PDA

Visualizza versione completa : Microsoft sviluppa Kumo


Doomboy
04-03-2009, 08.29.32
http://www.techshout.com/images/microsoft-logo-001.jpg



Microsoft sa bene che il futuro dell'informatica racchiuso nei servizi Internet e pi specificamente nella ricerca e sa che l'obbiettivo primario deve essere combattere ad armi pari la sfida con Google, che in questo settore la fa da padrone quanto Microsoft domina nel comparto sistemi operativi.
Da Redmond ci hanno provato pi volte a proporre una valida alternativa al motore di ricerca di Mountain View, prima con Windows Live Search (http://home.live.com/?mkt=it-IT) che non si mai dimostrato appetibile ed all'altezza del rivale e poi tentando, fin'ora invano, di acquisire Yahoo! al fine di creare un secondo polo della ricerca che si battesse ad armi pari con Google.

Alla Microsoft non si arrendono ed per questo che hanno messo in cantiere Kumo, un nuovo motore di ricerca che per il momento accessibile solo nel corporate network dell'azienza (ovvero, per dirla in parole povere, attraverso la intranet a disposizione di tutti i dipendenti) che a breve diverranno i primi tester ufficiali del servizio.

Per ora si sa ancora poco di Kumo, le dichiarazioni di Microsoft sono per stuzzicanti, si parla infatti di un prodotto che offra pi della semplice ricerca semantica e che possa anche aiutare l'utente che lo utilizza a "compiere altre azioni" non ancora specificate. Resta da dire che, almeno per ora, "Kumo" un nome in codice scelto per la fase di sviluppo interna e quindi non detto che veda la luce sotto questa forma.



.

leofelix
04-03-2009, 11.31.32
http://vec.wikipedia.org/wiki/Kumo

mi sembrava di averlo gi sentito da qualche parte

RNicoletto
09-03-2009, 11.53.40
Ma Kumo non era semplicemente un re-brand (http://news.wintricks.it/web/dal-web/27568/windows-live-cambia-nome/) di Windows Live Search?? :confused:

Aquax
09-03-2009, 12.26.54
Mah, x me fa prima a comprarsi Google, almeno sicuro che poi funziona.

A parte gli "scherzi", non capisco xch deve a tutti i costi conquistare anche i motori di ricerca. Non mi pare se la passi male la Microsoft, in tutti i casi.

Ma forse, non essendo io abituato ad avere miliardi di dollari, non posso capire queste strategie di mercato.