PDA

Visualizza versione completa : Rudolf Steiner e gli steineriani


Stalker
16-06-2003, 13.13.50
Ho scoperto che nella mia azienda il gruppone (tutti parenti) che stanno negli uffici si definiscono steineriani...
Ho fatto un po' di ricerche su internet e mi sono inquietato....
C'è scritto anche che Steiner fu un collaboratore di Rudolf Hess e che comunque portava avanti idee che ispirarono Hitler.

www.rudolfsteiner.it

è il sito ufficiale dove ovviamente non si parla dei rapporti con il nazismo.

Chi ne sa qualcosa di più ?
Che gente è quella che lavora negli uffici? In cosa credono ???? :eek:

IrONia
16-06-2003, 13.20.03
:eek: :eek: :eek: :eek:

Lello
16-06-2003, 13.20.55
Mamma mia, che sito teutonico....
nonostante i colori usati è freddo e si respira un'aria da colonia....

Ja, danke....

haiku
16-06-2003, 14.31.06
Ho letto diversi libri di Rudolf Steiner, fondatore dell'antroposofia. Quello che ricordo, essendo passati quasi venti anni da quelle letture, è che si tratta di un vero e proprio sistema basato su una filosofia sincretista con sullo sfondo un'apparenza di cristianesimo, in realtà imbevuta di esoterismo...Non ho nessuna difficoltà a credere ad eventuali legami con Hitler, ma in particolare con i gerarchi nazisti, i quali spesso si recavano in Tibet per cercare tracce etno-antropologiche che costituissero la base ideologica su cui costruire la superiorità della razza ariana. Mi hanno detto che in Italia ci sono scuole private il cui insegnamento si basa sui principi steineriani: uno di questi principi è che i bambini non devono guardare i programmi televisivi e, pensate un pò, in una di queste scuole vanno i figli di Berlusconi!!!

sarahkerrigan
16-06-2003, 14.36.44
Originariamente inviato da haiku



... è che si tratta di un vero e proprio sistema basato su una filosofia sincretista con sullo sfondo un'apparenza di cristianesimo, in realtà imbevuta di esoterismo...





...infatti...(Y)


...uhmmm...non so come predere questo 3d :rolleyes: senza scendere troppo in particolari...

totore
16-06-2003, 14.41.07
Originariamente inviato da sarahkerrigan



...infatti...(Y)


...uhmmm...non so come predere questo 3d :rolleyes: senza scendere troppo in particolari...


...forse e' meglio prenderlo con le pinze!

sarahkerrigan
16-06-2003, 14.45.25
Originariamente inviato da totore



...forse e' meglio prenderlo con le pinze!



...nel mio caso si, alla lontana...:rolleyes:...dovrei escludere l'esperienza diretta e basarmi solo su informazioni generali ma, quelle si possono evincere sia da internet che dai libri...l'esperienza diretta e più avvincente ma, complicata da raccontare sul forum :rolleyes:

Fëanor
16-06-2003, 14.50.07
azz... questione spinosa...

exion
16-06-2003, 15.59.45
Ciao Stalker,

conosco moltissimi steineriani, prevalentemente amici di mio padre, ma non solo.

Che dire... Non conosco bene la filosofia che sta alla base del metodo steineriano (che sarebbe poi l'antroposofia), ma conoscendo diverse persone che lo seguono, ne ho visto soprattutto gli effetti pratici.

Per me rientra solo nella categoria "mode new age": ritorno alla natura, terapie mediche squisitamente naturali, la salute (mentale e psichica) intesa non come funzionamento biologico del corpo ma come equilibrio delle energie. E ovviamente, come molte pratiche new age, non sfugge a un certo sincretismo religioso a buon mercato.

Quello che so di sicuro è che i bambini tirati su col metodo steineriano più "rigido" mi han sempre fatto una gran pena: solo giocattoli di legno e "naturally correct", solo giochi creativi, niente TV, niente playstation... spesso lasciati a sé stessi perché, da quel che ho capito, il bambino deve crescere facendo le proprie esperienze e maturando le proprie responsabilità con il minor intervento esterno possibile...

Tutte belle idee e belle parole, per carità... Solo che alla prova dei fatti, un bambino tirato su in questo modo in un mondo che va esattamente all'opposto, è poi condannato ad una adolescenza da disadattato.

Ovviamente, essendo nel campo della new age, si possono applicare più o meno rigidamente i concetti steineriani, quindi non necessariamente un bimbo che va alla scuola steineriana diventa un disadattato da ragazzo. La ragione del successo delle pratiche New Age sta proprio in questo: non esistono dogmi e, alla fine, le applichi un po' come ti pare e piace.
Quindi magari una madre manda il suo bimbo alla scuola steineriana perché fa molto "in", ma appena uscito questi si sbafa due merendine del mulino bianco, arriva a casa si mette a giocare alla playstation con l'amichetto e quando si ammala lo curano con una bella aspirina invece che coi fiori di bach...... :rolleyes:
Però ho visto coi miei occhi gli effetti di una educazione strettamente steineriana, e non mi sono piaciuti per niente.


Passando al tema politico della tua preoccupazione... Questa è una lunga e tormentata questione. C'è una contiguità innegabile tra la visione della "natura" nazista e la visione della natura ecologista. Una cosa che pochi sanno (ricordo un articolo di Tutto Scienze di parecchi anni fa) è che il nazismo fu un movimento politico estremamente ecologista, secondo la concezione del termine "ecologia" negi anni '30-'40. Il regime hitleriano prese dei provvedimenti in senso ecologista che oggi i Verdi, anche quando vanno al governo, se li sognano. C'è da dire comunque che questo è un tratto distintivo della cultura germanica, prima ancora che una caratteristica del nazismo. Anche oggi i tedeschi sono primi al mondo per rispetto delle norme ambientali e per coscienziosità nel rispetto dell'ambiente, assieme agli svizzeri. Ciò non implica affatto che siano dei nazisti, tutt'altro.

Stabilire poi quali siano realmente i legami, e le implicazioni dell'ecologismo nel nazismo e soprattutto, viceversa, del nazismo nell'ecologia è davvero difficile. Un argomento che viene trattato, per quanto ne so, da decenni ma sempre in sordina da diversi storici e in ambito accademico, ma che come tutte le tesi revisioniste (parlo di revisionismo serio) tende ad essere sepolto.

Bisogna però anche tener conto che di mezzo ci sono stati gli anni '60 e '70. L'ecologia degli anni '30 appunto era fondamentalmente diversa da quella odierna, proprio perché l'ecologia ha subito un cambiamento radicale negli anni della contestazione, diventando patrimonio soprattutto di quei movimenti come i "figli dei fiori" che sognavano un modno utopico di uguaglianza, fratellanza, giustizia e amore (inteso anche e soprattutto come amore per la natura).

Penso quindi di poterti rassicurare: dopo il passaggio degli anni '70 e del movimento hippie, gli steineriani oggi, per tendenza politica, sono molto più vicini alla sinistra e ai movimenti no global, che non alle destre estreme. Infatti tra quelli che conosco, più o meno tutti sono stati hippie negli anni '70 e oggi votano "Verdi", non certo AN o Fiamma.


ps: i figli minori di Silvio e Veronica, mi dicono, hanno frequentato la scuola steineriana di lambrate ;)
Non so se sia a livello di leggenda metropolitana o se sia vero, ma la fonte è relativamente attendibile, venendo appunto da un'amica che mandava i figli in quella stessa scuola :)

Fëanor
16-06-2003, 17.44.43
della serie: scusa se è poco. :)

sarahkerrigan
16-06-2003, 19.11.15
Originariamente inviato da exion



Quello che so di sicuro è che i bambini tirati su col metodo steineriano più "rigido" mi han sempre fatto una gran pena: solo giocattoli di legno e "naturally correct", solo giochi creativi, niente TV, niente playstation... spesso lasciati a sé stessi perché, da quel che ho capito, il bambino deve crescere facendo le proprie esperienze e maturando le proprie responsabilità con il minor intervento esterno possibile...




...leggo che hai relazionato perfettamente dal punto di vista generale...e resterò anch'io su questa linea...
....e per quanto riguarda l'educazione dei bambini, i sistemi steineriani non si discostano molto da quelli restrittivi del Faes (più improntati su fanatismo religioso) o da quelli delle scuole Montessori dove, cominciano a "regolare" i piccoli con l'uso dei famosi regoli ;)

...da quello che ho capito io, questi istituti fanno anche molto comodo a parecchi genitori in quanto, essi possono "dimenticarsi" (anche fisicamente :eek: ) di educare i figli, delegando, quindi consegnando, il cervello del proprio pargolo a mani "rassicuranti", conservando così la possibilità d'impiegare buona parte del tempo "libero" a fare dell'altro...:rolleyes:


Ciao exion :)

pone
16-06-2003, 19.29.30
Originariamente inviato da sarahkerrigan
...
...da quello che ho capito io, questi istituti fanno anche molto comodo a parecchi genitori in quanto, essi possono "dimenticarsi" (anche fisicamente :eek: ) di educare i figli, delegando, quindi consegnando, il cervello del proprio pargolo a mani "rassicuranti", conservando così la possibilità d'impiegare buona parte del tempo "libero" a fare dell'altro...:rolleyes:
che genitori sono se si perdono la fase d'educazione dei propri figli? fare il genitore è soprattutto anche questo... o no? :rolleyes:

Stalker
16-06-2003, 19.30.08
Non so se c'entra con lo "steinerismo". L'altro giorno arrivo sul posto di lavoro e mi stavo lamentando del caldo che era opprimente già alle 8 del mattino. Uno di questi dell'ufficio mi risponde serafico: "Il caldo è una tua sensazione, in realtà non esiste" o qualcosa del genere..... :eek:

pone
16-06-2003, 19.33.22
Originariamente inviato da Stalker
Non so se c'entra con lo "steinerismo". L'altro giorno arrivo sul posto di lavoro e mi stavo lamentando del caldo che era opprimente già alle 8 del mattino. Uno di questi dell'ufficio mi risponde serafico: "Il caldo è una tua sensazione, in realtà non esiste" o qualcosa del genere..... :eek:
prendilo e caccialo in un forno, neanche ventilato ;) poi mi racconti... :p

sarahkerrigan
16-06-2003, 19.34.52
Originariamente inviato da pone

che genitori sono se si perdono la fase d'educazione dei propri figli? fare il genitore è soprattutto anche questo... o no? :rolleyes:



...è quello che mi sono chiesta anch'io nel sentire, improvvisamente e diverse volte nel tempo, una frase shockante "Oh :eek: e mio figlio?...ma che ore sono?...oddio!"...questo, almeno un paio d'ore dopo la fine della scuola :rolleyes:...se non addirittura la segretaria che sollecitava il ritiro del "pacchetto" :rolleyes:

exion
16-06-2003, 19.42.07
Originariamente inviato da sarahkerrigan




...è quello che mi sono chiesta anch'io nel sentire, improvvisamente e diverse volte nel tempo, una frase shockante "Oh :eek: e mio figlio?...ma che ore sono?...oddio!"...questo, almeno un paio d'ore dopo la fine della scuola :rolleyes:...se non addirittura la segretaria che sollecitava il ritiro del "pacchetto" :rolleyes:

Una volta mia madre, venendomi a prendere all'asilo, ha avuto un piccolo incidente d'auto. Niente di grave, ma ovviamente è arrivata tardissimo a prendermi all'asilo.

Io che non potevo sapere e avevo 4 anni, sono rimasto sconvolto, e a niente servivano le rassicurazioni della maestra: credevo che mia madre si fosse dimenticata di me :eek: :crying:

Deve essere stata una sensazione orribile, perché me ne ricordo ancora molto nitidamente.....

exion
16-06-2003, 19.43.29
Originariamente inviato da Stalker
Non so se c'entra con lo "steinerismo". L'altro giorno arrivo sul posto di lavoro e mi stavo lamentando del caldo che era opprimente già alle 8 del mattino. Uno di questi dell'ufficio mi risponde serafico: "Il caldo è una tua sensazione, in realtà non esiste" o qualcosa del genere..... :eek:


boh... può darsi....

io lo ripeto in continuazione a mio padre tutte le mattine, ma a livello di battuta :p

Però in effetti se tra i tuoi colleghi c'è qualche patito di training autogeno.......

sarahkerrigan
16-06-2003, 19.47.59
Originariamente inviato da exion


Una volta mia madre, venendomi a prendere all'asilo, ha avuto un piccolo incidente d'auto. Niente di grave, ma ovviamente è arrivata tardissimo a prendermi all'asilo.

Io che non potevo sapere e avevo 4 anni, sono rimasto sconvolto, e a niente servivano le rassicurazioni della maestra: credevo che mia madre si fosse dimenticata di me :eek: :crying:

Deve essere stata una sensazione orribile, perché me ne ricordo ancora molto nitidamente.....



...è capitato anche a me ;), più o meno gli stessi motivi incidentali e, secondo il mio punto di vista, è un bene che queste sensazioni rimangano così impresse nella memoria...prova a immaginare un bambino rassegnato? :rolleyes:

sarahkerrigan
16-06-2003, 19.50.11
Originariamente inviato da Stalker
Non so se c'entra con lo "steinerismo". L'altro giorno arrivo sul posto di lavoro e mi stavo lamentando del caldo che era opprimente già alle 8 del mattino. Uno di questi dell'ufficio mi risponde serafico: "Il caldo è una tua sensazione, in realtà non esiste" o qualcosa del genere..... :eek:



...non lo so di preciso Stalker...c'entra invece col Faes, ergo, Opus Dei




:)

exion
16-06-2003, 19.54.26
Originariamente inviato da sarahkerrigan




...è capitato anche a me ;), più o meno gli stessi motivi incidentali e, secondo il mio punto di vista, è un bene che queste sensazioni rimangano così impresse nella memoria...prova a immaginare un bambino rassegnato? :rolleyes:

verissimo ho fatto da babysitter anni fa (eh sì, bisogna arrangiarsi... :p) a un bambino che aveva proprio questo senso di rassegnazione...

Tra l'altro ho vissuto una delle scene più tristi di tutta la mia vita con questo bambino... Per il suo 6° compleanno, sua madre gli aveva organizzato la festa da McDonald coi suoi amichetti di scuola... Già non è il massimo fare il compleanno da McDonald... :rolleyes:

Poi siccome la mamma non poteva venire perché lavorava, il bimbo alla festa ce l'ho portato io....
I genitori di questo bambino sono separati, ma alla festa doveva venirci il padre.... ma non è venuto perché se ne è dimenticato! :eek:

E siccome poi dopo la festa il bambino sarebbe dovuto restare col padre per il week-end, mi è pure toccato accompagnarlo a casa, e dire al padre "toh, rieccoti il "pacchetto" che ti sei dimenticato di venire a prendere".....

che tristezza :(