PDA

Visualizza versione completa : Guida a FluxBox


Ghandalf
17-01-2005, 11.06.59
<p align="center"><img src="http://www.slackwareitalia.org/themes/slackit/images/top_logo.jpg"></p>
<br>
<br>
<br>
<br>
<p align="justify"><font size="2">Una delle caratteristiche peculiari di linux è l'interfaccia grafica che <span style="font-weight: bold;">non è parte integrante del sistema operativo</span> ma semplicemente un programma che ci gira sopra. Questo ha dei vantaggi diretti sulla stabilità del sistema (se crasha l'interfaccia grafica basta chiuderla, il sistema rimarra up-and-running) e sulla possibilità di scelta.<br><br>Di desktop environment per linux ne esistono tanti, se si è sentito parlare sicuramente di KDE e di GNOME, esistono tanti altri progetti tra cui scegliere il più consono per le proprie esigenze.<br><br>Mentre KDE e GNOME tendono a sovrapporsi come bacino d'utenza perchè entrambi molto 'classici', <span style="font-weight: bold;">fluxbox</span> è un DE minimalista, modulare per certi versi. Le sue caratteristiche sono <span style="font-weight: bold;">semplicità, leggerezza e massima configurabilità</span>. La leggerezza è il suo punto di forza ma non l'unico.<br><br>Vi segnaliamo una guida che affronta l'installazione e la configurazione base di questo DE su Slackware, ma la distro della guida non ha molta importanza. I passaggi spiegati possono essere eseguiti su qualunque distribuzione linux, inoltre per chiarezza e semplicità la consigliamo proprio a chi sia approdato da poco al mondo linux e voglia provare qualcosa di diverso da KDE o GNOME normalmente installati di default dalle distro più user-friendly.</font></p>
<br>
<br>
<br>
<br>
<p align="justify"><font size="2"><a href="http://www.slackwareitalia.org/modules/wfsection/article.php?articleid=24&page=0">Fonte</a></font></p><br><br><br><br>