PDA

Visualizza versione completa : File sharing: siamo al giro di vite?


Robbi
21-08-2008, 09.05.36
http://www.infosecurity.ee/wp-content/uploads/2008/01/emule_prison1.gif



Cinque grandi compagnie compagnie di videogiochi: Topware, Atari, Reality Pump, Techland e Codemasters, hanno deciciso di fare la guerra alla pirateria online.

La prima ad essere colpita è una donna inglese, disoccupata e madre di due bambini. La sua colpa: aver scaricato una copia di Dream Pinball 3D, un videogame della Topware Interactive. Ora deve pagare sedicimila sterline, tra multa e spese legali. Isabela Barwinska, questo il nome della donna, è stata portata in tribunale dalla stessa Topware e altre migliaia di persone rischiano di fare la stessa fine. Unica scappatoia: le cinque società hanno deciso di proporre ai "colpevoli" un accordo per evitare il processo, ovvero pagare 300 sterline. Chi si rifiuterà di farlo, finirà davanti al giudice.

Le cinque aziende hanno fatto cartello e, rappresentate da un unico studio legale, il Davenport Lyons, si sono appellate all'Alta corte per ottenere dagli internet provider i nomi e gli indirizzi di 25mila persone sospettate di scaricare file illegalmente. I dati di altri 5mila, la cui colpevolezza è già stata accertata, sono già in loro possesso. A spingere le società produttrici di videogiochi ad un giro di vite così violento è stata l'enorme quantità di copie illegali dei loro prodotti. Nelle prime due settimane dalla sua uscita sul mercato, Dream Pinball 3D è stato acquistato legalmente soltanto da 800 persone, ma scaricato da ben 12mila.




Altre Info (http://news.wintricks.it/framer.php?ID=26495)

Gringo
21-08-2008, 09.49.40
Gli scaricatori come dicono loro spesso comunicano e seguono un unica linea politica
il risultato finale sarà semplicemente che non saranno scaricate 12000 ma calerà le
copie vendute per ripicca.

Prodotti buoni vendono, prodotti scadenti la gente li prova prima, una parte di quei
12000 sono anche in mezzo agli 800 che lo hanno acquistato.

Unreal Turnament 3 per PC prima dell'acquisto ho voluto vedere girare la versione
finale, con il risultato che lo ho preso ma per PS3 perchè il mio PC vecchio non lo
reffava, mentre la demo sembrava girare bene, ma la demo non ha quei livelli più
incasinati che mettono in crisi il pc.

magicfly
21-08-2008, 10.27.04
il mio consiglio è come al solito, quello di diminuire i prezzi dei videogiochi...
è impensabile che una persona spenda dalle 40 alle 60 euro per un ruzzino a cui giocherà (quando terminato) una volta sola...salvo generi particolari.
perchè è di flipper che stiamo parlando, non una simulazione di guida o un FPS stile half-life ecc ecc...

soluzione? LOW COST! :)

RNicoletto
21-08-2008, 10.43.04
La prima ad essere colpita è una donna inglese, disoccupata e madre di due bambini. Certo che, da un punto di vista marketing di immagine, queste società sembrano gestite da dei de-celebrati! :grrr:

Ma come, tra tutte quelli che scaricano abusivamente dal P2P, come prima vittima scegli una madre di due bambini disoccupata?? :inkaz:

In questo modo otterranno l'effetto contrario: l'opinione pubblica gli si schiererà contro e di conseguenza anche i politici tenderanno a dare meno corda a queste società.

Wildfire
21-08-2008, 11.30.51
Certo che, da un punto di vista marketing di immagine, queste società sembrano gestite da dei de-celebrati! :grrr:

Ma come, tra tutte quelli che scaricano abusivamente dal P2P, come prima vittima scegli una madre di due bambini disoccupata?? :inkaz:

In questo modo otterranno l'effetto contrario: l'opinione pubblica gli si schiererà contro e di conseguenza anche i politici tenderanno a dare meno corda a queste società.

...guarda che in italia ci siamo tanto arrabbiati a parole sulla mega tassa SIAE che viene applicata sui cd/dvd, si voleva boicottare la SIAE ma alla fine? solo parole!!!!!! sarebbe bastato NON comprare piu' opere con il marchio SIAE ovvero rivolgersi solo al mercato estero e NON andare al cinema avrebbero dovuto cedere non ricevendo piu' soldi... e invece parole, parole, parole.... quindi nessuno sara' tanto lungimirante da boicottare quelle softwarehouse (il mondo ovunque e' uguale stanno facendo la gente con lo stampino..) e loro lo sanno....

WF
-----------------
conosci Beppe Grillo? (http://storianegata.eu/2008/06/21/beppe-grillo-non-e-un-uomo-libero/)

Il Castiglio
21-08-2008, 11.37.32
sarebbe bastato ... NON andare al cinema
E dove vai il sabato sera con la morosa ? :timid:

Scherzi a parte, dalla news non mi è chiaro se l'iniziativa è circoscritta alla sola Gran Bretagna oppure è a livello internazionale :mm: :mm:

robinhood
21-08-2008, 13.34.12
E dove vai il sabato sera con la morosa ?

Ehm.... io una mezza idea ce l'avrei...... :devil:

Comunque gli italiani si lamentano tanto poi però chinano la testa e aprono il portafogli. Da parte mia sono oltre 10 anni che non compro più un CD (e nemmeno li scarico) e 4 che non vado più al cinema (basta aspettare e li vedi in tv), ma se non siamo tutti d'accordo non serve a niente. Vorrei tanto che i CD costassero 50 euro per vedere se la gente li compra ancora

Robbi
21-08-2008, 13.49.41
Scherzi a parte, dalla news non mi è chiaro se l'iniziativa è circoscritta alla sola Gran Bretagna oppure è a livello internazionale :mm: :mm:

dalla fonte

Five of the world’s top games developers will serve notice on 25,000 people across the UK...
;)

RunDLL
21-08-2008, 17.14.18
Chiedono 300 sterline per non portare la persona in tribunale? Ma non è reato anche il ricatto?

Il Castiglio
21-08-2008, 17.51.12
Chiedono 300 sterline per non portare la persona in tribunale? Ma non è reato anche il ricatto?
Infatti da noi c'era stato il famoso caso di Peppermint col mitico avvocato Otto, che sono stati clamorosamente rimandati a casa a calci nel sedere dal Garante per la Privacy :act:
(se non ricordi la questione usa Google e troverai tutto)

Kal-El
21-08-2008, 17.59.50
Certo che, da un punto di vista marketing di immagine, queste società sembrano gestite da dei de-celebrati! :grrr:

Ma come, tra tutte quelli che scaricano abusivamente dal P2P, come prima vittima scegli una madre di due bambini disoccupata?? :inkaz:

In questo modo otterranno l'effetto contrario: l'opinione pubblica gli si schiererà contro e di conseguenza anche i politici tenderanno a dare meno corda a queste società.

Che pezzi di merda! :mad:

shadowDK
22-08-2008, 08.25.59
Chiedono 300 sterline per non portare la persona in tribunale? Ma non è reato anche il ricatto?
Ma, non lo so...lo puoi vedere come una forma di patteggiamento...
comunque quoto nicoletto, sono decelebrati...come azione può essere anche giusta in teoria, ma iniziarla ai danni di una disoccupata madre di due figli è da dementi!

Il Castiglio
22-08-2008, 08.41.20
Ma, non lo so...lo puoi vedere come una forma di patteggiamento...
comunque quoto nicoletto, sono decelebrati...
Il problema è che una volta pagati i 300, non puoi essere sicuro che non ci sarà prosecuzione in sede penale, perché se anche tu patteggi con le società per la parte civile, il tribunale può teoricamente procedere d'ufficio per il reato penale. :crying:

Comunque secondo me non siamo al giro di vite, sono ormai anni che ci sono questi tentativi da parte delle case per difendere i loro interessi, e continueranno a farlo ... è solo una delle tante battaglie in corso, la guerra è ancora lunga :devil:

P.S.: si scrive "decerebrati" ;)

giocogioco2
22-08-2008, 09.09.56
Certo che, da un punto di vista marketing di immagine, queste società sembrano gestite da dei de-celebrati! :grrr:

Ma come, tra tutte quelli che scaricano abusivamente dal P2P, come prima vittima scegli una madre di due bambini disoccupata?? :inkaz:

In questo modo otterranno l'effetto contrario: l'opinione pubblica gli si schiererà contro e di conseguenza anche i politici tenderanno a dare meno corda a queste società.

ricorda che chi scrive è sempre un giornalista che vuole fare notizia...
la madre sarà disoccupata, ma il padre magari è un qualche megadirigente che guadagna 50mila sterline al mese...e quindi la moglie invece di comprarsi il gioco lo scarica perchè fa più figo parlarne con le amiche durante il thè del pomeriggio....