PDA

Visualizza versione completa : Il computer da indossare


Robbi
10-09-2008, 08.09.47
http://www.wearitatwork.com/typo3temp/pics/c1096381ce.gif



Tra non molto potrebbero essere oggetti di uso comune piccoli computer da portare nella cintura, controllabili anche a voce. Il display sarebbe direttamente nel campo visivo, tramite un piccolo schermo Lcd a lato della testa, o visibile in trasparenza attraverso una lente.

WearIT@work, cioe' "indossalo al lavoro" : è il nome del progetto europeo portato avanti da un consorzio che coinvolge 42 partner in 16 Paesi e con un budget di 24 milioni.




Altre Info (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=26747)

Tondo1
10-09-2008, 10.41.22
Nella notizia il nome del progetto [wearIT@work] è erroneamente interpretato come indirizzo email! In realtà il sito ufficiale del progetto è www.wearitatwork.com (http://www.wearitatwork.com).

Inoltre il significato del nome è "indossa dispositivi IT (cioè Information Technologies) al lavoro". Lo scopo ultimo del progetto è il potenziamento della operatività, grazie all'utilizzo dei "wearable computing", di tutti coloro che, per la particolarità del lavoro svolto, non possono normalmente accedere ad un sistema informatico "standard".
Tra i casi studio presi in esame nel progetto ad esempio vi sono i Vigili del Fuoco impegnati in un intervento d'urgenza, gli addetti alla manutenzione all'interno della carlinga di un aereo, i medici impegnati nella visita in corsia e gli addetti al controllo qualità al termine di una catena di montaggio di automobili.

Vorrei far notare che tra i 42 Partner (tra i quali diverse Università, Centri di Ricerca e partner industriali come Siemens, SAP, Skoda, DoCoMo, EADS, Carl Zeiss, Microsoft, ecc), provenienti da tutta Europa (o perlomeno con laboratori di ricerca in Europa), vi sono diversi italiani: ENEA - Ente per le Nuove Tecnologie, l’Energia e l’Ambiente (http://www.enea.it) , Giunti Interactive Labs (http://www.giuntilabs.it/) , HP Italia (http://www.hp.com/italy) , TEAM (http://www.team-group.com/) , Grado Zero Espace (http://www.gzespace.com/gzenew/index.php?pg=home&lang=it) , TXT e-Solutions (http://www.txtgroup.com/it/) e ActValue Consulting (http://www.actvalue.com/) , impegnati sia nello sviluppo tecnico del progetto che nella sua gestione.

RNicoletto
11-09-2008, 15.17.18
Grazie per i chiarimenti, in effetti mi stavo proprio chiedendo in che ambito avesse senso questo tipo di tecnologia.