PDA

Visualizza versione completa : c'è ancora gente che odia i gay?


Pagine : [1] 2 3 4 5 6 7

Paco
23-09-2002, 00.01.51
Possibile che nel 2002 ci sia ancora gente che odia i gay e le lesbiche? :eek:
Io non ci posso credere...ma cosa mai vi fanno di male? Il presidente (di FI) della regione Puglia ha accettato di patrocinare il gay pride del 2003 e uno di AN che lo ha appoggiato surante la campagna elettorale lo ha aspramente criticato dicendo che la puglia non merita un simile oltraggio. :eek: :rolleyes:
Oltraggio??? :eek:
A nessuno viene in mente il perchè del gay pride?
Come al solito si critica senza chiedersi i perchè! :(
Che delusione :(

sarahkerrigan
23-09-2002, 00.05.28
Originariamente inviato da Paco
Possibile che nel 2002 ci sia ancora gente che odia i gay e le lesbiche? :eek:
Io non ci posso credere...ma cosa mai vi fanno di male? Il presidente (di FI) della regione Puglia ha accettato di patrocinare il gay pride del 2003 e uno di AN che lo ha appoggiato surante la campagna elettorale lo ha aspramente criticato dicendo che la puglia non merita un simile oltraggio. :eek: :rolleyes:
Oltraggio??? :eek:
A nessuno viene in mente il perchè del gay pride?
Come al solito si critica senza chiedersi i perchè! :(
Che delusione :(


Assolutamente no!!!...io ho esperienza diretta in quanto un paio di miei amici lo sono.

Ora non ho molta voglia di apliare ma mi riservo di farlo prossimamente...


Ciao Paco:) (F)

Paco
23-09-2002, 00.08.19
Originariamente inviato da sarahkerrigan



Assolutamente no!!!...io ho esperienza diretta in quanto un paio di miei amici lo sono.

Ora non ho molta voglia di apliare ma mi riservo di farlo prossimamente...


Ciao Paco:) (F)

mi fa piacere ;)
io invece conosco tanta gente così :(
che schifo :mad: ancora questi pregiudizi del piffero :confused:

Nothatkind
23-09-2002, 00.20.22
Ce ne sono ancora fin troppi, di questi individui, purtroppo. Ed è un dispiacere vedere che nemmeno la cosiddetta chiesa cattolica li supporta.
Bah...

Paco
23-09-2002, 00.24.17
Originariamente inviato da Nothatkind
Ce ne sono ancora fin troppi, di questi individui, purtroppo. Ed è un dispiacere vedere che nemmeno la cosiddetta chiesa cattolica li supporta.
Bah...

perchè Dio ha detto...l'uomo...la donna...i figli...bla bla
e per questo non accetta l'omosessualità :eek: :rolleyes:

gemma
23-09-2002, 00.25.50
Personalmente non ho nulla contro i gay, rispetto le scelte personali di ogni individuo, purchè consapevole (l'individuo) e consapevoli (le scelte). Ho amiche gay, non ho amici gay, pura fatalità.
Quello che mi infastidisce semmai è che persone che pretendono di essere trattate in maniera normale facciano di tutto per suscitare le più anormali attenzioni.
Non approvo il gay pride, lo trovo solo un baccagliare di cattivo gusto e non credo sia la maniera migliore di ottenere il rispetto altrui. Invece di sfilare sgargianti e clowneschi potrebbero svolgere un normale corteo, tanto per dimostrare che gay non è necessariamente il contrario di persona seria.
Così ottengono l'effetto opposto.
Se poi penso che quelle persone sono le stesse che sfidano qualunque legge umana e della natura per poter avere figli... beh, scusate ma mi si rivolta lo stomaco.
La legge dice che i ragazzi dei licei non si possono baciare in ambito scolastico, questo non ha nulla a che fare con la discriminazione: allora perchè non facciamo scendere in piazza orde di sedicenni a fare ( scusate) a lingua in bocca col medio alzato?
Ripeto, non è così che si ottiene il rispetto. Le donne lottano da secoli per avere il rispetto degli uomini, con serietà, facendosi un c**** tanto tutti i sacrosanti giorni e mandando giù bocconi amarissimi.
Perchè loro dovrebbero avere tutto subito?
Il rispetto va guadagnato, non lo si può pretendere.

(F)

Nothatkind
23-09-2002, 00.27.30
Originariamente inviato da Paco


perchè Dio ha detto...l'uomo...la donna...i figli...bla bla
e per questo non accetta l'omosessualità :eek: :rolleyes:
Non so se l'ha detto Dio, ma quello è ciò che hanno trascritto gli uomini. Detesto sentire parlare dei gay come persone "malate", come individui "vergognosi", o "difettosi".
Una vera tristezza, nella tanto decantata società multiculturale e/o multietnica.

Nothatkind
23-09-2002, 00.32.24
Originariamente inviato da gemma
Personalmente non ho nulla contro i gay,

...

(F)
Per quanto riguarda il Gay Pride, in parte sono d'accordo, anche se, tuttavia, può essere considerata come una forma del tipo "chiedo 100 per ottenere almeno 20".
Per quanto riguarda il discorso del rispetto, sono d'accordo che ce lo si debba guadagnare, ma partendo da posizioni di uguaglianza, non di "normale"/"malato".

Paco
23-09-2002, 00.36.11
Originariamente inviato da gemma
Personalmente non ho nulla contro i gay, rispetto le scelte personali di ogni individuo, purchè consapevole (l'individuo) e consapevoli (le scelte). Ho amiche gay, non ho amici gay, pura fatalità.
Quello che mi infastidisce semmai è che persone che pretendono di essere trattate in maniera normale facciano di tutto per suscitare le più anormali attenzioni.
Non approvo il gay pride, lo trovo solo un baccagliare di cattivo gusto e non credo sia la maniera migliore di ottenere il rispetto altrui. Invece di sfilare sgargianti e clowneschi potrebbero svolgere un normale corteo, tanto per dimostrare che gay non è necessariamente il contrario di persona seria.
Così ottengono l'effetto opposto.
Se poi penso che quelle persone sono le stesse che sfidano qualunque legge umana e della natura per poter avere figli... beh, scusate ma mi si rivolta lo stomaco.
La legge dice che i ragazzi dei licei non si possono baciare in ambito scolastico, questo non ha nulla a che fare con la discriminazione: allora perchè non facciamo scendere in piazza orde di sedicenni a fare ( scusate) a lingua in bocca col medio alzato?
Ripeto, non è così che si ottiene il rispetto. Le donne lottano da secoli per avere il rispetto degli uomini, con serietà, facendosi un c**** tanto tutti i sacrosanti giorni e mandando giù bocconi amarissimi.
Perchè loro dovrebbero avere tutto subito?
Il rispetto va guadagnato, non lo si può pretendere.

(F)

anchio potrei essere daccordo con te...ma stiamo parlando di gay
persone eccezionali con una vitalità pazzesca che amano un mondo a colori senza i grigi e i neri, che se ne fregano dei pregiudizi della gente, che vivono al meglio la loro esistenza su questa becera terra ;) :)

Nothatkind
23-09-2002, 00.45.52
Originariamente inviato da Paco


anchio potrei essere daccordo con te...ma stiamo parlando di gay
persone eccezionali con una vitalità pazzesca che amano un mondo a colori senza i grigi e i neri, che se ne fregano dei pregiudizi della gente, che vivono al meglio la loro esistenza su questa becera terra ;) :)
Però non mi sembra nemmeno il caso di dire che i gay siano migliori degli eterosessuali. Adesso non passiamo all'estremo opposto, perchè anche io me ne frego dei pregiudizi, cerco di vivere al meglio e così via, ma non sono omosessuale. :)

Paco
23-09-2002, 00.48.44
Originariamente inviato da Nothatkind

Però non mi sembra nemmeno il caso di dire che i gay siano migliori degli eterosessuali. Adesso non passiamo all'estremo opposto, perchè anche io me ne frego dei pregiudizi, cerco di vivere al meglio e così via, ma non sono omosessuale. :)

perchè mi hai frainteso? non aver paura...nessuno dice che sei gay :p
dire che hanno una vitalità pazzesca non vuol dire che sono migliori degli eterosessuali, questo sia chiaro...ci sono eterossessuali con la stessa vitalità...questo non lo metto in dubbio
una cosa non esclude l'altra ;)
adesso non posso neppure dire che i gay mi sono simpatici? ;)

Lionsquid
23-09-2002, 00.55.46
Originariamente inviato da gemma
.........

Quello che mi infastidisce semmai è che persone che pretendono di essere trattate in maniera normale facciano di tutto per suscitare le più anormali attenzioni.
Non approvo il gay pride, lo trovo solo un baccagliare di cattivo gusto e non credo sia la maniera migliore di ottenere il rispetto altrui. Invece di sfilare sgargianti e clowneschi potrebbero svolgere un normale corteo, tanto per dimostrare che gay non è necessariamente il contrario di persona seria.
.........
Così ottengono l'effetto opposto.
..........
Il rispetto va guadagnato, non lo si può pretendere.

(F)

mi trovo al 100% daccordo.....

non avrei saputo trovare parole + appropriate ;)

bye

cicciofriz
23-09-2002, 00.55.58
Originariamente inviato da Nothatkind
Ce ne sono ancora fin troppi, di questi individui, purtroppo. Ed è un dispiacere vedere che nemmeno la cosiddetta chiesa cattolica li supporta.
Bah...


Teniamo fuori l'IPOCRITA chiesa cattolica per piacere, abbiamo litigato proprio per questo...

e poi mi pare che il papa abbia chiesto il rispetto da parte di tutti nei confronti di tutti (gay e lesbiche incluse), mi pare

cicciofriz
23-09-2002, 00.57.45
Originariamente inviato da gemma
Personalmente non ho nulla contro i gay, rispetto le scelte personali di ogni individuo, purchè consapevole (l'individuo) e consapevoli (le scelte). Ho amiche gay, non ho amici gay, pura fatalità.
Quello che mi infastidisce semmai è che persone che pretendono di essere trattate in maniera normale facciano di tutto per suscitare le più anormali attenzioni.
Non approvo il gay pride, lo trovo solo un baccagliare di cattivo gusto e non credo sia la maniera migliore di ottenere il rispetto altrui. Invece di sfilare sgargianti e clowneschi potrebbero svolgere un normale corteo, tanto per dimostrare che gay non è necessariamente il contrario di persona seria.
Così ottengono l'effetto opposto.
Se poi penso che quelle persone sono le stesse che sfidano qualunque legge umana e della natura per poter avere figli... beh, scusate ma mi si rivolta lo stomaco.
La legge dice che i ragazzi dei licei non si possono baciare in ambito scolastico, questo non ha nulla a che fare con la discriminazione: allora perchè non facciamo scendere in piazza orde di sedicenni a fare ( scusate) a lingua in bocca col medio alzato?
Ripeto, non è così che si ottiene il rispetto. Le donne lottano da secoli per avere il rispetto degli uomini, con serietà, facendosi un c**** tanto tutti i sacrosanti giorni e mandando giù bocconi amarissimi.
Perchè loro dovrebbero avere tutto subito?
Il rispetto va guadagnato, non lo si può pretendere.

(F)

Mi trovo d'accordo ankio, ho un amico gay lo accetto anke se mi fa schifo quando parla di sesso, ma credo che sia normale,
quel che piace a lui non piace a me!

Paco
23-09-2002, 00.59.56
Originariamente inviato da Lionsquid


mi trovo al 100% daccordo.....

non avrei saputo trovare parole + appropriate ;)

bye

mi deludete...nessuno mette in dubbio quello che ha detto gemma...anch'io sono daccordo...ma non al 100%
perchè esiste il gay pride?

gemma
23-09-2002, 01.07.24
Originariamente inviato da cicciofriz



Teniamo fuori l'IPOCRITA chiesa cattolica per piacere, abbiamo litigato proprio per questo...

e poi mi pare che il papa abbia chiesto il rispetto da parte di tutti nei confronti di tutti (gay e lesbiche incluse), mi pare

La Chiesa Cattolica non è ipocrita, è coerente:
1) coerente quando dice che l'omosessualità è contronatura perchè checchè ne abbiamo fatto noi esseri umani del sesso, il sesso in natura serve per procreare e persone dello stesso sesso non possono procreare, quindi la loro unione è contronatura ( e perfavore non mi tirate fuori la solita storia che anche gli animli hanno comportamenti omosessuali)
2) Coerente quando dice che bisogna rispettare anche i gay, perchè il rispetto di cui parla la Chiesa è quello dovuto ad ogni essere umano i quanto figlio di Dio, indipendentemente dalle scelte, giuste o sbagliate, che fa
(F)

gemma
23-09-2002, 01.11.47
Originariamente inviato da Paco


mi deludete...nessuno mette in dubbio quello che ha detto gemma...anch'io sono daccordo...ma non al 100%
perchè esiste il gay pride?

Il gay pride esiste perchè oggi tutti pensano di poter ottenere quello che vogliono solo facendo casino, tutto è una pretesa.
Nessuno lotta perchè i figli dei figli abbiano qualcosa come hanno fatto ( adesso tiriamo in ballo i neri) persone che hanno agito sommessamente, smuovendo le cose da sotto, dalle fondamenta, si vuole il risultato e lo si vuole subito.
Continuo a non essere d'accordo
(F)

cicciofriz
23-09-2002, 01.16.56
Originariamente inviato da gemma


La Chiesa Cattolica non è ipocrita, è coerente:
1) coerente quando dice che l'omosessualità è contronatura perchè checchè ne abbiamo fatto noi esseri umani del sesso, il sesso in natura serve per procreare e persone dello stesso sesso non possono procreare, quindi la loro unione è contronatura ( e perfavore non mi tirate fuori la solita storia che anche gli animli hanno comportamenti omosessuali)
2) Coerente quando dice che bisogna rispettare anche i gay, perchè il rispetto di cui parla la Chiesa è quello dovuto ad ogni essere umano i quanto figlio di Dio, indipendentemente dalle scelte, giuste o sbagliate, che fa
(F)


Scusami ma in questo non sono per niente d'accordo
1) coerente quando in america latina le monache si prostituiscono ai preti per ottenere finanziamenti per il convento?
(ma questo è per una giusta causa)
2)coerenti quando in italia i preti dopo il voto "provano" quello a cui hanno rinunciato?
(ma pure loro sono uomini)
3)coerenti quando (esperienza diretta) i preti in seminario abusano sessaulmente dei ragazzi in seminario?

scusa ma se per i primi due riesco a trovare una scusa possibile ma non accettabile per la terza proprio non ci riesco

Forse ti dirai, si succede ma è la minoranza, spero di si ma non ci credo quando avrò visto con i miei occhi (cfr S.Tommaso) un prete che si ascolta quando predica e riesce anche a rispettarsi allora smetterò di credere che i missionari che si spogliano di tutto per salvare gli innocenti che muoiono di fame in tutte le parti del mondo siano la minoranza e mi convertirò e crederò al vangelo...

gemma
23-09-2002, 01.20.08
Io non sto dalla parte della chiesa cattolica, ho visto, e spiegato, la coerenza di due precisi atteggiamenti che parrebbero discordanti
Tutto qui
(F)

Paco
23-09-2002, 08.05.02
Originariamente inviato da gemma


Il gay pride esiste perchè oggi tutti pensano di poter ottenere quello che vogliono solo facendo casino, tutto è una pretesa.
Nessuno lotta perchè i figli dei figli abbiano qualcosa come hanno fatto ( adesso tiriamo in ballo i neri) persone che hanno agito sommessamente, smuovendo le cose da sotto, dalle fondamenta, si vuole il risultato e lo si vuole subito.
Continuo a non essere d'accordo
(F)

il gay pride ha una storia
si fa dal 1969 quando in America era vietato dar da bere agli omosessuali
nel 1969 la polizia cacciò da un locale circa 200 persone prevalentemente gay peechè non potevano bere una birra come tutte le altre persone normali :eek:
iniziarono le lotte, ma qui in Italia (che considero un paese ancora bigotto...si vede perchè c'è la chiesa :() c'è ancora da lottare e la loro forma è quella e basta ;)
ciao gemma

Billow
23-09-2002, 10.04.02
ODIA.... ???


Cecco mi hai stupito con 'sta affermazione,

i Gay sono uomini come tutti gli altri...
ciò che fanno a letto sono solo C@ZZI loro.. :( :mad:


io ad es. ho scoperto che un mio amico di infanzia era bisex... a quasi 18 anni...
ma sinceram. ti dirò...

mai un'AVANCE, mai una parola di troppo...

un ragazzo tutto d'un pezzo.. insomma...

Paco
23-09-2002, 10.58.39
Originariamente inviato da Billow
ODIA.... ???


Cecco mi hai stupito con 'sta affermazione,

i Gay sono uomini come tutti gli altri...
ciò che fanno a letto sono solo C@ZZI loro.. :( :mad:


io ad es. ho scoperto che un mio amico di infanzia era bisex... a quasi 18 anni...
ma sinceram. ti dirò...

mai un'AVANCE, mai una parola di troppo...

un ragazzo tutto d'un pezzo.. insomma...

:D
ho proprio le stesse idee di Cecco io?
sono Paco ;)
bella la tua affermazione ;)

Frequency
23-09-2002, 11.28.55
personalmente credo che questa sia una forma di razzismo, alla stregua dei neri o di tutte quelle persoe diverse da noi.
Il diverso fa paura, non è accettato perchè non in linea con la normalità di tutti i giorni.
Credo che un omosessuale abbia pari diritti e pari rispetto di qualsiasi essere vivente considerato "normale"
Condivido appieno le tesi di gemma sul gay pride, esso è solo peggiorare e farsi "malvolere" dall gente....
Forse ha ragione Noth quando dice che si chiede 100 per ottenere 20.....
Conosco una persona gay e anche a me non piace sentirlo parlare di sesso....ma credo sia una cosa normale.....

Cecco
23-09-2002, 11.39.51
Originariamente inviato da Billow
ODIA.... ???


Cecco mi hai stupito con 'sta affermazione,

i Gay sono uomini come tutti gli altri...
ciò che fanno a letto sono solo C@ZZI loro.. :( :mad:


io ad es. ho scoperto che un mio amico di infanzia era bisex... a quasi 18 anni...
ma sinceram. ti dirò...

mai un'AVANCE, mai una parola di troppo...

un ragazzo tutto d'un pezzo.. insomma...

Hey Billow hai forse bevuto un pò troppo? Dove avresti mai letto questa mia affermazione? Mah!

The_Prof
23-09-2002, 12.41.57
Riporto il pensiero di un noto sessuologo che mi trova pienamente d'accordo.

Fino all'eta' prepuberale nell'individuo sono presenti tutte le possibili deviazioni sessuali.
E' il mancato od imperfetto o non perfettamente concluso sviluppo sessuale che nella persona adulta rende manifesta una o piu' deviazioni sessuali di qualunque genere.


Ciao :)

Paco
23-09-2002, 12.45.53
Originariamente inviato da The_Prof
Riporto il pensiero di un noto sessuologo che mi trova pienamente d'accordo.

Fino all'eta' prepuberale nell'individuo sono presenti tutte le possibili deviazioni sessuali.
E' il mancato od imperfetto o non perfettamente concluso sviluppo sessuale che nella persona adulta rende manifesta una o piu' deviazioni sessuali di qualunque genere.


Ciao :)

quindi gli omosessuali sono anomali. :rolleyes:

davlak
23-09-2002, 13.14.34
Originariamente inviato da gemma
........omissis.......
Quello che mi infastidisce semmai è che persone che pretendono di essere trattate in maniera normale facciano di tutto per suscitare le più anormali attenzioni.
Non approvo il gay pride, lo trovo solo un baccagliare di cattivo gusto e non credo sia la maniera migliore di ottenere il rispetto altrui. Invece di sfilare sgargianti e clowneschi potrebbero svolgere un normale corteo, tanto per dimostrare che gay non è necessariamente il contrario di persona seria.
Così ottengono l'effetto opposto.
Se poi penso che quelle persone sono le stesse che sfidano qualunque legge umana e della natura per poter avere figli... beh, scusate ma mi si rivolta lo stomaco.
La legge dice che i ragazzi dei licei non si possono baciare in ambito scolastico, questo non ha nulla a che fare con la discriminazione: allora perchè non facciamo scendere in piazza orde di sedicenni a fare ( scusate) a lingua in bocca col medio alzato?
Ripeto, non è così che si ottiene il rispetto. Le donne lottano da secoli per avere il rispetto degli uomini, con serietà, facendosi un c**** tanto tutti i sacrosanti giorni e mandando giù bocconi amarissimi.
Perchè loro dovrebbero avere tutto subito?
Il rispetto va guadagnato, non lo si può pretendere.

(F)

gemma mi sa che questa tuo post susciterà un polverone.
Ho amici e amiche omosessuali, con cui mi trovo benissimo e non nutro alcun pregiudizio nei confronti dell'omosessualità...
Concordo pienamente con te, però, sulla parte del post che riguarda il gay pride e altre manifestazioni simili, e infatti ho animate discussioni con loro, a riguardo.
Tra i gay comunque ce ne sono molti che non condividono quelle forme di "esternazione"...

davlak
23-09-2002, 13.22.20
Originariamente inviato da Billow
ODIA.... ???
Cecco mi hai stupito con 'sta affermazione,


ho cercato un quarto d'ora il post di cecco...bella toppa Billow...hihihi:p

IrONia
23-09-2002, 13.30.37
Originariamente inviato da Paco
Possibile che nel 2002 ci sia ancora gente che odia i gay e le lesbiche? :eek:
Io non ci posso credere...ma cosa mai vi fanno di male? Il presidente (di FI) della regione Puglia ha accettato di patrocinare il gay pride del 2003 e uno di AN che lo ha appoggiato surante la campagna elettorale lo ha aspramente criticato dicendo che la puglia non merita un simile oltraggio. :eek: :rolleyes:
Oltraggio??? :eek:
A nessuno viene in mente il perchè del gay pride?
Come al solito si critica senza chiedersi i perchè! :(
Che delusione :(


posso capire che a qualcuno il caffe' piace senza zucchero oppure con tre cucchiaini, questo lo accetto anche.

ma se mi inizia a dire di fare sposare 2 uomini o 2 donne, caz@o i conti non mi tornato +...


non ci mischiare pure la politica..perchè qui non c'entra e se centra è solo una bella trovata per accaparrarsi dei voti...


ciaoooooo


vogliono fare , stare insieme, va bene lo accetto li rispetto, hanno i diritti e gli obblighi di tutti i cittadini, questo è normale.


ma se mi inizi a parlare di matrimonio o bambini.....:D :D :D


non mi piace sta stupida filosofia del lo mostri<mo in piazza allora e lecito esistiamo e facciamo......no no

allora se adassero i pedofili in piazza mi diresti che è giusto il pedofilo pride????

ma perfavoreeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeeee:anger:


ciaoooooooo:D :D :D

PsychoCrow
23-09-2002, 13.59.59
Originariamente inviato da cicciofriz



Scusami ma in questo non sono per niente d'accordo
1) coerente quando in america latina le monache si prostituiscono ai preti per ottenere finanziamenti per il convento?
(ma questo è per una giusta causa)
2)coerenti quando in italia i preti dopo il voto "provano" quello a cui hanno rinunciato?
(ma pure loro sono uomini)
3)coerenti quando (esperienza diretta) i preti in seminario abusano sessaulmente dei ragazzi in seminario?

scusa ma se per i primi due riesco a trovare una scusa possibile ma non accettabile per la terza proprio non ci riesco

Forse ti dirai, si succede ma è la minoranza, spero di si ma non ci credo quando avrò visto con i miei occhi (cfr S.Tommaso) un prete che si ascolta quando predica e riesce anche a rispettarsi allora smetterò di credere che i missionari che si spogliano di tutto per salvare gli innocenti che muoiono di fame in tutte le parti del mondo siano la minoranza e mi convertirò e crederò al vangelo...

Gemma ha scritto che la Chiesa e' coerente, non le persone che dovrebbero praticare tali coerenze, e' ben diverso.
Un po' come la storia di chi ha inventato, tanto per dirne una, il cacciavite. E' un mostro!!! Sai perche'? Quanti sono stati feriti o ammazzati con un cacciavite? Eppure il poveretto lo aveva creato solo per avvitare le viti... MAH!

The_Prof
23-09-2002, 14.03.51
Originariamente inviato da Paco


quindi gli omosessuali sono anomali. :rolleyes:

L'uomo e' programmato geneticamente per la conservazione della specie quindi........

Ciao :)

PsychoCrow
23-09-2002, 14.05.28
Il mio pensiero:

1. d'accordo per il rispetto per gli omosessuali (uomini e donne)
2. (N) al Gay Pride, probabilmente una buona idea realizzata male: esonererei i transessuali piu' esibizionisti, fanno cadere nel pessimo gusto le buone intenzioni degli altri.

PC

T_WIN
23-09-2002, 14.10.22
Originariamente inviato da Billow
ODIA.... ...io ad es. ho scoperto che un mio amico di infanzia era bisex... a quasi 18 anni...
ma sinceram. ti dirò...

mai un'AVANCE, mai una parola di troppo...

un ragazzo tutto d'un pezzo.. insomma... ma non ti è venuto in mente che non ti ha fatto nessuna avance perchè sei proprio uno scorfano? :D ;)
ahahah .. scherzo Tony :p

In generale sono al 200% daccordo con GEMMA
1) rispetto tutti gli esseri viventi dell'universo, non vedo perchè i gay dovrebbero essere diversi

2) Non condivido il gay pride per gli stessi motivi che ha elencato Gemma
il modo col quale "manifestano" mi sembra una carnevalata piuttostyo che una richiesta di rispetto da parte della "società"
forse andava bene nel '69 ed in America, nell'epoca dei figli dei fiori, ma ai nostri tempi ci vuole ben altro per farsi rispettare (W)

Skorpios
23-09-2002, 14.31.29
Originariamente inviato da gemma
Personalmente non ho nulla contro i gay, rispetto le scelte personali di ogni individuo, purchè consapevole (l'individuo) e consapevoli (le scelte). Ho amiche gay, non ho amici gay, pura fatalità.
Quello che mi infastidisce semmai è che persone che pretendono di essere trattate in maniera normale facciano di tutto per suscitare le più anormali attenzioni.
Non approvo il gay pride, lo trovo solo un baccagliare di cattivo gusto e non credo sia la maniera migliore di ottenere il rispetto altrui. Invece di sfilare sgargianti e clowneschi potrebbero svolgere un normale corteo, tanto per dimostrare che gay non è necessariamente il contrario di persona seria.
Così ottengono l'effetto opposto.
Se poi penso che quelle persone sono le stesse che sfidano qualunque legge umana e della natura per poter avere figli... beh, scusate ma mi si rivolta lo stomaco.
La legge dice che i ragazzi dei licei non si possono baciare in ambito scolastico, questo non ha nulla a che fare con la discriminazione: allora perchè non facciamo scendere in piazza orde di sedicenni a fare ( scusate) a lingua in bocca col medio alzato?
Ripeto, non è così che si ottiene il rispetto. Le donne lottano da secoli per avere il rispetto degli uomini, con serietà, facendosi un c**** tanto tutti i sacrosanti giorni e mandando giù bocconi amarissimi.
Perchè loro dovrebbero avere tutto subito?
Il rispetto va guadagnato, non lo si può pretendere.

(F)


Rispettare le scelte personali di ogni individuo significa necessariamente includere anche le personalità più estroverse e discutibili... finchè si rimane nella legalità... (anzi, a volte perfino fuori della legalità...!)

Io non contesto la reazione "perbenistica" (con tutto il rispetto) di fronte a certi atteggiamenti fin troppo esibiionistici (è chiaro che si reagisce in maniera particolarmente energica agli stimoli inconsueti e dissacratori...), io dico che sarebbe un errore considerarli esclusivamente come tali (esibizionistici)... in realtà, c'è una parte dell'Umanità che davvero è come appare... che davvero vive uno stile di vita completamente "alternativo"... e se ne infischia (giustamente) delle reazioni altrui...


E' difficile accettarlo...?
Fà troppa "paura"...?
Questo non lo so...
Quello che so è che non me la sento di censurare quegli atteggiamenti...
appartengono alla libertà individuale...
sono scelte personali...
ed io le rispetto...
anzi, spesso ne rimango perfino affascinato...

Immagino con raccapriccio una manifestazione analoga (avrebbe davvero ancora un senso?) costituita da persone "omologate e borghesi"...
non farebbero molta, ma molta più paura...?


;) :)

Paco
23-09-2002, 15.24.55
Originariamente inviato da Skorpios



Rispettare le scelte personali di ogni individuo significa necessariamente includere anche le personalità più estroverse e discutibili... finchè si rimane nella legalità... (anzi, a volte perfino fuori della legalità...!)

Io non contesto la reazione "perbenistica" (con tutto il rispetto) di fronte a certi atteggiamenti fin troppo esibiionistici (è chiaro che si reagisce in maniera particolarmente energica agli stimoli inconsueti e dissacratori...), io dico che sarebbe un errore considerarli esclusivamente come tali (esibizionistici)... in realtà, c'è una parte dell'Umanità che davvero è come appare... che davvero vive uno stile di vita completamente "alternativo"... e se ne infischia (giustamente) delle reazioni altrui...


E' difficile accettarlo...?
Fà troppa "paura"...?
Questo non lo so...
Quello che so è che non me la sento di censurare quegli atteggiamenti...
appartengono alla libertà individuale...
sono scelte personali...
ed io le rispetto...
anzi, spesso ne rimango perfino affascinato...

Immagino con raccapriccio una manifestazione analoga (avrebbe davvero ancora un senso?) costituita da persone "omologate e borghesi"...
non farebbero molta, ma molta più paura...?


;) :)


(Y)

in ogni manifestazione c'è sempre l'esagitato che rompe ;)
non ci possiamo far nulla...basti pensare a Genova :(
ciao ;)

ekerazha
23-09-2002, 15.47.18
ahahaha, io abito a Verona, notoriamente città razzista e di estrema destra, qua da noi hanno fatto pure un Gay Pride (spero si scriva così) giusto per fare un po' di provocazione... durante il periodo della manifestazione dei gay, quelli del partito di estrema destra Forza Nuova, hanno attaccato ovunque per la città adesivi con scritto:

"Omosessuali nell'Arena? Si, ma con i leoni!"

Questo giusto per farvi capire che bell'ambientino sia Verona...

Io non ho nulla in particolare contro i gay, cioè, spesso i gay sono anche estroversi e simpatici, però cazzo fanno schifo, vanno contro natura, cmq oh, affari loro, se si divertono così che facciano pure...

Frequency
23-09-2002, 15.55.39
Originariamente inviato da ekerazha
ahahaha, io abito a Verona, notoriamente città razzista e di estrema destra, qua da noi hanno fatto pure un Gay Pride (spero si scriva così) giusto per fare un po' di provocazione... durante il periodo della manifestazione dei gay, quelli del partito di estrema destra Forza Nuova, hanno attaccato ovunque per la città adesivi con scritto:

"Omosessuali nell'Arena? Si, ma con i leoni!"

Questo giusto per farvi capire che bell'ambientino sia Verona...

Io non ho nulla in particolare contro i gay, cioè, spesso i gay sono anche estroversi e simpatici, però cazzo fanno schifo, vanno contro natura, cmq oh, affari loro, se si divertono così che facciano pure...

ti piace generalizzare vero???
Beh sappi che da veronese non condivido affatto le tue provocazioni...Verona non è così....

lucyfer_ina
23-09-2002, 16.13.10
secondo me è un fatto di relativismo culturale: x es nell'antichità l'omosessualità era considerata del tutto normale, quindi accettata; la demonizzazione è stata successiva e ne è responsabile il cattolicesimo con la sua etica stravolta, tanto + xkè è finalizzata al controllo degli individui attraverso le loro coscienze................
ma l'individuo è LIBEROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

ekerazha
23-09-2002, 16.15.04
Originariamente inviato da frequency


ti piace generalizzare vero???
Beh sappi che da veronese non condivido affatto le tue provocazioni...Verona non è così....

Forse in provincia non è così, ma in città, dove sono cresciuto, io Verona la sento così ;)

cicciofriz
23-09-2002, 16.24.18
Originariamente inviato da PsychoCrow


Gemma ha scritto che la Chiesa e' coerente, non le persone che dovrebbero praticare tali coerenze, e' ben diverso.
Un po' come la storia di chi ha inventato, tanto per dirne una, il cacciavite. E' un mostro!!! Sai perche'? Quanti sono stati feriti o ammazzati con un cacciavite? Eppure il poveretto lo aveva creato solo per avvitare le viti... MAH!

al catechismo m'hanno insegnato che la chiesa è un'associazione di persone che si riuniscono per pregare in nome di Dio, non c'è nessuna differenza con chi dovrebbe praticare tali coerenze, soprattutto quando chi non è coerente è proprio il nostro pastore che fino a prova contraria è la personificazione di Cristo...

Per la storia del cacciavite sono d'accordo l'inventore della chiesa (Gesù Cristo) non era un mostro ed era coerente con quello che diceva (anche se qualcuno lo ritene un pederasta per quando disse "lasciate che i bambini vengano a me")

halduemilauno
23-09-2002, 16.27.06
Originariamente inviato da lucyfer_ina
secondo me è un fatto di relativismo culturale: x es nell'antichità l'omosessualità era considerata del tutto normale, quindi accettata; la demonizzazione è stata successiva e ne è responsabile il cattolicesimo con la sua etica stravolta, tanto + xkè è finalizzata al controllo degli individui attraverso le loro coscienze................
ma l'individuo è LIBEROOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO

semplicemente esatto.
ciao Lucy un (K)one.
a presto.
:) :)

PsychoCrow
23-09-2002, 17.10.15
Originariamente inviato da cicciofriz


al catechismo m'hanno insegnato che la chiesa è un'associazione di persone che si riuniscono per pregare in nome di Dio, non c'è nessuna differenza con chi dovrebbe praticare tali coerenze, soprattutto quando chi non è coerente è proprio il nostro pastore che fino a prova contraria è la personificazione di Cristo...

Per la storia del cacciavite sono d'accordo l'inventore della chiesa (Gesù Cristo) non era un mostro ed era coerente con quello che diceva (anche se qualcuno lo ritene un pederasta per quando disse "lasciate che i bambini vengano a me")

Io di catechismo non mi ricordo proprio nulla, pero' se si fa di tutta un'erba un fascio, e' ovvio che la Chiesa venga considerata ipocrita, bigotta, ecc. ecc. E' questo che mi fa imbestialire, l'ignoranza, la voglia di criticare e attaccare la Chiesa (anche se il gusto per la critica facile e' insita in tutti, poi e' una questione personale saperla regolare).
E per chi, come tu hai scritto, considera Gesu' un pederasta per una frase di uguaglianza (donne e bambini erano considerati allo stesso livello), non fa che dare ragione al fatto che chi critica e' soprattutto un ignorante.
Spero di non aver offeso nessuno e con questo chiudo la mia parentesi OT.
Pace e bene,

PC

cicciofriz
23-09-2002, 18.37.38
Originariamente inviato da PsychoCrow


Io di catechismo non mi ricordo proprio nulla, pero' se si fa di tutta un'erba un fascio, e' ovvio che la Chiesa venga considerata ipocrita, bigotta, ecc. ecc. E' questo che mi fa imbestialire, l'ignoranza, la voglia di criticare e attaccare la Chiesa (anche se il gusto per la critica facile e' insita in tutti, poi e' una questione personale saperla regolare).
E per chi, come tu hai scritto, considera Gesu' un pederasta per una frase di uguaglianza (donne e bambini erano considerati allo stesso livello), non fa che dare ragione al fatto che chi critica e' soprattutto un ignorante.
Spero di non aver offeso nessuno e con questo chiudo la mia parentesi OT.
Pace e bene,

PC

come odio la frase "di tutta un'erba un fascio"...
ma perchè se il 51% degli italiano vota berlusconi il paese è di destra e se il 70% dei pastori fa schifo stiamo generalizzando???
Voglia di criticare si c'è, ma perchè ho visto cosa succede dopo la messa quando i fedeli escono dalla chiesa e tornano nella loro quotidianità, del resto c'ho vissuto, ma lasciamo perdere....

IrONia
23-09-2002, 18.43.39
Originariamente inviato da The_Prof


L'uomo e' programmato geneticamente per la conservazione della specie quindi........

Ciao :)

no no..è dipiu' è da spararsi:D :D

gemma
23-09-2002, 18.51.40
Originariamente inviato da Skorpios



Rispettare le scelte personali di ogni individuo significa necessariamente includere anche le personalità più estroverse e discutibili... finchè si rimane nella legalità... (anzi, a volte perfino fuori della legalità...!)

Io non contesto la reazione "perbenistica" (con tutto il rispetto) di fronte a certi atteggiamenti fin troppo esibiionistici (è chiaro che si reagisce in maniera particolarmente energica agli stimoli inconsueti e dissacratori...), io dico che sarebbe un errore considerarli esclusivamente come tali (esibizionistici)... in realtà, c'è una parte dell'Umanità che davvero è come appare... che davvero vive uno stile di vita completamente "alternativo"... e se ne infischia (giustamente) delle reazioni altrui...

E' difficile accettarlo...?
Fà troppa "paura"...?
Questo non lo so...
Quello che so è che non me la sento di censurare quegli atteggiamenti...
appartengono alla libertà individuale...
sono scelte personali...
ed io le rispetto...
anzi, spesso ne rimango perfino affascinato...

Immagino con raccapriccio una manifestazione analoga (avrebbe davvero ancora un senso?) costituita da persone "omologate e borghesi"...
non farebbero molta, ma molta più paura...?
;) :)


Anzitutto una precisazione su cosa esattamente significhi "perbenista". Il vocabolario riporta: "atteggiamento di chi mostra perbenismo" => perbenismo = atteggiamento, comportamento di chi vuole apparire una pesona perbene, rispettosa delle consuetidini sociali. Come vedi il perbenismo è rivolto a chi lo applica, non ad altri individui.
Questo tanto per puntualizzare.
Quanto all'atteggiamento di cui tu parli, sottolineo che, come è noto, la libertà di un individuo finisce dove comincia quella di un altro: non me ne frega niente di sindacare, lo ripeto, le scelte personali di chicchessia ma nella maniera più assoluta non accetto che me le riversi addosso con tanta sfacciataggine, altrimenti mi concedono il diritto di fare altrettanto, rendendo lecito che io li sbeffeggi perchè le mie scelte sono diverse dalle loro.
Ti faccio un esempio: la nudità è una cosa del tutto naturale, dal momento che così nasciamo. Ed esistono persone che senza abiti si sentono più a proprio agio che con. Ok, scelta loro. Di certo queste persone non scenderanno in piazza con le carni al vento per sottolineare la giustezza della loro scelta perchè così offenderebbero chi non è d'accordo con loro.
C'è modo e modo di portare avanti le proprie idee, questo è un mio punto fermo.
Portare avanti un'idea giusta in modo sbagliato porta come conseguenza il rigetto da parte degli altri di quella stessa idea che di per sè potrebbe anche essere delle migliori.
Grazie Skorpios(F)

cicciofriz
23-09-2002, 18.55.35
Originariamente inviato da gemma


Quanto all'atteggiamento di cui tu parli, sottolineo che, come è noto, la libertà di un individuo finisce dove comincia quella di un altro: non me ne frega niente di sindacare, lo ripeto, le scelte personali di chicchessia ma nella maniera più assoluta non accetto che me le riversi addosso con tanta sfacciataggine, altrimenti mi concedono il diritto di fare altrettanto, rendendo lecito che io li sbeffeggi perchè le mie scelte sono diverse dalle loro.
Ti faccio un esempio: la nudità è una cosa del tutto naturale, dal momento che così nasciamo. Ed esistono persone che senza abiti si sentono più a proprio agio che con. Ok, scelta loro. Di certo queste persone non scenderanno in piazza con le carni al vento per sottolineare la giustezza della loro scelta perchè così offenderebbero chi non è d'accordo con loro.
C'è modo e modo di portare avanti le proprie idee, questo è un mio punto fermo.
Portare avanti un'idea giusta in modo sbagliato porta come conseguenza il rigetto da parte degli altri di quella stessa idea che di per sè potrebbe anche essere delle migliori.
Grazie Skorpios(F)


come si fa a non essere d'accordo?(Y)

e come direbbe qualcuno, clap-clap

pone
23-09-2002, 19.13.19
ehm...io odio i gay, ma non le lesbiche; e non ditemi che sono la stessa cosa, se odii l'uno odii l'altro!
:D (il viso sorridente non copre l'importanza dell'argomento)

Stalker
23-09-2002, 19.20.08
1. Confondiamo il gay pride con gli omosessuali. Cioè una manifestazione di alcune persone con una intera porzione di essere umani.... e già qua... :rolleyes:
2. Il "problema" dei gay è che non procreano. Quindi, a livello inconscio, sono pericolosi. Quindi, credo per tutte le religioni che in fondo non sono altro che la mitizzazione e razionalizzazione di istanze di sopravvivenza della specie (vedi le mucche in India) i gay sono da condannare.
3. I gay del pride danno fastidio. A noi sicuramente sì. Ma anche a tanti altri gay. Violano la legge ? No. E allora sono liberi di manifestare come gli pare.
4. I gay sono persone fragili ? Ne sono abbastanza convinto. Hanno avuto una pessima adolescenza e uno scontro inconscio fortissimo con la figura paterna. Di solito amano la figura materna (vedi anche Marcel Proust)
5. I gay son meglio o peggio di noi ? Discorso ridicolo. Quelli che conosco hanno ovviamente i loro bravi difetti.
6. I gay sono "contro natura " come dice con fine sagacia e tatto The_Prof ? Ma se così fosse anche io se non faccio figli sono contro natura ? Non vedo la differenza.
7. Il gay pride va contro gli interessi della causa gay ? Sono anche i media che gli piace inquadrare le chiappe del trans di turno. Quelle rimangono impresse e sono più tranquillizzanti per il borghese in poltrona.
8. Gemma sbagli IMHO quando affermi che i diritti vanno conquistati con calma e a bassa voce. Non è mai successo. Credi che i diritti dei lavoratori in questi hanno siano stati conquistati chiedendo per favore ai vari Agnelli ???? Scioperi su scioperi. Botte. Disgusto della borghesia che si spaventava a vedere tutte queste agitazioni. Bombe dello stato per ristabilire lo status quo...
e si potrebbe continuare.

(D)

IrONia
23-09-2002, 19.21.33
Originariamente inviato da PsychoCrow


Gemma ha scritto che la Chiesa e' coerente, non le persone che dovrebbero praticare tali coerenze, e' ben diverso.
Un po' come la storia di chi ha inventato, tanto per dirne una, il cacciavite. E' un mostro!!! Sai perche'? Quanti sono stati feriti o ammazzati con un cacciavite? Eppure il poveretto lo aveva creato solo per avvitare le viti... MAH!

bella caz@ata...pensa a chi inventato gli umani.

ciaoooooo:D :D

gemma
23-09-2002, 19.48.34
Ciao Stalker, ti sento molto vicino, mi permetto di risponerdti passo passo:
Originariamente inviato da Stalker
1. Confondiamo il gay pride con gli omosessuali. Cioè una manifestazione di alcune persone con una intera porzione di essere umani.... e già qua... :rolleyes:

anzi, abbiamo chiarito che essere contro il gay pride non significa avercele con i gay, semmai con un atteggiamento che potrebbe essere di chiunque

2. Il "problema" dei gay è che non procreano. Quindi, a livello inconscio, sono pericolosi. Quindi, credo per tutte le religioni che in fondo non sono altro che la mitizzazione e razionalizzazione di istanze di sopravvivenza della specie (vedi le mucche in India) i gay sono da condannare.

la sopravvivenza della specie è un pensiero atavico e naturale, non potremmo liberarcene nemmeno essendo conrtrari a procreare

3. I gay del pride danno fastidio. A noi sicuramente sì. Ma anche a tanti altri gay. Violano la legge ? No. E allora sono liberi di manifestare come gli pare.

una persona che ti sputa in faccia non viola la legge. E', di fatto, libera di farlo. Da qui a che la cosa non ti dia fastidio...

4. I gay sono persone fragili ? Ne sono abbastanza convinto. Hanno avuto una pessima adolescenza e uno scontro inconscio fortissimo con la figura paterna. Di solito amano la figura materna (vedi anche Marcel Proust)

Tanti etero hanno lo stesso passato, non scadiamo nel giustificazionismo

5. I gay son meglio o peggio di noi ? Discorso ridicolo. Quelli che conosco hanno ovviamente i loro bravi difetti.

Come tutti :)

6. I gay sono "contro natura " come dice con fine sagacia e tatto The_Prof ? Ma se così fosse anche io se non faccio figli sono contro natura ? Non vedo la differenza.

infatti non c'è, rileggi il mio post sopra ( o indietro). anche il sesso fine a se stesso è, a livello ideale, contronatura

7. Il gay pride va contro gli interessi della causa gay ? Sono anche i media che gli piace inquadrare le chiappe del trans di turno. Quelle rimangono impresse e sono più tranquillizzanti per il borghese in poltrona.

Vallo a dire a quelli che li vedono sfilare nella propria città guardacaso sempre in concomitanza con la festa del patrono...

8. Gemma sbagli IMHO quando affermi che i diritti vanno conquistati con calma e a bassa voce. Non è mai successo. Credi che i diritti dei lavoratori in questi hanno siano stati conquistati chiedendo per favore ai vari Agnelli ???? Scioperi su scioperi. Botte. Disgusto della borghesia che si spaventava a vedere tutte queste agitazioni. Bombe dello stato per ristabilire lo status quo...
e si potrebbe continuare.

E tu credi davvero che i lavoratori abbiano conquistato qualcosa? Chiedere 100 per avere 20... quel 20 magari sarebbe arrivato cmq...

(F)

Stalker
23-09-2002, 20.13.32
Originariamente inviato da gemma
la sopravvivenza della specie è un pensiero atavico e naturale, non potremmo liberarcene nemmeno essendo conrtrari a procreare
La cultura. Siamo o non siamo esseri pensanti ? La cultura o se vuoi la nostra corteccia celebrale circonda l'istinto e lo canalizza.
Ti abbandoni sempre agli istinti ?

una persona che ti sputa in faccia non viola la legge. E', di fatto, libera di farlo. Da qui a che la cosa non ti dia fastidio...
Una persona che ti sputa in faccia commette un reato da codice penale IMHO.

Tanti etero hanno lo stesso passato, non scadiamo nel giustificazionismo
Il fatto che tu chiami giustificazionismo una mia riflessione su alcune implicazioni psicologiche dell'omosessualità mi fa presuppone che tu parti comunque da un atteggiamento di condanna.
infatti non c'è, rileggi il mio post sopra ( o indietro). anche il sesso fine a se stesso è, a livello ideale, contronatura
E allora perchè non ti fa schifo una coppia che sai che fa sesso ma ha deciso di non avere figli ???

Vallo a dire a quelli che li vedono sfilare nella propria città guardacaso sempre in concomitanza con la festa del patrono...
Su questa non rispondo. Non mi piace il tono.

E tu credi davvero che i lavoratori abbiano conquistato qualcosa? Chiedere 100 per avere 20... quel 20 magari sarebbe arrivato cmq...
Siamo in un paese democratico. Gli strumenti per ottenere qualcosa erano gli scioperi e il dialogo. Anche gli imprenditori avevano i loro interessi da difendere. Da questo confronto è nata la società di oggi che ci piaccia o no.

Skorpios
23-09-2002, 20.21.10
Originariamente inviato da gemma

Anzitutto una precisazione su cosa esattamente significhi "perbenista". Il vocabolario riporta: "atteggiamento di chi mostra perbenismo" => perbenismo = atteggiamento, comportamento di chi vuole apparire una pesona perbene, rispettosa delle consuetidini sociali. Come vedi il perbenismo è rivolto a chi lo applica, non ad altri individui.
Questo tanto per puntualizzare.
Quanto all'atteggiamento di cui tu parli, sottolineo che, come è noto, la libertà di un individuo finisce dove comincia quella di un altro: non me ne frega niente di sindacare, lo ripeto, le scelte personali di chicchessia ma nella maniera più assoluta non accetto che me le riversi addosso con tanta sfacciataggine, altrimenti mi concedono il diritto di fare altrettanto, rendendo lecito che io li sbeffeggi perchè le mie scelte sono diverse dalle loro.
Ti faccio un esempio: la nudità è una cosa del tutto naturale, dal momento che così nasciamo. Ed esistono persone che senza abiti si sentono più a proprio agio che con. Ok, scelta loro. Di certo queste persone non scenderanno in piazza con le carni al vento per sottolineare la giustezza della loro scelta perchè così offenderebbero chi non è d'accordo con loro.
C'è modo e modo di portare avanti le proprie idee, questo è un mio punto fermo.
Portare avanti un'idea giusta in modo sbagliato porta come conseguenza il rigetto da parte degli altri di quella stessa idea che di per sè potrebbe anche essere delle migliori.
Grazie Skorpios(F)


Cara gemma,
ho come l'impressione che tu mi abbia risposto sul piano emotivo, piuttosto che su quello sostanziale.
La precisazione della definizione che con tanta accuratezza hai voluto porgere non è pertinente e non cambia minimamente i termini della questione.
Perchè non cambi i termini è ovvio, perchè non sia pertinente è evidente: io mi riferivo (e mi pare tuttora molto chiaro) proprio alla reazione degli altri, degli spettatori, di quelli come te, insomma, che pur convinti della propria apertura mentale, la negano disinvoltamente al primo "passaggio accidentato".
L'elasticità mentale non è uno sport, è un impegno.
Personalmente, sono proprio gli eventi al di sopra delle righe che mi pongono di fronte al sano dubbio per le mie "convinzioni", per la giustezza delle mie "reazioni"...

Vedi gemma, il problema è tuo.
Se "tanta sfacciataggine" ti turba fino al punto di negare un tuo stesso presupposto, dichiarato per giunta in maniera categorica, e addirittura subordinato ad una regola a sorpresa ("altrimenti mi concedono il diritto di fare altrettanto, rendendo lecito che io li sbeffeggi") in grado di rimescolare tutte le carte in gioco, a me, perdonami, ma viene da sorridere.
Non sono i paletti che tu pianti dove ti sembra più agevole che fanno la differenza: è soltanto il tuo atteggiamento di fronte al diverso, a ciò che ti risulta difficile da accettare, a ciò che mette in discussione le tue convinzioni, a ciò che mette in "pericolo" la tua stabilità, che conta.
Solo allora c'è progresso.
Almeno, per me è così.

Il tuo, e non lo immaginavo prima, scusami, ma mi appare proprio come un atteggiamento perbenistico (perbenismo - desiderio di apparire onesti, costumati e ligi alla morale sociale comune - loZingarelli 2002), apparentemente evoluto e liberale (che professa princìpi di libertà civile - loZingarelli 2002), ma fragile quanto basta da annullare istantaneamente le "granitiche" premesse di fronte alle presunte "eresie" altrui.

Intendiamoci, io non mi sogno nemmeno di pensare che tu dovresti farteli piacere (quegli atteggiamenti), solo, mi chiedo perchè tu prima ti dichiari così aperta e poi...

Grazie a te, della risposta. (F)

IrONia
23-09-2002, 20.45.06
Originariamente inviato da pone
ehm...io odio i gay, ma non le lesbiche; e non ditemi che sono la stessa cosa, se odii l'uno odii l'altro!
:D (il viso sorridente non copre l'importanza dell'argomento)


:D :D :D (Y) (Y) (Y)

gemma
23-09-2002, 21.57.26
Sai Skorpios che è molto bello discutere con te?
E sai perchè? Perchè nonostante la differenza di opinioni non si ha mai l'impressione che tu abbia un atteggiamento aggressivo od offensivo, e questo lo trovo straordinario :)
E' bello quando i toni rimangono lucidi e civili.
Io non so cosa sia la tua definizione di elasticità mentale e pertanto potrei ritenermi una persona estremamente elastica quanto tu potresti vedere in me il contrario.
So (credo?) di essere piuttosto tollerante e comprensiva ma non posso negare che a me (come credo ad ogni essere umano) alcune cose diamo molto, a volte moltissimo fastidio.
Forse hai ragione tu, ti sto rispondendo dal piano emotivo?
E' vero, sono (quasi) completamente fatta di emozioni, benchè la mente (presuntuosa!) non mi faccia difetto.
Tornando al topic, a prescindere dagli altrui gusti sessuali (l'essere gay però non si limita al solo gusto sessuale a quanto pare), ci sono cose che mi infastidiscono in chiunque.
Ho dei valori, e credo sia giusto averne perchè i valori sono per me come un sentiero (attenzione, non come rotaie!) che ti conduce ma non ti limita...
Chi ha altri valori o altri paramentri è altrettanto degno, offenderli invece lo trovo molto poco... "carino".
Non so se la mia poca elasticità mentale derivi dal fatto che ci sono cose che proprio mi infastidiscono o che non trovo corrette.
Ecco, vorrei solo un po' di coerenza, correttezza, e rispetto.
Senza invasioni di campo, senza irruenza, come fai tu...
Hai mai notato che si tende a perdere l'attenzione dell'interlocutore quando si grida? Non ti capita mai che quando uno ti grida le cose in faccia lo ascolti meno volentieri che se te le esprimesse anche con fervore, ma sempre rispettando il tuo "spazio vitale"?
E' anche un po' di tutto questo.
(F)

IrONia
23-09-2002, 22.18.32
effettivamente a volte penso cosa è normale?????


in fondo noi eteresessuali non andiamo a fare "gay pride " in giro vestiti come pagliacci....

perchè chi è gay deve atteggiarsi cosi' e andarsi a baciare e a menarsela per strada????


non ho mai visto parate di etero...chissa' perchè???


ciao:D:D:D

davlak
23-09-2002, 22.27.50
cavolo, aveva ragione paco che c'é ancora un sacco di gente che odia i gay! :eek:

Stalker
23-09-2002, 22.56.11
Originariamente inviato da davlak
cavolo, aveva ragione paco che c'é ancora un sacco di gente che odia i gay! :eek:

Ha fatto benissimo ad aprire questo 3d.

Hai visto come questo argomento suscita opinioni espresse con lo stomaco più che con il cervello ???

Io non vedo l'ora quando anche i gay potranno andare al ristorante tranquillamente senza che ci sia gente che ridacchia alle loro spalle. Ci arriveremo ?

succhione
23-09-2002, 23.26.58
.....parlare dei gay....ummmh !
.....credo che le cose dette da chi non è gay....hanno la stessa rilevanza dei dibattiti fatti allo "stadio sulla politica"....!!....

Skorpios
24-09-2002, 00.56.04
Originariamente inviato da gemma
Sai Skorpios che è molto bello discutere con te?
E sai perchè? Perchè nonostante la differenza di opinioni non si ha mai l'impressione che tu abbia un atteggiamento aggressivo od offensivo, e questo lo trovo straordinario :)
E' bello quando i toni rimangono lucidi e civili.
Io non so cosa sia la tua definizione di elasticità mentale e pertanto potrei ritenermi una persona estremamente elastica quanto tu potresti vedere in me il contrario.
So (credo?) di essere piuttosto tollerante e comprensiva ma non posso negare che a me (come credo ad ogni essere umano) alcune cose diamo molto, a volte moltissimo fastidio.
Forse hai ragione tu, ti sto rispondendo dal piano emotivo?
E' vero, sono (quasi) completamente fatta di emozioni, benchè la mente (presuntuosa!) non mi faccia difetto.
Tornando al topic, a prescindere dagli altrui gusti sessuali (l'essere gay però non si limita al solo gusto sessuale a quanto pare), ci sono cose che mi infastidiscono in chiunque.
Ho dei valori, e credo sia giusto averne perchè i valori sono per me come un sentiero (attenzione, non come rotaie!) che ti conduce ma non ti limita...
Chi ha altri valori o altri paramentri è altrettanto degno, offenderli invece lo trovo molto poco... "carino".
Non so se la mia poca elasticità mentale derivi dal fatto che ci sono cose che proprio mi infastidiscono o che non trovo corrette.
Ecco, vorrei solo un po' di coerenza, correttezza, e rispetto.
Senza invasioni di campo, senza irruenza, come fai tu...
Hai mai notato che si tende a perdere l'attenzione dell'interlocutore quando si grida? Non ti capita mai che quando uno ti grida le cose in faccia lo ascolti meno volentieri che se te le esprimesse anche con fervore, ma sempre rispettando il tuo "spazio vitale"?
E' anche un po' di tutto questo.
(F)


Grazie delle belle parole, che ricambio sinceramente, gemma... (F)

Permettimi di aggiungere che, purtroppo, nel momento stesso in cui desideriamo alcunchè ("coerenza, correttezza e rispetto") prestiamo il fianco alla delusione... e, peggio, alla nostra stessa arroganza... (quella intellettuale... quella di tutti noi, me per primo...)... che conduce fatalmente all'"arroccarsi"...
E questo indipendentemente dai nostri valori...
Io credo che nel rapporto con il mondo sia molto importante riuscire ad adeguarsi, riuscire ad essere fluidi, accettando senza riserve ciò che ne deriva...
il passo successivo potrebbe essere riuscire ad inserirsi in un rapporto paritario con chicchessìa... senza preclusioni nè pregiudizi... pur senza perdere il proprio senso critico, naturalmente...
dal punto di vista intellettuale non dovrebbero mai esistere "offesa" o "fastidio"... :)

cicciofriz
24-09-2002, 01.03.14
Originariamente inviato da Stalker

Io non vedo l'ora quando anche i gay potranno andare al ristorante tranquillamente senza che ci sia gente che ridacchia alle loro spalle. Ci arriveremo ?

ma i gay ce l'hanno scritto addosso che sono gay?

mentre mangio al ristorante l'ultima cosa a cui penso è la sessualità del mio vicino...

così come a me da fastidio vedere due etero che si baciano per ore in pubblico, così mi darebbe fastidio vedere due gay che si baciano per ora, ma è questione di "educazione" non di sessualità...

puoi "andare" con chi vuoi, ma non c'è bisogno che me lo vieni a dire...

davlak
24-09-2002, 01.18.58
Originariamente inviato da cicciofriz

puoi "andare" con chi vuoi, ma non c'è bisogno che me lo vieni a dire...

a me non me l'ha detto mai nessuno "ciao io sono gay che fai stasera :crying:", a te si?

davlak
24-09-2002, 01.23.15
Originariamente inviato da ironia
non ho mai visto parate di etero...chissa' perchè???


perchè il Santo Padre é con loro, basta che scopano SOLO per procreare...:D

cicciofriz
24-09-2002, 01.23.17
una volta dal vivo
spesso in chat con proposte molto più spinte

basta un semplice "no grazie" e le cose si risolvono



ps. ma non eri andato a dormire?

davlak
24-09-2002, 01.35.21
Originariamente inviato da cicciofriz
una volta dal vivo
spesso in chat con proposte molto più spinte
basta un semplice "no grazie" e le cose si risolvono
ps. ma non eri andato a dormire?

tira un ventaccio che mi tiene sveglio...

Riguardo alle proposte +0- spinte...io una volta sono uscito con un gay, abbiamo fatto una bella chiacchierata, ho scoperto che non era il mio tipo e gli ho chiesto di presentarmi qualche suo amico...:p...peccato che non sono gay... :) ma c'é sempre tempo per verificare...(a buon intenditor...)

Nothatkind
24-09-2002, 01.37.16
Originariamente inviato da davlak


a me non me l'ha detto mai nessuno "ciao io sono gay che fai stasera :crying:", a te si?

:eek:
A me qualche volta mi hanno abbordato dei ragazzi, e un paio di volte per strada, in tarda sera... :D :D
Una volta, in particolare, stavo aspettando degli amici, ed ero in una zona piuttosto trafficata, "pedonalmente" parlando... Ad un certo punto mi si avvicina un ragazzo, sui 23-25 anni, tutto sorridente, e mi fa "stai aspettando qualcuno?"
Sì, insomma, niente di male, come farebbe una qualsiasi altra ragazza. :)
Una volta pure in discoteca! :eek: Naturalmente sai che divertimento dopo, con gli amici che sfottevano!
Però ogni volta ci rimango sorpreso, ma non certo schifato. In fondo, rifiutare un uomo non è poi tanto diverso dal rifiutare una donna, no?
(beh, insomma, questa è un po' grossa, non fraintendete come al solito! :p si intende con le dovute differenze!)

;)

davlak
24-09-2002, 01.47.21
Originariamente inviato da Nothatkind


:eek:
A me qualche volta mi hanno abbordato dei ragazzi, e un paio di volte per strada, in tarda sera... :D :D
Una volta, in particolare, stavo aspettando degli amici, ed ero in una zona piuttosto trafficata, "pedonalmente" parlando... Ad un certo punto mi si avvicina un ragazzo, sui 23-25 anni, tutto sorridente, e mi fa "stai aspettando qualcuno?"
Sì, insomma, niente di male, come farebbe una qualsiasi altra ragazza. :)
Una volta pure in discoteca! :eek: Naturalmente sai che divertimento dopo, con gli amici che sfottevano!
Però ogni volta ci rimango sorpreso, ma non certo schifato. In fondo, rifiutare un uomo non è poi tanto diverso dal rifiutare una donna, no?
(beh, insomma, questa è un po' grossa, non fraintendete come al solito! :p si intende con le dovute differenze!)
;)

ma fatti fraintendere tranquillamente! così tirano fuori il rospo, certi retrogradi sciovinisti.
Sai quanti etero conosco hanno avuto esperienze omosessuali? (ne sono venuto a conoscenza a loro insaputa...). E se le sono andate a cercare loro...e fin qui niente da dire, solo che poi li ho sentiti parlare male dei "finocchi", dei "froci" con espressioni di disgusto?! ma andiamo...

Nothatkind
24-09-2002, 02.06.26
:D :D :D
Ne ho sentite diverse anche io... :D
Comunque, per dirla fuori dai denti, non mi interessa niente della vita sessuale dei gay/lesbiche o degli etero. In fondo, ognuno vive la propria sessualità come crede, e non ci vedo nessuna differenza e nulla di male.
L'importante è non cadere in facili moralismi da quattro soldi, perchè non mi sembra certo degradante vedere due gay che stanno insieme. Se vogliamo parlare d'amore, poi, vedo ancora meno differenze, per non dire nessuna, tra amore uomo-uomo, donna-uomo o donna-donna.
Gli eccessi, vabbè, sono fastidiosi, ma lo sono da entrambe le parti. Il Gay Pride lo trovo poco utile, poichè trovo che le piume e le paillettes siano ben poco rappresentativi della categoria che vorrebbero rappresentare (scusate la ripetizione) con quel tipo di manifestazione.

:)

carletto
24-09-2002, 02.11.42
Originariamente inviato da Paco
Possibile che nel 2002 ci sia ancora gente che odia i gay e le lesbiche? :eek:
Io non ci posso credere...ma cosa mai vi fanno di male? Il presidente (di FI) della regione Puglia ha accettato di patrocinare il gay pride del 2003 e uno di AN che lo ha appoggiato surante la campagna elettorale lo ha aspramente criticato dicendo che la puglia non merita un simile oltraggio. :eek: :rolleyes:
Oltraggio??? :eek:
A nessuno viene in mente il perchè del gay pride?
Come al solito si critica senza chiedersi i perchè! :(
Che delusione :(

Io non direi che c'è della gente che odia i gay.

Ci sono degli imbecilli che odiano i gay.

sarahkerrigan
24-09-2002, 02.32.30
I gay sono una realtà sociale che non si può e non si deve ignorare...in alcune famiglie è vissuta, forse è in parte (ma solo in parte, da capire) come un dramma ed è perfettamente inutile disperarsi perchè l'istinto sessuale di una persona deve essere rispettato e non represso; così come sono vietate, in alcune famiglie, le frequentazioni dei figli con alcuni soggetti ritenuti "devianti"......mi danno nausea certi preconcetti.

Ognuno deve poter esprimere la propria sessualità come preferisce e come crede... possibilmente nel rispetto di alcune regole fondamentali che sono alla base della dignità umana e per una civile convivenza...in tutte le manifestazioni sociali c'è sempre una percentuale di fanatici che "esasperano" oltre limite, rendendo così, in una giusta causa, vano o ridicolo il diritto invocato.
Sono però anche convinta che in ogni società c'è un'altrettanta percentuale di persone intolleranti ad oltranza, intolleranti a tutto ciò che è cossiddetto "diverso"...forse perchè sentono destabilizzare e vacillare le loro convinzioni ...loro!!! mica sempre!!!...spesso sono persone che hanno consegnato il loro cervello a un capo spirituale, a un leader o quant'altro, ed hanno lasciato che questi potesse riempirlo di "convenzione delle cose" o con quanto meglio credeva, a sua unica discrezione....queste persone sono davvero spaventose, ti attaccano addosso un'etichetta per nulla. Qualcuno, per via di queste persone, ha davvero versato lacrime amare, ha combattuto per dimostrare di essere principalmente un essere umano...mi sono sentita dire nel pianto più disperato: "Tu per gli altri sei Sara, prima di tutto, io, prima di tutto sono gay". Non è facile convincere un omossessuale che esistono molte persone che rispettano un uomo non per quello che deve essere ma per quello che è...
Inoltre, ho potuto piacevolmente osservare in alcuni omosessuali una sensibilità delicata...ho colto sguardi molto attenti verso gli atteggiamenti tipici femminili: osservazione discreta del modo di muovere le mani, del modo di sedersi etc. Che dire: uno sguardo così disinteressato per quanto riguarda il sesso ma, mirato solo all'arricchimento della propria condizione giudicata dai più "promiscua", non ha fatto altro che aumentare in me la stima nei loro confronti e solleticato moltissimo la mia piccola vanità...non sò che aggiungere, forse sono solo stata fortunata di avere incontrato sulla mia strada qualcuno davvero speciale.
In passato, nell'antichità, soprattutto quella ellenica, non c'era discriminazione verso la sessualità...i problemi sono cominciati con la cristianità, ma di questo si è già ampiamente discusso.



Ciao :) :)

cicciofriz
24-09-2002, 02.51.20
caspita a quest'ora di notte!

lo rileggerò domani perchè ora posso solo far finta di aver capito

sarahkerrigan
24-09-2002, 02.54.58
Originariamente inviato da cicciofriz
caspita a quest'ora di notte!

lo rileggerò domani perchè ora posso solo far finta di aver capito



:) Non c'è fretta....e solo se ti và...poi, ciccio, se mi permetti, c'è a "spasso" una domanda che ti ho fatto...se hai voglia e tempo rispondimi svp!


Ciao, 'notte :)

davlak
24-09-2002, 07.26.41
Originariamente inviato da Nothatkind
:D :D :D
...omissis...
non mi interessa niente della vita sessuale dei gay/lesbiche o degli etero. In fondo, ognuno vive la propria sessualità come crede, e non ci vedo nessuna differenza e nulla di male
....omissis...
non mi sembra certo degradante vedere due gay che stanno insieme.

Gli eccessi, vabbè, sono fastidiosi, ma lo sono da entrambe le parti.

------------- bravo Noth, semplice e chiaro!--------------------


Il Gay Pride lo trovo poco utile, poichè trovo che le piume e le paillettes siano ben poco rappresentativi della categoria che vorrebbero rappresentare (scusate la ripetizione) con quel tipo di manifestazione.

---------------civile, semplice e chiaro, vivaddio!



Pochi post sopra io volevo proprio provocare....
E sarei andato avanti a farlo ma Il tuo é DAVVERO un bell'intervento e mi ha fatto calmare...
:)

sempre un piacere leggerti, noth...anche io non ho mica sposato la causa gay, ma certe cose che ho letto nel 3d mi avevano fatto rabbrividire...(Y) ;)

davlak
24-09-2002, 07.31.17
Originariamente inviato da The_Prof


L'uomo e' programmato geneticamente per la conservazione della specie quindi........

Ciao :)

si? chissà perchè abbiamo i geni femminili e i geni maschili...:confused: ....forse madre natura o dio per lei e per chi ci crede non é poi così PERFETTO....:eek:

Stalker
24-09-2002, 07.59.59
Possibile che in questo forum nessuno abbia il coraggio di dichiarare la propria omosessualità ?
Confrontarsi con i dubbi e le angosce di un omosessuale ci renderebbe molto più concreto tutto il nostro disquisire.

Io non sono gay. (K)

:)

davlak
24-09-2002, 08.04.55
mi stavo chiedendo la stessa cosa!
un 10 % della popolazione é gay, un pò come i mancini, (quelli per fortuna non sono + perseguitati, anche se io lo sono stato, tant'é che sono diventato ambidestro e gioco a tennis con tutteddue le mani (chi vuol capir capisca...)).
Io non sono gay, ma se lo fossi non avrei problemi a postarlo...;)

gemma
24-09-2002, 09.23.26
Originariamente inviato da Stalker

La cultura. Siamo o non siamo esseri pensanti ? La cultura o se vuoi la nostra corteccia celebrale circonda l'istinto e lo canalizza.
Ti abbandoni sempre agli istinti ?

Ehm... quasi sempre, mi fido dei miei istinti

Una persona che ti sputa in faccia commette un reato da codice penale IMHO.

Non ne sono certa, controlleremo :)

Il fatto che tu chiami giustificazionismo una mia riflessione su alcune implicazioni psicologiche dell'omosessualità mi fa presuppone che tu parti comunque da un atteggiamento di condanna.

Hey, io non condanno proprio nessuno!!! Asssssooolutameeenteeee.

E allora perchè non ti fa schifo una coppia che sai che fa sesso ma ha deciso di non avere figli ???

Ho mai detto che i gay mi fanno schifo? Forse mi confondi con qualcun'altro. Ripeto, ho anche amiche gay, le rispetto come rispetto chiunque altro, abbiamo solo idee diverse

Su questa non rispondo. Non mi piace il tono.

Posso anche chiedere scusa per il tono però è vero che per il gay pride i partecipanti cercano sempre di sollevare il maggior polverone possibile

Siamo in un paese democratico. Gli strumenti per ottenere qualcosa erano gli scioperi e il dialogo. Anche gli imprenditori avevano i loro interessi da difendere. Da questo confronto è nata la società di oggi che ci piaccia o no.
Io credo che la democrazia nel nostro paese sia una pia illusione, soprattutto negli ultimi tempi...
(K) (F)

PsychoCrow
24-09-2002, 10.07.34
Originariamente inviato da cicciofriz


come odio la frase "di tutta un'erba un fascio"...
ma perchè se il 51% degli italiano vota berlusconi il paese è di destra e se il 70% dei pastori fa schifo stiamo generalizzando???
Voglia di criticare si c'è, ma perchè ho visto cosa succede dopo la messa quando i fedeli escono dalla chiesa e tornano nella loro quotidianità, del resto c'ho vissuto, ma lasciamo perdere....

Odierai la frase "di tutta un'erba un fascio", ma cio' non toglie che ne stai facendo un fascio unico.
Faccio un esempio: in una piccola cittadina di 100 abitanti ci sono 20 ragazzi. Dieci di questi di notte vanno in giro di notte a spaccare lampioni, pisciare sulle panchine e a strappare fiori nelle aiuole che non puoi nemmeno calpestare.
Non sapendo chi sono i teppisti, anche gli altri 10 bravi ragazzi saranno automaticamente considerati teppisti o potenziali teppisti.
La coscienza di una persona e' quindi sottoposta alla statistica? La statistica serve solo a semplificare i calcoli. Se vuoi semplificare allora hai ragione e io non dovrei mai piu' scrivere "di tutta un'erba un fascio".
Ma se tu appartieni al gruppo dei "10 bravi ragazzi", ti piacerebbe che la gente passando ti chiamasse teppista, vandalo, deficiente?
Non e' bello essere considerati cio' che non si e'.
Sono perfettamente d'accordo con te sul fatto che tanta gente va in chiesa, prega, fa la comunione, sembrano tutti bravi e belli e poi, quando sono fuori, sono ipocriti, intolleranti, aiutano magari solo chi vogliono loro e fanno distinzioni.
Ma tu pensi che queste persone si possano definire cristiani? Uno non e' cristiano solo perche' battezzato, a mio avviso.
Io non so se lo sono, ma di sicuro voglio essere coerente, e per me Gesu' Cristo e' un esempio da seguire sicuramente, sulla Chiesa e tutto cio' che e' venuto dopo la morte del suo creatore sono tuttora alla ricerca di risposte.
Anch'io ho visto molta intolleranza in persone molto fedeli, ma non sono tutti cosi', ho sentito parlare di un frate di una parrocchia che portava a casa sua i tossici e li faceva dormire nel suo letto mentre lui dormiva per terra. Mentre altri parroci si fanno servire delle belle cene, dormono tranquilli e predicano solo a parole.
Interrompo qui il discorso perche' senno' mi dilungo veramente troppo.
ByEz,

PC

Gergio
24-09-2002, 10.59.51
Originariamente inviato da gemma
Ho dei valori, e credo sia giusto averne perchè i valori sono per me come un sentiero (attenzione, non come rotaie!) che ti conduce ma non ti limita...

(Y) + (F)

cicciofriz
24-09-2002, 12.26.43
Originariamente inviato da sarahkerrigan




:) Non c'è fretta....e solo se ti và...poi, ciccio, se mi permetti, c'è a "spasso" una domanda che ti ho fatto...se hai voglia e tempo rispondimi svp!


Ciao, 'notte :)


scusami l'ho persa la domanda, non è che mi dai le coordinate precise oppure me la rifai?


x PsychoCrow
se fossi tra i dieci buoni sarei un potenziale teppista.
cmq accetto la nuova definizione di chiesa e allora rimangio tutto perchè tolti i finti cattolici non restano che persone da ammirare e seguire (sia dietro l'altare che sui banchi)

(cmq mi sembrava di aver specificato che i pastori degni di questo nome ci sono e sono una minoranza, soltanto che io non ne ho mai incontrato uno)

sarahkerrigan
24-09-2002, 12.29.56
Originariamente inviato da cicciofriz



scusami l'ho persa la domanda, non è che mi dai le coordinate precise oppure me la rifai?




...te la rifaccio...interessava anche a me l'originale relativo alla mezza mela ...volevo sapere se hai già cercato online così evito di farlo inutilmente anch'io...poi avevo messo un disegnino a tema:)

gemma
24-09-2002, 12.31.48
Hey Sarah, super-distratta...
se rileggi indietro l'ho scritto, è un estratto dal Simposio di Platone.
Un consiglio, è un libricino piccino picciò, cercàtelo in libreria, non on-line: vale la pena averne una copia

(F)

sarahkerrigan
24-09-2002, 12.35.32
Originariamente inviato da gemma
Hey Sarah, super-distratta...
se rileggi indietro l'ho scritto, è un estratto dal Simposio di Platone.
Un consiglio, è un libricino piccino picciò, cercatelo in libreria, non on-line: vale la pena averne una copia

(F)


Nono...il tuo l'ho visto e il libro.. etc etc....lo volevo proprio online:) :)

cicciofriz
24-09-2002, 12.36.17
ha ragione gemma,
ma se come me sei allergica ai libri guarda qua

http://www.ilgiardinodeipensieri.com/testi/simposio.html

ciao

sarahkerrigan
24-09-2002, 12.36.51
Magari ora mi dice qualcosa ciccio:)

sarahkerrigan
24-09-2002, 12.37.38
Originariamente inviato da cicciofriz
ha ragione gemma,
ma se come me sei allergica ai libri guarda qua

http://www.ilgiardinodeipensieri.com/testi/simposio.html

ciao


Oh....grazie ciccio!:)

Cecco
24-09-2002, 12.45.12
Mi reinserisco in questa discussione dove ero intervenuto solo per rispondere ad una stranezza di Billow rimasta non chiarita.
Premesso che la mia posizione è molto simile a quella espressa da Gemma, perchè meravigliarsi se qualcuno detesta i gay?
C'è chi detesta gli immigrati, chi gli Ebrei, chi i Mussulmani, chi i Cristiani, chi la destra, chi la sinistra e, se volete, potete divertirvi
ad allungare la lista quanto vi pare.
Credete forse che detestare un ebreo, un..., un..., sia forse peccato, o meglio, idiozia di minor conto? Ciao

cicciofriz
24-09-2002, 12.48.07
Originariamente inviato da sarahkerrigan



Oh....grazie ciccio!:)

è un pò diversa da come l'ho raccontata io, ma platone dice di essere più bravo lui a raccontare storie e ha cambiato alcune cose

...

The_Prof
24-09-2002, 12.51.59
Originariamente inviato da davlak


si? chissà perchè abbiamo i geni femminili e i geni maschili...:confused: ....forse madre natura o dio per lei e per chi ci crede non é poi così PERFETTO....:eek:

I geni sono delle sequenze dei cromosomi X ed Y.

Particolare importanza hanno i geni sessuali che determinano
il sesso del nascituro.

Per il resto non mi interessa se uno e' gay o meno, purche' non invada la mia sfera (limitazione della liberta') e non dia luogo a quelle manifestazioni (Gay Pride), per mezzo delle quali non si sa bene cosa voglia ottenere, oltre ad una marcata e fastidiosissima ostentazione della loro esuberante femminilita'.

Cio' naturalmente vale anche per l'altro sesso.

Ciao :)

sarahkerrigan
24-09-2002, 12.58.50
Originariamente inviato da cicciofriz


è un pò diversa da come l'ho raccontata io, ma platone dice di essere più bravo lui a raccontare storie e ha cambiato alcune cose

...


...la conosco ciccio....l'hanno anche messa nel film Aldo Giovanni e Giacomo...ciao e ancora grazie:)

cicciofriz
24-09-2002, 13.04.18
scusate ma io non capisco che c'entrano i geni, non è che si vuole arrivare alla stupida affermazione che il gay è tale perchè ce l'ha scritto nei geni? spero proprio di no
anche perchè il carattere di un individuo lo fa l'ambiente le circostanze con cui si confronta, le persone che conosce e dalle quali prende spunto, non è mica scritto tutto nei geni!

IrONia
24-09-2002, 13.29.21
Originariamente inviato da davlak
cavolo, aveva ragione paco che c'é ancora un sacco di gente che odia i gay! :eek:

io non li odio è che mi fazzo incazzare certe cose sbandierate in piazza, come se fossero normali.

se uno vuole essere ricchione ok, lo rispetto è un cittadino come me, ma non puoi dirmi che è normale che due uomini contraggano matrimonio.



ti faccio un'altro esempio poco tempo fa davanti a una chiesa si erano picchettati delgi extracomunitarii che rifiutavano!!!!!!! le case offerte dalla stato in affitto perchè troppo care.

allora io italian@ sono +cog@ione perchè o pago l'affitto o me ne sto per strada!!!!!


questo non è odfio , questa si chiama uguaglianza e sopratutto dignità!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ciaoooooooo:D :D :D

poi se per te è uno caso normale sposarti con un gay o avere un figlio fai pure, non saro' io a impedirtelo!!!

IrONia
24-09-2002, 13.32.33
è ora di finirla di appoggiare queste cazza@te solo per accaparrarsi voti!!!!!1

andare al governo aumentarsi lo stipendio!!! e non fare un demerito caz@o per il popolo.



sono stufo di essere trattato peggio di un cane solo perchè aiutare un italiano vuol dire debolezza, invece se aiutiamo i gaç gli extracomunitari facciamo una bella figura, sopratutto nella UE!!!!!

mi fa schifo essere italiano!!!!!


ciaooooooo:D:D:D

succhione
24-09-2002, 14.01.37
Originariamente inviato da ironia
mi fa schifo essere italiano!!!!!


ciaooooooo:D:D:D


....Iro..

..per gli sfoghi ho aperto un'apposita finestra....http://www.collepasso.it/image/faccine/038.gif ....peccato sprecare tanta "energia IRONICA".....http://www.collepasso.it/image/faccine/116.gif

skizzo
24-09-2002, 15.00.26
io non ho letto tutto il 3d ma volevo dirvi come la penso...

a me non interessa...valuto una persona da come si comporta nei miei confronti e nei confronti degli altri...

posso odiare una persona "comune" e simpatizzare per un gay...





completamente ininfluente per me...

Frequency
24-09-2002, 15.35.47
accetto che due uomini (o donne) possano amarsi e stare insieme...
accetto che due uomini (o donne) possano convivere e magari sposarsi...
NON accetto pero' che due uomini (o donne) possano avere figli....
Questa si è una cosa contro natura.....

succhione
24-09-2002, 15.41.49
Originariamente inviato da frequency
accetto che due uomini (o donne) possano amarsi e stare insieme...
accetto che due uomini (o donne) possano convivere e magari sposarsi...
NON accetto pero' che due uomini (o donne) possano avere figli....
Questa si è una cosa contro natura.....

.....:mad: ...e me lo dici ora.....:( ....ora che ho iniziato a preparare il corredino...http://digilander.libero.it/katalog/emo/Denti/emoticons_dent1008.gif .......( ..cattivone...:D ...)

Frequency
24-09-2002, 16.12.05
Originariamente inviato da succhione


.....:mad: ...e me lo dici ora.....:( ....ora che ho iniziato a preparare il corredino...http://digilander.libero.it/katalog/emo/Denti/emoticons_dent1008.gif .......( ..cattivone...:D ...)


scem#....:mad: te l' ho sempre detto.....se tu mi ascoltassi invece di venire a scrivere qui sul forum, in un momento di intimità te l'ho detto.......

No dai a parte gli scherzi credo che finchè si parla di matrimonio è un conto, aver figli e un altro.....dico bene??

davlak
24-09-2002, 16.13.24
Originariamente inviato da frequency
accetto che due uomini (o donne) possano amarsi e stare insieme...
accetto che due uomini (o donne) possano convivere e magari sposarsi...
NON accetto pero' che due uomini (o donne) possano avere figli....
Questa si è una cosa contro natura.....

non capisco: perchè non dovrebbero avere figli?
se parli dell'adozione conosco una coppia gay che ha adottato due bambini che crescono meravigliosamente bene e soprattutto sorridono.
se parli di procreare con le magie della scienza, quale é il problema?
Abbiamo contravvenuto, noi esseri umani, alle leggi di madre natura in tante di quelle occasioni, che questa sarebbe minima cosa rispetto alle altre, non trovi?
Mi dirai che c'é di mezzo il futuro di un essere umano, lo so, ma...pensaci su un attimo....

Nothatkind
24-09-2002, 16.18.28
D'accordo con l'adozione di bimbi da parte di coppie omosessuali, cosìccome da parte di single. Ci mancherebbe, e non ci vedo nulla di male, perchè se c'è affetto vero ed amore, non c'è omosessualità che tenga. :)
Ma contrario ai figli in provetta per gli omosessuali, all'affitto di un utero e così via; questo no, assolutamente.

Frequency
24-09-2002, 16.21.08
era quello che stavo per risponderti......dav, per quanto ci pensi non riesco a concepire che una coppia dello stesso sesso allevi un filgio....
Credo possa essere un trauma psicologico per il bambino.....credo anche che un bimbo abbia bisogno di due figure ben distinte.....ma queste sono solo mie opinioni.....