PDA

Visualizza versione completa : e' facile "battere"......


totore
05-02-2003, 08.42.18
.....il "mea culpa"....sul petto degli altri!
Considerato che sul forum da un po' di tempo sono aperte
le "confessioni" ...piatto ricco mi ci ficco.....!
Chi e' senza peccato....scagli la prima pietra....-
Poiche' tutti abbiamo un "peccatuccio" da farci perdonare,
spogliamoci della veste rivestiva di "orgoglio e pregiudizio"
e indossiamo quella dell' "umilta' e della modestia".
Inizio io:
mea culpa, mea culpa, mea culpa


http://fool.exler.ru/sm/pop.gif http://fool.exler.ru/sm/pop.gif

pone
05-02-2003, 11.21.20
mea maxima culpa
:inn:

Billow
05-02-2003, 11.26.43
Quo usque tandem abutere de patientia nostra ?

Mea maxima CULPA :)

IrONia
05-02-2003, 13.34.47
datemi un mattone:D:D:D:

Smart75
05-02-2003, 14.07.37
A quando il frustino Blu col logo WinTricks per le flagellazioni? :D

Topov
05-02-2003, 14.12.16
LOL :D

Mea culpa mea culpa
mea miao... :D

Fëanor
05-02-2003, 15.09.00
Originariamente inviato da IrONia
datemi un mattone:D:D:D:

Che cosa ne vuoi fare? :D:D:D

Smart75
05-02-2003, 15.32.30
Non c'è bisogno di nessun mea culpa...
chi doveva e voleva, l'ha fatto senza problemi.
chi credeva di non doverlo fare, è sparito.

Comunque il forum non è più quello di una volta... non ci sono più le mezze stagioni :D

gemma
05-02-2003, 15.35.06
"non mi pento mai di quello che faccio:
non faccio mai nulla di cui poi potrei pentirmi"

totore
05-02-2003, 15.38.30
http://smilies.sofrayt.com/%5E/1/innocent.gif
http://smilies.sofrayt.com/%5E/u/angel.gif
Omnia munda mundis

Marco Redaelli
05-02-2003, 20.12.44
ricordatevi...


...ke se avete la coscienza pulita, avete poca memoria...

IrONia
05-02-2003, 20.15.04
Originariamente inviato da Smart75
A quando il frustino Blu col logo WinTricks per le flagellazioni? :D


:D :D :D :D

TyDany
05-02-2003, 20.20.22
Originariamente inviato da gemma
"non mi pento mai di quello che faccio:
non faccio mai nulla di cui poi potrei pentirmi"

(Y)

E cmq se sbaglio e ritengo di aver sbagliato non mi faccio problemi ad ammatterlo ;)

totore
05-02-2003, 20.45.46
Originariamente inviato da TyDany


(Y)

E cmq se sbaglio e ritengo di aver sbagliato non mi faccio problemi ad ammatterlo ;)

http://smilies.sofrayt.com/%5E/c0/evillaughter.gif
http://smilies.sofrayt.com/%5E/a0/dckix.gif

Marco Redaelli
05-02-2003, 20.48.07
Originariamente inviato da TyDany


(Y)

E cmq se sbaglio e ritengo di aver sbagliato non mi faccio problemi ad ammatterlo ;)


(Y)

bravo! così si fa!

gemma
05-02-2003, 20.48.52
Originariamente inviato da TyDany


(Y)

E cmq se sbaglio e ritengo di aver sbagliato non mi faccio problemi ad ammatterlo ;)

sbagliare è un'altra storia ;)

totore
05-02-2003, 21.00.21
In fin dei conti non c'è niente da perdonare, perché non c'è nulla da giudicare e nessuno da biasimare.......

http://smilies.sofrayt.com/%5E/a0/tongue2.gif

capricorn one
05-02-2003, 22.31.24
il perdono si riferisce al forum o in generale?

TyDany
05-02-2003, 22.55.58
Originariamente inviato da capricorn one
il perdono si riferisce al forum o in generale?

Ultimamente i doppi sensi sono all'ordine del giorno :rolleyes: io cmq parlavo in generale, come sempre, altrimenti lo dico chiaramente, gli altri non so ;)

totore
15-02-2003, 10.52.04
Originariamente inviato da totore
.....il "mea culpa"....sul petto degli altri!
Considerato che sul forum da un po' di tempo sono aperte
le "confessioni" ...piatto ricco mi ci ficco.....!
Chi e' senza peccato....scagli la prima pietra....-
Poiche' tutti abbiamo un "peccatuccio" da farci perdonare,
spogliamoci della veste rivestiva di "orgoglio e pregiudizio"
e indossiamo quella dell' "umilta' e della modestia".
Inizio io:
mea culpa, mea culpa, mea culpa


http://fool.exler.ru/sm/pop.gif http://fool.exler.ru/sm/pop.gif

...mi sa tanto...che questo 3d lo dobbiamo "rispolverare"...

Nothatkind
15-02-2003, 10.55.35
No, credo che a volte si debba "rispolverare" il buonsenso... :rolleyes: :(

totore
15-02-2003, 11.02.40
lo scopo del mio "rispolverare" e' teso solamente, e forse non ci son riuscito, a "sdrammatizzare il tutto" e non a puntualizzare...poiche', come ho gia' detto in altro post: "non c'è niente da perdonare, perché non c'è nulla da giudicare e nessuno da biasimare......."

TyDany
15-02-2003, 11.40.35
Originariamente inviato da Nothatkind
No, credo che a volte si debba "rispolverare" il buonsenso... :rolleyes: :(

(Y)


P.S. Questa qui sotto me l'ero persa :rolleyes:

Originariamente inviato da totore


http://smilies.sofrayt.com/%5E/c0/evillaughter.gif
http://smilies.sofrayt.com/%5E/a0/dckix.gif

Skorpios
15-02-2003, 13.44.30
Originariamente inviato da totore

"non c'è niente da perdonare, perché non c'è nulla da giudicare e nessuno da biasimare......."


Sono assolutamente d'accordo...

Il forum è un luogo dove esternare le proprie intellettualità... non una fogna dove scaricare le scorie psichiche delle proprie mancate realizzazioni... per me...

Potrei analizzare quest'ultima frase...

Può essere letta in molti modi... a seconda del grado di "simpatia" che il lettore mi avrà preventivamente attribuito... a seconda che il lettore si riconosca, giustificatamente o meno, negativamente o positivamente, in ciò che io ho detto... a seconda, insomma, di una serie praticamente infinita di variabili...

Ma il punto è davvero come viene letta...?
Oppure, forse, ciò che davvero conta è l'essenza di ciò che si legge...?
Se io affermo ciò che affermo in un thread del genere è semplicemente per contribuire con il mio pensiero al percorso che ho intrapreso prima con me stesso... non certo per dare lezioni... o per contrastare le idee altrui... nè per giudicarle... o per criticarle...
E' semplicemente ciò che dico a me stesso...
Tentando di impedirmi di contribuire negativamente, pur senza volerlo...
Io tento di impedire che i miei post siano nulla di più che puro pensiero, come una volta lo definì molto generosamente Stalker...
Ciò che affermo lo affermo senza la minima personalizzazione... se non verso me stesso... ma è così per tutti...? o dovrei preoccuparmi di essere accettato...? non credo... in fondo, chi mi "conosce" non ravvede mai le meschinità che invece altri sembrano volermi sistematicamente attribuire... chi non mi "conosce" se ne frega altamente di porsi domande inutili, e mi ignora... chi, invece, è convinto di "conoscermi" per quello che non sono, continua imperterrito a pensare ciò che più gli aggrada, ma non dovrebbe continuare a disprezzare velatamente... a vanvera... danneggiando l'innocente forum...
E questo vale per tutti... me, per primo... anche se non mi pare di aver mai alimentato antipatie ricorrendo a sottintesi o battutine... nè ricorrendo alla strategia del sospetto... proprio mai... ma potrei anche illudermi...
Ma tant'è... ormai sembra che non si riesca a parlare di altro...
Che senso ha...?
Che senso ha continuare ad alimentare inutili rivalità che potrebbero essere magnificamente ignorate...?
Perchè mai ci si concentra sistematicamente su futili dettagli, dando sfogo alle peggiori manifestazioni del proprio essere, piuttosto che continuare a postare i propri pensieri... le proprie idee... i propri concetti esperiti...?

Rimboccarsi le maniche!
Questo, dico a me stesso...

E quando c'è da personalizzare... in quelle inutili polemiche in cui in un modo o nell'altro si è sempre tirati dentro... personalizzo... rispondo direttamente... non ho mai coltivato la cultura delle battutine, delle frecciatine o dei sottintesi... oppure del sospetto...
Che invece attualmente sembrano ancora imperversare incessantemente... quasi come una maledizione...
Tutti se ne lamentano, ma tutti le tengono in piedi... più o meno consapevolmente...

A volte, è molto difficile comprendersi... evitare di cadere nel tranello delle incomprensioni personalizzate...

Di sicuro esprimiamo sempre una manifestazione del nostro essere... nel bene e nel male... le nostre realizzazioni e le nostre frustrazioni... è inevitabile... e ciascuno lo fa al massimo delle proprie potenzialità... ciascuno contribuisce come può... apportando il contributo che gli è più congeniale... se il mio modo di approcciare i miei stessi problemi è duro e intransigente con me stesso come potrei mai evitare di trasferirlo in tutto ciò che dico...? è questo che accade... semplicemente... ho più volte ripetuto che i miei atteggiamenti sul forum (non posso immaginare la varietà di modi con i quali vengano recepiti) sono esattamente gli stessi che esercito su me stesso... se vengo recepito arrogante cosa dovrei fare...? dovrei cambiare...? dovrei rinnegare me stesso per far piacere agli altri...? a cosa servirebbe mai una mia opinione allineata agli schemi preconcetti di coloro che non mi accettano...? dovrei andarmene...? evitare di postare...? considerarmi un incompreso e comportarmi in maniera vittimistica...? e perchè...? perchè mai non dovrei esprimermi nell'unico modo che mi riesce...? chi è che non fa altrettanto...? i miei post sono lunghi... arroganti... violenti... esagerati... mancano di umiltà... non sono rispettosi del pensiero altrui... stanno sui coglioni ad un bel pò di nick... e cosa dovrei fare io... dovrei dire "avete ragione"...? balle! questo che ho analizzato per me vale per chiunque... siamo tutti sulla stessa barca... bisognerebbe forse solo piantarla di non essere diretti... di non risolvere al momento ciò che ci sembra di dover risolvere... c'è chi pensa a dove posta, a chi quota... c'è chi risponde senza quotare, forse per non dare soddisfazione all'interlocutore... piantarla di non dire subito a chi ci va di dirlo nella circostanza attuale: "sei poco umile...", "secondo me potresti evitare di pronunciare sottintesi che coinvolgono anche coloro che non sono il vero bersaglio...", etcetc...
La gamma dei sentimenti che vengono esternati sul forum è quanto mai varia... quello che dovremmo fare tutti è non chiedere, ma offrire... quello che si può, certo... ciascuno nel proprio piccolo... senza alimentare degradanti faide mentali...

Però, nessuno sa resistere... c'è sempre e costantemente qualcuno che si lamenta di qualcosa senza esplicitarlo direttamente al diretto interessato... c'è come una forma di morbosità sparsa... che richiede... pretende... e cerca di ottenere in tutti i modi... procurando soltanto un danno alla fragile struttura che ci ospita... ed io non mi escludo di certo...

Non c'è modo di risolvere altrimenti il problema... non si può parlare di chi sarebbe sparito, senza dire esplicitamente di chi stiamo parlando, come non si può citare genericamente una mancanza di umiltà verso chi non si specifica... si ottiene soltanto il risultato di far sentire coinvolti anche coloro che non c'entrano nulla... come è già accaduto... e come continuerà ad accadere se non si cambia questo registro... e chi ne farà le spese sarà sempre e solo l'innocente forum... forse è "normale" così... dovremmo solo cercare di accettare anche il peggio degli altri... accettare incondizionatamente senza usare il forum come l'ignobile strumento delle proprie ridicole debolezze... (parlo delle mie, naturalmente...)

Sarebbe infinitamente più costruttivo se si rispondesse direttamente ciò che pensiamo al nostro reale interlocutore... oppure tacere... per "sempre"... solo così ne possiamo uscire...

Senza contare le incomprensioni autentiche... la mia presunta umiltà scambiata per una presunta arroganza... o quant'altro possiamo immaginare... è difficile rimanere impassibili, forse... è difficile evitare di rispondere agli impulsi del proprio amor proprio... ma è necessario... siamo tutti stufi di doverci sorbire l'ingiustificata razione quotidiana di sottintesi, di sospetti e di morbosità...

Proviamo a parlar chiaro... tutti... e piantamola di vedere il forum come un luogo per passare il tempo... perchè è molto... molto di più...

gemma
15-02-2003, 14.14.18
Originariamente inviato da Skorpios



Sono assolutamente d'accordo...

Il forum è un luogo dove esternare le proprie intellettualità... non una fogna dove scaricare le scorie psichiche delle proprie mancate realizzazioni... per me...

Potrei analizzare quest'ultima frase...

Può essere letta in molti modi... a seconda del grado di "simpatia" che il lettore mi avrà preventivamente attribuito... a seconda che il lettore si riconosca, giustificatamente o meno, negativamente o positivamente, in ciò che io ho detto... a seconda, insomma, di una serie praticamente infinita di variabili...

Ma il punto è davvero come viene letta...?
Oppure, forse, ciò che davvero conta è l'essenza di ciò che si legge...?
Se io affermo ciò che affermo in un thread del genere è semplicemente per contribuire con il mio pensiero al percorso che ho intrapreso prima con me stesso... non certo per dare lezioni... o per contrastare le idee altrui... nè per giudicarle... o per criticarle...
E' semplicemente ciò che dico a me stesso...
Tentando di impedirmi di contribuire negativamente, pur senza volerlo...
Io tento di impedire che i miei post siano nulla di più che puro pensiero, come una volta lo definì molto generosamente Stalker...
Ciò che affermo lo affermo senza la minima personalizzazione... se non verso me stesso... ma è così per tutti...? o dovrei preoccuparmi di essere accettato...? non credo... in fondo, chi mi "conosce" non ravvede mai le meschinità che invece altri sembrano volermi sistematicamente attribuire... chi non mi "conosce" se ne frega altamente di porsi domande inutili, e mi ignora... chi, invece, è convinto di "conoscermi" per quello che non sono, continua imperterrito a pensare ciò che più gli aggrada, ma non dovrebbe continuare a disprezzare velatamente... a vanvera... danneggiando l'innocente forum...
E questo vale per tutti... me, per primo... anche se non mi pare di aver mai alimentato antipatie ricorrendo a sottintesi o battutine... nè ricorrendo alla strategia del sospetto... proprio mai... ma potrei anche illudermi...
Ma tant'è... ormai sembra che non si riesca a parlare di altro...
Che senso ha...?
Che senso ha continuare ad alimentare inutili rivalità che potrebbero essere magnificamente ignorate...?
Perchè mai ci si concentra sistematicamente su futili dettagli, dando sfogo alle peggiori manifestazioni del proprio essere, piuttosto che continuare a postare i propri pensieri... le proprie idee... i propri concetti esperiti...?

Rimboccarsi le maniche!
Questo, dico a me stesso...

E quando c'è da personalizzare... in quelle inutili polemiche in cui in un modo o nell'altro si è sempre tirati dentro... personalizzo... rispondo direttamente... non ho mai coltivato la cultura delle battutine, delle frecciatine o dei sottintesi... oppure del sospetto...
Che invece attualmente sembrano ancora imperversare incessantemente... quasi come una maledizione...
Tutti se ne lamentano, ma tutti le tengono in piedi... più o meno consapevolmente...

A volte, è molto difficile comprendersi... evitare di cadere nel tranello delle incomprensioni personalizzate...

Di sicuro esprimiamo sempre una manifestazione del nostro essere... nel bene e nel male... le nostre realizzazioni e le nostre frustrazioni... è inevitabile... e ciascuno lo fa al massimo delle proprie potenzialità... ciascuno contribuisce come può... apportando il contributo che gli è più congeniale... se il mio modo di approcciare i miei stessi problemi è duro e intransigente con me stesso come potrei mai evitare di trasferirlo in tutto ciò che dico...? è questo che accade... semplicemente... ho più volte ripetuto che i miei atteggiamenti sul forum (non posso immaginare la varietà di modi con i quali vengano recepiti) sono esattamente gli stessi che esercito su me stesso... se vengo recepito arrogante cosa dovrei fare...? dovrei cambiare...? dovrei rinnegare me stesso per far piacere agli altri...? a cosa servirebbe mai una mia opinione allineata agli schemi preconcetti di coloro che non mi accettano...? dovrei andarmene...? evitare di postare...? considerarmi un incompreso e comportarmi in maniera vittimistica...? e perchè...? perchè mai non dovrei esprimermi nell'unico modo che mi riesce...? chi è che non fa altrettanto...? i miei post sono lunghi... arroganti... violenti... esagerati... mancano di umiltà... non sono rispettosi del pensiero altrui... stanno sui coglioni ad un bel pò di nick... e cosa dovrei fare io... dovrei dire "avete ragione"...? balle! questo che ho analizzato per me vale per chiunque... siamo tutti sulla stessa barca... bisognerebbe forse solo piantarla di non essere diretti... di non risolvere al momento ciò che ci sembra di dover risolvere... c'è chi pensa a dove posta, a chi quota... c'è chi risponde senza quotare, forse per non dare soddisfazione all'interlocutore... piantarla di non dire subito a chi ci va di dirlo nella circostanza attuale: "sei poco umile...", "secondo me potresti evitare di pronunciare sottintesi che coinvolgono anche coloro che non sono il vero bersaglio...", etcetc...
La gamma dei sentimenti che vengono esternati sul forum è quanto mai varia... quello che dovremmo fare tutti è non chiedere, ma offrire... quello che si può, certo... ciascuno nel proprio piccolo... senza alimentare degradanti faide mentali...

Però, nessuno sa resistere... c'è sempre e costantemente qualcuno che si lamenta di qualcosa senza esplicitarlo direttamente al diretto interessato... c'è come una forma di morbosità sparsa... che richiede... pretende... e cerca di ottenere in tutti i modi... procurando soltanto un danno alla fragile struttura che ci ospita... ed io non mi escludo di certo...

Non c'è modo di risolvere altrimenti il problema... non si può parlare di chi sarebbe sparito, senza dire esplicitamente di chi stiamo parlando, come non si può citare genericamente una mancanza di umiltà verso chi non si specifica... si ottiene soltanto il risultato di far sentire coinvolti anche coloro che non c'entrano nulla... come è già accaduto... e come continuerà ad accadere se non si cambia questo registro... e chi ne farà le spese sarà sempre e solo l'innocente forum... forse è "normale" così... dovremmo solo cercare di accettare anche il peggio degli altri... accettare incondizionatamente senza usare il forum come l'ignobile strumento delle proprie ridicole debolezze... (parlo delle mie, naturalmente...)

Sarebbe infinitamente più costruttivo se si rispondesse direttamente ciò che pensiamo al nostro reale interlocutore... oppure tacere... per "sempre"... solo così ne possiamo uscire...

Senza contare le incomprensioni autentiche... la mia presunta umiltà scambiata per una presunta arroganza... o quant'altro possiamo immaginare... è difficile rimanere impassibili, forse... è difficile evitare di rispondere agli impulsi del proprio amor proprio... ma è necessario... siamo tutti stufi di doverci sorbire l'ingiustificata razione quotidiana di sottintesi, di sospetti e di morbosità...

Proviamo a parlar chiaro... tutti... e piantamola di vedere il forum come un luogo per passare il tempo... perchè è molto... molto di più...

sono d'accordo con tutto quello che dici, ma mi sorge una domanda:
si riesce nei fatti ad essere all'altezza di queste affermazioni?

Dici: "Che senso ha continuare ad alimentare inutili rivalità che potrebbero essere magnificamente ignorate...?
ignorarle od alimentarle... ma perchè devono esistere rivalità in un posto come questo?
perchè non si può semplicemente continuare ad avere scambi di pensiero, e limitarsi a questo?
io lo vorrei, non sai quanto...
è un desiderio generale, che ho già espresso mille volte, nei confronti di tutti, l'ho scritto anche nel 3d "Il forum, un pezzo di vita".
Credi sia realizzabile?

Nothatkind
15-02-2003, 14.20.47
Veramente le rivalità le vedo del tutto naturali, fanno parte di noi. Il problema sono le polemiche sterili, il voler cercare ad ogni costo appigli per scatenare discussioni su qualsivoglia argomento, chiamando in causa tutto e tutti sulla base di supposizioni e "sensazioni".
E poi non capisco perchè il forum non dovrebbe essere uno spaccato della vita quotidiana... sono d'accordo, semmai, col dire che troppo spesso è usato come valvola di sfogo per le proprie frustrazioni. Non mi pare giusto sputare addosso ad altri solo perchè tanto non si conoscono, "e che venga pure a dirmi qualcosa, quello stronzo".
Facciamo così, è una degenerazione della vita quotidiana; lo vogliamo chiamare spin-off???

gemma
15-02-2003, 14.24.26
Originariamente inviato da Nothatkind
Veramente le rivalità le vedo del tutto naturali, fanno parte di noi. Il problema sono le polemiche sterili, il voler cercare ad ogni costo appigli per scatenare discussioni su qualsivoglia argomento, chiamando in causa tutto e tutti sulla base di supposizioni e "sensazioni".
E poi non capisco perchè il forum non dovrebbe essere uno spaccato della vita quotidiana... sono d'accordo, semmai, col dire che troppo spesso è usato come valvola di sfogo per le proprie frustrazioni. Non mi pare giusto sputare addosso ad altri solo perchè tanto non si conoscono, "e che venga pure a dirmi qualcosa, quello stronzo".
Facciamo così, è una degenerazione della vita quotidiana; lo vogliamo chiamare spin-off???

le rivalità hanno una connotazione "personale", per questo secondo me qui sono un po' fuori luogo.
La discordanza di opinioni è un'altra cosa :)
per quanto riguarda le polemiche sterili sono perfettamemnte d'accordo: o si è disposti ad un confronto di opinioni (civile naturalmente) o si può anche lasciar stare

ciao Noth (K)

Nothatkind
15-02-2003, 14.32.45
La discordanza di opinioni porta spesso a rivalità, è normale, lo vedo tutti i giorni. Il problema è la degenerazione.
La sana rivalità può pure far bene, accendere le persone e spingerle ad esprimere le proprie opinioni; i toni devono rimanere civili, e non ci dovrebbero essere "opinioni sottobanco".
E se mi dici che questo è un forum pubblico e non ci si dovrebbe dilungare troppo in problem personali, beh, mi sembra pure che sia normale "associarsi" con chi ha idee simili, e portare avanti opinioni e idee comuni. Ripeto, il problema è il creare "fazioni" con atteggiamento distruttivo e privo di reale confronto con l'altro.
Prendi tutti i discorsi sulla guerra. Io posso benissimo essere d'accordo con Paco e in disaccordo con Ty, portando avanti un'idea comune col Paco (:p). Il tutto, però, rimane più o meno circoscritto alla questione, non è che quando Ty mi posta un'auto americana io dico che Ty è uno stronzo perchè è filoamericano. ;)
:)

gemma
15-02-2003, 14.36.49
Originariamente inviato da Nothatkind
La discordanza di opinioni porta spesso a rivalità, è normale, lo vedo tutti i giorni. Il problema è la degenerazione.
La sana rivalità può pure far bene, accendere le persone e spingerle ad esprimere le proprie opinioni; i toni devono rimanere civili, e non ci dovrebbero essere "opinioni sottobanco".
E se mi dici che questo è un forum pubblico e non ci si dovrebbe dilungare troppo in problem personali, beh, mi sembra pure che sia normale "associarsi" con chi ha idee simili, e portare avanti opinioni e idee comuni. Ripeto, il problema è il creare "fazioni" con atteggiamento distruttivo e privo di reale confronto con l'altro.
Prendi tutti i discorsi sulla guerra. Io posso benissimo essere d'accordo con Paco e in disaccordo con Ty, portando avanti un'idea comune col Paco (:p). Il tutto, però, rimane più o meno circoscritto alla questione, non è che quando Ty mi posta un'auto americana io dico che Ty è uno stronzo perchè è filoamericano. ;)
:)

(Y)

TyDany
15-02-2003, 15.39.15
Originariamente inviato da Nothatkind
La discordanza di opinioni porta spesso a rivalità, è normale, lo vedo tutti i giorni. Il problema è la degenerazione.
La sana rivalità può pure far bene, accendere le persone e spingerle ad esprimere le proprie opinioni; i toni devono rimanere civili, e non ci dovrebbero essere "opinioni sottobanco".
E se mi dici che questo è un forum pubblico e non ci si dovrebbe dilungare troppo in problem personali, beh, mi sembra pure che sia normale "associarsi" con chi ha idee simili, e portare avanti opinioni e idee comuni. Ripeto, il problema è il creare "fazioni" con atteggiamento distruttivo e privo di reale confronto con l'altro.
Prendi tutti i discorsi sulla guerra. Io posso benissimo essere d'accordo con Paco e in disaccordo con Ty, portando avanti un'idea comune col Paco (:p). Il tutto, però, rimane più o meno circoscritto alla questione, non è che quando Ty mi posta un'auto americana io dico che Ty è uno stronzo perchè è filoamericano. ;)
:)

Noth ti amo (L) :p concordo esattamente con ciò che dici, io mica ce l'ho con qualcuno solo perchè la pensa diversamente da me, pigliate Paco, penso che io e lui siamo come il bianco e il nero eppure lo rispetto tantissimo, abbiamo avuto discussioni anche violente, a volte me le fa girare per quello che scrive, cozziamo per qualche posts ma poi amici come prima, nessun rancora, nessuna battutina ;)
L'esempio è anche nella questione della guerra, io non ho paura ad andare controcorrente ma anche perchè so che con la maggior parte delle persone che ci sono qui questo potrebbe scatenare un dibattito anche violento ma che non cambierebbero opinione su di me solo perchè la vedo diversamente :)