PDA

Visualizza versione completa : Berlusconi a Wall Street:


veleno
24-09-2003, 20.01.47
«Ci sono due buone ragioni: la prima è che l'ho fatto anch'io e la seconda è che ci sono meno comunisti di prima»
L'Italia è oggi un paese straordinario per fare gli investimenti e la riprova è che il presidente del Consiglio vi ha investito tutti i suoi soldi. Credo sia un buon argomento». È quanto ha detto Silvio Berlusconi, parlando a Wall Street davanti ad alcuni imprenditori italiani ed americani. Secondo Berlusconi, un altro argomento che dovrebbe convincere a investire nel nostro Paese è che «ci sono molti meno comunisti in Italia oggi: erano al 34%, ora sono al 16% e negano di essere mai stati comunisti».

«IN ITALIA CI SONO ANCHE BELLISSIME SEGRETARIE» - Il premier ha ricordato che in Italia ci sono cinque milioni di imprenditori, quasi la metà di tutta Europa. «Ci sono anche delle imprenditrici», ha aggiunto. «Ma un altro buon motivo per investire in Italia è che ci sono bellissime segretarie». Berlusconi ha anche ribadito le ragioni del suo ingresso in politica, ricordando il suo passato da imprenditore e non risparmiando una nuova bordata ai magistrati italiani.
Berlusconi ha poi detto di essere entrato in politica 10 anni fa «per evitare che il paese cadesse nelle mani dei comunisti».

«VENITE A MORIRE IN ITALIA» - Il premier ha anche ricordato come il suo governo abbia abolito le imposte di successione e di donazione. «Quindi l'invito potrebbe essere: venite a morire in Italia ... ma non mi sembra l'invito giusto e quindi voi tutti potete fare gli scongiuri...», ha concluso scherzando con il pubblico di imprenditori presenti.

L'ITALIA E' IL PAESE PIU AMERICANO D'EUROPA - «L'Italia - ha aggiunto Berlusconi- è il paese più americano d'Europa e con la minor invidia sociale nel mondo del lavoro». Il premier ha quindi sottolineato che in Italia gli imprenditori di successo sono guardati con «simpatia e ammirazione», mentre in Europa«con sospetto». Nel suo intervento davanti agli imprenditori, il presidente del Consiglio ha infine elencato tute le riforme del suo governo e ha ribadito che adesso l'Italia ha «il mercato del lavoro più flessibile d'Europa».
24 settembre 2003 - Corriere.it
:eek: :eek: :eek:

Lucavettu
24-09-2003, 20.16.51
e ti lamenti di avere un presidente spiritoso? ;)

Downloader
24-09-2003, 21.03.13
Un presidente spiritoso per un'italia che fa ridere :D

Brunok
24-09-2003, 21.18.47
Originariamente inviato da Downloader
Un presidente spiritoso per un'italia che fa ridere :D

:D :D

halduemilauno
25-09-2003, 07.19.02
più che spiritoso direi buffone.
:( :mad:

Lello
25-09-2003, 07.40.02
Originariamente inviato da halduemilauno
più che spiritoso direi buffone.
:( :mad:
Concordo con te....

L'amarezza del premio Nobel dopo il discorso di Berlusconi
"Nessuna guerra personale, ma non doveva difendere Mussolini"

Modigliani: "Con quello show
il premier ha disonorato il Paese"

ROMA - "Ah certo, in Italia ora ci sono molti meno comunisti. Ma ci sono molti più Berlusconi. Questo è il problema". Franco Modigliani, classe 1918, la storia del fascismo e del "buon" Mussolini l'ha vissuta sulla sua pelle. Ebreo di Roma, dovette lasciare l'Italia nel luglio 1939, appena laureato, per sfuggire alle leggi razziali portando con sé la moglie Serena, per sposare la quale era stato costretto ad andare a Parigi. Negli Stati Uniti si è costruito una folgorante carriera di economista e studioso che l'ha portato a vincere il premio Nobel nel 1985 per le sue "pionieristiche analisi sui risparmi e sui mercati finanziari", come si legge nella motivazione dell'Accademia di Svezia. Tuttora è professore emerito di economia al Massachusetts Institute of Technology di Boston. Insomma, nessuno più di lui può permettersi di parlare chiaro e in assoluta libertà sui destini di un'Italia che, da lontano, ha sempre seguito "con immenso amore". Pesa con calma le parole, ma da ogni singola frase traspare un senso di sconforto per l'arroganza e la protervia dell'attuale classe dirigente. "Berlusconi non onora l'Italia e non la difende, come dice sempre, onorando e difendendo Mussolini. Così, all'opposto, la disonora".

Il capo della Anti Defamation League ieri sul nostro giornale ha difeso il premio che gli ebrei d'America hanno dato a Berlusconi, e ha esplicitamente accusato proprio lei di muovere da dieci anni una guerra personale e pregiudiziale contro il nostro premier?
http://www.repubblica.it/2003/i/sezioni/politica/wall/modigliani/stor_4179935_070717.jpg

"Io cos'avrei fatto? Una guerra di dieci anni? Forse avrei dovuto farla davvero con tutti gli errori che ha fatto?E invece l'ho difeso in tante occasioni: quando voleva abolire l'articolo 18, quando vuole riformare le pensioni d'anzianità, quando deve fronteggiare certi scioperi che mi sembrano irrazionali. Certo, altre volte, molte volte, l'ho criticato, per i suoi atteggiamenti come appunto per la storia del Duce, ma soprattutto per le tante opportunità mancate in economia. I condoni fiscali, e peggio che mai edilizi, per esempio, mi sembrano una cosa immorale e indegna di un paese civile. Ma una cosa dev'essere chiara: io non faccio battaglie personali contro nessuno. Perché dovrei? Non è nel mio stile".

Però insomma la lettera sul New York Times era piuttosto esplicita?
"Vorrei chiarire il mio pensiero: la nostra lettera (con Modigliani hanno firmato gli altri Nobel Paul Samuelson e Robert Solow, ndr) era una protesta fatta da cittadini americani contro un'istituzione americana, la Anti Defamation League. Non mi è piaciuto il vostro titolo "Tre Nobel contro Berlusconi". Cerchi di capirmi: la League ha commesso un grave errore nel dare questo premio a chi aveva difeso Mussolini, ma non volevamo entrare nel merito delle questioni italiane. Abbiamo detto a questi signori di stare più attenti quando danno i premi. Poteva essere Berlusconi come chiunque altro".

Però ammetterà che non è passata inosservata la sua protesta, in fondo lei è nato in Italia.
"Ma ora sono americano. Abbiamo già tante cose di cui imbarazzarci e vergognarci noi in America, a partire dalla guerra assassina e assurda in Iraq. Berlusconi è un problema che dovete risolvervi voi italiani".

Professore, ieri il presidente del Consiglio ha anche invitato a investire in Italia perché sarebbe il mercato più flessibile d'Europa. E' vero?
"Macché, altra stupidaggine. E' uno dei meno flessibili. Certo, le cose sono un po' migliorate negli ultimi anni, ma questo è avvenuto grazie a misure che erano state prese dal precedente governo di centrosinistra. Malgrado questi avanzamenti, il mercato del lavoro resta rigido. Anche per questo, venire a investire in Italia resta un rischio".


(25 settembre 2003)

http://www.repubblica.it/2003/i/sezioni/politica/wall/modigliani/modigliani.html

:(

davlak
25-09-2003, 07.47.02
«IN ITALIA CI SONO ANCHE BELLISSIME SEGRETARIE» - Il premier ha ricordato che in Italia ci sono cinque milioni di imprenditori, quasi la metà di tutta Europa. «Ci sono anche delle imprenditrici», ha aggiunto. «Ma un altro buon motivo per investire in Italia è che ci sono bellissime segretarie». Berlusconi ha anche ribadito le ragioni del suo ingresso in politica, ricordando il suo passato da imprenditore e non risparmiando una nuova bordata ai magistrati italiani.
Berlusconi ha poi detto di essere entrato in politica 10 anni fa «per evitare che il paese cadesse nelle mani dei comunisti».

«VENITE A MORIRE IN ITALIA» - Il premier ha anche ricordato come il suo governo abbia abolito le imposte di successione e di donazione. «Quindi l'invito potrebbe essere: venite a morire in Italia ... ma non mi sembra l'invito giusto e quindi voi tutti potete fare gli scongiuri...», ha concluso scherzando con il pubblico di imprenditori presenti.

Altro che fuori dei canoni.
Ormai siamo al delirium tremens...(arteriosclerosi?)



:mad: :S

succhione
25-09-2003, 08.10.11
...:o..la cosa non ha niente di strano..!
..Berlusconi non ha mai avuto velleità di oratore o diplomatico..o chissà cos'altro..solo di accentratore di potere e denaro...e x ottenere ciò bastano le virtù che in lui tutti conosciamo...
..mi meraviglia l'ingratitudine dimostratagli..:eek: ...come se Vi avesse promesso un futuro fatto solo di chiacchiere e amore....chiacchiereeeeeeeeeeee.....e amoreeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee....
http://www.youth.hear-it.org/multimedia/You__wrong__19.12-175.gif


....:rolleyes: ....:D ..

tisifone
25-09-2003, 09.43.51
probabilmente agli americani piacciono i cabarettisti al governo... visto che loro ne hanno uno di grandissimo rilievo!

tisifone
25-09-2003, 09.44.27
yuhu !! bush-for-fun

Dinfra
25-09-2003, 09.50.32
In Italia ci sono bellissime segretarie :eek:

Ma che discorso è :confused:

Presto chiamate la neuro :S

JMass
25-09-2003, 11.19.34
Venga Cavaliere, che l'aiutiamo ad indossare la sua camicina...

http://fsweb.wm.edu/crossroads/images/straitjacket.jpg

Paco
25-09-2003, 14.15.03
Tutte le battute non mi fanno nè caldo, nè freddo!

Mi da fastidio quando dice che nel 94 è entrato in politica per evitare che i comunisti andassero al potere. (N)

TyDany
25-09-2003, 15.34.26
A me oramai tutto sto accanimento fa squartare :D:D:D

The_Prof
25-09-2003, 17.02.42
Andreotti diceva che il potere logora chi non ce l'ha,
adesso mi sembra che logori chi ce l'ha.

Ciao :)

davlak
25-09-2003, 17.32.23
Originariamente inviato da The_Prof
Andreotti diceva che il potere logora chi non ce l'ha,
adesso mi sembra che logori chi ce l'ha.

Ciao :)
già (Y) ... e tu sai che non mi sono mai messo a fomentare antiberluschianamente :(

The_Prof
25-09-2003, 17.45.31
Originariamente inviato da davlak

già (Y) ... e tu sai che non mi sono mai messo a fomentare antiberluschianamente :(

Neppure io :D

Ma certe affermazioni o esternazioni, piu' consone a cittadini e comuni elettori, non si possono giustificare se proferite da una persona che ricopre un cosi' alto incarico politico, neppure adducendo la scusa di non essere un politico di professione.

Ci sarebbe da fare comunque un lungo discorso su questi 2 anni e mezzo di legislatura, e sulla vita politica italiana in generale.

Ciao :)

Paco
25-09-2003, 21.08.14
Originariamente inviato da The_Prof
Andreotti diceva che il potere logora chi non ce l'ha,
adesso mi sembra che logori chi ce l'ha.

Ciao :)

Lo logora perchè ha paura di perderlo.
Ber ritrovato The_prof ;)

burney
26-09-2003, 10.03.17
cmq sta storia si ripete ad ogni apparizione pubblica del nostro beneamato presidente del consiglio... mi chiedo solo quando avremo il piacere di levarcelo di torno :(