PDA

Visualizza versione completa : Internet dipendenti


Flying Luka
07-09-2009, 13.16.54
http://www.tecnocino.it/img/internet_addiction_250.jpeg

Sono milioni gli orientali e gli occidentali che hanno trasformato Facebook, Myspace, Youtube e Twitter in un'ossessione, prima, e in una forma di dipendenza, poi, e ora un centro specializzato americano di Seattle - battezzato «ReSTART» - ha elaborato la lista definitiva dei sintomi per capire se si è individui a rischio o si è già prigionieri delle sirene virtuali.

Ecco le 11 manifestazioni di incipiente follia, elaborate dal direttore della società, Hilarie Cash. Si naviga nel proprio sito preferito per contrastare lo stress e sentirsi un po' meglio. Giorno dopo giorno si passa sempre più tempo online, in un crescendo innaturale. L'umore non è quello solito, ma gli attacchi di rabbia diventano standard. Addio affetti e amici: li si trascura per stare incollati al pc. Non c'è attività capace di emozionare che non sia una di quelle provenienti dal Web.

Cominciate a preoccuparvi, perché avete la sensazione di riconoscere esperienze famigliari? E allora ecco l'altro pacchetto di indizi. Si mente spudoratamente sul numero dei clic con cui si guarda il video preferito. «Navigare» diventa la scusa per mettere in secondo piano i compiti scolastici o le responsabilità di lavoro. Il pensiero corre sempre alle tentazioni del cybermondo, anche quando ci si dovrebbe concentrare su altro. Cresce il macigno dei sensi di colpa, perfino la vergogna, quando si è online e non si riesce a smettere. Si dorme sempre meno, perché la notte si tramuta nel momento magico delle evasioni internettiane.

E, infine, insonnia a parte, ultimo indizio, che è un concentrato di segni psicosomatici. Può succedere di vedere se stessi in rapida e incontrollabile mutazione: bruschi cambiamenti in su o in giù di peso, emicranie via via più frequenti, dolori da mouse alla mano e al braccio.

Spiega Hilarie Cash che gli sfortunati che si identificano in tre dei sintomi sono in pericolo, sull'orlo del vulcano. A cinque si è già drogati. Oltre questa soglia è necessario chiedere subito aiuto, anche se l'elettroshock non è consigliabile. Meglio andare all'indirizzo www.netaddictionrecovery.com e disintossicarsi, seguendo un serrato programma di esercizi fisici e lavori «veri» - dall'orto ai biscotti fatti in casa - per almeno 45 giorni (prezzo 14 mila dollari).

Internet - suggeriscono gli esperti - è come il cibo: nel XXI secolo non se ne può fare a meno, ma è essenziale seguire un regime controllato, evitando bulimie da tastiera. Altrimenti si scatena la dipendenza che il centro «ReSTART» cerca di contrastare e dalle esalazioni della cyberdroga si materializza il peggio delle pulsioni e delle manie. I drogati di Web, infatti, scintillano per creatività. Gli universi virtuali esaltano esponenzialmente il loro ego malato, tanto che un filo conduttore delle follie online è proprio l'«egosurfing»: ogni occasione è buona per raccontarsi ed esibirsi.

Il social networking è l'alibi di queste tentazioni egocentriche, che si manifestano con sindromi ormai codificate dagli psicologi come «narcisimo da Youtube» (diffondendo sistematicamente video sulla propria vita), «crackberry» (che impone di controllare la mail compulsivamente e inviare mail a raffica) e «blogstreaking» (gli sfrontati spogliarelli psicologici su qualunque blog).





Fonte (inglese) (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=30042)

Siddhartha
07-09-2009, 18.08.14
Ma perchè sti coglioni qua non vanno a fare qualcosa di utile per il mondo ????
Invece che star li a rimescolare sempre le solite minestre???
Che vadano alla reputissima madre che li repario

Regulus
07-09-2009, 19.05.49
Dipendenza da Internet, dipendenza da cellulare e dipendenza da attività fisica sono le nuove dipendenze che verranno inserite nella nuova versione V (5) del DSM (Manuale statistico e diagnostico dei disturbi mentali)

Mikeoep
07-09-2009, 19.08.25
Che P......lle.. Solita storia.. internet internet internet... il diavolo in persona.. Svegliaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa...!!! Fate qualcosa di realmente utile alla rete non vaneggiare ..Ciao da Mauro :wall:

rondix
07-09-2009, 20.49.35
Straquoto i tre interventi precedenti al mio ....... non aggiungo altro .... :wall:

Kal-El
07-09-2009, 23.11.04
Sapete com'è, devono pur di qualcosa sti psicanalisti sfigati....

Missà che qualcuno si è dimenticato che non siamo più nel medioevo. :wall:

tozzo72
07-09-2009, 23.34.45
Forse la ricerca non sbaglia troppo. Vedo persono il cui pseudonimo dovrebbe richiamare serenità e pace interiore insultare in maniera piuttosto gratuita sconosciuti studiosi. Sembra uno degli "effetti collaterali" descritti nell'articolo.

Poseidon
08-09-2009, 08.24.18
lol curioso che in una notizia dove si accusa internet di dare dipendenza suggeriscano, x curarsi, di andare all'indirizzo www."quellochesia".com

Regulus
08-09-2009, 14.36.50
Il problema non è Internet in sè...nessuno dice che non bisogna più utilizzarlo o che è il demonio. Qui si dice che per alcuni diventa una dipendenza nè più nè meno di quella che si può avere per l'eroina o l'alcol...per inciso, dagli studi fatti, è emerso che le reazioni fisiche di una persona in astinenza da droghe è uguale a quella di una persona in astinenza da internet o cellulare. Se allontaniamo un dipendente da internet dal PC per alcune ore inizierà ad avere la tachicardia, disforia ("sudore freddo"), eloquio e pensiero confuso, forte ansia.

furiadicheb
08-09-2009, 14.54.56
Internet come tutte le cose bisognerebbe saperlo usare.

L'articolo non parla a sproposito.

Non si può dire che dicano cretinate.