PDA

Visualizza versione completa : Censura: in Cina altro giro di vite


Robbi
13-01-2009, 09.13.38
http://www.doxaliber.it/wp-uploads/images/censura.jpg



La Cina chiude i battenti a ben 91 siti Web, in una nuova ondata di censura online. Pechino sbarra tanti siti Internet, compreso uno di dissidenti, in una nuova campagna contro la volgarità.La Cina include MSN nella lista dei siti porno: la nuova offensiva moralizzatrice online del governo cinese è infatti una raffica che non risparmia neanche il sito di Microsoft. Settimana scorsa, Pechino aveva spedito missive a 17 soggetti, compresi Google e Baidu, per evitare di finire in questa nuova censura a raffica.

Google e Tom Online (la joint venture cinese di Skype) si sono scusate e hanno iniziato a ripulire i loro spazi Web, per evitare di finire sotto la scure cinese. Secondo gli esperti dell'ex celeste impero, il 2009 sarà un anno di forte giro di vite contro le libertà online in Cina, a causa degli anniversari della rivolta di Tienanmen del 1989 e di quella Tibetana del '59.






Altre Info (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=28089)

Lucatechno
13-01-2009, 09.46.11
...e per fortuna che siamo nel 2009... ancora si parla di censura!
E poi ci lamentiamo dell'Italia..

zen67
13-01-2009, 11.31.47
...e per fortuna che siamo nel 2009... ancora si parla di censura!
E poi ci lamentiamo dell'Italia..


E' vero... :o


noi siamo ad un onorevole 40° posto dopo paesi liberal come equador, benin, uruguay cile, namibia, paraguay

leggi qua.. (http://www.disinformazione.it/libertadistampa.htm)

leggi un pò qua... (http://www.indicius.it/stampa.htm)


l'unico paese al mondo dove la quasi totalità dell'informazione è in mano ad una persona sola (tramite proprietà dirette o collegate e tramite influenze politiche.... )
... e non commento oltre perchè va bene così....

Lucatechno
13-01-2009, 11.38.55
Non mi risulta che in Cina ci sia Berlusca ;) e quando c'era Prodi sempre al 40esimo posto eravamo :D è inutile buttarla in politica... in ogni caso un regime è sbagliato. Qui abbiamo la libertà di scrivere e pensare quello che ci pare(il tuo post lo dimostra) e non è cosa da poco.

zen67
13-01-2009, 11.55.52
1)... vai a sapere te il sistema echelon che scandaglia ..anche qua a firenze c'è una bella villa tutta protetta, si dice che ne faccia parte... :o

2) ... mai avuto qualche contatto con giornalisti? Sto parlando di persone che scrivono su giornali a diffusione nazionale / regionale.... :o (la linea editoriale deve essere tenuta....... e se la notizia le va proprio contro basta smussare non dire o adirittura omettere.... )

chi sono gli editori? ... E' tutto politica... :o


(anche quando c'era prodi, il capo dell'opposizione di allora aveva un vasto controllo dei mezzi di informazione sia su carta che su video...)

zen67
13-01-2009, 11.57.57
... cmnq per tornare in topic :o

penso che in cina sia proprio un casino...


:fiufiu:

vincip71
13-01-2009, 14.50.31
... cmnq per tornare in topic :o

penso che in cina sia proprio un casino...


:fiufiu:

Già... hanno fatto vedere di essere la CIna del Progresso durante le Olimpiadi... Tecnologia, facce cinesi sempre allegre e sorridenti...
Ooops... ma le Olimpiadi sono finite??? Ecco che si torna alla vita di prima, xchè sennò questi cinesi pensano di essere davvero un popolo democratico!!!

leolas
13-01-2009, 15.31.38
Non mi risulta che in Cina ci sia Berlusca ;) e quando c'era Prodi sempre al 40esimo posto eravamo :D è inutile buttarla in politica... in ogni caso un regime è sbagliato. Qui abbiamo la libertà di scrivere e pensare quello che ci pare(il tuo post lo dimostra) e non è cosa da poco.

Sì, quando c'era prodi probabilmente eravamo ancora al 40° posto, ma Prodi significa pochi anni fa. Prima di Berlusconi in politica, non c'era un privato con 3 televisioni (di cui una illegale e per colpa della quale i contribuenti devono pagare milioni di euro di multa a europa7) e tanti giornali.
E' vero che c'è di peggio come Murdoch (non voglio neanche sapere quante milioni di televisioni abbia :x: ), ma almeno lui non è entrato in politica e non le sfrutta così "palesemente".

Ho il satellite tedesco/inglese, e vedo la differenza tra le televisioni italiane e quelle straniere: in germania, ci sono tanti documentari, al tg si parla parecchio di politica, molti canali grandi gratis, e i politici vengono quotidianamente presi in giro su tanti giornali, in italia ci sono solo reality, al tg preferiscono parlare del napoletano che ha trovato i cagnolini per strada o del matrimonio tra modella e calciatore, abbiamo gente come Fede ancora nel giornalismo, documentari 0, e i politici di dx vengono presi in giro sui quotidiani di sx, quelli di sx su quelli di dx.


In ogni caso, a parte il fatto che se la gente non si documenta via internet, non potrà mai sapere cosa succede al governo (e non voglio dire che sia colpa di Berlusconi, anche la sinistra ha avuto la bella idea, ad esempio, di proteggere rete4 <-quella con le frequenze illegali), direi che siamo messi molto meglio che in cina :x:



Non riesco a credere che nonostante tutto, la Cina possa permettersi di censurare quel che le pare, senza che il popolo se ne accorga nemmeno :wall:


PS: Guardatevi questo: http://www.youtube.com/watch?v=QejjHE1tdIw :inn:

Alceste
13-01-2009, 21.36.55
E' chiaro che uno stato come la Cina con quasi 2 miliardi di persone suddivisi in 30 o 40 etnie (più dei popoli che abitano l'Europa) non sta assieme senza un pugno di ferro centrale. D'altronde che i Cinesi sappiano il fatto loro in proposito è chiaro a tutti solo che si pensi ai millenni di storia che lo stato cinese "unitario" ha alle spalle. Una libertà che abbia come retroterra anche solo una parvenza di nichilismo o anticollettività non è ammissibile dal loro punto di vista: a dimostrarlo è anche la via cinese al comunismo, che è sempre stato interpretato in modo sostanzialmente diverso da quello di tipo europeo che è miseramente fallito negli anni '90.

leolas
13-01-2009, 22.26.58
E' chiaro che uno stato come la Cina con quasi 2 miliardi di persone suddivisi in 30 o 40 etnie (più dei popoli che abitano l'Europa) non sta assieme senza un pugno di ferro centrale. D'altronde che i Cinesi sappiano il fatto loro in proposito è chiaro a tutti solo che si pensi ai millenni di storia che lo stato cinese "unitario" ha alle spalle. Una libertà che abbia come retroterra anche solo una parvenza di nichilismo o anticollettività non è ammissibile dal loro punto di vista: a dimostrarlo è anche la via cinese al comunismo, che è sempre stato interpretato in modo sostanzialmente diverso da quello di tipo europeo che è miseramente fallito negli anni '90.

Chiamalo comunismo! Potere al popolo! Sìsì :inn:

Però, è vero che lì la rivoluzione è stata fatta da contadini e non da proletari, ma il risultato è stato sempre lo stesso: il comunismo è diventato dittatura :grrr:


Comunque, se fossero a conoscenza del regime di censura, forse tenterebbero maggiormente di andarsene. O almeno, io in un paese in cui non ho libertà non ci vivrei neanche morto.

RNicoletto
14-01-2009, 11.18.31
Già... hanno fatto vedere di essere la CIna del Progresso durante le Olimpiadi... Tecnologia, facce cinesi sempre allegre e sorridenti...
Ooops... ma le Olimpiadi sono finite??? Ecco che si torna alla vita di prima, xchè sennò questi cinesi pensano di essere davvero un popolo democratico!!!Ed i media erano troppo impegnati a seguire gli eventi sportivi ed ad elogiare l'ordine e l'efficienza cinese per fare caso a censure, negazione dei diritti civili ed altre robette. :anger: