PDA

Visualizza versione completa : Caratteri celtici


Slith
24-02-2005, 17.05.00
Qualcuno conosce per caso un sito che illustra l' alfabeto celtico...? Ho cercato ma non ho trovato nulla...:rolleyes:

Tnx:)

Billow
24-02-2005, 18.24.36
le RUNE ???

http://www.google.it/search?hl=it&q=rune&btnG=Cerca&meta=lr%3Dlang_it

mao
24-02-2005, 18.35.44
le rune non erano celtiche, erano germaniche.
I caratteri celtici erano quelli ogamici

Brunok
24-02-2005, 18.41.14
http://web.tiscali.it/angolodidario/unmondodiscritture/Ogamico.html

http://web.tiscali.it/angolodidario/unmondodiscritture/Irlandese.html

LA SCRITTURA PRESSO I CELTI E LE ISCRIZIONI OGAMICHE

Sembra che gli antichi Celti non fossero molto amanti della scrittura. Cesare racconta che i Galli utilizzavano l'alfabeto greco, integrato con lettere speciali, per i loro scritti di natura pubblica o per la corrispondenza privata. I druidi preferivano però affidare alla memoria le loro più sacre tradizioni e fu questa la causa principale per cui, con la romanizzazione della Gallia e l'avvento del Cristianesimo, l'intera sapienza celtica andò irrimediabilmente perduta.

L'unico originale alfabeto celtico fu il cosiddetto ogam, di cui restano circa cinquecento iscrizioni epigrafiche trovate in Irlanda, Scozia, Galles e Inghilterra, datate tra il IV e il VII secolo. Si tratta per lo più di stele funerarie, riportanti nomi e luoghi. Le iscrizioni sono in forme arcaiche di gaelico e pittico e presentano grossi problemi di interpretazione.

Le iscrizioni sopravvissute sono eseguite sugli spigoli di grosse pietre conficcate verticalmente nel terreno. È presumibile che si incidessero iscrizioni anche su aste di legno, ma nessuna di esse ci è pervenuta. Solo eccezionalmente troviamo iscrizioni in ogam nei manoscritti medievali, e l'esempio più notevole sono le Glosse del Prisciano di San Gallo (IX sec.).

Il termine ogam deriva dal nome del dio Ogma, che secondo la tradizione ne fu il creatore. Gli studiosi pensano che tale tipo scrittura si sia evoluta a partire da qualche sistema di conto basato sulle tacche.

http://web.tiscali.it/angolodidario/unmondodiscritture/Ogamico/image178.gif

MadMark
24-02-2005, 18.45.01
Accipicchia se era "brutta" la scrittura celtica.. cioè.. capisco che non si deve giudicare in canoni estetici, ma persino la scrittura cuneiforme è "piu' bella" visivamente...

infinitopiuuno
24-02-2005, 19.21.15
Ma se si sa così poco della lingua celtica, perchè c'è la descrizione di come si pronuncia...la elle, liquida alveolodentale...?

Slith
24-02-2005, 20.02.44
Grazie...!:D

Giorgio Drudi
25-02-2005, 09.52.15
L'alfabeto ogham è composto di venti lettere, più che lettere sono dei segmenti, retti o in diagonale, a gruppi di uno fino ad un massimo di cinque, tracciati su una retta orrizontale o verticale.
Assomigliano molto ai "calendari" dei nostri contadini analfabeti( quelli che furono).

PS. Si tracciano e si leggono da sinistra a destra e dal basso verso l'alto.