PDA

Visualizza versione completa : art.41 bis e carcere duro


IrONia
10-07-2002, 02.51.26
sono ancora inorridito e incaz@ato per quello che ho sentito pochi minuati fa al telegiornale....


nel carcere di ascoli piceno, dove è dedenuto il boos di cosa nostra toto rina....hanno iniziato lo sciopero della fame...che si è esteso a macchia d'olio da altri carceri e seguito altri 300 mafiosi...

il tutto per chiedere l'abrogazione dell'art 41 bis, quello sul carcere duro, che non permette ai detenuti di avere contatti con l'eserno...



e qui arriva il bello i detenuti con una lettera di protesta si appellano ai diritti civili!!!!!!!!!!!!!!!!!!1

loro, proprio loro che li hanno calpestati per anni, ammazzando numerose persone...

vergognaaaaaaaaaaaaaaa:mad: :mad: :mad:



ciaooooooooo

Daniela
10-07-2002, 02.54.19
Prego iddio che NON venga riformato il 41 bis.


Non meritano nulla, quella gente.
Non possono essere considerate persone, e non sono degne di essere chiamati animali.

Ho detto tutto. Anzi no... per me possono pure morire di fame. :mad:

Al è qui
10-07-2002, 02.58.02
Fanno lo sciopero della fame?

E chi se ne frega? :D

Prego continuino finchè vogliono... non li obbligheremo mai a mangiare non vorremmo calpestare il loro diritto a digiunare.

Gunmen
10-07-2002, 04.13.09
Per quanto mi riguarda i massmedia potevano anche evitare di pubblicizzare la notizzia e lasciarli morire di fame, perche dargli tanta importanza :confused: chi se ne frega???
Purtroppo ora verranno fuori qualche stupida associazione per i diritti dei delinquenti e con il martellamento dei massmedia ci sta anche che ottengano quello che vogliono.
W la (W)

Efreet
10-07-2002, 04.43.25
In passato ci sono state ragioni che hanno reso ragionevole non permettere ai mafiosi il contatto con l'esterno... quindi non è possibile accogliere la loro richiesta.

Peccato! :D

Pola
10-07-2002, 04.48.01
Originariamente inviato da Daniela
Prego iddio che NON venga riformato il 41 bis.

Non meritano nulla, quella gente.
Non possono essere considerate persone, e non sono degne di essere chiamati animali.

Ho detto tutto. Anzi no... per me possono pure morire di fame. :mad:

Ho fatto la stessa riflessione.
Dopo che hanno trascorso la loro vita facendo assassinare centinaia di persone ... adesso si sentono in diritto di chiedere l'abrogazione di questo articolo.
Io mi chiedo con quale faccia e con quale coraggio possano ancora aprire bocca!:mad:
E la cosa più terribile, IMHO, é che troveranno sicuramente qualcuno che difenderà a spada tratta i loro diritti.:(:(

Light
10-07-2002, 05.27.53
...propongo una petizione per garantire il diritto civile a questi poveri disgraziati al digiuno eterno :S

Che schifo!!!!!!!!!!!!!!!

elfig[]
10-07-2002, 06.08.00
della feccia non ce ne facciamo niente. se non vogliono mangiare peggio per loro (e meglio per noi che risparmiamo qualche soldino).

Nothatkind
10-07-2002, 06.47.48
Un autentico insulto alle (tante, purtroppo) vittime della mafia.
Posso immaginarmi quanta gente si stia rivoltando nelle tombe...
no comment.

leila
10-07-2002, 07.53.57
Come da titolo. Purtroppo ho l'impressione che sia un'argomento che interessi poco e che la "gente" non si metterebbe a protestare per "così poco".
Sono abbastanza delusa dall'Italia che ci ritroviamo.
Una revisione del 41bis la farebbero (faranno?) passare senza bisogno di appoggi umanitari e pochi saprebbero di che si tratta.
Che schifo.
:grrr: Leila :grrr:

Smart75
10-07-2002, 10.33.16
Sciopero della fame??

Benissimo, così non sporcano più nemmeno i bagni e risparmiano sulle domestiche :D

Io direi anche, come diceva la mia mamma, "se non mangi, niente televisione"!! Così addio anche all'ora d'aria, alla tv in cella, agli svaghi e ai giardinetti.

Ah, se veramente fosse carcere duro... altro che!!!

Seeya
S75

Billow
10-07-2002, 15.08.44
ribadisco anch'io il chissenefrega... ;)




bisognerebbe invece dare un minimo di evidenza a quello che sta facendo PANNELLA

che "come sempre " ha tirato fuori gli altarini dei ns. governanti....

Skorpios
10-07-2002, 15.56.23
Originariamente inviato da Billow

ribadisco anch'io il chissenefrega... ;)


Anch'io... sul piano emotivo... ;)

Come al solito, però, non va perso di vista il fatto che lo Stato di Diritto in un Paese Civile debba necessariamente provvedere a fornire certe garanzie a tutti... perfino agli assassini...
Il corso della Giustizia non dovrebbe mai essere deviato dall'emotività... :)

Poi, che a seconda del reato si possano prevedere diversi tipi di gestione della detenzione, è argomento che mi può trovare perfettamente d'accordo... ;)




bisognerebbe invece dare un minimo di evidenza a quello che sta facendo PANNELLA

che "come sempre " ha tirato fuori gli altarini dei ns. governanti....


Già... ;)

Non mi dispiacerebbe affatto se il Partito Radicale si riappropiasse della propria Identità Politica (che ultimamente è apparsa piuttosto schizofrenica)... per il passato ho spesso votato per loro... :)

Stalker
10-07-2002, 19.52.44
Originariamente inviato da Skorpios

Non mi dispiacerebbe affatto se il Partito Radicale si riappropiasse della propria Identità Politica (che ultimamente è apparsa piuttosto schizofrenica
Una volta chiesi a qualcuno che ammirava Pannella la ragione di questa ammirazione: mi rispose per la sua coerenza. :eek:

Di battaglie ne hanno fatte tante... ma una cosa su Pannella la devo dire.
Trovo intollerabile la sua forma di protesta, lo sciopero della sete. La trovo di una violenza inaudita. Violenza sottile, violenza psicologica. Si mette in gioco per le sue idee e se noi non lo seguiamo lui si lascia crepare. Eh no. Questa è presunzione.

Poi non sono convinto che in Italia non ci siano questioni + gravi di quelle di qialche seggio alla camera vacante. Si potrebbe fare un elenco lungo sempre di scandali e quant'altro....

Billow
10-07-2002, 20.00.14
Originariamente inviato da Skorpios




Già... ;)

Non mi dispiacerebbe affatto se il Partito Radicale si riappropiasse della propria Identità Politica (che ultimamente è apparsa piuttosto schizofrenica)... per il passato ho spesso votato per loro... :)

Già d'accordo al 100 % con te...

e vi dirò che l'ho votato anch'io..


per rispondere a Stalker...
trovo molta + violenza nei centri sociali di GE (anno scorso)
o noi piccoli politici che si fanno le leggine AD HOC, per il figlio e/o il nipote / amante / amici faccendieri vari....


chi vuole intendere intenda...
(avevo già un bel paio di nomi da inserire, ma poi per la legge sula PVC ho fatto marcia indietro) ;)

Nemesis67
10-07-2002, 20.01.20
Originariamente inviato da Skorpios

Come al solito, però, non va perso di vista il fatto che lo Stato di Diritto in un Paese Civile debba necessariamente provvedere a fornire certe garanzie a tutti... perfino agli assassini...
Il corso della Giustizia non dovrebbe mai essere deviato dall'emotività... :)

Poi, che a seconda del reato si possano prevedere diversi tipi di gestione della detenzione, è argomento che mi può trovare perfettamente d'accordo... ;)



Sono sostanzialmente d'accordo con te, Skorpios.
Ritengo infatti che il minimo dei diritti civili debba essere garantito a tutti. Non sono del ramo ma mi pare che il 41 bis non scenda sotto questo livello.
E' altrettanto chiaro che non è particolarmente piacevole.

Personalmente penso che il livello dei diritti garantiti sia decisamente inferiore per quei
ladri di polli che stanno in 8 in una cella da 4 con tutto ciò che ne consegue.

Ben vengano quindi modalità differenti da carcere per il recupero e la riabilitazione di che dimostra di volerle.

Gli altri marciscano in galera.

Bye

Stalker
10-07-2002, 20.22.47
Originariamente inviato da Nemesis67

Gli altri marciscano in galera.


Amen. :rolleyes:

Stalker
10-07-2002, 22.35.15
Originariamente inviato da Billow

per rispondere a Stalker...
trovo molta + violenza nei centri sociali di GE (anno scorso)


A Genova la violenza, a parte i black block (estremisti idioti) è stata quella di certe forze dell'ordine contro gente innocente.

Cecco
11-07-2002, 00.54.58
SULLO SCIOPERO DI RIINA.
Ecco cosa succede in uno stato per troppi anni preda di demagogia e falso garantismo. Da una parte mano dura, molto dura, carcere preventivo anche nei confronti di incensurati, dalla altra tanti bei permessi concessi anche a criminali incalliti pluriomicidi, fuoriuscita degli stessi dalle carceri per scadenza dei termini, errori procedurali.
Per carità, tutto OK ed allora subiamoci anche questo sciopero che suona beffardo nei confronti dell'intero paese: un pernacchio.
SU QUELLO DI PANNELLA.
Non c'è dubbio che bisognerà dare a questo Signore, speriamo in vita, i riconoscimenti che merita: plaudo a quella proposta di nominarlo senatore a vita.
Ce lo ricordiamo da sempre con quel suo vocione gentile, sigaretta
tra le dita impegnato in mille battaglie civili, alcune storiche, rifuggere da qualsiasi tentazione partitocratica o di personale arricchimento od ambizione anche in epoche di diffusa corruzione.
Un eroe fuori dal tempo. Talvolta, quando per esempio investiva l'Italia di venti + referendum od anche in quest'ultimissima occasione quando la posta messa in gioco, la sua vita, mi è sembrata eccessiva rispetto al problema sollevato, la prima impressione non è stata positiva, ma ero superficiale. Difatti ho capito che proprio investire la propria vita in una questione così apparentemente minima, rileva il grande livello etico dell'uomo che
cerca così di risollevare il livello morale e politico dell'Italiano puntando l'indice contro i guasti e le storture del sistema. Un bacio e la speranza viva che possa uscirne intatto nel corpo e nella mente.
PER STALKER
Non sappiamo ancora precisamente responsabilità e responsabili dei fatti di Genova e neppure di Napoli. Ho stupore invece delle cose che tu dici e dai come scontate. Non v'è dubbio che in manifestazioni così grosse, caotiche ed anche pervase d'agitatori violenti le forze dell'ordine possano, per paura, reazione o forse anche impreparazione commettere errori anche gravi che investano innocenti, mi fa paura invece la sicurezza che v'è in te, sottintesa ma non meno esplicita, trattarsi di strategia premeditata. E considerato le diverse epoche dei fatti stavolta non si tratta neppure d'ideologia politica, essendo coinvolte entrambe le coalizioni, ma di puro disegno dello Stato.
Tutto è possibile naturalmente, ma io preferisco continuare a credere nel bene, precisando, ad evitare equivoci, che nulla deve restare coperto e chi ha eventualmente sbagliato debba pagare in qualche maniera.

IrONia
11-07-2002, 02.13.10
...dico solo che pannella mi fa ridere...come la maggior parte dei politiciiiiiii:D :D :D :D

Stalker
11-07-2002, 02.46.40
Originariamente inviato da Cecco
PER STALKER
Non sappiamo ancora precisamente responsabilità e responsabili dei fatti di Genova e neppure di Napoli. Ho stupore invece delle cose che tu dici e dai come scontate. Non v'è dubbio che in manifestazioni così grosse, caotiche ed anche pervase d'agitatori violenti le forze dell'ordine possano, per paura, reazione o forse anche impreparazione commettere errori anche gravi che investano innocenti, mi fa paura invece la sicurezza che v'è in te, sottintesa ma non meno esplicita, trattarsi di strategia premeditata. E considerato le diverse epoche dei fatti stavolta non si tratta neppure d'ideologia politica, essendo coinvolte entrambe le coalizioni, ma di puro disegno dello Stato.
Tutto è possibile naturalmente, ma io preferisco continuare a credere nel bene, precisando, ad evitare equivoci, che nulla deve restare coperto e chi ha eventualmente sbagliato debba pagare in qualche maniera. [/B]

Mi stupisco del tuo stupore. La sicurezza che v'è in me era solo una risposta nata per pareggiare altrettanta sicurezza che dimostrava Billow nelle sue affermazioni. Vedo che la mia ti stupisce e ti offende, la sua, un po' perchè la condividi, un po' perchè lui è il capo, non ti turba.

Comunque niente polemiche stasera. Sono troppo contento per le notizie che mi sono arrivate. Offro da bere anche a te. (B)

Ciao Cecco :)

Nothatkind
11-07-2002, 03.43.00
Sono d'accordo con te, Stalker, quando parli di sottile violenza psicologica. In fondo, è una forma blanda di ricatto. Capisco, però, che sarebbe altrimenti molto difficile per lui trovare una certa visibilità e, in definitiva, farsi ascoltare.
Ha sempre condotto delle grandi battaglie, ma trovo che questo metodo non sia molto leale, in fondo; certo, il problema nasce da un po' troppe orecchie da mercante ai piani più alti del Governo, prima e dopo Berlusconi.
Sembra un po' un requiem... :rolleyes:

Niente polemiche, comunque. Spero solo che non esageri, è già evidente dalle foto che la sua salute non promette nulla di buono...

byex

Light
11-07-2002, 05.12.21
In Italia, sinceramente c'è un clima che non mi piace, questo indipendentemente dagli schieramenti in campo, ultimo della serie si permette a noti criminali di avanzare pretese assurde

A me pare strano, che manifestazioni seppur mosse da uno spirito e ideale lodevole si trasformino in sanguinose battaglie, chi sono questi "intrusi", chi li muove ?

Io non so rispondere, e non voglio neppur pensare che dietro ci sia una sorta di disegno, persone nell'ombra che tramano per destabilizzare qualsiasi forma di libertà e democrazia

E allora, anche se non sono d'accordo, però trovo coerente una persona come Pannella, che non da ora. è disposto a spendere se stesso e a mettere in gioco la propria vita per una causa in cui crede, in questo modo mette al bando l'ipocrisia.

Saluti

Cecco
11-07-2002, 15.30.32
Originariamente inviato da Stalker


Mi stupisco del tuo stupore. La sicurezza che v'è in me era solo una risposta nata per pareggiare altrettanta sicurezza che dimostrava Billow nelle sue affermazioni. Vedo che la mia ti stupisce e ti offende, la sua, un po' perchè la condividi, un po' perchè lui è il capo, non ti turba.

Comunque niente polemiche stasera. Sono troppo contento per le notizie che mi sono arrivate. Offro da bere anche a te. (B)

Ciao Cecco :)

Mai polemiche, caro Stalker, solo ragionamenti tra amici, ma qual'è questa buona novella, facci partecipi della tua gioia. :)

PS. La stranezza era appunto che stavolta non si trattava di una presa di posizione politica,

Cecco
11-07-2002, 15.35.25
Originariamente inviato da ironia
...dico solo che pannella mi fa ridere...come la maggior parte dei politiciiiiiii:D :D :D :D

Trovo molto discutibile questa tua affermazione nei confronti di un uomo non più giovane che sta mettendo a repentaglio la propria vita per ideali che si possono anche non condividere. In quanto a politico, Pannella ne rappresenta forse l'unica antitesi. Ciao

Stalker
11-07-2002, 15.56.02
Originariamente inviato da Cecco


Mai polemiche, caro Stalker, solo ragionamenti tra amici, ma qual'è questa buona novella, facci partecipi della tua gioia. :)

PS. La stranezza era appunto che stavolta non si trattava di una presa di posizione politica,

http://www.msni.it/forum/showthread.php?s=&threadid=36626

:)

Paco
11-07-2002, 16.25.47
il tema del thread è art.41 bis e carcere duro e la mia opinione è:

il carcere duro lo meritano solo i colpevoli di stragi e assassini di innocenti e su questo credo non ci siano dubbi. c'è sempre un però!!! il 41 bis va applicato alle persone che stanno bene in salute sia a livello fisico che a livello psicologico. non si può applicare il 41 bis a uno che è finito in carrozzella come ho sentito dire!!! :eek: è assurdo!!!

per Pannella posso solo dire che va rispettato per quello che fa (esagera pure, lasciatolo fare...almeno raggiunge i suoi obiettivi che non sono quelli di risolvere i grandi problemi dell'Italia e credo che non pretenda neppure di risolverli ;))

ciao

carletto
12-07-2002, 05.23.31
Originariamente inviato da Paco
il tema del thread è art.41 bis e carcere duro e la mia opinione è:

il carcere duro lo meritano solo i colpevoli di stragi e assassini di innocenti e su questo credo non ci siano dubbi. c'è sempre un però!!! il 41 bis va applicato alle persone che stanno bene in salute sia a livello fisico che a livello psicologico. non si può applicare il 41 bis a uno che è finito in carrozzella come ho sentito dire!!! :eek: è assurdo!!!


ciao


Il carcere duro di cui all'art. 41 bis non è una punizione aggiuntiva per personaggi colpevoli di gravissimi reati per cui farebbe pena vederlo comminare ad un tale sulla sedia a rotelle.
Il principio ispiratore dell'art 41 è di isolare i mafiosi per impedire, nei limiti del massimo possibile, a codesti signori di continuare a condurre i loro affari anche dal carcere. Cosa che , sedie a rotelle o no, prima hanno sempre fatto tranquillamente.
E questo signore in carozzella, tranquillo, non si porrebbe nessun problema a continuare ad ordinare ammazzamenti malgrado la carrozzella.
La richiesta di abolizione del famigerato articolo è quindi da vedersi in questa chiave, via l'articolo a avanti nuovamente con la libertà di continuare a gestire gli affari di "famiglia".

Daniela
12-07-2002, 05.32.30
Originariamente inviato da carletto

Il principio ispiratore dell'art 41 è di isolare i mafiosi per impedire, nei limiti del massimo possibile, a codesti signori di continuare a condurre i loro affari anche dal carcere. Cosa che , sedie a rotelle o no, prima hanno sempre fatto tranquillamente.
E questo signore in carozzella, tranquillo, non si porrebbe nessun problema a continuare ad ordinare ammazzamenti malgrado la carrozzella.
La richiesta di abolizione del famigerato articolo è quindi da vedersi in questa chiave, via l'articolo a avanti nuovamente con la libertà di continuare a gestire gli affari di "famiglia".

(Y) (Y) Bingo. :(

Paco
12-07-2002, 07.05.01
Originariamente inviato da carletto



Il carcere duro di cui all'art. 41 bis non è una punizione aggiuntiva per personaggi colpevoli di gravissimi reati per cui farebbe pena vederlo comminare ad un tale sulla sedia a rotelle.
Il principio ispiratore dell'art 41 è di isolare i mafiosi per impedire, nei limiti del massimo possibile, a codesti signori di continuare a condurre i loro affari anche dal carcere. Cosa che , sedie a rotelle o no, prima hanno sempre fatto tranquillamente.
E questo signore in carozzella, tranquillo, non si porrebbe nessun problema a continuare ad ordinare ammazzamenti malgrado la carrozzella.
La richiesta di abolizione del famigerato articolo è quindi da vedersi in questa chiave, via l'articolo a avanti nuovamente con la libertà di continuare a gestire gli affari di "famiglia".

ciao
io non ho assolutamente detto Via l'articolo, ho solo detto che è sbagliato applicare l'articolo ai disabili...io mi fido della persona che ha visto con i suoi occhi casi del genere...tu non ci crederai, ma ci sono!!!
ciao

Gunmen
13-07-2002, 03.18.35
Anche io penso che i mafiosi in sedia a rotelle o invalidi sono uguali agli altri e non meritano nessun privilegio

carletto
13-07-2002, 22.44.30
Originariamente inviato da Paco


ciao
io non ho assolutamente detto Via l'articolo, ho solo detto che è sbagliato applicare l'articolo ai disabili...io mi fido della persona che ha visto con i suoi occhi casi del genere...tu non ci crederai, ma ci sono!!!
ciao



Ho capito benissimo che non hai detto via l'art. 41 e non ho detto in nessun punto del mio intervento che lo hai detto.
Ho anche chiaramente detto che non essendo i provvedimenti previsti dall'art. 41 un aggravamento della pena ma una semplice limitazione ai contatti esterni diretta nei confronti di personaggi pericolosi per la società non se ne può esentare nessuno. Nemmeno un disabile; tenendo conto del fatto, ripeto, che codesto disabile ha diretto operazione mafiose in libertà; prima dell'art 41 ha continuato a dirigerle dal carcere e , se non ci fosse l'art. 41, continuerebbe a farlo tranquillamente, alla faccia della carrozzolla o delle stampelle.
Non vedo dove sta la differenza tra una capomafia in piedi ed uno seduto. E perchè quello seduto dovrebbe essere lasciato libero di condurre gli affari di "famiglia" ed a uno in piedi no. Scusa se insisto ma non vedo perchè ad un sulla sedia a rotelle, in perfette condizioni mentali, debba essere concentito di avere contatti "normali" con l'esterno, considerandone la potenziale enorme pericolosità.


Passando invece ad un discorso sull'applicazione delle pene direi che è pericoloso ipotizzare una minore pena ad un disabile nei confronti di un non disabile.
Oggi, dalla delinquenza organizzata, vengono già utilizzati i minorenni, domani l'esercito dei sottopuniti verebbe rimpinguato dalla nuova categoria, i disabili.

Avremmo, a parità di reato, una differente valutazione della condanna, a vantaggio del disabile. Poichè un colpevole riconosciuto capace di intendere e di volere sempre colpevole è sarebbe anche anticostituzionale prevedere una differenzazione della pena.


Alla fine però è chiaro che, da buoni amici, abbiamo, ognuno,il diritto di rimanere della propria idea.
La mia resta che ad un capo mafioso non debba essere consentito di avere "comodi" contatti con l'esterno; libero tu di ritenere che, essendo il predetto capo su una sedia a rotelle, abbia il diritto, in quando disabile, di poter continuare tranquillamente a fare il capo mafioso.

drakula
14-07-2002, 00.38.45
In Italia, paese dove semplici concetto come certezza della pena e uguaglianza verso la legge sono travisati e messi in discussione senza pudore, ci si stupisce che questi signori facciano casino per il trattamento cui vengono sottoposti. Uno di questi, Bernardo Provenzano, in un suo intervento durante un processo ha ribadito che loro NON protestano per l'applicazione dell'Art. 41 ma perchè QUALCUNO promise loro in campagna elettorale che tale articolo sarebbe stato abrogato.
Per quanto riguarda Pannella bene fa Billow a ricordare i vari signori che si fanno le leggi a vantaggio loro o di loro parenti, tanto è vero che tale costume è ampiamente praticato da chi comanda tali signori, a tal punto da renderci veramente ridicoli a livello estero, peccato che Pannella sia tra coloro che appoggiano questi signori, quindi non lo vedremo MAI fare lo sciopero della sete per porre rimedio a questa grandissima ingiustizia.

mistral
14-07-2002, 23.33.57
E' sufficiente "riaprire" le carceri sulle isole: sinara, Ventotene, Pianosa ecc..sbattere questi essere immondi in quei luoghi senza guardie, e come unico mezzo di sotentamento l'agricoltura: si coltivarsi da soli gli orti, badare agli animali ec. se riescono bene altrimenti moriranno di fame.
Sicuramente prevarrà la seconda soluzione perchè questi esseri non hanno mai lavorato in vita loro, ma soprattutto sarebbe un giusto "pemio" per quelle regioni che sono state affamate dal loro potere sostituito a quello della Repubblica Italiano con il plaet di alcune forze politiche.
Ma questa è solo fantascienza, in Italia ci sono i buonisti, i perdonisti, ecc.. pronti ad accorrere in difesa di assissini, violenti, ec.... mai in difesa delle vittime.
Più tempo passa e più mi vergogno di essere italiano.
Mi chiedo che Italia vedrà mio figlio che fa 4 mesi nascerà?
Ciao a tutti

sarahkerrigan
15-07-2002, 00.36.11
Originariamente inviato da Nemesis67




Gli altri marciscano in galera.

Bye

...anche perchè ci sono molti coraggiosi che ribellandosi alla mafia, hanno dovuto stravolgere la loro vita e la famiglia nascondendola e proteggendola con poco aiuto da parte dello stato...mi piacerebbe sentire qualche commento da parte di uno di loro!!!


Marco!!!(L)...incorruttibile....un mio amore spirituale da sempre...come Capanna del resto...


:)

Stalker
24-07-2002, 03.10.55
Originariamente inviato da sarahkerrigan

Marco!!!(L)...incorruttibile....un mio amore spirituale da sempre...come Capanna del resto...

:)

Riporto delle belle parole che diceva Pannella nel 1973.

Io amo gli obiettori, i fuori-legge del matrimonio, i capelloni sottoproletari anfetaminizzati, i cecoslovacchi della primavera, i non violenti, i libertari, i veri credenti, le femministe, gli omosessuali, i borghesi come me, la gente con il suo intelligente qualunquismo e la sua triste disperazione. Amo speranze antiche, come la donna e l'uomo; ideali politici vecchi quanto il secolo dei lumi, la rivoluzione borghese, i canti anarchici e il pensiero della Destra storica. Sono contro ogni bomba, ogni esercito, ogni fucile, ogni ragione di rafforzamento, anche solo contingente, dello Stato di qualsiasi tipo, contro ogni sacrificio, morte o assassinio, soprattutto se "rivoluzionario". Credo alla parola che si ascolta e che si dice, ai racconti che ci si fa in cucina, a letto, per le strade, al lavoro, quando si vuole essere onesti ed essere davvero capiti, più che ai saggi o alle invettive, ai testi più o meno sacri e alle ideologie. Credo sopra a ogni cosa al dialogo, e non solo a quello "spirituale": alle carezze, agli amplessi, alla conoscenza come a fatti non necessariamente d'evasione o individualistici - e tanto più "privati" mi appaiono, tanto più pubblici e politici, quali sono, m'ingegno che siano riconosciuti

dalla prefazione del libro di Andrea Valcarenghi "Underground: a pugno chiuso".

Perchè i radicali non parlano + in questo modo ?

Paco
24-07-2002, 03.42.26
Originariamente inviato da Stalker


Riporto delle belle parole che diceva Pannella nel 1973.

Io amo gli obiettori, i fuori-legge del matrimonio, i capelloni sottoproletari anfetaminizzati, i cecoslovacchi della primavera, i non violenti, i libertari, i veri credenti, le femministe, gli omosessuali, i borghesi come me, la gente con il suo intelligente qualunquismo e la sua triste disperazione. Amo speranze antiche, come la donna e l'uomo; ideali politici vecchi quanto il secolo dei lumi, la rivoluzione borghese, i canti anarchici e il pensiero della Destra storica. Sono contro ogni bomba, ogni esercito, ogni fucile, ogni ragione di rafforzamento, anche solo contingente, dello Stato di qualsiasi tipo, contro ogni sacrificio, morte o assassinio, soprattutto se "rivoluzionario". Credo alla parola che si ascolta e che si dice, ai racconti che ci si fa in cucina, a letto, per le strade, al lavoro, quando si vuole essere onesti ed essere davvero capiti, più che ai saggi o alle invettive, ai testi più o meno sacri e alle ideologie. Credo sopra a ogni cosa al dialogo, e non solo a quello "spirituale": alle carezze, agli amplessi, alla conoscenza come a fatti non necessariamente d'evasione o individualistici - e tanto più "privati" mi appaiono, tanto più pubblici e politici, quali sono, m'ingegno che siano riconosciuti

dalla prefazione del libro di Andrea Valcarenghi "Underground: a pugno chiuso".

Perchè i radicali non parlano + in questo modo ?

forse perchè si stanno plasmando a tutti gli altri partiti, forse perchè oggi non verrebbero più ascoltati cone 20/30 anni fa perchè c'è un potere più forte che compre le loro voci...per tanti motivi oggi la sinistra è smembrata, per questi motivi il governo fa quel che vuole nella maggioranza dei casi :(
ciao

Stalker
24-07-2002, 04.02.41
Originariamente inviato da Paco


forse perchè si stanno plasmando a tutti gli altri partiti, forse perchè oggi non verrebbero più ascoltati cone 20/30 anni fa perchè c'è un potere più forte che compre le loro voci...per tanti motivi oggi la sinistra è smembrata, per questi motivi il governo fa quel che vuole nella maggioranza dei casi :(
ciao

Il problema, secondo me, è che oggi ormai l'economia vige su tutto, anche sulle scelte politiche. Al telegiornale l'andamento della borsa è diventata la notizia più importante e noi dovremmo sentirci tutti contenti se la borsa sale di un punto e mezzo e tutti depressi se scende di due. Ma dico, siamo diventati tutti dei co%&oni ? :)
La politica di oggi si limita ad amministrare l'esistente. Destra e sinistra.... lo so è qualunquista, ma sovente si assomigliano troppo. Non si ha + il coraggio di parlare con i sentimenti, con le idee. Forse i partiti riflettono il cinismo e l'edonismo della società. Forse è un circolo vizioso. Non lo so.

Cecco
24-07-2002, 22.48.43
Originariamente inviato da Stalker


Il problema, secondo me, è che oggi ormai l'economia vige su tutto, anche sulle scelte politiche. Al telegiornale l'andamento della borsa è diventata la notizia più importante e noi dovremmo sentirci tutti contenti se la borsa sale di un punto e mezzo e tutti depressi se scende di due. Ma dico, siamo diventati tutti dei co%&oni ? :)
La politica di oggi si limita ad amministrare l'esistente. Destra e sinistra.... lo so è qualunquista, ma sovente si assomigliano troppo. Non si ha + il coraggio di parlare con i sentimenti, con le idee. Forse i partiti riflettono il cinismo e l'edonismo della società. Forse è un circolo vizioso. Non lo so.

Sì, ma in fin dei conti è sempre stato così. Ciao