PDA

Visualizza versione completa : I.E. 8 non rispetta gli standard


Doomboy
31-08-2008, 11.12.10
http://monkeytech.netsons.org/wp-content/ie_c.jpg

Il lancio da parte di Microsoft della beta 2 di Internet Explorer 8, che secondo l'azienda di Redmond dovrebbe rispettare pienamente gli standard web stabiliti dal W3C come ad esempio le modalità di parsing del codice HTML 2.0 ed i CSS, ha permesso le prime osservazioni e considerazioni dalle cosidette "terze parti".

Le più attente perplessità arrivano da Opera Software, azienda norvegese che produce Opera Browser, uno dei più noti rivali del programma Microsoft. Secondo gli esperti di Opera, la mossa ambiguadi Microsoft sarebbe quella di non attivare per default la modalità di visualizzazione "standard" delle pagine web, optando invece per l'abilitazione automatica di una modalità proprietaria, chiamata "compatibility view" che andrebbe disattivata manualmente da un apposito pannello di configurazione per fare in modo che Internet Exploer fosse pienamente rispondente agli standard W3C quando carica un sito web, in modo da farlo in maniera identica ai "rivali" Firefox ed Opera, appunto.

La mossa sarebbe spiegata come tentativo di creare un monopolio nell'ambito enterprise, visto che questo mercato rappresenta tutt'oggi ancora il 60% del totale dell'utenza Internet (sia in ambito web vero e proprio che in spazio intranet). Opera per altro chiede ancora a gran voce l'intervento della Commissione Europea sostenendo che Internet Explorer, malgrado sentenze ormai storiche a sfavore di Microsoft, è ancora un componente integrato nei sistemi operativi Windows, condizione che impedisce un regime di libera concorrenza con gli altri prodotti per navigare sul web.

Aquax
31-08-2008, 12.00.21
La mossa sarebbe spiegata come tentativo di creare un monopolio nell'ambito enterprise, visto che questo mercato rappresenta tutt'oggi ancora il 60% del totale dell'utenza Internet (sia in ambito web vero e proprio che in spazio intranet). Opera per altro chiede ancora a gran voce l'intervento della Commissione Europea sostenendo che Internet Explorer, malgrado sentenze ormai storiche a sfavore di Microsoft, è ancora un componente integrato nei sistemi operativi Windows, condizione che impedisce un regime di libera concorrenza con gli altri prodotti per navigare sul web.
E va bè.. :grrr: :grrr: allora continuiamo con questa buffonata del "monopolio". :grrr: :grrr:

Ma xchè Opera non crea un Sistema Operativo suo, così ci mette dentro FireFox (e magari anche Opera va) ??? Mah...

Dentro Opera c'è un client di Posta che io NON VOGLIO, eppure me lo devo tenere. Ma nessuno dice niente. :grrr:

_Axl_MaS
31-08-2008, 12.41.46
E va bè.. :grrr: :grrr: allora continuiamo con questa buffonata del "monopolio". :grrr: :grrr:

Ma xchè Opera non crea un Sistema Operativo suo, così ci mette dentro FireFox (e magari anche Opera va) ??? Mah...

Dentro Opera c'è un client di Posta che io NON VOGLIO, eppure me lo devo tenere. Ma nessuno dice niente. :grrr:

Si, con l'unica differenza che il client di posta di Opera non ti modifica il protocollo standard pop3 delle email di default!

Per me non c'è niente di male che microsoft inserisca un browser nei sistemi operativi, a patto che segua i criteti dei linguaggi standard del web!!!

Sono più di 10 anni che per creare un sito bisogna prima scriverlo secondo gli standard e poi fare tutte le modifiche necessarie per renderlo compatibile con IE, è davvero ridicolo...

rodolfoweb
31-08-2008, 18.30.08
creo da molto siti internet, e visualizzando le statistiche di TUTTI quelli on line leggo sui navigatori di provenienza che mozzilla, opera e compagnia non superano insieme il 9% il resto è sempre dell' odiato IE, tutto ciò mentre continuo a leggere a destra e a manca che firefox a superato .... ecc.

atreyu
31-08-2008, 19.50.37
Dentro Opera c'è un client di Posta che io NON VOGLIO, eppure me lo devo tenere. Ma nessuno dice niente. :grrr:

Mi spiace ma devo contraddirti.

Il client email di Opera (conosciuto come M2) non è attivo di default. Per poterlo utilizzare e vederlo all'opera in OPERA (scusate il bisticcio di parole ;)), è necessario creare un account email (inserendo i relativi dati: ID, EMAIL, PW, etc.). Solo dopo aver creato l'account da "Strumenti" sarà possibile utilizzare M2. Altrimenti Opera rimarrà un "semplicissimo" browser per navigare in internet.

Addirittura, anche il gestore dei FEED RSS non è attivo di default. Essendo legato ad M2 è necessario attivare un account email, altrimenti pure il lettore di Feed rimane inattivo e silente (cosa a mio avviso piuttosto insensata, perché limita le potenzialità del browser... ma tant'è!).

Quindi, mi spiace contraddirti, ma OPERA (programma, è bene ricordarlo, ASSOLUTAMENTE GRATUITO) non obbliga nessuno ad utilizzare il client email integrato. Client che se ne stà buono buono ed in disparte a meno che uno non intenda attivarlo...

P.S.: Opera nonostante abbia funzioni di Browser Internet, Lettore Feed RSS, Client Email, Downloader FTP... ebbene, nonostante tutte queste funzioni (GRATUITE!!!) si installa a partire da un eseguibile di soli 4,76 MB (classic installer). Inoltre, lo spazio occupato da Opera, sul disco in cui è installato, è di appena 9 MB scarsi (ovviamente escludendo la cache ed altri elementi temporanei ed eventuali tipo skins, etc.).

SMH17
31-08-2008, 19.51.49
Beh direi che il titolo non è esattamernte corretto perchè non è che non rispetti gli standard in quanto anche IE8 è "standard compliant", tiene attivata di default la modalità delle vecchie versioni e mi sembra una scelta più che logica visto che ancora i siti internet non sono tutti conformi agli standard (dimostrato dal fatto che alcuni siti vanno correttamente solo con IE) e lo dico io che sono un utilizzatore di Opera fondamentalmente.
Mettendo di default la modalità standard compliant creerebbero problemi all'utente medio che non smanettando nelle impostazioni non saprebbe più visualizzare correttamente alcuni siti. ;)

SMH17
31-08-2008, 19.53.26
Mi spiace ma devo contraddirti.

Il client email di Opera (conosciuto come M2) non è attivo di default. Per poterlo utilizzare e vederlo all'opera in OPERA (scusate il bisticcio di parole ;)), è necessario creare un account email (inserendo i relativi dati: ID, EMAIL, PW, etc.). Solo dopo aver creato l'account da "Strumenti" sarà possibile utilizzare M2. Altrimenti Opera rimarrà un "semplicissimo" browser per navigare in internet.

Addirittura, anche il gestore dei FEED RSS non è attivo di default. Essendo legato ad M2 è necessario attivare un account email, altrimenti anche (e di questo mi sono anche lamentato) il lettore di Feed rimane inattivo e silente.

Quindi, mi spiace contraddirti, ma OPERA (programma, è bene ricordarlo, ASSOLUTAMENTE GRATUITO) non obbliga nessuno ad utilizzare il client email integrato. Client che se ne stà buono buono ed in disparte a meno che uno non intenda attivarlo...

P.S.: Opera nonostante abbia funzioni di Browser Internet, Lettore Feed RSS, Client Email, Downloader FTP... ebbene, nonostante tutte queste funzioni (GRATUITE!!!) si installa a partire da un eseguibile di soli 4,76 MB (classic installer). Inoltre, lo spazio occupato da Opera, sul disco in cui è installato, è di appena 9 MB scarsi (ovviamente escludendo la cache ed altri elementi temporanei ed eventuali tipo skins, etc.).
Quoto ;)

RNicoletto
01-09-2008, 11.25.17
Beh direi che il titolo non è esattamernte corretto perchè non è che non rispetti gli standard in quanto anche IE8 è "standard compliant", tiene attivata di default la modalità delle vecchie versioni e mi sembra una scelta più che logica visto che ancora i siti internet non sono tutti conformi agli standard (dimostrato dal fatto che alcuni siti vanno correttamente solo con IE) e lo dico io che sono un utilizzatore di Opera fondamentalmente.
Mettendo di default la modalità standard compliant creerebbero problemi all'utente medio che non smanettando nelle impostazioni non saprebbe più visualizzare correttamente alcuni siti. ;)Eh no, chiariamo le cose: a marzo Microsoft aveva dichiarato che IE8 avrebbe avuto come default la visualizzazione standard-compliant. (http://blogs.msdn.com/ie/archive/2008/03/06/the-default-layout-mode.aspx) Tutta Internet si era complimentata per la scelta che di fatto porterebbe ad una più veloce standardizzazione del Web. Adesso, senza darne evidenza alcuna :grrr:, torna (parzialmente) sui propri passi: non è bello! :o

***
ATTENZIONE!
***

Giusto per chiarezza: la modalità "compatibility view" NON viene attivata di DEFAULT per TUTTI i siti, ma solo per quei siti che appartengono alla propria intranet (qui (http://www.theregister.co.uk/2008/08/29/hakon_lie_ie8_interoperability/) per maggiori delucidazioni). Questo significa che per gli utenti domestici non ci sarà alcun impatto dovuto al dietro-front di Microsoft mentre per gli utenti corporate la cosa si ripercuote sulla qualità dei siti/portali/CRM interni. :o

Doomboy
01-09-2008, 11.35.56
Si Renzo, e casualmente il 60% del mercato è ancora corporate... sarà un caso? :o

RNicoletto
01-09-2008, 11.56.16
Si Renzo, e casualmente il 60% del mercato è ancora corporate... sarà un caso? :oVabbé, anch'io sono un utente corporate, ma la mia percentuale di navigazione su siti intranet è del 30%-40%, il resto sono siti Internet.

Dai, questa volta siamo buoni con Microsoft. :inn:

Adesso, senza darne evidenza alcuna :grrr:, torna (parzialmente) sui propri passi...Mi auto-contraddico! :x:

Il team di sviluppo di IE ha dato evidenza della cosa ==> Introducing Compatibility View (http://blogs.msdn.com/ie/archive/2008/08/27/introducing-compatibility-view.aspx)

Aquax
01-09-2008, 12.10.14
Mi spiace ma devo contraddirti.

Il client email di Opera (conosciuto come M2) non è attivo di default. Per poterlo utilizzare e vederlo all'opera in OPERA (scusate il bisticcio di parole ;)), è necessario creare un account email (inserendo i relativi dati: ID, EMAIL, PW, etc.). Solo dopo aver creato l'account da "Strumenti" sarà possibile utilizzare M2. Altrimenti Opera rimarrà un "semplicissimo" browser per navigare in internet.

Addirittura, anche il gestore dei FEED RSS non è attivo di default. Essendo legato ad M2 è necessario attivare un account email, altrimenti pure il lettore di Feed rimane inattivo e silente (cosa a mio avviso piuttosto insensata, perché limita le potenzialità del browser... ma tant'è!).

Quindi, mi spiace contraddirti, ma OPERA (programma, è bene ricordarlo, ASSOLUTAMENTE GRATUITO) non obbliga nessuno ad utilizzare il client email integrato. Client che se ne stà buono buono ed in disparte a meno che uno non intenda attivarlo...

P.S.: Opera nonostante abbia funzioni di Browser Internet, Lettore Feed RSS, Client Email, Downloader FTP... ebbene, nonostante tutte queste funzioni (GRATUITE!!!) si installa a partire da un eseguibile di soli 4,76 MB (classic installer). Inoltre, lo spazio occupato da Opera, sul disco in cui è installato, è di appena 9 MB scarsi (ovviamente escludendo la cache ed altri elementi temporanei ed eventuali tipo skins, etc.).
Non mi contraddici, xchè io non ho detto che Opera mi OBBLIGA ad usare il suo client di Posta. Ho solo detto che si trova all'interno del programma.

Non è attivo di default, è vero, ma se x questo nemmeno Outlook Express è attivo di default, bisogna configurarlo. E nessuno mi impedisce di installare Thunderbird o un altro client email su windows.

Stessa cosa vale per IE. Nessuno mi obbliga ad usare IE, nè tanto meno mi impedisce di installare FireFox, Opera...

Ma forse voi volete un sistema operativo VUOTO, così dovete poi andarvi a cercare i pezzi in giro...
Mah... contenti voi... :mm:

SMH17
01-09-2008, 12.14.24
Eh no, chiariamo le cose: a marzo Microsoft aveva dichiarato che IE8 avrebbe avuto come default la visualizzazione standard-compliant. (http://blogs.msdn.com/ie/archive/2008/03/06/the-default-layout-mode.aspx) Tutta Internet si era complimentata per la scelta che di fatto porterebbe ad una più veloce standardizzazione del Web. Adesso, senza darne evidenza alcuna :grrr:, torna (parzialmente) sui propri passi: non è bello! :o

***
ATTENZIONE!
***

Giusto per chiarezza: la modalità "compatibility view" NON viene attivata di DEFAULT per TUTTI i siti, ma solo per quei siti che appartengono alla propria intranet (qui (http://www.theregister.co.uk/2008/08/29/hakon_lie_ie8_interoperability/) per maggiori delucidazioni). Questo significa che per gli utenti domestici non ci sarà alcun impatto dovuto al dietro-front di Microsoft mentre per gli utenti corporate la cosa si ripercuote sulla qualità dei siti/portali/CRM interni. :o

Ma comunque da sempre la possibilità di scegliere a discrezione dell'utente la modalità da utilizzare, certo l'icona della pagine spezzata poteva risparmiarsela(magari usando la strategia inversa di metterla sulle pagine non standard compliants) ma mi sembra ovvio che qualsiasi produttore abbia come obbiettivo principale di ostacolare la concorrenza quanto più possibile. Perchè sorprendersi così tanto? Se faccio un browser ho il diritto di farlo funzionare come meglio credo, monopolio non è perchè tanto le alternative ci sono(OT a differenza di Enel di cui nessuno si lamenta). Non mi piace? Ne uso un altro! Ha introdotto la conformità agli standard e questo è già da apprezzare(ed era ora) sono i web master che si devono orientare verso lo standard compliant, se tutti i siti fossero conformi agli standard la modalità non-standard non avrebbe più senso di esistere ma così non è:o

Aquax
01-09-2008, 12.33.02
(OT a differenza di Enel di cui nessuno si lamenta)
Guarda, quoto in pieno questo tuo Off Topic. Questo si che è MONOPOLIO.
Devo far attivare un contatore, anzi, devo solamente fare una Voltura di un locale che ho preso in affitto, quindi l'enel non deve fare nessun "lavoro", dato che il contatore c'è già, e mi chiedono 100euro, così, per attivarlo. :grrr: :grrr:
E non posso fare altro che pagare :grrr: :grrr:

Scusate l'OT.