PDA

Visualizza versione completa : Bar Sport


Pagine : 1 [2] 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19

handyman
29-05-2004, 12.37.35
Originariamente inviato da Brunok



Ma Totti lo vedo bene al Milan perchè fu proprio lui che disse:

- vorrei Kakà dietro le punte !!! :D :D :devil:

Ma così ci sarebbe il problema Strunz :devil: :D :D

Brunok
29-05-2004, 12.44.03
Originariamente inviato da handyman


Ma così ci sarebbe il problema Strunz :devil: :D :D

No perchè quello è il Trap ! :devil:

Brunok
29-05-2004, 22.49.39
Palermo Livorno e Cagliari in A

A due giornate dalla fine del campionato di serie B ecco i primi verdetti. Anche Messina e Atalanta vicine al salto, Fiorentina verso lo spareggio con il Perugia.

Brunok
29-05-2004, 22.52.38
Under 21: Italia-Serbia 2-1 doppietta di Sculli.

Un sincero grazie al guardalinee ed all'arbitro che hanno convalidato un gol in fuorigioco di Sculli (il 1°) ed hanno annullato il regolarissimo gol del 2-2 per fuorigioco inesistente alla Serbia a 5 minuti dalla fine. Sul piano del gioco però gli azzurrini hanno meritato la vittoria. Dopo tanti furti il regalo arbitrale è ben accetto, ma per onestà va riconosciuto.

Brunok
01-06-2004, 20.08.54
Stasera (Under-21) c'è la Croazia, speriam bene, visto poi che siamo senza Gilardino....

anche perchè un solo risultato garantisce il passaggio del turno, la vittoria...

Brunok
01-06-2004, 22.47.32
Europeo U21, Italia-Croazia 1-0
A decidere un gol di de Rossi al 21' del primo tempo
BOCHUM - Alla fine l'italia di Gentile ce l'ha fatta. Ha conquistato la semifinale dell'Europeo U21 battendo per 1-0 la squadra croata. A decidere l'incontro un gol di De Rossi al 21' del primo tempo. Gli azzurrini sono stati costretti a giocare in inferiorità numerica dal 18' del secondo tempo per l'espulsione di Del Nero.

skizzo
01-06-2004, 22.56.16
(Y)

handyman
01-06-2004, 22.59.56
Adesso speriamo di evitare la Germania, in semifinale sarebbe meglio affrontare la Svezia :)


Ma avete visto quanto è strano il pallone che stanno usando?

TyDany
01-06-2004, 23.26.13
(Y):)

Fëanor
02-06-2004, 13.12.41
Originariamente inviato da handyman
Ma avete visto quanto è strano il pallone che stanno usando?

guarda QUI (http://www.soccerballworld.com/Roteiro.htm).
tutti i palloni usati negli e uropei e nei mondiali, con le specifiche tecniche.

mooolto bello
:)

TyDany
02-06-2004, 13.18.12
Originariamente inviato da Fëanor


guarda QUI (http://www.soccerballworld.com/Roteiro.htm).
tutti i palloni usati negli e uropei e nei mondiali, con le specifiche tecniche.

mooolto bello
:)

Fico (Y) .... però 140$ :eek:

Brunok
02-06-2004, 13.19.54
bel sito davvero interessante. (Y) ;)
Il roteiro non mi piace tanto con quel grigio invece il mio preferito rimane l'etrusco usato ad Italia '90

skizzo
02-06-2004, 14.05.11
Bello bello...
Però se mi compro un pallone così poi smetto di giocare...quindi per altri 30 anni non penso che farò l'acquisto... :p

afterhours
02-06-2004, 14.15.54
dal sito di repubblica:

Parla Fabio Capello, i retroscena dell'arrivo alla Juve
"Non ho scaricato nessuno ma è successo qualcosa"
"Troppe falsità sulla mia storia
questo addio è convenuto a tutti"

MARBELLA - "Su questa storia, su di me, sulle mie scelte sono state dette troppe falsità. È arrivato il momento di cominciare a mettere le cose in chiaro". A parlare, da questo angolo lussureggiante di Spagna, è un Fabio Capello solo apparentemente rilassato e inaspettatamente sorridente.

E' mezzanotte passata, e l'ex allenatore della Roma sta tornando a casa in compagnia di sua moglie. L'abbronzatura incipiente regala ai loro volti un'espressione molto distesa. Non sono passati neanche cinque giorni da quando Capello ha firmato il contratto della Juventus, quello che gli ha appiccicato addosso l'etichetta del traditore. E per i due, questa, è la prima vera giornata di vacanza. Si sono lasciati dietro il chiasso da loro stessi innescato in Italia, hanno salutato figli e amici, hanno spento i telefonini, e sono partiti; contrariamente alle abitudini, in macchina (una monovolume Mazda, "ricordo" beffardo delle stagioni giallorosse).

Un viaggio lungo, cominciato a Milano e finito qui, a La Quinta, una silenziosa enclave di miliardari golfisti fiorita sulle colline a una manciata di chilometri dalle discoteche di Marbella. E precisamente di fronte a una villetta a schiera, la numero 33 del "Nido del monte Harcones", il piccolo complesso residenziale che, ai tempi gloriosi del Real, l'allora don Fabio decise di trasformare nel suo buen ritiro. Da qui si vede la villa di Panucci e le case di parecchi giocatori della Liga.
Prima di arrivare qui, ha fatto il punto con Moggi sul mercato della Juve. Vieri è sempre stato un pallino di Capello, "il migliore attaccante del mondo" ha ripetuto più volte. E poi c'è la difesa che ha preso 42 gol. Tre nomi: Pablo, spagnolo, 23 anni, dell'Albacete; Carvalho, 26 anni, centrale, portoghese già cercato dall'Inter e infine il fido Panucci, 31 anni, che lo ha seguito in tutte le sue avventure.

Dopo una giornata rovente, la notte è fresca. Capello ostenta un'aria serena, riuscendo ad apparire lontano dal mare agitato delle polemiche che arrivano da Roma. Ma basta insistere un poco per scoprire che non è così, che tutte le voci, tutta la rabbia di queste ore - compresi gli sgarbi di mercato dei suoi ex compagni di viaggio - gli arrivano in diretta (qualche amico zelante, o forse qualche dirigente interessato) e per scoprire che ogni bisbiglio romano lo colpisce nel segno. "Molte cose dette e scritte sul mio conto in questi giorni non sono affatto vere. Se penso a tutto quello che mi hanno raccontato? Come al solito sono riusciti a tirarmi in mezzo, a farmi dire cose che non ho mai nemmeno pensato".

E cioè? "Ho sentito di tutto. Secondo qualcuno avrei addirittura scaricato su altri la responsabilità di quanto successo. Dicono che ho dato la colpa ad altri. Ma non è vero. Figuriamoci".

E di chi è la colpa, ammesso che una colpa ci sia, del divorzio dalla Roma, allora? Cosa è successo esattamente con Sensi e Baldini? A dispetto del sorriso, sempre più di circostanza, il tono della voce è netto, quasi rabbioso: "Non ho intenzione di fare polemiche, ché a questo punto sono inutili è poi c'è già chi ci pensa da sé. Non mi va di entrare troppo nel dettaglio, gli animi sono ancora troppo eccitati. Qualcosa evidentemente è successo. Al momento opportuno dirò la verità darò tutte le mie spiegazioni. E vedrete che non rimarrete delusi".

A sentirlo parlare così, sotto il pergolato mosso dal vento tiepido che arriva dal mare, Capello sembra voler rispettare il copione di ogni tradimento, con spiegazioni sempre solo annunciate da una parte, e rappresaglie e insulti dall'altra. Ma non è così, almeno non nelle sue intenzioni. Parcheggia la Mazda davanti all'ingresso ornato di fiori (che danno, forse non casualmente, sulle tinte giallo e rossa) e riprende a parlare, assicurando di essere intenzionato a spiegare tutta la verità.

Quella stessa verità che continua a ripetere da quando è cominciata "la sua fuga" verso la Spagna. "Quale tradimento? La Roma mi ha lasciato andare. E tutto sommato è stato un bene per tutti. Io, per loro, non ero più una risorsa, rappresentavo un peso. Economico e forse non solamente economico". La Juventus? "In fondo, tutti gli allenatori italiani vorrebbero allenare la Juventus, e quindi cosa c'è tanto da stupirsi?". Tanto più che - come spiega l'avvocato Agostino Guardamagna, l'uomo chiave della trattativa che ha portato in bianconero Capello - "i rapporti con la Roma erano ormai troppo deteriorati. Non si poteva più andare avanti. Per due motivi. Il primo era economico, l'altro tecnico. Da un lato le note difficoltà finanziarie della Roma cominciavano a rendere proibitiva qualsiasi ipotesi di permanenza. Dall'altro non si riusciva a capire quali fossero le reali intenzioni della società per il futuro".

Una situazione che si stava facendo di ora in ora sempre più pesante e che rischiava di avere conseguenze anche sul piano umano. Pur di uscirne, Capello e Guardamagna avevano addirittura intrapreso una trattativa, a dir poco disperata, con il Real Madrid. Dove gli estimatori del tecnico, che di certo non mancano, sono però in perenne e costante minoranza. "Aspettavamo segnali dall'Inter, che avrebbe potuto chiudere la trattativa nel giro di poche ore se avesse veramente voluto, ma all'Inter le cose funzionano in maniera ancora più complessa che al Real. Così quando si sono fatti avanti Moggi e i suoi, professionisti straordinari, l'affare si è chiuso in un attimo, in tutto la trattativa sarà durata meno di dieci ore".

Decisamente più difficile è però spiegare come si possa andare ad allenare una squadra che fino a poche ore prima si dichiarava pubblicamente di non apprezzare. Spiegarlo a Roma, ma spiegarlo anche a Torino. Ed è forse proprio questa difficoltà oggettiva a costringere Capello a prendere tempo. "Ora - dice congedandosi - ho bisogno di riposarmi, di staccare per qualche giorno". Di giocare a golf con la moglie sotto lo sguardo ammirato di qualche fan miliardario venuto dal Libano armato di fotocamera digitale. Di guardare il cantiere (duemila metri quadrati in cima a una collina proprio sopra il Nido) della casa nuova che cresce ogni giorno sotto le gru.

E soprattutto di cercare le parole buone per dare una risposta coerente a una domanda che risposte, forse, davvero non ne ha.

(2 giugno 2004)

Eccomi
02-06-2004, 14.38.20
Originariamente inviato da afterhours
Aspettavamo segnali dall'Inter, che avrebbe potuto chiudere la trattativa nel giro di poche ore se avesse veramente voluto, ma all'Inter le cose funzionano in maniera ancora più complessa che al Real.

Si è salvato! :eek:

gardy77
02-06-2004, 14.50.32
Emerson: "Voglio solo la Juve"

Il centrocampista, in vacanza a Rio Grande do Sul, avverte la Roma e il Real Madrid: "Io non cambio idea e Sensi lo sa".

MILANO, 2 giugno 2004 - Vuole la Juve e non vuol sentire altre ragioni: la sua parola vale molto più dei soldi di Florentino Perez. Quando gli parliamo al telefonino è in auto. La linea va e viene, ma lui non si spazientisce. Ha voglia di parlare il centrocampista brasiliano della Roma, forse anche di sfogarsi. Emerson ha appena lasciato la sua fazenda di Pelotas e si sta godendo il primo scorcio di vacanze nel natìo Rio Grande do Sul. Ma l’eco dei colpi di scena sul suo trasferimento lo raggiunge anche lì. E non può sottrarsi alle nostre domande.
— Ha saputo dell’accordo tra Real Madrid e Roma?
«Sì, ho sentito. Ma perché prima non informano anche me? Questa storia mi sembra strana».
— Qual è questa stranezza?
«A gennaio il presidente Sensi m’aveva autorizzato a prendere contatti con altri club e avevo incaricato il mio agente Gilmar Veloz d’ascoltare un bel po’ di club, tra cui il Real Madrid».
— E come era andata?
«Stranamente in quella fase il Real aveva considerato eccessive le mie richieste. Perciò non mi spiego come mai proprio ora abbia cambiato idea e sia pronto a rilanciare...».
— Quindi era stato autorizzato a contattare anche la Juve?
«Non c’era un’indicazione precisa. In quella fase si sono fatti avanti club come Real, Barcellona, Chelsea, Inter e Juve appunto».
— Quali differenze ha notato tra le varie proposte?
«La Juve è stata chiara sin dall’inizio ed ha conquistato subito la mia fiducia».
— Quindi la decisione è presa?
«Certamente. Voglio andare alla Juve e mi sembra una scelta coerente. Del resto la Roma sa bene quali sono i miei problemi».
— Ci faccia capire meglio.
«Forse non tutti sanno che un anno fa il Chelsea s’era fatto avanti con un’offerta da 30 milioni di euro alla Roma e un contratto quinquennale da altrettanti milioni di euro per me. Ma il presidente Sensi non volle sentir ragioni. E io non dissi nulla sull’argomento, neanche nei momenti più tristi degli ultimi mesi».
— Poi, che cos’è accaduto?
«A gennaio secondo i patti sarei dovuto andar via. Invece il presidente Sensi mi chiese di pazientare ancora, visto che c’era la possibilità di vincere lo scudetto».
— E lei accettò di buon grado?
«Mi rendevo conto che era doveroso fare la mia parte e io in giallorosso mi sono comportato da professionista sino alla fine. Anche quando alla vigilia di Milan-Roma evitai di proposito le polemiche dopo l’ennesimo incontro a vuoto per il rinnovo del contratto con la Roma».
— Ma ora le danno del traditore.
«Io ho la coscienza a posto. Ho sempre avuto un atteggiamento professionale e soprattutto ho sempre tenuto fede alla mia parola».
— Che vuole dire?
«Vorrei ricordare che quando dissi sì alla Roma 4 anni fa avevo tante altre offerte importanti. Il Milan e il Parma soprattutto, ma io privilegiai la Roma perché avevo dato la mia parola a Sensi».
— Adesso, intanto, va via tra le polemiche.
«Vorrei ricordare, però, che Sensi s’era impegnato a lasciarmi andare via. Non è colpa mia se tra Juve e Roma non ci sono buoni rapporti. La mia è solo la scelta di un professionista».
— Anche Totti la critica, accusandola d’aver mancato di rispetto ai tifosi scegliendo la Juve.
«Gli risponderò al momento opportuno. Io so solo che ho giocato anche quando ero infortunato e sino all’ultima partita: vi ricordate la trasferta di Genova con mezza Primavera in campo?».
— In bianconero, guarda caso, ritrova Fabio Capello.
«Lo ammetto, è una coincidenza che mi fa molto piacere. Non scopro certo adesso le sue qualità. Con lui mi sono sempre trovato a meraviglia. La Juve non poteva scegliere meglio».
— E con l’Inter com’è andata?
«So che Gilmar ha parlato più volte con la società nerazzurra, ma anche in quel caso non ci sono state proposte adeguate. Forse non sono stati tempestivi».
— I nerazzurri si sono rifatti vivi di recente?
«Sì, mi sembra di sì. Ma ormai la mia scelta è fatta».
— Gira voce che lei possa prendere le distanze dal suo agente.
«Conosco Gilmar da quando avevo 17 anni. La sua parola è come la mia. Rimarrà deluso chi ha certe speranze».
— Non teme di rimanere alla Roma in una situazione surriscaldata?
«Ripeto, io so di aver avuto un atteggiamento coerente. E i tifosi, che sono la parte più sana del calcio, capiranno bene le mie ragioni. Basta fargliele conoscere, svelando certi retroscena».
— Come andrà a finire questa vicenda?
«Io spero che Juve e Roma raggiungano l’accordo il più presto possibile. Non mi sembra giusto che se ne faccia un caso».





Fonte: http://www.gazzetta.it/primi_piani/calcio/2004/pp_1.0.397440614.shtml

gardy77
03-06-2004, 09.50.08
Vieri-Juve, la stretta finale


Già oggi Moggi e Giraudo potrebbero incontrare i dirigenti dell'Inter che oltre a Di Vaio chiedono Maresca. Ma il vero nodo è il contratto di Bobogol.

MILANO, 2 giugno 2004 - Ore decisive per il passaggio di Christian Vieri alla Juventus. Malgrado le smentite di Massimo Moratti ("A Vieri si interessano in tanti, la Juve ma non solo - ha detto il patron nerazzurro durante la cerimonia per la Festa della Repubblica in Prefettura a Milano -. Però, per il momento lasciamo perdere. Adesso lui è in Nazionale, lasciamo tutto tranquillo. Se l'Inter è pronta a cederlo? Sono più che altro le avances degli altri. Noi stiamo pensando a metter su la squadra. Una squadra con Vieri? Sì, con Vieri") la volontà delle parti sembra ormai convergere definitivamente.
Già nelle prossime ore potrebbe esserci l'incontro decisivo tra le due società. La Juventus continua a proporre uno scambio alla pari con Di Vaio, mentre l'Inter vorrebbe far rientrare nell'affare anche Enzo Maresca. Il 24enne centrocampista di Ponte Cagnano (Salerno) si libera nel 2005, non ha ancora trovato l’accordo con la Juve per il prolungamento e rischia di essere chiuso dall’eventuale arrivo in bianconero di Emerson. Di contro, Maresca sarebbe l'ideale per l’Inter, che è in cerca di qualità per il suo centrocampo, dove è palese l'assenza di un costruttore di gioco.
Oltre a quello delle contropartite tecniche - da escludere infatti che la Juve paghi Vieri in contanti - il nodo da superare è quello legato al pesantissimo contratto di Vieri. Il bomber azzurro è infatti legato all'Inter per altri due anni per un ingaggio di 7 milioni di euro netti a stagione. La Juventus ovviamente non è disposta ad accollarsi una spesa di 28 milioni lordi e questa sarà il vero nodo da sciogliere. Tre le possibilità: o Vieri accetta di prendere meno soldi (magari attraverso una spalmatura legata all'allungamento del contratto con la Juve) o l'Inter si accolla parte di quella spesa o l'affare salta e Vieri resta in nerazzurro. Sempre che non si riapra la trattativa con il Real Madrid che, secondo voci provenienti dalla Spagna, avrebbe offerto 18 milioni di euro.


Vedrei proprio bene il ritorno di Vieri alla Juve! (Y)


Fonte: http://www.gazzetta.it/primi_piani/calcio/2004/pp_1.0.398155699.shtml

Nothatkind
03-06-2004, 10.16.28
Moratti farebbe bene, nel caso, a vendere per soldi, se proprio se ne deve liberare... se la juve fa storie, a cagare e da un'altra parte :o :p

gardy77
03-06-2004, 14.42.25
Brasile-Argentina, tris di Ronie

Il Fenomeno si procura e realizza i tre rigori che decidono il match valido per le qualificazioni al Mondiale 2006. Di Sorin il gol della bandiera.

BELO HORIZONTE (Brasile), 3 giugno 2004 - Continuano a dargli del "ciccione" e lui ha deciso di adeguarsi regalandosi un'indigestione di gol nella gara più importante e sentita delle qualificazioni sudamericane per i Mondiali del 2006 in Germania. Ci sono voluti infatti tre rigori di Ronaldo e soprattutto le sue magiche giocate per consentire al Brasile di avere la meglio su una coriacea Argentina, capitanata dall'interista Javier Zanetti.
A Belo Horizonte, nel Mato Grosso, i verde-oro si sono infatti imposti per 3-1 sugli storici rivali, e così facendo li hanno scavalcati per un punto, 12 contro 11, nella classifica generale del raggruppamento unico, che manderà ai Mondiali le migliori quattro squadre più eventualmente la quinta, se prevarrà nel doppio spareggio con la vincente del gruppo dell'Oceania. Tra vecchi e attuali, gli "italiani" in campo erano ben dieci. Dida, Cafu, Roque Junior, Roberto Carlos, lo stesso Ronaldo, J. Zanetti, Samuel, Kily e Crespo hanno giocato tutto il match, mentre Kakà è stato sostituito al 74' da Alex.
Partita tutto sommato equilibrata e, con due undici di tale classe, ricca di occasioni da rete da ambo le parti. Come spesso gli capita nei periodi in cui appare in ombra, è stato però Ronaldo a fare la differenza: lui ha fatto impazzire i difensori bianco-azzurri, lui si è costantemente fatto trovare in profondità, lui si è procurato i tre penalty e lui li ha realizzati, rispettivamente al 16' del primo tempo, al 68' e al 90'; in precedenza, all'81', l'ex juventino e laziale Juan Pablo Sorin aveva invano accorciato le distanze per gli ospiti.


E fortuna che lo chiamano ciccione! :eek:


Fonte: http://www.gazzetta.it/primi_piani/calcio/2004/pp_1.0.398717700.shtml

Nothatkind
03-06-2004, 16.54.06
vabbè, tre rigori non è un test valido :D :p

Brunok
03-06-2004, 17.33.45
Originariamente inviato da Nothatkind
vabbè, tre rigori non è un test valido :D :p

appunto... vabbè che si possono anche sbagliare ma far tripletta su rigore non è giammai come segnare 3 od anche un solo gol su azione.

gardy77
03-06-2004, 17.53.07
Originariamente inviato da Brunok


appunto... vabbè che si possono anche sbagliare ma far tripletta su rigore non è giammai come segnare 3 od anche un solo gol su azione.


si è vero che sono stati fatti su rigore ma se li è procutati tutti e tre mettendo in difficoltà i difensori argentini con la sua velocità quindi tanto di cappello!

Brunok
03-06-2004, 18.54.17
Oddio c'era un difensore che era sempre in ritardo ed ha fatto almeno 2 o forse i 3 falli, non solo per la velocità di Ronaldo ma specie per la lentezza del centrale argentino (che non era Samuel ma l'altro), un disastro, non so dove finiscano i meriti di uno e comincino i demeriti dell'altro.

;)

Nothatkind
03-06-2004, 22.49.46
Davids rimane al Barca per 3 anni, 3 milioni all'anno.

Veron all'Inter in prestito gratuito per un anno.

Vieri: la juve offre Di Vaio e un conguaglio (5 milioni), l'Inter ne chiede 10 o, in alternativa Zambrotta. Fossi in Moratti direi a Moggi di cacciarseli in quel posto... Vieri per Divano+5milioni è proprio elemosina...

Brunok
03-06-2004, 23.08.06
Originariamente inviato da Nothatkind
Vieri per Divano+5milioni è proprio elemosina...

e chi ci fa Vieri sul divano??? :eek: con 5 milioni si rifà tutto il mobilio :D :D :D

handyman
03-06-2004, 23.25.00
Originariamente inviato da Brunok


e chi ci fa Vieri sul divano??? :eek: con 5 milioni si rifà tutto il mobilio :D :D :D


:D :D :D

Nothatkind
04-06-2004, 10.10.37
Chelsea, offerti 50 milioni + Crespo per Sheva. Il Milan pare pensarci su, dal momento che con quei soldi potrebbe giungere a Totti...

io Sheva non lo venderei manco morto, un altro attaccante così è dura trovarlo. Totti al Milan mi pare non molto sensato, con 37 attaccanti un squadra ed un certo Kakà...

Nothatkind
04-06-2004, 10.13.34
Era stato presentato come una delle grandi novità dell’Europeo invece si sta rivelando un problema per portieri e attaccanti prima ancora di iniziare. Stiamo parlando del Roteiro, il pallone ufficiale della prossima rassegna continentale.
Buffon: "È peggio di quello dei Mondiali. Ha anche un colore strano, evidentemente era troppo facile giocare con un pallone bianco e nero - ha detto il numero della Nazionale -.
Critico anche il giudizio di Angelo Peruzzi: "L’ultima generazione di palloni sono sempre più leggeri per aumentare lo spettacolo. Ci rimettiamo noi portieri perchè il pallone cambia traiettoria troppo facilmente".
Vita dura per i portieri ma non solo. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Francesco Totti che ha trovato difficoltà con il nuovo pallone: "È troppo duro - dice Totti - e non è vero, come sostiene qualcuno, che sia meglio per gli attaccanti che per i portieri. È troppo duro e non rimbalza neanche bene". Critiche anche da Andrea Pirlo: "Sembra di giocare con il Tango di quando ero bambino. Ora dobbiamo fare allenamenti specifici sulle punizioni perchè ancora non abbiamo capito come gira".

sports.it

Bello, eh? viva le multinazionali ed i loro ridicoli interessi. In effetti il pallone è un bagaglio, meglio un buon vecchio adidas da pochi euro ;)

gardy77
04-06-2004, 10.16.25
Originariamente inviato da Nothatkind
Era stato presentato come una delle grandi novità dell’Europeo invece si sta rivelando un problema per portieri e attaccanti prima ancora di iniziare. Stiamo parlando del Roteiro, il pallone ufficiale della prossima rassegna continentale.
Buffon: "È peggio di quello dei Mondiali. Ha anche un colore strano, evidentemente era troppo facile giocare con un pallone bianco e nero - ha detto il numero della Nazionale -.
Critico anche il giudizio di Angelo Peruzzi: "L’ultima generazione di palloni sono sempre più leggeri per aumentare lo spettacolo. Ci rimettiamo noi portieri perchè il pallone cambia traiettoria troppo facilmente".
Vita dura per i portieri ma non solo. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Francesco Totti che ha trovato difficoltà con il nuovo pallone: "È troppo duro - dice Totti - e non è vero, come sostiene qualcuno, che sia meglio per gli attaccanti che per i portieri. È troppo duro e non rimbalza neanche bene". Critiche anche da Andrea Pirlo: "Sembra di giocare con il Tango di quando ero bambino. Ora dobbiamo fare allenamenti specifici sulle punizioni perchè ancora non abbiamo capito come gira".

sports.it

Bello, eh? viva le multinazionali ed i loro ridicoli interessi. In effetti il pallone è un bagaglio, meglio un buon vecchio adidas da pochi euro ;)


A sto punto usavano il Super Tele ed era lo stesso! :D

Nothatkind
04-06-2004, 10.40.38
Praticamente, l'effetto è simile quando tiri ad effetto :D :rolleyes:

Daniela
04-06-2004, 10.43.00
Originariamente inviato da Nothatkind
Praticamente, l'effetto è simile quando tiri ad effetto :D :rolleyes:

... col SuperTele però!! :D:D:D

gardy77
04-06-2004, 11.19.32
Veron, assist per Mancio?
04 06 2004


Veron all’Inter per molti è la prova schiacciante che il futuro della panchina nerazzurra sarà nella mani di Roberto Mancini.

Si ha sempre più l’impressione infatti che l’Inter disegnata per Zaccheroni sia quella di Roberto Mancini. Proprio l’ingaggio di Veron, reduce da due stagioni in chiaroscuro nel campionato inglese per i noti problemi alla schiena, fanno pensare a Mancini.

Il tecnico di Jesi ha una stima particolare per il centrocampista argentino sin dai tempi della Samp e proseguita nella Lazio in cui hanno vinto insieme lo scudetto. Anche la presenza futura di Mancini sulla panchina avrebbe convinto Veron a dimezzarsi di 2 milioni di euro il suo attuale ingaggio pur di vestire la maglia nerazzurra.

Massimo Moratti continua a dare la sua fiducia a Zaccheroni: "E’ un anno che si parla di Mancini ma vedrete che l’Inter sarà allenata da Zaccheroni. Stiamo cercando di dargli gli elementi che ci ha chiesto. Poi toccherà a lui saperli schierare come si deve".

In realtà Zaccheroni aveva chiesto alla società altri giocatori sin dal mercato di gennaio. Per la precisione Pizarro, Jankulovski e un difensore. Ora si trova con due centrocampisti con spiccate qualità offensive come Stankovic e Veron e senza il difensore in grado di impostare la manovra.

La nostra è una valutazione puramente tattica. I giocatori acquistati sino ad ora (Veron, Stankovic, Favalli), calzano alla perfezione sul 4-4-2 di Mancini, molto meno nel 3-4-3 di Zaccheroni. Il mercato è ancora lungo ed eventuali nuovi acquisti potranno smentirci ma l’impressione è che l’Inter di Zac parta già pensando a Mancini.

Ora spetterà a Moratti decidere se iniziare con l'allenatore che non vuole (Zaccheroni) o puntre deciso sul suo pupillo (Mancini). Il prossimo consiglio d’amminiistrazione del 15 giugno potrebbe regalare grandi sorprese.

L'Inter di Mancini (4-4-2): Toldo, J.Zanetti, Materazzi, Cannavaro, Favalli, Stankovic, C. Zanetti, Veron, Cesar, Adriano, Di Vaio



Ma Moratti non aveva confermato Zaccheroni?! :eek:


Fonte: http://sports.virgilio.it/it/cmc/calcio/200423/cmc_67932.html

Nothatkind
04-06-2004, 11.52.55
Originariamente inviato da gardy77
L'Inter di Mancini (4-4-2): Toldo, J.Zanetti, Materazzi, Cannavaro, Favalli, Stankovic, C. Zanetti, Veron, Cesar, Adriano, Di Vaio



Bella squadra, e chi difende a centrocampo, il quarto uomo? :D :D
Solo Zanetti a fare l'incontrista? Stankovic, Cesar e Veron sono offensivi, non mi pare molto equilibrata. Anche un Perrotta lì in mezzo ci starebbe bene, oppure qualcos'altro dall'Udinese...

Brunok
04-06-2004, 13.15.14
Originariamente inviato da Nothatkind
Chelsea, offerti 50 milioni + Crespo per Sheva. Il Milan pare pensarci su, dal momento che con quei soldi potrebbe giungere a Totti...

io Sheva non lo venderei manco morto, un altro attaccante così è dura trovarlo. Totti al Milan mi pare non molto sensato, con 37 attaccanti un squadra ed un certo Kakà...

Io invece Totti al Milan ce lo vedo molto ma molto bene :)
Certo che a Sheva non ci rinuncerei... li vedo bene assieme altrochè

37 attaccanti? il Milan come attaccanti puri ha Sheva, Inzaghi (mezzo rotto) Tomasson e Borriello (giovane riserva mai in campo).

Brunok
04-06-2004, 13.22.07
Originariamente inviato da gardy77
Veron, assist per Mancio?
04 06 2004


Veron all’Inter per molti è la prova schiacciante che il futuro della panchina nerazzurra sarà nella mani di Roberto Mancini.

Si ha sempre più l’impressione infatti che l’Inter disegnata per Zaccheroni sia quella di Roberto Mancini. Proprio l’ingaggio di Veron, reduce da due stagioni in chiaroscuro nel campionato inglese per i noti problemi alla schiena, fanno pensare a Mancini.

.................

L'Inter di Mancini (4-4-2): Toldo, J.Zanetti, Materazzi, Cannavaro, Favalli, Stankovic, C. Zanetti, Veron, Cesar, Adriano, Di Vaio



Ma Moratti non aveva confermato Zaccheroni?! :eek:


Fonte: http://sports.virgilio.it/it/cmc/calcio/200423/cmc_67932.html

L'Inter può prendere chi vuole tanto i problemi non li risolve se prima non fa un bel repulisti di giocatori e soprattutto dirigenti, è l'ambiente interno il loro vero problema. E poi con Vieri alla Juve dove sotto la guida di Capello pare arrivare un certo Emerson, beh sarà la vecchia signora la squadra da battere. Il Milan potrà ancora dire la sua. Chi difficilmente si manterrà ai vertici sono le 2 romane purtroppo, anche se Prandelli alla Roma se non parte Totti e si porta Gilardino, non è detto che non possa dire la sua. La Lazio per ora è un rebus legato alla permanenza o meno del Mancio.

Lu(a
04-06-2004, 13.22.43
Quando gioca la nazionale per gli europei?

:)

Brunok
04-06-2004, 13.31.21
LUN 14/06 ore 18:00 Italia - Danimarca

VEN 18/06 ore 20:45 Italia - Svezia

MAR 22/06 ore 20:45 Italia - Bulgaria

poi se passa il turno rigioca il sabato 26 o la domenica 27

Brunok
04-06-2004, 13.33.19
Originariamente inviato da Nothatkind
Era stato presentato come una delle grandi novità dell’Europeo invece si sta rivelando un problema per portieri e attaccanti prima ancora di iniziare. Stiamo parlando del Roteiro, il pallone ufficiale della prossima rassegna continentale.
Buffon: "È peggio di quello dei Mondiali. Ha anche un colore strano, evidentemente era troppo facile giocare con un pallone bianco e nero - ha detto il numero della Nazionale -.
Critico anche il giudizio di Angelo Peruzzi: "L’ultima generazione di palloni sono sempre più leggeri per aumentare lo spettacolo. Ci rimettiamo noi portieri perchè il pallone cambia traiettoria troppo facilmente".
Vita dura per i portieri ma non solo. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Francesco Totti che ha trovato difficoltà con il nuovo pallone: "È troppo duro - dice Totti - e non è vero, come sostiene qualcuno, che sia meglio per gli attaccanti che per i portieri. È troppo duro e non rimbalza neanche bene". Critiche anche da Andrea Pirlo: "Sembra di giocare con il Tango di quando ero bambino. Ora dobbiamo fare allenamenti specifici sulle punizioni perchè ancora non abbiamo capito come gira".

sports.it

Bello, eh? viva le multinazionali ed i loro ridicoli interessi. In effetti il pallone è un bagaglio, meglio un buon vecchio adidas da pochi euro ;)

e costa pure la bellezza di 150 €uros,

io rimango con l'Etrusco di Italia '90 un ottimo pallone davvero.

gardy77
04-06-2004, 13.50.05
Ufficiale: Del Neri al Porto


Il tecnico che ha fatto grande il Chievo firma un triennale con i campioni d'Europa. E rivela: "Mi cercavano da due anni. E' una grandissima gioia".

VERONA, 4 giugno 2004 - Ora è ufficiale: Luigi Del Neri è il nuovo allenatore del Porto campione d'Europa. La conferma arriva dallo stesso tecnico (orami ex) del Chievo: "Andrò in Portogallo fra una settimana, appena potrò camminare (Del Neri è reduce da un'operazione al tendine d'Achille, ndr), anche se sto già abbastanza bene. Se ho intenzione di portare con me qualche giocatore del Chevo? Non so, prima devo capire bene com'è l'ambiente. Lì si gioca un calcio molto diverso da quello italiano, più tecnico e più vicino a quello brasiliano".
La scelta della squadra portoghese, fresca vincitrice della Champions League dopo aver dominato la finale con il Monaco per 3-0, premia il tecnico friulano, artefice del "miracolo" Chievo, la piccola squadra veronese che in questi anni ha incantato la serie A con il suo gioco. "E' una grandissima soddisfazione" - dice Del Neri - "credo sia sempre meglio andare in una grande squadra dove si vince che in un posto dove si perde". Il tecnico italiano dovrebbe firmare un contratto triennale.
"Il fatto che vada al Porto vuol dire che anche in Italia nasce qualcosa di buono, rappresentare gli allenatori italiani all'estero è un impegno importante e stimolante", ha dichiarato Del Neri, intervistato da Radio Kiss Kiss Napoli. "Non sono andato in un grande club italiano perché non sono capitati i tempi giusti, dall'Italia avevo altre offerte ma non potevo lasciarmi scappare questa opportunità fortuna. Mi hanno detto che erano due anni che mi cercavano. La nazionale italiana nel mio futuro? Non saprei, ora io penso al Porto e spero di far bene qui". Capitolo scommesse, Del Neri è lapidario: "Penso che sia tutta una bolla di sapone, da quello che si legge è tutto aleatorio".
Il passaggio di Del Neri al Porto chiude due settimane di fuoco per le panchine di mezza Europa: Mourinho, il tecnico vincitore della Champions League, è passato al Chelsea, Ranieri è finito al Valencia, Capello alla Juventus, Prandelli alla Roma e Houllier ha lasciato il Liverpool.


Certo non deve essere facile per Del Neri allenare una squadra che ha vinto da poco la Champions League speriamo possa fare bella figura!


Fonte: http://www.gazzetta.it/primi_piani/calcio/2004/pp_1.0.399664561.shtml

Nothatkind
04-06-2004, 14.59.04
Originariamente inviato da Brunok


Io invece Totti al Milan ce lo vedo molto ma molto bene :)
Certo che a Sheva non ci rinuncerei... li vedo bene assieme altrochè

37 attaccanti? il Milan come attaccanti puri ha Sheva, Inzaghi (mezzo rotto) Tomasson e Borriello (giovane riserva mai in campo).

Va bene, ma considera i centrocampisti offensivi: Kakà e Rui Costa (ammesso che resti...).
Con chi fai giocare Totti? con Kakà, Sheva e un altro? Se giochi solo con Sheva e metti Totti e Kakà dietro ci vuole un centrocampo con i controcacchi, tipo 2 Gattuso... tenendo conto dell'età nontenera della difesa, non mi pare il caso di alleggerire troppo il filtro di centrocampo. :)

Nothatkind
04-06-2004, 15.04.30
Per l'Inter dipende, già è un passo avanti il fatto che stiano facendo una intelligente campagna acquisti, senza cacciare via soldi. Tuttavia, in questa situazione io non avrei puntato su Veron (centrocampista offensivo e tutto da ricostruire)... Sarebbe il caso che venda Vieri (ma non lo svenda), e ci vuole qualcos'altro: un difensore forte (un Mexes, magari) ed un centrocampista alla Pirlo, o comunque non offensivo. Altrimenti è troppo sbilanciata.

Emerson da solo non risolve i problemi della Juve, ma proprio per niente. Ci vuole un attaccante motivato ed affidabile, e bisogna rinnovare la difesa, ormai Montero e Iuliano sono lessi, e Legrottaglie ha cannato... ;)
Del Piero è tutto da recuperare, adesso è praticamente una riserva... :rolleyes: gli auguro di trovarsi bene con Capello

Brunok
04-06-2004, 15.21.58
Originariamente inviato da Nothatkind


Va bene, ma considera i centrocampisti offensivi: Kakà e Rui Costa (ammesso che resti...).
Con chi fai giocare Totti? con Kakà, Sheva e un altro? Se giochi solo con Sheva e metti Totti e Kakà dietro ci vuole un centrocampo con i controcacchi, tipo 2 Gattuso... tenendo conto dell'età nontenera della difesa, non mi pare il caso di alleggerire troppo il filtro di centrocampo. :)

E' chiaro che in quel caso il sacrificato sarebbe Rui Costa che non ha mai convinto a pieno pur ripresosi nell'ultima stagione. Quindi compatibilità assicurata. E poi un campione come Totti in quella squadra la cui difesa si è comunque rafforzata con Stam, sarebbe un pericolo pubblico assoluto, non per niente il primo a gradire ed a sponsorizzare il suo eventuale arrivo è proprio Sheva.

Nonostante tutto, per ciò che il pupone rappresenta, mi auguro per la Roma che rimanga in giallorosso e che altrimenti vada all'estero e se proprio deve essere un'altra italiana, beh allora meglio il Milan :)

Fëanor
04-06-2004, 16.01.52
Totti al milan?
uhuhuhUHAUHHUAHAHAHAHAHAHAHAAUHAUHAHUA.

dai, non scherzate ragazzi...
non stiamo parlando di Nesta... :D:D:D

Nothatkind
04-06-2004, 16.04.45
Io l'ho già detto, per me Totti è di parola e non si muove da Roma. O meglio, non giocherà in nessun'altra squadra italiana :)
Ma non credo che la Roma abbia bisogno di venderlo, in fondo Sensi sta pareggiando i debiti di tasca sua (Y)

Daniela
04-06-2004, 16.12.21
Originariamente inviato da Brunok



Nonostante tutto, per ciò che il pupone rappresenta, mi auguro per la Roma che rimanga in giallorosso e che altrimenti vada all'estero e se proprio deve essere un'altra italiana, beh allora meglio il Milan :)

Aridaje... il tuo è un commento proprio obiettivo e disinteressato :D :D :p

Brunok
04-06-2004, 16.27.20
Io sono un grande estimatore di Totti-gol che considero il più forte giocatore in assoluto al mondo (2° Sheva). Proprio per questo motivo sapendo che lui è anche il primo tifoso e bandiera della Roma (per cui comunque simpatizzo, come anche per la Lazio pur essendo un "controsensi" :D visto che mi piacciono le squadre capitaline piuttosto di Inter e Juve invece non mi piacciono per nulla) vorrei rimanesse lì.
Se ciò non fosse possibile per svariatissime ragioni credo sarebbe meglio andasse al Real, ma personalmente mi piacerebbe averlo al Milan, tutto lì. E ci sono voci in merito, che però non ritengo fondatissime.

;)

Lu(a
04-06-2004, 16.28.35
Originariamente inviato da Brunok
Io sono un grande estimatore di Totti-gol che considero il più forte giocatore in assoluto al mondo



(Y) (Y) (Y)

Brunok
04-06-2004, 17.18.31
Originariamente inviato da gardy77
Ufficiale: Del Neri al Porto


Il tecnico che ha fatto grande il Chievo firma un triennale con i campioni d'Europa. E rivela: "Mi cercavano da due anni. E' una grandissima gioia".

..................

Certo non deve essere facile per Del Neri allenare una squadra che ha vinto da poco la Champions League speriamo possa fare bella figura!


Fonte: http://www.gazzetta.it/primi_piani/calcio/2004/pp_1.0.399664561.shtml


Una grande soddisfazione per Del Neri e tutto il calcio italiano.
E' un ottimo allenatore e potrà dir la sua anche in Portogallo, con i campioni d'Europa. Meglio che una grande italiana dove la pressione è troppa. Il Porto è una grande squadra, ma con un ambiente molto più disteso dove è più facile lavorare.

gardy77
05-06-2004, 16.24.30
Juve-Vieri, complicazioni in vista

Il summit di Forte dei Marmi fra Moggi, Giraudo e Moratti pare avere allontanato le parti: oltre al nodo-ingaggio, l'Inter vuole Blasi. E il Real insiste.

MILANO, 4 giugno 2004 - Christian Vieri piace, e su questo non c'è dubbio. Come giocatore, ma, ultimamente - e qui sta la novità -, anche come comunicatore. "Se dipende da me resto, decida l'Inter", queste le parole dell'attaccante. "Non ho alcun accordo con nessuno, ho due anni di contratto con l'Inter e se la società non ha intenzione di cedermi io resto. Sono loro che devono dirmi se vogliono che vada via. Io non ho mai chiesto di essere ceduto, ripeto: se la società non mi vuole vendere non vado da nessuna parte, nè alla Juve nè altrove. Se hanno intenzioni diverse mi devono chiamare. Non so cosa vogliono fare perché non ho sentito nessuno".
Queste le parole, pronunciate stamattina nel ritiro di Coverciano, che hanno sollevato unanimi consensi. E cioè tanto da parte nerazzurra che juventina. Parla Moratti: "Vieri ha dato risposte attente e intelligenti, per come lo conosco io". Al presidente nerazzurro fa eco il bianconero Moggi: "Apprezzo le dichiarazioni di Vieri, ci sono tre componenti in questa storia: la Juve, l'Inter e il giocatore. Noi stiamo zitti e chi tace acconsente, se tace anche l'Inter, e acconsente, allora siamo a posto. C'è un pour parler con l'Inter, un ostacolo tecnico non c'è, c'è un ostacolo economico". E qui sta uno dei nodi che bloccano la trattativa, ancora in fase di stallo dopo l'incontro fra Moggi, Giraudo e Moratti a Forte dei Marmi in serata, dopo che nel pomeriggio i dirigenti bianconeri avevano fatto visita a Coverciano, intrattenendosi in particolare con Marco Di Vaio, pedina di scambio nell'affaire-Vieri.
Tornando al nerazzurro, e ai problemi legati alla sua cessione, il centravanti con i quattro anni di contratto che la Juventus gli propone, guadagnerebbe 14 milioni di euro entro il 2008, mentre con il contratto attuale dell'Inter arriverebbe a 16 in soli due anni. Per la Juventus, comunque, l'esborso di 3,5 milioni di euro netti all'anno per quattro anni (premi e contratti pubblicitari a parte), costituisce già un sacrificio economico quasi massimo, visto che la stessa cifra è stata rifiutata a David Trezeguet, che ha cinque anni meno di Vieri e segna quanto lui. Una questione di coerenza, ma soprattutto una questione di bilancio.
Oltretutto, quello economico non è l'unico intoppo. Nel corso dell'incontro di Forte dei Marmi è infatti emersa una nuova richiesta nerazzurra: oltre a Di Vaio il club di via Durini vorrebbe anche Manuele Blasi, che la Juve ha appena "ritirato" dal prestito al Parma e che intende tenere alla corte di Capello. A complicare le cose, ci sarebbe anche l'azione di disturbo del Real, pronto a far da terzo incomodo qualora le due società italiane non trovassero l'accordo. Insomma, non solo la fumata bianca non è arrivata, ma la trattativa si sta trasformando in un autentico braccio di ferro, con Vieri che - beato lui - resta alla finestra e si gode l'azzurro.


Per me è una tattica della Juve l'acquisto di Vieri alla fine prenderanno un altro giocatore come hanno fatto con Capello!


Fonte: http://www.gazzetta.it/primi_piani/calcio/2004/pp_1.0.400030260.shtml

gardy77
05-06-2004, 16.28.04
Non sono scappato da Roma"


Fabio Capello, da Madrid, spiega la scelta di lasciare il club giallorosso per la Juve: "Alla mia età, una sfida personale che è molto stimolante".

MADRID (Spagna), 5 giugno 2004 - "Se invece della Juve fosse stata un'altra squadra sarebbe stato tutto diverso e non ci sarebbero state tante polemiche. Io ho ricevuto contatti da vari club in questo periodo ma l'unico che si è presentato concretamente è stata la Juventus. Questa scelta evidentemente non è piaciuta". Fabio Capello interrompe per un giorno le sue vacanze per spiegare la scelta di lasciare la Roma per la Juventus: da Marbella si è spostato a Madrid, ha indetto una conferenza stampa, si è tolto qualche sassolino, e ora farà nuovamente parlare di lui, dopo la raffica di parole, polemiche, dietrologie esplosa fra la notte del 27 maggio - quella della firma - e la mattina del 28, quando il mondo ha saputo.
"Non sono scappato dalla Roma. Voglio ringraziare Sensi che mi ha permesso di lavorare in una città e per una squadra che mi hanno dato grandi soddisfazioni. La decisione di lasciare la Roma è maturata nella mia testa durante tutto l'anno scorso". Capello non vuol fare polemiche: "Montella ha detto che è stato un bene che io me ne sia andato? Vorrei sentirle da lui certe cose. Alla mia età, però, ho l'opportunità di cercare degli obiettivi che mi sono rimasti nella testa: ho scelto la Juve per una sfida personale che è molto stimolante. Loro si sono fatti avanti con me e hanno chiuso in pochissimo tempo". A Roma lo considerano un traditore: "Siamo tutti corresponsabili del clima avvelenato che c'è nel nostro calcio, diamo tutti troppa importanza a cose che non meriterebbero tanta attenzione".
Per la Roma un augurio particolare: "La Roma farà una squadra valida, conosco Baldini. Nonostante il 'vento del Nord' quando Roma e Lazio hanno voluto fare le cose per bene hanno vinto gli scudetti. La verità è che ci vogliono buoni giocatori per vincere. Credo che quello che si poteva fare si è fatto, probabilmente tutti, direttamente o indirettamente, hanno contribuito a certi successi". Ha parlato con Totti? "Gli ho detto che gli Europei sono per lui una grande occasione per mettersi in evidenza". Capello parla più del passato che del futuro: "Parleremo della nuova Juventus quando avremo tutti i giocatori con la rosa definita e solo allora potremo fare delle valutazioni".


Fonte: http://www.gazzetta.it/primi_piani/calcio/2004/pp_1.0.400512685.shtml

Nothatkind
05-06-2004, 17.25.34
Vabè, vorrà dire che da Roma sono scappato io, scusate... :rolleyes: :D :D

Emerson: in Spagna dicono che lunedì firma per il Real, 17 milioni alla Roma... sarà vero? :rolleyes:

Downloader
05-06-2004, 22.40.21
Con due gol della punta e uno di Pinzi, l'Italia U21 batte il Portogallo nella semifinale dell'Europeo e si qualifica per Atene. Martedì finale con la Serbia.

BOCHUM (Germania), 5 giugno 2004 - L'Italia Under 21 batte 3-1 il Portogallo nella semifinale dell'Europeo di categoria, si guadagna la finale di martedì contro la Serbia (già battuta nel girone di qualificazione), ma soprattutto il pass per l'Olimpiade di Atene. Decisiva una doppietta del solito Gilardino, che prima apre le danze, poi le chiude nel momento di massima pressione dei lusitani. Nel mezzo le reti di Pinzi e Pedro Oliveira per il 3-1 finale.

afterhours
05-06-2004, 22.46.55
Gilardino e' impressionante... davvero bravo (Y)

Downloader
05-06-2004, 22.50.01
Certo che se la juve se lo fa soffiare via per comprare vieri è proprio matta.

Brunok
05-06-2004, 22.51.14
Bravissimo!!! solo il Trap non se ne è accorto... :S :S
Finale assicurata, olimpiadi conquistate e chissà contro la Serbia già battuta la vittoria è per lo meno alla portata. :)

ah, Gilardino dicono sia quasi sicuramente della Roma dove seguirà il suo maestro Prandelli :)

http://www.gazzetta.it/Foto%20Hermes/2004/06-Giugno/05/gilardino--310x210.jpg

TyDany
06-06-2004, 01.05.37
La montepaschi Siena è campione d'Italia dopo aver battuto seccamente per la terza volta su tre la Skipper Bologna, vittoria storica per Siena.

rio2
06-06-2004, 01.07.55
pensi che davvero la roma se lo possa permettere? :D:D:D

Fëanor
06-06-2004, 01.49.44
Originariamente inviato da rio2
pensi che davvero la roma se lo possa permettere? :D:D:D

aho, sei della lazio. SHHH.

pensa al TUO 17 giugno. :D:D:D:D:D

Nothatkind
06-06-2004, 12.26.56
25 milioni per Samuel, direi 17 per Emerson, Sensi ha tirato fuori più di 70 milioni per pagare i debiti... direi che la Roma sta tornando a galla, e può trattare per fare un buon mercato, anche se non stellare.

La Lazio rischia di più, ha un grosso debito, non ha un azionista di riferimento ma una costellazione di piccoli azionisti. Via Corradi, via Cesar, via Fiore e poi si vedrà... :(

afterhours
06-06-2004, 14.50.59
Corradi-Milan, stretta finale
La trattativa si chiuderà entro giovedì

Il Milan è pronto a chiudere per Bernardo Corradi. La punta della Lazio è l'ultimo obiettivo di mercato dei rossoneri che intendono chiudere l'affare prima dell'inizio degli Europei. Al club biancoceleste dovrebbero andare 7 milioni di euro mentre il giocatore firmerà un accordo fino al 2007, ovvero un anno in più rispetto al contratto che lo legava alla Lazio. L'ufficializzazione dell'accordo dovrebbe giungere tra mercoledì e giovedì.

Dopo l'arrivo di Jaap Stam, dunque, un altro rinforzo di peso per la squadra rossonera. Bernardo Corradi andrà a ricoprire il ruolo di quarta punta nella rosa dei campioni d'Italia, ma c'è da scommettere che il bomber della Lazio e della Nazionale avrà la possibilità di giocarsi il posto alla pari con i tre compagni di reparto Inzaghi, Shevchenko e, soprattutto, Tomasson. L'attaccante danese si presenta agli Europei di Portogallo in grande spolvero, dopo una stagione più che soddisfacente nel Milan; sarà lui, almeno sulla carta, l'attaccante cui Corradi dovrà contendere un posto in squadra.

L'arrivo di Corradi libera Marco Borriello; la società di via Turati intende dare la possibilità alla ventiduenne punta napoletana di giocare con maggiore continuità, magari in una squadra di seconda fascia, che gli consenta di crescere e di fare esperienza. Borriello piace a molti: Brescia e Siena sono in pole-position. Con l'acquisto di Corradi, un giocatore di esperienza e di grande sagacia tattica, il mercato del Milan dovrebbe essere chiuso, anche se il presidente Berlusconi, a fine campionato, aveva parlato di un altro grandissimo acquisto oltre a Stam. Il popolo rossonero può continuare a sognare.



:cool:

personalmente se viene Corradi sono proprio contento...secondo me e' un ottimo giocatore ;)


ps

FORZA VECCHIO CUORE ROSSONERO!!! :p :D :D :D

Fëanor
06-06-2004, 16.03.21
Originariamente inviato da afterhours
personalmente se viene Corradi sono proprio contento...secondo me e' un ottimo giocatore ;)

ti prego After!!!
è un tuffatore quasi peggio di inzaghi!!!
sta sempre per terra e si rialza con quella faccia da caxxo che piange sempre con le braccia allargate!!!!!

(N)(N)

Brunok
06-06-2004, 16.24.56
Originariamente inviato da afterhours
Bernardo Corradi andrà a ricoprire il ruolo di quarta punta nella rosa dei campioni d'Italia, ma c'è da scommettere che il bomber della Lazio e della Nazionale avrà la possibilità di giocarsi il posto alla pari con i tre compagni di reparto Inzaghi, Shevchenko e, soprattutto, Tomasson. L'attaccante danese si presenta agli Europei di Portogallo in grande spolvero, dopo una stagione più che soddisfacente nel Milan; sarà lui, almeno sulla carta, l'attaccante cui Corradi dovrà contendere un posto in squadra.

.........Con l'acquisto di Corradi, un giocatore di esperienza e di grande sagacia tattica, il mercato del Milan dovrebbe essere chiuso, anche se il presidente Berlusconi, a fine campionato, aveva parlato di un altro grandissimo acquisto oltre a Stam. Il popolo rossonero può continuare a sognare.



:cool:

personalmente se viene Corradi sono proprio contento...secondo me e' un ottimo giocatore ;)


ps

FORZA VECCHIO CUORE ROSSONERO!!! :p :D :D :D

E' un buon giocatore tecnicamente validissimo, ma appunto farà la 4^ punta senza rompere le palle e scalpitare perchè non troverà spazio?
E' piuttosto lento e segna poco.... buono invece di testa.
Comunque meglio al Milan che da altre parti :)

skizzo
06-06-2004, 17.39.30
Feanor la Lazio HA/AVRA' MAI un giocatore valido e degno di stima? :D:D:D

Secondo me corradi non è male, anche se era più sfruttato nel Chievo dove raccoglieva egregiamente il gioco basato molto sui cross dalle fasce...

IMHO ;)

afterhours
06-06-2004, 17.53.01
Originariamente inviato da Fëanor


ti prego After!!!
è un tuffatore quasi peggio di inzaghi!!!
sta sempre per terra e si rialza con quella faccia da caxxo che piange sempre con le braccia allargate!!!!!

(N)(N)


:eek: :eek: :eek:


non e' che per caso stai a rosicà x il gol nel derby???

:D :D :D

ciao Fea ;) (B) (B) (B)

rio2
06-06-2004, 21.38.13
Originariamente inviato da Fëanor


ti prego After!!!
è un tuffatore quasi peggio di inzaghi!!!
sta sempre per terra e si rialza con quella faccia da caxxo che piange sempre con le braccia allargate!!!!!

(N)(N)

no comment. ma adesso che farai dopo gli europei cambi avatar?:D:D:D

Fëanor
06-06-2004, 22.34.31
te piacerebbe... ;) :D:D:D

per after: il primo e l'ultimo... :D:D

rio2
06-06-2004, 22.48.21
Originariamente inviato da Fëanor
te piacerebbe... ;) :D:D:D

per after: il primo e l'ultimo... :D:D

perche' quest'anno non vi fanno iscrivere con le fideiussioni false?:D:D:D

gardy77
09-06-2004, 17.37.05
Under 21 sorteggio Olimpiadi di Atene:


Italia nel girone B con Paraguay, Giappone e Ghana.



Speriamo possano fare bene anche alle Olimpiadi! :)

Brunok
09-06-2004, 18.19.43
Il girone è chiaramente alla portata :)

Brunok
09-06-2004, 18.24.04
Esistre già un'intesa di massima tra il Milan e Bernardo Corradi: per formalizzarla si attende solo l'esito della ricapitalizzazione della Lazio. Intanto Berlusconi rilancia per Totti: il capitano giallorosso resta in cima ai piani del presidente rossoneroche ieri ha affidato all'amministratore delegato Adriano Galliani il compito di presentare un'offerta irrinunciabile a Sensi.

http://www.calciomercato.com/modules.php?name=News&file=article&sid=58400

Nothatkind
10-06-2004, 16.03.50
Totti: ''Il Milan? Mai dire mai''

Lisbona, 10 giu. (Adnkronos) - ''Il Milan? Nel calcio mai dire mai...''. Da Lisbona, Francesco Totti lancia la bomba, alludendo alla possibilita' di un suo trasferimento al Milan. ''Con la Roma mi sento tutti i giorni, so quello che vogliono fare e quello che voglio fare io. Si e' parlato di cinque o sei acquisti. Se cosi' non fosse poi vedremo...''. Su un possibile passaggio di Totti alla Juve, in 'stile Capello', Totti ha glissato: ''Non vedo perche' questo dovrebbe succedere''.

gardy77
10-06-2004, 17.53.05
Polveriera Italia


"Tutto tranquillo... dicono loro" così titolava un importante quotidiano portoghese sulla situazione ambientale che si sta venendo a creare all’interno del gruppo azzurro.

La tranquillità è solo apparente. La gelosia di Del Piero nei confronti di Totti, lo sfogo di Gattuso contro Trapattoni e ultima in ordine di tempo la ribellione di Cassano.

Da qualche giorno il talento di Bari Vecchia è irrequieto. Meno scherzi e qualche screzio sul campo. Nel corso della partitella pomeridiana di mercoledì, Cassano ha avuto un battibecco con Corradi e poi si sarebbe chiuso in un nervoso silenzio dopo che Trapattoni gli aveva consegnato la pettorina verde delle riserve.

A Casa Azzurri tutti si aspettavano il giovane barese per la conferenza stampa ma il giocatore si è rifiutato di affrontare le classiche domande dei giornalisti. Non è ancora chiaro se il romanista abbia preso questo decisione come polemica nei confronti di Trapattoni o per una sua improvvisa indisposizone.

Davanti ai giornalisti si è presentato Fabio Cannavaro. Il capitano della Nazionale non è stato tenero con la stampa colpevole di essersi inventata dei litigi tra gli Azzurri : "Sono qui a nome della squadra - ha il difensore - e dei compagni perché in questi giorni abbiamo letto cose. Se continuerete così noi andremo avanti per la nosta strada". Minacciando un possibile silenzio stampa.

Dopo Cannavaro, c'è stato lo sfogo di Marco Di Vaio: "Mi avete massacrato con la storia di Gilardino, ma io sono in questa nazionale a pieno diritto. Non ho rubato il posto a lui, anzi con Alberto non mi sono mai sentito in competizione perchè gioco in un altro ruolo. Io sono una seconda punta, lui una prima".

L'impressione è che l'avvicinarsi dell'esordio conto la Danimarca stia rendendo gli ultimi giorni piuttosto nervosi. L'attesa logora e solo il calcio d'inizio potrebbe riportare un po' di tranquillità.



Ma lasciateli stare sti giocatori sempre sotto pressione e dopo ci stupiamo perchè l'Italia perde con tutte queste montature nascono rivalità all'interno del gruppo creando tensioni e nervosismi inutuli! :S

Nothatkind
10-06-2004, 18.55.15
Infatti, lasciateli un po' in pace, meno pressione su di loro (N)

;)

Brunok
10-06-2004, 19.49.31
Polveriera Italia

La tranquillità è solo apparente. La gelosia di Del Piero nei confronti di Totti, lo sfogo di Gattuso contro Trapattoni e ultima in ordine di tempo la ribellione di Cassano.

Da qualche giorno il talento di Bari Vecchia è irrequieto. Meno scherzi e qualche screzio sul campo. Nel corso della partitella pomeridiana di mercoledì, Cassano ha avuto un battibecco con Corradi e poi si sarebbe chiuso in un nervoso silenzio dopo che Trapattoni gli aveva consegnato la pettorina verde delle riserve.

A Casa Azzurri tutti si aspettavano il giovane barese per la conferenza stampa ma il giocatore si è rifiutato di affrontare le classiche domande dei giornalisti. Non è ancora chiaro se il romanista abbia preso questo decisione come polemica nei confronti di Trapattoni o per una sua improvvisa indisposizone.



Quel Cassano lì era meglio lasciarlo a casa tanto lo ha portato per non farlo giocare.... :S :S Ed è uno spaccaspogliatoio. (voglio Baggiooooooooo :crying: :crying: )

Lasciarli in pace? con quello che guadagnano possono anche sforzarsi di rispondere ad un paio di domande che i giornalisti fanno perchè sono pagati (molto meno) per fare visto poi che è il pubblico stesso che le vuole. E la macchina del business gira....

Intanto Totti al Milan è sempre più probabile, ma non credo da subito.

Daniela
10-06-2004, 19.58.07
Originariamente inviato da Brunok



Intanto Totti al Milan è sempre più probabile, ma non credo da subito.


Se ti sente Feanor... :D

Brunok
10-06-2004, 20.02.33
Ma lo dice il sito di calciomercato mica io... ;) (io al massimo ci spero :) ) pure Not ha riportato la notizia... :)

E poi Feanor sa quanto Roma mi sia simpatica visto il mio romaneggiare di tanto in tanto.

;)

skizzo
10-06-2004, 20.12.49
Lasciarli in pace? con quello che guadagnano possono anche sforzarsi di rispondere ad un paio di domande che i giornalisti fanno perchè sono pagati (molto meno) per fare visto poi che è il pubblico stesso che le vuole. E la macchina del business gira....

Visto quello che combina "certa" stampa, che vive di pettegolezzi e "invenzioni", condivido e addirittura approvo il silenzio stampa.
E cmq anch'io Cassano l'avrei lasciato a casa, non per le qualità tecniche ma come persona.

rio2
10-06-2004, 20.24.37
Originariamente inviato da Brunok
E poi Feanor sa quanto Roma mi sia simpatica visto il mio romaneggiare di tanto in tanto.

;) [/B]

e che centra la roma ( o parametro zero ) con roma?
vi ricordo che la prima squadra della capitale e' la lazio 1900.:D:D:D

Brunok
10-06-2004, 20.39.23
Originariamente inviato da rio2


e che centra la roma ( o parametro zero ) con roma?
vi ricordo che la prima squadra della capitale e' la lazio 1900.:D:D:D

Infatti ho detto che simpatizzo con Roma caput mundi ;)

A me stanno simpatiche entrambe le capitoline per vari motivi :)

rio2
10-06-2004, 20.43.52
be ti scuso giusto perche' l'avatar e' quello giusto :D:D:D

Fëanor
10-06-2004, 22.30.09
huuhuh abburinooooo :D

totti al milan?? vaneggiamenti! ;)

avrei lasciato volentieri a casa quella sega di del piero. cassano titolare a occhi chiusi.

skizzo
10-06-2004, 22.37.03
io avrei lasciato a casa sia del piero che cassano...

Fëanor
10-06-2004, 22.41.33
Originariamente inviato da Brunok
Intanto Totti al Milan è sempre più probabile, ma non credo da subito.

LISBONA - Totti frena. Dopo aver scosso l'ambiente azzurro con un ''mai dire mai'' a possibili offerte del Milan, il numero 10 della nazionale e della Roma ha voluto precisare la sua posizione: ''Ribadisco la mia ferma volonta' di rimanere a Roma e alla Roma''. Totti - il cui comunicato e' appena stato diffuso sul suo sito Internet - ha provato a spiegare che il ''mai dire mai'' non era riferito alla ''mia posizione personale alla Roma'', ma in generale all'''attuale delicata posizione del calcio italiano''.

''Voglio precisare che quanto ho detto durante la conferenza stampa odierna a Lisbona e relativamente alla mia affermazione mai dire mai..., in risposta ad una domanda specifica era assolutamente riferita al momento attuale e delicato che sta vivendo il mondo del calcio in generale, senza riferimento alcuno a quello che riguarda la mia posizione nella Roma''. E' questa la precisazione fatta da Francesco Totti e riportata dal suo sito ufficiale. ''Sono in costante contatto con la proprieta' e con i dirigenti della societa'. So che il progetto stilato dalla societa' stessa - ha detto - sta andando avanti e che si stanno creando tutti i presupposti per il raggiungimento degli obiettivi prefissati, che non potranno che dare soddisfazioni ai tifosi, alla squadra e alla citta' di Roma''. ''Questo oltre che precisare vuole anche ribadire, come piu' volte detto, la mia ferma volonta' di rimanere a Roma e alla Roma''.


:D:D:D

Brunok
12-06-2004, 22.47.05
Atalanta, la festa cominciA

Ai bergamaschi basta lo 0-0 con la Salernitana: sono in A; la Fiorentina se la giocherà con il Perugia. Spareggio Bari-Venezia per evitare la C. L'Atalanta è in A. Dopo Palermo, Livorno, Cagliari e Messina, è stata aritmeticamente promossa in serie A, dopo lo 0-0 casalingo la Salernitana nella 46esima e ultima giornata del campionato di serie B. La Fiorentina, sesta classificata, affronterá il Perugia, quart'ultima della serie A, nel doppio spareggio
promozione-salvezza: andata mercoledì 16 a Perugia (ore 20.30),
ritorno domenica 20 a Firenze (ore 20.30). Il campionato di B lo ha vinto il Palermo, a quota 83 come il Cagliari (entrambe vittoriose, su Bari e Fiorentina), ma siciliani favoriti dalla migliore differenza reti generale (data la parità degli scontri diretti). Ci sarà una coda anche per evitare la C: spareggio Bari-Venezia, il Verona è salvo.

Brunok
14-06-2004, 21.53.23
Tutto deciso: in occasione del Cda Moratti renderà conto dell'ennesimo cambio di guida tecnica. Forse Zaccheroni si dimetterà per "salvare" Facchetti

Pareva che qualcosa fosse davvero cambiato in casa Inter. Malgrado l'ennesimo scudetto mancato, la dirigenza nerazzurra sembrava resistere alle pressioni e scegliere la via della continuità confermando Alberto Zaccheroni, allenatore che non ha mai fallito quando ha preso una squadra in estate.
Invece l'attrazione fatale del patron Moratti per Roberto Mancini ha avuto la meglio e la rabbia del presidente Facchetti, che ci aveva sempre messo la faccia per confermare Zac, sarà forse mitigata dalle dimissioni del tecnico romagnolo. Oggi Zac, cui sarebbe interessata la Fiorentina in caso di promozione, si è incontrato con Moratti e l'amministratore delegato Rinaldo Ghelfi per discutere i termini della separazione.

Daniela
14-06-2004, 21.55.19
Un'altra carriera rovinata... contenti loro.

Brunok
14-06-2004, 21.59.28
Originariamente inviato da Daniela
Un'altra carriera rovinata... contenti loro.

:D :D :D

l'ho pensato anch'io ma non ho voluto infiere... ;)

rio2
14-06-2004, 23.58.59
vacci a capire qualcosa comunque speriamo arrivi come si dice zoff che io considero il miglior allenatore che ci sia,anche se a lui non perdonano mai niente.:(
comunque mancini sembra aver fatto la sua scelta che io reputo sbagliata ma non da laziale,perche' per me e' troppo presto per lui e l'inter gli allenatori li distrugge. come fara' a reggere un gruppo del genere secondo me lo fanno nero e penso si pentira' della scelta fatta, a roma era considerato un dio a milano ...........
in fondo la cariera e' la sua per voi milanisti e' una manna.:D:D:D

Fëanor
15-06-2004, 10.16.36
mancini mi sta troppo sulle palle. è convinto di essere l'unica persona al mondo degna di toccarre un pallone.
ha fatto la sua bella scelta, e avrà da pentirsene.

rio2
15-06-2004, 13.45.31
Originariamente inviato da Fëanor
mancini mi sta troppo sulle palle. è convinto di essere l'unica persona al mondo degna di toccarre un pallone.
ha fatto la sua bella scelta, e avrà da pentirsene.

bah che sia bravo penso non ci sia da discutere ma che stavolta abbia preso una toppa colossale e' quasi certo :D:D:D

be visto quello che prendeva di stipendio visto il periodo grazie di tutto e addio.:D:D:D

Fëanor
15-06-2004, 14.17.58
ah, su questo poco ma sicuro. (Y) :D

Brunok
15-06-2004, 15.03.06
Originariamente inviato da rio2
l'inter gli allenatori li distrugge. come fara' a reggere un gruppo del genere secondo me lo fanno nero e penso si pentira' della scelta fatta, a roma era considerato un dio a milano ...........
in fondo la cariera e' la sua per voi milanisti e' una manna.:D:D:D

:D :D :D infatti.... :D :D

Gigi75
15-06-2004, 17.17.32
E come ogni anno in questo periodo tornano le frasi del tipo "quest'anno l'inter è davvero forte"

attendo di farmi un paio di grasse risate :D :D :D

Gigi75
15-06-2004, 17.41.39
Nostalgia canaglia...

Lecce, 11:40
Calcio, ufficiale: Zeman nuovo allenatore del Lecce

E' ufficiale. Zdenek Zeman è il nuovo allenatore del Lecce. Il tecnico boemo, che nell'ultima stagione ha guidato l'Avellino in serie B (stagione chiusa con la retrocessione in C1) verrà presentato nel pomeriggio, alle 16.00, nella sede di via Templari. (15/06/2004) (Spr)

Lecce, 17:43
Calcio, Lecce; Zeman: spero di far divertire anche qui

"Torno in Puglia con piacere dopo l'esperienza di Foggia, di quel Foggia che faceva divertire; spero di riuscire a farlo anche con il Lecce". Così il nuovo tecnico del Lecce, Zdenek Zeman, si è presentato ai suoi nuovi tifosi. "Per mia abitudine - ha aggiunto il boemo - non mi piace parlare di salvezza perchè quando un campionato comincia uno punta sempre a raggiungere il massimo. Se poi la salvezza diventa una necessità la si persegue". Zeman sarà legato al Lecce da un contratto annuale. (15/06/2004) (Spr)


Come si sono divertite le ultime 10 squadre che ha allenato...stanno ancora ridendo :p

Gigi75
16-06-2004, 12.55.56
Madrid, 12:36
Calcio, Marca: Totti al Real Madrid ma dal 2005

Il matrimonio tra Francesco Totti e il Real Madrid si farà, ma solo tra un anno. Secondo quanto scrive oggi il quotidiano sportivo Marca bisognerà aspettare il 2005, ma il capitano giallorosso diventerà uno dei galattici. (16/06/2004) (Spr)

Deep73
16-06-2004, 12.59.37
Originariamente inviato da Gigi75
E come ogni anno in questo periodo tornano le frasi del tipo "quest'anno l'inter è davvero forte"

attendo di farmi un paio di grasse risate :D :D :D

Bisognerà pur illudere i tifosi in qualche maniera no? :D :D :D :rolleyes:

Brunok
16-06-2004, 13.03.10
Originariamente inviato da Gigi75
Nostalgia canaglia...

Lecce, 11:40
Calcio, ufficiale: Zeman nuovo allenatore del Lecce

E' ufficiale. Zdenek Zeman è il nuovo allenatore del Lecce. Il tecnico boemo, che nell'ultima stagione ha guidato l'Avellino in serie B (stagione chiusa con la retrocessione in C1) verrà presentato nel pomeriggio, alle 16.00, nella sede di via Templari. (15/06/2004) (Spr)

Lecce, 17:43
Calcio, Lecce; Zeman: spero di far divertire anche qui

"Torno in Puglia con piacere dopo l'esperienza di Foggia, di quel Foggia che faceva divertire; spero di riuscire a farlo anche con il Lecce". Così il nuovo tecnico del Lecce, Zdenek Zeman, si è presentato ai suoi nuovi tifosi. "Per mia abitudine - ha aggiunto il boemo - non mi piace parlare di salvezza perchè quando un campionato comincia uno punta sempre a raggiungere il massimo. Se poi la salvezza diventa una necessità la si persegue". Zeman sarà legato al Lecce da un contratto annuale. (15/06/2004) (Spr)


Come si sono divertite le ultime 10 squadre che ha allenato...stanno ancora ridendo :p

Infatti ... il Lecce diventa la prima seria candidata alla retrocessione, farà divertire di sicuro, ma gli avversari...
Zeman è da un pezzo che è alla frutta e negli ultimi anni è sempre retrocesso ed ha fatto danni micidiali...
Mi auguro per il Lecce che faccia meglio oppure che lo trombino dopo un paio di giornate. Ma come si fa a tagliare Delio Rossi con il campionato che ha fatto per prendere un fracassato come Zeman che ormai è l'ombra di se stesso???

Gigi75
16-06-2004, 13.05.23
uHHHH ma quanto mi dispiace per il Lecce...ma davvero tanto....che peccatooooo :inn: :inn:

Brunok
16-06-2004, 13.26.32
Non ridere troppo Gigi che il Bari spareggia con il Venezia per non andare in C1 ... ;)

Gigi75
16-06-2004, 13.30.06
ahahahah sì sì, vero ma come ogni buon nemico che si rispetti mors tua vita mea :D :D :D