PDA

Visualizza versione completa : Le vostre ricette preferite!


Pagine : 1 2 3 4 5 [6] 7 8 9 10

exion
11-06-2003, 20.51.07
Bunet

Dose: per 10 persone

2 litri di latte, 5 uova e 10 tuorli, zucchero gr. 600, amaretti gr. 400, 1 bicchiere di rum, cacao amaro gr. 50, la scorza grattugiata di 1 limone

Esecuzione
pestare gli amaretti, far bollire il latte con la scorza del limone. Sbattere le uova e i tuorli con gr. 400 di zucchero e unire il composto agli amaretti,al rum e al cacao, amalgamare bene e aggiungerlo al latte facendo cuocere adagio e sempre mescolando per 30 minuti. Rivestire uno stampo da budino con il restante zucchero e farlo caramellare sulla fiamma. versare nello stampo il latte ormai cotto e cuocere ancora bagnomaria in forno per 1 ora a 180 gradi

farlo raffreddare e capovolgere lo stampo sul piatto di portata

lilith
11-06-2003, 20.56.08
ehm..exion..qualcos'altro...?..

.... il bunet ...proprio ..'am pias' nen ... (bleah!):p

tnx (K)

exion
11-06-2003, 21.16.51
Originariamente inviato da lilith
ehm..exion..qualcos'altro...?..

.... il bunet ...proprio ..'am pias' nen ... (bleah!):p

tnx (K)


ok, ok ;) (F)

LE CASTAGNOLE

Ingredienti:

5 etti di farina bianca
5 etti di zucchero
1 etto e 1/2 di cacao amaro
1 cucchiaino di chiodi di garofano macinati
1 tazza di caffè forte
1/2 cucchiaino di bicarbonato
acqua di fior d'arancio

Mescolate la farina con il cacao, lo zucchero, la cannella, la polvere di chiodi di garofano, il bicarbonato e il caffè. Impastate bene il tutto e fate delle palline grandi come noci. Si inzuppano da una parte nell'acqua di fiori d'arancio e poi nello zucchero. Ungete una teglia e disponetevi le castagnole con la parte zuccherata verso l'alto e in po' distanziate tra di loro perché mentre si cuociono si appiattiscono. Cuocete per 12 minuti in forno a 250°.


Delizioso dolcetto morbido della riviera ligure di ponente :)
Si fa in occasione di feste particolari, come ad esempio la festa del patrono di Ventimiglia, S. Secondo, il 26 agosto.

Si accompagna molto bene a un buon moscato ben fresco (Y)


(ps: se vengono a sapere che aiuto a diffondere questa ricetta via internet, potrei essere accusato di alto tradimento! :D)

sarahkerrigan
12-06-2003, 07.39.13
Ieri ho preparato l'insalata scozzese...forse l'ho già postata in passato ma ve la ripropongo perchè la trovo adatta in questo periodo di caldo esagerato...poi è di veloce preparazione

Ingredienti:
Fettine di salmone affumicato
Scamorza affumicata
Limone
Rucola
Olio d'oliva
niente sale eh?

Si taglia a fettine sottilissime una scamorza affumicata... adagiare alcune fettine del formaggio in una pirofila, coprirle col salmone, poi con rucola tagliuzzata, un' abbondante spruzzata di limone e poco olio....comporre un paio o tre strati procedendo in questo modo.
Prima di servire, lasciar raffreddare in frigo per qualche ora.

:)

exion
12-06-2003, 09.17.57
Originariamente inviato da sarahkerrigan
Ieri ho preparato l'insalata scozzese...forse l'ho già postata in passato ma ve la ripropongo perchè la trovo adatta in questo periodo di caldo esagerato...poi è di veloce preparazione

Ingredienti:
Fettine di salmone affumicato
Scamorza affumicata
Limone
Rucola
Olio d'oliva
niente sale eh?

Si taglia a fettine sottilissime una scamorza affumicata... adagiare alcune fettine del formaggio in una pirofila, coprirle col salmone, poi con rucola tagliuzzata, un' abbondante spruzzata di limone e poco olio....comporre un paio o tre strati procedendo in questo modo.
Prima di servire, lasciar raffreddare in frigo per qualche ora.

:)

Ottimo! (Y)

Stasera la provo, ho già quasi tutti gli ingredienti :)

Ma volendo sostituire la rucola con qualcos'altro, che ci potrei mettere? La rucola proprio non mi entusiasma....

sarahkerrigan
12-06-2003, 11.36.13
...si può sostituire la rucola con qualsiasi altra insalata croccante e resistente, radicchio per esempio...la lattuga appassirebbe subito a contatto col limone e col salmone.


:)

lilith
12-06-2003, 17.16.16
exion! mi fai venire l'acquolina ...
uhm..è simile a quella x i biscotti spezaiti ..a parte il caffé e i firi d'arancio ..:D :D


grassie :D (K)

Geppetto56
13-06-2003, 20.02.51
Ragazze guardate cosa ho trovato tramite winmx http://www.mistercarota.com/ c'è da perdersi :)

calibro64
14-06-2003, 10.04.46
Ciao! a tutti gli amici ..."ricettatori"! ;) :)

avete gia' parlato di pizza? ultimamernte sto scoprendo qualche trucchetto per rendere la pasta superiore alla norma;

intanto mi ripasso il thread e chissa che non trovo il tempo per postare - oltre che cucinare...
buona giornata :)

Geppetto56
14-06-2003, 19.48.59
Eilà Calibro è un pò che nn ti fai vivo

sarahkerrigan
15-06-2003, 12.47.45
Ciao Calibro! (D) bentornato...parliamo di pizza?...ti aspettiamo con i trucchi allora :)...tanto, anche se stiamo brasando, non fa nulla, cambia di poco...ieri ho voluto fare i peperoni e ho acceso il forno...la cucina sembrava più una fucina di Efesto :devil: ...ecco, forse l'ho già consigliato o lo sapete già: per fare i peperoni a listarelle, di solito si usa sbruciacchiare la pelle direttamente sul fuoco ma, questo implica una presenza costante davanti al calore, una lunga pulizia, quindi una grossa perdita di tempo...l'alternativa è prendere i peperoni interi e, dopo averli lavati, metterli nel sacchetto del pane, ben chiuso, da adagiare su una teglia...far cuocere in forno, rivoltando il sacchetto ogni 10 minuti, (scappare dalla cucina dopo ogni girata) per circa un'ora a 220 gradi...lasciarli chiusi nel sacchetto a raffreddare...quando si andrà a pelarli, la pelle verrà via tutta compatta e le sbruciacchiature saranno lievissime...procedere con il condimento a piacere...io metto prezzemolo e poco olio...se mi birla anche un po' d'aglio tritato (poco) :)

Geppetto56
15-06-2003, 13.39.42
bel trucchetto nn lo conoscevo :)

sarahkerrigan
19-06-2003, 19.47.58
...un po' di gastrosofia :)...è tanto che non ne posto...

Cappone al Cava brut

1 cappone di 1 chilo e 1/2
100 g di burro
1 cipolla
1 scalogno
1/2 litro di Cava Brut
1 dl di brodo di pollo
panna da cucina
50 g di pancetta (tipo bacon)
pepe
sale

Si taglia la pancetta a dadini, si sbucciano la cipolla e lo scalogno e si tagliano a rondelle sottili. Pulire, lavare e asciugare il cappone. Condirlo all’interno e all’ esterno con sale e pepe. Sciogliere il burro nella casseruola, soffriggere la pancetta e il cappone. Coprire la casseruola, lasciar cuocere il tutto per 10 minuti e aggiungere la cipolla e lo scalogno. Versarvi il Cava e alzare i/fuoco portando i/ tutto a bollore. Si copre allora la casseruola e si abbassa i/fuoco al minima, lasciando cuocere per i ora. Si ritira il cappone. Si versa il brodo di pollo nella casseruola e si/a sobbollire affinché assorba il grasso del cappone. Si spegne i/fuoco e si aggiunge la panna. Si taglia a pezzi il cappone, lo si sistema su un vassoio e si serve la salsa a parte.


Chi sia cresciuto all'ombra del mito che il piacere supremo si raggiunge soltanto con femmine(L) e champagne (D), potrà anche rinunciare a questo piatto, non molto diverso da una cena comprata all'ultimo minuto in una buona rosticceria. Cibo quindi per mitomani, biondi o bruni, grassi o magri, sebbene la legge dei contrasti indichi che il Cava e lo champagne si sposano meglio ai corpi bruni e asciutti. È inoltre indispensabile una certa cultura del palato e un certo patriottismo, non necessariamente catalano, per sapere che il Cava è il cava e non un Roederer Cristal sufficientemente invecchiato, ma non troppo.Penso che si tratti quasi di un piatto assai erotico per coniugi catalani che festeggino le nozze d'argento, proposta d'identificazione che lascio aperta a Jordi Pujol, presidente della Generalitat Catalana, che può adoperarla a piacimento in un suo intervento al Club Siglo XXI. Ma coi tempi che corrono di culture senza frontiere, il Cappone al Cava brut si trova alla portata di tutti i gruppi etnici, compreso quello della Rioja, a condizione che non aggiungano al piatto salame con peperoncino: in tal caso potranno adoperare persino uno dei loro notevoli cava. E cito la gente della Rioja, anche se la loro cucina sembra lontanissima dalla sofisticazione dorata del cava, ricorrendo di nuovo alla legge dei contrasti, proprio perché in un letto della Rìoja, dove giacciano cittadini autoctoni che abbiano mangiato le loro patate con salame al peperoncino e assaggiato un pezzetto di cappone al cava, può accadere proprio di tutto, un tutto sempre magnifico. Persino quel salto attribuito alla tigre senza che mai, e dico mai, sia stata vista una tigre nell'atto di compierlo. :p

Skorpios
19-06-2003, 20.30.34
Originariamente inviato da sarahkerrigan
...
Chi sia cresciuto all'ombra del mito che il piacere supremo si raggiunge soltanto con femmine(L) e champagne (D), potrà anche rinunciare a questo piatto, non molto diverso da una cena comprata all'ultimo minuto in una buona rosticceria. Cibo quindi per mitomani, biondi o bruni, grassi o magri, sebbene la legge dei contrasti indichi che il Cava e lo champagne si sposano meglio ai corpi bruni e asciutti. È inoltre indispensabile una certa cultura del palato e un certo patriottismo, non necessariamente catalano, per sapere che il Cava è il cava e non un Roederer Cristal sufficientemente invecchiato, ma non troppo.Penso che si tratti quasi di un piatto assai erotico per coniugi catalani che festeggino le nozze d'argento, proposta d'identificazione che lascio aperta a Jordi Pujol, presidente della Generalitat Catalana, che può adoperarla a piacimento in un suo intervento al Club Siglo XXI. Ma coi tempi che corrono di culture senza frontiere, il Cappone al Cava brut si trova alla portata di tutti i gruppi etnici, compreso quello della Rioja, a condizione che non aggiungano al piatto salame con peperoncino: in tal caso potranno adoperare persino uno dei loro notevoli cava. E cito la gente della Rioja, anche se la loro cucina sembra lontanissima dalla sofisticazione dorata del cava, ricorrendo di nuovo alla legge dei contrasti, proprio perché in un letto della Rìoja, dove giacciano cittadini autoctoni che abbiano mangiato le loro patate con salame al peperoncino e assaggiato un pezzetto di cappone al cava, può accadere proprio di tutto, un tutto sempre magnifico. Persino quel salto attribuito alla tigre senza che mai, e dico mai, sia stata vista una tigre nell'atto di compierlo. :p


... stavo per uscire, non avendo alcuna voglia di postare... nè di leggere troppo...

... ma quando ho letto questa meraviglia... sono rimasto di sasso... praticamente estasiato...

Grazie Sarah:):)... è un post bellissimo... :cool:

... ed anche estremamente suggestivo... (D) (D) (F)

sarahkerrigan
20-06-2003, 08.50.17
Gravissimo d'altro canto

il problema delle clavicole: una donna senza fossette alle clavicole,

è come un fiume senza ponti.


Vinicius De Moraes, Ricetta di donna



(F)









...grazie per aver apprezzato Skorpy! :)

Krakatau
20-06-2003, 09.04.10
Un piatto buono delle mie parti sono i "cavzun'" (letteralmente "pantaloni")... (non è un piatto estivo...)

Sono dei ravioloni...

Col ripieno di ricotta, ma condita con: uova, menta, cannella, zucchero...

da bambino ne andavo pazzo...

sarahkerrigan
20-06-2003, 14.13.49
Originariamente inviato da Krakatau
Un piatto buono delle mie parti sono i "cavzun'" (letteralmente "pantaloni")... (non è un piatto estivo...)

Sono dei ravioloni...

Col ripieno di ricotta, ma condita con: uova, menta, cannella, zucchero...

da bambino ne andavo pazzo...


Gli schiaffoni! :) ...vero?...si mettono tutti quegli ingredienti in una ciotola e poi, dopo averli amalgamati, si versa il composto sui ravioli caldi? ...si va a "occhio" con le quantità?



:)

Krakatau
20-06-2003, 14.23.06
no si fanno dei ravioloni...

si fa pure l'amalgama "r'lattat" cioè pasta allattata...

ma questa non l'ho mai nemmeno voluta vedere...

sarahkerrigan
20-06-2003, 14.31.55
Ah, ho capito...non avevo letto bene...tutto nel ripieno, ad occhio...grazie :)

Di pasta allattata non ne so nulla :rolleyes:

Krakatau
20-06-2003, 14.45.09
praticamente il ripirno lo metti nel ragù (che però deve essere denso)...
Ottieni una crema di sugo, ricotta, ecc...

a me non piace... ma dicono sia buona uguale...

sarahkerrigan
20-06-2003, 14.53.49
uhmmm...vediamo se gli abituée del 3d ne sanno di più circa le dosi...sento che potrei fare una pasticciata notevole se vado troppo "ad occhio" ...intanto, grazie ancora delle spiegazioni, Krakatau :)

Geppetto56
20-06-2003, 15.02.24
Sapete regione d'origine e il nome si puo tentare una ricerca

sarahkerrigan
30-06-2003, 00.22.13
Una curiosità che ultimamente si sta riproponendo sempre più spesso anche a causa di un tomo che mi è capitato sottomano recentemente, è quella di assaggiare, almeno una volta nella vita, la carne di manzo di Kobe, una città vicina ad Osaka dove si allevano questi piccoli buoi dalle carni prelibatissime...qualcuno di voi l'ha provata?...pare che sia unica per la squisitezza anzi, la più buona carne del mondo perchè i manzi, a Kobe, vengono coccolati con massaggi corporei da parte di mani esperte, a base di frizioni di sakè per ammorbidirne maggiormente le carni :eek:, nonchè abbeverati a birra. :p
Ho anche letto che, nella battaglia degli hamburger che i grandi colossi del prodotto hanno in corso, qualcuno ha proposto, per differenziarsi, l'hamburger di manzo di Kobe: un solo problema, costa 41 dollari :rolleyes: :p




...ecco uno spaccato preso dal web...

A Kobe, città portuale ad ovest di Osaka, si trova la carne di manzo, divenuta celebre per la sua tenerezza dovuta alla particolare alimentazione degli animali, nutriti, fra l'altro, con birra e massaggiati dall'uomo. In conseguenza a queste particolari tecniche di allevamento la carne di manzo presenta sottili venature di grasso che la rendono molto gustosa, sia per la preparazione del sukiyaki, una fonduta di carne e verdure, sia per le costate, fra le più care al mondo. La carne, tuttavia, non è diffusa quanto il pesce e solo negli ultimi cento anni i piatti di carne sono stati introdotti nell'alimentazione giapponese. Prima di allora gli animali erano considerati esclusivamente come strumenti di lavoro e non come cibo.

La ricercatezza è assoluta. Massaggiare il corpo con il sakè e aggiungere abbondanti dose di birra nella dieta, non sono attività proprio comuni per chi alleva dei bovini. Eppure il risultato è assolutamente straordinario, tanto che la carne dei manzi di razza Kobe (originari dell’omonima città giapponese) rappresentano una vetta insuperabile nella gerarchia della carne.
Striata di grasso apparentemente all’eccesso (rossa e sanguigna si presenta come un marmo arabescato da linee e macchie bianche), questa carne presenta l’originalità di perdere tutta la massa grassa durante la cottura che ne esalta la qualità, la tenerezza e il sapore pieno. Un sapore unico e che si paga chiaramente anche nel prezzo: non c’è infatti carne più cara di questa, tanto che non a caso il primo distributore in Italia (ma stiamo parlando di quantitativi veramente irrisori, da un quintale ad un quintale e mezzo al mese importati dagli Usa) è la Longino & Cardenal di Pogliano Milanese, un’azienda specializzata nella vendita di caviale e prodotti alimentari esclusivi a 5 stelle.
Questo fantastico Kobe sta però lentamente facendosi conoscere in alcuni locali particolarmente raffinati. Fra questi l’Osteria della Buona condotta di Ornago (Mi) che nei giorni scorsi, sotto l’attenta regia di Matteo e Nicoletta Scibilia, da ormai 9 anni attenti ricercatori della cultura enogastronomia, ha dedicato una serata a questo manzo giapponese.
Con dosati richiami alla cucina nipponica, ma restando in proposte quasi tradizionali per gli europei, i vari piatti (accompagnati da vini dei “Castelli del Grevepesa”, dal Chianti Classico 2000 al Gualdo al Luco Riserva ’97, fino al Vinsanto riserva) hanno offerto vari possibilità di gustare e accompagnate il Kobe. E’ il caso di una gustosa tartare con zenzero, sakè e cipollotto fresco, per non parlare di un’inedita e riuscitissima dadolata con salsa alla soia e peperoni. Un Carpaccio con riso aromatico al vapore e un medaglione grigliato con funghi shii-take e carciofi fritti sono stati un’altra opportunità, a cui ha fatto seguito un gradevole assaggio, dal perfetto equilibrio di profumi e aromi, di gorgonzola affinato nel chianti e provolone vernengo affinato in Maremma, serviti con cotognata.


...e questa è la ricetta :)

per 3/4 persone:


500 gr di patate novelle tagliate a cubi di un paio di cm,
2 cipolle bianche a rondelle abbastanza spesse
300 gr di polpa di manzo tagliata fine
un paio di cucchiai di olio di semi di soia
un paio di tazze d'acqua
due cucchiai di salsa di soia
due cucchiai di zucchero di canna
due cucchiai di sakè o vino bianco



In un wok od in una padella capiente ed alta fate saltare in olio
caldissimo il manzo. Dopo un paio di minuti aggiungete la cipolla
e patate. Continuate a fuoco vivo per un paio di
minuti.Aggiungete quindi l'acqua, la salsa di soia, il sakè e lo
zucchero. Abbassare la fiamma, coprire con un coperchio lasciando
una parte scoperta, e lasciar ridurre il liquido per una mezz'ora
o cmq fino a quando le patate sono cotte al punto giusto.
(facoltativo) Salare e aggiungere peperoncino se lo volete
piccante. Servire con rice noodles (tagliolini di riso)


...e la foto...


http://www.lombardiaatavola.it/photo/kobe1-ritoccato-web.jpg







X Geppetto: grazie per l'aperitivo che mi hai offerto sull'altro 3d...direi che lo beviamo prima di assaggiare questo manzo eh? (D) (F) :)
...per la regione d'origine, solo Krakatau sa...:)

Daniela
30-06-2003, 00.32.23
Ho comprato gli spaghetti di soja da fare, e un barattolo di verture in agrodolce cinesi.

Che mi manca... i gamberetti? E poi avrò bisogno del wok o basta una padella antiaderente? :confused:

sarahkerrigan
30-06-2003, 00.44.37
...Dani, mettili i gamberetti...mi sembrano indicati anche se io non li ho mai mangiati con gli spaghetti e le verdure...:rolleyes:...basta una padella antiaderente...
Con la faccenda SARS, i ristoranti cinesi di Milano sono andati deserti...sai dove ho mangiato bene in Ancona?...in quel ristorante vicino alla stazione, con l'entrata sotto il livello stradale in direzione Carlo Alberto :)

Daniela
30-06-2003, 00.53.34
Il mio preferito rimane però quello al Piano San Lazzaro, anche se quello in centro, vicino a Piazza Pertini, non è affatto male.... mò che ci penso è da febbraio che non vado più al cinese, però preferirei tornare all'indiano alla stazione... :rolleyes:

Ciao sarah! :)

JMass
30-06-2003, 00.59.46
Io gli spaghetti di soia li faccio così:
taglio a fiammifero carote e zucchine, a rondelle sottili porri (oppure cipollotti) aggiungo piselli, funghi e germogli di soia e faccio saltare il tutto in poco olio nel wok (oppure in una padella antiaderente) con dell'aglio tritato finemente. Intanto lesso per pochi minuti in acqua bollente gli spaghetti di soia, li scolo e li aggiungo alle verdure continuando la cottura, bagnando il tutto con una miscela fatta con salsa di soia, un cucchiaino di sale e uno di zucchero (uso quello di canna non raffinato).

sarahkerrigan
03-07-2003, 18.23.27
Un'occhio al forum e uno ai fornelli: proposta per la cena (una cosa leggera :p )

...ho fatto bollire tre grosse melanzane: una e "rotti" l'ho schiacciata aggiungendo un pochino d'aglio tritato, aceto, sale e un filo d'olio extra...si mette in fresco e si serve come puré, anche da spalmare sul pane croccante
Con l'altra melanzana e "rotti", sto facendo delle polpette: dopo averla schiacciata (ah, ricordare di togliere l'acqua che lasciano naturalmente) aggiungere un uovo, prosciutto tritato, altro pochino d'aglio tritato, sale, un pò di pane grattato e parmigiano...farne delle polpette da passare nel pane gratuggiato prima di friggere...accosto il puré freddo e le polpette di melanzane, a fettine di mozzarella


Ciao :)

exion
03-07-2003, 18.31.59
Originariamente inviato da sarahkerrigan
Un'occhio al forum e uno ai fornelli: proposta per la cena (una cosa leggera :p )

...ho fatto bollire tre grosse melanzane: una e "rotti" l'ho schiacciata aggiungendo un pochino d'aglio tritato, aceto, sale e un filo d'olio extra...si mette in fresco e si serve come puré, anche da spalmare sul pane croccante
Con l'altra melanzana e "rotti", sto facendo delle polpette: dopo averla schiacciata (ah, ricordare di togliere l'acqua che lasciano naturalmente) aggiungere un uovo, prosciutto tritato, altro pochino d'aglio tritato, sale, un pò di pane grattato e parmigiano...farne delle polpette da passare nel pane gratuggiato prima di friggere...accosto il puré freddo e le polpette di melanzane, a fettine di mozzarella


Ciao :)


Mi pare tutto una gran delizia!!! (Y) :)

exion
03-07-2003, 18.37.05
LA MICHETTA (Dolce tipico di Dolceacqua, Liguria)

Ingredienti:
1 kg. di farina
200 gr. di zucchero
200 gr. di olio d'oliva
4 uova
100 gr. di lievito di birra
la buccia grattugiata di un limone
un pizzico di sale

Mescolate gli ingredienti e lavorateli fino ad ottenere un impasto soffice. Lasciate riposare la pasta per mezz'ora. Quando è ben lievitata lavoratela nuovamente e dividetela in pezzi grandi come uova. Arrotolateli col palmo della mano sulla spianatoia per ottenere dei salamini. Metteteli su una placca unta d'olio e cuoceteli per circa 20 minuti. Cospargeteli di zucchero e servite.



Favolosi come snack serale nelle notti di estate, fuori in giardino, accompagnati con un buon bicchiere di Rossese... L'accostamento può sembrare bizzarro (il Rossese è un vino molto corposo), ma accidenti è veramente buono! ;)

sarahkerrigan
03-07-2003, 18.46.35
Grazie exion!...la melanzana è anche veloce da cucinare oltre che sfiziosa...:)


...e anche la tua Michetta non mi pare impegnativa come tempi: siamo al caldo torrido ma, io accendo la "fucina" senza troppi problemi perchè poi scappo dal luogo :)...grazie, proverò a cucinarla...mai assaggiato quel vino :rolleyes:
...sai cosa mi piace tantissimo?...il pandolce, soprattutto quello di Grondona ma, mi va bene anche quello di Panarello (Y) :)

exion
03-07-2003, 19.11.12
Originariamente inviato da sarahkerrigan
Grazie exion!...la melanzana è anche veloce da cucinare oltre che sfiziosa...:)


...e anche la tua Michetta non mi pare impegnativa come tempi: siamo al caldo torrido ma, io accendo la "fucina" senza troppi problemi perchè poi scappo dal luogo :)...grazie, proverò a cucinarla...mai assaggiato quel vino :rolleyes:
...sai cosa mi piace tantissimo?...il pandolce, soprattutto quello di Grondona ma, mi va bene anche quello di Panarello (Y) :)

eh beh... il pandolce... il panettone di noi liguri dalle braccine corte :p :D

Il rossese, ogni tanto, si trova alla focacceria di via Plinio qui a Milano, oppure quasi sempre al PAM (ma hanno quello di Isnardi, che non è il massimo)

sarahkerrigan
03-07-2003, 19.34.52
Originariamente inviato da exion


eh beh... il pandolce... il panettone di noi liguri dalle braccine corte :p :D

Il rossese, ogni tanto, si trova alla focacceria di via Plinio qui a Milano, oppure quasi sempre al PAM (ma hanno quello di Isnardi, che non è il massimo)



Grazie exion...passo spesso anche da via Plinio... :)(F)...magari l'ho assaggiato ma, mi ricorderei il "vestitino"...quando non bevo spesso un vino, memorizzo bene l'etichetta per ricordarne il sapore....questo non ricordo...grazie ancora :)

davlak
15-07-2003, 16.43.28
500 cc di acqua fresca
1 limone non sbucciato a fette grosse

spremere con un cucchiaio i pezzi di limone.

aggiungere:

1 pompelmo, sbucciato, a pezzi grossi.

5 gocce di essenza di bergamotto.

qualche foglia di menta selvatica o, in alternativa, 1 cucchiaino da the di sciroppo di menta.

Aggiungere ghiaccio a volontà.

Aggiungere una cannuccia, una sdraio e un ombrellone.

Degustare.

http://gifanimate.html.it/ga_img/gif-animate/Uomini/Uomini160.gif

Daniela
17-07-2003, 22.26.58
Originariamente inviato da Daniela
Ho comprato gli spaghetti di soja da fare, e un barattolo di verture in agrodolce cinesi.

Che mi manca... i gamberetti? E poi avrò bisogno del wok o basta una padella antiaderente? :confused:


Li ho fatti stasera.


Non sono venuti un granchè (N) Sono lì, che mi guardano... collosi... :eek: :(


Forse avrei dovuto comprare la salsa di soja ma tant'è... credo che certe cose sia sempre meglio mangiare al ristorante :rolleyes: Mi mangio il sorbetto al limone va, che così mi pulisce la bocca :S

Daniela
17-07-2003, 22.37.48
Mi correggo: non è che non sono venuti un granchè... fanno proprio schifo!!! :mad: :(

JMass
17-07-2003, 23.20.15
Bisogna cucinarli pochissimo, 2 o 3 minuti, poi scolarli bene e farli saltare. La salsa di soia, poi, è fondamentale.

Geppetto56
18-07-2003, 17.56.27
Originariamente inviato da Daniela



Li ho fatti stasera.


Non sono venuti un granchè (N) Sono lì, che mi guardano... collosi... :eek: :(


Forse avrei dovuto comprare la salsa di soja ma tant'è... credo che certe cose sia sempre meglio mangiare al ristorante :rolleyes: Mi mangio il sorbetto al limone va, che così mi pulisce la bocca :S
Allora li hai cotti troppo :eek: peccato perche nn sono male,hai mai provato a prenderli al ristorante e portarteli a casa x farli saltare in padella con una spruzzata di soia in + ? diventano favolosi (Y) (F)

Alhazred
18-07-2003, 18.03.32
A me piacciono da morire i fiori di zucca ripieni (formaggio e prosciutto cotto) e poi fritti con la pastella.

In pratica se sapete fare la pastella siete in grado di fare questa ricetta... unica difficoltà: se decidete di farli dovete invitarmi altrimenti vi verranno sicuramente male e questa è una maledizione che vi lancio :p

Geppetto56
18-07-2003, 18.06.47
Ottimi li ha fatti mia moglie ultimamente la prossima volta ti chiamo o preferisci che te li mando via mail? :p

Alhazred
18-07-2003, 18.07.50
Meglio via mail, ci metto troppo per arrivare e freddi non sono granché :D

Geppetto56
18-07-2003, 19.58.47
Chi c'acchiappa con l'inglese provi a curiosare qui (http://www.italianfoodforever.com/)

crop circles
26-07-2003, 17.38.35
A grande richiesta ecco la ricetta della crostata alla ricotta tizianamente modificata:

INGREDIENTI PER LA PASTA:

250 gr.di farina, 1 cucchiaio di cacao amaro in polvere, 1 bustina di lievito, 1 uovo intero, 150 gr.di burro, 125 gr. di zucchero


INGREDIENTI PER IL RIPIENO

500 gr di ricotta, 100 gr di zucchero, 1 busta di preparato per budino alla vaniglia,1 bicchiere di latte, 200 gr.di panna da cucina, 3 uova


PROCEDIMENTO

Versare in una ciotola la farina, il cacao, il lievito e lo zucchero; al centro porre il burro e l'uovo.

Impastare gli ingredienti e far riposare in frigo.

A parte, in una ciotola amalgamare la ricotta, lo zucchero, il preparato per budino e la panna, finche' risultera' un impasto omogeneo. Aggiungere il latte, i tuorli e infine gli albumi montati a neve.

Con un sottile strato di pasta foderare una tortiera con cerniera, versarvi sopra il ripieno e sbriciolare la pasta rimasta. Infornare a 150° per un'ora circa; servire fredda.


Slurp slurp slurp :D :D :D

sarahkerrigan
27-07-2003, 17.19.30
Grandioso crop circles!...grazie!...non dubito dello "slurp" :) (F)

...in cambio, visto che ho appena parlato di Camargue, ti offro un Pastice (non ricordo se si scrive così) da bere con la torta...

...ecco la ricetta...una parte di assenzio (unica difficoltà della ricetta) una parte di acqua e un po' di granatina...ghiaccio, diverse palline :)







:)

crop circles
28-07-2003, 12.04.01
In effetti non è proprio facile reperire l'assenzio ...
Quasi quasi provo a cercare con google ... lì si trova di tutto :D :D :D


Ehm ... come dire ... forse mi volevi scrivere grandiosA ??? ;)

Daniela
28-07-2003, 12.07.42
Originariamente inviato da crop circles
In effetti non è proprio facile reperire l'assenzio ...
Quasi quasi provo a cercare con google ... lì si trova di tutto :D :D :D


Ehm ... come dire ... forse mi volevi scrivere grandiosA ??? ;)

Ne approfitto per darti il benvenuta, ciao Tiziana! :) (F)


E poi hai postato la crostata alla ricotta.. http://space.virgilio.it/superdani75@virgilio.it/faccine/sbav.gif

crop circles
28-07-2003, 12.10.43
Grazie!!! ;) (F)

sarahkerrigan
28-07-2003, 15.38.54
Originariamente inviato da crop circles
In effetti non è proprio facile reperire l'assenzio ...
Quasi quasi provo a cercare con google ... lì si trova di tutto :D :D :D


Ehm ... come dire ... forse mi volevi scrivere grandiosA ??? ;)



...e allora grandiosA ! :p...scusa sai, ma non avevo capito che fossi una donna ;) (F)

...c'è un sito francese sull'assenzio, credo...non so se qui da noi è stato rimesso a norma di legge :rolleyes:



Ciao Tiziana :)




...ora che guardo meglio, c'è scritto anche nell'avatar...ho il monitor a poco meno di due metri dal muso e, se non sto in ginocchio sulla sedia, non vedo un benemato nulla se, è scritto piccolo....

Geppetto56
28-07-2003, 21.04.33
To ZuperDany ogni tanto ti fai viva :)
Sarah cos'è questa storia del monitor a 2 metri?

crop circles
28-07-2003, 23.07.58
Originariamente inviato da sarahkerrigan




...e allora grandiosA ! :p...scusa sai, ma non avevo capito che fossi una donna ;) (F)

...c'è un sito francese sull'assenzio, credo...non so se qui da noi è stato rimesso a norma di legge :rolleyes:



Ciao Tiziana :)




...ora che guardo meglio, c'è scritto anche nell'avatar...ho il monitor a poco meno di due metri dal muso e, se non sto in ginocchio sulla sedia, non vedo un benemato nulla se, è scritto piccolo....



Mi sa che è ancora vietato (http://guide.supereva.it/tossicodipendenze/interventi/2002/03/97527.shtml)

Ufff ... i piaceri maggiori della vita o sono immorali,
o sono illegali, oppure fanno ingrassare ;)

sarahkerrigan
29-07-2003, 22.55.19
Originariamente inviato da Geppetto56




Sarah cos'è questa storia del monitor a 2 metri?




... fra me e il monitor, intercorre quella distanza... circa 2 metri, un po' meno...spesso, per vedere i particolari d'immagini, mi devo appostare in ginocchio sulla sedia, sdraiata per metà sul tavolo...alla fine, resto spesso in quella posizione anche per scrivere...si muovono solo i polpastrelli sulla tastiera...un po' come gatto Silvestro quando va in punta di zampe o come Schroeder sul pianino :)...quel Tiziana in fuxia, l'ho visto solo avvicinandomi...seduta normalmente, mi appare come una decorazione, "intuisco" un possibile insieme di lettere...invece, per le scritte scure con carattere tipo Haas H., non bold o condensed, leggo bene anche quelle piccole...


Ciao Geppetto :)

Geppetto56
06-08-2003, 21.57.16
Ho cercato di immaginarti in quella posizione http://www.winmxitalia.it/forum/images/smiles/laugh2.gif http://www.winmxitalia.it/forum/images/smiles/cartello_lol.gif e mi sono chiesto ma un paio di occhiali no? http://www.winmxitalia.it/forum/images/smiles/azz.gif
Vabbe torniamo in OT sembra interessante (http://canali.libero.it/cucina/)

sarahkerrigan
07-08-2003, 08.37.49
Originariamente inviato da Geppetto56
Ho cercato di immaginarti in quella posizione http://www.winmxitalia.it/forum/images/smiles/laugh2.gif http://www.winmxitalia.it/forum/images/smiles/cartello_lol.gif e mi sono chiesto ma un paio di occhiali no? http://www.winmxitalia.it/forum/images/smiles/azz.gif
Vabbe torniamo in OT sembra interessante (http://canali.libero.it/cucina/)


...guarda che io ci vedo benissimo eh? :anger: :p ...ho 11/10 :o ...solo che, soprattutto col passare delle ore, qualche carattere s'impasta se non è nitido...

...adoro i timballi e...gli aspic...grazie Geppetto!(F)...in questi giorni, a parte qualche raptus da sacro fuoco culinario, non ho molta voglia di cucinare...mi sto nutrendo di frutta e verdura, presa e mangiata senza troppe storie...



...un "gentile" omaggio di Montalban (Ricette immorali) dedicato ad una tipologia di donna...:p


Seppia stufata con olive verdi (Per 4 persone)


1 chilo di seppia tagliata a pezzettini
3/4 di chilo di pomodori pelati e spezzettati
3 spicchi d'aglio pestati olio d'oliva
75 g di olive verdi snocciolate
i bicchiere di vino bianco
sale, pepe
un rametto di finocchietto selvatico e alloro


Mettere in una casseruola, possibilmente di terracotta, tutti gli ingredienti indicati, tranne il vino bianco e le olive. Coprire la casseruola e lasciar cuocere fino a quando la seppia diventa più che tenera e quasi si disfa a toccarla con la punta della forchetta. Aggiungere a questo punto il vino bianco e le olive. Prima di servire si leva il rametto degli odori



La seppia è il più femmineo dei Cefalopodi, e se le fosse concesso, porterebbe a spasso i suoi piccoli dentro la borsa fino a quando ricevono la cartolina di precetto. La tenerezza bianca e acidula della seppia a pezzetti merita l'oscuro sapore delle olive verdi, un sapore concentrato e provocante che riempie il palato con il suo contrasto d'impressioni.
Piatto indicato quindi a essere spartito con donne femministe della corrente malinconica, possibilmente biondo chiaro, tinte o naturali fa lo stesso, in quanto poche bionde sembrano tali o meritano di esserlo.
Biondo chiaro e pallide, di quel pallore scolorito che si ottiene nelle città un po' umide. Sono da preferire le donne con muscolatura lunga ma non tesa, dalla voce interrogativa, che sembrano fatte a misura per il nostro bisogno di parlare. Il finocchietto sta all'oliva come Ortega y Gasset sta ad Al Bano e Romina Power: indispensabile per determinarne l'identità. Gli antichi, inoltre, attribuivano al finocchietto proprietà contro la flatulenza e i calori del sud del corpo, in particolare del sud del corpo delle donne bionde. E anche se non fosse vero, si può sempre adoperare la presenza dell'erba nel piatto per qualche citazione erudita sugli afrodisiaci.
Si consiglia tuttavia di non eccedere con l'aglio, perché quest’ eccellente braciere di passioni può diventar cenere se viene irretito dall'oscuro terrore personale dell'alito cattivo. Se si hanno tempo e facilità di manovra, si può rimediare quest' inconveniente sciacquando la bocca dopo mangiato con una soluzione all' 1% di clorammina. Ma questa risorsa tecnica dovrà restare segreta, perché non vi è nulla che ammosci i muscoli del desiderio sessuale quanto la profilassi orale svelata. E una doccia fredda, peggio della scoperta di una protesi.





:p :)

sarahkerrigan
03-09-2003, 23.10.27
Allora, oggi ho fatto per la prima volta, la Tarte Tatin e ve la propongo:

1 rotolo di pasta sfoglia (se non c'è di meglio, va bene quella multi/Buitoni)
1 etto circa di burro,
4/5 etti di zucchero a velo ...anche di più se piace più dolce
8 mele acidule: ho usato golden ma anche renette vanno bene
Adoperare una tortiera rotonda che possa essere messa su fuoco vivo, meglio su piastra...
cannella (se piace ma, senza non è lo stesso)

Servono una decina di mele golden (quelle gialle per intenderci) se sono grosse, bastano 7/8... vi consiglio di usare quelle piccole ...i francesi abbondano in burro ma io ho dimezzato la quantità perchè il mio scopo non è ingrassase ma sguazzare nella torta a mio piacimento...


E' necessario pre-riscaldare il forno a 200/220 gradi.
Far sciogliere in una tortiera antiaderente, lo zucchero a velo con il burro per 10 minuti. Disporre le mele (come vedete raffigurato nell'allegato) sopra il caramello che si è formato nel frattempo: attenzione a non far diventare scuro lo zucchero altrimenti la torta diventerà amara....spolverare con cannella...
Coprire le mele con un coperchio e controllate di tanto in tanto la cottura, soprattuto che il caramello di burro e zucchero non bruci....deve solo imbiondire
Lasciare caramellare l’amalgama con le mele a fuoco basso per altri 20 minuti circa.
Mettere in forno la tortiera con le mele per circa 5 minuti, poi coprirle con la pasta sfoglia (va bene tutto il rotolo: la pasta dovrà rimboccare nene le mele) continuare la cottura in forno per 15 minuti a 200/220 gradi. Lasciare intiepidire la torta ed in seguito rovesciatela sul piatto di portata (la sfoglia deve appoggiare sul piatto).

Si serve anche con crema “fraiche” o crema inglese ma, secondo alcuni francesi, non è più Tarte Tatin, è un'altra cosa...


:)

Daniela
04-09-2003, 00.35.44
... http://space.virgilio.it/superdani75@virgilio.it/faccine/sbav.gif ...

Albachiara
04-09-2003, 08.56.16
Originariamente inviato da BIIP


i primi scusa e' una mia abitudine di chiamare i grandi centri commerciali come in Usa, il secondo e' una salsetta greca deliziosa a base di yogurth, aneto, cetriolo tagliato piccolissimo e aglio tritato.

E' molto rinfrescante ....ma ehmmm sconsigliata da mangiare prima di un appuntamento con una ragazza ;) :D:D:D

:p Si chiama zazichi e l'ho trovata di recente in qualche super di milano.. Splendida !! Ma ecco.. Evitare di usare prima di qualche incontro :( ...

Geppetto56
05-09-2003, 16.30.57
Un pò di ricette con la birra trovate ficcanasando in giro cominciamo dai crostini


Con pasta d'acciuga
Spalmare sul pane di segale della salsa di acciughe e con uno stecchino infilzarvi al centro
un'oliva.
Servire con birra a bassa fermentazione, bionda, beverina, leggera e dissetante.

-----------------------------------------------------------------------------------

Con salame
Spalmare del burro sul pancarrè, disporvi una feta di salame e con uno stechino infilzarvi un
cetriolo sott'aceto.
Servire con weizen o, se è disponibile, una gueze vinosa e acidula.

-------------------------------------------------------------------------------------

Con würstel
Spalmare sul pane di segale della senape e con uno stecchino infilzarvi una rondella di wurstel
tedesco affumicato.
Servire con rauchbier, la scura e affumicata specialità di Bamberg.

------------------------------------------------------------------------------------

Con salmone
Spalmare del burro sul pancarrè, disporvi una fettina di salmone affumicato e con uno stecchino
infilzarvi una fetta sottilissima di limone.
Servire con una bionda speciale ber corposa

-------------------------------------------------------------------------------------

Con uva
Disporre sul pane di segale una fetta sottile di caciotta e con uno stechino infilzarvi un acino
d'uva.
Servire con doppio malto chiara.

------------------------------------------------------------------------------------

Con pera
Disporre sul pane di segale una fetta di pecorino dolce e disporvi un cubetto di pera William.
Servire con una doppio malto scura.

------------------------------------------------------------------------------------

Con cipolla
Spalmare del burro sul pane integrale e con uno stecchino infilzarvi un anello sottile di cipola
cruda e una feta di pomodoro con una spolverata di origano.
Servire con una stout scozzese, decisamente meno luppolata di una irlandese.

Geppetto56
05-09-2003, 16.32.07
2° tempo


Con aringa
Spalmare del burrao sul pane di segale e con uno stecchino infilzarvi un'aringa affumicata.
Servire con una rauchbier.

-------------------------------------------------------------------------------------

Vegetariano
Spalmare del burro su una fetta di pancarrè e disporvi una foglia di lattuga, una fetta di
peperone sott'olio e una rondella di cipolla cruda fissati con uno stecchino.
Servire con una pils ben luppolata.

-------------------------------------------------------------------------------------

Con cetrioli
Spalmare su una fetta di pane integrale abbondante patè di olive nere e con uno stecchino
infilzarvi un cetriolo sott'aceto.
Servire con una weizen o una biere blanche.

-------------------------------------------------------------------------------------

Con gamberetti
Amalgamare in una ciotola i gamberetti (in scatola) e la salsa cocktail e spalmare su una fetta
di pane integrale.
Servire con una stout irlandese.

-------------------------------------------------------------------------------------

Con noci
Amalgamare in una ciotola dei gherigli di noci spezzettati e la maionese e spalmare su una fetta
di pane integrale.

-------------------------------------------------------------------------------------

Con mandorle
Disporre sul pancarrè una fetta sottile di caciotta dolce e guarnire con misto di mandorle,
anacardi e nocciole tritate.
Servire con una pils.

--------------------------------------------------------------------------------------

Con arancia
Disporre su una fetta di pane di segale una fettina di pancetta affumicata e con uno stecchino
infilzarvi una fetta di arancia.
Servire con una bière blanche, che durante la preparazione viene aromatizzata con curacao.

--------------------------------------------------------------------------------------

Bruschetta
Tostare sulla graticola da entrambi i lati il pane casereccio tagliato a fette, sfregarle con
l'aglio e irrorarle con olio. Salare, pepare e spolverare con origano.
Servire con una doppio malto chiara.

--------------------------------------------------------------------------------------

Bruschetta al pomodoro
Tostare sulla graticola da entrambi i lati il pane casereccio tagliato a fette, sfregarle con
l'aglio, irroralse con olio e coprire con pomodoro fresco. Salare, pepare e spolverare con
origano.
Servire con una doppio malto chiara.

--------------------------------------------------------------------------------------

Con uova sode
Spalmare su del pane casereccio tagliato spesso della salsa verde e disporvi le uova sode a
fettine sottili.
Servire con una märzen.

---------------------------------------------------------------------------------------

Con prosciutto di Praga
Spalmare su una fetta di pane integrale della salsa cocktail e coprire con una fettina di
proscitto di Praga.
Servire con una pils originale boema.

Geppetto56
05-09-2003, 16.33.08
3° tempo

Allo speck
Ingredienti per 8 persone:
4 formaggi caprini freschi,
qualche cucchiaino da caffè di birra d'abbazia,
8 fette di pancarrè,
16 fettine di speck,
4 o 5 cetrioli sott'aceto.
Preparazione:
Lavorare con la birra i formaggi caprini freschi fino a ottenere una crema morbida e omogenea.
Asportare con un coltello la crosticina dalla fette di pancarrè è dividerle in due triangoli.
Tostarle leggermente sulla piastra, spalmarle con la crema di caprino e coprire con una fettina
di speck un pò ripiegata.
Guarnire con qualche rondella di cetriolo.


--------------------------------------------------------------------------------

Risotto alla pils.
Ingredienti per 8 persone:
Mezza cipolla,
50 grammi di burro,
3 cucchiai di olio,
500 grammi circa di riso,
sale,
una bottiglia di pils molto luppolata,
brodo vegetale (quanto basta per portare a termine la coltura del risotto).
Preparazione:
Tritare finemente la cipolla, rosolarla in olio e burro molto lentamente fino a farla macerare,
aggiungere il riso e mescolare fino a impregnarlo bene con il trito, salare.
Innaffiare con tre quarti della bottiglia di birra, mescolare e lasciare asciugare a fiamma
vivace.
Aggiungere un pò alla volta il brodo vegetale, sempre mescolando, è poco prima di fine cottura
aggiungere che il resto della birra. Spegnere la fiamma, aggiungere una noce di burro, mescolare
bene e lasciare mantecare per qualche minuto.
Spolverare con una grattugia di zenzero e servire.


--------------------------------------------------------------------------------

Cosciette di pollo alla birra.
Ingredienti per 8 persone:
Per la marinata:
tre bicchieri di ale scura,
una decina di bacche di ginepro,
tre foglie di alloro,
sale, pepe.
Per il pollo:
8 cosce di pollo,
2 cipolle,
una noce di burro,
3 cucchiai di olio.
Preparazione:
Preparare una marinata con la birra, le bacche di ginepro schiacciate, l'alloro spezzettato, il
sale e il pepe e immergervi le cosce di pollo.
Lasciarle marinare per qualche ora.
In un tegame abbastanza grande per contenere tutte le coscette, rosolare in olio burro alla
cipolla tritata finemente; sgocciolare il pollo e metterlo in padella; dorarlo da tutte le parti,
salarlo leggermente e aggiungere un poco alla volta la marinata fino a ultimare la cottura.
Va servito caldo coperto con il sugo di cottura.

Geppetto56
05-09-2003, 16.34.04
edit ho fatto un doppione

Geppetto56
05-09-2003, 16.35.59
5°tempo

Zuppa profumata
Ingredienti per 6 persone:
1 etto di farina,
2 etti di burro,
2 litri di birra chiara export,
2 decilitri di birra pils belga,
150 grammi di zucchero,
la buccia di un limone e di un'arancia,
cannella in polvere,
2 tuorli d'uovo,
1 decilitro di panna fresca.
Preparazione:
In una casseruola mescolare la farina con il burro e aggiungere un poco alla volta la birra
Export miscelando con la frusta.
Fare bollire.
In un pentolino a parte mettere lo zucchero, la buccia degli agrumi, la cannella e la pils.
Portare a ebollizione e cuocere a fiamma bassa per una decina di minuti.
Aggiungere l'infusione alla zuppa e per legare meglio il tutto usare idue tuorli d'uovo, una
noce di burro e la panna fresca.


--------------------------------------------------------------------------------

Bistecca alla stout
Ingredienti per 6 persone:
1,5 kg di bistecca di manzo da stufato,
qualche cucchiaio di farina,
una presa di zucchero di canna,
6 cipolle,
0,33 litri di stout irlandese,
10 fettine di pancetta,
1 etto di lardo (o di burro),
un ciuffo di prezzemolo,
sale e pepe,
6 patate.
Preparazione:
Tagliare la bistecca in cubetti piuttosto grandi, infarinarli e farli dorare nel lardo assieme
alle fettine di pancetta.
In una casseruola piu' grande dorare le cipolle tagliate ad anelli sottili e aggiungere i
tocchetti di carne. Unire lo zucchero di canna e bagnare il tutto con Irish Stout.
Coprere la casseruola e cuocere a fuoco bassissimo per due ore e mezzo.
Mescolare ogni tanto, aggiungendo birra se necessario.
Servire con patate bollite a parte.


--------------------------------------------------------------------------------

Zuppa di birra e patate
(ricetta tedesca)
Ingredienti per 6 persone:
100 grammi di champignons,
2 cucchiaini di succo di limone,
100 grammi di speck,
1 cipolla,
1 cucchiaio di olio,
1 spicchio d'aglio,
150 grammi di porri,
500 grammi di patate,
1 litro di birra chiara,
sale, pepe,
1 ciuffo di prezzemolo,
1 tuorlo d'uovo,
150 grammi di panna da cucina.
Preparazione:
Lavare, pulire e affettare sottilmente i funghi e spruzzarli con il succo di limone.
Tagliare a dadini speck e cipolla e rosolarli nell'olio, quindi aggiungere gran parte dei funghi
e l'aglio.
Lavare, pulire e affettare ad anelli sottili i porri e a dadini le patate.
Aggiungerli al soffritto insieme con la birra e far cuocere a fuoco basso per 30-40 miniti.
Regolare di sale e pepe.
Aggiungere la panna e il tuorlo d'uovo. Guarnire con il prezzemolo e gli champignons rimasti.


--------------------------------------------------------------------------------

Zuppa di cipolle alla birra
(ricetta francese)
Ingredienti per 6 persone;
750 grammi di cipolle bianche,
6 fettine di vitello abbastanza sottili,
2 filoni di pane francese, 3 cucchiai di burro,
2 cucchiai di farina,
3 etti di pancetta tagliata a dadini,
0,33 litri di birra bionda, mezzo litro di brodo,
2 bicchierini di brandy,
senape francese,
noce moscata,
sale e pepe.
Preparazione:
Affettare sottilmente le cipolle e farle soffriggere lentamente per una decina di muniti con i
dadini di pancetta e la metà del burro finchè non diventino trasprenti.
Aggiustare di sale, pepe e noce moscata grattugiata.
Infarinare le fettine di vitello e agiungerle al soffritto, quindi bagnarle con la birra e il
brandy.
Lasciare evaporare per un paio di minuti, cuocere a fiamma non troppo vivace per cinque minuti,
aggiungendo un po' di brodo. Afettare il pane, imburrare e spalmare con poca senape entrambi i
lati delle fetti, appoggiarle su un foglio di carta d'alluminio e tostarle in forno, quindi
disporle nel recipiente di cottura, lasciando che assorbano il liquido di cotura.
Servire ben caldo.

Geppetto56
05-09-2003, 16.36.49
6° tempo

Zuppa di pollo alla birra
(ricetta scozzese)
Ingredienti per 6 persone;
Un litro di brodo di pollo,
mezzo litro di birra chiara,
150 grammi di riso,
1 tuorlo d'uovo,
150 grammi di panna liquida,
20 grammi di burro,
20 grammi di mandorle pelate,
200 grammi di petto di pollo lessato e tagliato a dadini,
1 cipolla,
1 carota,
un ciuffo di prezzemolo,
sale e pepe.
Preparazione:
Miscelare in una casseruola il brodo di pollo e la birra, quindi aggiungervi la carota tagliata
a dadini e la cipolla ad anelli sottili.
Lasciate bollire per qualche minuto, quindi versate il riso.
A parte amalgamare la panna e il tuorlo con un po' di brodo e poi versarli nella zuppa.
Fare sciogliere il burro e amalgamarlo con le mandorle smizuzzate e poi aggiungere anche questo
composto alla zuppa.
Quando il riso è quasoi pronto aggiungere anche i dadini di pollo, aggiustare di sale e pepe e
spolverare con il prezzemolo.
Servire bollente.


--------------------------------------------------------------------------------

L'anatra brilla
Ingredienti per 4 persone:
Per la marinata:
2 litri di birra,
1 cipolla grande,
pepe nero in grani,
sale,
qualche ciuffo di prezzemolo.
Per l'anatra:
un'anatra di media grandezza,
0.33 litri di birra,
1 cipolla,
2 spicchi d'aglio,
un ciuffo di prezzemolo,
30 grammi di burro,
4 cucchiai d'olio e 2 cucchiai di salsa di pomodoro.
Preparazione:
Pulire l'anatra e immergerla per 24 ore nella marinata preparata in questo modo: birra, cipolla
tagliata grossolanamente, pepe nero, prezzemolo e sale.
Quindi fare bollire l'anatra per 45 minuti nella marinata.
A parte rosolare la cipolla, l'aglio e il prezzemolo con olio e burro.
Aggiungere l'anatra con la birra e infornare aggiungendo la salsa di pomodoro.
Controllare che l'anatra non si asciughi troppo e, quando necessario, aggiungere la marinata.
Dopo un'ora al massimo, l'anatra è pronta.
Servirla clada con contorno di riso.


--------------------------------------------------------------------------------

Zabaglione alla birra
(ricetta italiana)
Ingredienti per 6 persone:
4 tuorli d'uovo,
120 grammi di zucchero,
2 dl. di birra chiara,
1 bustina di vaniglia.
Preparazione:
Sbatter in una casseruola i tuorli d'uovo con lo zucchero, fino a ottenere un composto omogeneo
e spumoso e il volume non sia almeno raddoppiato.
Versare la birra e amalgamare.
Sistemare il recipiente a bagnomaria e cuocere battendo con la frusta sino a che lo zabaione non
si presenti spesso e filante.
Quando sarà sufficientemente consistente, ma evidando che giunga a bollore, ritirarlo dal fuoco.
Servire lo zabaglione ancora tiepido su fette di panettone o di veneziana.

sarahkerrigan
05-09-2003, 19.02.06
Originariamente inviato da Daniela
... http://space.virgilio.it/superdani75@virgilio.it/faccine/sbav.gif ...


;)(F)




X Geppetto: mammamia! (Y):)...un orario critico per leggere di tutta questa roba buona...copio lo smile di Daniela... http://space.virgilio.it/superdani75@virgilio.it/faccine/sbav.gif ...

Skorpios
09-09-2003, 02.31.05
Originariamente inviato da sarahkerrigan
Allora, oggi ho fatto per la prima volta, la Tarte Tatin e ve la propongo:

1 rotolo di pasta sfoglia (se non c'è di meglio, va bene quella multi/Buitoni)
1 etto circa di burro,
4/5 etti di zucchero a velo ...anche di più se piace più dolce
8 mele acidule: ho usato golden ma anche renette vanno bene
Adoperare una tortiera rotonda che possa essere messa su fuoco vivo, meglio su piastra...
cannella (se piace ma, senza non è lo stesso)

Servono una decina di mele golden (quelle gialle per intenderci) se sono grosse, bastano 7/8... vi consiglio di usare quelle piccole ...i francesi abbondano in burro ma io ho dimezzato la quantità perchè il mio scopo non è ingrassase ma sguazzare nella torta a mio piacimento...


E' necessario pre-riscaldare il forno a 200/220 gradi.
Far sciogliere in una tortiera antiaderente, lo zucchero a velo con il burro per 10 minuti. Disporre le mele (come vedete raffigurato nell'allegato) sopra il caramello che si è formato nel frattempo: attenzione a non far diventare scuro lo zucchero altrimenti la torta diventerà amara....spolverare con cannella...
Coprire le mele con un coperchio e controllate di tanto in tanto la cottura, soprattuto che il caramello di burro e zucchero non bruci....deve solo imbiondire
Lasciare caramellare l’amalgama con le mele a fuoco basso per altri 20 minuti circa.
Mettere in forno la tortiera con le mele per circa 5 minuti, poi coprirle con la pasta sfoglia (va bene tutto il rotolo: la pasta dovrà rimboccare nene le mele) continuare la cottura in forno per 15 minuti a 200/220 gradi. Lasciare intiepidire la torta ed in seguito rovesciatela sul piatto di portata (la sfoglia deve appoggiare sul piatto).

Si serve anche con crema “fraiche” o crema inglese ma, secondo alcuni francesi, non è più Tarte Tatin, è un'altra cosa...


:)


Oh, la Tarte Tatin... un mito, per me...! (L) ... che ho intimamente legato a questo forum... e a te personalmente... :cool: (F)
Sentirne parlare mi fa venire in mente quella che tanto tempo fa "preparai" io per offrirtela, sapendo quanto ti piacesse... :o

La mia certamente era una schifezza, tanto da meritarsi l'appellativo di "presunta" :p... la tua invece come è riuscita...?
Mi sarebbe tanto piaciuto assaggiarla... (D)
Come pure mi piacerebbe tanto sapere se le immagini che hai allegato sono proprio quelle della tua torta, e delle tue mani... :)

sarahkerrigan
09-09-2003, 11.00.41
Originariamente inviato da Skorpios



Oh, la Tarte Tatin... un mito, per me...! (L) ... che ho intimamente legato a questo forum... e a te personalmente... :cool: (F)
Sentirne parlare mi fa venire in mente quella che tanto tempo fa "preparai" io per offrirtela, sapendo quanto ti piacesse... :o

La mia certamente era una schifezza, tanto da meritarsi l'appellativo di "presunta" :p... la tua invece come è riuscita...?
Mi sarebbe tanto piaciuto assaggiarla... (D)
Come pure mi piacerebbe tanto sapere se le immagini che hai allegato sono proprio quelle della tua torta, e delle tue mani... :)


Considera di averla assaggiata, Skorpy (F)...le foto sono prese dal web per far comprendere perfettamente i passaggi, a chi voleva provare a cucinarla...la mia è riuscita bene, considerato che non sono brava a fare torte da forno...ma questa richiede più cottura da fornello, quindi...:)
...la torta che "postasti", è stata buonissima, per me (K)... la stessa ricetta si può fare con altri tipi di frutta, volendo anche con le pesche o le pere...


(D)

Skorpios
09-09-2003, 11.20.47
Originariamente inviato da sarahkerrigan



Considera di averla assaggiata, Skorpy (F)...le foto sono prese dal web per far comprendere perfettamente i passaggi, a chi voleva provare a cucinarla...la mia è riuscita bene, considerato che non sono brava a fare torte da forno...ma questa richiede più cottura da fornello, quindi...:)
...la torta che "postasti", è stata buonissima, per me (K)... la stessa ricetta si può fare con altri tipi di frutta, volendo anche con le pesche o le pere...


(D)


Grazie Sarah... ora ne sento quasi il sapore tra le labbra... :p :)

E almeno saprò come "preparare" la prossima... se mai potesse accadere di nuovo... :cool: (F)

Geppetto56
21-09-2003, 09.01.11
Spaghetti allo scoglio

Ingredienti : (per 8 persone)
600 gr. di spaghetti
300 gr. di calamari o moscardini (piccoli polpi di 10/15 cm circa)o seppiette oppure un pò di tutto
300 gr. di gamberetti
1/2 bicchiere di cognac
1 bicchiere di vino bianco
olio
aglio
prezzemolo
sale
pepe

In aggiunta o sostituzione degli altri ingredienti si possono inserire cozze e vongole una volta pulite fuori si cuociono in un sughetto di acqua e pomodori freschi il quantitativo va a piacere comunque in linea di massima un sacchetto x qualita da un condimento + che abbondante
Scartate sempre quelle che dopo lavate sono aperte e quelle che dopo cotte sono chiuse

Preparazione:
Scaldate mezzo bicchiere d'olio e aggiungeteci un trito di aglio e prezzemolo e i calamaretti ben lavati. Dopo qualche minuto aggiungete il vino e un po' d'acqua e portate a cottura. Cuocete a parte i gamberetti, che avrete già sgusciato, in acqua e una noce di burro. Fate evaporare tutta l'acqua, aggiungete il cognac e fate fiammeggiare. Uniteli ai calamaretti e aggiungete sale e pepe. Cuocete gli spaghetti al dente e conditeli con la salsa preparata
Qui volendo si puo aggiungere una variante che da un risultato ancora + gustoso aggiungere un pò di acqua e mettete gli spaghetti a cuocere direttamente con gli altri ingredienti

sarahkerrigan
21-09-2003, 19.50.50
Grazie Geppetto! :) (Y)
...io ho appena fatto del riso freddo con diversi pescetti e molluschi ma, ho preso taaaannte scorciatoie col pesce :rolleyes: (meglio che non diffonda)

(F)

lilith
22-09-2003, 16.44.11
in 'sto periodo litigo col cibo.... :(

quanto mi mancano i mangiarini buoni .... ma solo a pensare di cucinare..mi passa quel pochino di fame che mi investe..e mi basta ancor meno cibo per esser sazia.... sazia è un eufemismo... :rolleyes:
vabbeh...me li sogno di notte i manicaretti và! quando passerà....scoprirò nuove e vecchie ricette...e ci sentiremo anche qui ;)
ciauz :)

Crazy Diamond
22-09-2003, 17.23.55
Ode alla zuppa di grongo di Pablo Neruda





Nel mare
tempestoso
del Cile
vive il rosato grongo
gigante anguilla
dalla nivea carne.
E nelle pentole
cilene,
sulla costa,
nacque la zuppa
gravida e succulenta,
benefica.
Portate in cucina
il grongo spellato,
la sua maculata pelle recede
come un guanto
e allo scoperto rimane
allora
il grappolo del mare
il grongo tenero
splende
ora nudo,
preparato
per il nostro appetito.
Adesso
prendi
dell'aglio,
e per prima cosa accarezza
questo avorio pregiato,
odora
la sua fragranza iraconda,
allora
lascia che l'aglio tritato
cada con la cipolla
e il pomodoro
fin quando la cipolla
avrà un colore dorato.

Nel frattempo
cuoceranno con il vapore
i regali gamberi marini
e quando saranno arrivati
al punto giusto,
quando si sarà rappreso il sapore
in un intingolo
formato dal succo
dell'oceano
e dall'acqua chiara
che sprizzò la luce della cipolla,
allora
che entri il grongo,
e si sommerga nella gloria,
che nella pentola
si inolii,
si contragga e si impregni.
Ora è solo necessario
lasciare che sulla pietanza
cada la crema
come una rosa densa,
e al fuoco
lentamente
consegnare il tesoro
fino a quando nella minestra si siano riscaldate
le essenze del Cile,
e sulla tavola
arrivino, sposi novelli,
i sapori
del mare e della terra
in modo che in questo piatto
tu conosca il cielo.

Lillo
22-09-2003, 19.00.40
Originariamente inviato da Crazy Diamond
Ode alla zuppa di grongo di Pablo Neruda
...

Che bella, Crazy Diamond. (Y) :)

Geppetto56
22-09-2003, 19.22.39
Originariamente inviato da lilith
in 'sto periodo litigo col cibo.... :(

quanto mi mancano i mangiarini buoni .... ma solo a pensare di cucinare..mi passa quel pochino di fame che mi investe..e mi basta ancor meno cibo per esser sazia.... sazia è un eufemismo... :rolleyes:
vabbeh...me li sogno di notte i manicaretti và! quando passerà....scoprirò nuove e vecchie ricette...e ci sentiremo anche qui ;)
ciauz :)
Vuoi una ricettina semplice semplice x sgoloseggiare un pò con il pesce? cosi ti ritorna la voglia di fare (F)

Crazy rispetta le regole manca la ricetta :p ;) (Y)

sarahkerrigan
22-09-2003, 19.57.54
...se è permesso, aiuto Crop Circles (se non vale, farà da sè :) ) con una ricetta che viene quasi subito dopo la poesia di Neruda, nel libro Afrodita...naturalmente è sempre a tema afrodisiaco, se non spiace...:)


GRONGO DELLA CALETTA

Il grongo è un'anguilla di mare dalla carne bianca molto delicata. Si cucina in maniera semplice, al forno con burro, molto limone e poco sale. In Cile si mangia in umido (brodino di grongo), impanato e fritto o cotto al vapore con diverse salse, sia freddo che caldo. Se lo comprate intero, fatevi togliere la pelle e tagliare la coda e la testa che potrete utilizzare per fare un fumet base indispensabile per una buona salsa.



Ingredienti

1/2 kg di grongo pulito
1/2 tazza di vino bianco
1 cipolla tagliata a rondelle sottili
1/2 tazzina d'olio di semi
il succo di 1 limone
1/4 di tana di formaggio grattugiato
i cucchiaio di burro 1/2 cucchiaio di peperoncino rosso in polvere
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
sale e pepe

Preparazione

Lava il pesce, dividilo in tronchetti e asciugalo. Metti in una teglia da forno la cipolla, l'olio, il peperoncino in polvere e fai dorare per 5 minuti. Adagia il pesce annaffiato di vino, limone, sale e pepe. Fai cuocere a temperatura alta per 10 minuti. Togli dal forno e cospargi il grongo di riccioli di burro, formaggio grattugiato e prezzemolo. Spennellalo con il suo sugo e rimettilo in forno per altri 5 minuti. Prima di servire, fallo ravvivare sulla fiamma per qualche minuto in modo da far amalgamare bene i sapori.
Presentato con patate bollite e qualche ciuffetto di prezzemolo succede che...il fuoco genitale trasformato in delizia
scorre per i sottili cammini del sangue
fino a precipitarsi come un garofano notturno,
fino a essere e non essere che un lampo nell’ombra…


:)...consigliato a lilith! (F)

sarahkerrigan
22-09-2003, 20.12.49
...se può interessare, sempre subito dopo la poesia di Neruda, c'è una lista approfondita delle proprietà di alcuni molluschi...


Vediamo adesso una lista delle creature marine più afrodisiache:

Abalone - In Cile lo chiamano matto, forse perché lo colpiscono senza pietà per renderlo più tenero...
Vive in un grosso guscio che aderisce alle rocce, generalmente in acque fredde. Pescarlo non è un lavoretto piacevole perché bisogna immergersi nell'acqua gelata provvisti di un'asta di ferro per scrostarlo dalla roccia. Per cucinarlo ci vuole grande competenza e chi non ce l'ha in genere si ritrova tra i denti un pezzo di gomma durissimo, ma quando è ben preparato è delizioso. È molto usato nella cucina cinese e giapponese.

Calamaro e polipo - Questi animali sembrano extraterrestri, ma sono deliziosi se si impara a mangiarli. In Spagna preparano un riso con il nero di seppie, talmente erotico che sarebbe sconveniente servirlo a monache e vedove.

Gambero, gamberetto, granchio, aragosta e altri crostacei - Sono saporiti, decorativi e molto afrodisiaci. Sono anche facili da preparare si possono semplicemente bollire o fare alla griglia ma in certi casi ci vuole un cuore di ghiaccio per ucciderli. All'aragosta, per esempio, bisogna legare le chele e tuffarla di testa nell'acqua bollente, facendo orecchie da mercante ai suoi deboli lamenti, fino a quando il carapace è diventato rosso. Tenendo presente che alcune hanno le dimensioni di un topo, non è un lavoro raccomandabile a timorati o donzelle. Prima di offrire dei crostacei a un nuovo amante, verifica che non sia allergico. Molti anni fa preparai dei gamberetti per un uomo che cercavo di sedurre, ma la cena non ci portò all'amore bensì all'orrore. Cinque minuti dopo il primo assaggio la bocca assunse l'aspetto di quella di un mostruoso impiccato, gli si gonfiò la lingua e iniziò a penzolargli sul petto, stava irrimediabilmente soffocando e un sudore gelato gli scendeva dalle tempie.

Ostriche - La bella e frivola Paolina Bonaparte fu mandata dal fratello Napoleone in un dissimulato esilio a Santo Domingo per mettere a tacere i pettegolezzi a proposito del suo scandaloso comportamento a Parigi. Su quest'isola, il calore, la lontananza e la noia le esacerbarono i sensi e cercando sollievo alla lussuria e al risentimento, si invaghì dei neri. Questa donna di salute cagionevole, isterica e viziata, che faceva il bagno nel latte, dormiva buona parte della giornata e passava il resto del tempo a occuparsi del suo abbigliamento e della sua bellezza, di notte scappava a rotolarsi con gli schiavi dentro stanzette immonde e a mangiare dalle loro bocche, tra baci e morsi, la rustica cena dei poveri, mentre nel salone del suo palazzo il generale Leclerc, marito cornuto e compiacente, degustava la raffinata cucina e i migliori vini di Francia. Paolina tornò in Europa con quattro schiave africane al suo servizio e un nero bello e robusto che ogni mattina la portava in braccio nuda alla vasca (la bagno e le serviva la colazione: ostriche fresche e champagne. Le ostriche sono le regine della cucina afrodisiaca, le protagoniste di tutte le cene erotiche della letteratura e del cinema. Il modo migliore di gustarle è mangiarle crude, dopo aver spruzzato del limone per verificare che siano vive, perché altrimenti sono molto tossiche. Le poverette, con l'acido, si contorcono... La carne deve sembrare consistente e gonfia, di un colore cremoso, e galleggiare in un liquido trasparente inodore. Se le compri ancora nelle loro conchiglie, ti avverto che aprirle richiede forza e abilità. CompraTe aperte o mangiale al ristorante, dove qualcuno si è già preso la briga di prepararle. Sono talmente apprezzate che il duca di Lauzun, prima di essere condotto al patibolo, si fece servire ostriche e vino bianco, che condivise con il boia: "Prendetene anche voi, perché per esercitare una simile professione ci vuole coraggio," gli disse.

Pettine (O venere) - La carne, rotonda e bianca, normalmente si vende pronta per essere cucinata. Se trovi le conchiglie, ti conviene tenerne qualcuna per le tue cene amorose, perché si possono fare ripiene, come le coquilles St. Jaques, così famose in Francia.

Riccio - La prima persona che aprì un riccio e se lo portò alla bocca doveva essere molto affamata. Il suo aspetto è scoraggiante. Si mangia in Asia e in Sudamerica, dove è ritenuto più afrodisiaco dell'ostrica, ma il resto del mondo lo guarda schifato. Si trova dentro una palla scura irta di spine; all'interno le lingue (che non sono lingue, ma organi genitali) appaiono carnose, sensuali, del colore delle pesche. Esalano un intenso odore di mare profondo e di qualcosa di più... di più indefinibile, ma indubbiamente erotico. Il sapore è puro iodio e sale per i non iniziati; è un "boccone del prete" per gli specialisti. Per me il riccio è associato a un'esperienza proibita. Avevo otto anni ed ero da sola in spiaggia quando un pescatore uscì dalle onde e mi offrì un riccio.

Vongole e cozze - Sono le parenti povere delle ostriche e, come loro, si possono mangiare crude con limone, ma sono migliori nelle zuppe, nelle pietanze e anche passate brevemente al forno nei loro gusci, con parmigiano gratuggiato, pepe e qualche goccia di vino bianco. La loro forma ricorda l’organo sessuale femminile. In Italia, con la parola cozza si è soliti designa una donna molto brutta.

Isabel Allende – Afrodita



:)

lilith
23-09-2003, 01.07.40
Ehmh..non sto a leggere tutto... :)
però..sarah...erhm...quella aprte purtroppo è anche tropo viva..la devo zittire..è la mia anima ke è ko.... ed è anche ko..per questo ...insomma...avrei bisogno di un mix di biancospino,tiglio, camomilla,e che altro? così se dormo mi passa...:D
non posso sfogare la mia passione...che a volte mi travolge..forse è per questo ke scarseggia l'appetito..ingabbierei ancora più energia ;) :p
sai che sono un'anima passionale...troppo a lungo sopita..come ha detto qualcuno... ;)(F) facciamo sì che non sopisca nuovamente....


vabbeh..scusate l'ot allargato...baciotti...(K)

mi capita spesso :p

PS: vorrei sentirla leggere da una voce che conosco la poesia di Neruda ... ;)(F) chissà ..se verrà esaudito?! ;)

èun'estasi dei sensi...codesta poesia....mi fa rimescolar lo stomaco...:timid: :wall:

camomillaaaaaaa :D

lilith
29-09-2003, 17.03.24
:crying: :crying:
coem cavolofaccio adesso?
a fare cosa?

a MANGIAREEEE!!!
dalle prove allergologiche non è uscito un bel nulla...
e mi hanno solo detto di non amngiare i cibi che liberano istamina o che la contengono
di mangiare piccole dosi e di non mangiarne diversi insieme...o in pasti vicini!!!


e io che cavolo mi mangio adesso??

vi fò la lista..così magari trovate qualche ricettina gustosa...che mi faccia variare..la "dieta" vi prego!
da buongustaia..'sta cosa mi manda in crisi... :(

ricchi di istamina o che liberano istamina:
- formaggi fermentati (gruviera, pecorino, gorgonzola, grana ...)
- salumi: insaccati, wurstel
- pesci freschi e conservati ( tonno, aringhe, salmone, alici, sardine); frutti di mare( crostacei), lumache
- vino, birra
- cioccolato
- fragole, pesche, banane, spinaci, crauti, cavoli, pomodori freschi e conservati, agrumi, noci, arachidi

fattori che aumentano l'assorbimento d'istamina
- stress, caldo, bevande alcoliche
-alcuni aliemnti aumentano l'assorbiemnto di isatmina: spezie, caffé, alimenti ricchi di amidi(fagioli,piselli, castagne), nitriti( cosnervanti di insaccati e cibi preconfezioanti)

coem si fa senza il cioccolato e il vino?
ok..uno il martedì e l'altro il venerdì......;)
mi sa che dovrò far così ...che palle...e scusate eh!?!:o

grazie in aticipo....
poi..stampo tutto e mi fò il quaderno di ricette... boh...dateci un nome se volete ;)
ciau(K)

sarahkerrigan
29-09-2003, 17.15.53
Originariamente inviato da lilith
:crying: :crying:
coem cavolofaccio adesso?
a fare cosa?

a MANGIAREEEE!!!
dalle prove allergologiche non è uscito un bel nulla...
e mi hanno solo detto di non amngiare i cibi che liberano istamina o che la contengono
di mangiare piccole dosi e di non mangiarne diversi insieme...o in pasti vicini!!!


e io che cavolo mi mangio adesso??

vi fò la lista..così magari trovate qualche ricettina gustosa...che mi faccia variare..la "dieta" vi prego!
da buongustaia..'sta cosa mi manda in crisi... :(

ricchi di istamina o che liberano istamina:
- formaggi fermentati (gruviera, pecorino, gorgonzola, grana ...)
- salumi: insaccati, wurstel
- pesci freschi e conservati ( tonno, aringhe, salmone, alici, sardine); frutti di mare( crostacei), lumache
- vino, birra
- cioccolato
- fragole, pesche, banane, spinaci, crauti, cavoli, pomodori freschi e conservati, agrumi, noci, arachidi

fattori che aumentano l'assorbimento d'istamina
- stress, caldo, bevande alcoliche
-alcuni aliemnti aumentano l'assorbiemnto di isatmina: spezie, caffé, alimenti ricchi di amidi(fagioli,piselli, castagne), nitriti( cosnervanti di insaccati e cibi preconfezioanti)

coem si fa senza il cioccolato e il vino?
ok..uno il martedì e l'altro il venerdì......;)
mi sa che dovrò far così ...che palle...e scusate eh!?!:o

grazie in aticipo....
poi..stampo tutto e mi fò il quaderno di ricette... boh...dateci un nome se volete ;)
ciau(K)


Cara lilith, intanto ho visto diverse pifferate mie, tipo: aver scambiato Crop con Crazy :rolleyes:...poi mi sono persa per strada il tuo post precedente a questo :rolleyes:...perdonatemi! (F)

Ma che dramma! :crying: ...in pratica c'è un sacco di roba proibita
...se ti piace, se hai in casa insalata a foglia abbastanza larga(sarebbe meglio la verza) potresti riempire le foglie con carne trita condita come meglio credi o con riso preventivamente bollito al dente e poi insaporito a tuo gusto e far completare la cottura in tutte le due versioni, con brodo...sono involtini in poche parole...eh?
Ci penso ancora, intanto...

(F)

lilith
29-09-2003, 17.19.00
FRENAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
:D

non è con li devo più più più mangiare ...
ne posso mangiare poco poco
non li devo associare
e devo distribuirli...nell'arco di tempo... ecco così forse è più chiaro...

però...è una fregatura lo stesso :(
che tristessa...
..ma..mej questo che altro!:eek: :devil:
sempre pestifera.... ehheheh...

(K)

sarahkerrigan
29-09-2003, 17.26.56
Originariamente inviato da lilith
FRENAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA
:D

non è con li devo più più più mangiare ...
ne posso mangiare poco poco
non li devo associare
e devo distribuirli...nell'arco di tempo... ecco così forse è più chiaro...

però...è una fregatura lo stesso :(
che tristessa...
..ma..mej questo che altro!:eek: :devil:
sempre pestifera.... ehheheh...

(K)


...ora va meglio! ...quel "e mi hanno solo detto di non mangiare", mi è sembrato categorico...ti devo fare un piano dieta? ...tè (http://www.wintricks.it/forum/showthread.php?s=&threadid=30653&perpage=10&highlight=bannaggio&pagenumber=37), qui ce n'è una per tutta la settimana, che va bene...:p


(F)

lilith
29-09-2003, 17.33.05
Originariamente inviato da sarahkerrigan



...ora va meglio! ...quel "e mi hanno solo detto di non mangiare", mi è sembrato categorico...ti devo fare un piano dieta? ...tè (http://www.wintricks.it/forum/showthread.php?s=&threadid=30653&perpage=10&highlight=bannaggio&pagenumber=37), qui ce n'è una per tutta la settimana, che va bene...:p


(F)




stupidaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa :D :D :D :D :D

e poi il pesce bollito non và bene!!!!!!!! :(



:p :p :p

;) (F)

sarahkerrigan
29-09-2003, 17.37.58
Originariamente inviato da lilith





stupidaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa :D :D :D :D :D

e poi il pesce bollito non và bene!!!!!!!! :(



:p :p :p

;) (F)


...e vabbeh, tiralo via no? :o ...dove c'è il pesce bollito= niente! :D :p


(F)

lilith
29-09-2003, 17.40.46
Originariamente inviato da sarahkerrigan



...e vabbeh, tiralo via no? :o ...dove c'è il pesce bollito= niente! :D :p


(F)

'na foja de insalata?! e mezza mozzarella?!

come nella barzelletta di Gesù e S.Pietro....?!?!?! :D

JMass
30-09-2003, 00.04.56
Verdure ripiene alla JMass.

Ingredienti: melanzane, zucchine, pomodori perini, formaggio greco Feta, olive nere dolci, capperi, cipolla, aglio, pangrattato, origano, maggiorana, prezzemolo.
Tagliare gli ortaggi a metà in senso longitudinale e svuotarli della polpa usando un cucchiaio o cucchiaino, facendo attenzione a lasciare uno strato uniforme di polpa sulla buccia senza rompere quest'ultima. Lavorare separatamente i tre tipi di polpa, tritando e rosolando a fuoco basso con aglio tritato la polpa di melanzana e quella di zucchina, con cipolla tritata quella di pomodoro. A cottura ultimata (non cuocere comunque troppo perchè la cottura continuerà in forno) mescolare, sempre separatamente, i tre tipi di polpa con le olive e i capperi tritati, il feta sbriciolato, il pangrattato, olio d'oliva e sale e le seguenti erbe aromatiche: origano con la polpa di melanzana, maggiorana con quella di pomodoro, prezzemolo con quella di zucchina. Infornare a 180° gli ortaggi vuoti per una decina di minuti, poi farcirli rispettivamente con i tre ripieni, cospargerli con pangrattato e un goccio d'olio e infornare ancora fino ad ultimare la cottura.

(Spero che la ricetta sia comprensibile)

sarahkerrigan
18-10-2003, 18.38.41
Originariamente inviato da JMass
Verdure ripiene alla JMass.

Ingredienti: melanzane, zucchine, pomodori perini, formaggio greco Feta, olive nere dolci, capperi, cipolla, aglio, pangrattato, origano, maggiorana, prezzemolo.
...

(Spero che la ricetta sia comprensibile)


E' quello che ci vorrebbe ora, un piatto sfizioso...ho tutto, anche la feta...no, non ho i perini ma, quelli a grappolo...magari la provo domani...grazie, dev'essere buonissima...(Y):)








http://digilander.libero.it/doniuccia/faccine/Tristi/mecry.gif ...è morto oggi (F)Manuel V. Montalbàn...

...da Ricette Immorali, un piatto che amerei assaggiare con una persona in particolare...


(F)Salmone arrosto al Riesling(F)

(Per 6 persone)
mezzo salmone da 1 chilo e
mezzo circa
60 g di scalogno
350 g di burro
4 tuorli d'uovo
1 bottiglia di Riesling (o altro vino bianco secco)
25 g di farina
1 dl di panna da cucina fresca
1 bouquet garni
150 g di pancetta grassa, o lardo


Si prende la metà di un salmone a cui si leva la pelle a crudo, si lardella con listarelle di pancetta grassa, si sala e si condisce con pepe macinato al momento. Si mette in una teglia, spargendovi sopra lo scalogno finemente tritato e 60 g di burro fuso: il pesce viene rigirato più volte per impregnarlo bene di tutte le sostanze. Si mette in forno e lo si volta dopo 5 o 6 minuti dopo altri 4 o 6 minuti vi si versa la bottiglia di Riesling, tenendone da parte un bicchiere. Si aggiunge un bouquet garni e si cuoce il salmone a fuoco basso per i ora circa. Con un cucchiaio grande si raccoglie parte del liquido di cottura e lo si versa su tutto d pesce; quest'operazione va ripetuta più volte per tutto il tempo di cottura. Si leva il salmone dal forno e si mettono i filetti in un vassoio ovale, ungendoli con burro fuso. Si coprono con un altro vassoio e si tengono al caldo. In una casseruola di media grandezza si mettono 25 g di burro fuso e 25 g di farina. Si lasciano cuocere per qualche minuto senza farli imbrunire, e si ritirano dal fuoco. Si versano nel liquido di cottura del salmone, amalgamando bene. Si cuoce per mezz'ora circa, facendo di tanto in tanto attenzione che il velouté non si raggrumi. Si mettono 4 tuorli d'uovo in un pentolino con un cucchiaio di acqua fredda e un pizzico di sale; si sbatte energicamente accanto al fuoco sino ad ottenere un'emulsione che si farà addensare. Si leva definitivamente dal fuoco sbattendo sempre e si versa poco a poco (come per fare una maionese) il resto del burro fuso; su di questo si versa il velouté, si incorpora il bicchiere di vino tenuto da parte e la panna fresca. Si aggiusta di sapore con un pizzico di pepe di Caienna e si versa la salsa così ottenuta sul salmone, tenendone da parte un po' da servire in salsiera.


E’ stato provato che due persone su tre disposte a sottoporsi alla provocazione di questo piatto ricordano banchetti in Baviera senza essere mai state in Baviera e senza che se ne capisca, nemmeno approssimativamente, la ragione. Il salmone fresco ha colore di pelle segreta e piena di papille di piacere, pelle di intimità umana in cui si fa strada il potere e, talvolta, la gloria. La scienza continua a sostenere che non c'è nulla nel salmone che giustifichi la sua fama di animale che scalda le pelli umane, già calde di per sé, ma è proprio questa insistenza scientifica a dimostrare che la chimica non è in grado di spiegare la scienza del sesso, tra l'altro perché il sesso è forse l'unica attività umana che rifiuta le spiegazioni empiriche.
A riprova di questa asserzione scientifica osserviamo che quelle due persone su tre, sottoposte alla provocazione di questo piatto e che ricordano un banchetto in Baviera, sono in seguito disposte a credere che la Baviera è un'alcova, un letto, una patria piena, in fin dei conti, di colori e odori salmonati.



(F)

exion
19-10-2003, 02.48.58
aahh che bello ritrovare questo 3d! :)

Stasera vi posto, più che una ricetta, un suggerimento.

Avete presente le caldarroste? Deliziose, buonissime, ma dannatamente fastidiose da fare: in teoria ci vuole la padella coi buchi, e il camino o un barbecue per la brace se si vuol fare tutto in regola.

E poi una volta che le si mangia, ci si ritrova con tutte le dita nere perché arrostendo la castagna la buccia esterna si brucia e diventa nera come carbone...

Beh, questa sera le ho fatte al forno: forno elettrico ventilato, scaldato a 240° per 15 minuti. Ho messo delle castagne di media grandezza ben distese su una teglia, che ho lasciato in forno per esattamente 13 minuti. Perché 13? Un caso; però le ho assaggiate a 13 minuti di cottura ed erano perfette...

Una squisitezza... Sapore e consistenza della caldarrosta, ma dita pulite linde e idem per la cucina..... (Y) :)

afterhours
19-10-2003, 03.01.12
buonissime le caldarroste...le hai fatte al microonde? ma vanno incise col coltello?

nn vedo l'ora di mangiarle...


ciao exion :)

exion
19-10-2003, 03.14.39
Originariamente inviato da afterhours
buonissime le caldarroste...le hai fatte al microonde? ma vanno incise col coltello?

nn vedo l'ora di mangiarle...


ciao exion :)

no, forno tradizionale, ma elettrico (non a gas) e con la ventola che fa circolare l'aria (penso sia per avere una temperatura piu' uniforme)

Vanno assolutamente incise prima, altrimenti fanno il tipico effetto minerva: botto esagerato e briciole dappertutto :D

ciao after :)

Geppetto56
19-10-2003, 10.34.44
Per la gioia dei bambini due ricettine facili facili ;)

Barchette al cioccolato

Cosa serve
piatto ovale
spiedini di legno
ciottola
cucchiaio
carta colorata
forbici
pennarelli
coltello

Ingredienti
3 ovetti kinder
2 nutella
1 cucchiaio di nocciole tritate

Scartare e tagliare a metà gli ovetti,senza romperli.
In una ciottola amalgamare la nutella con le nocciole tritate.
Dividere il composto fra i 6 mezzi ovetti e sistemarli su di un piatto di portata.
Disegnare e ritagliare della carta colorata delle vele triangolari di cm 8x4 e decorarle con i pennarelli.
Infilare le vele negli spiedini e sistemarle negli ovetti.
Decorare il piatto con le sorprese e codetta colorata.

Funghi

Cosa serve
coltello
cucchiaino
ciottola

Ingredienti
6 ovetti kinder
6 grosse meringhe
6 cucchiaiate di panna montata
6 cucchiaini di nutella
pastiglie colorate (Smartis o simili)

Tagliare con delicatezza l'estremità + appuntita dell'uovo ed estrarre la sorpresa senza romperlo.
Dare forma alle merimghe modellandole con un coltello x ottenere il cappello del fungo.
Ricavare un incavo al centro della base e raccogliere tutte le briciole in un piatto.
Mescolare la panna montata con la nutella e le briciole delle meringhe e riempire gli ovetti.
Sistemare il cappello del fungo sull'ovetto e decorare con le pastiglie colorate intinte nella nutella.
Utilizzare parte delle briciole x creare il "terreno" e decorarlo con qualche pastiglia colorata.

sarahkerrigan
19-10-2003, 17.17.26
Che bello Geppetto :)...i funghetti li ho sempre fatti con uova sode, mezzo pomodoro "macchiato" di maionese e accomodato sulla parte puntuta delle uova... infine vanno disposti in un prato d'insalata riccia.

:)

Geppetto56
07-12-2003, 14.48.36
Per la gioia del palato e degli amanti della cucina internazionale beccatevi questo (http://www.patcobra.it/mondo.html) sito decisamente interessante :)

exion
07-12-2003, 15.07.57
bella lì geppetto (Y) :)

afterhours
01-02-2004, 01.23.10
quante ricette buone buone...cmq bisogna sempre far attenzione agli effetti collaterali... :D :D :D


http://www.upsitedown.co.il/anim/rest40.html

handyman
04-02-2004, 01.41.22
NGREDIENTI PER 6 PERSONE
3 scamorze bianche o affumicate da 300 g. circa ciascuna
pepe nero macinato grosso
6 fette di pane casareccio


PROCEDIMENTO
Ponete nel forno o sulla griglia caldissimi, per circa 15 minuti, le scamorze intere (con la crosta esterna non rotta per evitare fuoriuscite di formaggio fuso) su vaschette di alluminio, quindi toglietele dal forno e tagliatele a metà.
Conditele con il pepe nero e servitele caldissime sopra le fette di pane.

:p

sarahkerrigan
04-02-2004, 01.46.24
Originariamente inviato da handyman
Conditele con il pepe nero e servitele caldissime sopra le fette di pane.

:p


Fantastico!...e rapido :)

handyman
04-02-2004, 01.48.23
Originariamente inviato da sarahkerrigan



Fantastico!...e rapido :)

Ma soprattutto buonissime ;)

handyman
04-02-2004, 02.15.00
BRUSCHETTE RUSTICHE -
- INGREDIENTI PER 4 PERSONE
quattro fette di pane casereccio
80 g di pecorino fresco
un mazzetto piccolo di rucola
due pomodori maturi e sodi
tre cucchiai di olio extravergine di oliva
aglio
sale
pepe

PROCEDIMENTO
Dividete a metà le fette di pane se le dimensioni lo consentono, abbrustolitele sulla piastra o in padella oppure al forno con il grill.

Sfregate l'aglio sulle fette ancora calde, irroratele d'olio da un lato e poetele in una pirofila preriscaldata.

Spargete il pecorino grattugiato sulle bruschette e infornate a forno caldo 250° per un paio di minuti: il formaggio non deve fondere.

Nel frattempo, lavate bene la rucola e asciugatela, lavate bene i pomodori e tagliateli a striscioline.

Distribuite sulle bruschette sia i pomodori che la rucola, salate, pepate e servitele ancora calde.

handyman
07-02-2004, 02.05.51
Spiedini di mozzarella


Ingredienti

Per 2 persone: 200 g di mozzarella di bufala 1 uova 10 g di farina 1 dl di latte 6 fette di pan carrè olio per friggere
Preparazione
Tagliate il pane e la mozzarella a 6 dischi. Infilate nel legno gli ingredienti, passate nel latte, nell’uovo, salateli e friggeteli. Fate assorbire l’olio da un foglio e servite. Calorie (Kcal) 410 Proteine (g) 14

;)

handyman
07-02-2004, 02.07.33
Ragu' napoletano


Ingredienti

Per 2 persone: 12 g di uvetta, 3 cucchiai di concentrato di pomodoro, 5 cucchiai di olio extravergine d'oliva, 60 ml di vino rosso, sale, ½ cipolla, 125 g di pomodori pelati, 1 cucchiaio di sugna, 7 g di pinoli, basilico, 1 salsicce fresche, ½ Kg di passata di pomodori, pepe nero, 125 g di filetto di maiale, 150 g di prosciutto di maiale
Preparazione
Legate il pezzo intero del prosciutto di maiale. Sbattete le fattine di filetto, farcitele con il pepe, l’uvetta, i pinoli, il sale e il basilico, chiudetele ad involtine e legatele con lo spago. In un tegame scaldate l’olio, la cipolla e la sugna, quando sarà colorata aggiungete la carne e gli involtini, rosolate e irrorate ogni tanto con il vino rosso. Dopo un’ora aggiungete il concentrato di pomodoro diluito con qualche cucchiaio di acqua, mescolate e fate consumare per 30 minuti. Aggiungete la passata di pomodori, dopo un’ora i pelati e la salsiccia a pezzi. Fate cuocere per altre 2 ora e infine servite. calorie 125 Kcal


P.S. non esagerate con la scarpetta :D

handyman
07-02-2004, 02.16.00
Zucchine e carote alla scapece


Ingredienti

Per 2 persone: 1 carota, 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva, ½ aglio, sale, origano, 200 g di zucchine, ½ peperoncino fresco, basilico, menta fresca, ½ l di aceto di vino rosso
Preparazione
Pulite la carota e lessatela in acqua salata, sgocciolatele e tagliatele in quattro parti, metteteli in una terrina e condite con uno spicchio di aglio, il peperoncino, il sale, l’olio, un cucchiaino di origano e una tazza di aceto. Fate marinare tutta la notte con un coperchio. Lavate e tagliate a fette le zucchine, friggetele e quando saranno dorate mettetele in un piatto a strati, su ogni strato mettete l’aglio trito, la menta e il basilico. Fate bollire l’aceto avanzato con un pizzico di sale e il peperoncino. Quando bolle versate le zucchine, spegnete e fate insaporire tutta la notte. La mattina scolate bene la carota, le zucchine e servite. calorie 92 Kcal

Lillo
07-02-2004, 02.38.28
Fettuccine alla romana

Dosi per 4 persone

Ingredienti

Fettuccine all'uovo - 400 g
Funghi porcini secchi - 20 g
Fegatini di pollo - 200 g
Passata di pomodoro - 400 g
Cipolla - 1
Aglio - 1 spicchio
Vino bianco secco - 150 ml
Burro - 20 g
Olio extravergine d'oliva - 4 cucchiai
Sale
Parmigiano grattugiato

Ricetta tradizionale

Far rinvenire i funghi secchi in una ciotola con acqua fredda per almeno un paio d'ore.
Sbucciare la cipolla, lavarla e tritarla. Lavare i fegatini, asciugarli e tagliarli a dadini. Scolare, strizzare i funghi e tagliarli a pezzi più piccoli. Pelare lo spicchio d'aglio.
In un tegamino sciogliere il burro, far rosolare i fegatini facendoli colorare su tutti i lati, regolare di sale, bagnare con il vino e farlo evaporare a fuoco vivace.
In un tegame con l'olio far appassire la cipolla fino a farla diventare trasparente e l'aglio, togliere l'aglio e unire i funghi e farli cuocere per qualche minuto, mescolando. Aggiungere la passata di pomodoro, regolare di sale e cuocere su fuoco moderato per 15-20 minuti. Verso la fine della cottura unire i fegatini e far ridurre il sugo.
Nel frattempo cuocere in abbondante acqua salata le fettuccine, scolarle molto bene e condirle con il sugo.
Servire immediatamente accompagnando con parmigiano grattugiato

Suggerimenti per una cucina più veloce e più leggera

Provata così:
- Il piatto è notevolmente più buono con le fettuccine fresche, ma possono essere usate anche quelle secche
- Eliminato il burro e l'aglio e preparato un solo sugo al posto delle due preparazioni della ricetta tradizionale.
- Aumentato la quantità dell'olio a 6 cucchiai; tenete presente che il piatto è talmente ricco da poter essere considerato piatto unico, pertanto si possono usare 6 cucchiai d'olio per 4 porzioni.
- In un tegame con l'olio ho messo la cipolla, i funghi, i fegatini, la passata di pomodoro (si possono usare anche i pelati), il vino e aggiunto alcune erbe aromatiche rispetto alla ricetta originale (2 cucchiai di prezzemolo fresco tritato, 1 cucchiaino di alloro secco e uno di maggiorana secca).
- Regolato di sale e avviato la cottura su fuoco moderato, a pentola coperta, per 15-20 minuti o fino a quando il sugo non si riduce.

Il vino

Frascati