PDA

Visualizza versione completa : Libero/digiland: Spazio Web Bloccato??


luca010010
15-04-2003, 11.55.06
un amico ha un account su libero, e un sito amatoriale / non commerciale nello spazio web gratuito di digiland.

Ultimamente pare che il provider non gli permetta di modificare il sito (!!!): emergono dei popup che gli rifiutano l'accesso in modifica, dicendo che la modifica è da ora in poi permessa solo agli abbonati ADSL.
Il motivo ufficiale è per "prevenire l'upload di contenuti illegali", se è vero è ovviamente una forzatura per costringere gli utenti gratuiti a fare contratti ADSL. L'unica possibilita' che gli danno è di cancellare in blocco il sito, ma non può piu' fare modifiche di nessun genere (o "congelato", o cancellato!).

Io dico: ma è vero tutto ciò innanzitutto? Qualcun'altro sta sperimentando una cosa simile??

E soprattutto, ricattare i possessori di siti nello spazio gratuito in questo modo, è legale?

Doomboy
15-04-2003, 12.08.49
Che io sappia, in realtà il vincolo è che se sei un utente 56k, ti devi collegare in ftp tramite un pop di libero...in pratica, se ti connetti con un altro provider, non puoi modificare il tuo sito...dovrebbe essere "tutto qui"

prova :)

Kaioshin
15-04-2003, 12.13.34
confermo! per accedere agli FTP di libero bisogna essere connessi ad un loro POP altrimenti ciccia :anger:

exion
15-04-2003, 23.52.34
Confermo anch'io: per poter accedere ai servizi di Libero (email tramite server POP o IMAP, spazio Web, etc...) bisogna essere connessi a Internet con una connessione Wind/Infostrada/Blu (per il wap).

Questa cosa è in vigore da Marzo, ed è bastato tanto a farmi inviare una raccomandata di fuoco a Infostrada, in cui comunicavo che rinunciavo a qualsiasi loro servizio.

E non mi stanco di ribadire che sto consigliando a tutti i miei parenti, conoscenti e amici (quindi anche a voi :) ) di lasciare Libero qualora siate loro clienti e di usare altri provider.

luca010010
16-04-2003, 10.59.56
grazie per i vostri contributi. Un'altra cosa "divertente":
sembra che la cancellazione per utenze 56K gratuite non funzioni piu' su Libero: esce un popup che dice che la cancellazione è sospesa per lavori in corso. Io personalmente sto sperimentando la cosa da 2 giorni. Anche voi siete in queste condizioni? Da quanto dura il disservizio? Non è che impediscono alla gente di andarsene per spammarli fino alla morte??

Kaioshin
16-04-2003, 11.04.36
Originariamente inviato da luca010010
grazie per i vostri contributi. Un'altra cosa "divertente":
sembra che la cancellazione per utenze 56K gratuite non funzioni piu' su Libero: esce un popup che dice che la cancellazione è sospesa per lavori in corso. Io personalmente sto sperimentando la cosa da 2 giorni. Anche voi siete in queste condizioni? Da quanto dura il disservizio? Non è che impediscono alla gente di andarsene per spammarli fino alla morte??

anche se nell'ipotesi tu non potessi più cancellarti da libero il problema non si pone, basta cancellare dal client di posta l'accaunt di libero e non ti arrivano più mail :)

luca010010
16-04-2003, 11.10.51
e' vero, ma - filtri a parte - la mia casella di posta continuerebbe a riempirsi, e poi io vorrei cancellarmi anche per dare una indicazione fattiva, piu' o meno esplicita, che rinuncio ai loro servizi.

Doomboy
17-04-2003, 10.10.14
Considera che comunque il contratto prevede che una delle due parti (te o wind/libero/iol) possa unilateralmente disdire il servizio, se pur gratuito, in qualunque momento, con l'obbligo da parte del provider, di rimuovere dai propri elenchi, ogni tuo dato personale, in ottemperanza alla solita 675 :)

exion
17-04-2003, 10.22.05
Originariamente inviato da doomboy
Considera che comunque il contratto prevede che una delle due parti (te o wind/libero/iol) possa unilateralmente disdire il servizio, se pur gratuito, in qualunque momento, con l'obbligo da parte del provider, di rimuovere dai propri elenchi, ogni tuo dato personale, in ottemperanza alla solita 675 :)

Sì sì, come no :D
Fai la prova: chiedi la rimozione dei tuoi dati dagli elenchi tramite raccomandata, come ho fatto io.
Poi dopo un mese chiami, fai finta di non aver mai disdetto nulla, e stai pur certo che loro troveranno sui loro terminali ancora tutti i tuoi dati, e solo in seguito l'operatore di accorgerà che hai disdetto :D

In realtà, per quel che ne so, i provider disattivano i servizi, ma non vengono mai rimossi i clienti dal database.
Nella loro logica, un cliente che ha disdetto è un cliente "finito", ma di cui bisogna comunque tenere uno storico nei proprio sistemi di gestione clienti, perché serve per i vari report e le statistiche aziendali.
Per cui generalmente, in barba alle disposizioni sulla privacy, un cliente viene segnato a terminale come "inattivo", ma mai del tutto rimosso :rolleyes:

Doomboy
17-04-2003, 10.50.10
Ti insegno un'antica tecnica ninja che funziona sempre: :)

Ogni comunicazione di questo tipo (elettronica o cartacea) và sempre inoltrata x conoscenza, anche alle associazioni di consumatori più "adatte" al caso specifico... ;)

Ahh e poi aggiungo: anche se i tuoi dati rimangono negli archivi, una volta cessato il rapporto contrattuale, il provider non ha più alcun diritto ad usarli...