PDA

Visualizza versione completa : Voglio parlare con un carabiniere Ausiliario...


Ciborg128
11-09-2002, 20.52.06
Ciao... Non voglio fare il militare!!! Oggi ho iniziato i 3 giorni!!
Volevo sapere se x essere arruolato nei carabinieri ausiliari bisogna fare il prelievo del sangue..
Vorrei diventare un ausiliario però..... HO PAURA A FARE IL PRELIEVO!! :crying: :crying:
è + di 10 anni che non ne faccio 1!!
Grazie x 1 risposta xke so che non ce ne saranno tantissime

Nothatkind
11-09-2002, 20.57.33
Originariamente inviato da Ciborg128

Grazie x 1 risposta xke so che non ce ne saranno tantissime

Che fai, sfotti??? :D :D
No, dai, sto scherzando. Non ti posso aiutare, ma ti mando un messaggio di solidarietà... anche io ho il TERRORE dei prelievi di sangue... non ne faccio uno dal luglio del 1999 (ed il fatto che mi ricordi molto bene rende l'idea del trauma... :rolleyes: )

byex :)

Fëanor
11-09-2002, 21.30.16
ma che avete 4 anni?

girati dall'altra parte e non guardare.
nemmeno lo senti.

mao
11-09-2002, 21.47.07
beh, se ti può aiutare, quando ho fatto i tre giorni no nmi hanno fatto il prelievo, quando mi hanno mandato la cartolina per prendere servizio (civile), l'anno scorso, non ho avuto il tempo, per cui non l'ho fatto, e non glien'è fregato niente a nessuno (forse il medico ha scritto che invece lo avevo fatto...).

cmq l'unico prelievo della mia vita l'ho fatto a 7 anni, e ho giurato che non ne avrei fatti altri. Neho 25 e finora m'è andata bene.

ciao
mao

Klapaucius
11-09-2002, 22.00.01
Originariamente inviato da Ciborg128
Ciao... Non voglio fare il militare!!! Oggi ho iniziato i 3 giorni!!
Volevo sapere se x essere arruolato nei carabinieri ausiliari bisogna fare il prelievo del sangue..
Vorrei diventare un ausiliario però..... HO PAURA A FARE IL PRELIEVO!! :crying: :crying:
è + di 10 anni che non ne faccio 1!!
Grazie x 1 risposta xke so che non ce ne saranno tantissime

paura per un prelievo ? :eek: oppure nascondi qualcosa :rolleyes: :rolleyes: .....(non è un insulto..)

Scusa ma perchè non hai fatto il rinvio ?
Io ho fatto il rnvio per motivi di studio che ci vuole....al massimo ti vengono a cercare i carabinieri a casa....(cosa che mi è successa perchè si era persa la domanda di rinvio (W) :S ....cmq avevo la ricevuta e li ho mandati a fack off)

succhione
11-09-2002, 22.12.23
...scusa Ciborg....
..ma voler fare il servizio militare come Carabiniere significa aver ben chiaro il rischio a cui ci si espone.......e tu sei impressionato da un prelievo !!!!!
..ti consiglio il servizio civile...magari trovi anche qualcosa che appaghi la tua voglia di aiutare il prossimo !


[ comunque l'idoneità psicofisica e gli esami, sono quelli eseguiti durante la leva........senza prelievo .]

bubba
11-09-2002, 22.47.51
Ciborg128 forse è ora di comportarsi da adulti non credi? :)

Non vuoi fare il militare perchè hai paura di un prelievo
e poi vorresti andare a fare il carabiniere ausiliario??

Forse potresti non essere ancora pronto ad affrontare certe spiacevoli situazioni, che purtroppo sono di routine per i carabinieri.
E se invece opti per il servizio civile vedi anche di evitare i servizi sulle ambulanze...ci sono putroppo spesso scene che i "bambini" (non voglio offendere nessuno) non dovrebbero mai vedere. :rolleyes:

ciao

IL BUBBA

P.S.
sei sicuro, come dice vito18, che sia il prelievo a spaventarti?:rolleyes:

succhione
11-09-2002, 23.06.23
Originariamente inviato da bubba
Ciborg128 forse è ora di comportarsi da adulti non credi? :)


P.S.
sei sicuro, come dice vito18, che sia il prelievo a spaventarti?:rolleyes:

....ma che azzolina dite ???:confused:
..adesso facciamo anche le supposizioni alle ipotesi......:anger:

...ok...ha paura dei prelievi, forse il Carabiniere non è il massimo x chi è facilmente impressionabile....ma non andiamo oltre !!!

Frequency
11-09-2002, 23.06.44
io ho fatto il civile, e ti posso assicurare che li di roba per aiutare la gente o il tuo comune ne fai.
Dai Ciborg, vedo bambini di 8 anni che si fanno prelievi e non hanno paura ne timore....
Personalmente mi piace guardare quando me lo tolgono, ma tu se magari sei impressionabile girati dall'altra parte.....

Nothatkind
11-09-2002, 23.16.33
Perchè non si potrebbe avere paura di un prelievo? Non ci vedo nulla di male e non mi vergogno.
Cari eroi, vista la vostra tempra, sono lieto di vedere che i tempi di Superman e Spiderman non sono finiti! :p :D :D
Senza offesa, eh??? ;)

Frequency
11-09-2002, 23.21.17
Originariamente inviato da Nothatkind
Perchè non si potrebbe avere paura di un prelievo? Non ci vedo nulla di male e non mi vergogno.
Cari eroi, vista la vostra tempra, sono lieto di vedere che i tempi di Superman e Spiderman non sono finiti! :p :D :D
Senza offesa, eh??? ;)

certo è una cosa personale che va da persona a paersona Not, ma mi permetterai di dire che la cosa è alquanto strana.....o perlomeno il fatto di voler fare il carabiniere e poi aver paura di un semplice prelievo...
Oramai è pressochè indolore....

rmb112
11-09-2002, 23.25.58
cosa sentono le mie orecchie cosa???

Hai paura di un prelievo? ti dirò, pure io avevo paura, ora ne faccio uno all'anno, entrare nei Carabinieri www.carabinieri.it (http://www.carabinieri.it) sarebbe stato il mio più grande desiderio, e tu hai paura diun prelievo...
Se scegli di fare l'ausiliario il prelievo te lo faranno all'inizio e alla fine del servizio, e non sarà l'unico buco che ti faranno...poi fossero solo quelli i dolori che deve sopportare un Carabiniere...

http://digilander.libero.it/rmb112

Nothatkind
11-09-2002, 23.27.52
Ma certo, a parte gli scherzi, sembra una cosa un po' strana. Ma io sono sempre fiducioso nella stranezza umana!
Il prelievo, in fondo, pùo creare problemi da un punto di vista mentale. E poi, ci sono quelli che hanno la pressione bassa, che un prelievo non lo gradiscono tanto facilmente...

sarahkerrigan
12-09-2002, 01.34.35
Originariamente inviato da Nothatkind
Ma certo, a parte gli scherzi, sembra una cosa un po' strana. Ma io sono sempre fiducioso nella stranezza umana!
Il prelievo, in fondo, pùo creare problemi da un punto di vista mentale. E poi, ci sono quelli che hanno la pressione bassa, che un prelievo non lo gradiscono tanto facilmente...


Si può sempre tentare un metodo degli indiani Kikapù....
...si mettono delle sanguisughe in un bicchiere con mezzo dito d'acqua, per un'ora....in seguito si lava la parte del corpo su cui si devono applicare con acqua tiepida zuccherata. Indi si posano le sanguisughe su un pezzo di tela pulito, con il quale le si ricopre. Infine si applicano sulla parte prescelta (terga?)avvolgendole bene nella tela e cercando (mi raccomando) di tenerle raccolte, affinchè non vadano a succhiare in un altro punto. Se dopo averle staccate occorresse far uscire altro sangue, si può farlo con delle frizioni d'acqua calda. Per fermare il sangue e chiudere le piccole ferite, si ricopre la parte con della stoppa di pioppo o con uno straccio e poi si applica un catraplasma di mollica di pane bagnata nel latte, che si toglie solo quando le piccole ferite si sono completamente cicatrizzate.

Piace l'alternativa?:)

IrONia
12-09-2002, 01.52.12
Originariamente inviato da Ciborg128
Ciao... Non voglio fare il militare!!! Oggi ho iniziato i 3 giorni!!
Volevo sapere se x essere arruolato nei carabinieri ausiliari bisogna fare il prelievo del sangue..
Vorrei diventare un ausiliario però..... HO PAURA A FARE IL PRELIEVO!! :crying: :crying:
è + di 10 anni che non ne faccio 1!!
Grazie x 1 risposta xke so che non ce ne saranno tantissime


ammazza 10 anni magari hai un virus e neanche' lo sai:D:D:D

Ciborg128
12-09-2002, 02.23.47
Grazie x la solidarietà :rolleyes:
Io non voglio fare il prelievo e basta...
So cosa mi aspetterà se faccio l'ausiliario........ :o
Solo che forse l'ultima mia esperienza con 1 prelievo è stata traumatica :( .. Quanto male...
Grazie Nothatkind per avermi difeso :D
Mi dovrò convincere... Nessuno conosce qualche tecnica di rilassamento x casi come questo?
Voglio fare il carabiniere ausiliario x valutare se è 1 cosa che mi piace veramente.
Se mi piace faccio il concorso x diventare effettivo...

IrONia
12-09-2002, 02.41.41
Originariamente inviato da Ciborg128
Grazie x la solidarietà :rolleyes:
Io non voglio fare il prelievo e basta...
So cosa mi aspetterà se faccio l'ausiliario........ :o
Solo che forse l'ultima mia esperienza con 1 prelievo è stata traumatica :( .. Quanto male...
Grazie Nothatkind per avermi difeso :D
Mi dovrò convincere... Nessuno conosce qualche tecnica di rilassamento x casi come questo?
Voglio fare il carabiniere ausiliario x valutare se è 1 cosa che mi piace veramente.
Se mi piace faccio il concorso x diventare effettivo...

se hai paura di fare un prelievo non pui fare il carabiniere!!!!!!!!!!!!!!:D :D :D :D



è come se vuoi fare il pompiere e hai paura dle fuoco!!!

ma ti sembra logico


USA PIC-INDOLOR:p :D

Ciborg128
12-09-2002, 03.05.47
Ma xkeeeeeeeeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!
Non è vero!!

Ciborg128
12-09-2002, 03.10.04
Cmq ognuno sceglie il lavoro che meglio può renderlo felice e realizzato... :o

IrONia
12-09-2002, 03.14.15
......e chi vuoi come istruttore??????????? topo gigio????:D :D :D

Frequency
12-09-2002, 03.30.39
Originariamente inviato da ironia
......e chi vuoi come istruttore??????????? topo gigio????:D :D :D

dai ironyyyyy!!!!

rmb112
12-09-2002, 03.31.08
Se entri nei CC poi i prelievi li effettuerai MINIMO una volta l'anno...
Domanda: vai in moto? se sì: sei mai caduto a 140 kmhcoi pantaloncini corti? beh, io sì e ti giuro QUELLO E' MALE!!!
Se no: non sai ke te perdi...

Frequency
12-09-2002, 03.42.54
Originariamente inviato da rmb112
Se entri nei CC poi i prelievi li effettuerai MINIMO una volta l'anno...
Domanda: vai in moto? se sì: sei mai caduto a 140 kmhcoi pantaloncini corti? beh, io sì e ti giuro QUELLO E' MALE!!!
Se no: non sai ke te perdi...

ma chissei???
John John Rambo???:D :D :D

rmb112
12-09-2002, 03.54.32
Originariamente inviato da frequency


ma chissei???
John John Rambo???:D :D :D

no...

totore
12-09-2002, 04.01.51
Originariamente inviato da Ciborg128
Ciao... Non voglio fare il militare!!! Oggi ho iniziato i 3 giorni!!
Volevo sapere se x essere arruolato nei carabinieri ausiliari bisogna fare il prelievo del sangue..
Vorrei diventare un ausiliario però..... HO PAURA A FARE IL PRELIEVO!! :crying: :crying:
è + di 10 anni che non ne faccio 1!!
Grazie x 1 risposta xke so che non ce ne saranno tantissime
IL PRELIEVO

La tecnica più consolidata consiste nel prelevare il sangue intero in appositi contenitori di plastica (sacche). La durata di tale prelievo è di circa 10 minuti. Successivamente i suoi elementi (plasma, globuli rossi, globuli bianchi e piastrine) vengono separati attraverso un procedimento detto "fra-zionamento".

Ormai da diversi anni si sono diffuse altre tecniche (aferesi) che permettono, attraverso l’uso di particolari macchinari, i separatori cellulari, di ottenere dal sangue del donatore soltanto quella componente ematica di cui si ha necessità, restituendogli contemporaneamente gli altri elementi. Ciascun separatore cellulare è in grado di centrifugare o filtrare istantaneamente il sangue che defluisce dal braccio del donatore trattenendo l’elemento ematico necessario restituendo al tempo stesso il rimanente.

Si parla pertanto di plasmaferesi, se si raccoglie solo plasma; citoaferesi, se si raccolgono le cellule e in particolare di piastrinoaferesi, se si raccolgono le piastrine. In tal modo è possibile disporre di maggior quantità di plasma da inviare al frazionamento o di concentrati piastrinici qualitativamente migliori per pazienti particolari (leucemia, trapianto di midollo osseo, ecc.).

La procedura per un prelievo in aferesi è semplice e innocua, anche se richiede un tempo maggiore. Mediante separatori cellulari è inoltre possibile effettuare la raccolta di uno o più emocomponenti da un singolo donatore:

• donazione di globuli rossi + plasma (eritroplasmaferesi)

• donazione di globuli rossi + piastrine (eritropiastrinoaferesi)

• donazione di plasma + piastrine (plasmapiastrinoaferesi)

• donazione di piastrine in aferesi raccolte in due sacche

Sia nel caso di prelievo di sangue intero, che in quello in aferesi, il materiale utilizzato è monouso (viene usato cioè una volta sola), è nuovo di fabbrica, sterilizzato e mantenuto tale in confezioni sottovuoto. In tal modo è evidente l’assoluta mancanza di rischio di contagio per il donatore, poiché il sangue passa esclusivamente in circuito chiuso. La quantità di sangue che mediamente viene sottratta durante il prelievo è fissata per Decreto Ministeriale in circa 450 centimetri cubi ±10%, quantità che non deve superare il13% del sangue presente nell'organismo umano. L'intervallo tra una donazione di sangue intero e l'altra è di 90 giorni. La frequenza annua delle donazioni non deve essere superiore a 4 nell’uomo e a 2 nelle donne in età fertile.

INTERVALLI TRA DUE DONAZIONI


SANGUE INTERO

SANGUE INTERO
90 GIORNI (4 volte/anno massimo per l’uomo, 2 volte/anno massimo per la donna)

PLASMAFERESI
PLASMAFERESI
14 GIORNI

PLASMAFERESI
SANGUE INTERO
14 GIORNI

PLASMAFERESI
PIASTRINOAFERESI
14 GIORNI

SANGUE INTERO
PLASMAFERESI
30 GIORNI

SANGUE INTERO
PIASTRINOAFERESI
30 GIORNI

PIASTRINOAFERESI
PLASMAFERESI
30 GIORNI

PIASTRINOAFERESI
SANGUE INTERO
14 GIORNI

PIASTRINOAFERESI
PIASTRINOAFERESI
30 GIORNI

ERITROPLASMAFERESI
ERITROPLASMAFERESI
90 GIORNI

ERITROPIASTRINOAFERESI
ERITROPIASTRINOAFERESI
90 GIORNI

PLASMAPIASTRINOAFERESI
PLASMAPIASTRINOAFERESI
14 GIORNI

SANGUE INTERO
PLASMAPIASTRINOAFERESI
30 GIORNI

PIASTRINOAFERESI (2 SACCHE)
PIASTRINOAFERESI (2 SACCHE)
30 GIORNI

SANGUE INTERO
PIASTRINOAFERESI (2 SACCHE)
30 GIORNI


Per ogni unità raccolta, sia essa di sangue intero, plasma o piastrine, vengono effettuati degli accertamenti di laboratorio, atti a valutarne l’idoneità a essere trasfusa:

• emocromo completo (per lo studio di globuli rossi, globuli bianchi e piastrine)

• ALT (per lo studio del fegato)

• Sierodiagnosi per la lue o sifilide

• HIV Ab 1-2 (per l’AIDS)

• HBs Ag (per l’epatite B)

• HCV Ab e ricerca di costituenti virali dell’HCV (per l’epatite C)

• Controlli e determinazione del gruppo sanguigno

Secondo le normative vigenti in campo trasfusionale infatti, nessuna unità può essere distribuita se non preventivamente testata per le evidenziabili malattie virali a oggi trasmissibili. Il donatore periodico, oltre agli esami sopra riportati, ogni anno deve essere sottoposto ai seguenti esami:

• creatininemia

• glicemia

• proteinemia

• sideremia

• colesterolemia

• trigliceridemia

• ferritinemia

COME SI CONSERVA IL SANGUE

Il sangue intero e i concentrati di globuli rossi vengono conservati in appositi frigoriferi a una temperatura fra i +2°C e i +6°C, per un massimo di 35/42 giorni a seconda della soluzione additiva presente nella sacca. I globuli rossi possono essere conservati congelati a –80°C per mesi e anche per anni. I concentrati di piastrine sono conservati a temperatura ambiente (+20/22°C) per un massimo di 5/7 giorni, mentre i concentrati di globuli bianchi devono essere utilizzati entro 12 ore dalla preparazione e conservati a temperatura ambiente. Il plasma viene congelato e, se conservato costantemente a temperatura inferiore a –30°C, può essere impiegato in un periodo massimo di 12 mesi. Questi dati non sono fissi, ma evolvono in base al progresso delle applicazioni tecnologiche e vengono di volta in volta stabiliti da Decreti Ministeriali. Dall’analisi di questo processo di conservazione particolarmente complesso e delicato emerge l’importanza che riveste un uso razionale e programmato del sangue, al fine di evitarne inutili sprechi.

IL PRESENTE E IL FUTURO IN CAMPO EMATOLOGICO

Negli ultimi anni le tecniche di aferesi e di raccolta multicomponent si sono affiancate al tradizionale frazionamento per la raccolta delle singole componenti del sangue.

PLASMAFERESI

La plasmaferesi è la donazione del solo plasma mediante procedimento di separazione o di filtrazione che avviene durante la stessa seduta di prelievo con immediata restituzione della parte corpuscolata (globuli e piastrine) al donatore. Si possono prelevare fino a 650 ml di plasma per singola donazione e con intervallo di tempo minimo consentito tra due donazioni di plasma e tra una donazione di plasma e una di sangue intero o citoaferesi di quattordici giorni; tra una donazione di sangue intero o citoaferesi e una di plasma l’intervallo è di un mese. I requisiti di idoneità dei donatori di plasma sono uguali a quelli della donazione di sangue intero, anche se la plasmaferesi in realtà rappresenta una pratica globalmente più tollerata e più facilmente effettuabile da tutte quelle persone che, come per esempio le donne in età fertile, hanno valori di emoglobina e numero di globuli rossi ai limiti inferiori alla norma, proprio perché queste componenti vengono restituite al donatore durante la stessa seduta, che dura poco più di mezz’ora. Il plasma raccolto viene immediatamente congelato e potrà essere conservato fino a 12 mesi. Da esso verranno estratte, mediante frazionamento industriale, albumina, immunoglobuline e fattori della coagulazione.

CITOAFERESI
La tipologia di citoaferesi più frequente è la piastrinoaferesi che permette il prelievo delle sole piastrine. Oltre ai requisiti necessari alla donazione di sangue intero, il donatore di piastrine dovrà avere un normale assetto emocoagulativo. Può essere effettuata con metodica di centrifugazione mediante alcuni cicli durante i quali l’apparecchiatura utilizzata separa la parte corpuscolata del sangue dal plasma; quest’ultimo viene raccolto in una sacca satellite in attesa di essere restituito al donatore. Dalla parte corpuscolata vengono estratte automaticamente a circuito chiuso, senza possibilità di contaminazione, le piastrine che si raccolgono in una apposita sacca.

Il ciclo si conclude con la reinfusione al donatore del plasma dei globuli rossi e dei globuli bianchi. A questo punto inizia il nuovo ciclo, fino al raggiungimento della quota desiderata di piastrine. Non si possono eseguire di norma più di 6 piastrinoaferesi l’anno; l’intervallo minimo consentito tra due piastrinoaferesi e tra una piastrinoaferesi e una donazione di sangue intero è di quattordici giorni, mentre tra una donazione di sangue intero e una piastrinoaferesi è di un mese. Tutto il procedimento dura circa un’ora e mezza. Le piastrine raccolte verranno utilizzate entro 5 giorni dal prelievo per la terapia di alcune gravi malattie come per esempio le leucemie, per i pazienti oncologici in chemioterapia e come supporto fondamentale nei trapianti di midollo osseo.

indiano2
12-09-2002, 06.46.27
OH c@zzo totore e sarahkerrigan: me lo spaventate!!!! ? Ma vi pare possibile che dopo aver letto tutto si ricordi qualcosa? Di sicuro no, ma se si presenta lo stesso allora lo arruolano;)
Ieri, e non è la solita barzelletta sui carabinieri lo giuro, un giovane con quella divisa, baffi d'ordinanza, accento meridionale (classico), è entrato nel mio ufficio (gestisco un settore annonario), ed ha chiesto: vorrei parlare con il sig. XXXX o se non è presente con il sig. ANNONA:):)
Ho dovuto farmi violenza per non scompisciarmi dalle risate...:D

bubba
12-09-2002, 14.22.36
Originariamente inviato da sarahkerrigan



Si può sempre tentare un metodo degli indiani Kikapù....
...si mettono delle sanguisughe in un bicchiere con mezzo dito d'acqua, per un'ora....in seguito si lava la parte del corpo su cui si devono applicare con acqua tiepida zuccherata. Indi si posano le sanguisughe su un pezzo di tela pulito, con il quale le si ricopre. Infine si applicano sulla parte prescelta (terga?)avvolgendole bene nella tela e cercando (mi raccomando) di tenerle raccolte, affinchè non vadano a succhiare in un altro punto. Se dopo averle staccate occorresse far uscire altro sangue, si può farlo con delle frizioni d'acqua calda. Per fermare il sangue e chiudere le piccole ferite, si ricopre la parte con della stoppa di pioppo o con uno straccio e poi si applica un catraplasma di mollica di pane bagnata nel latte, che si toglie solo quando le piccole ferite si sono completamente cicatrizzate.

Piace l'alternativa?:)

Adesso la paura dei prelievi è venuta a ME!!!:eek::eek::D :D :D :D

Ammazza sarah quanto sei sadica :eek: :eek: :eek: :D:D

IL BUBBA (che alle sanguisughe, soprattutto sulle "terga";):D , non vuole neanche pensare )

Gergio
12-09-2002, 15.36.55
Grazie per la piccola lezione totore, ma non spaventare ulteriormente Ciborg: hai descritto il prelievo per i donatori di sangue, non un normale prelievo per esami, che è molto più semplice e indolore.
A Ciborg esprimo la mia solidarietà: non ho il suo problema dato che sono anche donatore AVIS (a proposito: donate sangue che ce n'è bisogno, ma forse non è il 3d giusto ;) ), ma ho assistito a prelievi "problematici" e ho visto delle reazioni che non mi sarei mai aspettato da alcune persone. Un amico, ad esempio, qndo abbiamo fatto l'ultimo prelievo prima del congedo militare era così agitato che abbiamo dovuto tenerlo fermo in 4! E, ovviamente, più ti agiti e più ti sembra che ti faccia male.
Potresti provare a rilassarti concentrandoti sulla tua respirazione: inspiri col naso ed espiri con la bocca. Ti fai 4 o 5 bei respiri profondi (senza alzare troppo le spalle mentre lo fai) e vedrai che qndo hai finito avranno finito anche qlli che ti stanno succhiando il sangue...
In bocca al lupo!

Billow
12-09-2002, 15.48.25
Ciborg128 se vuoi saperlo io ho fatto 4 prelievi negli ultimi 3 gg.

cmnq in qualsiasi arma tu vada ti tocca fare la vaccinazione anti meningite (quella che i ns. padri hanno ricevuto nel petto)....

e si tratta di un liquido nerastro... schifoso...
fatto con un ago da macellaio..
che fa un male boja... ;)

ps. meno male che ora la fanno nella spalla... almeno così era nel '87 quando ho fatto il militare... io... ;)

The_Prof
12-09-2002, 15.49.15
Caro Ciborg128 se il prelievo e' effettuato da una persona qualificata e' assolutamente indolore.

Per rilassarti fai un solo bel respiro profondo e guarda dall'altra parte.

Alla fine ti sentirai bene sia perche' il prelievo e' finito, sia perche'
l'introduzione dell'ago libera endorfine, come succede nella tecnica dell'agopuntura.

Ciao :)

sarahkerrigan
12-09-2002, 17.01.27
:p Eddaiii....ho proposto un'alternativa all'ago!!!:p ...poi non sono sadica.... :cool:

Anche a me non fa piacere bucare la pelliccia (non ho nemmeno i buchi nelle orecchie) ...ma tantè!!!...io respiro profondamente e stringo forte il pugno, poi c'è sempre qualcosa nella stanza che mi distrae...a volte il medico stesso!!!:)


Ciao a tutti...
:)

totore
12-09-2002, 17.28.30
Originariamente inviato da gergio
Grazie per la piccola lezione totore, ma non spaventare ulteriormente Ciborg: hai descritto il prelievo per i donatori di sangue, non un normale prelievo per esami, che è molto più semplice e indolore.
A Ciborg esprimo la mia solidarietà: non ho il suo problema dato che sono anche donatore AVIS (a proposito: donate sangue che ce n'è bisogno, ma forse non è il 3d giusto ;) ), ma ho assistito a prelievi "problematici" e ho visto delle reazioni che non mi sarei mai aspettato da alcune persone. Un amico, ad esempio, qndo abbiamo fatto l'ultimo prelievo prima del congedo militare era così agitato che abbiamo dovuto tenerlo fermo in 4! E, ovviamente, più ti agiti e più ti sembra che ti faccia male.
Potresti provare a rilassarti concentrandoti sulla tua respirazione: inspiri col naso ed espiri con la bocca. Ti fai 4 o 5 bei respiri profondi (senza alzare troppo le spalle mentre lo fai) e vedrai che qndo hai finito avranno finito anche qlli che ti stanno succhiando il sangue...
In bocca al lupo!
anch'io

IrONia
13-09-2002, 01.23.48
Originariamente inviato da frequency


dai ironyyyyy!!!!

meglio cappuccetto rosso??????:D :D :D

Ciborg128
13-09-2002, 02.18.51
Originariamente inviato da gergio
Un amico, ad esempio, qndo abbiamo fatto l'ultimo prelievo prima del congedo militare era così agitato che abbiamo dovuto tenerlo fermo in 4!

COSA????? :eek: :eek: :eek:
Obiezione di coscienza :D
Forse è meglio finirla così, m state sl facendo preoccupare di più...
Un grazie a quelli che m hanno difeso e sostenuto(L) (Y)