PDA

Visualizza versione completa : Aiutatemi a chiarire questo dubbio sull'IP


icsson
16-06-2003, 20.29.02
Premetto che uso una connessione GPRS... insomma mi collego ad internet utilizzando un telefonino Ericsson T68, un portatile Toshiba comunicanti tra di loro via Bluetooth e la Vodafone (ex Omnitel).
Se vado a controllare dal prompt dei comandi (ipconfig) o dallo stato visualizzabile sui computerini, presenti nella barra di sistema durante la connessione, mi risulta un determinato ip. Naturalmente, avendo un ip dinamico, questo cambia ogni qualvolta che mi riconnetto. Ma se faccio un controllo sui siti che testano la tua anonimità, mi viene indicato un ip totalmente diverso e, oltretutto, esso non cambia mai (i siti utilizzati sono stati http://www.stilllistener.com/ e http://www.idzap.com/.
Ho fatto una ricerca con VisualRoute e l'ip sembrerebbe appartenere ad un PROVIDER LIR a me sconosciuto, ma sconosciuto anche agli operatori della Vodafone, i quali hanno supposto che ciò dipendesse dal mio telfono T68 che aveva bisogno di appoggiarsi ad un provider esterno per collegarsi. Ma l'informazione mi è stata riferita da una volenterosa operatrici che faceva la spola dalla sua postazione a quella di un suo collega "più informato" e che confondeva il ping col pin ...deformazione professionale? da qui si capiva che aveva avuto da sempre più a che fare coi telefonini anzichè coi computer!
Utilizzando Spam Punisher, dall'ip sono riuscito a risalire alla società, all'indirizzo, al numero di telefono ed a qualche altro dato tra cui varie email (tutte @inet.it, a parte qualche @ripe.net, @snf.it, @nic.it, @nis.garr.it. e @nsc.net).
Non ricordo se in questo forum è permesso inserire indirizzi e numeri di telefono ma, considerato anche che servirebbero a poco, mi limito a dare le info essenziali: I.NET S.p.A. con sede a Milano.
E' normale tutto questo?

Grazie a chiunque sappia aiutarmi a chiarire questo dilemma.

ps: se attivo un proxy, quale ad esempio MultiProxy, l'indirzzo IP visualizzato dai siti che effettuano i test sull'anonimità cambia e corrisponde ad uno di quelli presenti nella Proxy servers list di MultiProxy.

exion
16-06-2003, 21.47.03
ciao icsson, per capirci di più, bisognerebbe sapere almeno la classe degli IP che hai rilevato.

Le sigle che hai rilevato con spam punisher non sono molto significative: I.net è uno dei maggiori ISP wholesale d'Italia, RIPE è l'organismo di attribuzione degli indirizzi IP a livello europeo, nic.it è l'authority italiana che gestisce i nomi a dominio sotto la gerarchia .IT. nis.garr.it credo sia legato al nic, nsc.net e snf.it non so cosa siano.

La mia ipotesi è che la tua connessione sia molto simile al tipo di connessione che usano in Fastweb. Il tuo dispositivo portatile si collega tramite un server alla rete GPRS del tuo provider con un indirizzo privato proprio della rete Vodafone. Dopodiché per poter uscire su internet necessiti di un indirizzo pubblico, e per questo passi da un gateway che ti da l'accesso vero e proprio a Internet, facendo da "cerniera" tra la rete privata Vodafone e la rete delle reti.

Quindi l'indirizzo che vedi sul tuo dispositivo portatile è l'IP di connessione su rete Vodafone, mentre l'IP che viene rilevato sullla rete internet è quello del gateway.

D'altra parte è anche normale che si appoggino a un ISP wholesale che in questo caso, visto che Vodafone quasi sicuramente non ha una propria rete WAN che le permetta di essere un ISP a tutto tondo. E quasi sicuramente si appoggiano I.net. (infatti ho controllato adesso, e tutta la parte web di Vodafone si appoggia proprio a... I.net :) Presumibilmente oltre che gli hosting Vodafone compra da I.net anche servizi di connettività)

icsson
16-06-2003, 22.43.28
Originariamente inviato da exion
ciao icsson, per capirci di più, bisognerebbe sapere almeno la classe degli IP che hai rilevato.
Cosa intendi per classe degli IP?
Originariamente inviato da exion
La mia ipotesi è che la tua connessione sia molto simile al tipo di connessione che usano in Fastweb. Il tuo dispositivo portatile si collega tramite un server alla rete GPRS del tuo provider con un indirizzo privato proprio della rete Vodafone. Dopodiché per poter uscire su internet necessiti di un indirizzo pubblico, e per questo passi da un gateway che ti da l'accesso vero e proprio a Internet, facendo da "cerniera" tra la rete privata Vodafone e la rete delle reti.
Avevo pensato anche io alla stessa cosa (più o meno :p) e infatti ho chiamato il 190 aspettandomi determinate risposte che non sono arrivate e sentendomi invece dire, anche dai tecnici, che non conoscevano il PROVIDER LIR, che la società I.NET non era legata a loro e che dipendeva dal mio modello di telefono! :confused:
Originariamente inviato da exion
Quindi l'indirizzo che vedi sul tuo dispositivo portatile è l'IP di connessione su rete Vodafone, mentre l'IP che viene rilevato sullla rete internet è quello del gateway.
Quindi, se ho capito bene, la società I.NET farebbe da ponte (o da porta) tra me, la Vodafone e la rete!
Però, ammettendo che i tecnici della Vodafone siano dei perfetti ignoranti ...e questo già lo sapevamo! a questo punto faccio un'altra domanda che molto probabilmente inserisce anche me nella schiera degli ignoranti: attivando il proxy, l'ip fisso che i siti, che effettuano i test sull'anonimità, visualizzano non dovrebbe rimanere sempre uguale anzichè venir sostituito da uno di quelli utilizzati da MultiProxy? In fondo, avendo messo il segno di spunta tra le opzioni di internet explorer in "Utilizza un server proxy per questa connessione..." e avendo inserito l'indirizzo 127.0.0.1 (porta 8088), prima di uscire in rete, passo per il localhost attivo (in questo caso MultiProxy) che mi cambia l'ip di connessione su rete Vodafone ma non l'ip del gateway, che è quello che viene rilevato sulla rete internet! Infatti, quando a proxy disattivato mi disconnetto per poi riconnettermi, il mio ip dinamico cambia ma, quello visualizzato in rete dal gateway, no. Il proxy dovrebbe essere semplicemente solo un passaggio in più... un filtro.
...o non ci ho capito nulla?

exion
16-06-2003, 23.20.52
ci hai capito, ma forse sbagli la sequenza :)
(oppure non ho capito io la tua spiegazione :p)

la sequenza corretta è più o meno (senza proxy):


cellulare --> rete GPRS --> Rete Vodafone --> Gateway I.Net --> Internet --> sito web che stai consultando

Invece, usando il proxy, la sequenza è:

cellulare --> rete GPRS --> Rete Vodafone --> Gateway I.Net --> Internet --> proxy ---> sito web che stai consultando.

Il proxy lo raggiungi sempre e comunque a "livello internet" e non a livello rete Vodafone, quindi quando ti colleghi al proxy per mascherare il tuo IP, in realtà stai mascherando l'IP di I.Net, e non il tuo.

Il fatto che per collegarti a Multiproxy usi 127.0.0.1 localhost è in realtà solo un'illusione: Internet Explorer si collega su 127.0.0.1 dove trova Multiproxy in ascolto, e Multioproxy reindirizza l'Explorer su di un proxy esterno. Proxy che come detto è su Internet, fuori dalla rete Vodafone, quindi oltre il gateway.

Divertente che ti abbiano detto che I.Net non c'entra con loro :p
La connettività del loro sito è sicuramente garantita da I.Net, e ne deduco che probabilmente anche i loro server sono in housing presso I.Net stessa. Da quello che mi dici, anche tutto il loro traffico GPRS/WAP è sicuramente gestito da I.Net... Insomma, qualcuno dovrebbe informarli questi ragazzi che loro e I.Net hanno degli accordi :p :D

Classe di IP: per una definizione precisa, ti rimando qui: ;)
http://windows.zdnet.it/manuali/reti_internet7.html

Se mi posti anche solo la prima coppia da sinistra di terzine (es 123.222.xxx.xxx) degli indirizzi IP, ti so dire se sono privati o pubblici ;)

icsson
17-06-2003, 00.15.36
Grazie per la spiegazione. Sbagliavo sequenza.
Quello che dici è una riprova del problema che faccio presente nell'altro post di questo forum e cioè che steganos non funziona!
L'ip del gateway è 194.185.xxx.xxx.

icsson
17-06-2003, 13.56.57
Correggo l'ultima affermazione... steganos funziona, è la Vodafone che crea casini.
Dunque exion, grazie per l'aiuto, adesso è tutto più chiaro e, in più, come si suol dire, la notte porta consiglio.
Ho provato a connettermi con la tim che invece ha una rete propria e quello che viene mostrato in internet è il mio reale ip.
Se provo ad utilizzare Steganos sempre con tim, l'ip risulta anonimo e cambia ogni secondo... proprio come appare sulla finestra principale del programma.
http://icsson.altervista.org/steganos.jpg
Steganos funziona diversamente da MultiProxy che, per anonimizzare l'ip, segue la strada da te indicata: cellulare --> rete GPRS --> Rete Vodafone --> Gateway I.Net --> Internet --> proxy ---> sito web che sto consultando. Invece, attivando su steganos "Surf Anonymously", già si esce in rete con ip diversi, non dovendo più ritornare sul proxy dopo essere passati per la rete GPRS --> Rete Gestore --> ecc. Infatti, con questo programma non va flaggata la casella "Utilizza un server proxy per questa connessione..." nelle opzioni di internet explorer.
In pratica, con Vodafone, Steganos mi anonimizza solo nei confronti di I.net o di chi per lui per primo legge il mio ip; poi torno ad avere sempre lo stesso ip mostrato nella grande rete... quello attribuitomi nel passaggio dal gateway.
Ora tutto sta nel vedere quanti, tra quelli che utilizzano una connessione Vodafone gprs, hanno il mio stesso ip. Più sono, meglio è per il mio grado di anonimità.
Tu che dici?
Purtroppo, a tutte queste domande, gli operatori del 190 non sanno rispondere. Davanti all'evidenza dei fatti, sono arrivati ad ammettere che si appoggiano ad una società esterna, sostenendo però in un primo tempo che ciò riguarderebbe solo parte del territorio, per poi riconoscere che la cosa interesserebbe tutti i clienti vodafone ...ma solo temporaneamente, visto in questi giorni hanno beccato un virus e che stanno aggiornando i server nel passaggio da omnitel a vodafone! :eek:
Naturalmente la cosa non è vera. Già da tempo hanno rapporti con I.net ma all'ignoranza non c'è limite!
Io però non me la prendo con gli operatori "tecnici" del 190, che sono solo stati istruiti a configurare tel e pc per la connessione, ma con la Vodafone che tiene i tecnici veri e propri relegati in un'altra dimensione, come entità extraterrestri con cui è impossibile entrare in comunicazione se non per vie MOLTO traverse ed indirette ...peggio del SUPERMEGADIRETTORE di Fantozzi!
Spero che questa cerniera I.net non mi causi problemi col mio ftp! Per il momento non posso testarlo perchè, dopo un crash di quache giorno fa, non ha più funzionato neanche con tim... quando formatterò, spero di risolvere tutto!

exion
17-06-2003, 14.11.56
Originariamente inviato da icsson
.....cut....


Ora tutto sta nel vedere quanti, tra quelli che utilizzano una connessione Vodafone gprs, hanno il mio stesso ip. Più sono, meglio è per il mio grado di anonimità.
Tu che dici?
Purtroppo, a tutte queste domande, gli operatori del 190 non sanno rispondere. Davanti all'evidenza dei fatti, sono arrivati ad ammettere che si appoggiano ad una società esterna, sostenendo però in un primo tempo che ciò riguarderebbe solo parte del territorio, per poi riconoscere che la cosa interesserebbe tutti i clienti vodafone ...ma solo temporaneamente, visto in questi giorni hanno beccato un virus e che stanno aggiornando i server nel passaggio da omnitel a vodafone! :eek:

....cut....


uah ah ah!! LOLLISSIMO!!! fantastici, che fantasia! Mi sento un dilettante davanti a cotanto spirito di improvvisazione :p

Ti dirò... quando lavoravo in call centre, qualcuna così l'ho sparata anch'io :p
Non tanto per ignoranza, ma magari perché ci sono cose che proprio, per consegne aziendali, non puoi dire. E allora davanti al cliente che ti pressa per sapere come stanno le cose, che fai? O gli dici "no guarda, nun te posso di' 'na mazza!", oppure gli racconti una bella favoletta fantasiosa sperando che ci creda :)

Mi ricordo che dove lavoravo avevamo avuto dei grossi problemi col free internet: il nostro ISP wholesale ci aveva tagliato la connettività per dei conti non saldati. Allora ci eravamo inventati che stavamo fisicamente trasclocando il server da una sede all'altra :p
E siccome una sede era ad Assago e l'altra a Cagliari, è chiaro che ci abbiamo messo 3 mesi a spostare 'sto server :D
"Aho, ma allora lo avete spostato 'sto server o no?"
"Arriva, arriva, è sbarcato a Savona 3 giorni fa, ora ce lo segnalano nei pressi di Lacchiarella..." :D :D :D
La cosa fantastica è che noi operatori del settore internet eravamo talmenti seri e costanti nel dirlo, che alla fine ci credevano pure i nostri colleghi delle altre aree :p


Tornando agli IP...

1- Sulla parte più strettamente correlata ai software anonymizer non so dirti molto, li uso e conosco pochissimo. Penso che comunque quando sei su rete Vodafone, non sei proprio anonimo in nessun modo, proxy o non proxy....

2- Sull'IP di I.Net con cui esci su internet: se funziona come in Fastweb, tutti quelli che navigano in Internet con connessione GPRS Vodafone hanno tutti lo stesso IP. O se non hanno tutti lo stesso IP, dubito che gli IP diversi siano più di una decina.

3- Se è confermata l'ipotesi dell'unico IP pubblico del gateway, puoi scordarti di far accedere chicchessia al tuo FTP dall'esterno. Praticamente non riuscirai a far andare nessun server con la connessione GPRS di Vodafone.

icsson
17-06-2003, 14.30.27
Azz... mi stavo divertendo molto nel leggere il tuo messaggio finchè non ho letto il punto numero 3 :(
In merito al punto numero 1 invece la penso in modo un pò diverso: credo addirittura possa essere una cosa a mio vantaggio o quantomeno a vantaggio della mia anonimità!
Nei siti comuni viene visualizzato l'ip del gateway, che apparterrebbe a chissà quanta gente e che comunque potrei sempre camuffare con MultiProxy. Il mio reale ip, per chi ha la capacità/potere di verificarlo, può essere camuffato da Steganos ...posso tenerli anche tutti e due attivi!
Ma forse mi sto solo facendo delle illusioni! :rolleyes:

icsson
17-06-2003, 14.32.54
ps: io in genere non utlizzo alcun proxy... lo uso solo se lo ritengo strettamente necessario!

exion
17-06-2003, 15.03.04
Originariamente inviato da icsson
Azz... mi stavo divertendo molto nel leggere il tuo messaggio finchè non ho letto il punto numero 3 :(
In merito al punto numero 1 invece la penso in modo un pò diverso: credo addirittura possa essere una cosa a mio vantaggio o quantomeno a vantaggio della mia anonimità!
Nei siti comuni viene visualizzato l'ip del gateway, che apparterrebbe a chissà quanta gente e che comunque potrei sempre camuffare con MultiProxy. Il mio reale ip, per chi ha la capacità/potere di verificarlo, può essere camuffato da Steganos ...posso tenerli anche tutti e due attivi!
Ma forse mi sto solo facendo delle illusioni! :rolleyes:

Stando dietro a un gateway siffatto, le possibilità di intrusione/tracking dall'esterno sono praticamente nulle.

Su rete tipo Fastweb il problema semmai è che diventa assai facile, quasi banale e spesso involontario, entrare nel PC di un altro. Famosi i casi di certi vicini di casa che si frugavano reciprocamente tra le risorse condivise dei PC, ovviamente l'uno all'insaputa del'altro. Essendo sulla stessa rete, con IP contigui e subnet identico assegnato dal DHCP di Fastweb, basta in certi casi andare semplicemente su risorse di rete per ritrovarsi elencati tutti i PC di un intero quartiere.... :eek: :D

Però non so minimamente come sia strutturata la rete GPRS, quindi non è detto che sia così.

asessa
12-08-2004, 11.25.44
Ciao ragazzi, io ho un problema proprio con il discorso dell'ip con cui vodafone "esce" in rete...mi hanno detto che invece il gprs di Tim non sia cosi, ovvero l'ip del pc è pubblico? me lo potete confermare (al 119 mi hanno chiuso il tel in faccia, pensavano fossi pazzo :D ) ? ho delle difficoltà ad usare un network di gioco online basato sul p2p (FlightProject).

Ciao e grazie