PDA

Visualizza versione completa : Beppe Grillo sospeso da YouTube


Flying Luka
26-09-2009, 11.35.40
http://www.lareteonline.it/reteCMS/public/grillo(1).jpg



Beppe Grillo oscurato da YouTube.

«Durante la notte YouTube ha disattivato tutti i video pubblicati da questo blog. 419 video, spesso di denunce, di fatti mai visti in televisione o sui giornali. Visualizzati per 52.296.387 volte.

Il secondo canale italiano di informazione su YouTube dopo la Rai». Così si leggeva ieri sul blog del comico ligure. Il motivo dell'oscuramento? Violazione del copyright da parte di un video del canale, con due minuti di David Letterman che intervista il presidente Obama. «Il video l'avevo pubblicato per sottolineare la diversità tra l'Italia e gli Stati Uniti. Tra Letterman e Vespa», si è lamentato Grillo, avanzando poi un vago «a pensar male si fa peccato ma...».

Ma a questo punto è intervenuta la stessa YouTube, che nel giro di poche ore ha fatto tornare visibile il canale di Grillo. Peccato, nemmeno il tempo di gridare alla censura globale che tutto è tornato alla normalità!






Fonte (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=30186)

rodolfoweb
26-09-2009, 12.54.41
peccato non averlo lasciato oscurato !! semplicemente inutile !!

sgarragagarru
26-09-2009, 12.58.45
peccato non averlo lasciato oscurato !! semplicemente inutile !!
D'accordo con te.

booty island
26-09-2009, 13.04.17
Scommetto che voi due siete fra quelli che pensano all'Italia come ad un paese libero e perfetto con nulla da cambiare... sbaglio? :)
Grillo è una voce fuori dal coro, è l'unico che dice le cose come stanno davvero è fà reale informazione.

Third Bill
26-09-2009, 13.07.20
Si ricorda ai servetti di papi che l'articolo 21 della COSTITUZIONE ITALIANA E' ANCORA IN VIGORE!

R.A.Z
26-09-2009, 13.11.29
in democrazia tutti possono esprimere la propria opinione,inutile è l'oscurantismo non il confronto

Gnomino
26-09-2009, 13.30.43
Rodolfoweb e "Sgarragagarru", per voi e chi la pensa come voi ci sono i telegiornali Mediaset (in particolare il TG4 di Emilio Fede e il grande "Studio Aperto" di Mario Giordano), che vi informano senza condizionamenti politici, in maniera del tutto obiettiva ed imparziale (sic).
E per chi ha redatto l'articolo ricordo che si è dimenticato un parte della notizia, ovvero che <<Il video l'avevo pubblicato per sottolineare la diversità tra l'Italia e gli Stati Uniti. Tra Letterman e Vespa», si è lamentato Grillo, avanzando poi un vago «a pensar male si fa peccato, ma verso mezzogiorno erano ancora presenti in Rete 2.230 link a video cercati con le parole Letterman Obama. Perché non sono stati oscurati? Perché non sono stati rimossi gli account?>> .

Strepy
26-09-2009, 13.35.55
peccato non averlo lasciato oscurato !! semplicemente inutile !!
D'accordo con te.

Comunque la si pensi, censurare è da vigliacchi! Chi non è d'accordo con Grillo, è liberissimo di aprire un suo blog e di controbattere, oppure semplicemente di ignorarlo.

Piuttosto trovo superflua la battuta finale di questa "news" (basata sul nulla, visto che la cosa è già stata risolta), proprio nel momento in cui la libertà d'informazione, compresa quella in Rete, subisce uno dei suoi momenti peggiori, grazie anche e soprattutto al DDL Pecorella.

Che ne direste di scrivere invece qualcosa su questo DDL, che in pochissimi conoscono (visto che viene volutamente tenuto nascosto da tg e giornali che tutto hanno da guadagnarci) e che rischia di mettere un cappio al collo a tutti coloro che fanno informazione in Rete?

Non sarebbe più interessante/utile?

il_nando
26-09-2009, 13.36.44
in democrazia tutti possono esprimere la propria opinione,inutile è l'oscurantismo non il confronto

Certo che tra dire la tua opinione al bar e su 10 canali televisivi passa una sottile differenza.... il confronto con il papi non lo potrai mai avere....

Strepy
26-09-2009, 13.48.04
Rodolfoweb e "Sgarragagarru", per voi e chi la pensa come voi ci sono i telegiornali Mediaset (in particolare il TG4 di Emilio Fede e il grande "Studio Aperto" di Mario Giordano), che vi informano senza condizionamenti politici, in maniera del tutto obiettiva ed imparziale (sic).
E per chi ha redatto l'articolo ricordo che si è dimenticato un parte della notizia, ovvero che <<Il video l'avevo pubblicato per sottolineare la diversità tra l'Italia e gli Stati Uniti. Tra Letterman e Vespa», si è lamentato Grillo, avanzando poi un vago «a pensar male si fa peccato, ma verso mezzogiorno erano ancora presenti in Rete 2.230 link a video cercati con le parole Letterman Obama. Perché non sono stati oscurati? Perché non sono stati rimossi gli account?>> .

Purtroppo gli omissis vanno di gran moda quando si vuol dare una connotazione diversa alle notizie oppure quando le notizie non si capiscono.
E' la stessa tecnica con cui tanti giornali fabbricano ad arte titoli incomprensibili, pur di fare clamore.
Ed è la stessa tecnica usata nella frase finale di questa news.

Peccato. Nemmeno il tempo di scrivere questa news che la notizia non è più una notizia.

PS: sarebbe buona norma (ed è comunque prassi) di chi scrive articoli su Internet, citare le fonti originali e non le fonti di articoli scritti sulle fonti originali, per evitare errori di interpretazione. In questo caso andava citato il post di Grillo e non l'articolo apparso su La Stampa.

Aulo
26-09-2009, 14.48.20
Rodolfoweb e "Sgarragagarru", per voi e chi la pensa come voi ci sono i telegiornali Mediaset (in particolare il TG4 di Emilio Fede e il grande "Studio Aperto" di Mario Giordano), che vi informano senza condizionamenti politici, in maniera del tutto obiettiva ed imparziale (sic).
E per chi ha redatto l'articolo ricordo che si è dimenticato un parte della notizia, ovvero che <<Il video l'avevo pubblicato per sottolineare la diversità tra l'Italia e gli Stati Uniti. Tra Letterman e Vespa», si è lamentato Grillo, avanzando poi un vago «a pensar male si fa peccato, ma verso mezzogiorno erano ancora presenti in Rete 2.230 link a video cercati con le parole Letterman Obama. Perché non sono stati oscurati? Perché non sono stati rimossi gli account?>> .

Poi ci sono quelli come te che operano in S.P.E. una vigilanza laica, democratica ed antifascista e che ci permettono di essere sicuri di non svegliarci domattina sotto il tallone di una dittatura dell'informazione che non mi permetterà di esprimere le cazzate che sto scrivendo!! Grazie. :act:

roberto45
26-09-2009, 14.56.40
Grillo é un affabulatore delle fiere di strapaese: uno dei tanti che chiacchera e richiacchera, ovviamente guadagnandoci alle spalle dei gonzi che lo applaudono estasiati dalle ovvietà che bercia. Ma non costruisce nulla !
-----------------------------------------------------

Non è la libertà che manca. Mancano gli uomini liberi (Longanesi)

sgarragagarru
26-09-2009, 15.11.27
Il fatto stesso che si parla vuol dire che non c'è oscurantismo.
Il fatto che uno parla, parla ,parla, parla come Grillo, non vuol dire che ha sempre ragione.
Io non critico chi la pensa diversamente da me.
Se in tv c'è Santoro è giusto che ci sia anche Fede. O no?
O dobbiamo solo ascoltare Santoro e Grillo in nome della "libertà" di opinione?

rondix
26-09-2009, 17.44.15
Chi si prende l'impegno qui' in Italia di dire le cose come stanno spesso viene perseguito o tacciato. Grillo e' un'esempio, la trasmissione Report di Rai3 (che credo la Rai gli ha levato la copertura legale per il prossimo anno), le Iene, Striscia e tante realta' importanti locali .... e poi ci sono i faziosi da una parte e dall'altra, Fede, Santoro etc... tanto per citarne alcuni ..... La cosa gravissima da guardare invece al di la' dei credi politici o ideologici e' che di fatto la liberta' d'informazione libera e pulita in Italia quasi non esiste, siamo all’ottantesimo posto dopo Tonga e Botswana e appena prima di Antigua e Barbuda e di Burkina Faso. Nel 2004 eravamo al settantaquattresimo posto. Si sta' peggiorando, occhi aperti .... :grrr:

SONOTRANOI
26-09-2009, 18.04.10
Ma che bella cosa, davvero, come in china, iran... complimenti alla libertà di informazione vigente nel "bel paese". :rolleyes:

Stefano_64
26-09-2009, 18.08.32
Povera patria, siamo messi proprio male, se non ti piace una cosa non la guardi, no ti piace grillo no lo guardi, ma se io voglio vederlo perche non posso? forse perche la conoscenza è la liberta dei popoli?

Gnomino
26-09-2009, 18.14.26
Grillo può piacere come non piacere, e sinceramente lo ritengo uno dei pochi che si prende la briga di parlare pubblicamente di certi argomenti, altrimenti ignorati dal resto dei media, sia di centrosinistra (TG3, Santoro e compagnia) che di centrodestra. Non dimentichiamo le battaglie portate avanti da Beppe Grillo (il caso Aldrovandi, tanto per citarne uno tra i tanti), che dimostrano un impegno civile che troppi dei nostri blasonati e strapagati politici si dimenticano sempre di mettere in pratica, a meno che non ci si trovi in campagna elettorale con il bisogno di "imbonire" migliaia di elettori, per poi dimenticarsi magicamente di tutto una volta posato il tafanario sulla poltrona in parlamento.
Ed a chi obietta che Grillo risulta in testa alla lista dei contribuenti di Genova in termini di introiti economici, rispondo che è perchè lui si che guadagna tanto, ma soprattutto perchè ha dichiarato altrettanto senza evadere il fisco come tanti altri politici/imprenditori/eccetera che dimenticano di dichiarare i loro guadagni, costringendo noi tutti a pagare le tasse anche per loro.
Ed infine mi rivolgo a chi sostiene che Grillo parla, straparla e non costruisce nulla, dicendogli che recentemente ha anticipato di tasca propria ben 25.000 euro di fideiussione per un ricorso contro la distruzione del parco cittadino dell'Acquasola a Genova, dove dovrebbe sorgere un mega parcheggio sotterraneo. Ripeto, Grillo può anche non piacere, ma prima di emettere sentenze bisognerebbe "tapparsi il nasino" e documentarsi su cosa fa una persona.

DooZer
26-09-2009, 18.49.32
Grillo é un affabulatore delle fiere di strapaese: uno dei tanti che chiacchera e richiacchera, ovviamente guadagnandoci alle spalle dei gonzi che lo applaudono estasiati dalle ovvietà che bercia. Ma non costruisce nulla !


Berluskoni, invece, sta zitto....

ribeltra
26-09-2009, 19.44.32
Per Rodolfoweb e Sgarragagarru, magari a voi danno fastidio ma non siete costretti a seguirli, oppure, come il vostro padrone, desiderate zittire tutti coloro che non la pensano come voi? In un precedente mio commento mi ero dissociato dalle scelte redazionali che intendevano criticare una parte politica della nostra repubblica, oggi tarmite il sig. Flying Luca ci ricasca nuovamente (leggere l'ultimo paragrafo in neretto). Non so a chi appartenga l'editrice ED Master ma dato che questo è un forum legato all'informatica preferirei che rimanga tale altrimenti , senza problemi, deciderei di astenermi di fare visita a questo sito.

roberto45
26-09-2009, 20.17.24
Grillo é un tuttologo che pontifica su tutto e tutti, prossimamente avrà anche da ridire sulla quantistica ! Io, e spero tanti altri , non ho bisogno di un maestro del coro; posso informarmi e pensare con la mia testa: inomma, sono alieno ad ogni culto della personalità e rinuncio di buon grado a portare il cervello all'ammasso.
Per quanto riguarda la libertà di stampa la responsabilità é esclusivamente merito dei pennivendoli, che vista la loro crassa ignoranza della lingua italiana sono "costretti" ad usare 300 vocaboli: il fatto di usare tutti il termine "immigrati" anche quando sono in mezzo al mare la dice lunga sulla proprietà di linguaggio di questi "professionisti" con laurea ed esame di giornalismo. Uso improprio di vocaboli da un immagine distorta del reale; la ligua italiana é ricca di vocaboli e sinonimi e questi miserrimi (eufemismo) "giornalisti" non li conoscono! Invece di informare, cercano di condizionare il lettore. Inoltre c'é il malvezzo di sparare il titolo stravolgendo il senso dell'articolo. Le notizie gridate le lasciamo agli strilloni e non al lettore. Ormai dai tre quotidiani che acquistavo non ne compero più nessuno, mi scorro le notizie in rete e vi garantisco che oltre a risparmiare evito di inquietarmi per tutti gli strafalcioni che leggevo, pagando.

------------------------------------------------------------
“La pubblicità è la parte più veritiera di un giornale” (Thomas Jefferson)

rodolfoweb
27-09-2009, 02.44.28
Mi fa piacere aver scatenato tanti sinistri commenti ... suvvia ! un po' di ironia.
E poi ho solo detto "inutile" mica ASSASSINO!

Strepy
27-09-2009, 03.36.41
Mi fa piacere aver scatenato tanti sinistri commenti ... suvvia ! un po' di ironia.
E poi ho solo detto "inutile" mica ASSASSINO!

Ritene inutile l'operato di Grillo è un'opinione personale del tutto lecita e non credo sia questo il punto (anche se mi sfugge l'ironia...).

Non mi vanterei invece troppo nello sperare che venga tappata la bocca al prossimo. Le opinioni sono tutte rispettabili e casomai discutibili, ma mai censurabili, in un paese che si voglia definire libero e democratico.

Comunque sia:
La sezione "news dal web" ultimamente mi pare che si discosti un po' troppo dalla linea editoriale (non era un sito IT?). Si parla di Vespa, di Grillo, di Al Quaeda, di Patrick Swayze, ecc ma per questa roba non pensate che esistano già centinaia di testate dedicate, molto più professionali e preparate?
Veramente non trovate niente di meglio da pubblicare e che magari rimanga in linea con il mondo IT?
Di questo passo credo proprio che cancellerò il feed dall'aggregatore.

sharcky78
27-09-2009, 09.20.56
grillo, era un grande comico.... ora è solo un gran imbonitore politico, ne carne ne pesce, alla sinistra non lo vuole nessuno per un "complicato" gioco di alleanze interne anche perchè di giullari a corte ormai ne sono pieni.

luk66
27-09-2009, 11.57.59
La sezione "news dal web" ultimamente mi pare che si discosti un po' troppo dalla linea editoriale (non era un sito IT?). Si parla di Vespa, di Grillo, di Al Quaeda, di Patrick Swayze, ecc ma per questa roba non pensate che esistano già centinaia di testate dedicate, molto più professionali e preparate?
Veramente non trovate niente di meglio da pubblicare e che magari rimanga in linea con il mondo IT?
Di questo passo credo proprio che cancellerò il feed dall'aggregatore.
Concordo pienamente! :grrr:

Losko
27-09-2009, 21.01.07
Salve a tutti,
leggendo un po' tutti i vari commenti, mi verrebbe da fare diversi "quote", il ché sarebbe lungo, ma cercherò di riassumere in poche e semplici (almeno lo spero) parole il mio concetto, o meglio pensiero :), cercherò di essere il più obiettivo possibile.

Dai vari commenti, in particolare qualcuno, il discorso viene basato più su un problema politico che sociale (almeno io lo vedo così). Che oramai gran parte dei programmi d'informazione (sia media che su carta stampata) offrono un'informazione che più che essere obiettiva e basarsi su dati di fatto, si basa sul pensiero o sul colore politico di una o più determinate persone, quindi "deviano" per un certo verso il messaggio stesso dell'informazione o notizia passata.

Secondo me, chi dovrebbe fare informazione dovrebbe essere imparziale e non tendere da una parte o dall'altra, pertanto eventuali pensieri personali o messaggi "impliciti" dovrebbero essere fatti in altre sedi. E' questo il vero problema.

Concordo con quello scritto da un'utente (non ricordo il suo nick) circa un DDL, molti non credo che conoscono il contenuto o di cosa parla, ma non per colpa loro è perché magari parlarne o scrivere è scomodo dato che l'informazione su internet è ancora "libera" (intesa come non a pagamento) e purtroppo dove c'è interesse economico, molte volte la cosa può fare o meno notizia.

Altra precisazione che vorrei fare è il fatto che mi trovo in disaccordo con le critiche mosse alla pubblicazione dell'articolo in oggetto (forse perché sono anche io fondatore e gestore di un sito, quindi "potrei" capire la linea di pensiero che ha portato l'autore o questo Staff alla sua pubblicazione). Ovviamente non voglio sostituirmi all'autore o chi per esso, mi corregga se sbaglio, ma penso che il motivo è stato solo quello di condividere con gli utenti una notizia, che secondo l'autore aveva una certa rilevanza. Poi ognuno di noi è liberissimo di leggerla o meno, termine ampiamente scritto nei vari commenti precedenti il mio.

Quanto sopra scritto, è il mio pensiero personale e non collegato in alcun modo a nessun colore politico, personaggio o altro, pertanto è liberissimo di essere opinabile.

Strepy
28-09-2009, 00.44.44
A prescindere dalle motivazioni che portano a pubblicare una notizia piuttosto che un'altra (scelta che in certi casi può diventare un boomerang in termini di immagine), restano a margine alcune considerazioni di tipo professionale.

Il tono ironico della frase a fine news stona totalmente con l'argomento, specialmente di questi tempi.

Forse gli autori di questo sito (e di questo forum) non si sentono minimamente toccati dal problema della censura, vista la "leggerezza" con cui ne parlano e visti i termini d'uso che si leggono a fondo pagina e che riporto qui:
L'editore NON si assume nessuna responsabilità dei contenuti pubblicati sul forum in quanto redatti direttamente dagli utenti.
Questi ultimi sono responsabili dei contenuti da loro riportati nelle discussioni del forum
Sappiano allora che con la nuova normativa, al contrario di quello che dichiarano, SONO RESPONSABILI DI OGNI SINGOLO COMMENTO e che per questo rischiano quotidianamente di vedersi sottrarre qualche pagina o addirittura l'intero sito, alla prima denuncia. Non c'è disclaimer che tenga.
Con il DDL Pecorella, come se non bastasse, si aggiunge anche la responsabilità penale (non si sa mai che qualcuno decidesse di pagare, pur di continuare a scrivere).

Quindi prima di prendere alla leggera certi argomenti, ci pensassero per bene.

Resta il mio totale apprezzamento per il portale, che spero si continui ad occupare di ciò che meglio sa fare, lasciando ad altri certe "speculazioni".

RNicoletto
28-09-2009, 12.37.09
Io non critico chi la pensa diversamente da me.
Se in tv c'è Santoro è giusto che ci sia anche Fede. O no?Si, è giusto. Ma tu nel primo post hai quotato un'affermazione che "tifa" per la censura, quindi delle due l'una.

P.S. Nota di colore sulla faccenda. Visto che il video coperto dal copyright era tratto dal David Letterman Show :cool:, Grillo ha chiesto ai lettori del suo blog di mandare a Letterman un appello in cui concede il permesso di utilizzo del video. In poco tempo la pagina Facebook di Letterman si è riempeta di appelli al conduttore e dopo poco il canale di Grillo è tornato online. :D