PDA

Visualizza versione completa : Sette persone in carcere,


veleno
23-07-2003, 18.51.22
Un'organizzazione segreta ed esoterica battezzata «Fun club»
Costringevano bimbi a lottare nudi, arrestati
Sette persone in carcere, tra cui due italiani. Violenze su 74 piccoli in Italia, Svizzera, Usa, Gran Bretagna e Danimarca
ROMA - Sgominata un'organizzazione internazionale di pedofili. Sette persone, tra cui due italiani, sono state arrestate dai carabinieri del reparto operativo di Roma al termine di un anno di indagini condotte in collaborazione con il Servizio doganale statunitense, l'Interpol e l'Europol. Un'organizzazione segreta ed esoterica, denominata «Fun club», ha usato violenza su 74 bambini e bambine in Italia, Svizzera, Stati Uniti, Gran Bretagna e Danimarca. Inoltre aveva ideato anche un nuovo genere di abuso sessuale, il «kidwrestling»: lotta fra bambini nudi.
74 VITTIME - I pedofili comunicavano tramite internet utilizzando nomi in codice come Orpheus, Zoroaster, Spirit, Herdi, Mawashi e Komodo, e violentavano i propri figli e nipoti, ma anche figli di conoscenti e scolari. Le vittime finora identificate e rintracciate con certezza sono 74, fra le quali due italiane. Una di queste è una bambina di nove anni, figlia di un uomo residente in Lombardia che forniva all'organizzazione i piccoli per gli incontri pedofili.

I COMPLICI - Tra gli arrestati, Cristiano G., 35 anni, milanese, filosofo, sarebbe l’autore di numerosi filmati e fotografie con minorenni, è considerato dagli inquirenti il principale promotore dell’associazione a delinquere. Era l’ideatore anche dei sistemi di protezione del gruppo criminale: criptazione delle conversazioni con altri complici, Pretty Good Privacy e Top Secret Manager. È finito in manette anche Roberto P., 43, della provincia di Milano, conosciuto come SisterOne2000. L’uomo, padre di una bambina di nove anni, metteva a disposizione la propria figlia per incontri di lotta e scriveva storie erotiche con la figlia come protagonista, ha inviato ad alcuni complici in Danimarca le sue fotografie, ritratta nuda ed in posizioni erotiche. Altri quattro i complici: Daniele P., 31, che si faceva chiamare «Re dei topi», volontario impegnato presso associazioni toscane di assistenza all’infanzia; Stefano M., 27, fiorentino, soprannome Sdeng; the Shark, identificato in Giuseppe E. G., 30, studente milanese; Stefy, una ragazza 30enne di Padova. Con questi ultimi quattro, in particolare, Cristiano G. aveva dato vita a un’altra associazione segreta, il «Gruppo G6», con base a Roma, in un locale notturno del centro, e particolarmente attiva nella produzione e della distribuzione fra i complici di fotografie e filmati di minori.
23 luglio
(W) :anger:

Downloader
23-07-2003, 18.56.47
Che schifo! :mad:
(W)
(W)
(W)

Fëanor
23-07-2003, 19.23.31
belle cose...

datemi chiodi e martello, vi prego :mad: :grrr:

davlak
23-07-2003, 20.17.10
Ho sentito la notizia al TG3.
La prima cosa che mi é venuta in mente è stata:

"Riapriamo il Colosseo, mettiamoci dentro una mezza dozzina di leoni affamati, e vediamo come se la cavano loro, 'sti maiali, con la lotta...vediamo se si divertono..."

:mad:

Smart75
23-07-2003, 20.25.18
I leoni non devono essere affamati.
Un leone affamato ti salta al collo e ti divide in due in un secondo, mentre un leoncino satollo gioca con la preda, per affinare le capacità di caccia.
Questo sarebbe meglio. Una bestia di 250 chili che gioca, con artigli di 3 centimetri e zanne di 5.

Ma forse sarebbe ancora più simpatico finire tutto con un fucile a pompa nello stomaco.

Se potessi, lo farei.

Downloader
23-07-2003, 20.31.03
Originariamente inviato da davlak
Ho sentito la notizia al TG3.
La prima cosa che mi é venuta in mente è stata:

"Riapriamo il Colosseo, mettiamoci dentro una mezza dozzina di leoni affamati, e vediamo come se la cavano loro, 'sti maiali, con la lotta...vediamo se si divertono..."

:mad:
Lo chiediamo a veltroni?

EntropheaR
23-07-2003, 20.41.02
Saponette ecco cosa ne farei!
Saponette e paralumi!

EntropheaR
23-07-2003, 20.43.01
Anzi...avete presente il film sleepers? Ecco: la stessa fine del carceriere!

EntropheaR
23-07-2003, 20.43.50
Più ci penso è più mi vergogno di essere della loro razza...non è possibile.
:(


Un (F) per i bambini...perchè possano dimenticare in fretta.

Doomboy
23-07-2003, 21.13.31
Originariamente inviato da Fëanor
belle cose...

datemi chiodi e martello, vi prego :mad: :grrr:

Per certi criminali avrei un'ideuzza migliore:

Sapete come ammazzano i maiali nei grandi allevamenti per far si che la carne rimanga più tenera?

Semplice:

Mettono i poveri maiali su un nastro trasportatore, li bagnano con dei getti d'acqua, e poi SCARICA ELETTRICA :eek:

Applicata a certi criminali sarebbe azzeccata, non trovi?

Con chiodi e martello però, rifarei una scena de: "Il serpente e l'arcobaleno"...chi ha visto quel film sa di che parlo :o

IrONia
23-07-2003, 21.15.26
bastardi:mad:

voglio la sedia eletrrica

afterhours
24-07-2003, 02.08.36
ho letto che la legge nn scritta del carcere e' molto dura con i pedofili...beh io spero davvero che questi esseri schifosi subiscano in carcere ogni tipo di sopruso....tutto l'orrore che hanno fatto vivere a quei bambini innocenti devono pagarlo caro...maledetti porci

flora
24-07-2003, 09.01.10
i bambini non dimenticano, mai.
accantonano e mettono da parte, chiudono queste cose nello sgabuzzino dell'anima.
Dimenticare è impossibile.
Magari molti di loro sono stati cresciuti in modo da accettare queste pratiche, e questo tipo di violenza fatta sulla loro mente forse è ancora peggio di quella fisica.
Non trovo commenti adatti a queste cose (F)

Fëanor
24-07-2003, 09.10.16
Originariamente inviato da Doomboy
Con chiodi e martello però, rifarei una scena de: "Il serpente e l'arcobaleno"...chi ha visto quel film sa di che parlo :o

già già

una bella chiodata sulle palle.

(film bellissimo doom (Y))

Dinfra
24-07-2003, 09.12.21
I pedofili sono una categoria della società trasversale, ce ne sono in tutti gli ambienti, tra poliziotti, magistrati, liberi professionisti, imprenditori...politici, questo è il motivo per cui una seria legislazione anti pedofilia non passerà mai, al parlamento si discute da anni di cambiare e rendere più severa la legge soprattutto verso organizzazioni di questo tipo, ma è tutto bloccato, com'è possibile per fare la legge sulle rogatorie internazionali o per riapprovare il finanziamento pubblico ai partiti hanno impiegato un mese :confused:
Cosa manca allora?
La volontà.
Le organizzazioni pedofile hanno agganci potenti :mad:
Vi ricordate in Belgio, il mostro di Marsinelle, venne fuori che da anni qualcuno lo copriva, poi fu insabbiato tutto :(

(F) (F) (F)

bebop
24-07-2003, 13.53.59
questi sono i casi in cui uno si chiede: " ma la pena di morte e' tanto sbagliata?"

bebop
24-07-2003, 13.56.37
Originariamente inviato da afterhours
ho letto che la legge nn scritta del carcere e' molto dura con i pedofili...beh io spero davvero che questi esseri schifosi subiscano in carcere ogni tipo di sopruso....tutto l'orrore che hanno fatto vivere a quei bambini innocenti devono pagarlo caro...maledetti porci

esatto questo avviene nei bracci piu' cazzuti del carcere. e' nel mirino ci sono pedofili e chi violenta o picchia le donne.

Doomboy
24-07-2003, 15.56.58
Originariamente inviato da bebop
questi sono i casi in cui uno si chiede: " ma la pena di morte e' tanto sbagliata?"

Prima di parlare di pena di morte, bisognerebbe stabilire se la pedofilia può essere considerata una patologia clinica, può specificamente, se può rientrare nell'ordine dei disturbi mentali.

In quel caso, la pena di morte non è una via praticabile.

Se si ritenesse la pedofilia una perversione consapevole, non frutto di malattie, ma di libero arbitrio, allora avrebbe un senso cominciare a parlarne...

...questo, fermo restando che non credo alla pena di morte nè come soluzione, nè come possibilità, per alcun tipo di reato.

davlak
24-07-2003, 16.17.05
Originariamente inviato da Doomboy


Prima di parlare di pena di morte, bisognerebbe stabilire se la pedofilia può essere considerata una patologia clinica, può specificamente, se può rientrare nell'ordine dei disturbi mentali.

In quel caso, la pena di morte non è una via praticabile.

Se si ritenesse la pedofilia una perversione consapevole, non frutto di malattie, ma di libero arbitrio, allora avrebbe un senso cominciare a parlarne...

...questo, fermo restando che non credo alla pena di morte nè come soluzione, nè come possibilità, per alcun tipo di reato.
sarei d'accordo con te, se no fosse per il fatto che in questo specifico episodio, non credo si possa parlare di pedofilia "strictu sensu".

Questa é mostruosità e barbarie allo stato puro.

Non merita alcun tipo di approfondimento, a mio avviso.

Solo un equo processo e poi la forca.

Doomboy
24-07-2003, 16.23.20
Originariamente inviato da davlak

sarei d'accordo con te, se no fosse per il fatto che in questo specifico episodio, non credo si possa parlare di pedofilia "strictu sensu".

Questa é mostruosità e barbarie allo stato puro.

Non merita alcun tipo di approfondimento, a mio avviso.

Solo un equo processo e poi la forca.

OK, però sono più della scuola: "equo processo e carcere a vita"

:)

EntropheaR
24-07-2003, 20.58.04
Originariamente inviato da Doomboy


Prima di parlare di pena di morte, bisognerebbe stabilire se la pedofilia può essere considerata una patologia clinica, può specificamente, se può rientrare nell'ordine dei disturbi mentali.

In quel caso, la pena di morte non è una via praticabile.

Se si ritenesse la pedofilia una perversione consapevole, non frutto di malattie, ma di libero arbitrio, allora avrebbe un senso cominciare a parlarne...

...questo, fermo restando che non credo alla pena di morte nè come soluzione, nè come possibilità, per alcun tipo di reato.

Vedi la pena di morte non deve essere intesa come una punizione, e nemmeno come un deterrente, deve essere intesa come una linea di condotta: uccidiamo il pedofilo per evitare che si unisca a suoi simili, uccidiamo il pedofilo per eliminare un pericolo, lo uccidiamo perchè è ovvio che se entrerà in carcere prima o poi uscirà...lo uccidiamo perchè vogliamo epurare il mondo da questi esseri. Non perchè non hanno diritto alla vita, ma solo perchè sono troppo pericolosi per essere tenuti in vita...sono pericolosi verso i più indifesi, e quindi noi ci arroghiamo il diritto di ucciderli. Non è giusto ucciderli ma è meno giusto che degli INNOCENTI soffrano, quindi che i pedofili scelgano: o la smettete o vi troviamo e vi ammazziamo.

Purtroppo è pura utopia un'azione simile, degna del dittatore tedesco, ma non per questo mi troverei in disaccordo se qualcuno l'applicasse...

Certo esistono i malati...ma sarebbe già una scusa per tenerne liberi tanti...quindi mi dispiace per i malati, non è colpa loro se sono malati, ma non è nemmeno colpa dei bambini, eppure i bambini ci rimettono...che ci rimettano loro invece.

Doomboy
24-07-2003, 21.03.18
Mi spiace, non è un'opinione che condivido, la trovo anche agghiacciante, almeno così posta.

Pena di morte intesa come "linea di condotta" per impedire qualcosa? Non credo proprio in questa visione.

Un pedofilo (come qualunque altro criminale) và punito, è indubbio, ed in modo esemplare, ma non in questo modo.

PS: Opinione puramente personale.

EntropheaR
24-07-2003, 21.14.12
Un pedofilo non è un criminale...un pedofilo non va solo contro la legge è anche un mostro della peggiore specie...e i mostri si uccidono, non è un serial killer, uno stupratore o similia...se la prende con gli essere più puri del creato e li degrada li rende oggetti alla sua mercè, padri che immaginano a quando avranno i figli per "proporli" agli amici, non sono criminali, SONO MOSTRI...

ps: opinione personale

davlak
24-07-2003, 21.22.12
sono contrario alla pena di morte, ma:

sono un padre.
Se avessi la certezza ASSOLUTA che uno di quei demoni ha infierito su mio figlio in quel modo, lo farei a pezzi con le mie mani, un pezzetto per volta, e poi lo passerei nel tritacarne...ma cominciando dalle parti non vitali.

Mi dispiace, non credo proprio che ci sarebbe alcun elemento razionale a trattenermi dall'agire così.

EntropheaR
24-07-2003, 21.33.22
E' talmente comprensibile che non c'è nemmeno da giustificarsi...io non sono padre e in linea di massima considero la pena di morte inutile (sia come pena che come deterrente).
Ma la vedo come l'unica soluzione in linea con il comportamento di questi mostri: crudele e spietata che non guarda in faccia nessuno...passeranno la vita a scappare e moriranno fuggendo, nessuno sconto e nessuna pietà.
Ti senti pentito, bene morirai sapendo che te la sei cercata...sei malato?
Alternativa: lobotomia, vivi ma lobotomizzati. (tipo: From Hell)

Downloader
24-07-2003, 22.06.10
Io ho una idea tutta mia sulle pene, ma è talmente atroce (anche se a volte tremendamente giusta) che non la dico.

Doomboy
24-07-2003, 22.08.09
Comprendo il vostro punto di vista, anche quando Davlak parla da padre, emotivamente sono d'accordo con voi, se si tratta di un crimine perpetrato su un bambino, la rabbia sarebbe tale anche io, impulsivamente sarei tentato ad agire come Dalvak diceva.

E' umano.

Ma la legge deve essere razionale, non emotiva, giusta, non impulsiva, equa, non folle.

E' per questo che chi è tenuto a giudicare un crimine non può essere emotivamente coinvolto.

Un pedofilo mi fa schifo, esattamente come mi fà schifo uno spacciatore che vende droga fuori dalle scuole, o come uno sfruttatore che costringe ragazzine a prostituirsi o ad elemosinare.

Che facciamo, li facciamo tutti secchi sulla fiducia, per soddisfare un istinto emotivo?

Non credo che dopo saremmo una società migliore.

Poi magari un giorno, quando sarò padre, il mio modo di concepire il mondo e la giustizia cambierà, non so.

Per ora è questo. Credo che anche voi possiate capire l'essenza di ciò che voglio dire, così come io comprendo voi.

EntropheaR
24-07-2003, 22.22.30
Originariamente inviato da Doomboy

Ma la legge deve essere razionale, non emotiva, giusta, non impulsiva, equa, non folle.

E' per questo che chi è tenuto a giudicare un crimine non può essere emotivamente coinvolto.


Nessuno può NON essere emotivamente coinvolto...diciamo che si tenta di far finta di non esserlo.
Io sono giovane e non ho figli, e considerlo la pena di morte una cosa stupida ed inutile e rispetto l'essere umano...
MA non posso nemmeno immaginare che la creatura più pura ed indifesa, la più solare, la più innocente possa anche solo rischiare di patire pene simili (e mi rivolgo già che ci sono a quei cani rabbiosi che producono le mine giocattolo)...

Vedete, la legge deve essere giusta, ma non per questo non dura, e deve ROMPERE E SPEZZARE le schiede di tutti coloro che fanno cose simili, io non posso nemmeno concepire una cosa del genere e ci sono persone che la praticano...lo so mi faccio trasportare, ma io propongo una legge fredda e crudele: sei pedofilo, muori! Una semplice e cristallina epurazione della razza, chiamatela pure PULIZIA ETNICA, ma in difesa di chi non può difendersi ne lottare.
I padri che fanno queste cose ai loro figli!
davlak non so come tu, che sei un padre, possa sentirti...a me l'idea genera il voltastomaco...ed ecco perchè propongo la pena di morte, perchè non deve esistere NESSUNO capace di un atto simile.
Lo so che aprire la porta alla pena di morte in uno stato rappresenta un passo indietro...ma l'idea che questi 7 mostri patiranno l'inferno in carcere non mi solleva, e questo perchè loro il male l'hanno già fatto, e quei bambini soffriranno per sempre, il dolore di essere stati traditi da chi li ha generati. Io non dico di uccidere chi guarda, a loro il carcere a vita basta, io voglio però che chi ha compiuto od organizzato una cosa simile sia messo nella situazione di non nuocere più alla comunità senza però dover essere una spesa...io non voglio che mangi con i miei soldi e non voglio che dorma o che possa ripararsi dalla pioggia, ne che si vesta con i miei soldi un verme simile non voglio che abbia niente da me...ma la galera è pagata da noi!

Scusate se mi sto facendo trasportare...interrompo qui.

Downloader
24-07-2003, 23.14.26
Oppure bisognerebbe sbatterli tutti in galera, prendere una bacinella di acido e immergerci la chiave.

Lello
24-07-2003, 23.27.10
Quanta dovizia di particolari raccapriccianti...

nessuno, o quasi, a spendere una parola per le vittime vere...

non bastano i fiori o le paroline di circostanza:
bisogna agire.

Come? Così: con l'affido familiare, l'adozione, creando una rete di solidarietà e di tutela per questi bambini...
a partire dai nostri bambini...

Palle e chiodi mi fanno schifo come la pena di morte che questi mostri hanno inflitto ai piccoli innocenti..
i bambini sono forti e sanno reagire, ma vanno aiutati...

parlare solo di strumenti di morte significa consegnarli, gli innocenti,
ad un angolo buio, fatto di psichiatri e istituti...
di disadattamento...
di future turbe mentali e sessuali...

Prima di preparare il vostro truculento armamentario di bracci della morte...

guardate nell'angolo: i loro occhi spaventati aspettano una carezza, una parola..

vogliono vivere....

aspettano noi...

I vostri discorsi a loro non interessano affatto, ci avete mai pensato?

davlak
24-07-2003, 23.35.57
Originariamente inviato da Lello
....

I vostri discorsi a loro non interessano affatto, ci avete mai pensato?
é sottinteso che per un padre (o anche per un NON padre) prioritariamente venga l'integrità psico-fisico-emotiva di un bambino.

Qui però parlavamo piuttosto dei delitti e delle pene.
Ma, l'argomento che hai affrontato é di sicuro interesse, sarebbe importante trattarlo a fondo.

EntropheaR
24-07-2003, 23.41.54
Originariamente inviato da Lello

I vostri discorsi a loro non interessano affatto, ci avete mai pensato?

(Y)

Secondo voi che cosa si può fare REALMENTE per loro?

Lello
24-07-2003, 23.45.17
Originariamente inviato da davlak

é sottinteso che per un padre (o anche per un NON padre) prioritariamente venga l'integrità psico-fisico-emotiva di un bambino.

Qui però parlavamo piuttosto dei delitti e delle pene.
Ma, l'argomento che hai affrontato é di sicuro interesse, sarebbe importante trattarlo a fondo.
Davide...

Tu sai che questo argomento mi sta molto a cuore...

sai anche il motivo...

solo che so per certo che un futuro freddo e istituzionalizzato aspetta molte di queste stelline....
un futuro di spersonalizzazione e di assenza di affetto...

da cosa si faranno cullare, da quali ricordi...

anche quelli orribili della violenza, in tanto freddo diventano sopportabili e ... belli, familiari... :(

non posso che guardare a loro e pretendere che la giustizia faccia il suo corso...

Potremmo accapigliarci (non io e te, spero... con nessuno... spero)
per ore sulla giustezza della pena di morte (sull'ingiustizia dico io)...

ma non vedo tanta umana attenzione verso le vittime...
non vedo impeti verso la loro sorte.

Siamo forse complici dei carnefici?

Non credo: ma ci piace più l'arena con i leoni
che pensare a cosa poter fare in concreto per loro.
I piccoli dico.

Giorno per giorno, quotidianamente...

Un saluto :)

Lello
25-07-2003, 00.13.01
Originariamente inviato da EntropheaR


(Y)

Secondo voi che cosa si può fare REALMENTE per loro?

Cose da fare ne ho già suggerito prima:
far sì che questi bambini, di cui molti strappati alle famiglie (spesso teatro della violenza)
siano seguiti psicologicamente, ma abbiano intorno a se l'affetto di un papà o di una mamma, nuovi...
o di persone (case famiglia) che si occuoino di loro e gli ridiano un ruolo ed una valorizzazione personale...

O i gruppi di famiglie che incontrano e portano nella loro vita privata, bambini provenienti da situazioni di disagio psico sociale(tra cui queste)...
Entrano nelle famiglie, per periodi brevi o lunghi, condividendone i momenti lieti (le vacanze, la gita...) e quelli meno: la pagella scolastica, la visita dal dentista...

Momenti di normalità ed affetto...

Ci sarebbe molto da fare anche per quanto riguarda i mezzi di comunicazione...

conosco personalmente vittime di violenze....

non sapete quale imbarazzo nel vedere con loro la TV, anche quella pubblica, a tutte le ore: scene di violenza e sesso, a profusione...

Scene gratuite e inutili...

Per quei bambini flashback mortali...

per i nostri figli una scolarizzazione precoce e pericolosa...
al sesso visto come merce o coronamento di un atto violento...

:(

Grazie per la tua richiesta EntropheaR

Fëanor
25-07-2003, 09.46.02
parlare di una cosa non vuol dire infischiarsene di un'altra.
nel senso: il fatto che io stia parlando di quei mostri non vuol dire che non mi interessa la sorte o il futuro di quei bambini.
devo però pensare anche al futuro degli altri bambini, coloro i quali, per fortuna, non hanno subito violenze. e per pensare al loro futuro devo pensare al futuro dei mostri.

serve comunque una Soluzione per entrambi: bambini in primis.

afterhours
25-07-2003, 11.42.22
Originariamente inviato da Fëanor
parlare di una cosa non vuol dire infischiarsene di un'altra.
nel senso: il fatto che io stia parlando di quei mostri non vuol dire che non mi interessa la sorte o il futuro di quei bambini.
devo però pensare anche al futuro degli altri bambini, coloro i quali, per fortuna, non hanno subito violenze. e per pensare al loro futuro devo pensare al futuro dei mostri.

serve comunque una Soluzione per entrambi: bambini in primis.


giusto

(Y) (B) :)

flora
25-07-2003, 12.24.25
per quanto belli e buoni i propositi di dare affetto e accoglienza a questi bambini non dimentichiamo che non sono come le piante, che se son state trascurate basta un o' più di luce, un po' di fertilizzante e una potatina per rimetterle in sesto

Fëanor
25-07-2003, 12.48.08
però magari puoi alleviare il loro dolore, facendogli capire che non tutti i "grandi" sono uguali...

EntropheaR
25-07-2003, 13.15.05
Originariamente inviato da Fëanor
però magari puoi alleviare il loro dolore, facendogli capire che non tutti i "grandi" sono uguali...

Difficile da accettare, se pensi che tuo padre, colui che ti ha messo al mondo, ti ha tradito...tu ti fideresti di uno sconosciuto? Ci vuole coraggio da eroi per tornarsi a fidare.