PDA

Visualizza versione completa : [OT] Oggi CodeWeavers regala CrossOver


Mc|Atm0s
28-10-2008, 16.28.39
Oggi, e solo per oggi, CodeWeavers regala una licenza per CrossOver Pro per Mac o per Linux

Ecco la news riportata da theapplelounge.com (http://www.theapplelounge.com)

Dite grazie al Presidente Bush. George Dabliù sarà pure stato il peggior inquilino della Casa Bianca nella storia, almeno stando ai sondaggi, ma è per merito suo che oggi, e solo per oggi, la software house Code Weavers ha deciso di regalare a chiunque si colleghi al suo sito il proprio software Cross Over, un tool basato su W.I.N.E. che permette di utilizzare software Windows su Mac e Linux senza la necessità di virtualizzare il sistema operativo di Redmond. Se volete solamente riscuotere la vostra copia “aggratis” di CrossOver vi basterà visitare il sito entro le 6 di domattina (a partire dalle 6 di stamani). Se invece volete capire cosa c’entra il Presidente Bush in tutto questo continuate a leggere.

UPDATE: Il sito di CodeWeaver al momento è irraggiungibile per l’intenso traffico. A quanto si legge nel disclaimer statico che ha sostituito l’home page il termine per scaricare il proprio seriale, un’operazione che può essere effettuata senza problemi al momento, rimane fissato comunque alle 06:00 (ora italiana) di domani. Il prodotto scelto (CrossOver Pro per Mac o per Linux) potrà essere scaricato per ulteriori quarantottore dopo l’ora di scadenza.

CodeWeavers ha trovato un sistema bizzarro e parecchio ironico per pubblicizzare il proprio prodotto. In luglio la software house indisse un’iniziativa singolare, il “Great American Lame Duck Presidential Challenge“, promettendo che avrebbe regalato il proprio software a chi si fosse collegato al proprio sito nel corso di 24 ore se il Presidente Bush prima della fine del proprio mandato fosse riuscito a raggiungere almeno uno degli obbiettivi d’interesse nazionale prefissati dall’azienda.

Fra i “goals” da raggiungere c’era anche l’abbassamento del prezzo della benzina, che sarebbe dovuto calare di almeno un dollaro, da 3.79$ a 2,79$ il gallone, per considerare superato il traguardo. Code Weavers non sospettava affatto che il Presidente Bush potesse riuscire a raggiungere questo obbiettivo ma non aveva fatto i conti con la crisi.


E in effetti la benzina è proprio scesa a 2,79$ al gallone, almeno nel Minnesota dove ha sede la CodeWeavers, ma non perché il Presidente ha rinegoziato il costo del petrolio arabo, o perché gli operai dell’azienda di famiglia hanno cominciato a bucherellare l’Alaska, ma semplicemente perché il crollo dell’economia Statunitense ha provocato di conseguenza un calo netto del costo del carburante.

“Come potevo sapere che il presidente Bush avrebbe preso la sfida così sul serio? E, per dargli il giusto credito, non pensavo che ci fosse alcuna possibilità per lui di farcela. Ma progettare uno sgretolamento totale del mercato -wow- è stato puro genio. L’ho decisamente sottostimato.” - scrive il CEO di Code Weavers Jeremy White sul blog del Challenge - “Sono mortificato per averlo spronato a tutto ciò e mi prendo la responsabilità per il collasso di tutti i vostri risparmi. Vi prego di accettare il nostro software gratuito che vi offriamo per scusarci della calamità globale in cui adesso ci troviamo invischiati.”

Per la serie “le inaspettate implicazioni positive della peggior crisi economica dal ‘29 a oggi”.