PDA

Visualizza versione completa : Mail di protesta obbligazioni argentina


Girfalco
22-11-2003, 22.17.34
Segnalo questa mail di protesta, in favore delle 450.000 famiglie colpite dal defoult argentina.
http://www.finanzaonline.com/forum/showthread.php?threadid=406914

Girfalco

Eccomi
28-11-2003, 14.41.37
E a che può servire? :confused: Sono soldi... Contro una legge iniqua, contro usanze barbariche si può ottenere qualcosa... Ma quando si tratta di soldi spariti...:rolleyes:

Lu(a
28-11-2003, 14.43.14
A prescindere...(N)

Sabba
28-11-2003, 15.02.01
ma faciteme 'o ppiacere, jamm' !!!

IrONia
28-11-2003, 23.21.57
:( :( mi spiace per chi le aveva...

exion
29-11-2003, 00.48.11
In effetti non vedo molto cosa ci sia da protestare... Soldi spesi in un investimento che si è rivelato fallimentare. Succede a migliaia di persone tutti i giorni.

Solo perché in questo caso è quasi fallito uno stato, e a rimetterci le penne sono stati in milioni in tutto il mondo, bisognerebbe rivedere le regole del gioco?

Mi spiace moltissimo per le persone che ci hanno rimesso dei soldi. E mi spiace più di tutto per gli argentini che loro non ci hanno rimesso i risparmi, ma il pane quotidiano.

Ogni investimento ha dei guadagni possibili e dei rischi certi.
Se qualcuno ha creduto il contrario per i fatti suoi e non si è premunito da possibili conseguenze negative, è stato un ingenuo.
Se qualcuno è stato indotto da terzi a pensare diversamente, non è con lo stato o con le istituzioni internazionali che deve prendersela, ma col suo referente finanziario che lo ha consigliato male.

robloz
29-11-2003, 11.53.42
Originariamente inviato da exion

Se qualcuno è stato indotto da terzi a pensare diversamente, non è con lo stato o con le istituzioni internazionali che deve prendersela, ma col suo referente finanziario che lo ha consigliato male. [/B]

Quello che dici non fa una grinza exion, però è normale che quando una problematica di questo tipo coinvolge cosi tanti cittadini italiani, ed è collegata ad un inadempimento di un altro Stato, ci si rivolga al proprio Governo quantomeno per verificare se esiste una possibilità di conciliare i rispettivi interessi.

In fondo un Governo può arrivare a conoscenze (informazioni più o meno riservate) e negoziare molto meglio di qualunque comitato...
in pratica si tratta di una delle esplicazioni dell'attività diplomatica.

E' frequente che questo accada: si pensi, recentemente alla tragedia del Cermis, dove effettivamente sono rimasti coinvolti interessi di privati cittadini italiani, e non direttamente interessi dello Stato (militari, istituzioni, o altro). D'altra parte, in caso di problemi quando siamo all'estero, è al ns. consolato che ci rivolgiamo per ricevere aiuto di fronte alle autorità straniere.

Questo per quanto riguarda la verifica di eventuali prospettive di recupero (a valle del default): il discorso ovviamente è differente per quanto riguarda l'accertamento delle responsabilità (a monte), e su questo condivido sostanzialmente quanto hai scritto.

Ciao!

Brunok
29-11-2003, 12.03.02
E' solo l'ennesima INGIUSTIFICABILE vergogna! Una di una lunga serie che caratterizza lo schifo della politica nel corrotto mondo in cui viviamo. Protestare è il minimo, ma proprio il minimo! (W) :S :anger: :mad: :grrr: (N)