PDA

Visualizza versione completa : Psycho-thread


Pagine : 1 2 3 4 5 6 [7] 8 9

Skorpios
25-11-2002, 10.47.42
:rolleyes:

Skorpios
25-11-2002, 10.59.34
:rolleyes: ... ma... cosa devo fare per essere preso in considerazione...??? :rolleyes:








:p

sarahkerrigan
25-11-2002, 11.00.39
Originariamente inviato da Skorpios
:rolleyes: ... ma... cosa devo fare per essere preso in considerazione...??? :rolleyes:








:p





okokokok

gemma
25-11-2002, 13.49.21
Originariamente inviato da Skorpios
:rolleyes: ... ma... cosa devo fare per essere preso in considerazione...??? :rolleyes:


quando trovi la risposta fammi sapere, è da tanto che mi pongo anch'io la stessa domanda :(

e oggi ho proprio il pelo ritto!!!:mad:

sarahkerrigan
25-11-2002, 16.35.15
...stavo pensando a quanto è bello riguardare il sito del Vittoriale

ogni tanto... :)

....racchiude una stanza particolare...anche se tutte lo sono....



La stanza del Mascheraio




Al visitatore: teco porti lo specchio di Narciso?
Questo è piombato vetro, o mascheraio.
Aggiusta le tue maschere al tuo viso
ma pensa che sei vetro contro acciaio

sarahkerrigan
25-11-2002, 16.56.21
...e ho ritrovato questo!!!:p

è (http://www.transience.com.au/jandj.html)

bellissimo!!!








(F)

sarahkerrigan
25-11-2002, 17.06.24
:rolleyes: .....ma senti come vien giù..."come le mele" dicono a

Genova...chissà come sta Trinity!!!:rolleyes:









(F)

Crazy Diamond
25-11-2002, 17.17.09
speriamo bene, qi non ha piovuto tutto il giorno, e anche se i tg dicono che la città è allagata a me non sembra proprio....
a volte esagerano... altre minimizzano.... quasi mai sono realisti :mad:!!!

Skorpios
25-11-2002, 17.28.20
Originariamente inviato da sarahkerrigan
...e ho ritrovato questo!!!:p

è (http://www.transience.com.au/jandj.html)

bellissimo!!!








(F)




... nooo... di nuovo Teetering, nooo...!!! :rolleyes:



... :p














(F)

sarahkerrigan
25-11-2002, 17.50.50
Originariamente inviato da Skorpios





... nooo... di nuovo Teetering, nooo...!!! :rolleyes:



... :p







(F)




Dai Skorpy, non fare così :) è rimbalzato improvvisamente!!!


...non saltavo il quote in quel periodo!!! :p







(F)(K)

Skorpios
25-11-2002, 18.39.07
Originariamente inviato da sarahkerrigan





Dai Skorpy, non fare così :) è rimbalzato improvvisamente!!!


...non saltavo il quote in quel periodo!!! :p







(F)(K)


... sì...









... in quel periodo...
... il quote non era con i caratteri ridotti...






... e ancor'ora... a volte... vi inciampi magnificamente dentro... (K) (F)










... avrei fatto meglio ad "ignorare" il link...

... forse... :)

sarahkerrigan
25-11-2002, 18.44.59
Originariamente inviato da Skorpios



... sì...









... in quel periodo...
... il quote non era con i caratteri ridotti...






... e ancor'ora... a volte... vi inciampi magnificamente dentro... (K) (F)










... avrei fatto meglio ad "ignorare" il link...

... forse... :)







....mhhh....avresti!!! :)

Skorpios
25-11-2002, 19.27.18
Originariamente inviato da sarahkerrigan





....mhhh....avresti!!! :)


... sì...

Skorpios
26-11-2002, 08.56.14
Originariamente inviato da gemma


quando trovi la risposta fammi sapere, è da tanto che mi pongo anch'io la stessa domanda :(


Sai una cosa, gemma...?

Il punto non è tanto nell'essere presi in considerazione, chè non c'è modo di farlo se non distruggendone completamente il desiderio...

Il punto è come si è presi in considerazione...

Come...

E su questo... non si può intervenire...

Ciascun altro ci mette del proprio...

Quello che può...

E se quello che può è poco... è squallido... è degradante...

Beh, non c'è proprio nulla da poter fare...

Soltanto osservare... prendere atto... prendere le distanze...

Si può agire soltanto su sè stessi...

Mai sugli altri...



Ciao gemma. :)

Sono pronto ad approfondire... se vuoi... ;)

sarahkerrigan
26-11-2002, 23.54.05
Originariamente inviato da Skorpios
:rolleyes: ... ufficio notifiche... :rolleyes:



:rolleyes: ma è mai possibile... dico io...? :p


Ahahah...l'ho capito adesso!!!...ero in cerca di altro!!!...pensa

Skorpy che quando ho letto questo post, mi sono

domandata il senso!!! :p(K)


...poi, vabbeh, gli altri sotto mi hanno risvegliato il senso

pratico!!! :)

Nothatkind
26-11-2002, 23.58.05
Basta con questo dualismo stile Vasco
"Skorpy e Sarah dentro la stanza, e tutto il mondo fuori"!!!

:eek:
:D
Scusate per la parentesi, ma avevo voglia di rompervi un po' le scatole... :p
E volevo dire a Skorpios "complimenti per il nuovo soprannome", del quale, naturalmente, mi sfugge il significato (a parte la traduzione letterale...), ma non è certo colpa vostra, anzi :rolleyes: ;)

Un ciao a tutti e due. :)

sarahkerrigan
26-11-2002, 23.59.54
La Stanza del Mascheraio


(in tutto il suo splendore e per gentile concessione di Tydany)



Al visitatore: teco porti lo specchio di Narciso?
Questo è piombato vetro, o mascheraio.
Aggiusta le tue maschere al tuo viso
ma pensa che sei vetro contro acciaio










http://windows.zdnet.it/forum/attachment.php?s=&postid=334416

Crazy Diamond
27-11-2002, 00.05.14
grande Sarah! :)
ce l'hai fatta!!!!
adesso insegnate anche a me?!?

sarahkerrigan
27-11-2002, 00.07.55
Originariamente inviato da nuage
grande Sarah! :)
ce l'hai fatta!!!!
adesso insegnate anche a me?!?


...nono...aspetta aspetta!...ahahah...devo ancora fare una cosa!!


:p

TyDany
27-11-2002, 00.08.00
Originariamente inviato da sarahkerrigan
...ecco...vediamo se ci riesco!!!

Clicca sull'immagine, copia il link e poi edita il post, dai che ce la fai ;)

sarahkerrigan
27-11-2002, 00.11.44
Originariamente inviato da TyDany


Clicca sull'immagine, copia il link e poi edita il post, dai che ce la fai ;)


..sisisi...mitico Tydany!!!!...grazie tante!!!:p

...mando io o mandi tu le spiegazioni a Nuage?:)


Ciao!

sarahkerrigan
27-11-2002, 00.15.06
Originariamente inviato da Nothatkind
Basta con questo dualismo stile Vasco
"Skorpy e Sarah dentro la stanza, e tutto il mondo fuori"!!!

:eek:
:D
Scusate per la parentesi, ma avevo voglia di rompervi un po' le scatole... :p
E volevo dire a Skorpios "complimenti per il nuovo soprannome", del quale, naturalmente, mi sfugge il significato (a parte la traduzione letterale...), ma non è certo colpa vostra, anzi :rolleyes: ;)

Un ciao a tutti e due. :)



...ma se sono qui con Tydany e Nuage!!!....e pure te ora!!!:p

ppPppPppPppPp:)

Ciao Noth, non fare la befana anche tu... eh?(F)

TyDany
27-11-2002, 00.16.15
Originariamente inviato da sarahkerrigan



..sisisi...mitico Tydany!!!!...grazie tante!!!:p

...mando io o mandi tu le spiegazioni a Nuage?:)


Ciao!

Grande ce l'hai fatta :)

Come vuoi, se vuoi fare un copia incolla del mio pvt mi fai un favore che io l'ho già cancellato, poi se ha ancora problemi glielo spieghiamo ;)

sarahkerrigan
27-11-2002, 00.20.32
Mando io allora!!!...ciao e ancora grazie!! (F)

TyDany
27-11-2002, 00.24.16
Originariamente inviato da sarahkerrigan
Mando io allora!!!...ciao e ancora grazie!! (F)

Figurati e grazie ;)

darkchild
27-11-2002, 00.25.29
Certo che le studiate proprio tutte eh!?!? :o :p

sarahkerrigan
27-11-2002, 00.37.30
Originariamente inviato da darkchild
Certo che le studiate proprio tutte eh!?!? :o :p


Hai visto Dark? :p


Ciao! :) (F)

darkchild
27-11-2002, 00.42.59
Originariamente inviato da sarahkerrigan
Hai visto Dark? :p


Ciao! :) (F)
E ho visto si
Siete pieni di risorse!! :)
Complimenti

Ciao Sarah! (F)

TyDany
27-11-2002, 00.43.56
Originariamente inviato da darkchild

E ho visto si
Siete pieni di risorse!! :)
Complimenti

Ciao Sarah! (F)

Anche tu non scherzi a risorse (vedi sign) ;)

darkchild
27-11-2002, 00.50.29
Originariamente inviato da TyDany
Anche tu non scherzi a risorse (vedi sign) ;)
Hai visto :o
Detto e fatto!! ;)
Non ho ancora provato se funzia il link però!!! :eek: :p

sarahkerrigan
29-11-2002, 14.17.25
...soffia il vento nel viale dei ciliegi!!! :rolleyes:

Mary Poppins deve andare....

sarahkerrigan
29-11-2002, 18.34.04
...bene

Efreet
29-11-2002, 19.02.57
Originariamente inviato da sarahkerrigan
...bene

Uhm... oggi sei un tantino ermetica... :p

(K) :D

sarahkerrigan
29-11-2002, 20.27.25
Originariamente inviato da Efreet


Uhm... oggi sei un tantino ermetica... :p

(K) :D


Yess!!!(F)

halduemilauno
29-11-2002, 20.34.07
Originariamente inviato da sarahkerrigan



Yess!!!(F)


ciao Sara.
per caso è per spingere un thread negli inferi?o la sindrome di pollicino?
a presto.
(K)

sarahkerrigan
29-11-2002, 20.40.40
Originariamente inviato da halduemilauno



ciao Sara.
per caso è per spingere un thread negli inferi?o la sindrome di pollicino?
a presto.
(K)


...pollicino:cool:


(K)

sarahkerrigan
02-12-2002, 13.59.02
...ma che meraviglia questi smilies tutti incappucciati da Babbo

Natale!!! :p§:)§:p

Complimenti staff! (F)

gemma
05-12-2002, 09.41.28
Il pensiero...

psychotico...

affannato...

contorto...

emozionante...

inebriante...

inquietante...

... di un entità evanescente ed impalpabile...

eppur così presente...

(F)

sarahkerrigan
08-12-2002, 23.18.34
http://digilander.libero.it/skorpios_web/Sarah/LucySchCarinaaaa.jpg





(F)

Skorpios
10-12-2002, 07.33.44
:p
















(K) (F)

sarahkerrigan
10-12-2002, 08.41.12
Originariamente inviato da Skorpios
:p









(K) (F)


(K) (F)

Skorpios
21-12-2002, 10.13.24
(F) ... fuori ogni controllo... d'improvviso... accade... semplicemente... miccia mai spenta... eruzione profonda... Mare partecipa... onde possenti... acque ribollono... anima scossa... osserva... senza adeguarsi... deve imparare... non sa... cosa... (F)

sarahkerrigan
24-12-2002, 18.01.40
...si è così ...dare ascolto a quei gesti folli, alla spontaneità

e guardare avanti cercando di vivere come ci si è prefissato, tu con

i tuoi codici, con passione e lealtà, anche nelle avversità...

...si prendano i toni spumeggianti...si disveli spontaneamente...

...forse non riesco a dire niente, tranne il fatto che sto provando a

dire qualcosa...

Resterò così come sono, spontaneamente, sempre...

...non cambierò, non cambiare mai...

(F)

sarahkerrigan
29-12-2002, 09.18.34
Splendido avatar Skorpy! (F)

Skorpios
29-12-2002, 12.23.55
Grazie, Sarah...! (F) :)
















... non cambierò...


...

Skorpios
29-12-2002, 14.47.06
...


... non cambiare mai...

sarahkerrigan
29-12-2002, 20.57.37
...e poi c'è chi pensa che "perdersi" è controproducente...
...oggi, mi sono persa!...mi sono ancora persa...
...mi sono ritrovata nei pressi del cimitero e, dalla Fabbrica del Vapore, salivano in cielo musiche celestiali...psichedeliche
...e raggi di luce variopinti...
...visual music...VJ Mask...Visual Factory...Zeta-Lab...
...nella cupola trasparente proiettavano immagini ed essa risplendeva...
...una telefonata, per perdermi ancora un pò...

(F)

sarahkerrigan
03-01-2003, 21.15.09
...mi dà l'ansia...mi sento inseguita...non riesco a ritornare sui miei passi nemmeno per una frazione di secondo....aiiiuuutooooo...

:eek:

Skorpios
04-01-2003, 09.50.52
Ci vuole molta "pazienza"... e nessuna timidezza... ;)

Come ha già detto qualcuno... il forum non è un palcoscenico... ma potrebbe anche benissimo esserlo, per alcuni... e nulla impedisce a nessuno di vederlo proprio così... il forum è un luogo pubblico... e, esattamente come in un bar, vi si può "incontrare" o "trovare" o "ritrovare" chiunque...
Non sempre certi "incontri" possono essere piacevoli... e, esattamente come in un bar, a volte si rifiutano... ma altre volte si accettano... o si ripensa se accettarli... o si ripensa se rifiutarli di nuovo... o... si pensa... non è mai la stessa situazione... è sempre mutevole... cangiante... proprio come lo siamo noi... e ciò che ci può dare "fastidio" un giorno... possiamo cominciare a trovarlo piacevole un altro... è sempre e solo una questione di "persone" e di circostanze...

La soluzione predefinita e pronta per l'uso, come al solito, non esiste... bisogna comportarsi a seconda del "sentimento" del momento... a volte "lottando"... a volte tollerando... altre volte negandosi... altre volte ancora compiacendosi e mostrandosi disponibili... altre volte ancora "sperando"...

Non c'è niente da fare, sul Web nulla è certo... esattamente come altrove... e, forse, ancor più che altrove... le variabili e le incognite sono tante... troppe, perfino... e non c'è soluzione... nessuna soluzione possibile... se si vuole, si sta al "gioco"... accettandone tutte le regole... per "spiacevoli" o "gradevoli" che siano, a seconda dei casi... se non si vuole... beh, è sufficiente non loggarsi... o, meglio ancora, non postare... e aspettare... in tutti i sensi... esistono tante possibilità... tante probabilità... che possono trovare nel nostro spirito del momento... condizioni diverse da quelle passate... e che non si può fare altro che mettere alla prova... di volta in volta... un pò come mettere alla prova sè stessi...

Per me, almeno, è così... e non sempre mi ritrovo... non sempre riesco a farmelo piacere... non sempre sono sicuro... anzi... quasi mai...

E così... ho fatto dell'incertezza la mia tigre preferita... anche se... non sempre... è disposta a lasciarsi cavalcare... :)

sarahkerrigan
04-01-2003, 10.34.45
...nel forum è più semplice...ma nella vita?... a volte non è così facile, non è sufficiente sloggarsi...

succhione
04-01-2003, 10.42.39
...il forum è parte di un complesso universo...come tale ha l'importanza che merita...

sarahkerrigan
04-01-2003, 10.52.48
...un complesso universo ma dove è più semplice scegliere...ma nella vita di tutti i giorni?...nessuno risponde?

Skorpios
04-01-2003, 11.06.21
Originariamente inviato da sarahkerrigan
...nel forum è più semplice...ma nella vita?... a volte non è così facile, non è sufficiente sloggarsi...


Non è mai facile, nè semplice... e il forum è esattamente come la vita... prova a non postare, se ci riesci... è come se rifiutassi di parlare con te stessa... prova a resistere a chi ti compiace... non potrai, se già non lo fai altrove...

Tutti gli atteggiamenti che puoi notare sul forum sono esattamente gli stessi che attuiamo nella nostra vita... gli stessi...

Con le stesse ansie... le stesse debolezze... lo stesso egocentrismo... la stessa arroganza... la stessa voglia di capirci qualcosa...

Tutti gli atteggiamenti... anche quelli che ci appaiono strani, sgradevoli, incomprensibili, stupidi... hanno un loro senso... che ci potrà sfuggire... ma non per questo perdere il proprio valore...

E' sempre e soltanto una questione di priorità...
Nel forum... come nella vita...
E le nostre "scelte" possono cambiare improvvisamente...
E' solo questione di riempire la misura...
E' soltanto questione di impazzire della giusta follia...
Il mondo non è razionale... e le cose cambiano costantemente... noi stessi cambiamo costantemente... quando cambiamo...

Skorpios
04-01-2003, 11.18.44
Originariamente inviato da sarahkerrigan
...un complesso universo ma dove è più semplice scegliere...ma nella vita di tutti i giorni?...nessuno risponde?


Rispondo io... :confused: :p

Nella vita di tutti i giorni, forum compreso, siamo inseriti, volenti o nolenti, in una scena che ha le proprie origini, le proprie cause, le proprie spiegazioni... per quanto ci possano sfuggire...

Abbiamo l'abitudine (perchè ci è stato così "insegnato"...) a vedere le cose che ci accadono come una benedizione o una maledizione, a seconda dei casi... ma così non è...

La verità ( :D ) è che non c'è scampo alla lotta... siamo tutti guerrieri... anche se non lo sappiamo ancora... e come tali dobbiamo lottare... contro noi stessi... contro tutto ciò che ci è stato insegnato... contro tutto ciò che diamo per scontato...

Lottare... senza aspettarsi ricompense... lottare per dovere... per condizione... per onorare la propria natura...
Lottare... serenamente... completamente... impeccabilmente...

Niente di più difficile...

Skorpios
04-01-2003, 11.20.54
Mi è venuto in mente un bellissimo brano che vorrei postare... prendo lo scanner... e cerco il libro... ;)














(F)

Skorpios
04-01-2003, 11.47.00
Originariamente inviato da Skorpios



prova a non postare, se ci riesci...



Ok... ci riesci...

sarahkerrigan
04-01-2003, 11.53.30
...invece per me lo è, è più semplice scegliere sul web...
Tutto quello che hai detto è giustissimo perchè le tue considerazioni sono relative sempre e solo al forum...le ansie e le debolezze sono le stesse che nella vita reale ed è anche possibile esprimere immediatamente sul forum quello che sta succedendo in temporeale ma, nella vita di tutti i giorni e con le realtà che ti si presentano, è di gran lunga più difficile...sul web le responsabilità sono relative allo stesso e ti porto ad esempio una comunità come può essere una chat: io scelgo di frequentarla poco o niente o per il tempo che trova perchè non mi trasmette nulla... nella vita è un pò diverso se ci pensi bene...se tu puoi scegliere nel web così come nella vita, allora sei davvero un uomo libero Skorpy...io non lo sono, non ho sempre la possibilità di scegliere, devo lottare molto di più.

Ciao (F)

sarahkerrigan
04-01-2003, 11.55.56
Originariamente inviato da Skorpios



Ok... ci riesci...


Ahahahah...ma che impaziente!!! :p...ero ferma sul mio post incompleto causa telefonata interminabile di persona petulante che vuole sempre qualcosa da me ....;)

Skorpios
04-01-2003, 14.32.54
Ho trovato il brano... anzi no, non è quello... ma l'ho trovato cercando l'altro... :p

E' bellissimo che accada così... è bellissimo coglierlo, per me... mi esercito alla fluidità... senza riuscirci... ma continuo... insisto... non mi lascio incantare... dalla ragione... non sempre...

Non posso "scegliere" ciò che è stato già scelto per me... provo ad accettare, disperatamente, gli accadimenti della mia vita... tento di non sottrarmi alle mie responsabilità... cerco di immaginare tutto ciò che non riesco ad immaginare... vivo circostanze che potrei vivere in un altro modo... potrei decidere, un giorno, di sottrarmi a tutto... di negarmi completamente... di rinunciare a me stesso... alle mie incompiutezze... ai miei discorsi lasciati aperti... ai miei "doveri"...

In realtà, non esiste nulla... nulla che non vogliamo che esista... si potrebbe "rinunciare" a tutto, volendo... e, se viene il momento, se la misura si è riempita, accade... può accadere... e noi agiremmo... senza esitare... senza ripensamenti... senza rimorsi...

Anche quella sarebbe la nostra vita...

Come lo è questa...

Esattamente così...

E non servirebbe a nulla tentare di sfuggirla... ritornerebbe inesorabile, sui propri passi... io posso soltanto una cosa... cambiare il mio punto di vista... su tutto... e aspettare... lottando... lottando senza tregua... e senza mai lamentarmi...

Io ci sto provando... io ci sto solo disperatamente provando...

Skorpios
04-01-2003, 14.38.52
...

Incominciai a pensare alla mia vita e alla mia storia personale e provai una familiare sensazione di tristezza e rimorso. Dissi a don Juan che non ero degno di stare lì, che il suo mondo era forte e leale e io debole, e che il mio spirito era stato deformato dalle circostanze della mia vita.

Don Juan rise e minacciò di coprirmi la testa di terra se continuavo a parlare su quel tono. Disse che ero un uomo, e come ogni uomo meritavo tutto ciò che era sorte dell'uomo - gioia, dolore, tristezza e lotta - e che la natura dei nostri atti non contava finché si agiva come un guerriero.

Abbassando la voce fin quasi a un mormorio disse che se veramente sentivo che il mio spirito era deformato dovevo semplicemente fissarlo - purgarlo, renderlo perfetto - perché in tutta la nostra vita non c'era altro compito che fosse più degno. Non fissare lo spirito significava cercare la morte, ed era lo stesso che non cercare nulla, dal momento che la morte ci avrebbe sopraffatti senza tener conto di nulla.

Rimase a lungo silenzioso, quindi, in tono di profonda convinzione, disse: "Cercare la perfezione dello spirito del guerriero è il solo, degno compito della nostra condizione di uomini".

Le sue parole ebbero l'effetto di un catalizzatore. Sentii il peso delle mie azioni passate come un fardello intollerabile e fastidioso. Ammisi che per me non c'era speranza. Incominciai a piangere, parlando della mia vita. Dissi che era da tanto tempo che me ne andavo in giro per il mondo da solo che ero diventato insensibile al dolore e alla tristezza, tranne certe occasioni in cui mi rendevo conto della mia solitudine e impotenza.

Don Juan non disse nulla; mi afferrò per le ascelle e mi tirò fuori dalla gabbia (uno strumento di potere, ndr). Mi misi a sedere quando mi lasciò andare. Anche lui si mise a sedere. Tra noi si stabili un silenzio pesante. Pensai che volesse darmi il tempo di ricompormi. Presi il mio taccuino e incominciai scribacchiare nervosamente.

"Ti senti come una foglia in balia del vento, non è vero?", disse alla fine guardandomi fisso.

Era esattamente come mi sentivo. Don Juan sembrava provar comprensione per me. Disse che il mio umore gli rammentava quello di una canzone e incominciò a cantarla in tono sommesso; la sua voce era molto piacevole e i versi mi rapirono: "Sono tanto lontano dal cielo sotto il quale sono nato. Un'immensa nostalgia invade i miei pensieri. Ora che sono così solo e triste come una foglia al vento, qualche volta voglio piangere, qualche volta voglio ridere di struggimento" (Que lejos estoy del cielo donde he nacido. Inmensa nostalgia invade mi pensamiento. Abora que estoy tan solo y triste cual boia al viento, quisiera llorar, quisiera reir de sentiiniento).

Rimanemmo a lungo senza parlare. Alla fine don Juan ruppe il silenzio.

"Dal giorno in cui sei nato, in un modo o l'altro, qualcuno ti ha fatto qualcosa", disse.

"Giusto", risposi.

"E ti hanno fatto qualcosa contro la tua volontà".

"È vero".

"E adesso ti senti impotente, come una foglia al vento".

"Giusto. È così".

Dissi che alcune volte le circostanze della mia vita erano state disastrose. Mi ascoltò attentamente ma non riuscii a capire se era soltanto consenziente o veramente interessato, finché non mi accorsi che cercava di nascondere un sorriso.

"Non importa quanto ti piaccia provare dolore per te stesso, è una cosa che devi cambiare", disse in tono dolce. "Non si addice alla vita di un guerriero".

Rise e cantò di nuovo la sua canzone, distorcendo però l'intonazione di alcune parole; il risultato fu un lamento ridicolo. Mi fece osservare che il motivo per cui mi era piaciuta la canzone era che in tutta la mia vita non avevo fatto altro che cercare difetti in tutto e lamentarmi. Non potevo discutere con lui, aveva ragione. Tuttavia credevo di avere motivi sufficienti per giustificare la mia sensazione di essere come una foglia al vento.

"La cosa più difficile al mondo è assumere lo stato d'animo di un guerriero", disse. "Non serve a nulla essere tristi, lagnarsi e sentire di essere giustificati nel farlo, credere che qualcuno ci faccia sempre qualcosa. Nessuno fa nulla a nessuno, tanto meno a un guerriero.
"Tu sei qui, con me, perché vuoi essere qui. Dovresti ormai essertene assunto la piena responsabilità; perciò l'idea che tu sia in balia del vento è inammissibile".

Si alzò in piedi e incominciò a smontare la gabbia. Riportò il terriccio dove lo aveva preso e sparpagliò con cura tutti i legni tra i cespugli. Poi ricoprì di detriti il cerchio che aveva pulito, lasciando la zona come se nulla l'avesse mai toccata.

Lodai la sua perizia. Rispose che un buon cacciatore avrebbe saputo che eravamo stati lì, per quanto accurato egli fosse, perché le tracce degli uomini non potevano essere cancellate completamente.

Si mise seduto a gambe incrociate e mi disse di sedermi il più comodamente possibile, fronteggiando il punto in cui mi aveva sepolto, e di rimanere immobile finché il mio stato d'animo triste non si fosse dissipato.

"Un guerriero si seppellisce per trovare il potere, non per piangere di autocommiserazione", disse.

Tentai di spiegare ma mi arrestò con un cenno impaziente del capo. Disse che aveva dovuto tirarmi fuori in fretta dalla gabbia perché il mio umore era diventato intollerabile e aveva temuto che il luogo si irritasse per la mia debolezza e potesse farmi del male.

"L'autocommiserazione non si addice al potere", disse. "Lo stato d'animo di un guerriero richiede il controllo su se stesso e al tempo medesimo richiede l'abbandono di se stesso".

"Come può essere?", chiesi. "Come ci si può controllare e abbandonare al tempo stesso?".

"E' una tecnica difficile", disse.

Sembrava che stesse decidendo se continuare o no a parlare. Per due volte fu sul punto di dire qualcosa, ma si controllò e sorrise.

"Non hai ancora vinto la tua tristezza", disse. "Ti senti ancora debole e non servirebbe a niente parlare ora dello stato d'animo di un guerriero".

...




Carlos Castaneda - Viaggio a Ixtlan

Skorpios
04-01-2003, 15.08.10
Originariamente inviato da sarahkerrigan
...invece per me lo è, è più semplice scegliere sul web...
Tutto quello che hai detto è giustissimo perchè le tue considerazioni sono relative sempre e solo al forum...le ansie e le debolezze sono le stesse che nella vita reale ed è anche possibile esprimere immediatamente sul forum quello che sta succedendo in temporeale ma, nella vita di tutti i giorni e con le realtà che ti si presentano, è di gran lunga più difficile...sul web le responsabilità sono relative allo stesso e ti porto ad esempio una comunità come può essere una chat: io scelgo di frequentarla poco o niente o per il tempo che trova perchè non mi trasmette nulla... nella vita è un pò diverso se ci pensi bene...se tu puoi scegliere nel web così come nella vita, allora sei davvero un uomo libero Skorpy...io non lo sono, non ho sempre la possibilità di scegliere, devo lottare molto di più.

Ciao (F)


La libertà è mentale... non c'è alternativa... giacchè il nostro corpo ha assunto dei precisi doveri... e neanche se ce ne andassimo in un atollo sperduto nel Pacifico staremmo al sicuro... il nostro corpo potrebbe essere inopinatamente irradiato da isotopi radioattivi liberati da una reazione a catena innescata a scopo "umanitario" da una qualche sedicente nazione in vena di esercitazioni belliche... altro che libertà...

Non c'è alternativa... e, come sempre, parlo soltanto per me... a volte, il peso sembra insopportabile... a volte, la libertà sembra lontana... irraggiungibile... a volte, ci sentiamo prigionieri... delle circostanze... delle vicende... degli altri... ma, in realtà, lo siamo di noi stessi e dei nostri desideri...

Io so, di non dover permettere a nessuno di piantare paletti di qualsiasi genere (di qualsiasi genere) alla mia libertà mentale...

So di dover pagare un prezzo per qualsiasi mia scelta... o debolezza... o attitudine...

Io so, di poter vedere le cose anche con altri occhi... anche quelle che mi sembrano imposte... e quindi negative... quelle che mi sembra di subire... io so, che per proteggere la mia anima devo riuscire a negarmi... almeno fino a che non riuscissi a concedermi completamente al mondo... seguendo un'altra strada... per poter riuscire a comprendere... per non essere distratto... per non indulgere troppo all'errore...

Per potermi illudere di essere libero...


















Ciao Sarah:) (F)

sarahkerrigan
04-01-2003, 17.30.30
Originariamente inviato da Skorpios
Ho trovato il brano... anzi no, non è quello... ma l'ho trovato cercando l'altro... :p

E' bellissimo che accada così... è bellissimo coglierlo, per me... mi esercito alla fluidità... senza riuscirci... ma continuo... insisto... non mi lascio incantare... dalla ragione... non sempre...

Non posso "scegliere" ciò che è stato già scelto per me... provo ad accettare, disperatamente, gli accadimenti della mia vita... tento di non sottrarmi alle mie responsabilità... cerco di immaginare tutto ciò che non riesco ad immaginare... vivo circostanze che potrei vivere in un altro modo... potrei decidere, un giorno, di sottrarmi a tutto... di negarmi completamente... di rinunciare a me stesso... alle mie incompiutezze... ai miei discorsi lasciati aperti... ai miei "doveri"...

In realtà, non esiste nulla... nulla che non vogliamo che esista... si potrebbe "rinunciare" a tutto, volendo... e, se viene il momento, se la misura si è riempita, accade... può accadere... e noi agiremmo... senza esitare... senza ripensamenti... senza rimorsi...

Anche quella sarebbe la nostra vita...

Come lo è questa...

Esattamente così...

E non servirebbe a nulla tentare di sfuggirla... ritornerebbe inesorabile, sui propri passi... io posso soltanto una cosa... cambiare il mio punto di vista... su tutto... e aspettare... lottando... lottando senza tregua... e senza mai lamentarmi...

Io ci sto provando... io ci sto solo disperatamente provando...

...tutto ciò che hai descritto benissimo fin'ora, alberga nelle possibilità di ognuno, svariate e infinite come ben sappiamo.
Quello che accade, è la conseguenza di scelte, a volte obbligate dalle circostanze o, poco ponderate.
Tutto è possibile Skorpy, soprattutto se affidato anche al tempo.



(F)Ciao:)

Skorpios
06-01-2003, 15.07.00
Ho editato il (lungo) messaggio perchè, anche se solo a poche ore di distanza, non mi riconosco più in ciò che ho scritto... ultimamente, mi sta succedendo spesso... ma considero positiva questa confusione... la vivo con tutta la serenità possibile... sono in balìa delle onde... e va benissimo così... (D)









Marilyn Monroe a Tony Curtis in "A qualcuno piace caldo":


"Aspetta da molto?".

"Non importa quanto si aspetta, ma chi si aspetta".






(F)

sarahkerrigan
08-01-2003, 20.56.28
Originariamente inviato da Skorpios
Ho editato il (lungo) messaggio perchè, anche se solo a poche ore di distanza, non mi riconosco più in ciò che ho scritto... ultimamente, mi sta succedendo spesso... ma considero positiva questa confusione... la vivo con tutta la serenità possibile... sono in balìa delle onde... e va benissimo così... (D)









Marilyn Monroe a Tony Curtis in "A qualcuno piace caldo":


"Aspetta da molto?".

"Non importa quanto si aspetta, ma chi si aspetta".






(F)



...mi sarebbe piaciuto leggerlo Skorpy!...ma trovo estremamente affascinante anche questo tuo personalissimo modo di scegliere i momenti per tue sensazioni...







...intanto, in questo piccolo spazio per i pensieri detti a noi stessi, mi piace postare questa citazione...


C'è talvolta, nel volto e nel contegno d'un uomo un'espressione così immediata, si direbbe un'effusione dell'animo interno, che, in una folla di spettatori, il giudizio sopra quell'animo sarà uno solo.


(F)(K)

Skorpios
10-01-2003, 08.50.19
Originariamente inviato da sarahkerrigan


...tutto ciò che hai descritto benissimo fin'ora, alberga nelle possibilità di ognuno, svariate e infinite come ben sappiamo.
Quello che accade, è la conseguenza di scelte, a volte obbligate dalle circostanze o, poco ponderate.
Tutto è possibile Skorpy, soprattutto se affidato anche al tempo.



(F)Ciao:)


Sì... certo... tutto ciò che accade è conseguenza delle nostre scelte... dal punto di vista esoterico, persino i nostri genitori sono stati da noi scelti... però, non dev'esserci accenno alla rassegnazione, per questo...

(Naturalmente, non sto assolutamente sottintendendo che dalle tue parole io percepisca rassegnazione, tutt'altro; le tue parole mi sono soltanto di amabile spunto per poter esprimere il mio pensiero, al riguardo...) :) (F)

Il discorso delle proprie scelte, soprattutto di quelle considerate "involontarie", sembra comportare implicitamente anche un atteggiamento di accettazione passiva... (che, secondo me, è una delle peggiori forme di auto-lesionismo possibile...)

Io penso che la cosa più importante non sia tanto l'assunzione delle proprie responsabilità... quanto il modo di approcciarsi ad esse... il modo di rapportarsi con esse... il modo col quale si "decida" di affrontare la questione... il proprio peculiare modo di reagire alle evenienze "ineluttabili" in cui ci si riconosca "responsabili"...

Le conseguenze "negative" delle nostre scelte potremmo anche considerarle l'opposto di ciò che sono in realtà... potremmo considerarle come eventi a noi assolutamente estranei dal punto di vista delle proprie responsabilità... dei quali però, per qualche ragione, che può benissimo andare ben oltre il nostro abituale grado di immaginazione, dobbiamo occuparci... ma senza quel senso di colpa di colui che ritiene di aver "sbagliato" e si rassegna a quelli che fatalmente considera i propri contrappassi...

Non intendo dire che gli eventi e le circostanze della nostra vita non debbano comportare i benefici dell'inevitabile esperienza vissuta... con tutte le conseguenze che si voglia considerare... dico soltanto che l'approccio alla questione è decisivo per lo stile di vita attuale... che comunque conduciamo...

All'eventuale successo finale contribuiscono in maniera determinante la propria cultura individuale... (quella che si sia imparata dalla vita, dalla strada, non dai libri...) il proprio livello di consapevolezza... (come sempre...) la propria capacità di astrarsi dai luoghi comuni... di penetrare la realtà con una diversa e alternativa visione delle cose... con quella necessaria ed integra libertà mentale... (che in tanti provano a minare... a volte travestiti da "benefattori"...) con il proprio grado di "rinuncia" che si sappia esercitare... rivedendo i ruoli sociali che ci sembrano ineluttabilmente attribuiti... e perfino i ruoli personali nei quali ci riconosciamo... fino ad arrivare (oppure ad iniziare...) alla complessa ed ineffabile sfera dei propri affetti e dei propri sentimenti... area sensibile di qualsiasi umana condizione...

In definitiva, la possibilità che abbiamo di indirizzare le nostre "reazioni" di fronte allo scorrere della nostra esistenza è pari, esattamente pari, al grado di libertà che abbiamo deciso di doverci meritare...






Ciao Sarah:)










P. S.: questo, più o meno :p, è il post che avevo editato...l'ho ripescato... rimaneggiato... e ripulito... non è mai accaduto, prima... :o

gemma
10-01-2003, 09.23.41
Scusa Skorpios,
è la seconda volta in due giorni che scrivi "dal punto di vista esoterico"...

ne vogliamo parlare?

totore
10-01-2003, 10.45.39
Skorpios - scrivi:
Sì... certo... tutto ciò che accade è conseguenza delle nostre scelte... dal punto di vista esoterico, persino i nostri genitori sono stati da noi scelti...
----------------
Esoterico - contrariamente alla menzogna che solitamente ci insegnano, e che di conseguenza pensiamo, è tutto quanto sta in correlazione con fatti reali secondo analisi della realtà vista nella sua organicità. Ed è lo spirito del linguaggio a confermarlo, attraverso l'etimologia di questa parola: "esoterikòs" significa "interiore", in contrapposizione a "eksoterikòs", "esteriore".
C'è l'idea di Kant la quale non ammette, che ci possa essere un sapere "segreto", "occulto", riservato a pochi (e mi riferisco alla tua: ...e' conseg. delle nostre scelte..) In realtà la convinzione che ci siano cose difficili da intendere, le quali sono accessibili solo a pochi iniziati, è antichissima. Essa sta alla base, per esempio, delle dottrine non scritte che Platone professava .
E per metterla sul "politico": il pensiero esoterico è considerato un pensiero di destra (!!)

gemma
10-01-2003, 11.35.36
premessa:
non ho capito perchè ad una mia richiesta di esplicazione a skorpios debba seguire questa specie di notifica di totore, ma tant'è...

Originariamente inviato da totore
Esoterico - contrariamente alla menzogna che solitamente ci insegnano, e che di conseguenza pensiamo...
Spiega plz: quale sarebbe la menzogna che solitamente ci insegnano?
Originariamente inviato da totore è tutto quanto sta in correlazione con fatti reali secondo analisi della realtà vista nella sua organicità. Ed è lo spirito del linguaggio a confermarlo, attraverso l'etimologia di questa parola: "esoterikòs" significa "interiore", in contrapposizione a "eksoterikòs", "esteriore".
:confused::confused: magari mi spieghi pure questa o magari metti il seguito:

"Da un certo punto di vista, l'esteriore, attraverso la semplificazione del reale, appare come una delle più importanti cause dei problemi sociali di tutto il globo (che si vorrebbe globalizzare, quasi che la sua realtà non fosse già sferica)."

io ho trovato anche:

"esoterikos => da esoteros interiore, comparativo di eso o iso, che significa, dentro.
Così furono appellati i discepoli di Pitagora, ammessi all’interno della scuola, dove ne ascoltavano le lezioni: al contrario degli esterni che erano chiamati essoterici (dal greco, exoterikos). Il termine essoterismo, nell’accezione tradizionale orientale e occidentale, non si riferisce solo a ciò che è interiore, dentro, ma anche ad un modo di essere che l’Io può assumere, ad una capacità o ipersensibilità che l’Io può raggiungere, integrando così la facoltà di poter penetrare maggiormente i significati dei temi indagati, le cause che muovono dentro, all’interno, delle manifestazioni sensibili."

ma questa è solo una delle tante...

"Di certo il termine "esoterico" (esoterikoz) ha una tale ricchezza di significati da giustificare, almeno in parte, la grande mole di libri che è stata prodotta sulla sua etimologia e polisemia: non sarebbe stato comunque facile farsi comprendere."
Originariamente inviato da totore C'è l'idea di Kant la quale non ammette, che ci possa essere un sapere "segreto", "occulto", riservato a pochi (e mi riferisco alla tua: ...e' conseg. delle nostre scelte..)
i problemi e i limiti di Kant erano suoi e solo suoi...
I rosacroce e i templari non sono un'opinione...
Originariamente inviato da totore In realtà la convinzione che ci siano cose difficili da intendere, le quali sono accessibili solo a pochi iniziati, è antichissima. Essa sta alla base, per esempio, delle dottrine non scritte che Platone professava
beh, certo, in effetti Platone... chi vuoi che sia mai...:rolleyes:
anzitutto non era una convinzione, ma una certezza.
E poi diciamolo, sarà stata antichissima, ma la concezione moderna che qualunque sapere sia scibile, insegnabile o studiabile da chiunque a chiunque è patetica e sa di un socialismo che non solo non condivido, ma nemmeno funziona.
La riprova è il livello intellettuale di certi laureati, che forse rendevano di più a zappare la terra
Originariamente inviato da totore E per metterla sul "politico": il pensiero esoterico è considerato un pensiero di destra (!!) :rolleyes:
questa poi!!!

davlak
10-01-2003, 12.11.49
Originariamente inviato da gemma
premessa:........omissis....


WOWWWWWW!!!!



:D

totore
10-01-2003, 12.27.10
Puntualizzo:
ho commentato la frase
solo dal "mio" punto di vista esoterico.
Ad onor del vero essa va interpretata
e letta sotto un'altra ..."luce"; ma
entreremmo nel campo dello Spiritismo.
Non so quanto ferrati siete in materia;
se lo siete....Capitemi!

gemma
10-01-2003, 12.38.04
Originariamente inviato da totore
Puntualizzo:
ho commentato la frase
solo dal "mio" punto di vista esoterico.
Ad onor del vero essa va interpretata
e letta sotto un'altra ..."luce"; ma
entreremmo nel campo dello Spiritismo.
Non so quanto ferrati siete in materia;
se lo siete....Capitemi!

ok, io sono qui...
e sono ferrata in materia...
e capisco...
che tu non lo sei per niente!!!
quella del "punto di vista esoterico" è ancora tutta da spiegare, se poi la vuoi soggettivare con un "mio" sei proprio fuori strada...

e mi metti in mezzo lo spiritismo!!!! :anger:

mamma mia, che brodaglia...

Fëanor
10-01-2003, 12.43.41
state bboni...

gemma
10-01-2003, 12.53.08
Originariamente inviato da Fëanor
state bboni...

nono... :p

Fëanor
10-01-2003, 12.59.17
e allora, CONSIGGHI PE L'AQQUISSTI.

DEMO!

totore
10-01-2003, 13.01.11
Originariamente inviato da gemma


ok, io sono qui...
e sono ferrata in materia...
e capisco...
che tu non lo sei per niente!!!
quella del "punto di vista esoterico" è ancora tutta da spiegare, se poi la vuoi soggettivare con un "mio" sei proprio fuori strada...

e mi metti in mezzo lo spiritismo!!!! :anger:

mamma mia, che brodaglia...
ok, io sono qui...
e sono ferrata in materia...
e capisco...
che tu non lo sei per niente!!!
---------------

e allora, poiche' non lo sono per niente - "bbona bbona" - Inizia

davlak
10-01-2003, 13.03.27
Originariamente inviato da totore

Non so quanto ferrati siete in materia;
se lo siete....Capitemi!

no scusa totore, io proprio non ci capisco na mazza :D ...il mio wow era un plauso alla "veemenza" del post, fico davvero!!!


Non intendevo intervenire perchè non sono competente in materia.

:)

davlak
10-01-2003, 13.07.31
Originariamente inviato da gemma


ok, io sono qui...
e sono ferrata in materia...
e capisco...
che tu non lo sei per niente!!!
quella del "punto di vista esoterico" è ancora tutta da spiegare, se poi la vuoi soggettivare con un "mio" sei proprio fuori strada...

e mi metti in mezzo lo spiritismo!!!! :anger:

mamma mia, che brodaglia...

e andiamooooooo!!!! fantastico!(Y) :)

emmò ssò ...zzi vostri ... :D ehm...scusate l'OT...

gemma
10-01-2003, 13.13.25
Originariamente inviato da totore

ok, io sono qui...
e sono ferrata in materia...
e capisco...
che tu non lo sei per niente!!!
---------------

e allora, poiche' non lo sono per niente "bbona bbona" Inizia

i casi sono due:
1) Usi argomenti seri come se fossero merce da bancarella e lo fai convinto di dire cose sensate
2) Ti stai divertendo con un giochetto che trovo alquanto infantile

te lo traduco in parole povere:
ci sei o ci fai?

totore
10-01-2003, 13.21.22
Originariamente inviato da gemma


i casi sono due:
1) Usi argomenti seri come se fossero merce da bancarella e lo fai convinto di dire cose sensate
2) Ti stai divertendo con un giochetto che trovo alquanto infantile

te lo traduco in parole povere:
ci sei o ci fai?

beh, allora e' meglio chiudere. Si va verso l'offesa personale.
Ciao, chiudo e ti assicuro che non interverro' piu' in un 3d dove sei partecipe.

Trinity
10-01-2003, 13.23.46
Direi che possiamo inziare a stare calmi. ;)

Trinity
10-01-2003, 13.25.16
Originariamente inviato da gemma


i casi sono due:
1) Usi argomenti seri come se fossero merce da bancarella e lo fai convinto di dire cose sensate
2) Ti stai divertendo con un giochetto che trovo alquanto infantile

te lo traduco in parole povere:
ci sei o ci fai?


.

gemma
10-01-2003, 13.25.55
Originariamente inviato da totore


beh, allora e' meglio chiudere. Si va verso l'offesa personale.
Ciao, chiudo e ti assicuro che non interverro' piu' in un 3d dove sei partecipe.

io non miro ad offendere nessuno, ti assicuro
però nemmeno puoi mettere delle piazzate del genere e poi trasformarle in una battuta.
e, dulcis in fundo, invece di spiegarti batti in ritirata?
bah :rolleyes:

gemma
10-01-2003, 13.48.25
Scusa Trinity, forse i miei toni si sono fatti troppo accesi.
Se è così mi spiace, anche perchè assicuro nuovamente che non è mia intenzione offendere nessuno.

Tuttalpiù sono alcuni atteggiamenti che mi fanno reagire.

Questo è un 3d prezioso, non va chiuso.

Piuttosto si chiude questa discussione.

Per quanto mi riguarda basta che mi fai un cenno (o era quello il significato del punto?)

grazie, so che siete pazienti :)

Trinity
10-01-2003, 13.56.24
Originariamente inviato da gemma
Scusa Trinity, forse i miei toni si sono fatti troppo accesi.
Se è così mi spiace, anche perchè assicuro nuovamente che non è mia intenzione offendere nessuno.

Tuttalpiù sono alcuni atteggiamenti che mi fanno reagire.

Questo è un 3d prezioso, non va chiuso.

Piuttosto si chiude questa discussione.

Per quanto mi riguarda basta che mi fai un cenno (o era quello il significato del punto?)

grazie, so che siete pazienti :)


Non voglio chiudere il thread,proprio per questo vi chiedo di usare modi più pacati. ;)

davlak
10-01-2003, 14.14.41
Allora approfitto per un mega OT.

Io non capisco, davvero, e lo dico con animo sereno, vi prego di credermi, dicevo, non capisco perchè al minimo accenno di polemica o di contrasti, o appena i toni si accendono un pò, c'é sempre qualcuno che si ritira o si offende etc...arrivano i mods, scoppiano dei casi da leggenda etc..

Ma perché? nella vita reale non é forse così? ci si confronta, a volte ci si scontra, a volte si inveisce pure, a volte ci si prende a male parole, e poi?
Poi siamo esseri umani e alla fine ci diamo la mano, quasi sempre.

Qui non succedono cose dell'altro mondo.

Qui succede quello che succede pure nella vita reale.

Cos'é sta cosa che ci si irrita al primo accenno di polemica, al primo scontro duro?

Io sinceramente vorrei che Totore tornasse, e magari ci si incazzasse pure con gemma, ma non sarebbe tutto + vero???

Eccheccavolo, mica siamo le suffragette...
Io dico: diamo spazio agli sfoghi (parolacce non ne ho viste, insulti nemmeno, e allora?)...ben vengano, poi, i chiarimenti, ma lasciamo andare le passioni, UFFAAAA, sempre sto autocontrollo, sempre sti peli spulciati....
Quando ci fù il caso della Fallaci gridai URRAAA', proprio per questo motivo, e molti mi presero per matto,...io le cose che diceva la Fallaci mica le approvavo, ma il suo vigore si!

Non si approda a nulla con tutta sta moderazione, ragazzi.

Se ci si vuole arricchire, e questo é un punto di incontro per farlo, ci si deve anche saper scaldare, e accettare che gli altri lo facciano nei nostri riguardi, sportivamente.

Ho litigato qualche volta, sul forum, eppure credo che nessuno provi rancore nè astio nei miei confronti, e forse proprio perchè mi sono lasciato andare, nei limiti, e perchè ho accettato che pure l'altro si lasciasse andare nei miei confronti.
E adesso ci beviamo pure una birra insieme.

Per favore, non esageriamo con l'autocontrollo, che nuoce alla salute, di tutti.

Con affetto.

Davide.

Trinity
10-01-2003, 14.23.03
:) Hai ragione Davide,ma purtroppo qui non è la vita reale.

Le discussioni ci possono essere e sono anche ben accette,a patto che,si mantengano sempre su piani "civili".
Per quanto mi riguarda non faccio altro che il mio dovere...moderare. ;)
Se ami gli scontri "duri" ti assicuro che ci sono un sacco di posti dove le critiche,le discussioni accese o gli insulti sono all'ordine del giorno. :(

:) (K)

davlak
10-01-2003, 14.44.11
non amo gli scontri duri, é solo che mi piace la passione quando gli argomenti sono interessanti.

Non intendevo sminuire il ruolo dei mod, non voglio essere frainteso.
;)

Ciao, Trinity. :)



(F)

Daniela
10-01-2003, 14.45.42
Originariamente inviato da Trinity
:) Hai ragione Davide,ma purtroppo qui non è la vita reale.

Le discussioni ci possono essere e sono anche ben accette,a patto che,si mantengano sempre su piani "civili".
Per quanto mi riguarda non faccio altro che il mio dovere...moderare. ;)
Se ami gli scontri "duri" ti assicuro che ci sono un sacco di posti dove le critiche,le discussioni accese o gli insulti sono all'ordine del giorno. :(

:) (K)

Sottoscrivo :) (Y)

Skorpios
10-01-2003, 19.42.49
Originariamente inviato da davlak
Allora approfitto per un mega OT.

...




davlak, mi pregio di farti notare... che in questo burrascoso thread... il tuo post è tutto tranne che ot...! ;)

sarahkerrigan
10-01-2003, 19.57.33
...davvero...tutto arruffato...;)

sarahkerrigan
10-01-2003, 20.03.55
Originariamente inviato da Skorpios



Sì... certo... tutto ciò che accade è conseguenza delle nostre scelte... dal punto di vista esoterico, persino i nostri genitori sono stati da noi scelti... però, non dev'esserci accenno alla rassegnazione, per questo...

(Naturalmente, non sto assolutamente sottintendendo che dalle tue parole io percepisca rassegnazione, tutt'altro; le tue parole mi sono soltanto di amabile spunto per poter esprimere il mio pensiero, al riguardo...) :) (F)

Il discorso delle proprie scelte, soprattutto di quelle considerate "involontarie", sembra comportare implicitamente anche un atteggiamento di accettazione passiva... (che, secondo me, è una delle peggiori forme di auto-lesionismo possibile...)

Io penso che la cosa più importante non sia tanto l'assunzione delle proprie responsabilità... quanto il modo di approcciarsi ad esse... il modo di rapportarsi con esse... il modo col quale si "decida" di affrontare la questione... il proprio peculiare modo di reagire alle evenienze "ineluttabili" in cui ci si riconosca "responsabili"...

Le conseguenze "negative" delle nostre scelte potremmo anche considerarle l'opposto di ciò che sono in realtà... potremmo considerarle come eventi a noi assolutamente estranei dal punto di vista delle proprie responsabilità... dei quali però, per qualche ragione, che può benissimo andare ben oltre il nostro abituale grado di immaginazione, dobbiamo occuparci... ma senza quel senso di colpa di colui che ritiene di aver "sbagliato" e si rassegna a quelli che fatalmente considera i propri contrappassi...

Non intendo dire che gli eventi e le circostanze della nostra vita non debbano comportare i benefici dell'inevitabile esperienza vissuta... con tutte le conseguenze che si voglia considerare... dico soltanto che l'approccio alla questione è decisivo per lo stile di vita attuale... che comunque conduciamo...

All'eventuale successo finale contribuiscono in maniera determinante la propria cultura individuale... (quella che si sia imparata dalla vita, dalla strada, non dai libri...) il proprio livello di consapevolezza... (come sempre...) la propria capacità di astrarsi dai luoghi comuni... di penetrare la realtà con una diversa e alternativa visione delle cose... con quella necessaria ed integra libertà mentale... (che in tanti provano a minare... a volte travestiti da "benefattori"...) con il proprio grado di "rinuncia" che si sappia esercitare... rivedendo i ruoli sociali che ci sembrano ineluttabilmente attribuiti... e perfino i ruoli personali nei quali ci riconosciamo... fino ad arrivare (oppure ad iniziare...) alla complessa ed ineffabile sfera dei propri affetti e dei propri sentimenti... area sensibile di qualsiasi umana condizione...

In definitiva, la possibilità che abbiamo di indirizzare le nostre "reazioni" di fronte allo scorrere della nostra esistenza è pari, esattamente pari, al grado di libertà che abbiamo deciso di doverci meritare...






Ciao Sarah:)










P. S.: questo, più o meno :p, è il post che avevo editato...l'ho ripescato... rimaneggiato... e ripulito... non è mai accaduto, prima... :o



Ciao Skorpy, grazie per averlo ri-postato, l'ho letto volentieri(F)

…sono arenata nella prima parte del tuo post perché non ho esattevolmente capito l'esempio esoterico dei genitori...lascio, al tuo buoncuore;)...e se ne hai voglia...

Io credo, per aggiungere qualcosa a quello che hai scritto, che quando parliamo di scelte, conti anche il peso della responsabilità, peso che può essere una piuma, può essere un macigno ma è, in ogni caso, presente come un mastino, un cane da guardia a protezione delle verità….credo anche che sia più o meno quello che hai detto tu perché è proprio questo “peso”, un elemento determinante …cosa ne pensi?…e per quanto riguarda i sensi di colpa c’è tanto da dire Skorpy…essere liberi di fare nuove scoperte, senza pensare agli eventuali errori non è semplice anche se, spesso, gli errori possono benissimo apportare un miglioramento della propria personalità se si è in grado di correggerli, non apportare necessariamente dei danni permanenti…mah!




Ciao Skorpy :)(F)...è ora di cena...buona serata...



P. S.: questo, più o meno :p, è il post che volevo scrivere...meno che più.




...accade...a volte accade...

Skorpios
10-01-2003, 20.13.58
Originariamente inviato da Skorpios



... dal punto di vista esoterico...


Ho utilizzato il termine esoterico, senza dover necessariamente ricorrere all'ausilio del dizionario, per indicare una conoscenza di pochi... rivolta a pochi...

Nel corso del tempo l'accezione è mutata considerevolmente (originariamente riferita alle religioni) fino a comprendere tutte quelle dottrine, più o meno "ufficiali", che non riconoscano nell'atteggiamento scientifico (e quindi nelle dimostrazioni scientifiche) ciò che affermano e professano...

Il significato attuale a cui sembra potersi riferire è dunque particolarmente lato... esteso...

E quindi può ragionevolmente raggruppare tutto ciò che non sia razionale... che non sia provabile...

La sfera dell'irrazionale...

E' ovvio che qualsiasi argomento si voglia affrontare relativamente ad aspetti essenzialmente irrazionali presti troppo facilmente il fianco agli attacchi di materialisti e razionalisti... di conseguenza, non è materia da potersi estrinsecare troppo diffusamente e liberamente... neanche a nominarla... e quanto recentemente accaduto su questo thread ne è la migliore dimostrazione possibile...


Un saluto circolare... (D)

davlak
10-01-2003, 21.06.42
Originariamente inviato da Skorpios



davlak, mi pregio di farti notare... che in questo burrascoso thread... il tuo post è tutto tranne che ot...! ;)

ma ci credi se ti dico che ho postato convinto di trovarmi sul 3d di totoreeeee arghhhhhhhhhhh.
(maròòò ma dove ce l'ho la testa??? :D )

Beh, meglio, così hai ragione tu... ;) allora in effetti non é più OT...:inn:

gemma
10-01-2003, 21.15.11
Originariamente inviato da Skorpios



Ho utilizzato il termine esoterico, senza dover necessariamente ricorrere all'ausilio del dizionario, per indicare una conoscenza di pochi... rivolta a pochi...

Nel corso del tempo l'accezione è mutata considerevolmente (originariamente riferita alle religioni) fino a comprendere tutte quelle dottrine, più o meno "ufficiali", che non riconoscano nell'atteggiamento scientifico (e quindi nelle dimostrazioni scientifiche) ciò che affermano e professano...

Il significato attuale a cui sembra potersi riferire è dunque particolarmente lato... esteso...

E quindi può ragionevolmente raggruppare tutto ciò che non sia razionale... che non sia provabile...

La sfera dell'irrazionale...

E' ovvio che qualsiasi argomento si voglia affrontare relativamente ad aspetti essenzialmente irrazionali presti troppo facilmente il fianco agli attacchi di materialisti e razionalisti... di conseguenza, non è materia da potersi estrinsecare troppo diffusamente e liberamente... neanche a nominarla... e quanto recentemente accaduto su questo thread ne è la migliore dimostrazione possibile...


Un saluto circolare... (D)

una spiegazione splendida, della quale ti ringrazio...
personalmente mi ritrovo più legata all'accezione originale, le estensioni che i termini assumono nei tempi in avanti tendono ad essere sempre anche un po' devianti...

comunque ora capisco...

era tutto ciò che desideravo...

grazie ancora(F)

Skorpios
10-01-2003, 21.20.17
Originariamente inviato da davlak


ma ci credi se ti dico che ho postato convinto di trovarmi sul 3d di totoreeeee arghhhhhhhhhhh.
(maròòò ma dove ce l'ho la testa??? :D )

Beh, meglio, così hai ragione tu... ;) allora in effetti non é più OT...:inn:


scusami davlak, ma come faccio a crederti... se il suo thread totore lo ha aperto più di un'ora dopo la tua risposta...??? :eek: :p :D








(D)

davlak
11-01-2003, 00.39.45
Originariamente inviato da Skorpios

scusami davlak, ma come faccio a crederti... se il suo thread totore lo ha aperto più di un'ora dopo la tua risposta...??? :eek: :p :D

Ah, tu pensavi che mi riferissi a quello lungo di post, no io intendevo proprio il post mentre iniziavo a scriverlo, credevo di trovarmi di là.
Il tuo burrascoso mi aveva tratto in inganno...

E comunque avrei dovuto usare il gerundio, in effetti:

"ma ci credi se ti dico che sto postando convinto di trovarmi sul 3d di totoreeeee arghhhhhhhhhhh.
(maròòò ma dove ce l'ho la testa??? "

D'altra parte molti 3d si somigliano negli ultimi giorni...sangue dappertutto :D Dario Argento rules...
Comunque così c'é più gusto, almeno ci si rianima un pò, dopo tutto il glucosio :p che imperversava in periodo festivo.....;)

(D)

Skorpios
11-01-2003, 01.43.50
Originariamente inviato da Skorpios



E' ovvio che qualsiasi argomento si voglia affrontare relativamente ad aspetti essenzialmente irrazionali presti troppo facilmente il fianco agli attacchi di materialisti e razionalisti... di conseguenza, non è materia da potersi estrinsecare troppo diffusamente e liberamente... neanche a nominarla... e quanto recentemente accaduto su questo thread ne è la migliore dimostrazione possibile...


In realtà, la questione non è così semplice...

E, come al solito, non vorrei essere frainteso...

Evidentemente, e me ne accorgo soltanto ora, mi sono assunto una responsabilità che va al di là delle mie scarse cognizioni in materia di esoterismo...
Devo dire che le poche nozioni che ho avuto modo di apprendere circa alcune dottrine esoteriche non mi avrebbero consentito, forse, di citarne l'affascinante (per me) ipotesi con tale leggerezza...

Il discorso dei genitori da noi stessi scelti è una questione che, laddove interessasse particolarmente, meriterebbe ben altri approfondimenti, che io non sarei certamente in grado di sostenere...

Posso solo dire che una siffatta ipotesi rientra in una concezione della prorpia esistenza che vede coinvolte una quantità tale di variabili del tutto irrazionali da rendere davvero estremamente suggestive le risultanti finali... ma soltanto per chi ne avesse una particolare attitudine, naturalmente... per chi ne subisse il fascino... perchè, evidentemente, non ci sarebbe ancora una volta alcun tipo di prova a sostegno di una simile teoria...

Se la visione del mondo che prendiamo in esame prevedesse, quasi per definizione, un'assunzione di responsabilità totale... in funzione del proprio livello di crescita individuale... ecco che anche la possibilità di aver potuto/dovuto scegliere i propri genitori non appare più scontatamente peregrina...

Ma è certo che dev'essere una specie di atto di fede... che in alcun modo può essere divulgato e reso convincente... è una sorta di predisposizione interiore che implica automaticamente un grado di accettazione verso le componenti irrazionali della nostra esistenza da rendere superfluo qualsiasi tentativo pur subliminale di fidelizzazione...

Sono argomentazioni non provabili nè documentabili... e come tali sono istintivamente rigettate dalla maggior parte delle persone... oppure istintivamente accettate da poche altre...

E non si tratta neppure dell'impossibilità di definirne i contorni oppure di prevenirne gli ovvi "attacchi" di chi non nutrisse le medesime preferenze esistenziali (materialisti, razionalisti, o chiunque altro)... è proprio che l'esoterismo non è un argomento da forum... forse... e non avrei dovuto neppure nominarlo... forse...

Skorpios
11-01-2003, 02.17.00
Originariamente inviato da sarahkerrigan


Io credo, per aggiungere qualcosa a quello che hai scritto, che quando parliamo di scelte, conti anche il peso della responsabilità, peso che può essere una piuma, può essere un macigno ma è, in ogni caso, presente come un mastino, un cane da guardia a protezione delle verità….credo anche che sia più o meno quello che hai detto tu perché è proprio questo “peso”, un elemento determinante …cosa ne pensi?…e per quanto riguarda i sensi di colpa c’è tanto da dire Skorpy…essere liberi di fare nuove scoperte, senza pensare agli eventuali errori non è semplice anche se, spesso, gli errori possono benissimo apportare un miglioramento della propria personalità se si è in grado di correggerli, non apportare necessariamente dei danni permanenti…mah!




Ciao Skorpy :)(F)


Il discorso delle verità, o della verità, è estremamente difficile... ciascuno fa del proprio meglio per riuscire a superarsi... ma non sempre la propria verità è rappresentata da un corrispondente valore universale... voglio dire che è soltanto ciò che noi attribuiamo o meno alle nostre responsabilità a fare la differenza... ma non sempre queste attribuzioni sono giustificate... e spesso implicano soltanto sofferenza e frustrazione che non possono che avvelenare ingiustificatamente il corso della nostra vita... costituendo come una specie di zavorra che ci impedisce di realizzarci...

Il discorso del senso di colpa, a cui abbiamo anche già accennato per il passato, meriterebbe ben altri capitoli... e forse un thread specifico...

Io insisto sulla questione dell'importanza fondamentale di riconoscersi in un livello di libertà mentale tale da potersi librare senza preconcetti alla ricerca della propria realizzazione personale... io non dico di esserci riuscito, intendiamoci... dico soltanto che quello dovrebbe essere un ideale a cui mirare... per poterne godere degli immancabili frutti... tutto qui... si sa di persone che all'improvviso abbiano abbandonato "tutto"... il proprio tutto... per iniziare a condurre una vita scevra da qualsiasi forma possibile di condizionamento... sono scelte che spesso lasciano estremamente perplessi gli osservatori neutrali... ma che rappresentano una concreta possibilità per chiunque... in funzione, ancora una volta, del grado di libertà che si è deciso potersi permettere... e del livello di attribuzione dei valori personali... e non significano quasi mai il voler sottrarsi alle proprie responsabilità... ma soltanto l'aver individuato una diversa visione del mondo e della propria esistenza tale da porre in second'ordine qualsiasi problematica accessoria... ed è estremamente arduo formulare qualunque tipo di giudizio...

Per le altre considerazioni ci sarebbe da replicare le altre osservazioni già postate, relativamente alle esperienze giustamente acquisite e maturate, o all'importanza che un atteggiamento sereno e non colpevolizzante possano assumere nel proprio quotidiano... ma non lo farò, per non essere stucchevolmente ripetitivo... :p





Ciao Sarah(F) :)

sarahkerrigan
11-01-2003, 13.45.04
Originariamente inviato da Skorpios



quote:
--------------------------------------------------------------------------------

E' ovvio che qualsiasi argomento si voglia affrontare relativamente ad aspetti essenzialmente irrazionali presti troppo facilmente il fianco agli attacchi di materialisti e razionalisti... di conseguenza, non è materia da potersi estrinsecare troppo diffusamente e liberamente... neanche a nominarla...e quanto recentemente accaduto su questo thread ne è la migliore dimostrazione possibile...
--------------------------------------------------------------------------------


In realtà, la questione non è così semplice...

E, come al solito, non vorrei essere frainteso...

Evidentemente, e me ne accorgo soltanto ora, mi sono assunto una responsabilità che va al di là delle mie scarse cognizioni in materia di esoterismo...
Devo dire che le poche nozioni che ho avuto modo di apprendere circa alcune dottrine esoteriche non mi avrebbero consentito, forse, di citarne l'affascinante (per me) ipotesi con tale leggerezza...

Il discorso dei genitori da noi stessi scelti è una questione che, laddove interessasse particolarmente, meriterebbe ben altri approfondimenti, che io non sarei certamente in grado di sostenere...

Posso solo dire che una siffatta ipotesi rientra in una concezione della prorpia esistenza che vede coinvolte una quantità tale di variabili del tutto irrazionali da rendere davvero estremamente suggestive le risultanti finali... ma soltanto per chi ne avesse una particolare attitudine, naturalmente... per chi ne subisse il fascino... perchè, evidentemente, non ci sarebbe ancora una volta alcun tipo di prova a sostegno di una simile teoria...

Se la visione del mondo che prendiamo in esame prevedesse, quasi per definizione, un'assunzione di responsabilità totale... in funzione del proprio livello di crescita individuale... ecco che anche la possibilità di aver potuto/dovuto scegliere i propri genitori non appare più scontatamente peregrina...

Ma è certo che dev'essere una specie di atto di fede... che in alcun modo può essere divulgato e reso convincente... è una sorta di predisposizione interiore che implica automaticamente un grado di accettazione verso le componenti irrazionali della nostra esistenza da rendere superfluo qualsiasi tentativo pur subliminale di fidelizzazione...

Sono argomentazioni non provabili nè documentabili... e come tali sono istintivamente rigettate dalla maggior parte delle persone... oppure istintivamente accettate da poche altre...

E non si tratta neppure dell'impossibilità di definirne i contorni oppure di prevenirne gli ovvi "attacchi" di chi non nutrisse le medesime preferenze esistenziali (materialisti, razionalisti, o chiunque altro)... è proprio che l'esoterismo non è un argomento da forum... forse... e non avrei dovuto neppure nominarlo... forse...




Come hai giustamente osservato, anche gli argomenti che rientrano nell’ampissima cerchia dell’irrazionale, (che brutto dire cerchia per qualcosa d’infinitamente complesso come l’irrazionale) quindi nella forma più estesa dell’esoterismo e non in quella che voglio definire “classica” (mi si conceda il termine) non sono facilmente estrinsecabili perché rientrano, forse, in quella che consideriamo “sfera privata”...inoltre, quello che è successo proprio su Psycho T., mi ha stimolato anche a fare alcune riflessioni sulla psicologia del profondo, osservazioni basate su sfumature dell’animo, quindi anche queste, poco condivisibili perché interessanti solo a livello personale. ;)
Per quanto riguarda la curiosità che hai suscitato in me con l’affermazione scelta dei genitori, ti ringrazio, sempre se non mi sbaglio e dimmelo se fosse così, di avermi instradata su quello che intendevi per esoterismo ovvero la forma di dottrine più estesa, quelle fideiste (?) con totale assenza di prove, quelle dell’ eterna lotta col razionale e le prove scientifiche, anche se una persona razionale sa molto bene che “quelle prove” sono provvisorie (sto scrivendo su word per poter leggere "nature" il tuo post e ogni volta che batto esoterismo, il programma corregge automaticamente in essoterismo, il suo contrapposto)
Tutto quello che hai osservato in seguito ( p.e.il fascino e l’attrazione personale verso determinate dottrine) grazie alle tue precisazioni, mi è molto “chiaro” per la spiegazione in sé, poco sull’esoterismo perché anch’io, ne so davvero nulla rispetto a tutto l’argomento, non mi sento per niente ferrata in materia…

Ho fatto una confusione pazzesca? :p ...mi fermo qui perchè ne potrei fare anche più di così, proprio in considerazione della mia sommaria conoscenza...però mi è piaciuto e, se capiterà, mi piacerà ancora leggere qualcosa di questo argomento davvero difficile, se non impossibile, da trattare su un forum...forse...ça suffit...

Mi piace concludere con una tesi paradossale di Gorgia:

Nulla esiste; se poi esiste è inconoscibile; se poi anche esiste ed è conoscibile, non è però manifestabie ad altri...




Ciao Skorpy :)(F)

Skorpios
11-01-2003, 21.39.48
Originariamente inviato da sarahkerrigan





Come hai giustamente osservato, anche gli argomenti che rientrano nell’ampissima cerchia dell’irrazionale, (che brutto dire cerchia per qualcosa d’infinitamente complesso come l’irrazionale) quindi nella forma più estesa dell’esoterismo e non in quella che voglio definire “classica” (mi si conceda il termine) non sono facilmente estrinsecabili perché rientrano, forse, in quella che consideriamo “sfera privata”...inoltre, quello che è successo proprio su Psycho T., mi ha stimolato anche a fare alcune riflessioni sulla psicologia del profondo, osservazioni basate su sfumature dell’animo, quindi anche queste, poco condivisibili perché interessanti solo a livello personale. ;)
Per quanto riguarda la curiosità che hai suscitato in me con l’affermazione scelta dei genitori, ti ringrazio, sempre se non mi sbaglio e dimmelo se fosse così, di avermi instradata su quello che intendevi per esoterismo ovvero la forma di dottrine più estesa, quelle fideiste (?) con totale assenza di prove, quelle dell’ eterna lotta col razionale e le prove scientifiche, anche se una persona razionale sa molto bene che “quelle prove” sono provvisorie (sto scrivendo su word per poter leggere "nature" il tuo post e ogni volta che batto esoterismo, il programma corregge automaticamente in essoterismo, il suo contrapposto)
Tutto quello che hai osservato in seguito ( p.e.il fascino e l’attrazione personale verso determinate dottrine) grazie alle tue precisazioni, mi è molto “chiaro” per la spiegazione in sé, poco sull’esoterismo perché anch’io, ne so davvero nulla rispetto a tutto l’argomento, non mi sento per niente ferrata in materia…

Ho fatto una confusione pazzesca? :p ...mi fermo qui perchè ne potrei fare anche più di così, proprio in considerazione della mia sommaria conoscenza...però mi è piaciuto e, se capiterà, mi piacerà ancora leggere qualcosa di questo argomento davvero difficile, se non impossibile, da trattare su un forum...forse...ça suffit...

Mi piace concludere con una tesi paradossale di Gorgia:

Nulla esiste; se poi esiste è inconoscibile; se poi anche esiste ed è conoscibile, non è però manifestabie ad altri...




Ciao Skorpy :)(F)


Confusione pazzesca...?

No, mia cara(F), non direi proprio... :)

Non ho mai letto un post più piacevole... e di tale proprietà letteraria... :cool:

Alcune teorie, che attualmente rientrano di diritto nella sfera "esoterica" (ma cosa significherà mai...? :p), sono senza alcun dubbio estremamente stimolanti e affascinanti... proprio per quel grado di fede che necessariamente comportano... in alcune occasioni, mi piacerebbe poterne approfondire qualche sia pur limitato aspetto... anche se, riguardo certi argomenti, preferisco che sia il caso a decidere... il nascere di una circostanza imprevista e imprevedibile... il seguire un impulso del momento all'interesse suscitato... ferma restando la praticamente totale inutilità di qualsiasi tentativo di farne un argomento di conversazione o di discussione come altri... o, ancor meno, un momento di crescita individuale... perchè non credo che si possa scambiare nulla di autenticamente proficuo riguardo tali concezioni... come già detto esse rappresentano qualcosa di significativo soltanto per chi ne provasse un'attrazione intima... che, in ogni caso, sarebbe praticamente incomunicabile...

Il paradosso da te citato è molto bello... (Y)

Questo è un aforisma dello stesso autore:
Il pensiero è cosa che con piccolissimo corpo sa compiere divinissime cose.





Ciao Sarah:)(F)