PDA

Visualizza versione completa : a morte mandrake...


EcHo2K
12-04-2002, 17.58.49
allora, non mi e' mai stata simpatica, ma stavo iniziando a capirla, ieri sera la goccia che ha fatto traboccare il vaso.

dall'inizio...

ho installato mdk8.1 all'inizio dell'anno per dargli una prova e vedere a che livello fosse, niente male davvero, molte operazioni (come l'installazione dei font true-type) si fa in fretta e mi consente di perdere tempo in cio' che e' veramente divertente (tipo la compilazione di kernel con le peggio patch :P) pero' gia' alla prima installazione di un tema per kde mi ha fatto incacchiare, intanto devi necessariamente usare il prefisso /usr. Un abrobrio, na schifazza. Installare tutto sotto /usr crea solo un mega calderone indistinto, gestibile SOLTANTO con il sistema di pacchetti (RPM o APT-GET che sia). Gia' sta cosa mi aveva indisposto, poi stranamente ogni tanto sorgevano problemi di compilazine, normalmente il "configure" lo lancio da utente e la compilazione pure, soltanto il "make install" lo lancio come root (come e' buona pratica...), ora MDK non gradisce, per riuscire a vedere tutte le librerie e gli include DEVI essere root (altra cosa stupida).

La goccia che ha fatto traboccare il vaso e' stata ieri sera.

Da qualche giorno ho installato KDE3 (rpm per mdk) bene, gli rpm si installano sotto /opt/kde3/ e poi aggiungono degli script in /etc/profile.d ed in /etc/x11/wmsesion.d per incastrarsi dentro la logica "solo /usr" di MDK. Tutto perfetto bellissimo KDE3, decido di mantenerlo come desktop e passo alla rimozione di KDE2 (che ovviamente e' tutto nel calderone /usr) rpm -e per ogni pacchetto e via cosi'.
a sto punto devo lanciare il nuovo KDM (quello di kde3) all'avvio che risiede dentro /opt/kde3/bin/ , directory che ovviamente non e' nel path di MDK, apro /etc/profile ed aggiungo il path, ma gia' qualcosa qui mi insospettisce vedendo un commento che dice "Handled by mandrake security", mi dico, ma che minchia e'? risposta: boh.
reboot e ovviamente non parte una ceppa, login da console, echo $PATH e niente, le mie modifche ignorate a pie' pari. Abbastanza alterato avvio il tutto a mano dopo aver reimpostato il path con export PATH=$PATH:/opt/kde3/bin faccio una rapida ricerchina su internet e scopro questo obriobrio che e' l'msec (ovvero mandrake security), ovvero ancora il tentativo di rendere Linux uguale a windows, qualcosa che bastano 2 click per fare una marea di danni e ovviamente la documentazione al riguardo e' nulla, in puro stile M$.

per farvela breve co sta cazzo di mandrake security a giro e' IMPOSSIBILE cambiare il path di default , ed ho pure modificato brutalmente l'rc.sysinit, mi manca solo di ricompilarmi init e mettere il path li dentro....

sono lieto di annunciarvi che da stasera la mia MDK8.1 diventera' una RH 7.2, torno alla distro che mi ha dato piu' soddisfazioni da sempre e amen alla FALSA semplicita' di utilizzo.

Wolf64
13-04-2002, 16.21.14
Ciao Echo, in effetti io preferisco distro tipo SuSE o Slack che hanno una disposizione del filesystem più chiara (a mio avviso), mi sembra tutto molto più suddiviso utilizzando molto anche "/opt" in cui trovi KDE, Gnome ma anche altri programmi, si rifanno più ad una filosofia Solaris, MDK, e però anche RH, mi sembra che tendono di più a frammentare in "/usr". Il massimo della semplicità (in questo senso però, attenzione ;)) a mio avviso è la cara vecchia Slack che trovo una distro stupenda, magari non adatta ai neofiti (dicesi newbie!) ma sicuramente molto ben curata dal punto di vista qualitativo.
Bye :)
Gigi

EcHo2K
14-04-2002, 01.11.21
su slack mi trovi daccordo, ha un solo problema, come ho gia' detto a me piace perdere tempo in cio' che trovo divertente (tipo patchare il kernel o provare gli ultimi software) non nell'installare praticamente a mano un sistema di base, e per configurare un slack ci ho perso una serata mentre con RH la cosa la faccio in 1 ora e mezzo.

SuSE ammetto di averla abbandonata alla 6.3, quindi non so i progressi effettivamente fatti, ma mi era parso che anche li se uscivi da YaST ti trovavi un po' perso e poi odio i nomi degli rpm di suse, non si capisce la versione, non si capisce l'architettura...

RH ha molti difetti non ultimo quello di usare la tecnica "calderone /usr" (da non confondere con Caldera :D:D) pero' mi consente di poterla customizzare abbastanza agevolmente e quindi installare i miei pacchetti nelle directory che io riengo giuste, cosa che con MDK non sono stato capace di fare...forse e' una mia mancanza...ma era proprio necessario un pacchetto come l'msec che tra l'altro non puoi rimuovere perche' fa parte della conf di base?

pholcus
04-05-2002, 12.18.34
KDE3 si puo installare dove vuoi, l'ho appena letto nelle FAQ.
Se installi da rpm basta dargli il parametro --prefix=<nome_dir>
Da sorgente invece quando dai il configure specifichi l'opzione --prefix=<nome_dir>

Comunque il path giusto a me l'ha settato da solo.

Ciao

EcHo2K
06-05-2002, 02.33.05
si, anche a me funziona tutto perfettamente, se lascio KDE2 installato.

e poi cmq e' una questione di principio, il sistema e' mio e deve diventare cio' che voglio io, se voglio inserire nel path /home/lamiadirdelcazz me lo deve lasciare fare, altrimenti siamo alle prese con la copia di windows, puoi fare solo quello che M$ ti lascia fare...

pholcus
07-05-2002, 16.48.50
io i path li aggiungo nel file della shell..come .bash_rc

EcHo2K
08-05-2002, 17.16.20
e se vuoi aggiungerli system-wide? cioe' KDM non parte perche' sta sotto /opt/kde3 e questo non e' nel path di MDK, certo posso aggiungerlo a livello utente, ma io lo voglio aggiungere a livello di sistema.

Se riesci a farlo fammi un fischio :)