PDA

Visualizza versione completa : Buone notizie


Lillo
29-09-2003, 23.56.51
E’ un po’ che ci penso, ma per i motivi più disparati non l’avevo ancora fatto.

Dunque, sono stanco della cronaca. Ogni volta mille catastrofi che sembra che il mondo debba collassare da un momento all’altro. Sono stanco del giornalismo dei nostri giorni, così voyeuristico e poco edificante. Sono stanco anche delle polemiche: ogni volta pare di stare a sentire i discorsi su quale squadra di calcio sia la migliore. Infine sono stanco dell’atteggiamento negativo che questo sistema ci induce ad assumere nei confronti della vita. Voglio dire che non va tutto bene, ma nemmeno tutto così male (a parte il black-out di sabato notte :p).

Insomma, mi piacerebbe invertire la rotta, così ho pensato ad una cosa un po’ diversa: una cronaca delle buone notizie!

Ma certo, perché di cose per le quali gioire ce ne sono tante, ma i disastri sembrerebbero fare più notizia. E invece noi dimostreremo che non è così.
Possiamo utilizzare questo spazio per inserire le cronache delle situazioni andate a buon fine. Ognuno può essere l’artefice di questo notiziario alternativo. E guardate che non è difficile, specie per chi passa molto tempo in rete.

Mi piacerebbe che ognuno desse il proprio contributo a creare un clima di fiducia verso questo mondo e quest’assurdo quarto d’ora che chiamiamo vita.

A questo punto, manca solo che le moderatrici mettano in rilievo questa discussione in modo da poterla rintracciare facilmente ogni giorno. E spero mi faranno il favore. :)

Per tutti vige la regola del buonsenso (ma è scontato, no?) e dello spirito di collaborazione.
Comincio io, che pur non avendo le possibilità di chi ha connessioni “always on” ricevo un notiziario da Amnesty con le buone notizie internazionali. Diciamo che posso andare avanti per un po’ mettendone una al giorno. Ma ovviamente è anche meglio se trovate fatti di “casa nostra”.
Allora, che ne dite? Si può fare?
Ok, io ci provo. Magari funziona. ;)

Lillo
30-09-2003, 00.00.41
Pena di morte

Nigeria - Amina Lawal, la donna condannata alla lapidazione per adulterio
nel marzo 2002, e' stata assolta il 25 settembre da una corte d'appello
della sharia dello Stato di Katsina.

Rilasci

Sudan - Zahir Muhamed Musa, Osman Ibrahim, Pakinam Saad Eddin e Mohamed
Hajana, quattro ambientalisti della citta' di Sinja arrestati intorno alla
meta' di luglio, sono stati rimessi in liberta' senza subire alcuna
incriminazione. Nei giorni precedenti l'arresto, avevano tentato di
organizzare un seminario sull'accordo di cooperazione tra Unione Europea e
paesi africani, caraibici e pacifici (accordo UE-ACP di Cotonou).

Lillo
30-09-2003, 00.13.52
Trattati internazionali

Italia - Grazie alle pressioni della Sezione Italiana di AI, il 20 agosto
l'Italia ha firmato il Protocollo opzionale alla Convenzione delle Nazioni
Unite contro la tortura. Questo testo prevede un meccanismo di ispezioni e
visite nei luoghi di detenzione analogo a quello gia' operante nell'ambito
della Convenzione europea contro la tortura. La Sezione Italiana di AI
continuerà a fare lobby per una sollecita ratifica del Protocollo da parte
dell'Italia.

Pena di morte (1)

Armenia - Il presidente Robert Kocharyan ha disposto la commutazione in
ergastolo di tutte e 42 le condanne a morte ancora in vigore.

Pena di morte (2)

Nigeria - La corte d'appello della sharia dello Stato di Jigawa ha
annullato la condanna a morte di Sarimu Mohamed Baranda. L'uomo, 52 anni,
era stato condannato alla lapidazione nel luglio 2002 per avere, secondo
l'accusa, violentato un minorenne. Il tribunale ha riconosciuto
l'infermità mentale dell'imputato, disponendo il suo ricovero in un
ospedale psichiatrico.

Pena di morte (3)

India - Dayanidhi Bisoi ha ottenuto la commutazione della condanna a morte
in ergastolo una settimana prima dell'esecuzione, prevista il 23 agosto.
Il governatore dello Stato di Orissa ha accolto la richiesta della difesa
dell'imputato, sostenuta da un'azione urgente emessa da Amnesty
International.

Daniela
30-09-2003, 00.23.05
Ok proviamo, in rilievo!

Lillo
30-09-2003, 00.27.30
Grazie Daniela! :)
Incrocio le dita per la riuscita del progetto. ;)

Lillo
30-09-2003, 00.35.46
Rilasci

Israele / Territori Occupati - Jihad Shaker Abu Ayes (15 anni) e Hussam Sameh Zeitun (16 anni) sono stati rilasciati il 15 giugno dalla base militare di Huwara, nei pressi di Nablus in Cisgiordania.
Erano stati arrestati il 31 maggio, mentre stavano distribuendo
bevande fresche ai palestinesi in coda al posto di blocco di Huwara.
Durante la detenzione non hanno potuto vedere avvocati e familiari e
non sono stati incriminati per alcun reato.

Asilo politico

A causa delle pressioni di diversi governi dell'Unione Europea e
dell'azione di lobbying di Amnesty International, la Gran Bretagna e'
stata costretta a congelare la proposta di istituire centri di esame
delle richieste di asilo politico al di fuori del territorio dell'Unione.
L'obiettivo della proposta era quello di decidere sulle domande di
asilo nell'Unione Europea **prima** che i richiedenti potessero
entrare nel territorio dei Quindici.


Pena di morte

Tennessee, Stati Uniti - La Corte d'appello del VI Circuito ha
sospeso l'esecuzione di Abu Ali Abdur'Rahman, prevista il 18
giugno. Abdur'Rahman e' stato condannato a morte per un omicidio
commesso nel 1987. Durante il processo, l'avvocato difensore non presento' alcuna circostanza attenuante, omettendo di informare la giuria sulla sequela infinita di abusi, violenze e torture che l'imputato aveva subito ad opera del padre.
Otto giurati hanno successivamente dichiarato che, se avessero conosciuto queste vicende, non avrebbero chiesto la pena capitale. La sentenza era stata annullata nel 1998 da un giudice federale che aveva parlato di "difesa assolutamente inefficace", e poi ripristinata.

Eccomi
30-09-2003, 00.52.11
Lillo... Come dicono a Napoli... Haje da campà cient'anne, 'a fora a chille ca tiene...:p :p :p
Gran bella idea, che fu già alla base di un gran bel periodico, "Il Seme", di Genova... Nato da un analogo pensiero del fù Giovanni Pastorino, ospitava ed ospita solo buone notizie...

E come dici tu, le buone notizie ci sono, ma non fanno rumore...
Ti assicuro tutta la mia collaborazione per la riuscita di questo progetto. :) (Y) (Y)

Lillo
30-09-2003, 01.06.22
Grazie Eccomi, grazie, grazie, grazie. :) (Y)
Hai capito al volo lo spirito. :cool:
Pensa che bello se questo diventasse il luogo dove fare pace col mondo.
Vabbè, me sò allargato! :D :p
Allora, al lavoro, diamoci da fare. ;)
Un grazie anche a chi è venuto a fare solo una visita a questa discussione. :)

Lillo
30-09-2003, 01.41.09
Cani abbandonati? Li adottano i detenuti

Roma, 21 giugno 2003
I cani randagi possono d'ora innanzi trovare un amico nientemeno che in carcere. E i detenuti potranno accudire il nuovo compagno con quattro zampe per portarlo con sé una volta scontata la pena, oppure addestrarlo per l'assistenza a disabili o anziani. Il progetto Argo partirá dal carcere minorile Beccaria di Milano, al Pagliarelli di Palermo, alla sezione femminile di Rebibbia, a Spoleto e Sulmona. Il progetto, denominato ARGO per sottolineare l'innegabile e disinteressato affetto dell'animale domestico nei confronti dell'uomo, consiste nella creazione, presso alcune realtà penitenziare, di strutture destinate all'accoglienza ed all'accudimento dei cani.

Fonte: Alto Adige n. 23 , 16 giugno 2003

Lillo
30-09-2003, 01.45.53
La protesta di 27 piloti israeliani: "Ci rifiutiamo di attaccare i Territori"
I firmatari definiscono "illegali e immorali" gli omicidi mirati

25 settembre 2003
Basta omicidi mirati: “Noi, piloti di notevole anzianità e tuttora attivi, ci rifiutiamo di compiere attacchi illegali e immorali, come quelli che Israele conduce nei Territori”.
Seguono ventisette firme: nomi e cognomi di riservisti e anche di militari in pensione dell’Aviazione israeliana che hanno deciso di schierarsi contro le scelte dei propri superiori. La loro lettera è stata consegnata ieri al generale Dan Halutz, capo dell’Air Force.
Le operazioni nei Territori, e in particolare gli omicidi mirati, sostengono i piloti ‘ribelli’, coinvolgono troppo spesso degli innocenti: “Noi, che siamo stati educati ad amare lo Stato d’Israele, ci rifiutiamo di prendere parte agli attacchi aerei contro centri abitati dalla popolazione civile”.
Tra i militari che si sono esposti con questo documento, figura anche l’ufficiale Yiftah Spector, che fu alla guida di uno squadrone di aerei da combattimento durante la guerra del Kippur, nel 1973. Il rischio per lui come per gli altri ventisei – nel momento in cui fossero richiamati in servizio e si rifiutassero di attaccare i Territori – è il carcere militare.
L’iniziativa di ieri ricorda il documento dei 52 riservisti dell’Esercito (oggi diventati centinaia), che il 25 gennaio del 2002 spiegarono così sui quotidiani israeliani il loro rifiuto di prestare servizio nei Territori occupati: “Abbiamo visto con i nostri occhi il sangue versato da entrambe le parti. Il prezzo dell’occupazione nei Territori è la perdita del carattere umano dell’Esercito dello Stato ebraico e la corruzione della società israeliana. Non siamo più disposti a dominare un altro popolo, a espellere, affamare, umiliare i palestinesi”.

Fonte: Corriere della Sera , 25 settembre 2003 Autore: A. Cop.

P.S.
E ora vado veramente a dormire. ;) (F)
(L)

burney
30-09-2003, 09.42.49
bella questa idea !!!! :)
dopo aver letto queste notizie mi è già tornato 1 po di buonumore...
appena trovo qualcosa di interessante lo posto anch'io !

Brunok
30-09-2003, 10.16.29
Originariamente inviato da Lillo
Cani abbandonati? Li adottano i detenuti

Roma, 21 giugno 2003
I cani randagi possono d'ora innanzi trovare un amico nientemeno che in carcere. E i detenuti potranno accudire il nuovo compagno con quattro zampe per portarlo con sé una volta scontata la pena, oppure addestrarlo per l'assistenza a disabili o anziani. Il progetto Argo partirá dal carcere minorile Beccaria di Milano, al Pagliarelli di Palermo, alla sezione femminile di Rebibbia, a Spoleto e Sulmona. Il progetto, denominato ARGO per sottolineare l'innegabile e disinteressato affetto dell'animale domestico nei confronti dell'uomo, consiste nella creazione, presso alcune realtà penitenziare, di strutture destinate all'accoglienza ed all'accudimento dei cani.

Fonte: Alto Adige n. 23 , 16 giugno 2003

Finalmente! ;)

Ottima idea sia questa iniziativa che il 3d!
In un mondo di brutte notizie le belle sono diventate un'oasi!
L'importante che non diventino solo un miraggio!
;)

Dinfra
30-09-2003, 12.19.35
Originariamente inviato da Lillo
E’ un po’ che ci penso, ma per i motivi più disparati non l’avevo ancora fatto.

Dunque, sono stanco della cronaca. Ogni volta mille catastrofi che sembra che il mondo debba collassare da un momento all’altro. Sono stanco del giornalismo dei nostri giorni, così voyeuristico e poco edificante. Sono stanco anche delle polemiche: ogni volta pare di stare a sentire i discorsi su quale squadra di calcio sia la migliore. Infine sono stanco dell’atteggiamento negativo che questo sistema ci induce ad assumere nei confronti della vita. Voglio dire che non va tutto bene, ma nemmeno tutto così male (a parte il black-out di sabato notte :p).

Insomma, mi piacerebbe invertire la rotta, così ho pensato ad una cosa un po’ diversa: una cronaca delle buone notizie!

Ma certo, perché di cose per le quali gioire ce ne sono tante, ma i disastri sembrerebbero fare più notizia. E invece noi dimostreremo che non è così.
Possiamo utilizzare questo spazio per inserire le cronache delle situazioni andate a buon fine. Ognuno può essere l’artefice di questo notiziario alternativo. E guardate che non è difficile, specie per chi passa molto tempo in rete.

Mi piacerebbe che ognuno desse il proprio contributo a creare un clima di fiducia verso questo mondo e quest’assurdo quarto d’ora che chiamiamo vita.

A questo punto, manca solo che le moderatrici mettano in rilievo questa discussione in modo da poterla rintracciare facilmente ogni giorno. E spero mi faranno il favore. :)

Per tutti vige la regola del buonsenso (ma è scontato, no?) e dello spirito di collaborazione.
Comincio io, che pur non avendo le possibilità di chi ha connessioni “always on” ricevo un notiziario da Amnesty con le buone notizie internazionali. Diciamo che posso andare avanti per un po’ mettendone una al giorno. Ma ovviamente è anche meglio se trovate fatti di “casa nostra”.
Allora, che ne dite? Si può fare?
Ok, io ci provo. Magari funziona. ;)

Mi sembra un'ottima idea. :)

Stalker
30-09-2003, 12.41.44
Buona idea. Appena becco qualche buona notizia vedo di ricordarmi di questo thread. (Y)

Lu(a
30-09-2003, 17.32.59
Io penso che le notizie possano essere buone per alcuni, ma non per altri....

Alhazred
30-09-2003, 18.12.50
Notizia letta oggi su Metro:
L'Armenia abolisce la pena di morte, è il 42° membro del consiglio d'Europa a farlo.

Lillo
30-09-2003, 18.20.33
Originariamente inviato da Lu(a
Io penso che le notizie possano essere buone per alcuni, ma non per altri....
Giusta osservazione Lu(a ;), ma non credo sia questo il caso.
Voglio dire che le buone notizie di cui parlo, dovrebbero essere quelle oggettivamente e "trasversalmente" tali.
Ovviamente non posso considerare anche il caso di chi odia tutto e tutti (parlo per eccesso), sebbene ci sia comunque la libertà di pensarla diversamente e alla fine... di non leggere. (Y)
Dai, dacci una mano. :)

Lillo
30-09-2003, 18.26.27
Vi ringrazio tutti per l' approvazione. :cool:

Questa discussione mi piacerebbe appartenesse a tutti.

Peraltro, il contributo di ciascuno ci permetterà di conoscere notizie che, diversamente, rischierebbero di sfuggirci. ;)
Bene, mi piace lo spirito che si è creato. (Y)

Lillo
01-10-2003, 00.19.34
Legge contro la discriminazione

30 maggio 2003.
La giunta regionale Toscana ha approvato la legge contro le discriminazioni motivate dall'orientamento sessuale e dall'identita' di genere. La legge passa ora al consiglio regionale per l'approvazione definitiva che dovrebbe avvenire nel giro di pochi mesi; ma il "sì" della Giunta costituisce indubbiamente un ottimo presupposto perché questa normativa, analoga a molte altre in Europa ma che in Italia e' la prima e ad oggi l'unica nel suo genere, veda finalmente la luce.

Fonte: Peacelink , 12 maggio 2003

Lillo
01-10-2003, 00.23.36
La Banca dello Scambio parte dalla Sicilia...

26 giugno 2003.
Niente a che vedere con il 'baratto' degli antichi primitivi, tutto, invece, in comune con gli strumenti tecnologici tra i più evoluti del Terzo Millennio. Un 'Sistema Semplice Multimediale di Comunicazione denominato Banca dello Scambio' con tenuta statistica di contatti documentati di circa 100 al giorno. Nasce in Sicilia ed è destinata ad espandersi in poco tempo visto che è riuscita a porre in essere un collegamento tra i due attori: tra chi offre e chi cerca un prodotto. Che prodotto? Potremo dire, qualunque tipo di prodotto, dal Servizio alla Consulenza, da un Carico di Pescato a qualsiasi altro cosa e/o attività, anche umana, purchè, ovviamente, lecita. Unica condizione: 'miglioramento delle qualità della vita'. Come agisce la Banca dello Scambio? Sono due i criteri direttivi, provinciale e mondiale, attraverso i quali la Banca comunica ed è inoltre possibile associarsi attraverso un modulo on line offerto dalla stessa Banca, e poi… il resto è tutto da cliccare!. http://www.bancadelloscambio.com/

Silvio Malvolti

Fabbio
01-10-2003, 01.13.54
Si un 3d così ci voleva proprio!!! (Y) (Y) (Y) (Y)

Appena ho qualche notizia bella la posto immediatamente!

Ciao

Fabbio

sarahkerrigan
01-10-2003, 13.51.35
Carino si! (Y)...ma per ora l'unica buona notizia che ho, riguarda me stessa...se non diluvia, venerdì pomeriggio vado al mare...:)

lilith
01-10-2003, 14.19.10
:) (F)


finalmente ...

... ;)(Y)

Skorpios
01-10-2003, 17.42.01
Originariamente inviato da Eccomi
Come dicono a Napoli... Haje da campà cient'anne, 'a fora a chille ca tiene...



Veramente, i Napoletani dicono: jà campà, senza il "da"... :o
I Napoletani veraci, almeno... ;)
Ciao. :)






A proposito di Napoletani e di buone notizie (ciao Lillo! :)), la Giunta della Regione Campania ha appena approvato un regolamento che blocca gli effetti del condono edilizio (http://ilmattino.caltanet.it/hermes/20031001/NAZIONALE/PRIMA_PAGINA/CONDONO.htm) su tutto il territorio regionale, ed ha anche presentato ricorso alla Consulta chiedendone la sospensiva nazionale... :cool:
Ovviamente, come diceva giustamente Lu(a :), questa è una di quelle notizie che è buona per molti e meno buona per altri... ;)

Lillo
01-10-2003, 19.09.51
Grazie ancora per il vostro consenso. Davvero! :)
Su su con le buone notizie! :cool: :D




Rilasci

Sudan - Ventidue persone di etnia Fur, arrestate il 12 agosto con l'accusa di appoggiare l'Esercito di liberazione del Sudan (Sla), sono state rilasciate il 9 settembre a seguito della firma di un cessate il fuoco tra il governo centrale e lo Sla. L'accordo prevede lo scambio dei prigionieri di guerra e di altre persone arrestate durante il conflitto nella regione di Darfur. I ventidue prigionieri sono stati selvaggiamente torturati nel corso della detenzione ed e' stato necessario il loro ricovero in ospedale, da dove hanno espresso il proprio ringraziamento ai soci di Amnesty International per essere intervenuti in loro favore.

Lillo
01-10-2003, 19.16.43
"Siamo felici che non ci abbiate lasciati soli in questa terribile
tragedia, che vi siate ricordati di noi. Sentiamo di ricevere un grande
appoggio da parte vostra: ecco perché abbiamo ancora la forza di lottare
per la giustizia. Grazie a Dio, c'è gente come voi a questo mondo.
Vi ricorderemo per sempre".
(lettera della famiglia di Kheda Kungaeva ad Amnesty International, maggio 2003)


Il 25 luglio 2003 il colonnello russo Yuri Budanov è stato giudicato
colpevole del sequestro e dell'uccisione della giovane Kheda Kungaeva e condannato a dieci anni di carcere.
Kheda Kungaeva, una cecena di 18 anni, era stata rapita dalla sua
abitazione nel marzo 2000. Il colonnello Budanov aveva confessato
l'omicidio ma, grazie al suo avvocato, era riuscito a convincere il
tribunale militare di primo grado che aveva commesso l'atto in stato di
"temporanea insanità mentale".
Sostenuta dalla campagna mondiale di Amnesty International per i diritti
umani nella Federazione Russa, la difesa della famiglia di Kheda Kungaeva
aveva fatto ricorso contro il verdetto di assoluzione. E, per il momento,
ha ottenuto giustizia.

Lillo
02-10-2003, 20.01.42
Africa - - L'Unione Africana ha adottato l'11 luglio il "Protocollo alla
Carta africana dei diritti umani e dei popoli sui diritti delle donne in
Africa". Il Protocollo impegna i governi del continente ad eliminare ogni
forma di discriminazione e di violenza nei confronti delle donne, a
promuovere l'uguaglianza tra uomini e donne e integrare la prospettiva di
genere nel processo di decisione politica, nelle leggi e nei programmi di
sviluppo. Il Protocollo entrera' in vigore al deposito della quindicesima
ratifica.

Eccomi
02-10-2003, 22.26.46
Originariamente inviato da Skorpios



Veramente, i Napoletani dicono: jà campà, senza il "da"... :o
I Napoletani veraci, almeno... ;)
Ciao. :)



Haje da si usa nella poesia napoletana...
Peccato che la conoscano solo i napoletani veraci...
e quelli vecchi.:(

Ciao! :)

Lillo
03-10-2003, 01.32.57
Russia - Il 20 giugno il governo della Federazione Russa ha autorizzato la
pubblicazione di uno dei rapporti del Comitato europeo per la prevenzione
della tortura (Cpt), l'organo indipendente istituito nell'ambito della
Convenzione europea per la prevenzione della tortura (Consiglio d'Europa),
ratificata dalla Russia nel 1998. Secondo AI, si tratta di un primo passo
- oggetto di apposita raccomandazione nel corso della Campagna "Russia.
Giustizia in Rosso" - per ridurre l'elevata incidenza dei maltrattamenti e
della tortura nelle carceri e nei centri di detenzione del paese.

Lillo
03-10-2003, 01.59.15
Regno Unito - La Corte europea dei diritti umani ha emesso il 1° luglio
un'importante sentenza sul caso di Patrick Finucane, l'avvocato e
attivista per i diritti umani nordirlandese assassinato a Belfast l'11
febbraio 1989 da due uomini del gruppo paramilitare protestante Ulster Freedom Fighters
Nella sua sentenza, la Corte europea afferma che:
- il Ruc (Royal Ulster Constabulary, le forze di sicurezza presenti
nell'Irlanda del Nord), gia' sospettato di aver minacciato Finucane, non
possedeva sufficienti requisiti di indipendenza per svolgere un'efficace
indagine sull'omicidio, tale da verificare la possibilita' di collusioni
tra lo stesso Ruc e i paramilitari dell'Uff ;
- i successivi eventi hanno dimostrato l'esistenza di indizi secondo i
quali informatori operanti all'interno di un corpo speciale del Ruc
sapevano dell'attacco o avevano collaborato alla sua realizzazione:
- le modalita' con cui si e' indagato sulla morte di Finucane non hanno
consentito di svolgere un'inchiesta efficace sulle denunce di collusione
da parte delle forze di sicurezza;
- non avendo rispettato gli obblighi procedurali previsti all'articolo 2
della Convenzione europea sui diritti umani e le liberta' fondamentali, il
governo britannico ha commesso una violazione dell'articolo medesimo.


Vietnam - Le My Linh, una cittadina australiana di origini vietnamite,
condannata alla fucilazione per aver cercato di trasportare un carico di
eroina in Australia, ha beneficiato di un provvedimento di clemenza
presidenziale ed ha pertanto ottenuto la commutazione della condanna a
morte in ergastolo.

Lillo
03-10-2003, 02.04.57
Compact Disc ai cereali da Sanyo

Tokyo, 30 settembre 2003.
No, non servono per fare una colazione ricca di carboidrati, ma per risolvere il problema dello smaltimento dei CD di plastica: i dischi al mais sono biodegradabili al cento per cento. È questa la caratteristica chiave dei MildDisc, un nuovo tipo di compact disc che potrebbe risolvere, nel prossimo futuro, il problema dello smaltimento dei CD tradizionali.
Sviluppati congiuntamente dalle giapponesi Sanyo Mavic Media e Mitsui Chemicals, i MildDisc vengono prodotti con un polimero (acido poli-lattico) derivato dal mais che, una volta sotterrato o incenerito, non rilascia residui tossici. In media, con una pannocchia di granturco è possibile produrre 10 dischi da 12 cm conformi allo standard CD.
Biodegradabili, oltre al disco, saranno anche la custodia e la pellicola protettiva. Questa caratteristica permetterà a Sanyo di vendere i propri CD con il bollino standard "GreenPla", che certifica i prodotti basati su materiali plastici non inquinanti.
Sanyo, che commercializzerà i MildDisc a partire dal prossimo dicembre, sostiene che i suoi sono i primi dischi in plastica vegetale a poter essere utilizzati come alternativa commerciale ed ecologica ai supporti ottici in policarbonato usati per i CD audio, i CD-ROM e i Video CD. L'azienda assicura poi che i MildDisc hanno una durata, a temperature normali, paragonabile a quella degli attuali CD.

Fonte: Punto informatico (http://punto-informatico.it/)

Skorpios
03-10-2003, 13.54.28
Originariamente inviato da Eccomi


Haje da si usa nella poesia napoletana...
Peccato che la conoscano solo i napoletani veraci...
e quelli vecchi.:(

Ciao! :)


Mah... cosa dire... i Napoletani parlano il napoletano parlato, non quello delle canzoni o delle trascrizioni antiche... a meno che non sapessero neppure come parlarlo, nel qual caso però non sarebbero di certo Napoletani ;)... e, forse, non direbbero neppure: "A Napoli dicono...", ma: "A Napoli diciamo"... ;) :o

Io, per esempio, conosco benissimo il napoletano antico, ma questo non mi fa automaticamente un Napoletano... e men che meno verace...! ;)














"Arriva la Fiat 600 a idrogeno.
Presentato negli Stati Uniti il prototipo ad energia pulita.
Sacramento (California), 18 settembre 2003.
E' stato firmato due giorni fa nella capitale californiana un accordo di cooperazione tecnologica e scientifica tra Italia e Usa. Nell'intesa rientra la realizzazione del prototipo di vettura ecologica che la Fiat presenterà in ottobre a Milano. Si tratta di una vettura assai più avanzata di quella già ipotizzata due anni fa. Ha quattro posti anziché due, può arrivare ad una velocità massima di 130 km/h anziché 60 del precedente prototipo, e permette un'autonomia di 210-220 chilometri. E' questa - ha osservato il ministro dell'Ambiente Altero Matteoli, presente alla cerimonia - la nuova frontiera, per andare oltre Kyoto ed arrivare ad un'economia sempre più decarbonizzata.
Siamo però ancora lontani dall'ipotizzare una produzione di massa. La 600 a idrogeno deve infatti ancora essere sottoposta ai test di incendio, urto e ribaltamento. Ma sono soprattutto i costi di produzione, ancora proibitivi, a impedire lo sviluppo rapido del progetto. Visti i progressi fatti negli ultimi due anni si può tuttavia sperare nel superamento dei problemi in tempi accettabili".

Fonte: Corriere della Sera, 17 settembre 2003.





:)

Lillo
03-10-2003, 19.47.39
Grazie Skorpios, continua così!!! :)




Giamaica
Il governo sembra intenzionato a prendere provvedimenti efficaci per
contrastare l'impunita' con cui la polizia dell'isola continua, da anni, a
compiere omicidi illegali. Tra gli impegni presi negli ultimi mesi,
a seguito di continue pressioni da parte di AI, figurano:
- l'effettuazione di autopsie piu' accurate nei casi di omicidio commesso
dalla polizia;
- una pubblica dichiarazione che gli omicidi illegali da parte della
polizia non saranno tollerati;
- la chiusura dell'Unita' per il controllo del crimine, una sezione della
polizia implicata in numerose violazioni dei diritti umani;
- un sollecito all'Ufficio del procuratore generale affinche' decida se
incriminare gli agenti dell'Unita' per il controllo del crimine implicati
nell'omicidio illegale dei cosiddetti "sette di Braeton", avvenuto nel
marzo 2001;
- la richiesta ai governi di Regno Unito, Stati Uniti e Canada di
cooperare con i propri esperti all'indagine su un quadruplice omicidio
compiuto dall'Unita' per il controllo del crimine a Crawle il 7 maggio
2003.

Lillo
03-10-2003, 20.02.18
Il nuovo volto della filantropia americana

Più consapevolezza per le donazioni dei multi-milionari

19 dicembre 2002. In un articolo apparso su BusinessWeek on line, vengono tracciate le linee di fondo del nuovo volto della filantropia americana. Dal 1889, quando Andrew Carnegie scrisse che le persone ricche avevano l'obbligo morale di donare le proprie fortune, la filantropia americana ha subito una radicale trasformazione. Se un tempo i cosiddetti multi-milionari si limitavano a donazioni delle quali - una volta uscite dal loro portafogli - spesso non sapevano piu' nulla, ora sono gli stessi ricchi ad investire consapevolmente il proprio tempo, la propria esperienza e il proprio denaro nelle cause in cui credono. Si pensi per esempio al fondatore del colosso Microsoft, Bill Gates, che, insieme alla moglie Melinda, ha costituito una Fondazione, attraverso la quale, solo negli ultimi quattro anni, ha investito 23.500 milioni di dollari in progetti di ricerca e prevenzione sanitaria, impiegando direttamente oltre 230 persone. Oppure a James E. Stowers Jr., fondatore della American Century Service Corp., che ha investito sia in termini di tempo che di denaro, nella creazione di un centro per la ricerca sul cancro. Il filantropo ha cambiato volto: non si tratta piu' di donare con spirito caritatevole, ma piuttosto di investire con consapevolezza. Non piu' solo "ribbon-cutter" ma veri e propri manager dei propri investimenti sociali, per una filantropia nuova, professionale, e certamente piu' efficace.

Fonte: Volontariato & Non profit by Buongiorno.it in collaborazione con Studio Lentati

Eccomi
03-10-2003, 23.22.19
Originariamente inviato da Skorpios


Io, per esempio, conosco benissimo il napoletano antico, ma questo non mi fa automaticamente un Napoletano... e men che meno verace...! ;)




Invece io lo sono, prufessò... E scrivo come mi pare, visto che quel che scrivo non lo scrivo sotto dettatura... o dittatura, sia pur letteraria!
Non so se si può considerare una buona notizia... :p

Lillo
04-10-2003, 01.24.55
Rilasci

Egitto - Il 19 luglio sono stati rilasciati in appello 11 dei 14 uomini
condannati in aprile dal tribunale penale di Giza da uno a tre anni e
mezzo di carcere per "depravazione", a causa della loro condotta
omosessuale. Gli altri tre, condannati in contumacia, non hanno
beneficiato dell'appello ma, non essendo mai stati arrestati, rimangono in
liberta'. Il giudice ha disposto il rilascio degli imputati per questioni
procedurali. Tuttavia, nel pronunciare il verdetto, si e' detto
"disgustato" dal "comportamento depravato" degli uomini.
Alcuni attivisti egiziani con cui AI ha collaborato hanno ringraziato la
nostra organizzazione per il lavoro svolto, sottolineando come
l'intervento di Ai sia stato determinante per il felice esito di questo
caso.



Ruanda - Augustin Butorano, vicepresidente di Itara, un associazione di
giovani lavoratori del settore delle costruzioni, e' stato scarcerato il 9
luglio dopo alcune settimane di detenzione senza accusa ne' processo. Era
stato arrestato per aver preso appalti dal Movimento democratico
repubblicano, una formazione politica messa fuorilegge dal governo
ruandese. A quanto pare, la concorrenza di Itara costituiva un pericolo
per le altre ditte di costruzioni affiliate al partito al potere, il
Fronte patriottico ruandese.



Sudan - Ramadan Ismail, Abu Nigel El Amin, Juma Mahamoud e Juma Omar El
Nur, quattro sudanesi di etnia Nuba, sono stati rilasciati intorno al 20
luglio dopo un'azione urgente di AI in loro favore. Non e' chiaro per
quale altro motivo - oltre alla loro appartenenza etnica - fossero stati
arrestati, dieci giorni prima, dalle forze di sicurezza del paese.



Myanmar - Daw Mae Hnin Kyi, parlamentare della Lega nazionale per la
democrazia e altre due militanti del partito di opposizione, sono state
rilasciate il 15 luglio dopo aver trascorso 24 ore in completo isolamento
e sotto interrogatorio nelle mani delle forze di sicurezza.

Lillo
05-10-2003, 02.49.36
Per salvare i gorilla anche i satelliti dell'Esa


25 giugno 2003 Per salvare gli ultimi gorilla di montagna scendono in campo anche i satelliti dell'Esa, l'Agenzia spaziale europea. Grazie ad un accordo con l'Unesco, infatti, verrá promosso l'utilizzo dei satelliti d'osservazione per il monitoraggio di oltre 730 siti di patrimonio culturale o naturale del mondo. Tra questi, particolare cura verrá indirizzata ai parchi nazionali africani, habitat dei gorilla di montagna, una delle specie piú a rischio del mondo.

Fonte: Alto Adige n. 147 , 24 giugno 2003

Lillo
05-10-2003, 02.52.52
Primo cucciolo di delfino nelle acque dell'Arcipelago della Maddalena

L'avvistamento indica il buono stato del nostro mare e dei suoi abitanti
Sardegna, 31 marzo 2003 Avvistato dai ricercatori del Cts il primo cucciolo di delfino del 2003 nelle acque dell'arcipelago della Maddalena. Avrebbe solo 20 giorni di vita. Nuotava con la madre e altri esemplari di delfini costieri (Tursiops truncatus). Anche se tra i tursiopi il periodo delle nascite e' generalmente compreso tra la primavera e l'estate, non erano mai state registrate nascite cosi' precoci. L'avvistamento e' un segnale positivo del buono stato di salute dei delfini che vivono nelle acque dell'arcipelago sardo.


Fonte: Ansa (http://www.ansa.it/)

Lillo
05-10-2003, 03.05.28
Raccolte 3 tonnellate di batterie e cellulari usati

27 marzo 2003 Vodafone Omnitel ha raccolto dallo scorso giugno circa 3 tonnellate di apparati inutilizzati, composti per il 40 per cento da batterie e il 60 per cento da telefoni e accessori, per garantirne un corretto smaltimento nel rispetto e tutela dell'ambiente. Dai telefoni, si legge in un comunicato, sono stati ricavati 580 kg di rame, 1.180 kg di materie plastiche, 100 kg di fibre e 2 kg di metalli. Dalle batterie sono stati recuperati metalli altamente inquinanti come litio, ferro, nickel, cobalto, cadmio, oltre a metalli rari, (manganese e alluminio). Il materiale di scarto e' stato incenerito per il recupero energetico.

Fonte: Asca (http://www.asca.it/), 9 aprile 2003

Lillo
06-10-2003, 00.27.46
Tumore al seno: entro il 2008 calo del 25% dei decessi

Veronesi: "Dobbiamo continuare sull'onda dei progressi già fatti"
Roma, 19 giugno 2003. “Entro il 2008 la mortalità dei tumori al seno verrà ridotta del 25%”. Lo ha affermato nel corso dell'incontro annuale dell'associazione Europa Donna il professor Umberto Veronesi che ha aggiunto: “Sull’onda dei progressi già fatti (dal 1985 il calo è stato del 14%), l’offensiva a questo male è in linea con una recente risoluzione del Parlamento Europeo”.

Lillo
06-10-2003, 00.41.15
Mi spiace comunicarvi la rinuncia da parte mia a continuare questo notiziario un pò atipico.
Mi attengo alle disposizioni dello staff che apprendo or ora leggendo per il forum.
Ho notato con grande piacere, tuttavia, il numero elevato di visite che ha prodotto in poco tempo. E questo non perché mi vanti di chissà quale merito (mi sono limitato a fare ricerche), ma perché evidentemente ci sono stati molti che lo hanno letto, traendone le proprie personali conclusioni.
Se tutto ciò ha potuto giovare all'umore o all'ottimismo anche di una sola persona sappiate che ne sono veramente contento.
Con questo concludo e mi congedo.
Lillo. (F)

Trinity
06-10-2003, 00.52.22
:) Grazie a te Lillo! ;) cmq speriamo avrai altre belle notizie da farci conoscere...(Y)