PDA

Visualizza versione completa : Sisma devastante in Indonesia e in altre nazioni confinanti: Magnitudo "9.0"


Pagine : 1 2 3 [4] 5

afterhours
02-01-2005, 18.15.53
Approfondimenti: STRANE COINCIDENZE

Coincidenza o tragedia causata dalle multinazionali del petrolio ?

DI ANDREW LIMBURG

Non sostengo di essere un esperto di attività sismiche, ma ci sono stati una serie di eventi che hanno preceduto il terremoto di magnitudo 9,0 al largo delle coste di Sumatra, che non possono esser ignorati. Tutto questo potrebbe essere un’enorme coincidenza, ma ognuno deve guardare all’informazione e valutare autonomamente.
Il 28 novembre, la Reuters riferì che nel breve arco di tre giorni 169 tra balene e delfini si erano spiaggiate in Tasmania, un'isola a sud-est del continente australiano, e in Nuova Zelanda. La causa di questi spiaggiamenti non è conosciuta, ma Bob Brown un senatore del Parlamento australiano, ha parlato di “bombe sonore” o di test sismici nell’oceano per valutare la possibile estrazione di petrolio e gas effettuati di recente proprio in prossimità dei luoghi degli spiaggiamenti.

Secondo Jim Cummings dell’ “Acoustic Ecology Institute”, "le indagini sismiche che utilizzano “airguns” hanno luogo nelle ricche aree minerarie degli oceani del mondo fin dal 1968. Fra le aree maggiormente oggetto dell' attività di ricerca sono il Mare del Nord, il mare di Beaufort (nel nord dell'Alaska) ed il golfo del Messico; le zone intorno all'Australia e all'America del sud sono attualmente i punti caldi di queste attività. “Gli impulsi generati dall’allineamento di oltre 24 “airguns” generano onde sonore a bassa frequenza abbastanza potenti da penetrare fino a 40km sotto il “seafloor”. La forza di queste onde sonore è generalmente di oltre 200dB (e spesso di 230dB e più), approssimativamente paragonabili ad un suono di 140-170dB nell’ aria."

Secondo l’ “Australian Conservation Foundation”, questi colpi di 200dB/230dB prodotti dagli “airguns” sono sparati ogni pochi secondi, 10 metri sotto la superficie, 24 ore al giorno, tempo permettendo. E’ noto che test di questo tipo risultino molto dannosi per il sensibile udito di balene e delfini e interferiscano con il loro delicato sistema di orientamento (L’orientamento dei cetacei avviene attraverso un complesso sistema di onde sonore basato sul loro ritorno. Ndt).

Il 24 dicembre, c’è stato un terremoto di magnitudo 8.1, a più di 500 miglia sud-est della Tasmania, vicino alla nuova Zelanda, con un “aftershock” di 6,1 a poche ore di distanza.

Il 26 dicembre, il terremoto di magnitudo 9,0 ha colpito all'intersezione della placca tettonica australiana e di quella indiana. Questa è la devastante tragedia alla quale noi abbiamo assistito. Il tributo di morte di questo orribile evento ha raggiunto le 52.000 vittime e continua a salire.

Il 27 dicembre, 20 balene si sono spiaggiate a 110 miglia ad ovest di Hobart a sud dell'isola della Tasmania.

Ciò che desta interesse è che la stessa area in cui sono avvenuti gli spiaggiamenti delle balene negli ultimi 30 giorni è la stessa del terremoto di magnitudo 8,1 australiano, la stessa dove stavano effettuando i test sismici. Due giorni dopo la piastra tettonica australiana si spostò, e il terremoto di magnitudo 9,0 colpì la costa di Sumatra.

Continueremo a seguire questa vicenda registrando ulteriori informazioni.

Andrew Limburg
Fonte:http://www.independent-media.tv/index.cfm
28.12.04

Traduzione per Comedonchisciotte a cura di Drop

infinitopiuuno
02-01-2005, 18.54.22
Originariamente inviato da Davide71


Il turismo sessuale esiste, perche' e' il governo thainlandese vuole che esista. Bel governo, c'e' proprio da vantarsi di essere thainlandese o italiano o umano.

E l'unica forma di sussistenza perche' e' l'economia mondiale che e' sbagliata, il modello capitalistico e' errato, com'e' possibile che certe civilta' basino la loro vita sulla ricchezza economica e non su quella spirituale. Forse quella spirituale, non e' eccitante come quella economica?!

Ciao e Buon Anno.

Come darti torto. Solo che i tuoi primi posts avevano un altro tenore, riguardavano altri argomenti e proponevano "strane" soluzioni.

Il modello capitalistico è errato ma sembra l'unico sopravvissuto; quando mostrerà ancor di più la sua fragilità, spero si ritorni a considerare maggiormente la "comunità" rispetto al singolo individuo.

Ciao e buon anno.

infinitopiuuno
02-01-2005, 20.02.42
Però voglio dire una cosa che mi stà qua(per la serie voglio prendermela con qualcuno che non c'è).

Quando succede un'insperata guarigione, anche i più atei possono pensare; questo è un miracolo!......io stesso ho detto; grazie al cielo lo tzunami non ha colpito le coste di orientali degli USA; da un incidente gravissimo, si salva sia la madre che la figlia "grazie a Dio" ecc.

Ora, per lo tzunami, chi dobbiamo "ringraziare"?


La domanda.
Se Dio ha creato la terra, per quale motivo ultimamente(vedi anche i meteoriti che spazzarono via i dinosauri), "permette" che avvengano certe cose?

Lo sò che penserete che sono domande da infante ma quale "nesso", quale "rapporto" esiste tra Dio e la terra?

infinitopiuuno
02-01-2005, 20.40.34
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Però voglio dire una cosa che mi stà qua(per la serie voglio prendermela con qualcuno che non c'è).

Quando succede un'insperata guarigione, anche i più atei possono pensare; questo è un miracolo!......io stesso ho detto; grazie al cielo lo tzunami non ha colpito le coste di orientali degli USA; da un incidente gravissimo, si salva sia la madre che la figlia "grazie a Dio" ecc.

Ora, per lo tzunami, chi dobbiamo "ringraziare"?


La domanda.
Se Dio ha creato la terra, per quale motivo ultimamente(vedi anche i meteoriti che spazzarono via i dinosauri), "permette" che avvengano certe cose?

Lo sò che penserete che sono domande da infante ma quale "nesso", quale "rapporto" esiste tra Dio e la terra?


Non è una questione semplice, se un palazzo crolla si fa causa al progettista che ha messo la firma.

In effetti l'universo è concepito come un sistema a correzione d'errore, ovvero si fa verificare l'evento poi si vede cosa succede, se le conseguenze sono fauste si prosegue nell'avventura, se sono infauste, non ci sarà più avventura.

Lo stesso sistema è stato utilizzato nelle logiche umane, ma poi si è capito che è meglio un sistema a previsione di errore, ovvero si astrae il futuro e ci regola affinchè l'evento infausto non avvenga.
Nella limitatezza umana non sempre è possibile fare quanto è opportuno.
Tuttavia il sistema a previsione è un concetto più evoluto ed efficace, fondamentalmente previene il dolore.

Da un dio, con a disposizione l'eternità, l'onniscenza e l'infinita potenza ci si sarebbe aspettati un universo a previsione, anzichè a correzione.
Visto che noi ci siamo riusciti a pensarlo, si suppone che anche lui lo abbia pensato e, se non l'ha fatto, quindi, è perchè non lo ha voluto fare, potendolo fare e senza che nulla gli costasse.
Da qui l'attribuzione di una responsabilità di principio.

Brunok
03-01-2005, 01.45.05
Incredibile, ho sentito che in Sri Lanka stanno fino a 12 ore per sdoganare gli aiuti umanitari... anche su questo c'è la macchina delle vergognose burocrazie locali.. :S:S :wall: (N) :mad:

In Thailandia invece anche gli elefanti sono all'opera per portare gli aiuti, visto che in certe zone inaccessibili sono gli unici che riescono ad arrivare e con la loro forza aiutano in modo determinante. (Y) meglio dei camion e delle gru! :)

carletto
03-01-2005, 01.56.27
Una piccola comunità ha capito i segni dell'imminente tsunami
e si è rifugiata in collina. "Con noi il mare è sempre stato buono"
Thailandia, i pescatori nomadi salvati dalla saggezza dei vecchi
"Gli anziani ci hanno detto che quando l'acqua si ritira torna rapidamente e nella stessa quantità"


"I vecchi ci hanno detto che quando l'acqua si ritira improvvisamente, torna rapidamente, e riappare nella stessa quantità di quando è scomparsa". Così, affidandosi alla saggezza e al legame con la natura dei membri più anziani della comunità, un intera tribù di pescatori nomadi thailandesi si è salvata dallo tsunami che ha devastato il sud-est asiatico e che probabilmente l'avrebbe cancellata per sempre dalla faccia della Terra.

Domenica, mentre molti correvano verso l'imminente ondata per raccogliere i pesci lasciati sulla sabbia dal recedere delle acque, i nomadi del mare di Morgan fuggivano in direzione opposta, verso le colline dell'entroterra. Quando lo tsunami è arrivato, spazzando via tutto quello che trovava lungo il suo percorso, i 181 membri della comunità erano tutti in salvo e al sicuro in un tempio buddista dove hanno atteso il passaggio della calamità.

Uno stile di vita che si mantiene immutato nei secoli ha salvato questa piccola comunità dalla probabile distruzione. "Con noi il mare è stato sempre gentile", ha dichiarato il capo villaggio Sarmao Kathalay. "Non vuole fare male a nessuno, ma bisogna sapere quando trovarcisi in mezzo, e quando no".

Davide71
03-01-2005, 07.26.39
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Però voglio dire una cosa che mi stà qua(per la serie voglio prendermela con qualcuno che non c'è).

Quando succede un'insperata guarigione, anche i più atei possono pensare; questo è un miracolo!......io stesso ho detto; grazie al cielo lo tzunami non ha colpito le coste di orientali degli USA; da un incidente gravissimo, si salva sia la madre che la figlia "grazie a Dio" ecc.

Ora, per lo tzunami, chi dobbiamo "ringraziare"?


La domanda.
Se Dio ha creato la terra, per quale motivo ultimamente(vedi anche i meteoriti che spazzarono via i dinosauri), "permette" che avvengano certe cose?

Lo sò che penserete che sono domande da infante ma quale "nesso", quale "rapporto" esiste tra Dio e la terra?

Scientificamente parlando, NESSUNO!!

Dio non esiste sulla Terra, non potrebbe permettere altrimenti certe cose infauste.

Sara' Dio in un'altra dimensione, non qui.

La Terra e' un pianeta giovane, e' normale che avvengano questi eventi atmosferici, che se per l'essere umano sembrano cronologicamente lontani, per la Terra e la Natura sono quotidianeta'.

Cos'e' un secolo per la Terra, nulla che un granellino di sabbia.

byezzz

Giorgio Drudi
03-01-2005, 09.07.05
Il male del mondo è una evidenza ed è tragicamente imponente.

Rispondo per la mia fede cristiana: Cristo è risorto, egli è il dominatore della realtà spirituale e di quella materiale. E' la fiducia in lui, la fede, che ce lo fa incontrare. Come e perchè un uomo abbia fede ed un altro no, sfugge alla mia analisi razionale perchè la fede ha a che fare in qualche modo con l'amore.
Gesù parla di pecore smarrite da radunare, i salvati... quasi ci fosse una predestinazione.
Dice anche che la salvezza è una porta stretta.

Gesu Cristo dice di essere, ed è, l'unica speranza per l'uomo, non ve ne sono altre...e volergli credere, voler avere fiducia in lui è ...nella nostra volontà.

Beati i poveri perchè di essi è il regno dei cieli...dei poveri che credono in Cristo.

Questo è quello che credo.

Flying Luka
03-01-2005, 10.09.35
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Però voglio dire una cosa che mi stà qua(per la serie voglio prendermela con qualcuno che non c'è).

Quando succede un'insperata guarigione, anche i più atei possono pensare; questo è un miracolo!......io stesso ho detto; grazie al cielo lo tzunami non ha colpito le coste di orientali degli USA; da un incidente gravissimo, si salva sia la madre che la figlia "grazie a Dio" ecc.

Ora, per lo tzunami, chi dobbiamo "ringraziare"?


La domanda.
Se Dio ha creato la terra, per quale motivo ultimamente(vedi anche i meteoriti che spazzarono via i dinosauri), "permette" che avvengano certe cose?

Lo sò che penserete che sono domande da infante ma quale "nesso", quale "rapporto" esiste tra Dio e la terra?

Penso che certe cose, certi fenomeni, facciano parte di un disegno molto più grande, che non ci è dato di comprendere... tutto qua.

Brunok
03-01-2005, 14.04.52
MAREMOTO: I MORTI SALGONO A 145.000

Banda di stupratori tra le superstiti
Tsunami,salgono a 145mila i morti

Indonesia,prime vittime di epidemie
Si diffondono le infezioni polmonari

Dopo il maremoto, sono le epidemie a minacciare le zone dell'Asia colpite dal cataclisma. Ad Aceh, provincia indonesiana dell'isola di Sumatra, sono già state registrate le prime vittime dei morbi. "Molte persone sono sopravvissute alle inondazioni", ha spiegato un responsabile della Mezzaluna Rossa, "ma hanno contratto infezioni polmonari per aver inalato particelle estranee. Tra le cause di decesso anche polmonite e malattie della pelle.

Proprio ad Aceh, nella provincia settentrionale di Sumatra violentamente colpita dal maremoto, si registra il pericolo maggiore. Agoes Kooshartoro, responsabile dei servizi di soccorso della Mezzaluna Rossa, ha spiegato come polmoniti, malattie della pelle e infezioni alle vie respiratorie stiano cominciando a colpire i sopravvissuti allo tsunami.

12.26 - "Abbiamo ricevuto racconti di episodi di stupro, anche collettivo, molestie sessuali e abusi psichici nei confronti di donne e ragazze nel corso delle operazioni di salvataggio e nei loro improvvisati rifugi" - ha riferito in una dichiarazione il gruppo Women and media collective dello Sri Lanka. Il collettivo di donne ha denunciato così casi di stupratori che vanno a caccia di donne e ragazze sopravvissute al maremoto, approfittando dell'assenza di vigilanza nei centri di raccolta per i senzatetto. In Sri Lanka circa un milione di persone hanno perso la casa nella catastrofe del 26 dicembre e molte di esse hanno trovato riparo temporaneo in scuole, templi, chiese e moschee dell'entroterra. Gran parte dei senzatetto sono donne e bambini, mentre gli uomini cercano tra le macerie di rimettere in piedi le case e riprendere la loro attività.

:mad: senza parole, anzi no: l'uomo è veramente aberrante.... e per alcuni esseri spregievoli non basta nemmeno lo tsunami....

infinitopiuuno
03-01-2005, 14.30.03
Originariamente inviato da Brunok
MAREMOTO: I MORTI SALGONO A 145.000

Banda di stupratori tra le superstiti
Tsunami,salgono a 145mila i morti


:mad: senza parole, anzi no: l'uomo è veramente aberrante.... e per alcuni esseri spregievoli non basta nemmeno lo tsunami....

:mad: :mad: :mad: peggio degli animali!

infinitopiuuno
03-01-2005, 14.36.52
Io stavo pensando una cosa: dato che molta di quella gente non ha più nulla e per nulla intendo che stanno in mezzo alle macerie senza acqua e cibo, non si potrebbe organizzare, tramite delle associazioni ad hoc, un "invito" presso chi li può ospitare in Italia come in Europa, previa visita sanitaria ecc.?

Io non potrei invitare nessuno ma se ci fosse un sistema di "deroga" all'ingresso in Italia per questi non comunitari, un accurato controllo medico e affidabili famiglie, credo che sarebbe un aiuto che molti farebbero volentieri.

E sarebbe un "vero" aiuto...magari più in là col tempo....che ne dite?

dave4mame
03-01-2005, 14.53.45
io gente come ANDREW LIMBURG la appenderei per le palle sulla pubblica piazza...

Fëanor
03-01-2005, 14.58.01
per le cagate che scrive?

dave4mame
03-01-2005, 15.08.18
già.

a visto che siamo in tema...
mi pare di aver visto un certo numero di omini tutti vestiti di verde mimetico che allestivano ospedali e distribuivano viveri.

chissà chi erano?

Brunok
03-01-2005, 15.09.01
Originariamente inviato da infinitopiuuno


:mad: :mad: :mad: peggio degli animali!


Peggio???? Molto ma molto peggio!!!

Le verie bestie fanno parte dell'umanità purtroppo, la cattiveria e la malvagità sono caratteristiche esclusivamente umane.... l'unica cosa che differenzia veramente il genere umano dal resto del mondo animale... :(

Fëanor
03-01-2005, 17.17.09
TERREMOTI: GB, SCIACALLO DEL WEB SI DICHIARA COLPEVOLE

LONDRA, 3 GEN - Christopher Pierson, un uomo britannico di 40 anni, ha ammesso oggi a Londra di fronte ad un tribunale di essere l'autore delle false e-mail che a nome del ministero degli Esteri annunciavano ai familiari la morte dei dispersi nella tragedia del maremoto che una settimana fa ha colpito l'Asia. L'uomo, che nelle e-mail si fingeva un funzionario del Foreign Office in Thailandia e che utilizzava un falso indirizzo e-mail del governo di Londra, ha dichiarato di aver spedito circa 35 email ai familiari dei dispersi. I messaggi venivano recapitati ai familiari dei turisti scomparsi attraverso gli indirizzi da loro stessi fatti inserire nelle pagine appositamente allestite sul sito della rete televisiva britannica Sky News. Pierson era gia' stato fermato venerdi' scorso nella contea del Lincolnshire, nell'Inghilterra centrale. Rimesso in liberta' provvisoria, era stato poi arrestato nuovamente due giorni fa.


che dire...
spero che muoia.

dave4mame
03-01-2005, 17.35.44
ma porca puttana... almeno l'avesse fatto per quattrini potrei capire.
ma così, per il gusto di pigliare per il culo della gente disperata...

Flying Luka
03-01-2005, 18.11.43
maledetto sciacallo! :mad:

Giorgio Drudi
03-01-2005, 19.41.05
Originariamente inviato da carletto
Una piccola comunità ha capito i segni dell'imminente tsunami
e si è rifugiata in collina. "Con noi il mare è sempre stato buono"
Thailandia, i pescatori nomadi salvati dalla saggezza dei vecchi
"Gli anziani ci hanno detto che quando l'acqua si ritira torna rapidamente e nella stessa quantità"


"I vecchi ci hanno detto che quando l'acqua si ritira improvvisamente, torna rapidamente, e riappare nella stessa quantità di quando è scomparsa". Così, affidandosi alla saggezza e al legame con la natura dei membri più anziani della comunità, un intera tribù di pescatori nomadi thailandesi si è salvata dallo tsunami che ha devastato il sud-est asiatico e che probabilmente l'avrebbe cancellata per sempre dalla faccia della Terra.

Domenica, mentre molti correvano verso l'imminente ondata per raccogliere i pesci lasciati sulla sabbia dal recedere delle acque, i nomadi del mare di Morgan fuggivano in direzione opposta, verso le colline dell'entroterra. Quando lo tsunami è arrivato, spazzando via tutto quello che trovava lungo il suo percorso, i 181 membri della comunità erano tutti in salvo e al sicuro in un tempio buddista dove hanno atteso il passaggio della calamità.

Uno stile di vita che si mantiene immutato nei secoli ha salvato questa piccola comunità dalla probabile distruzione. "Con noi il mare è stato sempre gentile", ha dichiarato il capo villaggio Sarmao Kathalay. "Non vuole fare male a nessuno, ma bisogna sapere quando trovarcisi in mezzo, e quando no".

E' significativo ed emblematico.
La saggezza e l'armonia con la creazione li ha salvati .
Dovrebbe fare molto riflettere questo evento,
" un piccolo resto che si è salvato" per usare un linguaggio biblico.

Brunok
03-01-2005, 21.25.12
DISPERSI ITALIANI, SCENDE NUMERO: 436Tra questi 401 erano in Thailandia e 35 nello Sri Lanka. Secondo le stime gli stranieri morti sarebbero ottomila

L'Unità di crisi ha rintracciato altri connazionali tramite controlli incrociati tra tour operator e agenzie di viaggio. Riconosciuto corpo di un ristoratore genovese. In Sri Lanka le donne superstiti devono difendersi dagli stupratori.

20.43 - Per problemi di sicurezza in Thailandia è stato vietato alle persone non autorizzate di recarsi nei luoghi del disastro, il rischio maggiore è legato a possibili attacchi e aggressioni che i soccorritori potrebbero subire. Già esistono segnalazioni di atti di sciacallaggio, furti e rapine, anche da parte di persone che si fingono agenti di polizia o uomini delle squadre di soccorso. L'allarme è stato diramato dalle autorità di Bangkok ed è stato rivolto, in particolare, a tutti gli operatori umanitari stranieri.

carletto
03-01-2005, 22.24.01
Originariamente inviato da infinitopiuuno


io stesso ho detto; grazie al cielo lo tzunami non ha colpito le coste di orientali degli USA

Perchè?

Giorgius
04-01-2005, 22.53.46
http://us.news1.yimg.com/us.yimg.com/p/rids/20050104/i/r1405645209.jpg
British celebrities (L to R) singer Jenny Frost and actresses Michelle Collins and Denise Van Outen pose for photographers with some of the millions of letters containing donations for the Disasters Emergency Committee Tsunami Earthquake Appeal in London January 4, 2005. The appeal has already raised over 76 million pounds ($143,421,326). REUTERS/Russell Boyce

http://us.news2.yimg.com/us.yimg.com/p/net/20050104/capt.897af4729652c7bae068214042a06ecc.pjpeg
Graphic shows corporate donations toward tsunami relief

Fëanor
05-01-2005, 00.20.09
tsunami, da Schumi maxi offerta

Manager a tv tedesca, ha donato 10 milioni di dollari (ANSA) - BERLINO, 4 GEN - Michael Schumacher ha donato 10 milioni di dollari alle popolazioni del sud est asiatico colpite dal maremoto del 26 dicembre scorso. Lo ha reso noto Willi Weber, manager del ferrarista sette volte campione del mondo, durante una trasmissione dedicata proprio al soccorso delle vittime dello tsunami, trasmessa dalla tv pubblica tedesca Zdf.

Nothatkind
05-01-2005, 00.53.16
Abbravo Schumi, come già segnalato su OT News :)

Brunok
05-01-2005, 00.57.54
Ottimo Schumi (Y)

se tutti i Vips facessero altrettanto... (non dico uguale uguale ma almeno in proporzione) :)

Dark!
05-01-2005, 01.10.24
Originariamente inviato da carletto


Perchè?


Domanda del .... . Densamente popolate, migliaia di vittime.


d!

carletto
05-01-2005, 01.34.46
Risposta del cavolo. (sono più fine io:cool: ).


Primo :
Di là ci sarebbero state moltissima vittime in meno perchè nei paesi che si affacciano sul Pacifico esiste un'organizzazione in grado di avvisare la gente con notevole anticipo;
alle Haway è addirittura proibito costruire al di sotto del 15 o 20 metri (non ricordo bene) sul livello del mare proprio in previsione di onde anomale.

Secondo :
Il mio perchè voleva dire che non mi è piaciuta la frase così come era scritta.

Giorgius
05-01-2005, 09.22.33
An Indian helicopter dropping food and water over the remote Andaman and Nicobar Islands has been attacked by tribesmen using bows and arrows...

Leggi: http://news.bbc.co.uk/2/hi/south_asia/4144405.stm

:eek:

infinitopiuuno
05-01-2005, 09.30.50
Originariamente inviato da carletto


Perchè?

Perchè se avesse colpito solamente New York, l'economia mondiale sarebbe in ginocchio con poche chances di risollevarsi.

Cricchia
05-01-2005, 09.31.51
Naufrago salvato dopo otto giorni in mare
Trascinato dall'onda, era rimasto aggrappato a un albero:
una nave lo ha recuperato a 100 miglia nautiche dalla costa

KUALA LUMPUR - Miracoli dello tsunami. Un indonesiano, sopravvissuto
al maremoto del 26 dicembre, è stato tratto in salvo da una nave di passaggio dopo che era rimasto aggrappato a un albero per otto giorni nell'Oceano Indiano. «Quando ho visto Rizal Shahputra, 23 anni, originario della provincia indonesiana di Aceh, sono rimasto profondamente sorpreso. Mi ha fatto un cenno con la mano, mentre stava aggrappato a ciò che sembrava un albero» ha detto Huang Wen Feng, membro dell'equipaggio di una nave cargo malese che lo ha raccolto mercoledì mattina a 100 miglia nautiche dalla costa.
La nave ha immeditamente lanciato un Sos perché venga organizzato il ricovero dell'uomo all'arrivo in un porto malese, previsto per mercoledì.

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2005/01_Gennaio/05/nave.shtml

infinitopiuuno
05-01-2005, 09.32.15
Originariamente inviato da Giorgius
An Indian helicopter dropping food and water over the remote Andaman and Nicobar Islands has been attacked by tribesmen using bows and arrows...

Leggi: http://news.bbc.co.uk/2/hi/south_asia/4144405.stm

:eek:

Elicotter attaccato da archi e frecce:eek: :eek: :eek:

Giorgio Drudi
05-01-2005, 09.39.54
Una nuova parola è entrata nel lessico di tutte le lingue, "tsunami", che non avevo mai sentito, prima di trovarlo scritto da molte parti, alcuni anni, fa nella baia di Seattle, con le relative istruzioni da attuarsi.
Ben presto il termine verrà usato anche in forma scherzosa come sinonimo di cataclisma, di apocalisse.
Dimenticheremo, come dimentichiamo la tragedia quotidiana di molti popoli...finchè un altro fatto tragicamente clamoroso non ridesterà la nostra coscienza alla precarietà della situazione umana.
Ci siamo stupiti di apprendere che l'asse terrestre si è spostato e che si sposta anche per altri fenomeni naturali e ci siamo resi conto che viviamo su di un crosticina che può esplodere ogni momento, qua e là.
Qualcuno ha menzionato l'ira di Dio, facendosi più umile e timoroso davanti al mistero dell'universo.
Nulla possiamo di fronte alla forza preponderante della natura, con tutta la nostra scienza, con tutta la nostra tecnologia... e fra diecimila anni sarà lo stesso.
"Qualcuno" o "qualcosa" ci sovrasta e ci domina.
Se "Qualcuno" ci sovrasta certo quello che è successo è una manifestazione d'ira...non abbiamo difficoltà a enumerare le atrocità che commette l'uomo...e dobbiamo piangere su noi stessi.
Se "qualcosa" ci sovrasta dobbiamo riconoscere che la storia dell'uomo non può che finire con una catastrofe cosmica e naturale...se è così, è inutile piangere sulla morte degli innocenti...dobbiamo piangere su noi stessi perchè, innocenti o non, avremo la stessa sorte.

Non si può che dire...alla prossima.

Dark!
05-01-2005, 10.13.17
Originariamente inviato da carletto
Risposta del cavolo. (sono più fine io:cool: ).


Primo :
Di là ci sarebbero state moltissima vittime in meno perchè nei paesi che si affacciano sul Pacifico esiste un'organizzazione in grado di avvisare la gente con notevole anticipo;
alle Haway è addirittura proibito costruire al di sotto del 15 o 20 metri (non ricordo bene) sul livello del mare proprio in previsione di onde anomale.

Secondo :
Il mio perchè voleva dire che non mi è piaciuta la frase così come era scritta.




:rolleyes:

exion
05-01-2005, 18.53.28
e si temono epidemie...
e ora c'è il rischio di epidemie...
e qui adesso tutti temono lo scoppiare di epidemie
e si temono epidemie...
e ora è altissimo il pericolo epidemie...
e si temono epidemie...

ECCHEPPALLE!!! BASTA!!! :mad:

Ma possibile che i giornalisti da 10 giorni sappiano dire solo quello ogni volta che fanno un collegamento dalle zone colpite??!

E l'avremo capito che c'è il rischio di epidemie... Ora basta!

Se e quando ci saranno epidemie ne riparleremo, ma la devono smettere di sbatterci in faccia non-notizie come fossero informazioni di eclatante importanza...

Trovo che in generale ci sia da 3/4 giorni una copertura giornalistica completamente spropositata rispetto a quanto ci sia in realtà da riferire veramente.


Non che me ne stupisca molto, ma penso che una volta ancora stiamo scadendo dall'informazione allo sciacallaggio mediatico.

Le notizie vere degli ultimi giorni alla fin fine sono poche e semplici: cosa riescono e come riescono a fare i soccorsi, quanti sono ancora i dispersi, chi e come gestirà questa massa immane di soldi che sta piovendo da tutto il mondo. Possibile che servano 16 ore al giorno di copertura per riferirci di queste quattro cose?

E non dimentichiamoci mai che tanti più soldi = tanti più squali che ne aprofittano, quindi l'informazione sul chi e sul come verranno gestiti i nostri soldi donati dovrebbe essere al centro di qualsiasi servizio, invece se ne parla solo a margine qua e là.

Dovrebbe far riflettere il fatto che litigano tutti, a livello statale come europeo, per avere la gestione dei fondi. Non credo che sia una gara di solidarietà tra Farnesina e Protezione civile, temo purtroppo che la gestione di quell'"onda" di soldi faccia gola a tanti.

Kjow
06-01-2005, 23.58.11
non so se è già stato postato... cmq sia:


:eek:


"Al ministro della difesa recapitato messaggio "Il signot T.Sunami in arrivo fra un paio d'ore"
Maldive, sito denuncia il governo 'Tsunami scambiato per un uomo'
Tragico equivoco prima del maremoto: Honolulu avvertì' Male"
http://www.repubblica.it/2005/a/sezioni/esteri/sri11/malesunmm/malesunmm.html

Thor
07-01-2005, 00.18.48
Originariamente inviato da Kjow
non so se è già stato postato... cmq sia:


:eek:


"Al ministro della difesa recapitato messaggio "Il signot T.Sunami in arrivo fra un paio d'ore"
Maldive, sito denuncia il governo 'Tsunami scambiato per un uomo'
Tragico equivoco prima del maremoto: Honolulu avvertì' Male"
http://www.repubblica.it/2005/a/sezioni/esteri/sri11/malesunmm/malesunmm.html se è vero.. :eek: :(

Fëanor
07-01-2005, 00.29.47
ma per piacere...

Thor
07-01-2005, 00.34.30
Originariamente inviato da Fëanor
ma per piacere... quel che ho pensato pure io. poi ho pure pensato che il sito di repubblica non dovrebbe "poter" scrivere queste cazzate...ma potrebbe capitare..e allora, qual è la verità? :confused:

Fëanor
07-01-2005, 00.42.33
ma dai.
ma come puoi sbagliare?

l'operatore avrà detto "a tsunami will arrive in 2 hours" (o qualcosa del genere)

e quello ha capito "Mr. T. Sunami"?

mavaff...

Albachiara
07-01-2005, 01.51.54
"Finalmente hanno telefonato al ministero della Difesa. Anche il ministro era fuori per una riunione. I tecnici di Honolulu, allora, hanno chiesto al telefonista di riferire che uno tsunami stava arrivando dall'Indonesia e che sarebbe stato lì in un paio d'ore. L'operatore, diligente, ha riferito all'ufficio del ministro Shafeeu, ma l'informazione è arrivata distorta: "Mr T. Sumani, arriverà fra due ore dall'Indonesia". Dicono che il ministro della Difesa, pur non aspettando nessun signor "T. Sumani" abbia deciso immediatamente secondo le regole della proverbiale ospitalità maldiviana: mandare subito una delegazione all'aeroporto per ricevere Mr. T. Sumani con tanto di cartello di benvenuto.

No.. E' troppo ridicolo.. Non ci voglio credere :eek: ..

Fëanor
07-01-2005, 18.29.11
Allarme Fbi contro sciacalli web

Dopo tsumani, falsi siti aiuti umanitari e mail truffatori (ANSA)- ROMA, 6 GEN -Allarme dell'Fbi contro gli sciacalli del web, i truffatori che chiedono fondi in favore delle vittime dello tsunami ma in realta' li intascano. L'allarme e' stato pubblicato, con ampissimo rilievo, sulla home page del sito internet dell'ufficio federale americano, chiedendo di segnalare qualsiasi irregolarita' all'IC3 (Internet Crime Complaint Center), il centro creato appositamente per raccogliere le denunce delle truffe commesse su internet.

Cricchia
11-01-2005, 12.55.50
Tsunami: dopo 14 giorni salvato su una zattera

Prima aggrappato a un legno, poi a una barca rotta, infine si è issato su una particolare imbaracazione di pescatori alla deriva

Ari Afrizal non sa più chi ringraziare per essere salvato dal maremoto. Il 21enne indonesiano è stato infatti avvistato e issato a bordo il 9 gennaio da una nave cargo, la «al-Yamamah», dopo aver passato 14 giorni alla deriva nell'oceano Indiano. In queste due settimane si è nutrito di noci di cocco che è riuscito ad aprire con i denti. Come ha raccontato ai soccorritori, prima si è aggrappato a legni trascinati al largo dall'onda di risacca del maremoto, poi è riuscito a salire su una barca rotta che ha visto passare accanto, infine la sua salvezza è stata una particolare zattera di pescatori locali abbandonata e trascinata al largo. Nel frattempo ha pregato.

«HO PREGATO MOLTO» - Ari Afrizal al momento dello tsunami lavorava in un sito in costruzione nella provincia di Aceh, nel nord di Sumatra, la regione più colpita sia dal terremoto di 9 gradi Richter che dal seguente maremoto del 26 dicembre. L'onda ha trascinato Ari e i suoi compagni in mare, ha raccontato dopo che la nave è arrivata lunedì 10 gennaio di sera nel porto di Klang, in Malaysia. «Ho visto anche quattro miei colleghi aggrapparsi a pezzi di legno, ma la corrente ci ha allontanati. Ho visto molti cadaveri e detriti galleggiare accanto a me. Ho potuto solo pregare e pregare. Ho chiesto a Dio di non farmi morire per potermi prendere cura dei miei anziani genitori». Le sue preghiere sono state esaudite: Ari ha visto un sampan (un piccola imbarcazione locale) rotta arrivargli vicino ed è salito. Poi, cinque giorni dopo, ha avvistato la zattera alla deriva e si è buttato raggiungendola a nuoto. Pensava che a bordo ci fosse qualcuno che potesse salvarlo, invece era vuota ma la sua salvezza sono state alcune bottiglie d'acqua che ha trovato intatte. Nei giorni alla deriva, Ari si è cibato di noci di cocco che galleggiavano sull'acqua. Ammorbidite dai giorni passate in mare, ha potuto aprirle con i denti. Il naufrago ha raccontato di aver visto molte navi passare in lontananza, ma nessuna l'ha scorto eccetto la al-Yamamah, guidata dal capitano neozelandese John Kennedy. A bordo avevano visto la zattera, ma non pensavano di trovare qualcuno vivo. Il capitano ha fatto suonare una sirena e, a sorpresa, un uomo ha iniziato a gesticolare.

http://www.corriere.it/Primo_Piano/Esteri/2005/01_Gennaio/11/salvato.shtml

Lu(a
11-01-2005, 13.00.44
E pensare che mi sono salvato per lo scarto di un anno...

afterhours
19-01-2005, 02.09.56
vi prego ditemi che è un fotomontaggio...

Brunok
19-01-2005, 16.38.34
Quelli sono dei fetenti, non dico altro...

MAREMOTO: I MORTI SONO 226MILA

GIAKARTA - E' salito ad oltre 226mila morti il bilancio, per altro ancora provvisorio, del maremoto del 26 dicembre scorso: 166.320 sono le vittime accertate nella sola Indonesia. Lo comunica oggi il ministero della Sanità del paese asiatico, aggiungendo che purtroppo le persone apparentemente sparite nel nulla il giorno di S. Stefano sono decine di migliaia. Come anticipato da quasi tutte le organizzazioni presenti nelle aree devastate da terremoto e onde anomale sarà quasi impossibile tracciare un bilancio preciso e dare una sepoltura dignitosa anche solo alla maggioranza dei morti. Il nuovo bilancio, secondo il governo locale, fa un salto in avanti di 50.000 unità rispetto all'ultimo conteggio ufficiale e include gli ultimi dati provenienti dalla province di Aceh e Nord Sumatra, le più colpite dal cataclisma. Secondo notizie riprese da varie fonti giornalistiche in Sri Lanka sono stati scoperti i cadaveri in avanzato stato d i decomposizione di alcuni turisti occidentali: si tratterebbe dei membri di una famiglia britannica, fino ad oggi data per dispersa.

Inoltre: non lo so se sia vera, ma se lo è è impressionante davvero:

http://img52.exs.cx/img52/546/tsunami15vf.jpg

Deep73
19-01-2005, 17.06.24
Opperbacco Bruno! Sulle prime ho pensavo fosse Copacabana! :eek:

infinitopiuuno
19-01-2005, 18.34.57
Spero e sembra fake oppure non ci hanno detto che c'erano onde alte più di 50 metri.

Albachiara
19-01-2005, 18.38.34
Originariamente inviato da afterhours
vi prego ditemi che è un fotomontaggio...

Non lo è. In molti hanno continuato le loro beate vacanze sbattendosene di quel che gli accadeva attorno.

infinitopiuuno
19-01-2005, 18.46.07
Un mio cliente è tornato martedì scorso...era giunto in Thailandia proprio il giorno dello tsunami..non sò dove di preciso si è recato(la località intendo)ma questo è quello che mi ha detto.

E' stato svegliato la mattina da un colpo fragoroso(onde contro il bagnasciuga e altro) ed è rimasto in camera e vedere l'ondata.....la sera ha pranzato nel ristorante insieme ad altri turisti!....l'albergo dove lo avevano ospitato non era il suo e il giorno dopo si è trasferito da un'altra parte dove non c'erano i danni.

Ha visto qualche elicottero e qualche movimento strano ma nulla di inquietante.

Non si è accorto di nulla e si è preoccupato solo quando arrivando in Italia, la madre che sapeva del rientro, l'abbracciato piangendo e gli ha raccontato tutto e poi ha visto le immagini.

:confused: :confused: :confused:

exion
19-01-2005, 18.54.13
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Un mio cliente è tornato martedì scorso...era giunto in Thailandia proprio il giorno dello tsunami..non sò dove di preciso si è recato(la località intendo)ma questo è quello che mi ha detto.

E' stato svegliato la mattina da un colpo fragoroso(onde contro il bagnasciuga e altro) ed è rimasto in camera e vedere l'ondata.....la sera ha pranzato nel ristorante insieme ad altri turisti!....l'albergo dove lo avevano ospitato non era il suo e il giorno dopo si è trasferito da un'altra parte dove non c'erano i danni.

Ha visto qualche elicottero e qualche movimento strano ma nulla di inquietante.

Non si è accorto di nulla e si è preoccupato solo quando arrivando in Italia, la madre che sapeva del rientro, l'abbracciato piangendo e gli ha raccontato tutto e poi ha visto le immagini.

:confused: :confused: :confused:

Non è stupefacente.

Noi con quello che passa in TV ci immaginiamo morte e devastazione uniforme su decine di migliaia di costa. In realtà l'onda è arrivata sulla terra ferma in modo molto diverso in zone distanti magari poche decine di chilometri, a seconda della conformazione del terreno sulle coste e dei fondali marini.
Anche perché se non fossì così, le vittime non sarebbero centinaia di migliaia, ma milioni.

Non ho nessuna difficoltà a credere che le persone sul posto, nelle zone meno colpite, non avessero la stessa sensazione di "apocalisse" che abbiamo avuto noi.

Deep73
19-01-2005, 18.59.45
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Spero e sembra fake oppure non ci hanno detto che c'erano onde alte più di 50 metri.

è un fake... lo si capisce subito dagli spruzzi che fanno le onde. :o

Brunok
19-01-2005, 20.09.26
Originariamente inviato da infinitopiuuno
Spero e sembra fake oppure non ci hanno detto che c'erano onde alte più di 50 metri.

:mm: anch'io ho dei dubbi

ma questo il testo

This may be the most impressive picture I've seen. It gives me a better understanding of how 150,000 people perished in this disaster. I don't think any of us really understand how big or how bad this wave was.

If you look at this picture that was taken right before the wave hit, it will send a chill down your spine. Just look at the top of the wave compared to the top of the building it is about to hit. This picture was taken by an employee of Kellogg's.

exion
19-01-2005, 22.54.38
Originariamente inviato da Brunok
Quelli sono dei fetenti, non dico altro...

MAREMOTO: I MORTI SONO 226MILA

GIAKARTA - E' salito ad oltre 226mila morti il bilancio, per altro ancora provvisorio, del maremoto del 26 dicembre scorso: 166.320 sono le vittime accertate nella sola Indonesia. Lo comunica oggi il ministero della Sanità del paese asiatico, aggiungendo che purtroppo le persone apparentemente sparite nel nulla il giorno di S. Stefano sono decine di migliaia. Come anticipato da quasi tutte le organizzazioni presenti nelle aree devastate da terremoto e onde anomale sarà quasi impossibile tracciare un bilancio preciso e dare una sepoltura dignitosa anche solo alla maggioranza dei morti. Il nuovo bilancio, secondo il governo locale, fa un salto in avanti di 50.000 unità rispetto all'ultimo conteggio ufficiale e include gli ultimi dati provenienti dalla province di Aceh e Nord Sumatra, le più colpite dal cataclisma. Secondo notizie riprese da varie fonti giornalistiche in Sri Lanka sono stati scoperti i cadaveri in avanzato stato d i decomposizione di alcuni turisti occidentali: si tratterebbe dei membri di una famiglia britannica, fino ad oggi data per dispersa.

Inoltre: non lo so se sia vera, ma se lo è è impressionante davvero:

http://img52.exs.cx/img52/546/tsunami15vf.jpg \

e' strafinta.

Primo si vede a occhio nudo, e basterebbe questo.

Secondo non può esserci un'onda così alta e contemporaneamente pochi metri avanti un'altra onda più piccola che si sta già infrangendo contro la costa.

Con un onda così mastodontica che si sta formando al largo (quindi con l'acqua che si ritira dalle spiagge prima che l'onda arrivi), come fa ad esserci ancora acqua a riva?

E terzo il testo che hai citato ha il classico stile della bufala internettiana :D

Flying Luka
20-01-2005, 00.52.31
Sai che forse hai ragione?
Quell'onda mi ricorda molto la locandina del film "Deep Impact".
Esattamente quando l'onda anomala, a seguito della caduta della cometa nell'oceano Atlantico, arriva su New York.

exion
20-01-2005, 01.39.02
Un'onda marina è formata da una gola compresa tra due creste

http://www.nautica.it/info/tecnica/onde.gif

E' quindi ovvio che l'altezza della cresta è strettamente legata alla profondità della cresta, poiché tanto più alta è la cresta, tanto più è importante il volume d'acqua sottratto alla gola.

Quindi due casi possibili rispetto alla foto:

Ipot. 1) Quel muro d'acqua sullo sfondo fa parte della prima onda che arriva. Davanti alla cresta quindi dovrebbe esserci una gola (il mare che si ritira) fenomenale, proporzionale al volume d'acque sollevato dalla cresta, e che lascia "scoperte" diverse centinaia di metri di fondale marino vicino alle spiagge. Nella foto invece questa gola non c'è.

Ipot. 2) Quella non è la prima onda, e quindi effettivamente potrebbe essercene già un'altra che si infrange sulla costa, assumendo però come dato certo che entrambe le onde sono state generate dallo stesso fenomeno (il terremoto sottomarino). Il problema è che nella foto la cresta che si sta già infrangendo sul bordo della strada lungo la costa non ha nulla di proporzionale a quella che viene dietro, quindi o quella è la cresta di un onda generata da un altro fenomeno (e non vedo quale potrebbe essere) o evidentemente le due creste dell'onda nella foto non sono l'una proporzionale all'altra e quindi non coerenti con l'effetto di un maremoto.


Comunque è chiaro da tutte le immagini che abbia sul maremoto in Asia che il danno è stato creato non dall'impatto istantaneo di un'onda che si scaglia contro la costa come una bomba, ma piuttosto dal passaggio di una massa d'acqua (relativamente bassa e lenta rispetto all'"onda gigantesca" nell'immaginario collettivo) che ha schiacciato col suo peso e la pressione tutto ciò che ha trovato sul suo cammino.

Chi è stato vittima di alluvioni (io :p :o) sa che una quantità relativamente bassa d'acqua (anche solo 40/50cm) può fare danni enormi se compressa in spazi angusti.
Penso sia quello che è successo in Asia: il terremoto ha "spostato" una massa enorme d'acqua, che non si è alzata in modo fenomenale ma che col suo peso e con la velocità di scorrimento ha portato via tutto sul suo passaggio.

Deep73
20-01-2005, 15.55.13
Originariamente inviato da exion
Con un onda così mastodontica che si sta formando al largo (quindi con l'acqua che si ritira dalle spiagge prima che l'onda arrivi), come fa ad esserci ancora acqua a riva?


Già... sta cosa l'ho imparata guardando...
Conan!!!! ( :eek: ) ... il cartone animato intendo. Lì in una puntata c'è un risucchio immenso che lascia tutta la spiaggia a secco... eppoi arriva la gigantesca onda! :D

Giorgius
24-01-2005, 03.30.06
GIACARTA - Sarebbero molti i danni provocati dalla nuova scossa di terremoto che ha colpito l'Indonesia. Il sisma di magnitudo 6,2 gradi della scala Richter, che ha colpito l'isola indonesiana di Sulawesi quando erano le 22 in Italia, avrebbe fatto crollare molte abitazioni. Al momento non si hanno notizie di vittime ma la polizia locale attende di avere un rapporto dalla zona dell'epicentro del terremoto. (Agr)

Giorgius
24-01-2005, 08.16.40
GIAKARTA (Indonesia) - Ci sarebbe una vittima, morta di infarto, per il terremoto che ha colpito l'isola indonesiana di Sulawesi, a est delle isole Sumatra e Borneo. La scossa e' stata di 6,2 gradi della scala Richter. Una trentina le case distrutte, molte persone hanno lasciato le zone costiere per paura di un altro tsunami. (Agr)

afterhours
25-01-2005, 22.54.13
Originariamente inviato da exion
\

e' strafinta.

Primo si vede a occhio nudo, e basterebbe questo.

Secondo non può esserci un'onda così alta e contemporaneamente pochi metri avanti un'altra onda più piccola che si sta già infrangendo contro la costa.

Con un onda così mastodontica che si sta formando al largo (quindi con l'acqua che si ritira dalle spiagge prima che l'onda arrivi), come fa ad esserci ancora acqua a riva?

E terzo il testo che hai citato ha il classico stile della bufala internettiana :D


(Y)

http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=3765&numero=999

Flying Luka
25-01-2005, 23.04.32
[Off Topic - ON]

Un po' come subito dopo l'11 settembre 2001 che girava questa bufala di dubbio gusto

[Off Topic - OFF]

Anaconda
25-01-2005, 23.34.28
Beh... quanto erano alte le onde probabilmente non lo sapremo mai con certezza, quello di cui si può essere certi è che sono arrivate ben all'interno e non è tanto la violenza con cui si infrange l'onda ma è il ritorno verso il mare dell'acqua che si porta via tutto a fare i danni...
Non so se sia già stato segnalato ma qui c'è la galleria fotografica da satellite prima e dopo lo tsunami...

http://www.digitalglobe.com/tsunami_gallery.html

Xtefano
03-02-2005, 15.54.38
Ho sentito a Studio Aperto oggi alle 12:30 una notizia che mi ha veramente colpito: "A 38 giorni dallo tsunami. Noi, vivi grazie al cocco". Nove (se non ricordo male) tra uomini, donne e bambini (!) sono sopravvissuti "alla Robinson" (altro che Isola dei Famosi !!!) fino ad oggi.

Sul loro sito è anche possibile vedere il filmato trasmesso. Dato perè che talvolta non mi fido neanche di me stesso ho fatto delle verifiche in rete, ma non ho trovato niente .... qualcuno ne sa di più ???


Byez

Stefano

Cricchia
03-02-2005, 16.00.19
Originariamente inviato da Xtefano
Ho sentito a Studio Aperto oggi alle 12:30 una notizia che mi ha veramente colpito: "A 38 giorni dallo tsunami. Noi, vivi grazie al cocco". Nove (se non ricordo male) tra uomini, donne e bambini (!) sono sopravvissuti "alla Robinson" (altro che Isola dei Famosi !!!) fino ad oggi.

Sul loro sito è anche possibile vedere il filmato trasmesso. Dato perè che talvolta non mi fido neanche di me stesso ho fatto delle verifiche in rete, ma non ho trovato niente .... qualcuno ne sa di più ???


Byez

Stefano

ho appena trovato la stessa notizia sul sito della CNN:

http://www.cnn.com/2005/WORLD/asiapcf/02/02/tsunami.india/index.html

:eek: è incredibile però!

Gigi75
19-02-2005, 15.13.59
A Madras, sotto la sabbia, rinvenute le rovine di un tempio e di una antica porta. "Una scoperta eccezionale"

http://www.repubblica.it/2003/e/gallerie/esteri/cittatsunami/ap58310441902125126_big.jpg

http://www.repubblica.it/2003/e/gallerie/esteri/cittatsunami/ap58310401902125129_big.jpg

http://www.repubblica.it/2003/e/gallerie/esteri/cittatsunami/ap58310391902125131_big.jpg



Lo tsunami che ha colpito il sudest asiatico il 26 dicembre scorso ha portato alla luce un'antica città a sud di Madras, in India. Gli archeologi hanno rinvenuto le rovine di un tempio e i resti di un'antica porta della città

Nothatkind
19-02-2005, 15.19.49
:eek: ma pensa...

Gigi75
21-02-2005, 12.08.10
Indonesia, frana a Bandung, i morti sarebbero oltre 150

http://www.repubblica.it/2005/b/sezioni/esteri/bandung/bandung/afp_5844629_51530.jpg

GIAKARTA - Dalle macerie sono stati finora recuperati 13 corpi. Ma non c'è nessuna speranza di trovare in vita le 139 persone che risultano ufficialmente disperse. E' pesantissimo il bilancio della frana che si è abbattuta sulla periferia di Bandung, 140 chilometri a sud-est di Giakarta. Una frana causata dalle violente piogge che ha travolto le abitazioni situate nei pressi di una discarica.

"I dispersi sono più o meno 139. Abbiamo trovato 13 cadaveri - ha reso noto Caca Supriatna, detective della polizia locale - Stiamo ancora cercando".

Secondo una prima ricostruzione, la pioggia ha trascinato via grandi quantità di rifiuti dalla discarica, situata a un chilometro circa dalle case. E questo "ha innescato la frana", ha detto Supriatna.

Le frane e gli smottamenti sono un fenomeno piuttosto diffuso in varie aree dell'Indonesia. E in molti ne attribuiscono l'origine alla deforestazione. Nell'aprile del 2004, 44 persone persero la vita per una frana nella zona ovest di Sumatra.

Giorgius
26-02-2005, 20.35.18
http://www.comiorg.it/images/logo_ong.gif

ROMA - Il presidente delle Organizzazioni non governative italiane, Sergio Marelli, ha dichiarato che ancora non sono stati erogati contributi per i progetti delle Ong in favore delle popolazioni colpite dal maremoto del 26 dicembre. ''Fino ad oggi ne' la Protezione civile ne' il ministero degli Esteri hanno erogato un solo euro ai progetti delle organizzazioni non governative italiane - ha detto Marelli - la tanto sbandierata efficienza non ha funzionato. Sono prevalsi invece i tempi dei burocrati e della burocrazia''. Marelli ha aggiunto che "tutti i 46 interventi delle nostre Ong nei Paesi colpiti da questa tragedia sono finanziati e sostenuti con donazioni e fondi privati". (Agr)

afterhours
27-02-2005, 18.55.31
vicino ai cadaveri di due coniugi uccisi dallo tsunami e' stata trovata la loro macchina fotografica digitale. il figlio ne ha pubblicato le foto.

http://www.repubblica.it/2003/e/gallerie/esteri/knill/knill.html

Gigi75
28-02-2005, 00.22.17
Ho visto per poco quelle foto.
Una cosa sono le onde, ma quel macabro gusto di vedere quella coppia che si abbraccia qualche secondo prima di morire, ignara!

Mah! Sarebbe meglio un educato silenzio!:(

afterhours
13-03-2005, 19.36.28
Ignora lo tsunami,torna dopo 4 mesi
Un 67enne torinese era dato disperso

Era dato per disperso in seguito al maremoto che il 26 dicembre ha devastato il Sud-Est asiatico e, a quattro mesi da quella tragedia, è tornato a casa senza sapere nulla dello tsunami e delle sue conseguenze. Giancarlo Berruti, 67enne di Borgaro Torinese, era in Thailandia dal 9 novembre ma, ignaro della tragedia, non ha mai dato sue notizie. Finchè è rientrato, come previsto, al termine della sua vacanza.

In tutto questo tempo la farnesina e i suoi familiari hanno cercato inutilmente di avere sue notizie, ma senza successo. L'uomo aveva salutato tutti con in mano un biglietto di andata e ritorno per Bangkok. Il ritorno era previsto per il 10 marzo e così è stato. Però in tutti questi mesi non ha dato notizie di sé e tutti hanno pensato fosse morto a causa del maremoto.

Il protagonista di questa incredibile vicenda è un uomo che ama i viaggi d'avventura e abituato a stare in paesini sperduti, come aveva fatto in questi mesi, in Thailandia. "Non sapevo di quanto successo - ha spiegato ai familiari - io non ho sentito nulla se non qualche piccola scossa di terremoto, mi dispiace vi siate preoccupati". Candido come un bambino. Beato lui...






in 4 mesi una telefonatina alla moglie no eh???

Lu(a
13-03-2005, 19.37.05
Originariamente inviato da afterhours
Ignora lo tsunami,torna dopo 4 mesi
Un 67enne torinese era dato disperso

Era dato per disperso in seguito al maremoto che il 26 dicembre ha devastato il Sud-Est asiatico e, a quattro mesi da quella tragedia, è tornato a casa senza sapere nulla dello tsunami e delle sue conseguenze. Giancarlo Berruti, 67enne di Borgaro Torinese, era in Thailandia dal 9 novembre ma, ignaro della tragedia, non ha mai dato sue notizie. Finchè è rientrato, come previsto, al termine della sua vacanza.

In tutto questo tempo la farnesina e i suoi familiari hanno cercato inutilmente di avere sue notizie, ma senza successo. L'uomo aveva salutato tutti con in mano un biglietto di andata e ritorno per Bangkok. Il ritorno era previsto per il 10 marzo e così è stato. Però in tutti questi mesi non ha dato notizie di sé e tutti hanno pensato fosse morto a causa del maremoto.

Il protagonista di questa incredibile vicenda è un uomo che ama i viaggi d'avventura e abituato a stare in paesini sperduti, come aveva fatto in questi mesi, in Thailandia. "Non sapevo di quanto successo - ha spiegato ai familiari - io non ho sentito nulla se non qualche piccola scossa di terremoto, mi dispiace vi siate preoccupati". Candido come un bambino. Beato lui...






in 4 mesi una telefonatina alla moglie no eh???

Sentito stamane al tg... cmq pare strano.

Giorgius
17-03-2005, 15.08.16
http://us.news2.yimg.com/us.yimg.com/p/afp/20050316/capt.sge.tnb07.160305183244.photo00.photo.default-380x241.jpg

PARIS (AFP) -- Seismologists say there is a heightened risk that a major earthquake may soon strike the western coast of Sumatra as a result of the monster quake that generated the December 26 tsunami.
The Indonesian city of Bandar Aceh, which was already badly hit by the killer wave, could be at risk from a quake measuring up to 7.5 on the Richter scale and there is a potential for a tsunami-making 8.5 quake offshore, they warn...

Leeggi: http://www.rednova.com/news/display/?id=136376&source=r_science

Experts predict new tsunami risk
Leggi: http://www.theage.com.au/news/Asia-tsunami/Experts-predict-new-tsunami-risk/2005/03/17/1110913735692.html?oneclick=true

Second quake likely, scientists warn:
Leggi: http://www.smh.com.au/news/Asia-Tsunami/Second-quake-likely-scientists-warn/2005/03/17/1110913742122.html?oneclick=true

Giorgius
28-03-2005, 19.14.34
http://earthquake.usgs.gov/recenteqsww/Quakes/97_2_globe.jpg

http://earthquake.usgs.gov/eqinthenews/2005/usweax/weax_ftp_a.gif

[b]Telemetria[/b}:http://mednet.ingv.it/events/050328_160938/Welcome.html

Albachiara
28-03-2005, 19.15.19
Tg4... Pare ce ne sia un altro. Meno intenso stessa zona.. Chi ha dei riscontri ?

Flying Luka
28-03-2005, 19.15.21
ancora?!?! :(

Flying Luka
28-03-2005, 19.16.30
Originariamente inviato da Albachiara
Tg4... Pare ce ne sia un altro. Meno intenso stessa zona.. Chi ha dei riscontri ?

Attendiamo notizie da Giorgius http://www.wintricks.it/forum/showthread.php?s=&threadid=85088

Trinity
28-03-2005, 19.17.13
Unite le discussioni ;)

Giorgius
28-03-2005, 19.20.48
http://neic.usgs.gov/neis/bulletin/neic_weax.jpg

Epicentro:
205 km (125 miles) WNW of Sibolga, Sumatra, Indonesia
245 km (150 miles) SW of Medan, Sumatra, Indonesia
535 km (330 miles) WSW of KUALA LUMPUR, Malaysia
1410 km (880 miles) NW of JAKARTA, Java, Indonesia

Giorgius
28-03-2005, 19.22.34
Live Seismic Center:
http://aslwww.cr.usgs.gov/Seismic_Data/heli2.shtml

Info:
http://www.emsc-csem.org/cgi-bin/QDM_link_content.sh?DB258&CSEM

Flying Luka
28-03-2005, 19.22.41
Sisma 8,2 gradi scala Richter, lanciato allarme tsunami
(ANSA) - GIAKARTA, 28 MAR - Un terremoto di 8,2 gradi della scala Richter e' stato registrato a 800 miglia a nord-ovest di Giakarta. Dopo la scossa, riferisce l'agenzia giapponese Kyodo, e' stato lanciato un allarme tsunami nell'Oceano Indiano. Il servizio geologico degli Usa ha localizzato la scossa in mare, 125 miglia a ovest di Sibolga, nell'isola di Sumatra, una regione non lontana del sisma di magnitudo 9 gradi Richter che ha scatenato lo tsunami del 26 dicembre scorso.

Giorgius
28-03-2005, 19.31.57
2005/03/28 at 16:38:45.9 UTC

Info: http://www.emsc-csem.org/cgi-bin/QDM_link_content.sh?DB145&2005

davlak
28-03-2005, 19.32.55
tra 8.2 e 9 c'è una differenza di intensità dell'ordine di quasi 10 volte se non erro, è corretto?

Giorgius
28-03-2005, 19.36.01
L'USGS americano sta rilevando un intensa attività sismica che è registrata da tutti i sismografi della Terra. Penso che la Magnitudo 8.2 sarà una valutazione "provvisoria" vista la lunghezza dei minuti in cui si è generata.

Fëanor
28-03-2005, 19.36.50
magnitudo Richter......TNT equivalente

8.5...................................5 bilion tons

9.......................................32 bilion tons

(http://www.themeter.net/sism.htm)

Giorgius
28-03-2005, 19.46.39
Ci sono dei guasti tecnici nella Linea Digitale dei dati telemetrici satellitari dell'Oceano Pacifico...

Giorgius
28-03-2005, 20.06.18
http://us.news2.yimg.com/us.yimg.com/p/ap/20050328/capt.nyet25103281738.indonesia_earthquake_nyet251. jpg

Secondo i dati del Centro Simologico giapponese, la Magnitudo del lunghissimo Sisma di oggi si aggirerebbe al valore di "8.5".

davlak
28-03-2005, 20.09.52
strano, il primo sismo il giorno dopo Natale e questo qui il giorno dopo Pasqua.

Flying Luka
28-03-2005, 20.10.40
vero, coincidenza inquietante.

davlak
28-03-2005, 20.15.48
le onde dello tsunami si stanno dirigendo a sud verso le isole Mauritius, dicono al tg5.

Flying Luka
28-03-2005, 20.17.15
spero organizzino dei validi piani di evacuazione per gli abitanti...

Thor
28-03-2005, 20.20.47
al tg5 han detto che, se ci fosse stato uno tsunami, a quest'ora avrebbe già percorso un migliaio di chilometri..dunque, buone notizie.

Giorgius
28-03-2005, 20.20.52
Le foto di Agenzia non indicano un organizzazione per l'evacuazione in zone collinari della popolazione. Il pericolo imminente nelle isole adnamane e nicobare e gli isolotti delle Mauritius. :(

Giorgius
28-03-2005, 20.28.40
http://us.news2.yimg.com/us.yimg.com/p/nm/20050328/indonesia_quake_map.gif
A massive 8.2 magnitude earthquake struck off the coast of Sumatra March 28, 2005 close to where a quake triggered a tsunami that left nearly 300,000 people dead or missing across Asia, residents and officials said. The latest quake had the potential to cause a 'widely destructive tsunami' and authorities should take 'immediate action,' including evacuating coastlines within 600 miles of the epicenter, the Pacific tsunami warning center said. (Reuters Graphic)

Giorgius
28-03-2005, 20.31.37
Originariamente inviato da Thor
al tg5 han detto che, se ci fosse stato uno tsunami, a quest'ora avrebbe già percorso un migliaio di chilometri..dunque, buone notizie.

Visto il passato con gli Tsunami giapponesi, a Magnitudo 8.0 o superiore, aspetterei qualche ora per sicurezza. ;)

Giorgius
28-03-2005, 20.40.31
Nuovo sisma anch'esso di Magnitudo "5.9"

Info: http://www.emsc-csem.org/cgi-bin/QDM_link_content.sh?DB082&2005

Giorgius
28-03-2005, 20.46.31
Massive quake for Sumatra was predicted less than two weeks ago

PARIS (AFP) - With eerie precision, seismologists warned less than two weeks ago that Sumatra was at imminent risk of being hit by a quake of roughly the same magnitude that struck the Indonesian island...

Leggi: http://news.yahoo.com/news?tmpl=story&u=/afp/20050328/sc_afp/asiaquakescience_050328182630

Giorgius
28-03-2005, 20.54.24
Impressionante i dati telemetrici aggiornati dai sismografi mondiali...

Live Seismic Center:
http://aslwww.cr.usgs.gov/Seismic_Data/heli2.shtml

:eek: :eek:

Giorgius
28-03-2005, 21.00.26
Altro Sisma di Magnitudo "6.3"

Epicentro: 83 km S Sibolga ; 33 km W Singkuang

Info: http://www.emsc-csem.org/cgi-bin/QDM_link_content.sh?DB055&2005

Flying Luka
28-03-2005, 21.09.52
Ma che "caspita" sta succedendo?!?! :eek: