscrivendola sui libri contabili e dandone comunicazione agli enti competenti, probabilmente il fatto è lecito.

Dav82
07-01-2006, 14.14.04
Anche perchè se non fosse lecito, difficilmente verrebbe scritto sui libri contabili...

infinitopiuuno
07-01-2006, 14.14.20
Originariamente inviato da Flying Luka
Infy, scusa, hai mai dato un'occhiatina, anche veloce, ai contratti di lavoro di un socio lavoratore di una cooperativa, per caso???

http://www.vocinelweb.it/faccine/tristi/29.gif e non è colpa mia se non ne ho nemeno una!:crying::crying:

Cmq io mi riferivo in linea di principio, come idea di una comunità fatta da gente che si conosce e che può trarre un vantaggio reciproco.

Non è attualmente mia intenzione fondarne una:D:D:D:D

Flying Luka
07-01-2006, 14.17.25
Originariamente inviato da infinitopiuuno


http://www.vocinelweb.it/faccine/tristi/29.gif e non è colpa mia se non ne ho nemeno una!:crying::crying:

Cmq io mi riferivo in linea di principio, come idea di una comunità fatta da gente che si conosce e che può trarre un vantaggio reciproco.

Non è attualmente mia intenzione fondarne una:D:D:D:D

Niente di grave Infy!

L'idea della cooperativa in sè stessa è buona. Il punto è che in Italia se ne sta facendo, via via, un abuso smodato ad evidente vantaggio dei "fondatori" e pesantemente penalizzante per i "soci lavoratori"

Oltre ad essere delle chiare "società" mirate principalmente all' evasione tributaria e previdenzaile legalizzata.

Robbi
07-01-2006, 14.23.09
Originariamente inviato da Flying Luka



L'idea della cooperativa in sè stessa è buona. Il punto è che in Italia se ne sta facendo, via via, un abuso smodato ad evidente vantaggio dei "fondatori" e pesantemente penalizzante per i "soci lavoratori"


Questo lo quoto al 100%

un lavoratore delle cooperative va in pensione con un vitalizio molto , ma moooolto inferiore ad un lavoratore tradizionale, e non mi si venga a dire che gli restituiscono la quota capitale... vi faccio parlare con Scalia che e' andato in pensione 3/4 anni fa!!

Flying Luka
07-01-2006, 14.29.09
Anche perchè la quota capitale o associativa è di circa 50 euro.

Non ci fai molto...

mariolino
07-01-2006, 17.26.47
Originariamente inviato da Flying Luka


Niente di grave Infy!

L'idea della cooperativa in sè stessa è buona. Il punto è che in Italia se ne sta facendo, via via, un abuso smodato ad evidente vantaggio dei "fondatori" e pesantemente penalizzante per i "soci lavoratori"

Oltre ad essere delle chiare "società" mirate principalmente all' evasione tributaria e previdenzaile legalizzata.


(Y)

infinitopiuuno
07-01-2006, 21.07.48
Cercando su Google il socialismo utopista, mi sono imbattuto in una relazione scritta a mio avviso interessante e che sconvolge il nostro modo di vedere la politica e di discuterla.

http://digilander.libero.it/movcitt/27/romea.htm

Robbi
07-01-2006, 23.42.31
Mah! Paolo, ho letto rapidamente, magari un po' distrattamente, mi sembra piu' un'analisi socio - economica "storicizzata" anche interessante, onestamente non trovo grandi spunti su un nuovo modo di intepretare o discutere la politica, che poi e' un termine talmente "largo" che ci sta dentro un po' di tutto.

ovviamente a mio parere

:)

Ps:
Certo che ti devi volere molto bene, perche' cercare argomenti sul socialismo utopista (conosci Blanqui?) e' di un tale "grattatio pallorum" non indifferente :p :D

Tanto che ci sono ti consiglio anche il Sansimonismo, una sorta di pseudosocialismo, con forme di egualitarismo politico - religiose... insomma roba interessantissima!! :devil:

Buona lettura

infinitopiuuno
08-01-2006, 00.55.52
Il socialismo utopista mi aveva affascinato all'epoca scolastica...mica mi vado a comprare i tomi:p

TRA IL NON PIU’ E IL NON ANCORA è quello che mi ha colpito maggiormente ed è l'essenza stessa della nostra situazione social-politica ed economica.

Per quello che ho compreso, si dà per certo la fine dell'antagonismo Stato o mercato, fabbrica-operai e sindacati-padroni....insomma siamo in un nulla e ci va bene parlare di Fassino e di Berlusconi poichè possiamo sfogare i nostri umori politici ma qua sta cambiando ed è cambiato tutto e il cambiamento è verso un futuro incerto e forse inesistente.

Se vincerà Prodi o Berlusconi e continueremo a parlarne saremo rimasti nella vecchia logica di qualcosa che non c'è più.

Cambiando radicalmente i fattori anche il linguaggio deve cambiare altrimenti non se ne esce.

Insomma nuove figure professionali, nuovi luoghi, nuovi distretti, nuove frontiere, nuovi targets, nuovi modi di essere e di lavorare e questo detto nel 1999.

Mah....forse mi ha colpito per chissà quale motivo ma dopo averlo letto e vedere in TV Berlusconi o Fassino o Prodi, mi delude più di prima poichè conscio che anche loro, la nuova situazione non l'hanno sotto controllo e forse ancora non si è delineata o forse a loro non importa nemmeno.

Ciao robbi e grazie per averlo letto:)

Lionsquid
08-01-2006, 01.59.29
TRA IL NON PIU’ E IL NON ANCORA

Questo fenomeno ha a che fare con il depotenziamento degli spazi occupati dello stato-nazione e con l’apparire dello spazio globale, con tutto ciò che questo significa: si depotenzia il locale ed appare il globale. Credo - e ci terrei che al termine della mia conversazione rimanessero fissate alcune categorie – che in primo luogo dobbiamo capire che il tempo moderno è caratterizzato da un meccanismo di sospensione, di incertezza. I soggetti sociali con cui noi entriamo in relazione sono soggetti che stanno abbandonando una serie di cose che non ci sono più, ma nello stesso tempo non sono ancora educati a ciò che viene avanti e che non c’è ancora. Per dirla con la terminologia di un filosofo-teologo tedesco Ernest Bloch, siamo presi "tra il non più e il non ancora". Facciamo degli esempi pratici, così ci capiamo. Non ci sono più i modelli socio-politici che hanno caratterizzato il secolo nel Novecento. Il comunismo dicono che non c’è più. Il nazismo, il fascismo non ci sono più. La stessa democrazia non c’è più nei termini in cui noi l’abbiamo conosciuta. Se qualcuno avesse delle difficoltà a pensarci, pensi a Timor e pensi al Kossovo e si rende conto che il meccanismo è diverso, non sono più le democrazie degli stati-nazione che risolvono i problemi, è una santa alleanza tra il G 7, i paesi più industrializzati che intervengono. Non ci sono più i modelli sociopolitici che hanno caratterizzato il secolo. Nello stesso tempo non c’è ancora la forma della politica che viene avanti, perché l’ONU è in crisi. Si discute molto dell’Europa, si discute molto dell’ONU, si discute dei grandi spazi regionali, ma queste cose non hanno ancora prodotto forme compiute di modelli politici e istituzionali. Se a qualcuno questo ragionamento sembra troppo complesso, allora consolatevi pensando che sono scomparsi i partiti di massa dentro i quali voi eravate abituati a scegliere e a votare: Democrazia cristiana, Partito comunista, Partito socialista... Ci sono ancora questi partiti? No. C’è un riciclaggio o una sopravvivenza, ma quella forma partito non c’è più. Sempre per rimanere in Italia, non esiste più una composizione sociale leggibile solo attraverso le due grandi categorie di classe o di popolo. Queste erano le due categorie attraverso le quali si leggevano i comportamenti, il popolo italiano, la dimensione popolare, la dimensione di classe, chi sta sopra e chi sta sotto, i benestanti e i proletari. Era sufficiente, credo fino a 15 anni fa chiedere ad uno "dimmi che lavoro fai e ti dirò chi sei". Non solo, ma potevate andare avanti, senza essere necessariamente raffinati sociologi: se uno vi diceva che lavoro faceva, gli dicevate tendenzialmente dove viveva, in quale tipo di quartiere di una determinata città, e potevate arrivare anche per estensione, a interpretare come votava. Oggi non è più così, una domanda di questo genere non basta, anzi la domanda è molto più complicata. Oggi dovete chiedere a un soggetto: "dimmi quale è la tua Weltanschauung, dimmi quale è la tua concezione del mondo, dimmi quale è il tuo sentire, e in base a questo forse riesco a collocarti". In una società in cui sono esplosi quelli che erano i meccanismi di appartenenza, non c’è più l’opposizione tra fede e sapere, tra rivelazione e ragione. Voi potete essere credenti, ma non potete negare che questa è una società, dal punto di vista dell’egemonia culturale, completamente secolarizzata. Tanto è vero che chi di voi è credente, spero che abbia l’intelligenza di percepirsi come uno che appartiene a un cristianesimo di minoranza, non più a un cristianesimo di maggioranza. Il cristianesimo di maggioranza non esiste più, sono parole del Card. Martini. Anche se formalmente questo è un paese cattolico, è un paese profondamente secolarizzato nei riti, nei miti, nei comportamenti, nei consumi e negli stili di vita, nei modelli di riferimento. Non c’è più questa opposizione tra il meccanismo del sapere e il meccanismo della rivelazione. La nostra è una società egemonizzata dal mito della tecnica. E’ la tecnica che ha vinto. Se dovessi dire chi è stato il protagonista del Novecento, senza scomodare né Heidegger, né Severino, né Galimberti, è comunque la tecnica. Questa è una società ad alta densità tecnologica non solo dal punto di vista solo delle pratiche, ma anche da quello culturale.




devo dire che mi colpisce davvero

mi trovo daccordo sulla disgregazione dei grandi partiti e sull'affanno delle sopravvivenza a tutti costi del vecchio status politico, alla faccia della seconda repubblica, che altro non è, appunto, una forma di sopravvivenza... disgregata e lo sarà ancor di più in un futuro prossimo

vince la tecnica e vincono i grandi cartelli, non più politicizzati, ma governati dai profitti, obbligati alla crescita costante (assurda quanto falsa).... quando questa crescita non è reale, la inventano, contribuendo ad alimentare una grande bolla...

un prossimo '29 si avvicina :(


bel quadretto... e mi chiedo cosa dire a mia figlia, come prepararla al futuro che verrà

Robbi
08-01-2006, 09.57.07
Sono sostanzialmente d'accordo con le vostre conclusioni :) rafforzo il concetto di Leo, dicendo che almeno nella 1° Repubblica avevamo degli statisti, ladroni, ma sicuramente di uno spessore politico superiore.

L'esempio di Sigonella, per intenderci e' abbastanza significativo.

Ora per fare uno stupido paragone: Berlusconi, a uno come Craxi non e' degno di portargli manco la borsa... per quanto riguarda Prodi poi.. eviterei pure di sprecare parole, tanto e' il vuoto pneumatico che lo circonda!!

Flying Luka
08-01-2006, 11.10.02
"vuoto pneumatico"! Penso sia la definizione più azzeccata che abbia mai sentito fino ad ora su Prodi.

Semplicemente geniale!!!!!!!!!!!!! :p:p:p

Flying Luka
08-01-2006, 11.25.21
Originariamente inviato da Lionsquid

TRA IL NON PIU’ E IL NON ANCORA

cut...


(Y)(Y)(Y)

Lionsquid
08-01-2006, 11.49.22
Originariamente inviato da Flying Luka


(Y)(Y)(Y)

il link l'ha postato Infy, ho solo prelevato il passo citato ;)

il resto lo leggerò con comodo nel pomeriggio

Lionsquid
08-01-2006, 11.52.37
Originariamente inviato da Flying Luka
"vuoto pneumatico"! Penso sia la definizione più azzeccata che abbia mai sentito fino ad ora su Prodi.

Semplicemente geniale!!!!!!!!!!!!! :p:p:p

veramente trovo la definizione più adatta al rutello, narcisista vuoto...

definitelo come vi pare, mortazza, motadellone, quel che volete, ma sebbene a me non piaccia, lo preferisco 1000 volte al pinocchio nano :p

Robbi
08-01-2006, 12.38.05
Qui sta il punto, caro Leo :)

Per come concepisco io la "cosa pubblica" non riesco a scegliere il male minore, come posso fare tra 2 "zeri politici"??

Vorrei un Capo del Governo serio ed autorevole, secondo me, noi italiani dobbiamo smetterla di accontentarci, per la miseria... se ci sono riusciti altri paesi, per esempio la Spagna, uscita dal franchismo, in condizioni economiche pietose,debiti formativi enormi in qualunque campo, per non parlare poi del grave deficit democratico e nel campo dei diritti, rispetto ad altri stati europei.

Indipendentemente da quale formazione politica l'abbia guidata successivamente, ha fatto passi da gigante, e ora ci bagna il naso regolarmente.

Perche' non dobbiamo riuscirci anche noi? Non ci mancano gli uomini...
in entrambi gli schieramenti ci sono, ma sono "compressi" tra veti incrociati.

:)

Lionsquid
08-01-2006, 16.36.18
non ci mancano gli uomini... ci manca l'onestà intellettuale da cui salvo solo Cofferati

gli italiani sono troppo itagliani per uscirne, non per nulla contiamo come il 2 di coppe, secoli fà come adesso.

Robbi
08-01-2006, 17.18.34
Originariamente inviato da Lionsquid
non ci mancano gli uomini... ci manca l'onestà intellettuale da cui salvo solo Cofferati


(Y)

E' esattamente la stessa persona a cui penso io.

infinitopiuuno
08-01-2006, 17.26.49
Ma con tutta la stima che porto per Cofferati, con la sua opposizione all'art.18 dello statuto dei lavoratori(giusta o sbagliata dipende dai punti di vista), ha dimostrato di appartenere come logica di pensiero politico non al vecchio ma allo stra-vecchio.

Ha una visione della fabbrica, della siderurgia e dei proletari che si aveva negli anni sessanta.

Paradossalmente difendendo i lavoratori, la Fiat esporterà sempre più le costruzioni nell'esteuropa e quando l'acciaio costerà molto meno importarlo che costruirlo.....fate vobis.

Anche Bertinotti appartiene, a mio avviso, ai pochi nel panorama politico italiano, onesti intellettualmente e "giudiziariamente" ma non basta.

Comprendo che non ne rimangono molti di uomini validi e onesti ma resto convinto che qua si sceglie in base al meno peggio.

roberto45
08-01-2006, 17.31.52
Pensierini serali:
La bravura di Silvio è che per la prima volta è iuscito ad accomunare, oltre alla destra, anche la sinistra; la sua apoteosi sarà che perdendo le elezioni riuscirà pure a ri-dividerla.
Non vorrei essere qualunquista ma in politica il più pulito ha la rogna.
Non esistono più i Cincinnato (eccetto Ciampi), ci troveremo tra i piedi per il prossimo ventennio gli stessi figuri.
http://www.wintricks.it/forum/images/icons/icon10.gif
Talking

Nothatkind
08-01-2006, 17.35.32
Cofferati? :mm:

buono da friggere, al massimo in umido. E lo dico nonostante l'abbia votato, e nonostante sono sempre stato dell'idea che a fare il sindaco di Bologna non ci possa c'entrare una mazza. Ma si sa, per cavarsi dai maroni Guazzaloca ci si è affidati ad una speranziella, non si sa mai. La realtà dei fatti offre poco.

- "Legalità" nuovo tormentone cittadino: fai sgomberare i poveracci dal Reno, senza preventivamente pensare ad una sistemazione alternativa, o meglio pensandoci dopo, quando i suddetti poveracci si sono sistemati dall'altro lato del fiume. In sostanza non hai risolto un accidente e hai scontentato un po' tutti.

- "Legalità" nuovo tormentone cittadino Reloaded: poni divieti esagerati per la consumazione di alcolici o l'apertura dei locali in zona universitaria, con l'intento di risolvere il degrado in quella parte di città; fosse stato di Bologna, avrebbe capito che il motivo alla base del degrado nella zona universitaria è la zona universitaria stessa. Mentre in centro si soffoca di studenti, e gli studenti soffocano per gli affitti esorbitanti, la facoltà di Agraria ha un nuovissimo ed eccellente campus al Centro Agroalimentare. Decentrare qualcos'altro no?

- Sceriffo mode on: inutile manganellare gli oppositori, quando sei il primo a fare incazzare la gente non presentandoti, ad esempio, alla commemorazione per le vittime di Crevalcore.

- Edward Mani di Forbice Tryout: ma sì, tagliamo i soldi alle Aldini, antichissimo istituto comunale bolognese, così si incazza anche AN; vabbè, non tagliamo lì, facciamo di meglio: tagliamo i fondi alla Sala Borsa, facendola aprire un'ora dopo e chiudere un'ora prima. Idea brillantissima, come no: per risolvere il problema del degrado, continuiamo a creare una sorta di "coprifuoco" in centro città, che dopo una certa ora è a forte rischio di diventare terra di nessuno.


Cofferati doveva fare il sindacalista, oppure entrare in pompa magna ain politica. Solo che il suo successo nella "base" era un po' troppo ingombrante per le altre primedonne dei DS, così hanno pensato di dirottarlo nell'operazione di recupero della Bologna perduta. Operazione, sinceramente, geniale: se avesse perso si sarebbe bruciato e se lo sarebbero cavato dai maroni, se avesse vinto sarebbe stato impegnato per 4 anni con quella patata bollente che è adesso Bologna.

Così ci teniamo Rutelli e la sua cicoria (assieme ad altri), Fassino e la sua coerenza ("io sono sempre stato socialdemocratico", però al PCI ti sei iscritto, volpone), D'Alema e la sua barca, e finiremo tutti nella pancia dell'Asinello.

;)

Robbi
08-01-2006, 18.43.17
Non conosco nel particolare la situazione di Bologna, quello che so, lo apprendo in modo sicuramente parziale e incompleto dalla tv e dalla stampa.

Forse e dico forse sta tentando con molta fatica di ripristinare un minimo di legalita', da quel poco che leggo, mi sembra che di casini a Bologna ce ne siano parecchi?' o sbaglio!

Morale: Cofferati non va bene perche' e' un ex sindacalista, strenuo difendore dell'art 18?

ma che problema c'e'? teniamoci, D'Alema, Fassino, Mussi qualche figlio del Cominterm... e compagna danzante... per un radioso e prospero futuro!!

Sono d'accordo sul fatto che e' stato messo a fare il Sindaco di Bologna, proprio perche' ingombrante e "oscura" qualcuno nel partito!

infinitopiuuno
08-01-2006, 19.33.44
Ci sarebbe Beppe Grillo.....:)

Brunok
08-01-2006, 20.51.23
Originariamente inviato da Flying Luka
"vuoto pneumatico"! Penso sia la definizione più azzeccata che abbia mai sentito fino ad ora su Prodi.

Semplicemente geniale!!!!!!!!!!!!! :p:p:p


:D:D:D (Y)(Y)(Y) :devil: :devil: :devil:

Robbi
08-01-2006, 21.01.28
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Ci sarebbe Beppe Grillo.....:)

Guarda, se si presentasse, il mio voto lo prende subito.
E' sicuramente il meno comico tra tutti questi personaggi da operetta.
Ma lui sta bene dove sta.. e che continui a fare le sue denuncie senza guardare in faccia nessuno!

:)

infinitopiuuno
09-01-2006, 17.15.29
Originariamente inviato da robbi


cut

Morale: Cofferati non va bene perche' e' un ex sindacalista, strenuo difendore dell'art 18?

ma che problema c'e'? teniamoci, D'Alema, Fassino, Mussi qualche figlio del Cominterm... e compagna danzante... per un radioso e prospero futuro!!

Sono d'accordo sul fatto che e' stato messo a fare il Sindaco di Bologna, proprio perche' ingombrante e "oscura" qualcuno nel partito!

Alla luce di quanto è stato scritto da un sociologo nel 1999, per me non va bene nessuno poichè nessuno ha idee innovatrici e nessuno sembra interessato a proporle.

Rimanendo in casa nostra, se il CS vincesse le elezioni, ben vengano i Cofferati...sempre meglio degli inquisiti e dei condannati;)

Lionsquid
09-01-2006, 18.18.06
Originariamente inviato da infinitopiuuno

..cut...

Rimanendo in casa nostra, se il CS vincesse le elezioni, ben vengano i Cofferati...sempre meglio degli inquisiti e dei condannati;)

(Y)

se vuoi, posso pure ribattere, se dovesse riconfermarsi il CD, ben venga ma senza inquisiti, condannati e prescritti! :)

Gigi75
09-01-2006, 18.20.23
PdM politico..

quest'anno è cambiato il metodo di voto: si attacca la scheda alla parete della cabina elettorale, si impugna la matita con la mano destra, ci si benda, si sposta il bracco sulla testa, e si lancia la freccia-matita.

:D

infinitopiuuno
09-01-2006, 18.24.32
Originariamente inviato da Gigi75
PdM politico..

quest'anno è cambiato il metodo di voto: si attacca la scheda alla parete della cabina elettorale, si impugna la matita con la mano destra, ci si benda, si sposta il bracco sulla testa, e si lancia la freccia-matita.

:D


Hhmmmm troppe schede bianche mi sa!:D :D :D

Robbi
09-01-2006, 18.42.38
Originariamente inviato da Lionsquid


(Y)
cut..
se dovesse riconfermarsi il CD, ben venga ma senza inquisiti, condannati e prescritti! :)

Quanto mi piace il tuo modo di ragionare Leo, :)

Ripeto quanto scritto poco sopra!
Serieta'! Serieta!.. e ancora Serieta'!!

Robbi
09-01-2006, 18.45.07
Originariamente inviato da Gigi75
PdM politico..

quest'anno è cambiato il metodo di voto: si attacca la scheda alla parete della cabina elettorale, si impugna la matita con la mano destra, ci si benda, si sposta il bracco sulla testa, e si lancia la freccia-matita.

:D


Mmmhh! mica male come sistema... vuoi dire che stavolta finalmente ci acchiappo???
:D

maxy
09-01-2006, 19.06.01
secondo me l'unica cosa sensata da fare alle elezioni politiche sarebbe NON ANDARCI NESSUNO , perchè nessuno di quelli che ci sono sia a destra che a sinistra merita il nostro voto, sono "compagni di merende" e Pacciani era un santo in confronto a loro ( anche se x me altre tantissime persone era innocente)e dargli una bella lezione x fargli sapere cosa cosa pensiamo di loro, non crederete mica che ognuno non sappia gli affari dell'altro vero? si spartiscono la torta alla faccia dei soliti fessi (noi)e poi fanno finta di litigare ecc... x buttarci il fumo negli occhi , sapete quanto ci è costato (perchè in fondo lo abbiamo pagato noi) il riscatto dei tonti rapiti nello Yemen? € 1.000.000 letto sul London Tymes e le famose "volontarie poverine sapete quanto le pagavano? € 8.000 mensili sempre London Tymes, quindi....fanculo tutti

Gigi75
09-01-2006, 19.11.50
Be dai 1.000.000€ / 57.000.000 di italiani= 0,017€

Tutto sommato per salvare sei "tonti" ce lo possiamo permettere..;)

infinitopiuuno
09-01-2006, 19.56.01
Ma quanto ci costa la "missione di pace" in Iraq? Perchè qua sta diventando lunga la storia...............e io pago!:o

maxy
09-01-2006, 20.50.02
quello che non capisco è che un paese iperindebitato come il nostro non abbia delle leggi come Giappone, Francia, Germania, Svizzera , America ecc.... dove ci sono le classifeche dei posti a rischio, per cui se ci vai e vieni rapito o ti capita qualcosa lo stato di appartenenza paga, ma poi si RIVALE sui tuoi beni, stipendio ecc.. fino a che NON HAI ESTINTO quello che lo stato a pagato x te testa di caz@o che sei andato dove NON dovevi, e poi RITESTA DI CAZ@O ancora di + vai a dire in TV che ci tornerai!!!!e noi dobbiamo pagare ancora x degli imbecilli?????:mad:

infinitopiuuno
09-01-2006, 21.08.49
In piccola parte d'accordo ma non mi toccate la Clementina Cantoni!





Che sono innamorato:o

Gigi75
09-01-2006, 21.48.24
Originariamente inviato da maxy
quello che non capisco è che un paese iperindebitato come il nostro non abbia delle leggi come Giappone, Francia, Germania, Svizzera , America ecc.... dove ci sono le classifeche dei posti a rischio, per cui se ci vai e vieni rapito o ti capita qualcosa lo stato di appartenenza paga, ma poi si RIVALE sui tuoi beni, stipendio ecc.. fino a che NON HAI ESTINTO quello che lo stato a pagato x te testa di caz@o che sei andato dove NON dovevi, e poi RITESTA DI CAZ@O ancora di + vai a dire in TV che ci tornerai!!!!e noi dobbiamo pagare ancora x degli imbecilli?????:mad:

Maddai fossero questi i problemi. Quanto abbiamo speso per queste faccende?

10/100 mln di € in 20 anni?.. basterebbe completare un qualunque autostrada/ospedale/ponte fermo da 30 anni per non perdere tanto denaro, se non molto di più.

Magari fossero questi i problemi..:rolleyes:

maxy
09-01-2006, 22.35.34
sono tutti problemi, xò se li sommi.....10+10=20, non è lo stesso no?i problemi vanno eliminati , non aggiunti agli altri problemi

Gigi75
09-01-2006, 22.36.32
si ma prima di fare il compito di greco mica mi pongo il problema degli esercizi di educazione fisica :p

maxy
09-01-2006, 23.25.27
ma berluska si, infatti si è fatto la legge x non pagare migliaia di € e si è condonato a € 1000 detto da D'Alema al TG e il "nanerottolo " zitto zitto, x non essere in regola bisogna imparare dai maestri no? chi meglio del nano di arcore?

Nothatkind
09-01-2006, 23.29.51
Scazzato thread in maniera clamorosa, parevo Mezzano contro i muli :D :D

maxy
09-01-2006, 23.35.40
pardon

Nothatkind
09-01-2006, 23.39.53
No, io avevo sbagliato thread, di che ti scusi? :p

mariolino
10-01-2006, 01.41.09
Promessa mantenuta, meno tasse per lui
http://www.unita.it/images/2006gennaio/0109berlusconi3.jpg
Utilizzando una legge varata dal suo governo, la Finanziaria 2003,
Berlusconi ha sanato la sua posizione con il fisco per il periodo
1997 – 2002. È bastato un versamento
di 1800 euro cancellare un'evasione fiscale di milioni di euro

afterhours
10-01-2006, 03.41.55
LA POLITICA DEGLI AFFARI DEL SIGNOR BERLUSCONI

Dalle leggi tv ai condoni. Ecco come è diventato molto più ricco

DI MARCO TRAVAGLIO

«Berlusconi non ha mai fatto affari con la politica». Il sottosegretario Paolo Bonaiuti è molto spiritoso. O molto smemorato. O molto spudorato. Almeno quanto il suo principale, che giura: «Affari con la politica? Mai. Ho solo perso». Perché Berlusconi ha sempre fatto affari con la politica. Sia prima di entrarci, sia dopo.
L'assegno in bocca. Il Berlusconi palazzinaro è strettamente legato a politici nazionali e amministratori locali, con generosi ritocchi ai piani regolatori e addirittura alle rotte aeree per non disturbare la nascente Milano 2. Lo confesserà lui stesso, in un raro sprazzo di sincerità: «Dovevo fare lunghe file per seguire una pratica e poi passare da un ufficio all'altro con l'assegno in bocca, perchè così si usava nella pubblica amministrazione. Così ho smesso di costruire a Milano» (Ansa, 9 maggio 2003).

San Bettino. Negli anni 80 si comincia a parlare di una legge sulle tv e il tycoon della Fininvest trema: fortuna che nel 1983 va al governo il suo amico e socio Bettino Craxi. Il Cavaliere si lamenta col condirettore del Giornale Biazzi Vergani, perché Indro Montanelli attacca continuamente Bettino: «Sai, è quello che mi deve fare la legge sulle tv». Il 16 ottobre 1984 i telespettatori di Piemonte, Abruzzo e Lazio, al posto dei consueti programmi su Canale 5, Italia1 e Rete 4, trovano una scritta: «Per ordine del pretore è vietata la trasmissione in questa città del programmi di... regolarmente in onda nel resto d'Italia». Cos'è accaduto? I pretori Casalbore di Torino, Bettiol di Roma e Trifuoggi dell'Aquila hanno decretato la disattivazione degl'impianti che consentono alle tv regionali affiliate al Biscione di trasmettere in «interconnessione» su scala nazionale. L'«effetto diretta» è proibito da varie sentenze della Consulta. Ma -spiega Casalbore- «nulla vieta di mandare in onda programmi prodotti localmente». Nessun oscuramento. Ma la Fininvest decide di auto-oscurarsi per dare la colpa ai giudici. Il popolo dei Puffi, di Dallas e di Uccelli di Rovo, debitamente arruolato dalla propaganda Fininvest, si mobilita. Tempesta giornali, preture e Rai con telefonate di fuoco, mentre la Fininvest revoca l'autoscuramento per mandare in onda un «Costanzo Show-Speciale black out»: ore e ore di piagnisteo. Sua Emittenza, in pieno dramma, corre a piangere sulla spalla di Craxi, in partenza per una missione a Londra. Chiede un decreto urgente, ma il ministro delle Poste e Telecomunicazioni Antonio Gava non ci sta: «Sarebbe un errore agire in termini di conflitto con l'autorità giudiziaria, che interpreta le norme esistenti». Craxi però non sente ragioni e da Londra convoca un consiglio dei ministri straordinario per il 20 ottobre, anticipando il rientro in patria. Decreto «eccezionale e temporaneo», spiegano i socialisti, in attesa della legge sulle tv, data per imminente (la faranno nel 1990). Ma il 28 novembre la Camera, grazie ai franchi tiratori Dc, boccia il decreto come incostituzionale: 256 voti contro 236. Il 3 dicembre i pretori reiterano il sequestro degli impianti. Craxi li investe a male parole, poi impone un secondo decreto, ponendo la fiducia e minacciando le elezioni anticipate. Così Berlusconi la spunta, conservando il suo monopolio incostituzionale.

San Mammì. Nel '90 passa la legge Mammì, che dovrebbe riordinare il sistema tv con relativi tetti antitrust. La lobby berlusconiana riesce a ottenere che un antitrust che «fotografi» il trust del Cavaliere, il quale potrà tenersi le sue tre reti («legge Polaroid»). Per protesta la sinistra Dc ritira i suoi 5 ministri dal governo Andreotti, che li rimpiazza in una notte. La legge impone alla Fininvest due soli vincoli: cedere il Giornale e le quote oltre il 10% di Tele+1 e Tele+2. Berlusconi li aggira subito, passando il Giornale al fratello Paolo e intestando le quote eccedenti delle pay tv a vari prestanomi. Subito dopo la Mammì, tra il 1990 e il '91, la Fininvest versa tramite All Iberian su due conti svizzeri di Craxi circa 23 miliardi di lire. La Procura di Roma sospetta anche un giro di tangenti al ministero delle Poste in cambio - si sospetta - della Mammì e del piano frequenze. L'uomo-chiave, secondo l'accusa, è un giovanotto di 34 anni, Davide Giacalone, già segretario del ministro Oscar Mammì, considerato il vero autore della legge sull'emittenza e subito dopo ingaggiato alla Fininvest con una consulenza da 600 milioni. Finiscono sotto inchiesta anche Gianni Letta e Adriano Galliani: il pm Maria Cordova chiede di arrestarli entrambi, ma il gip Augusta Iannini, moglie di Bruno Vespa si astiene perchè Letta è un «amico di famiglia». Il capo dei gip Renato Squillante passa la pratica a un altro giudice, De Luca Comandini, che respinge entrambe le richieste di cattura. La Iannini verrà sorpresa da una microspia nel bar Tombini, il 21 gennaio '96, in compagnia di Squillante e di Vittorio Virga, avvocato di Giacalone, Letta e Paolo Berlusconi. Ora dirige il ministero della Giustizia. L'inchiesta finisce in un nulla di fatto. Vizzini e Mammì prosciolti dal Tribunale dei ministri. Letta e Galliani dal gip. Giacalone in parte assolto, in parte prescritto. Di recente Mammì ha raccontato una visita del Cavaliere alla vigilia della legge: «Scherzava, faceva battute, cercava di accattivarsi la mia simpatia. Poi mi si inginocchiò davanti e, baciandomi la mano, mi disse: “La prego, ministro, non rovini me e le mie famiglie!”».

Debiti addio. Quando entra in politica, Berlusconi è sull'orlo del fallimento: debiti per 6 mila miliardi. L'amministratore delegato Franco Tatò -racconterà Dell'Utri- ripeteva: «Cavaliere, dobbiamo portare i libri in tribunale». Lui invece porta l'azienda nello Stato. I debiti spariscono con la quotazione di Mediaset in Borsa nel '96 (autorizzata dalla Consob nonostante le centinaia di miliardi di fondi neri emersi dalle inchieste milanesi). L'azienda del Biscione, anche grazie al recupero di punti preziosi d'ascolto sulla declinante Rai berlusconiana, rifiorisce: in un'economia stagnante e in una congiuntura negativa in tutto il mondo per le aziende tv, fa eccezione proprio Mediaset, che nel 2004 ha toccato 500,2 milioni di utile netto (+35,3% rispetto al 2003) e un aumento della raccolta pubblicitaria del 9,1%: i migliori risultati dal '96 (da allora il titolo è lievitato del 187%, mentre in tutto il resto d'Europa le azioni del comparto tv scendevano del 4%). Anche il portafoglio del padrone va a gonfie vele: se nel '94 i suoi beni personali ammontavano a 3,1 miliardi di euro, oggi la sua famiglia si ritrova in tasca 9,6 miliardi. A ciò si aggiungono i guadagni in Borsa, grazie al continuo rialzo dei titoli delle società del premier (Mediaset, Mediolanum, Mondadori): nel solo 2003 si parla di 7.71 miliardi di euro (1,7 in più rispetto all'anno precedente: +28%).

afterhours
10-01-2006, 03.42.32
San Tremonti. Grazie a diversi provvedimenti del creativo ministro dell'Economia, Mediaset ha risparmiato una barcata di miliardi di tasse. Il primo è la legge Tremonti-1, quella del '94 che defiscalizzava gli utili reinvestiti. La Fininvest, grazie a un' interpretazione ad hoc fornita dallo stesso ministero, fa passare per nuovi investimenti l'acquisto di film non proprio nuovi e già posseduti da società del gruppo, per giunta a prezzi gonfiati secondo le ultime inchieste milanesi, e risparmia 243 miliardi di lire di tasse: soldi fondamentali per capitalizzare la nuova società Mediaset in vista della quotazione («Mediaset - scriveranno i pm Robledo e De Pasquale - fu quotata in Borsa sulla base di una falsa rappresentazione della consistenza patrimoniale»). Poi c'è il condono fiscale del 2003. Berlusconi giura che non se ne avvarrà, è l'ennesima bugia: dei 197 milioni di euro di tasse non pagate che gli contesta l'erario, ne paga solo 35. Poi c'è il decreto «spalmadebiti» del calcio: diluendo i debiti del Milan su 10 anni, il premier risparmia 217 milioni per il bilancio 2003. Infine la riduzione delle tasse: l'aliquota più alta - salvo contributo di solidarietà- scende al 39%. Per l’Espresso, il contribuente Berlusconi risparmia 760 milioni di euro all'anno.

Consigli per gli acquisti. Da quando Berlusconi torna a Palazzo Chigi nel 2001, molte aziende aumentano gl'investimenti pubblicitari sulle reti Mediaset a scapito della Rai e della carta stampata. Dai dati Nielsen del solo 2003, risulta che quotidiani e periodici hanno perso 165 milioni di euro di pubblicità, di cui 95 sono passati alla tv privata, cioè a Mediaset. Poi c'è la pubblicità istituzionale, promossa dai ministeri con denaro pubblico: nel solo gennaio-marzo 2005, sempre secondo Nielsen, il governo ha speso in spot 5,3 milioni di euro, per il 96,2% in tv (soprattutto Mediaset: la Rai quegli spazi li fornisce gratis), violando persino la legge Gasparri che impone di destinare il 60% delle campagne istituzionali alla stampa. Inoltre si calcola che ogni anno Mediaset sfori di circa il 5-7% (800 milioni di euro) i già spropositati tetti pubblicitari fissati per legge. Ma le sanzioni minacciate dall'Authrity non sono mai arrivate.

Santi Maccanico e Gasparri. Nel '94 la Consulta dichiara incostituzionale il monopolio berlusconiano e impone la vendita di una rete Fininvest. Ma prima i governi dell'Ulivo (legge Maccanico, anch'essa incostituzionale), poi il Berlusconi-2 (decreto salva-Rete4 e legge Gasparri) calpestano quella sentenza consentendo a Berlusconi di seguitare a detenere il suo monopolio illegittimo. Con Rete 4 su satellite, avrebbe perso circa 192 milioni di euro di pubblicità all'anno. Con Rete 4 su terrestre, continua ad accaparrarseli. In più, grazie all'ulteriore innalzamento del tetto antitrust, Confalonieri ammette che Mediaset potrà espandersi per altri «1 o 2 miliardi di euro».
Il resto, mancia. Dinanzi a questi macroscopici guadagni procurati dal Berlusconi premier al Berlusconi affarista, gli altri provvedimenti ad hoc quasi quasi sfigurano. C'è l'abolizione della tassa di successione anche per le eredità superiori ai 350 milioni di lire. C'è l'accordo che consente a Mediolanum di usare la rete di sportelli delle Poste Italiane in tutta la penisola. C'è l'accordo fra la ministra Moratti e le Poste per prenotazioni, acquisti e consegne dei libri scolastici, forniti in esclusiva da Mondolibri (Mondadori, cioè Berlusconi). C'è il decreto che incentiva con fondi pubblici l'acquisto dei decoder, prodotti da Paolo Berlusconi. C'è il rinvio al 2008 della riforma del Tfr, così non si disturba Mediolanum. C'è il condono edilizio che sana gran parte delle opere abusive a Villa La Certosa: le altre sono coperte da «segreto di Stato».

Fonte: www.unita.it

afterhours
10-01-2006, 03.57.30
Originariamente inviato da mariolino
Promessa mantenuta, meno tasse per lui
http://www.unita.it/images/2006gennaio/0109berlusconi3.jpg
Utilizzando una legge varata dal suo governo, la Finanziaria 2003,
Berlusconi ha sanato la sua posizione con il fisco per il periodo
1997 – 2002. È bastato un versamento
di 1800 euro cancellare un'evasione fiscale di milioni di euro


Sarcastici i commenti dell'opposizione. «Almeno in questo caso Berlusconi ha mantenuto una promessa fatta agli italiani - afferma Vannino Chiti dei Ds - per se stesso è riuscito a ridursi le tasse». «In secondo luogo - puntualizza - appare confermato che il presidente del Consiglio non ha mai guadagnato dal suo ruolo in politica. E che Tremonti è più bravo a fare il commercialista di Berlusconi che il ministro dell'Economia». La verde Loredana De Petris aggiunge: «Ha ragione Berlusconi quando sostiene che la politica lo ha proprio impoverito e che il suo conflitto d'interessi non esiste. Non sarà il caso di chiedere agli italiani di fare una colletta per aiutare il presidente?».