PDA

Visualizza versione completa : L'uomo sulla Luna


pompo
03-07-2001, 18.28.22
Recentemente si è riaperta la discussione riguardante il famoso primo allunaggio dell'uomo. Pare fosse tutto una bufala!!
Le riprese furono fatte in un set nel deserto e alcune foto dimostrerebbero le incongruenze con quello che si volle far credere.(ombre-luci-etc.)
Cosa ne pensate?
Provate a crederci per un attimo, non sarebbe mostruoso!!
http://www.animatedgif.net/facessmiles/weirdtal_e0.gif

Trinity
03-07-2001, 18.38.20
Se fosse così lo sarebbe davvero!!! :eek:

Casper
03-07-2001, 19.06.02
ho letto un libro sull'argomento, pieno di fotografie... ipotesi suggestiva, ma senza nessun fondamento. non solo non mi hanno convinto, ma mi sono passati anche i pochi dubbi che avevo :)

pompo
03-07-2001, 20.29.06
Comunque deve far riflettere sul potere dei media.
Prova per un attimo a pensare che sia vero, come si farebbe oggi a dimostrare il contrario.
Le cose accadono perchè ci vengono raccontate dai media altrimenti quante cose non "succederebbero"

Casper
03-07-2001, 20.57.41
tu hai mai visto un atomo? un elettrone? un neutrino? eppure diamo per scontato che quello che ci raccontano in proposito sia la verità. suppongo che fidarsi o non fidarsi dipenda da una valutazione di probabilità e verosimiglianza dell'informazione.

volendo buttarla sul ridere, esistono tuttora tanto una Società della Terra Piatta quanto una della Terra Cava. entrambe sostengono di possedere prove inoppugnabili che, nel primo caso, il pianeta non è un geoide... nel secondo, che noi viviamo all'interno di una sfera, con il Sole al centro. ho l'impressione che le 'prove' dell'allunaggio fittizio abbiano lo stesso marchio di fabbrica ;)

pompo
03-07-2001, 21.27.07
Il problema non è però quale sia la realtà o se sia verosimile ma l'utilizzo che se ne fa della realtà "stabilita".
Per assurdo, quanti miliardi stiamo spendendo per scoprire la reale composizione della materia (tanto per riportarmi al tuo esempio) quando in realtà forse non c'è più niente da scoprire?
Chi trova giovamento da questo?
Purtroppo se invece che di materia parliamo di salute il discorso prende una strada alquanto drammatica.
Ovviamente il mio è un discorso estremizzato ma nel pratico dovrebbe portarci a riflettere meggiormente sulle idee che ci creiamo senza conoscere direttamente lo stato delle cose :)

ennys
04-07-2001, 01.21.17
E' una vecchia, vecchissima leggenda che ritorna a galla ogni volta che alla tv replicano "Capricorn One", film carinissimo, tra i miei preferiti, che riporta in modo verosimile una tesi che più assurda non si potrebbe. (N)

Allo stesso modo, negli Stati Uniti esistono alcune associazioni (mi pare di aver letto, una decina)che sostengono in maniera "circostanziata" che la Terra non è rotonda ma piatta come sosteneva il buon Tolomeo, e alla faccia di Copernico, Keplero, Galileo, Colombo ed altri gonzi del genere. :eek: :(

Per favore, un po' di rispetto per quella che è stata una delle più grandi (se non la più grande) imprese dell'uomo... :mad:

:)

Kjow
04-07-2001, 02.31.58
per tornare al discorso originale, potrebbe ache essere vero il fatto che non fu quella la prima volta... in ballo c'era un gran businnes dietro... per essere i primi, per dire che l'uomo è andato su un altro pianeta...
ma credo che cmq sia anche se quella non fu la prima volta in segito ci sono stati, anzi così tante volte che come hanno detto più volte non c'è più niente da vedere...

lo stesso discorso si potrebe fare per marte con la pathfinder... dopotutto la computergrafica fa miracoli ;) (basti vedere la scena si starwars episodio I quando c'è la corsa dei pod racer... totalmete creata al pc!)

oppure il film "sesso e potere" con Dustin Offman, dove si crea virtualmente una guerra fittizia (con tanto di immagini) per coprire uno scandalo sessuale presidenziale...

troppe cose i media possono rigirarsi a loro favore, anzi tutto. Basti pensare se non ce lo dicono loro... chi ce lo dice?

Voi sapevate che qualche anno fa la terra ha rischiato (e credo rischi) di collassare su se stessa creando un buco nero? (o una cosa simile) lo lessi su un focus e in un sito internet, notizia ovviamente mai trapelata ufficialmente e cmq mai "pubblicizzata", in poche parole stavano (e stanno) facendo degli esperimenti sulla struttura della materia e dell'antimateria con degli acceleratori paurosi in america che per una legge che non mi ricordo di chi, se si venisse a verificare una situazione piuttosto rara (ma non impossibile) si scatenerebbe una reazione a catena che ingloberebbe in pochi secondi tutta la materia della terra attraendo anche quella "vicina"...

oppure per fare un altro esempio i motori ad acqua (idrogeno) o ad aria compressa... già pienamente funzionanti e convenienti... esistono progetti veri già da decine di anni... ma il giro che c'è dietro è troppo grande per permettere una sostituzione della benzina...

BYeZ :)

Billow
06-07-2001, 15.03.43
Quando inventano un motore a birra....
mi compero un 7000 di cilindrata :) :)

eporta
06-07-2001, 17.22.45
Originally posted by Billow
Quando inventano un motore a birra....
mi compero un 7000 di cilindrata :) :)
Uauu che figata!! :cool:
Appena lo comperi fammi sapere perchè un giro su un coso
del genere non voglio perdermelo affatto...
Chissà che goduria i gas di scarico!! :D

Klik
06-07-2001, 18.50.35
Kiow:
"oppure per fare un altro esempio i motori ad acqua (idrogeno) o ad aria compressa... già pienamente funzionanti e convenienti... esistono progetti veri già da decine di anni... ma il giro che c'è dietro è troppo grande per permettere una sostituzione della benzina... "

Scusa, Kiow, ma devo fare un appunto. I motori ad idrogeno sono convenientissimi, ma per l'ambiente. Non economicamente, ancora, dato il loro elevato costo. Eppoi c'è ancora il problema dei distributori (idrogeno gassoso :)) e dello smaltimento... Infatti, l'acqua non è il combustibile, ma il prodotto di scarico ;) Cioè: strade allagate, se tutte le macchine attuali andassero ad idrogeno!

Kjow
07-07-2001, 13.33.27
Originally posted by Klik
Scusa, Kiow, ma devo fare un appunto. I motori ad idrogeno sono convenientissimi, ma per l'ambiente. Non economicamente, ancora, dato il loro elevato costo. Eppoi c'è ancora il problema dei distributori (idrogeno gassoso :)) e dello smaltimento... Infatti, l'acqua non è il combustibile, ma il prodotto di scarico ;) Cioè: strade allagate, se tutte le macchine attuali andassero ad idrogeno!


eheh no no KlJk, il fatto è che costano care perchè non le producono in serie, una volta che entrano in serie il prezzo si abbatterebbe come le altre auto di adesso, per i distributori invece c'è troppo interesse sulla benzina per farli "nascere su larga scala" (a parte la mancanza delle auto disponibili ancora)

invece per quanto riguarda l'acqua nelle strade ti sbagli: ho visto un servizio su una bmw pienamente operativa ad acqua (anche nelle prestazioni e nell'autonomia) e dal tubo di scarico usciva vapore e il vapore come sai va verso l'altro non verso il basso ;)

BYeez

Klik
07-07-2001, 19.52.07
Scusami tu, Kiow. Ma hai scritto "acqua (idrogeno)" e io ho pensato le considerassi la stessa cosa. Sai bene, forse, che così non è. Magari, la BMW era a vapore, ma non ad idrogeno. L'idrogeno, richiede un processo, diciamo elettrolitico (non vorrei divagare troppo rispetto al topic...) col quale si produce acqua liquida, e non acqua allo stato di vapore. Che sempre acqua è, ma non è quella delle celle a combustibile, cioè ad idrogeno. Questa infatti è liquida ;)
Circa i distributori che non si vogliano mettere, non sarei d'accordo... Un po' come le macchine elettriche. A chi non piacerebbe averne una? Ma costano tanto e, soprattutto, l'autonomia è troppo breve, con batterie di dimensioni accettabilmente ridotte come quelle attualmente raggiunte

Raffaele
07-07-2001, 22.08.11
Fidatevi, klik ha ragione.

Per quanto riguarda la storia del buco nero è un'altra leggenda metropolitana che non ha nessun fondamento. Tanto per dirne una l'esperimento in questione è coordinato da Carlo Rubbia, premio nobel, che non è certo l'ultimo arrivato.


___________________________________
Così è, se vi pare! (L. Pirandello)