PDA

Visualizza versione completa : Come guarire dalle "Fobie"?


Fantomas
01-04-2005, 12.27.20
Ma per guarire dall'Aracnofobia che metodo bisogna usare?
Non stò scherzando, ovviamente.
E' un problema più grosso di quello che riesco a rappresentare.
Se conoscete qualche soluzione vi sarei gratissimo.
Un salutone.

Lu(a
01-04-2005, 12.43.14
Mah, secondo me, dato che è un problema di "testa", come tutte le fobie, sicuramente con delle sedute dallo psichiatra.

Lessi anche di terapie tramite le quali si mettevano dei ragni sulla pelle del paziente per farlo abituare ma non ricordo altro...

Eccomi
01-04-2005, 12.47.20
Originariamente inviato da Lu(a

Lessi anche di terapie tramite le quali si mettevano dei ragni sulla pelle del paziente per farlo abituare ma non ricordo altro...

E' vero, la migliore cura per le paure è affrontarle... e rendersi conto che sono ingiustificate. :)
Non che sia facile... :rolleyes:
Ma si può. ;)

Lu(a
01-04-2005, 12.51.13
Io credo più alla terapia psichiatrica....

Anche io c'ho le mie fobie e le mie paure: mi fanno paura gli uccelli
(in particolare piume, ali e becco), mi fanno paura le cavallette, mi fanno puara i grandi motori o impianti industriali (tubature, macchinari, grandi caldaie ecc.).... anche il buio mi fa paura, sia domestico che esterno.

Dovendo scegliere sceglierei le cure psichiatriche anzìchè mettermi una cavalletta sul braccio o entrare in una centrale termica.

exion
01-04-2005, 13.37.39
Originariamente inviato da Fantomas
Ma per guarire dall'Aracnofobia che metodo bisogna usare?
Non stò scherzando, ovviamente.
E' un problema più grosso di quello che riesco a rappresentare.
Se conoscete qualche soluzione vi sarei gratissimo.
Un salutone.


Consulta non uno psichiatra ma uno psicologo ;)

Forse può essere d'aiuto il training autogeno... forse.

Comunque di sicuro ti sconsiglio il fai da te, fatti assistere da un professionista ;)

Fletcher_Christian
01-04-2005, 13.40.07
Originariamente inviato da Lu(a
Io credo più alla terapia psichiatrica....

Anche io c'ho le mie fobie e le mie paure: mi fanno paura gli uccelli
(in particolare piume, ali e becco), mi fanno paura le cavallette, mi fanno puara i grandi motori o impianti industriali (tubature, macchinari, grandi caldaie ecc.).... anche il buio mi fa paura, sia domestico che esterno.

Dovendo scegliere sceglierei le cure psichiatriche anzìchè mettermi una cavalletta sul braccio o entrare in una centrale termica.

Avendoti conosciuto non pensavo che tu fossi un fifone così...anzi:D

Lu(a
01-04-2005, 13.43.40
Originariamente inviato da exion



Consulta non uno psichiatra ma uno psicologo ;)



Essendo, la fobia, una malattia mentale e psichicha, lo psichiatra credo sia più adatto.... tant'è che Freud studiò le fobie, l'ansia e le angoscie.

Lo psicologo si occupa maggiormente dell'"animo unamo".

Lu(a
01-04-2005, 13.44.25
Originariamente inviato da Fletcher_Christian


Avendoti conosciuto non pensavo che tu fossi un fifone così...anzi:D

Meglio puntarmi una pistola contro che lanciarmi uno sciame di cavallette :p :D

afterhours
01-04-2005, 15.03.16
Originariamente inviato da Lu(a


Anche io c'ho le mie fobie e le mie paure: mi fanno paura gli uccelli
...


:eek: :eek: :eek:

:devil: :D

Brunok
01-04-2005, 15.11.20
Io più che fobia non sopporto i luoghi piccoli e stretti tipo gli ascensori, i grattacieli ed i piani alti con il vuoto sotto li detesto e non ci vado nemmeno se mi pagano o sparano. Ma non è fobia (più che altro sono manie dettate dall'istinto di sopravvivenza ed autodifesa) perchè se proprio ci devo andare non sto male e non mi prende nessuna crisi, semplicemente non mi sento comodo, visto che sono sempre vissuto in città piccole ed in case basse. Personalmente mi piace stare con i piedi ben piantati per terra.

Inoltre non sopporto che qualcuno mi stia alle spalle, al ristorante se posso mi metto sempre spalle al muro e mai spalle alla porta. Mi piace avere la situazione sotto controllo, sempre! :)

Una volta tempo fa alla posta ho tirato una mega gomitata nello stomaco a due che mi stavano alle spalle non rispettando la linea gialla della privacy proprio mentre stavo pagando. Non sapendo le loro intenzioni, nel dubbio mi è venuto istintivo. Un'altra volta per una situazione analoga ho scalciato come un mulo (ora capite perchè a TS i ragazzi sono chiamati "muli"!!! :D:D:D )

non mi fanno invece assolutamente paura ragni, serpenti etc basta rispettarli.

Brunok
01-04-2005, 15.16.32
Originariamente inviato da Lu(a


Anche io c'ho le mie fobie e le mie paure: mi fanno paura gli uccelli



:eek: :devil: si specie quelli che arrivan da dietro!!!! :devil: :devil:

infinitopiuuno
01-04-2005, 15.19.43
Originariamente inviato da Fantomas
Ma per guarire dall'Aracnofobia che metodo bisogna usare?
Non stò scherzando, ovviamente.
E' un problema più grosso di quello che riesco a rappresentare.
Se conoscete qualche soluzione vi sarei gratissimo.
Un salutone.

Ho sentito di persone che, come molti, hanno paura dei serpenti e che tramite dei "corsi" appositi l'hanno persa.
Affrontare il problema ragno con a fianco una persone che paura non ha, credo possa aiutare.
Lo specialista lo eviterei..potrebbe avere anche lui/lei questa fobia.:p

einemass
01-04-2005, 15.28.26
io penso (ma non sono ne psicologo ne psichiatra) che per sconfiggere una paura bisogna innanzitutto conoscerla bene e in questo modo capire che la paura è del tutto esagerata
quindi comincerei con il leggere un bel libro sui ragni e poi affrontarli a poco a poco
ciao
einemass

exion
01-04-2005, 15.38.01
Originariamente inviato da Lu(a


Essendo, la fobia, una malattia mentale e psichicha, lo psichiatra credo sia più adatto.... tant'è che Freud studiò le fobie, l'ansia e le angoscie.

Lo psicologo si occupa maggiormente dell'"animo unamo".


E' una questione di gradualità :)


Se mi sbuccio il ginocchio, posso farmi medicare dall'infermiera piuttosto che dal chirurgo plastico ;)

Per le patologie della mente personalmente farei lo stesso. Un approcio soft inizialmente per qualcosa di fastidioso ma che non inficia notevolmente le proprie attività quotidiane è secondo me preferibile a una medicalizzazione vera e propria.

Chiaro che se poi parliamo di qualcuno che non riesce più a uscire di casa per colpa dell'agorafobia o che ha perso il lavoro per colpa dell'ipocondria, si tratta di casi gravi che vanno presi in cura medica sin dall'inizio.

Ma per il resto... :)

Altrimenti secondo questo metro di giudizio, saremmo tutti da reparto psichiatrico :) :p
(forse lo siamo davvero :D)

infinitopiuuno
01-04-2005, 20.09.15
Originariamente inviato da exion



E' una questione di gradualità :)




Vero! Occorrerebbe iniziare con un libro di ragni e vederli in foto o in disegno; passata questa prova ci si può tranquillamente immergere in una vasca piena!:)

Trigonus
01-04-2005, 20.12.26
Secondo me dovresti vivere fino in fondo il terrore che ti attanaglia, e quando diventa insopportabile continuare, per poi finalmente rendersi conto che E' Nulla... :)

AlexMineo
06-04-2005, 13.17.17
Cavolate apparte.... prova con il vedere foto di qst bestiolini più ke puoi soffermandoti a guardare di più quelli ke ti fanno più skifo....poi prova ad andare anke in qualke negozio ke ne vende e guardarli attraverso la loro teca di protezione....
Ti accorgerai ke non sono così pericolosi tanto da scatenare una paura così incontrollabile...:)

OverStyl
08-04-2005, 12.56.34
Originariamente inviato da Trigonus
Secondo me dovresti vivere fino in fondo il terrore che ti attanaglia, e quando diventa insopportabile continuare, per poi finalmente rendersi conto che E' Nulla... :)

e con qualcuno vicino che ti dia fiducia,
e che ti trasporti fino al di la dell'esperienza
contatto paura e liberta' di intraprendere.

infinitopiuuno
09-04-2005, 01.12.43
Originariamente inviato da OverStyl


e con qualcuno vicino che ti dia fiducia,
e che ti trasporti fino al di la dell'esperienza
contatto paura e liberta' di intraprendere.

(Y)

OverStyl
09-04-2005, 10.16.09
Originariamente inviato da infinitopiuuno


(Y)

cosi' e' la vita, sempre. per le difficolta, e anche
per le cose che si vivono.