PDA

Visualizza versione completa : ..è finita...


succhione
09-04-2003, 14.58.37
....alle 14.30 ca...i Marines hanno occupato il centro di Baghdad...
..é finita ( giusta o sbagliata) !!!????

....(Y)


..( anche se non si sà ancora niente di Saddam....:rolleyes: )

totore
09-04-2003, 15.12.17
http://www.royaldragonusa.net/images/Emoticons/usa.gif
http://community.the-underdogs.org/smiley/misc/usa.gif

Nothatkind
09-04-2003, 15.41.04
Ma è finita?
...

Crazy Diamond
09-04-2003, 15.43.30
dalla'ansa:
Le truppe usa nel cuore della citta', festeggiate dagli abitanti. Ancora si spara, saccheggiati i palazzi. Distrutta la struttura di comando di Saddam, giallo sulla sua sorte. Centcom, presto per celebrare

Doomboy
09-04-2003, 15.59.10
Speriamo sia finita, ma ho la sensazione che succederanno ancora altri eventi prima che si possa dire che è finita...hanno preso la capitale, ma la "resistenza" continua in altre città... speriamo che ci sia presto un annuncio ufficiale della fine delle ostilità :rolleyes:

totore
09-04-2003, 16.03.27
La verità?

Hanno preso la citta'
e preso pure l'aeroporto
ma Saddam è vivo o è morto?
Gli iracheni ormai accerchiati
non han respinto gli "alleati"
I messaggi contrastanti
in tv ormai non son piu' tanti:
tra il Rais e la coalizione
non e' piu' guerra ... d'informazione!


http://www.smilies.nl/pyth.gif
http://community.the-underdogs.org/smiley/misc/usa.gifhttp://community.the-underdogs.org/smiley/misc/usa.gif

Doomboy
09-04-2003, 16.03.49
...cmq aggiungo:

cnn.com titola:

BAGHDAD IN DISARRAY

e speriamo che sia la fine

X-5
09-04-2003, 16.06.22
Finche Saddam non sarà consegnato a chi di dovere, la guerra non sarà finita.

Doomboy
09-04-2003, 16.12.01
Originariamente inviato da X-5.
Finche Saddam non sarà consegnato a chi di dovere, la guerra non sarà finita.

da questo punto di vista, temo proprio che sarà più facile vedere un video in cui Saddam e Bin Laden giocano a briscola assieme, piuttosto che vedere Saddam arrestato dagli USA... :rolleyes:

Penso che l'importante è che ora il popolo sia libero, Saddam isolato non può costituire più una minaccia... non penso possa avere peso politico d'oggi in poi.

succhione
09-04-2003, 16.14.46
...è chiaro che ci vorrà ancora del tempo....ma questa stramaledetta guerra è arrivata al capolinea....
...le prossime ore, saranno "raffiche" di notizie e smentite....l'importante è deporre le armi....

lilith
09-04-2003, 16.16.29
...stanno cercando ti tirar giù la statua nella piazza di fronte all'hotel Palestina ...
i giornalisiti sono montati in cima al carro armato ke avrà il compito di tirarla giù ....

ero su rai3 ed ho visto iniziare l'entrata,son passata suu la7 e poi su rai 1 ,
cmq..più ke un'entrata di soldati che liberano sembrava una parata, molti erano sì sul ki và là..ma altri ..si prestavano con sorrisi alla telecamenre e alle macchine fotografiche ...


mi fa molto pensare...
tanto che forse ne parlerò in una tesina che debbo fare x l'ultimo esame ....

Paco
09-04-2003, 16.32.47
un (F) a tutte le vittime
ma le battaglie non finiscono qui :(

succhione
09-04-2003, 16.38.48
...ieri ascoltavo un nostro giornalista....
..mentre x ogni soldato o giornalista occidentale...si ritagliano servizi e commenti di sgomento, gli uomini in uniforme Irachena( caduti a grappoli )...restano fantasmi...senza fare demagogia, chi muore x qualcosa è un morto che merita un fiore....

lilith
09-04-2003, 16.41.47
purtroppo no, hai ragione paco ..:(
(F)
ma ce ne sono tante altre , in paesi più poveri...

l'importante adesso, penso sia che arrivino gli aiuti, il cibo, i medicinali, l'acqua....

speriamo che i loro tormenti siano sulla via della fine ..
(F) (L)

Lu(a
09-04-2003, 18.12.13
Ho visto tutto in diretta, tutta la scena del carro armato che ha abbattuto la statua, quasi 2 ore su Rai1....ho esultato, mi sono emozionato.

E ripenso a tutti quei pacifisti...a tutte quelle assurde cose che ho visto e sentito, contro la guerra e sopra tutto contro gli americani.:mad:



GO USA!http://http://www.plastecs.com/USA_flag.jpg

Lu(a
09-04-2003, 18.23.17
E poi toccherà a Turchia Iran & Co. ...fino alla Corea.

X-5
09-04-2003, 18.24.33
Originariamente inviato da doomboy


Penso che l'importante è che ora il popolo sia libero, Saddam isolato non può costituire più una minaccia... non penso possa avere peso politico d'oggi in poi.

Non sarà una minaccia? beh questo lo dici tu... e non sono affatto d'accordo. Se è ancora vivo, e giocherà a briscola con bin laden, sarà una forte minaccia dal punto di vista terroristico.

Saddam e Bin Laden devono essere eliminati, fatto questo il mondo, almeno si spera, potrà avere il cuore in pace. (Y)

Non bisogna arrendersi senza prima aver combattuto fino alla fine. (vedi signature ;))

Lu(a
09-04-2003, 18.25.53
Si, eliminati ma come dico io...anzi, come dicono i parenti delle vittime del WTC e i padri dei bambini curdi uccisi con i gas.

X-5
09-04-2003, 18.37.00
Non andiamo a cercare il pelo nell'uovo, prima di tutto bisogna prenderli, ed è meglio eliminare i terroristi velocemente, senza perdere tempo... in modo da non dargli tempo di scovare qualche furbata.

... cmq ripeto; prima vogliono presi.

IrONia
09-04-2003, 19.13.21
Originariamente inviato da succhione
....alle 14.30 ca...i Marines hanno occupato il centro di Baghdad...
..é finita ( giusta o sbagliata) !!!????

....(Y)


..( anche se non si sà ancora niente di Saddam....:rolleyes: )

oggi alla radio ho sentito rilvelazioni dicono di Nostradamus....


..saddam morira' in agosto e le truppe americane periranno nel deserto...


bha:p :rolleyes:



ciaoo:D:D:D

halduemilauno
09-04-2003, 20.16.29
Originariamente inviato da Lu(a
E poi toccherà a Turchia Iran & Co. ...fino alla Corea.

...e poi ti svegli tutto sudato.
:(

Marco Redaelli
09-04-2003, 20.17.52
sì, è finita.


o almeno sembra.


speriamo ke Saddam nn si sia imboscato a pensare ad una vendetta...




concludo con un pezzetto di una canzone che x me in questo momento è azzeccata:


...Generale dietro la collina,
il nemico è passato, è vinto, è battuto,
dietro la collina nn cè più nessuno,
solo aghi di pino e funghi
buoni da mangiare, buoni da seccare,
da farci il sugo quando viene natale...


Vasco - Generale

Paco
09-04-2003, 21.41.00
Originariamente inviato da Lu(a
E poi toccherà a Turchia Iran & Co. ...fino alla Corea.

e Lu(a visse felice e contento (N)

Lu(a
09-04-2003, 21.47.20
Sono parole che ha detto Bush.

Paco
09-04-2003, 21.51.53
Originariamente inviato da Lu(a
Sono parole che ha detto Bush.

che hai fatto tue

Klapaucius
09-04-2003, 21.57.22
Originariamente inviato da Lu(a
E poi toccherà a Turchia Iran & Co. ...fino alla Corea.
ehm... ma la turchia non.... :confused:

Lu(a
09-04-2003, 22.01.35
Originariamente inviato da Paco


che hai fatto tue


Ovvio!

Ma a parte....

Pensavo...sarebbe davvero una bella cosa se: prima di tutto si annientasserò tutti quei paesi lì ovviamente con la stessa filosofia che si è seguita per questa guerra, e quindi eliminare quei governi lì. Fare una bella ripulita, appropriarci di tutto il petrolio e di quant'altro ci sia di utile lì. E poi senza intaccare la religione, i costumi e le usanze di quei popoli, fare una bella opera di europizzazione e americanizzazione per quei popoli, costruire da capo le città, costruire filiali di grandi multinazionali per dare lavoro, e poi costruire istituti per l'istruzione, e operare sullo sviluppo urbano, radere alsuolo tutto tranne i monumenti e rifare tutto da capo creare grattacieli anche lì, cioè modificare il loro stile di vita, solo lo stile, insomma avvicinarli alla vita europea o americana sempre non intaccando i loro valori.


Magari, sempre sotto la loro volontà, dargli le cittadinanze europee o americana.

Sto dicendo di costruire una nuova NY o una nuova Roma o Milano lì in quei posti.

Il tutto andrebbe a vantaggio nostro prima di tutto ma poi anche loro.

carletto
09-04-2003, 22.17.24
Originariamente inviato da succhione
....alle 14.30 ca...i Marines hanno occupato il centro di Baghdad...
..é finita ( giusta o sbagliata) !!!????

....(Y)


..( anche se non si sà ancora niente di Saddam....:rolleyes: )


8 settembre 1943

Nelle strade la folla esultava

"LA GUERRA E' FINITA!"





Cominciava allora

Paco
09-04-2003, 22.18.51
Originariamente inviato da Lu(a



Ovvio!

Ma a parte....

Pensavo...sarebbe davvero una bella cosa se: prima di tutto si annientasserò tutti quei paesi lì ovviamente con la stessa filosofia che si è seguita per questa guerra, e quindi eliminare quei governi lì. Fare una bella ripulita, appropriarci di tutto il petrolio e di quant'altro ci sia di utile lì. E poi senza intaccare la religione, i costumi e le usanze di quei popoli, fare una bella opera di europizzazione e americanizzazione per quei popoli, costruire da capo le città, costruire filiali di grandi multinazionali per dare lavoro, e poi costruire istituti per l'istruzione, e operare sullo sviluppo urbano, radere alsuolo tutto tranne i monumenti e rifare tutto da capo creare grattacieli anche lì, cioè modificare il loro stile di vita, solo lo stile, insomma avvicinarli alla vita europea o americana sempre non intaccando i loro valori.


Magari, sempre sotto la loro volontà, dargli le cittadinanze europee o americana.

Sto dicendo di costruire una nuova NY o una nuova Roma o Milano lì in quei posti.

Il tutto andrebbe a vantaggio nostro prima di tutto ma poi anche loro.

volevo solo avvisarti che a un post del genere non mi sento di replicare con argomenti
ciao

Lu(a
09-04-2003, 22.19.29
Ma infatti la guerra non è finita...

carletto
09-04-2003, 22.20.20
Originariamente inviato da nuage
dalla'ansa:
Le truppe usa nel cuore della citta', festeggiate dagli abitanti.




Io gli abitanti che festeggiano non li ho visti.

Ho visto dei piccoli gruppi di poveracci eseguire delle penose sceneggiate a favore dei cameramen e basta

lilith
09-04-2003, 22.25.40
Originariamente inviato da Marco Redaelli
sì, è finita.


o almeno sembra.


speriamo ke Saddam nn si sia imboscato a pensare ad una vendetta...




concludo con un pezzetto di una canzone che x me in questo momento è azzeccata:


...Generale dietro la collina,
il nemico è passato, è vinto, è battuto,
dietro la collina nn cè più nessuno,
solo aghi di pino e funghi
buoni da mangiare, buoni da seccare,
da farci il sugo quando viene natale...


Vasco - Generale


lascio tutto il tuo post ..ma ti devo fare un appunto ..la canzone..cantata da molti, "Generale" è di Francesco De Gregori :)
rompini come sempre ..:p
(K)

..e i bambini piangono e a letto non ci vogliono andare/
Generale dietro la collina
lo vedi il treno che portava il sole (?)
non fa più fermate ..nemmeno per pisciare
ma si va dritti a casa senza più pensare...
...(omissis):rolleyes:
(F)

Lello
09-04-2003, 23.33.12
Brava Lilith, mi hai preceduta...
nel 3d ho letto post di una grevità sconvolgente...
forse sono ragazzini che giocano a Carmageddon

ti dedico una canzone che parla della solitudine, della estraneità, della follia..
quella di trovarsi solo...
sradicati, esclusi...
ma consapevoli di esserlo per scelta...
per dignità...
sospesi nel tempo a guardare un mondo
che corre via fatuo, e..tu...
non gli appartieni...
e ridi....

Francesco De Gregori
La Campana

http://www.marcolino.com/f/francescodegregori/viva.jpg

La campana ha suonato tutto il giorno,
là dove i cani hanno abbaiato, io...
ho pianto lacrime
fino all'osso, lacrime e tosse sul selciato.
Incollato sull'asfalto della strada,
mai stato così lontano,
dalla dolcezza cui tutti hanno diritto.
Io con un fascio di giornali in mano.

E con un fascio di giornali in mano pensavo,
si può anche morire di dolore.

I miei amici, lo sai, sono tutti segnati, i miei amici,
lo sai, sono tutti in galera,
sono tutti fregati, sono tutti schedati.

E avevo nella testa una fontana,
una pioggia di pensieri cattivi,
mentre la gente seduta al tavolino
contava il tempo con gli aperitivi.
Ed io incollato sulla strada pensavo,
ma tutto questo deve pure finire,
e camminavo come un uomo tranquillo.

E sotto questo grande cielo azzurro,
finalmente, mi sentivo un uomo solo.
I miei amici lo sai, sono tutti segnati,
i miei amici, lo sai, sono tutti in galera,
sono tutti fregati, sono tutti schedati.

da De Gregori - 1978

Paco
10-04-2003, 08.03.16
purtroppo la campana suona ancora :(
ciao Lello

halduemilauno
10-04-2003, 09.04.42
Originariamente inviato da Lu(a



Ovvio!

Ma a parte....

Pensavo...sarebbe davvero una bella cosa se: prima di tutto si annientasserò tutti quei paesi lì ovviamente con la stessa filosofia che si è seguita per questa guerra, e quindi eliminare quei governi lì. Fare una bella ripulita, appropriarci di tutto il petrolio e di quant'altro ci sia di utile lì. E poi senza intaccare la religione, i costumi e le usanze di quei popoli, fare una bella opera di europizzazione e americanizzazione per quei popoli, costruire da capo le città, costruire filiali di grandi multinazionali per dare lavoro, e poi costruire istituti per l'istruzione, e operare sullo sviluppo urbano, radere alsuolo tutto tranne i monumenti e rifare tutto da capo creare grattacieli anche lì, cioè modificare il loro stile di vita, solo lo stile, insomma avvicinarli alla vita europea o americana sempre non intaccando i loro valori.


Magari, sempre sotto la loro volontà, dargli le cittadinanze europee o americana.

Sto dicendo di costruire una nuova NY o una nuova Roma o Milano lì in quei posti.

Il tutto andrebbe a vantaggio nostro prima di tutto ma poi anche loro.

stai tra il farneticante e il delirante.per non dire peggio.
:( :(

gemma
10-04-2003, 09.30.02
Originariamente inviato da Lu(a



Ovvio!

Ma a parte....

Pensavo...sarebbe davvero una bella cosa se: prima di tutto si annientasserò tutti quei paesi lì ovviamente con la stessa filosofia che si è seguita per questa guerra, e quindi eliminare quei governi lì. Fare una bella ripulita, appropriarci di tutto il petrolio e di quant'altro ci sia di utile lì. E poi senza intaccare la religione, i costumi e le usanze di quei popoli, fare una bella opera di europizzazione e americanizzazione per quei popoli, costruire da capo le città, costruire filiali di grandi multinazionali per dare lavoro, e poi costruire istituti per l'istruzione, e operare sullo sviluppo urbano, radere alsuolo tutto tranne i monumenti e rifare tutto da capo creare grattacieli anche lì, cioè modificare il loro stile di vita, solo lo stile, insomma avvicinarli alla vita europea o americana sempre non intaccando i loro valori.


Magari, sempre sotto la loro volontà, dargli le cittadinanze europee o americana.

Sto dicendo di costruire una nuova NY o una nuova Roma o Milano lì in quei posti.

Il tutto andrebbe a vantaggio nostro prima di tutto ma poi anche loro.

per tutti quelli che si chiedevano quali devastanti effetti potesse avere sul cervello la combinazione di droghe e prodotti di McDonald's con una buona partecipazione del fattore "ho tanti soldi"...

ecco la risposta :rolleyes:

è meglio che non aggiunga altro, sono già abbastanza rattristata dal vedere che esistono persone in grado di generare simili deliranti "pensieri"

(F)

skizzo
10-04-2003, 09.43.03
Lu(a, mi sa che era meglio ci pensassi un po' di più a quello che volevi dire...

davlak
10-04-2003, 10.52.23
beh? manco un giorno...entrano in Baghdad...liberano l'Iraq da Saddam...il popolo li accoglie come liberatori (come facilmente prevedibile)...e nessuno ne parla?

Oh, certo...non é di questa dimensione dire una volta...una volta almeno: "beh ammetto che almeno fino a questo punto della vicenda mi ero sbagliato".

Macchè, niente di tutto questo.

Il giorno prima tutti a dare giù agli Americani perchè avevano strategicamente mirato all'Hotel Palestine per tagliare le gambe ai media :rolleyes: il giorno dopo entrano e vanno sotto l'hotel e vengono accolti dai giornalisti come liberatori, come la fine di un incubo, pure lì.
Guai a parlare del gesto folle di un soldato impazzito, magari per la paura...naaa...subito addosso al comando Americano...sono Nazisti...sono carnefici, tutti a gridare...

E ieri, dopo l'ingresso a Baghdad, i giornalisti morti se li sono scordati tutti eh?

E il fatto che la Guardia repubblicana si é ritirata sparando sui civili? naaaa...mica é una cosa da commentare...però se a un militare sotto pressione che se la stà facendo sotto per la paura che uno gli si butti addosso con un quintale di tritolo...se a quello gli parte una sventagliata di mitra...beh allora l'Esercito americano é fatto di criminali assetati di sangue...di serial killers...li mandano in prima linea imbottiti di droghe perchè si esaltino alla vista dei corpi straziati di civili inermi...:rolleyes:

Strano che quella gente con la bandiera irachena non se ne sia resa conto...che quelli erano i pazzi assassini...
Strano vedere, in una ripresa da lontano di Al Jazeera, una madre tutta in nero e il suo bambino...passare accanto a un carro armato, col marine di turno col mitra puntato a terra e il ragazzino che esulta e saltella e il marine gli sorride e gli scompiglia i capelli...

Proprio tutti Nazi sti Yankees...

halduemilauno
10-04-2003, 11.42.16
Originariamente inviato da davlak
beh? manco un giorno...entrano in Baghdad...liberano l'Iraq da Saddam...il popolo li accoglie come liberatori (come facilmente prevedibile)...e nessuno ne parla?

Oh, certo...non é di questa dimensione dire una volta...una volta almeno: "beh ammetto che almeno fino a questo punto della vicenda mi ero sbagliato".

Macchè, niente di tutto questo.

Il giorno prima tutti a dare giù agli Americani perchè avevano strategicamente mirato all'Hotel Palestine per tagliare le gambe ai media :rolleyes: il giorno dopo entrano e vanno sotto l'hotel e vengono accolti dai giornalisti come liberatori, come la fine di un incubo, pure lì.
Guai a parlare del gesto folle di un soldato impazzito, magari per la paura...naaa...subito addosso al comando Americano...sono Nazisti...sono carnefici, tutti a gridare...

E ieri, dopo l'ingresso a Baghdad, i giornalisti morti se li sono scordati tutti eh?

E il fatto che la Guardia repubblicana si é ritirata sparando sui civili? naaaa...mica é una cosa da commentare...però se a un militare sotto pressione che se la stà facendo sotto per la paura che uno gli si butti addosso con un quintale di tritolo...se a quello gli parte una sventagliata di mitra...beh allora l'Esercito americano é fatto di criminali assetati di sangue...di serial killers...li mandano in prima linea imbottiti di droghe perchè si esaltino alla vista dei corpi straziati di civili inermi...:rolleyes:

Strano che quella gente con la bandiera irachena non se ne sia resa conto...che quelli erano i pazzi assassini...
Strano vedere, in una ripresa da lontano di Al Jazeera, una madre tutta in nero e il suo bambino...passare accanto a un carro armato, col marine di turno col mitra puntato a terra e il ragazzino che esulta e saltella e il marine gli sorride e gli scompiglia i capelli...

Proprio tutti Nazi sti Yankees...

ciao Dav.
personalmente credo che per quel che mi riguarda sei vittima di confusione.esser contrari alla guerra ed in particolare a questo intervento armato americano non significa affatto esser dalla parte di Saddam.tutt'altro.che il regime di Saddam doveva esser in qualche modo fermato non ci sono dubbi.invece di dubbi io ne ho molti sulla bontà dell'intervento armato americano.
le cause erano le armi di distruzione di massa e pare che non sono state trovate e a tal proposito perchè non hanno attaccato all'epoca URSS ed Cina forse perchè non se lo potevano permettere?.
connivenze Iraq e i fatti dell'11.09.2001 non ne sono state trovate.e anziche provare a cambiare un tantinello la loro politica sfacciatamente filo israeliana(vedi faccenda Palestinese)che fanno attaccano un paese che faceva loro comodo visti gli enormi interessi petroliferi che gli USA hanno.
no non sono tutti nazi gli yankees.pochi e spesso i loro governanti(Vietnam docet).
a presto.
:) :)

Saddam ce l'hanno messo loro.e sempre a loro faceva comodo la guerra Iraq-Iran.e quando massacrava gli iraniani e dopo i kurdi gli USA dove erano? a gia all'epoca gli enormi giacimenti di greggio non erano ancora stati scoperti.e perchè la stessa misura non è stata presa nei confronti di Milosevic?a gia in Serbia il petrolio non c'è.

lilith
10-04-2003, 12.07.24
x lello: grazie delle parole :)
ma se ci mettiamo..sai quante ne troviamo?
:) (F)





x luca ....
ragazzo..vedo ..che ..anche se vivi sul forum..il pensiero degli altri..non riesce nemmeno ad intaccare minimamente la superficie del tuo modo di pensare ...
la capacità straordianria degli uomini , credo, sia quella del dubbio, sì attraverso il dubbio siamo arrivati alla conoscenza, abbiamo imparato a ragionare ..
..ma come diceva gemma...effetti devastanti son stati fatti alle tue cellulle neuronali ...:rolleyes:
ti chiedo..mai avenisse qualcosa di quello che tu, forse, spero, ingenuamente hai potuto pensare si avveri ... ripensa alle parole che son state spese in questi tempi e ancora verrano.
E mi fermo qui perché..se no mi arrabbio e non ne ho voglia ...:rolleyes: dovresti lavorare in fabbrica per un mese x poter riuscire ad avere un po' di chiarezza di quello che è vivere, dato ke le parole non bastano ...

mi scuso con tutti..ma..leggere ciò ke ha scritto mi ha fatto venire la pelle d'oca, ormai sapete che cose del genre mi tokkano sul vivo...:rolleyes:


mi duole sapere che "molti" dei nostri "giovani" hanno di questi pensieri ...
...e mi fanno sentire appartenere a un altro tempo...
..se non stiamo attenti andrà tutto a .."scatafascio"...
:rolleyes: :(

davlak
10-04-2003, 12.36.47
Originariamente inviato da halduemilauno


ciao Dav.
personalmente credo che per quel che mi riguarda sei vittima di confusione.esser contrari alla guerra ed in particolare a questo intervento armato americano non significa affatto esser dalla parte di Saddam.tutt'altro.che il regime di Saddam doveva esser in qualche modo fermato non ci sono dubbi.invece di dubbi io ne ho molti sulla bontà dell'intervento armato americano.
le cause erano le armi di distruzione di massa e pare che non sono state trovate e a tal proposito perchè non hanno attaccato all'epoca URSS ed Cina forse perchè non se lo potevano permettere?.
connivenze Iraq e i fatti dell'11.09.2001 non ne sono state trovate.e anziche provare a cambiare un tantinello la loro politica sfacciatamente filo israeliana(vedi faccenda Palestinese)che fanno attaccano un paese che faceva loro comodo visti gli enormi interessi petroliferi che gli USA hanno.
no non sono tutti nazi gli yankees.pochi e spesso i loro governanti(Vietnam docet).
a presto.
:) :)

Saddam ce l'hanno messo loro.e sempre a loro faceva comodo la guerra Iraq-Iran.e quando massacrava gli iraniani e dopo i kurdi gli USA dove erano? a gia all'epoca gli enormi giacimenti di greggio non erano ancora stati scoperti.e perchè la stessa misura non è stata presa nei confronti di Milosevic?a gia in Serbia il petrolio non c'è.
Hal, ti assicuro che non sono affatto confuso...la confusione la vedo in coloro che hanno urlato a gran voce che le truppe U.S.A. avrebbero razziato Baghdad, avrebbero fatto una carneficina...e che nel quadro strategico rientrasse anche l'azzittimento dei media.
Hai letto bene il mio post?
Io non solo mi sono sempre dichiarato contrario a questa guerra, ma ho anche detto che Saddam ci dovevano pensare gli Iracheni a debellarlo...e che nessuna voce si era levata all'interno contro il dittatore.
Certo, poi tutti si sono precipitati a spiegarmi che erano talmente oppressi che guai a dire una parola contro il Rais...invece di quanto fantoccio fosse quel regime, ne abbiamo avuto la prova ieri, o sbaglio?

Addirittura AlJazeera ha commentato la scena dell'abbattimento della statua con sarcasmo...qualcosa del tipo "Agli Iracheni c'é voluto un carro armato americano pure per tirare giù una statua di Saddam"...
Fermo restando la palese violazione del diritto internazionale da parte dell'amministrazione Bush, una volta iniziata, a me sono apparese sinceramente ridicole le invocazioni agli USA di ritirare le truppe, e sono stato deriso...avevo detto che sarebbero stati accolti come liberatori...e sono stato deriso....avevo detto che questa guerra alla fine avrebbe fatto meno vittime di un solo gasamento di 5000 poveri innnocenti da parte del regime di Saddam...e sono stato deriso (non che quella fosse una prova dell'uso di armi di distruzioni di massa da parte del regime, macchè :rolleyes: )

Adesso sento prospettare scenari apocalittici...colonializzazione del Medio Oriente...invasioni a destra e a manca...
Perchè non ahnno attaccato URSS e CINA? beh, con Saddam avevano un conto in sospeso: é cinico, lo sò, ma ogni guerra ha il tuo tornaconto in termini economici.
La prima guerra del Golfo l'hanno finanziata quasi tutta loro...si, si sono ripagati a sufficienza, stando a quella specie di documenti propagandistici basati sulle chiacchiere (tipo il PPS che circolava tempo fà e che é stato addirittura smentito dallo stesso autore)...bene, gli USA vogliono riprendersi i soldi spesi in queste due guerre con gli interessi e pure tanti interessi...e allora? così funziona...non solo per gli USA, pure per la Cina...pure per la Russia...per la Germania, la Francia, per TUTTI.

Saddam ce l'hanno messo loro, embè? le alleanze cambiano..la storia cambia...Mussolini ce l'hanno mandato gli Italiani, Hitler i Tedeschi...in Afghanistan ci sono andati i Sovietici, prima, e gli Americani aiutavano gli Afghani...e con ciò?

Il regime di Saddam doveva essere fermato? bene chiediamolo a quegli Iracheni che ieri hanno esultato...certo che andava fermato...da chi? aspettavano un altro decennio che si costituisse un organismo internazionale davvero in grado di prendere decisioni?
Chiediamolo a quegli Iracheni, sicuramente la maggioranza, se preferivano aspettare un altro decennio sotto Saddam...

E ora cosa pretenderebbe la comunità internazionale? di decidere come e quando e da chi l'Iraq deve essere governato?
Sinceramente lo trovo ridicolo, ma é una mia personalissima opinione, ovviamente.
ciao Hal.
;)

exion
10-04-2003, 12.51.32
Dav, io non sono un catastrofista che vede in Bush la personificazione di Satana e negli Stati Uniti il regno del male.

Non è plausibile pensare a un nuovo imperialismo, o a un nuovo colonialismo. Almeno non in senso classico.

Ma è certo che quanto è successo in questi mesi è un nuovo modo di affrontare le questioni internazionali (nuovo per noi che siamo nati dopo il '45, ma in realtà molto antico) che crea un precedente di cui probabilmente non riusciamo (o non vogliamo) valutare tutte le conseguenze.

A me non preoccupa tanto cosa faranno gli americani nel mondo, ora che Baghdad è caduta. Mi preoccupa molto di più cosa faranno gli americani in casa loro, e soprattutto mi preoccupa molto pensare a cosa potrebbe succedere se domani un'altra "potenza" militare decidesse di applicare lo stesso metodo applicato da Bush.

halduemilauno
10-04-2003, 12.59.53
Originariamente inviato da davlak

Hal, ti assicuro che non sono affatto confuso...la confusione la vedo in coloro che hanno urlato a gran voce che le truppe U.S.A. avrebbero razziato Baghdad, avrebbero fatto una carneficina...e che nel quadro strategico rientrasse anche l'azzittimento dei media.
Hai letto bene il mio post?
Io non solo mi sono sempre dichiarato contrario a questa guerra, ma ho anche detto che Saddam ci dovevano pensare gli Iracheni a debellarlo...e che nessuna voce si era levata all'interno contro il dittatore.
Certo, poi tutti si sono precipitati a spiegarmi che erano talmente oppressi che guai a dire una parola contro il Rais...invece di quanto fantoccio fosse quel regime, ne abbiamo avuto la prova ieri, o sbaglio?

Addirittura AlJazeera ha commentato la scena dell'abbattimento della statua con sarcasmo...qualcosa del tipo "Agli Iracheni c'é voluto un carro armato americano pure per tirare giù una statua di Saddam"...
Fermo restando la palese violazione del diritto internazionale da parte dell'amministrazione Bush, una volta iniziata, a me sono apparese sinceramente ridicole le invocazioni agli USA di ritirare le truppe, e sono stato deriso...avevo detto che sarebbero stati accolti come liberatori...e sono stato deriso....avevo detto che questa guerra alla fine avrebbe fatto meno vittime di un solo gasamento di 5000 poveri innnocenti da parte del regime di Saddam...e sono stato deriso (non che quella fosse una prova dell'uso di armi di distruzioni di massa da parte del regime, macchè :rolleyes: )

Adesso sento prospettare scenari apocalittici...colonializzazione del Medio Oriente...invasioni a destra e a manca...
Perchè non ahnno attaccato URSS e CINA? beh, con Saddam avevano un conto in sospeso: é cinico, lo sò, ma ogni guerra ha il tuo tornaconto in termini economici.
La prima guerra del Golfo l'hanno finanziata quasi tutta loro...si, si sono ripagati a sufficienza, stando a quella specie di documenti propagandistici basati sulle chiacchiere (tipo il PPS che circolava tempo fà e che é stato addirittura smentito dallo stesso autore)...bene, gli USA vogliono riprendersi i soldi spesi in queste due guerre con gli interessi e pure tanti interessi...e allora? così funziona...non solo per gli USA, pure per la Cina...pure per la Russia...per la Germania, la Francia, per TUTTI.

Saddam ce l'hanno messo loro, embè? le alleanze cambiano..la storia cambia...Mussolini ce l'hanno mandato gli Italiani, Hitler i Tedeschi...in Afghanistan ci sono andati i Sovietici, prima, e gli Americani aiutavano gli Afghani...e con ciò?

Il regime di Saddam doveva essere fermato? bene chiediamolo a quegli Iracheni che ieri hanno esultato...certo che andava fermato...da chi? aspettavano un altro decennio che si costituisse un organismo internazionale davvero in grado di prendere decisioni?
Chiediamolo a quegli Iracheni, sicuramente la maggioranza, se preferivano aspettare un altro decennio sotto Saddam...

E ora cosa pretenderebbe la comunità internazionale? di decidere come e quando e da chi l'Iraq deve essere governato?
Sinceramente lo trovo ridicolo, ma é una mia personalissima opinione, ovviamente.
ciao Hal.
;)

ciao Dav.
prendo atto delle tue precisazioni.e mi scuso se qualcosa prima ho frainteso.
a presto.
:) :)

sarahkerrigan
10-04-2003, 13.02.43
...io spero solo che a Bush non venga in mente di "ridisegnare" i territori, magari inglobando qualche stato vicino...:rolleyes:...e mi auguro che ci sia molto riguardo per i kurdi che, se ho ben compreso, sono presenti fra le sei proposte di governo...

sarahkerrigan
10-04-2003, 13.09.54
Originariamente inviato da carletto





Io gli abitanti che festeggiano non li ho visti.

Ho visto dei piccoli gruppi di poveracci eseguire delle penose sceneggiate a favore dei cameramen e basta



...ieri, a botta calda dalla demolizione della statua, ho visto una strana incongruente cosa...guardavo un tg, che non preferisco, col solito occhio critico, sinceramente non ero molto attenta alle immagini ma, per qualche attimo, ho seguito un'immagine di folla che esultava....però avevano più di un cartello con l'effigie di Saddam...e un datzebao che non sono riuscita a leggere:rolleyes:...eppure il commento del giornalista diceva che esultavano per l'arrivo degli americani...:rolleyes:



...questo per dire che ci sono tante cose strane nelle informazioni...

Lu(a
10-04-2003, 13.15.38
Non ritratto nessuna parola di quelle che ho detto!


Che c'è di male? Cosa non andrebbe bene così?

Paco
10-04-2003, 13.51.34
dav
e adesso?

exion
10-04-2003, 13.52.08
Originariamente inviato da Lu(a



Ovvio!

Ma a parte....

Pensavo...sarebbe davvero una bella cosa se: prima di tutto si annientasserò tutti quei paesi lì ovviamente con la stessa filosofia che si è seguita per questa guerra, e quindi eliminare quei governi lì. Fare una bella ripulita, appropriarci di tutto il petrolio e di quant'altro ci sia di utile lì. E poi senza intaccare la religione, i costumi e le usanze di quei popoli, fare una bella opera di europizzazione e americanizzazione per quei popoli, costruire da capo le città, costruire filiali di grandi multinazionali per dare lavoro, e poi costruire istituti per l'istruzione, e operare sullo sviluppo urbano, radere alsuolo tutto tranne i monumenti e rifare tutto da capo creare grattacieli anche lì, cioè modificare il loro stile di vita, solo lo stile, insomma avvicinarli alla vita europea o americana sempre non intaccando i loro valori.


Magari, sempre sotto la loro volontà, dargli le cittadinanze europee o americana.

Sto dicendo di costruire una nuova NY o una nuova Roma o Milano lì in quei posti.

Il tutto andrebbe a vantaggio nostro prima di tutto ma poi anche loro.

http://www.kenanderson.net/bible/mussolini.jpg http://www.uni-potsdam.de/u/usv_potsdam/volleyball/Spielberichte/spqr.gif
http://www.wolfsonian.fiu.edu/collections/c7/img/pho_195x278_propaganda12.gif

http://www.library.wisc.edu/libraries/dpf/Fascism/Thumbs/FRY29.jpeg

cioè modificare il loro stile di vita, solo lo stile, insomma avvicinarli alla vita europea o americana sempre non intaccando i loro valori.
Lu(a, MACCHETTISSEIFUMATOOOOOO?????? :D:D:D:D

Lu(a
10-04-2003, 14.04.25
"modificare il loro stile di vita, solo lo stile, insomma avvicinarli alla vita europea o americana sempre non intaccando i loro valori" intendo:


Portare anche lì il nostro benessere, cambiare il loro stile di vita nel senso di dargliene uno nuovo tutto all'insegna della tecnologia e dell'economia. Farli crescere, prosperare, in tutti i campi per affermarsi ed affacciarsi per la prima volta sulla scena economica mondiale.

Paco
10-04-2003, 14.06.39
Iraq: dall'Italia medici e sminatori


Mentre il conflitto si avvia al termine gli anglo-americani chiedono all'Italia soldati e personale sanitario per le operazioni di peace-keeping. Si compila la lista delle aziende per la ricostruzione.


ROMA - Dovranno sminare i territori resi impraticabili dalle bombe anti-uomo e anti-carro seppellite dagli iracheni, attività dei quali gli italiani sono da sempre degli esperti, fornire supporto logistico, e pattugliare le zone che gli verranno assegnate per tutelare la sicurezza del territorio.

Ma, soprattutto, dovranno solgere funzioni di assistenza sanitaria. Sono i compiti che gli alleati anglo-americani vorrebbero dedicare ai soldati italiani. La richiesta al nostro governo, secondo quanto rivela oggi il Corriere della Sera, sarebbe addirittura già giunta. Oltre ai carabinieri del Tuscania e agli incursori del Col Moschin, che dovrebbero svolgere funzioni di "polizia" in Iraq, il comando alelato avrebbe chiesto al nostro esecutivo di inviare nel paese almeno mille medici, e circa il doppio tra paramedici e personale infermieristico.

All'Italia insomma, che ha offerto il proprio appoggio politico (e logistico) alle operazioni belliche, superata la fase calda del conflitto, verrebbero assegnati compiti di peacekeeping, ovvero di "mantenimento della Pace". Compiti che i nostri soldati hanno già svolto in territori come il Kosovo, o in altri ex teatri di guerra, e che ancora svolgono in Afghanistan dopo .la conclusione delle operazioni militari statunitensi. Questa volta, tra l'altro, sarebbero stati richiesti anche uomini dei reparti Nbc, specializzati nel neutralizzare agenti chimici e batteriologici: le armi "di distruzione di massa" che gli Usa si aspettano di trovare in Iraq.

L'operazione, per ora, oltre che top secret, resta ancora senza conferme. Soprattutto perché il via ai nostri soldati dovrebbe essere dato dalle Camere. Se per le divise, però, serve un "ok" del Parlamento, il governo può autonomamente far partire medici, e aiuti d varia natura, sia generi alimentari che in prodotti farmaceutici.

Stando alle indiscrezioni il ministro degli Esteri Franco Frattini avrebbe già deciso di far partire i responsabili del dipartimento sviluppo e cooperazione, che dovranno coordinare l'arrivo e la distribuzione degli aiuti italiani. In più starebbe mettendo a punto una task force che selezioni le aziende nostrane che hanno già avuto rapporti di affari e lavoro con l'Iraq. Dovranno partecipare all'assegnazione degli appalti per le grandi oepre della ricostruzione, che dovrebbe partire nell'immediato futuro.

(10 APRILE 2003, ORE 7.43) [ilNuovo.it (http://www.ilnuovo.it/nuovo/foglia/0,1007,175968,00.html)]

Lu(a
10-04-2003, 14.08.53
Originariamente inviato da Lu(a
"modificare il loro stile di vita, solo lo stile, insomma avvicinarli alla vita europea o americana sempre non intaccando i loro valori" intendo:


Portare anche lì il nostro benessere, cambiare il loro stile di vita nel senso di dargliene uno nuovo tutto all'insegna della tecnologia e dell'economia. Farli crescere, prosperare, in tutti i campi per affermarsi ed affacciarsi per la prima volta sulla scena economica mondiale.


...non mi pare sia un idea crudele.

Paco
10-04-2003, 14.09.15
L'Iraq verso un nuovo governo: colloqui tra 43 delegati


Washington ha già selezionato una lista di 43 nomi di delegati iracheni che parteciperanno ai prossimi colloqui per la formazione del nuovo esecutivo.


NASSIRIYA – Caduta Baghdad, per l’Iraq è l’ora di pensare al nuovo governo. Su cui interverranno inevitabilmente gli Stati Uniti. Washington ha infatti già selezionato una lista di 43 nomi di delegati iracheni che parteciperanno ai prossimi colloqui per la formazione del nuovo esecutivo.

Quattordici delle persone indicate dagli Usa sono ancora in esilio, altre 29, invece, sono rimaste in Iraq in questi anni e ora potranno assumere il potere. A dare la notizia è stato Ahmed Chalabi, leader del Congresso nazionale iracheno, la principale forza di opposizione al regime iracheno. Chalabi ha poi precisato che del futuro dell’Iraq si parlerà sabato nella base aerea “Ali ibn Abi Talib”, alle porte della città di Nassiriya.

Ma l’incontro non mancherà di tensioni. In segno di protesta contro la presenza militare americana in Iraq, il gruppo degli sciiti, oppositori del regime e maggioranza nel Paese, ha deciso di boicottare i colloqui di Nassiriya. Hamid al-Bayati, rappresentante del Consiglio supremo per la rivoluzione islamica in Iraq (Sciri) a Londra, ha detto: l’incontro “rientra nel governo del generale Garner, con cui non vogliamo avere nulla da spartire”. Garner è l’uomo scelto da Washington per traghettare l’Iraq verso un nuovo corso politico.

Intanto qualche polemica è esplosa sui presunti favoritismi dell’amministrazioen Bush nei confronti di Chalabi, leader del principale partito di opposizione iracheno. Per questo il segretario americano alla Difesa Donald Rumsfeld ha dovuto difendersi dalle accuse, negando qualsiasi tipo di favoritismo. Quel che è certo è che Chalabi gode del sostegno del Pentagono e gode meno di quello del Dipartimento di Stato.

(10 APRILE 2003; ORE 8:20) [ilNuovo.it (http://www.ilnuovo.it/nuovo/foglia/0,1007,175972,00.html)]

Paco
10-04-2003, 14.16.40
dav
dove sta l'ONU?

davlak
10-04-2003, 14.25.32
Originariamente inviato da halduemilauno


ciao Dav.
prendo atto delle tue precisazioni
:) :)
Nessun problema, Hal, mica uno può pretendere che si conoscano tutti i suoi post, anzi: é stata una opportunità per chiarire meglio.
:)

The_Prof
10-04-2003, 14.37.59
Originariamente inviato da Lu(a



Ovvio!

Ma a parte....

Pensavo...sarebbe davvero una bella cosa se: prima di tutto si annientasserò tutti quei paesi lì ovviamente con la stessa filosofia che si è seguita per questa guerra, e quindi eliminare quei governi lì. Fare una bella ripulita, appropriarci di tutto il petrolio e di quant'altro ci sia di utile lì. E poi senza intaccare la religione, i costumi e le usanze di quei popoli, fare una bella opera di europizzazione e americanizzazione per quei popoli, costruire da capo le città, costruire filiali di grandi multinazionali per dare lavoro, e poi costruire istituti per l'istruzione, e operare sullo sviluppo urbano, radere alsuolo tutto tranne i monumenti e rifare tutto da capo creare grattacieli anche lì, cioè modificare il loro stile di vita, solo lo stile, insomma avvicinarli alla vita europea o americana sempre non intaccando i loro valori.


Magari, sempre sotto la loro volontà, dargli le cittadinanze europee o americana.

Sto dicendo di costruire una nuova NY o una nuova Roma o Milano lì in quei posti.

Il tutto andrebbe a vantaggio nostro prima di tutto ma poi anche loro.

Lu(a lungi da me offenderti come fatto da alcuni utenti benpensanti,
ma vorrei farti riflettere su una cosa.

Le tue idee, giuste o sbagliate che siano, legittimerebbero l'islamizzazione dell'Occidente, non ti sembra ?

Ciao :)

Brunok
10-04-2003, 14.58.58
Originariamente inviato da Lu(a



Ovvio!

Ma a parte....

Pensavo...sarebbe davvero una bella cosa se: prima di tutto si annientasserò tutti quei paesi lì ovviamente con la stessa filosofia che si è seguita per questa guerra, e quindi eliminare quei governi lì. Fare una bella ripulita, appropriarci di tutto il petrolio e di quant'altro ci sia di utile lì. E poi senza intaccare la religione, i costumi e le usanze di quei popoli, fare una bella opera di europizzazione e americanizzazione per quei popoli, costruire da capo le città, costruire filiali di grandi multinazionali per dare lavoro, e poi costruire istituti per l'istruzione, e operare sullo sviluppo urbano, radere alsuolo tutto tranne i monumenti e rifare tutto da capo creare grattacieli anche lì, cioè modificare il loro stile di vita, solo lo stile, insomma avvicinarli alla vita europea o americana sempre non intaccando i loro valori.


Magari, sempre sotto la loro volontà, dargli le cittadinanze europee o americana.

Sto dicendo di costruire una nuova NY o una nuova Roma o Milano lì in quei posti.

Il tutto andrebbe a vantaggio nostro prima di tutto ma poi anche loro.



Colonialismo ed imperialismo puro al 100%

Ma il discorso l'hai copiato dal guerrafondaio di Bush?????? (N) (N) (N)

Brunok
10-04-2003, 15.03.37
quote:
--------------------------------------------------------------------------------
Originariamente inviato da X-5.
Finche Saddam non sarà consegnato a chi di dovere, la guerra non sarà finita.
--------------------------------------------------------------------------------
Originariamente inviato da doomboy


da questo punto di vista, temo proprio che sarà più facile vedere un video in cui Saddam e Bin Laden giocano a briscola assieme, piuttosto che vedere Saddam arrestato dagli USA... :rolleyes:


:D :D :D

Quindi non finirà mai....:confused:

A parte che poi in realtà la situazione che si è creata è molto simile a quella dell' Afghanistan. E quindi non è finita per niente.
Forse i bombardamenti (si spera almeno).

Paco
10-04-2003, 15.44.13
Originariamente inviato da The_Prof


Lu(a lungi da me offenderti come fatto da alcuni utenti benpensanti,
ma vorrei farti riflettere su una cosa.

Le tue idee, giuste o sbagliate che siano, legittimerebbero l'islamizzazione dell'Occidente, non ti sembra ?

Ciao :)

elencali i benpensanti

davlak
10-04-2003, 15.52.55
Originariamente inviato da Paco
dav
dove sta l'ONU?
Ciao Paco, rispondo anche all'altra tua domanda "e adesso"...
E adesso...niente di straordinario, credo: gli USA si prenderanno ciò che a loro avviso gli spetta, garanzie, privilegi sugli accordi di scambio per il petrolio, diritti di veto sulle transazioni...denaro...sicurezza.
Ovviamente non sono mica fessi, e nel conto, come dicevo, ci metteranno gli interessi, ma credo che, all' Iraq del futuro, questo suoni preferibile ai 35 anni di terrore e repressione che hanno vissuto.
E' una legge inderogabile: il bene ideale non si ottiene mai in questo mondo, ma aspirare al minore dei mali non mi sembra deprecabile come aspettativa.
Non ci sarà nessuna invasione...certo che se qualcuno si azzarderà a offrire rifugio a Saddam e accoliti, se la vedrà con loro, su questo non ci piove.

Quanto all'ONU...o organizzazione equivalente auspicabile per il futuro: non tutto il male viene per nuocere...io, sinceramente, credo che questo odioso precedente di prevaricazione del Diritto Internazionale, potrebbe, paradossalmente, portare alla creazione di un nuovo Ente mondiale o, più realisticamente (ma é solo una mia opinione) a un rafforzamento dei principii, delle basi su cui si fonda l'ONU stessa, e a un ruolo rafforzato del medesimo.

Non la vedo così nera, insomma...ma ovviamente mi avvalgo del beneficio del dubbio.
Staremo a vedere...
Tra lo scenario che prevede un conflitto di civiltà, confessioni ed etnie, e quello che prevede un "semplice" gioco di interessi, io propendo per il secondo, che, come sempre e come dicevo...é il male minore.

Paco
10-04-2003, 16.00.37
dav
ti rispondo con le parole di Furio Colombo

"Ecco, nel giorno in cui i La Russa, i Ramponi, i Bucciero, tutte persone di squisita sensibilità umana, si scateneranno a reclamare la loro primogenitura di combattimento e a proclamare la loro vittoria non tanto su Saddam Hussein, quanto sui «piagnoni» che la fanno lunga sulla morte dei giornalisti, noi crediamo di poter dire che Pannella aveva indicato un percorso utile. Lungo quel percorso non ci sarebbe stato il bambino Alì a cui la guerra ha portato via le braccia, il papà, la mamma e tutti i fratelli. Pensando a quel bambino diciamo: com’è possibile che tanti non si siano accorti (e forse non abbiano notato neppure oggi) che se «svanisce Saddam Hussein» (parole di Giovanna Botteri, Tg3, ore 19,05 del 9 aprile) finisce la guerra? O meglio: non si fa. Ecco il pensiero tormentoso di oggi: questa guerra si poteva non fare" [l'Unità (http://www.unita.it/index.asp?SEZIONE_COD=EDITO&TOPIC_TIPO=E&TOPIC_ID=24908)]

dav
Saddam era il problema? allora perchè fare una guerra a un paese che non sta più lottando perchè Saddam non c'è più?

Klapaucius
10-04-2003, 16.03.49
se è vera la storia dell'esilio di saddam.... guai a chi parli di Italia....

p.s.
si somigliano molto....
http://www.kenanderson.net/bible/mussolini.jpg
http://www.corriere.it/speciali/gallerie/guerra_iraq2003/statua/galleria/jpg/image2.jpg

davlak
10-04-2003, 18.28.37
Originariamente inviato da Paco
...omissis...

dav
Saddam era il problema? allora perchè fare una guerra a un paese che non sta più lottando perchè Saddam non c'è più?
immagina cosa sarebbe successo se a fare fuori Saddam fosse stata un'azione di Intelligence: tutti a gridare morte alla CIA...a rispolverare gli scheletri dall'armadio, l'America latina, Pinochet...a mio avviso da un punto di vista di esposizione sarebbe stato anche + grave, agli occhi del resto del mondo.
E poi, il resto del regime? che facevano? un'azione di intelligence mirata a ogni singolo esponente?
Puoi ben capire che la cosa, anche se in linea di principio era auspicabile, non era applicabile da un punto di vista puramente pratico, anche perchè gli strascichi e le lotte interne (e dunque vittime, sangue, anche se "silenzioso", meno appariscente...)ci sarebbero stati lo stesso e sicuramente il prezzo da pagare sarebbe stato anche più alto.

Comunque io resto del parere che se oggi chiedessimo agli Iracheni se preferiscono una democrazia "pilotata" (con tutte le storture che ne potranno probabilmente derivare) a una dittatura sanguinaria e affamatrice, la risposta sarebbe fin troppo scontata, e alla fine questo é ciò che davvero pesa sulle sorti di quel popolo.

Lello
10-04-2003, 19.02.17
Originariamente inviato da Paco

"Ecco, nel giorno in cui i La Russa, i Ramponi, i Bucciero, tutte persone di squisita sensibilità umana, si scateneranno a reclamare la loro primogenitura di combattimento e a proclamare la loro vittoria non tanto su Saddam Hussein, quanto sui «piagnoni» che la fanno lunga sulla morte dei giornalisti, noi crediamo di poter dire che Pannella aveva indicato un percorso utile. .....

Rispondo a te dicendo...
io sono uno di quei piagnoni che credono di aver perso la guerra!!!
sono uno di quei cretini in giro con le bandiere al balcone....
che va nelle scuole a parlare con i bambini di Pace...
che va nei quartieri a dare volantini, a parlare con gli anziani, a proporre ai bambini giochi cooperativi...

io ho perso la guerra: l'ho persa il giorno dell'attacco
quando cadevano le bombe...
sui civili...
e poi si intensificavano i bombardamenti...
sui civili...
io ho perso la guerra nelle partite a Risiko di Bruno Vespa...
e nell'esultanza dei suoi ospiti "amici della Democrazia" che da buoni italiani

nell'informazione drogata dai velinari di Bush e della America violenta e imperialista che egli esprime...

Ora mi dispiace vedere che qualcuno da anche lezione di comportamento...
cercando i disfattisti...
chi remava contro...

sono subito saltati tutti sul carro dei vincitori...
anche qui sul Forum: si passa dalla pensosità, dall'analisi della situazione mondiale al trionfalismo del "Io lo sapevo che VINCEVAMO NOI..."

Noi chi? ah dimenticavo: la democrazie delle bombe...
dei dittatori disponibili ed intercambiabili...
dei McDonalds e di Windows...
quella che ha sempre ragione, non si discute mai...
quella che ci ha resi liberi dal fascismo, poi dal comunismo...
ma non dal consumismo....

quanti onesti cervelli italiani buttati all'ammasso dell'americanismo lecchino.....

negli USA, grande paese, chi dissente è rispettato e va in prima serata...
nei paesi colonizzati dal mercato, al massimo lo chiamano amico di Bin Laden o Saddam...

ed ora di chi resta la Siria, la Corea, la Cina...

avanti c'è posto....

strateghi, disquisitori di diritti violati, di antiamericanismo strisciante cercasi....

ce ne fosse uno disposto a lavare le ferite o mettere una benda....

quelle cose la TV non le fa vedere....
potrebbero guastare la cena....:eek:

IrONia
10-04-2003, 19.25.54
tra bush e saddam ci passa poca differenza.....giratela come volete ma questo è colonialismo a fini di petrolio e quindi soldi...


altro che terrorismo e aiuti umanitari...



ciaoo:D:D:D

succhione
10-04-2003, 20.09.12
...Tigre contro Tigre...
..non è uno scioglilingua...solo l'ennesimo esempio di "civiltà" che stiamo traghettando alle future generazioni...
..quando si inizia un conflitto...si perdono le redini della ragione...

...Americani...per me non significa nulla !!
...Un uomo con il fucile che spara un'altro uomo...è una vittima della collera...il suo stato si chiama..."diritto"....il suo credo "giustizia"...il suo futuro "nessuno".....

Lello
10-04-2003, 20.20.02
Originariamente inviato da succhione
...Americani...per me non significa nulla !!
...Un uomo con il fucile che spara un'altro uomo...è una vittima della collera...il suo stato si chiama..."diritto"....il suo credo "giustizia"...il suo futuro "nessuno".....


:(
il nostro futuro, purtroppo....

Geppetto56
10-04-2003, 20.31.47
Originariamente inviato da Lello


Rispondo a te dicendo...
io sono uno di quei piagnoni che credono di aver perso la guerra!!!
Cut...
ce ne fosse uno disposto a lavare le ferite o mettere una benda....

quelle cose la TV non le fa vedere....
potrebbero guastare la cena....:eek: Ti posso solo dire una cosa se hai fatto quello che credi giusto hai fatto bene indipendentemente dal risultato che speravi di ottenere

Lu(a
10-04-2003, 20.42.32
direttamente dalle lettere e dai diari dei soldati americani....

...http://www.lt-smash.us/
...http://www.sgtstryker.com/weblog/archives/cat_iraq_day_22.php

succhione
10-04-2003, 20.42.58
Originariamente inviato da Geppetto56
Ti posso solo dire una cosa se hai fatto quello che credi giusto hai fatto bene indipendentemente dal risultato che speravi di ottenere

...se l'hai letta su un Bacio....passi pure...
..quello che crediamo "giusto" ...può essere ingiusto x un tribunale....troppo vago il concetto di giustizia....
....rischiamo di tornare a Billy the Kid....:rolleyes:

Lello
10-04-2003, 21.03.55
Originariamente inviato da Geppetto56
Ti posso solo dire una cosa se hai fatto quello che credi giusto hai fatto bene indipendentemente dal risultato che speravi di ottenere

ho fatto quello che credevo giusto, e continuerò a farlo...

Ciao :)

Lello
10-04-2003, 21.11.08
Originariamente inviato da succhione


...se l'hai letta su un Bacio....passi pure...
..quello che crediamo "giusto" ...può essere ingiusto x un tribunale....troppo vago il concetto di giustizia....
....rischiamo di tornare a Billy the Kid....:rolleyes:
Credo che quel concetto di giusto si riferisse a qualcosa di condiviso...
proposto...
e non imposto...

non certe sommarie giustizie dei Buoni sui Malvagi...

Succhio: da quanto non scarti un bacio... guarda che il livello delle frasi è sceso di molto....
certe scritte dei baci sono così loffie che alcune boutade della D'Eusanio :p sembrano brani dei feuilletton di Carolina Invernizzio.... :)
:D

Paco
10-04-2003, 21.29.05
Originariamente inviato da davlak

immagina cosa sarebbe successo se a fare fuori Saddam fosse stata un'azione di Intelligence: tutti a gridare morte alla CIA...a rispolverare gli scheletri dall'armadio, l'America latina, Pinochet...a mio avviso da un punto di vista di esposizione sarebbe stato anche + grave, agli occhi del resto del mondo.
E poi, il resto del regime? che facevano? un'azione di intelligence mirata a ogni singolo esponente?
Puoi ben capire che la cosa, anche se in linea di principio era auspicabile, non era applicabile da un punto di vista puramente pratico, anche perchè gli strascichi e le lotte interne (e dunque vittime, sangue, anche se "silenzioso", meno appariscente...)ci sarebbero stati lo stesso e sicuramente il prezzo da pagare sarebbe stato anche più alto.

Comunque io resto del parere che se oggi chiedessimo agli Iracheni se preferiscono una democrazia "pilotata" (con tutte le storture che ne potranno probabilmente derivare) a una dittatura sanguinaria e affamatrice, la risposta sarebbe fin troppo scontata, e alla fine questo é ciò che davvero pesa sulle sorti di quel popolo.

nessuno mette in dubbio che a un iracheno faccia molto più piacere avere una democrazia pilotata rispetto a una dittatura

ma questo non giustifica la guerra dell'esercito anglo-americano

Paco
10-04-2003, 21.30.42
Originariamente inviato da Lello


Rispondo a te dicendo...
io sono uno di quei piagnoni che credono di aver perso la guerra!!!
sono uno di quei cretini in giro con le bandiere al balcone....
che va nelle scuole a parlare con i bambini di Pace...
che va nei quartieri a dare volantini, a parlare con gli anziani, a proporre ai bambini giochi cooperativi...

io ho perso la guerra: l'ho persa il giorno dell'attacco
quando cadevano le bombe...
sui civili...
e poi si intensificavano i bombardamenti...
sui civili...
io ho perso la guerra nelle partite a Risiko di Bruno Vespa...
e nell'esultanza dei suoi ospiti "amici della Democrazia" che da buoni italiani

[...]

...solo due parole...continua così...

exion
10-04-2003, 23.32.28
Originariamente inviato da Lu(a
"modificare il loro stile di vita, solo lo stile, insomma avvicinarli alla vita europea o americana sempre non intaccando i loro valori" intendo:


Portare anche lì il nostro benessere, cambiare il loro stile di vita nel senso di dargliene uno nuovo tutto all'insegna della tecnologia e dell'economia. Farli crescere, prosperare, in tutti i campi per affermarsi ed affacciarsi per la prima volta sulla scena economica mondiale.

Guarda che avevo capito perfettamente... :p

exion
10-04-2003, 23.40.40
Originariamente inviato da Lello
....cut....
Noi chi? ah dimenticavo: la democrazie delle bombe...
dei dittatori disponibili ed intercambiabili...
dei McDonalds e di Windows...
quella che ha sempre ragione, non si discute mai...

....cut....


In effetti è abbastanza strano vedere come le nostre belle democrazie occidentali stiano diventando sempre + autoreferenziali. "Votiamo, quindi siamo nel giusto". Ma forse stiamo dimenticando che il libero voto è solo uno dei tanti aspetti di una democrazia. Importantissimo per la sua carica simbolica, ma la democrazia non si esaurisce con l'espressione del voto elettorale.

Originariamente inviato da Lello

....cut....
negli USA, grande paese, chi dissente è rispettato e va in prima serata...
nei paesi colonizzati dal mercato, al massimo lo chiamano amico di Bin Laden o Saddam...
.....cut.....


Ipotesi interessante.... Vuoi dire che siamo più americano-imperialisti noi piccoli alleati "colonizzati" che non il "colonizzatore" stesso? :)

BlackJack84
11-04-2003, 00.02.17
X Lu(a:
Non c'è bisogno del nostro aiuto perchè il mondo arabo esca dal medioevo, non serve il nostro intervento "civilizzatore". Basterebbe che ci levassimo dai c******i, noi e i nostri interessi economici. Forse ti può chiarire un po' cosa voglio dire questa puntata di Report (http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=138).
Ciao ;)

succhione
11-04-2003, 07.44.22
Originariamente inviato da Lello


Succhio: da quanto non scarti un bacio... guarda che il livello delle frasi è sceso di molto....
certe scritte dei baci sono così loffie che alcune boutade della D'Eusanio :p sembrano brani dei feuilletton di Carolina Invernizzio.... :)
:D

...infatti..era una provocazione...:p
..l'uomo occidentale, sempre + ingegnere del proprio destino...detiene ormai i codici del percorso evolutivo di chi...x scelta o x disgrazia...si trova indietro....

Paco
11-04-2003, 13.11.18
Originariamente inviato da succhione


...infatti..era una provocazione...:p
..l'uomo occidentale, sempre + ingegnere del proprio destino...detiene ormai i codici del percorso evolutivo di chi...x scelta o x disgrazia...si trova indietro....

la belle époque

Paco
12-04-2003, 07.32.38
E' festa a Baghdad.

E’ festa a Baghdad. Sono arrivati i liberatori.
Davanti al “Palestine” ed allo “Sheraton” i carri armati ed i blindati Usa sono arrivati come di corsa, prendendo posto fin sopra le aiuole dei parcheggi. Sono scesi velocemente i soldati, con le armi e le telecamere. Hanno faticato ad entrare nella hall, a superare le ampie porte a vetri che si aprono all’interno.
I giornalisti dei networks tv li hanno respinti. Hanno provato a respingerli. Non volevano partecipare alla festa. Gridavano i nome dei colleghi uccisi ieri, colpiti con quei colpi di cannone deliberatamente sparati tra il 14 ed il 15 piano.
Sono entrati di forza. Lo avranno fatto per far festa.

La voce del mio contatto mi arriva chiarissima, le comunicazioni come per incanto sono riprese non più tardi di un’ora fa.
E non mi parla di feste. I cittadini di Baghdad non sono stati invitati a nessuna festa.
Nonostante le truppe americane si siano aperte all’interno della città sfondando la resistenza dei “feddayns” e giungendo fin dentro i quartieri popolari cannoneggiando e continuando a distruggere le abitazioni civili.
Inseguendo gli iracheni che non sapevano che fosse festa in tutta la città.

Centinaia sono i cadaveri con le budella al vento, con le mosche intorno alle orbite degli occhi. Dove sono le tv?

E’ il primo giorno questo senza bombe né missili e molti, tanti, tantissimi erano usciti fin dal primo mattino dalle case, dai rifugi improvvisati che erano stati le loro case per troppi giorni. Senza più cibo, acqua si sono riversati verso il centro di Baghdad. Davanti ai magazzini alimentari che ancora nascondevano viveri i più giovani e robusti hanno sfondato le inferriate e preso quanto loro serviva. Poi anche più su, verso i quartieri della borghesia di stato con le ville bianche circondate da giardini pieni di banani. Anche qui scavalcati i muri, divelte porte e finestre con ferri usati come piedi di porco, calpestati i preziosi tappeti dei saloni, buttate a terra le porte delle dipense e fatto man bassa di cibo. Ma anche di ventilatori, tv e radio.
Poi tutti via di corsa.

Neppure negli ospedali si sono accorti che è festa. Le migliaia di feriti che giacciono in ogni angolo fuorchè nei letti perché non ve ne sono più, continuano a non poter essere curati, le amputazioni proseguono senza alcuna anestesia. Si continua ad urlare di dolore negli ospedali, a piangere. A morire.

Almeno 3.000 le vittime degli ultimi tre giorni e più ancora i feriti.
Baghdad città morta. Senza aria di festa.

Milioni di persone, di uomini, donne, vecchi e bambini lontani dalle telecamere dei networks implorano disperati i liberatori di non distruggere le loro case. Ma vengono colpiti, incappucciati, legati e buttati come rifiuti tra le macerie ed i corpi in putrefazione delle vittime.

No, no, qui non c’è nessuna festa mi ricorda il mio contatto. Si sente sparare, la resistenza è ancora tanta. Non so davvero cosa potrà accadere questa notte.
Siamo sempre a Baghdad, dopo settimane di bombe e missili, migliaia di morti che nessuno ha mai denunciato, almeno un quarto delle abitazioni civili
sono state distrutte, non c’è acqua potabile, decine di migliaia di cittadini soffrono di infezioni, tifo, diarrea. La minaccia del colera è qualcosa di molto reale e preoccupante. Per non parlare delle altre zone dell’Iraq dalle quali non abbiamo informazioni sicure ed indipendenti.
Già, il resto del paese.

Le truppe Usa stanno realizzando una specie di spot pubblicitario davanti agli alberghi dei giornalisti per dare l’immagine al mondo intero della liberazione di Baghdad. Ma non è così, si accalora il mio contatto, è questa una città di 5 milioni di persone, chi può credere alle immagini rilanciate via satellite di 150 iracheni che ballano e cantano davanti ai carri armati?.
Già, chi?

Questa notte sarà un’altra notte di sofferenza, dove non si cureranno i feriti, dove si farà l’appello dei vivi per contare i morti. Un’altra notte di digiuno, di acqua del fiume per bere e lessare i legumi. Un’altra notte di paura che i liberatori possano arrivare alla porta e sfondarla, aggredire e distruggere tutto quanto è all’interno. Ma di quale festa stiamo parlando?
Già, quale festa?

Ho imparato a conoscerle queste notti di Baghdad, mi riferisce il mio contatto, sono notti che non finiscono mai, non si dorme, semmai si veglia. Ci si sdraia vestiti dove ci si trova, i pochi soldi nascosti nelle tasche, i piccoli ori che ogni famiglia possiede cuciti negli orli degli abiti delle donne, i bambini tra le braccia. E mentre tutto intorno cadono bombe e missili, o si sentono i colpi delle artiglierie, si fa un silenzio assoluto. Come se anche il più piccolo sospiro potesse far scoprire che c’è vita in quella casa. Notti terribili ed indimenticabili in quelle case della città. Notti da passare con le mani strette sul viso.
Già, la notte.

Che la notte sia leggera.
r.

Ps.

Mentre scrivevo questa corrispondenza, un contatto preziosissimo, mi ha inviato queste brevi note di Charles Clover, inviato del “Financial Times”, che si trova a Najaf e segue in diretta televisiva su “Al Jazeera” quanto avviene nel centro di Baghdad e di fronte all’hotel “Palestine”.
Le pubblico così come mi sono arrivate.
Quale festa a Baghdad?



da
Charles Clover
“Financial Times”
in Najaf
Iraq

Sto vedendo al Jazeera live. Bagdad. Panoramica dall’alto. Vedo i carri armati ma non vedo le folle festanti. Anzi non vedo folle di nessun genere. Solo gruppetti. Alcuni hanno uno striscione con scritto “Via gli human shield”. Altri stanno buttando giù una statua di Saddam. Notoriamente la prima preoccupazione dei cittadini di una città martoriata!
Collaborazionisti? I fuorusciti al soldo degli americani, i nuovi miliziani pagati dagli Usa che ci verranno spacciati per “il popolo di Bagdad?

sconvolgente :(

succhione
12-04-2003, 08.09.16
...si polemizza appunto, della situazione di caos in cui versa Bagdad...anche i musei archeologici raziati...
....cos'è la potenza...senza il controllo...:rolleyes:

...le milizie scelte di Saddam sparite....la TV che cerca invano notizie sul dittatore....

...tutto così confuso, quei soldati che girano x i palazzi alla ricerca di trofei, ignorando tutto il resto....(N)

skizzo
12-04-2003, 11.52.43
sarà ancora lunga...altro che finita...

ma piano piano se ne parlerà sempre meno...e magari tra un mese non si saprà più niente mentre lì le cose saranno ancora critiche...

exion
12-04-2003, 14.10.15
Originariamente inviato da skizzo
sarà ancora lunga...altro che finita...

ma piano piano se ne parlerà sempre meno...e magari tra un mese non si saprà più niente mentre lì le cose saranno ancora critiche...

Verissimo purtroppo......

succhione
12-04-2003, 15.58.08
...credo che questa guerra...abbia innescato un nuovo capitolo, non sarà dimenticata presto..nè si potrà ignorare quello che ne scaturirà !
..L'opinione pubblica, grazie ai media, ha ora consapevolezza dei reali avvenimenti...e poco filtra la propaganda, capace solo di far "sorridere"....
..La realtà e che, nonostante le guerre alle nostre spalle sono tante, se apriamo un sussidiario...ritroveremo le stesse vicende...le stesse foto...gli stessi registi...
...Non c'è ancora la volontà di creare benessere e risolvere i gravi problemi umanitari...alla base di molte dittature;
si resta a guardare, controllando che l'acqua resti perennemente in "bollitura"...poi, quando il "fuoco" diventa troppo forte...lo si copre sotto la cenere..( e le macerie..)

gemma
12-04-2003, 17.58.24
Originariamente inviato da succhione
[...]
..L'opinione pubblica, grazie ai media, ha ora consapevolezza dei reali avvenimenti...e poco filtra la propaganda, capace solo di far "sorridere"....
[...]
strano, a me è parso che fosse esattamente il contrario...
l'ignoranza del popolo è la forza di chi comanda...

(F)

succhione
12-04-2003, 18.24.23
Originariamente inviato da gemma

strano, a me è parso che fosse esattamente il contrario...
l'ignoranza del popolo è la forza di chi comanda...

(F)

...qull'ignoranza, voluta dal potere...e permessa dall'occidente opportunista, sparisce sotto i colpi delle bombe...
..da domani, ci saranno nuovi invalidi...capaci di capire....

succhione
14-04-2003, 23.33.10
...Tikrit...ultima città fantasma è caduta....
..ora è finita davvero...restano 1000 interrogativi ????????????????

Paco
15-04-2003, 10.09.22
Originariamente inviato da succhione
...Tikrit...ultima città fantasma è caduta....
..ora è finita davvero...restano 1000 interrogativi ????????????????


chi è il prossimo?
la Siria?
mhà! :confused:

succhione
15-04-2003, 19.51.25
..l'ONU dovrebbe impedire che si facciano "spacconate"...occorre essere uniti...dipende anche da NOI...

Paco
16-04-2003, 09.17.10
Originariamente inviato da succhione
..l'ONU dovrebbe impedire che si facciano "spacconate"...occorre essere uniti...dipende anche da NOI...

quando dici Noi, intendi il nostro governo? quello che ha aderito agli otto? quello che ha appoggiato questa guerra? stiamo parlando dello stesso governo?

succhione
17-04-2003, 01.34.15
Originariamente inviato da Paco


quando dici Noi, intendi il nostro governo? quello che ha aderito agli otto? quello che ha appoggiato questa guerra? stiamo parlando dello stesso governo?

...Governo !
..Noi siamo NOI...!
...Prima ci lamentiamo poi li votiamo...poi ci pentiamo...li rivotiamo....li ribanniamo....

...si..lo so..è così che funziona, allora funziona male !