PDA

Visualizza versione completa : Allez Damiano!


Dav82
26-05-2004, 00.03.23
Un brivido. Un lungo, profondo brivido alla schiena.

E' questo ciò che ho provato oggi pomeriggio, guardando dalla mia comoda poltrona l'azione di Damiano Cunego. Scatto bruciante per fare subito il vuoto, brevissimo momento per rifiatare e poi continui scatti per rilanciare l'azione; mani basse sul manubrio e in piedi sui pedali, a mulinare forte le gambe su rapporti di almeno un dente più duri di quelli usati in gruppo, ma che lui spingeva con molta agilità, quasi danzando sulla bicicletta.

Il perchè del brivido?
Semplice: i suoi scatti, la sua decisione, la sua forza e il suo stile di pedalata mi hanno ricordato quelli di un grande campione (F)

Il ragazzo ne ha ancora da fare di strada, ma è sulla buona via. Misurato nelle parole, mai vola oltre i propri limiti. Ha sempre i piedi ben piantati per terra e mostra in ogni frase attaccamento al proprio capitano e a quella squadra che oggi l'ha portato, quasi cullato, verso la vittoria e la maglia rosa. E sono certo che questo atteggiamento non sia solo dovuto ad ordini di squadra, a più o meno velati consigli - e non solo dal bravissimo direttore sportivo Martinelli - che sempre vengono dati ai giovani astri nascenti, ma è proprio di Cunego, che con quella sua espressione così simpatica e limpida sa tenere a freno le smanie di vittoria e protagonismo che coglierebbero molti corridori nella sua situazione.

I prossimi giorni ci daranno risposte sull'esito di questo giro: saprà il giovane ma forte Damiano resistere alle impervie asperità del Gavia, della Presolana, o del terribile Mortirolo in questa terza settimana, oppure dovrà cedere il passo agli ucraini Gontchar e Popovich, o ancora al capitano Simoni? Dopo il giorno di riposo la risposta non tarderà ad arrivare durante tappe che si preannunciano combattutissime e spettacolari; tutti però già conoscono la risposta ad una domanda che riguarda momenti non così vicini: Cunego saprà imitare, se non eguagliare, un grande campione che non c'è più.

Allez Damiano!

Nothatkind
26-05-2004, 00.17.17
Speriamo sia "pulito" almeno lui...
E vederlo paragonare a Pantani mi irrita. In fondo, è proprio il povero romagnolo che mi ha portato ad odiare il ciclismo, mentre una volta ero tifosissimo.

Peccato.

Fëanor
26-05-2004, 14.20.47
BOLZANO - Prima dell'alba il Giro d'Italia 2004, una corsa bellissima che ha scoperto facce nuove e lanciato il dualismo tra il 'vecchio' campione Gilberto Simoni e il suo delfino Damiano Cunego, ha ritrovato una maledizione antica: quella del doping.

Il 'solito' blitz: 8 corridori di 6 squadre chiamati ad aprire la porta delle loro camere attorno alle 4,30 per una perquisizione mirata. In contemporanea, altri carabinieri bussavano alle porte delle loro abitazioni.

L'operazione non riguardava, stavolta, solo il ciclismo. 138 gli indagati, tutti in qualche modo collegati con il dottor Santuccione, noto preparatore. Tra loro vi sono 15 ciclisti professionisti e 77 dilettanti. Con loro altri sette atleti di varie specialita' (tra cui l'atletica leggera), tre dei quali professionisti.

Sul registro degli indagati della procura di Roma sono stati iscritti anche i nomi di nove infermieri che lavorano presso ospedali e strutture pubbliche di cui fanno parte fisioterapisti e massaggiatori di societa' sportive; due medici, cinque medici farmacisti, nove direttori sportivi di squadre diverse di ciclismo amatoriale, e altre nove persone che hanno avuto ruoli differenti a seconda della singola posizione.

Tra le strutture pubbliche perquisite vi sono l' ospedale militare del Celio e il Policlinico a Roma, l' Ospedale Santa Chiara a Pisa (in particolare i reparti di oncologia e ortopedia dove vengono utilizzate le sostanze utili per il doping) e l' Ospedale Civile di Viareggio.

Gli agenti che si sono presentati negli alberghi di Saeco, Fassa Bortolo, Domina Vacanze, Acqua e Sapone, Vini Caldirola e Formaggi Pinzolo eseguivano una piccola parte di una gigantesca operazione scattata in tutta Italia.

Non e' stato trovato nulla di illecito nelle perquisizioni al Giro. Ma lo choc c'e' lo stesso.

Oltre agli 8 ciclisti perquisiti al Giro (Galletti e Scirea della Domina Vacanze, Sacchi della Fassa Bortolo, Mazzoleni e Spezialetti della Saeco, Marzoli dell'Acqua e sapone, Muraglia della Formaggi Pinzolo e Simone Masciarelli della Vini Caldirola) tra gli atleti di alto livello sono coinvolti anche il campione mondiale di salto con l'asta Salvatore Gibilisco e la maratoneta Franca Fiacconi. Gli uomini delle forze dell'ordine si sono presentati anche a casa della medaglia d'argento del martello alle Olimpiadi di Sydney, Nicola Vizzoni.

La maglia rosa Damiano Cunego non e' stato coinvolto, ma ha avuto la sfortuna di essere compagno di stanza di Eddy Mazzoleni: ''mi hanno svegliato, e basta'' ha detto stamani il veronese scendendo a colazione nell'hotel Andreas Hofer di Brunico. Dei corridori perquisiti, Galletti e Scirea sono stati portati alla caserma dei carabinieri di Brunico per la verbalizzazione. L'ufficio stampa della loro squadra, la Domina Vacanze, ha affermato che non e' stato sequestrato loro alcunche'.

L'operazione e' scattata sulla base dell'inchiesta condotta dal Pm di Roma, Paolo Ferraro. Riguarda un traffico di sostanze illecite come Gh, Epo e Nesp nonche' sacche di sangue che sarebbero state trafugate in due ospedali. Sarebbero coinvolte anche tre farmacie.

''Proprio al Giro, proprio adesso...'' ha detto Claudio Corti, team manager della Saeco che ha sottolineato come la richiesta di perquisizione dei suoi due corridori, Mazzoleni e Spezialetti, fosse per ''fatti personali, che non coinvolgono la squadra''.

''Adesso siamo qui con le telecamere - ha aggiunto Corti - ma per che cosa? Ci saranno pure altri modi per fare le cose. E' giusto che si facciano le indagini ma ci sono tanti altri momenti. Noi comunque abbiamo il sorriso sulle labbra''.

26/05/2004 13:00

Ghandalf
31-05-2004, 10.53.29
A parte il doping...ed affini..
Mitico Cunego..;)

Ha reso pimpante un giro d'ialia un po' noiosetto..

E che diamine...doveva distruggere Simoni.
Questa specie di nonnismo non la comprendo, capisco che arrivano al traguardo in due e Cunego lasci la tappa a Simoni...no che arrivano in quattro e Simoni non ha manco le gambe per camminare e pretende che cunego rischi di perdere (come squadra) la tappa perche' simoni si offende...MHA!!

TyDany
31-05-2004, 11.36.24
Originariamente inviato da Ghandalf
A parte il doping...ed affini..
Mitico Cunego..;)

Ha reso pimpante un giro d'ialia un po' noiosetto..

E che diamine...doveva distruggere Simoni.
Questa specie di nonnismo non la comprendo, capisco che arrivano al traguardo in due e Cunego lasci la tappa a Simoni...no che arrivano in quattro e Simoni non ha manco le gambe per camminare e pretende che cunego rischi di perdere (come squadra) la tappa perche' simoni si offende...MHA!!

(Y) quoto e sottoscrivo :o;)